Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By aza

ManaDinamica – Magia ed Entropia

La magia può sembrare una cosa meravigliosa: si tratta di uno strumento in grado di fare, in prima approssimazione, qualunque cosa.
Abbiamo tuttavia già visto nel precedente articolo che la faccenda non è così semplice: infatti, per ottenere un qualunque effetto magico che sia fisicamente coerente, abbiamo bisogno di spendere energia. E abbiamo bisogno di ottenere questa energia da qualche parte.
Ma il problema non si ferma qui: ogni volta che l’energia viene trasformata da una forma all’altra, una porzione di essa sempre maggiore viene dispersa, diventando inutilizzabile per il suo scopo originario
Oggi parliamo del secondo principio della termodinamica… applicato alla magia!

Calore e movimento
Se mettiamo a contatto tra loro due oggetti a diverse temperature, il più caldo comincerà a raffreddarsi e il più freddo a scaldarsi finché non raggiungeranno la stessa temperatura.
Questo fenomeno, detto “principio zero della termodinamica”, è evidente se mettiamo un cubetto di ghiaccio nell’acqua d’estate: il cubetto si scalda, sciogliendosi, ma nel farlo raffredda l’acqua.
Quello che è accaduto è che una certa quantità di energia, detta calore, ha abbandonato il corpo caldo, raffreddandolo, per introdursi in quello più freddo e riscaldarlo.
Questo passaggio di energia può essere “imbrigliato” per ottenere movimento: le macchine in grado di compiere queste trasformazioni sono dette Motori Termici, tra cui il motore a scoppio, il motore stirling e l’immancabile motore a vapore.

Un modellino di motore stirling. Una lieve differenza di temperatura tra il sopra e il sotto della base è sufficiente per far girare la ruota.
Un motore termico ha infatti bisogno di due “ambienti”, uno più caldo dell’altro, e la sua capacità di funzionamento dipende proprio da tale differenza di temperatura.
Quando, nel mondo reale, gli scienziati, ingegneri e inventori del ‘700 e ‘800 cominciarono a studiare il rapporto tra il calore fornito a una macchina a vapore e l’energia meccanica (cioè legata allo spostamento della vaporiera) che essa era in grado di rilasciare, si accorsero che una porzione di tale energia veniva perduta.
Infatti, parte di quel calore andava comunque a riscaldare l’ambiente esterno, più freddo ovviamente della caldaia: questo implica che, se da una parte l’aria esterna circola ed è in grado di rinnovarsi, la caldaia va via via raffreddandosi e richiede sempre nuovo combustibile.
Per quanto si possano migliorare numerose parti di un motore, per esempio riducendo gli attriti (che dissipano ulteriore preziosa energia), una porzione di dispersioni energetiche dovute a questo scambio di calore sarà sempre, inesorabilmente presente.
Tale evidenza portò a una delle formulazioni del “Secondo Principio della Termodinamica”, quella di Lord Kelvin: “È impossibile realizzare una trasformazione ciclica il cui unico risultato sia la trasformazione in lavoro di tutto il calore assorbito da una sorgente omogenea” 
Fu questa triste scoperta, l’inevitabile dispersione dell’energia, che portò gli scienziati del tempo alla definizione di una nuova grandezza fisica: l’Entropia.
Energie inutilizzabili
L’Entropia viene spesso definita come lo “stato di disordine di un sistema”, ma si tratta di una definizione che può confondere: infatti non si tratta banalmente di sistemi nei quali gli elementi siano “riposti ordinatamente”.
Due oggetti a temperature diverse e a contatto tra loro, infatti, sono ugualmente “ordinati” prima o dopo aver scambiato calore tra loro.
Quello che invece sappiamo grazie ai motori termici è che se due oggetti hanno temperature diverse è possibile usarli per generare energia meccanica, mentre questo è impossibile se hanno la stessa temperatura.
In questo secondo caso, infatti, la loro energia è stata “distribuita” tra di essi, mentre inizialmente essa era “disponibile” per generare lavoro.

Se immaginiamo le unità di energia termica come palline, esse possono essere utilizzate per produrre movimento solo finché sono separate
Badate bene che, dopo lo scambio di calore, tale energia non è stata “perduta” nel nulla: l’energia totale è conservata e così il primo principio della termodinamica, solo essa non è più “sfruttabile” alla stessa maniera.
La sua “qualità” è diminuita.
L’Entropia è, di fatto, la misura di questa “riduzione di qualità” dell’energia di un sistema.
Un’evidenza nata sia dall’osservazione naturale che dagli studi di Carnot è che l’entropia è sempre in continua, inesorabile crescita, e quindi la “qualità” dell’energia è in perenne calo.
Ciò ha portato a un’ulteriore formulazione del secondo principio della termodinamica: “in un sistema isolato l’entropia non può mai diminuire”.
Tutti i fenomeni spontanei, infatti, aumentano (o quantomeno mantengono inalterata) l’entropia del sistema: il calore fluisce da un corpo caldo a uno freddo, anche quando si cerca di imbrigliarlo con un motore, riducendo inevitabilmente l’efficacia del processo (come abbiamo già visto).
Tutti i fenomeni naturali che portano alla dispersione dell’energia sono prima o poi inevitabili: il ghiaccio fonde, gli oggetti cadono, il ferro si ossida, le pile si scaricano, le stelle si spengono e gli esseri viventi, alla fine, periscono.
Questo non significa che sia impossibile ottenere effetti opposti a quelli spontanei: abbiamo ad esempio inventato frigoriferi e condizionatori per abbassare la temperatura.
Tuttavia, tali macchinari si “limitano” a spostare il calore, ad esempio, del cibo congelato nell’ambiente fuori dal frigo, e consumano energia per farlo: parte di questa energia poi, ovviamente, non sarà utilizzabile per raffreddare gli alimenti ma verrà dispersa.
Se noi cercassimo di utilizzare la differenza di temperatura tra frigo e stanza per alimentare un motore termico, otterremmo ancora meno energia di quella necessaria per mantenere il cibo congelato.
L’energia necessaria per raffreddare un oggetto è insomma superiore a quella che si otterrebbe utilizzandolo come ambiente freddo per un motore termico: questo perché parte di quell’energia è stata dispersa proprio a causa dell’entropia.
Come per un cambio di valuta, scambiare euro per dollari avrà un costo: riscambiando indietro dollari con euro, un ulteriore costo, ci troveremmo in mano meno soldi di quelli iniziali.

Ogni trasformazione d’energia riduce quella disponibile per nella nuova forma, disperdendone inevitabilmente altra a causa dell’entropia
Inoltre, andando ad effettuare il calcolo, vedremmo che, dove l’entropia dell’interno del frigorifero è diminuita, quella del suo esterno è aumentata di una quantità superiore: l’entropia totale infatti aumenta sempre.
A seguito di un’azione su un sistema che ne riduca l’entropia ci sarà sempre un sistema più grande che lo circondi la cui entropia totale è aumentata (o al limite è rimasta identica): si dice in gergo che “l’entropia dell’universo” non può mai diminuire.
Come per i frigoriferi, anche i meccanismi degli esseri viventi riescono a mantenere sotto controllo l’entropia, a scapito tuttavia delle sostanze che espellono: gli scarti del corpo umano, se anche non fossero per esso dannosi, sarebbero comunque meno nutrienti dell’equivalente cibo necessario per crearli.
Se fossimo in grado di assimilare gli elementi nutritivi del terreno e produrre autonomamente determinate molecole biologiche necessarie per il nostro organismo, come alcune proteine, troveremmo svantaggioso nutrirci di piante e animali poiché il loro “passaggio” ha rubato energia.
Ogni trasformazione di energia ha, infatti, un determinato “rendimento”, cioè una percentuale dell’energia investita che è effettivamente utilizzabile dopo una trasformazione: il rendimento è sempre inferiore al 100% e tale perdita, dovuta all’entropia, va accumulandosi ad ogni passaggio.
Se, per esempio, della benzina viene bruciata per spingere un’automobile, tale processo è più efficiente (si ha cioè a disposizione più energia effettiva) che se tale motore fosse usato per produrre energia elettrica ed essa, a sua volta, utilizzata per alimentare un motore elettrico di un’automobile: motivo per cui le auto elettriche sono efficienti e meno inquinanti solo se ci sono scelte oculate nella produzione dell’energia elettrica.
A loro volta, i combustibili fossili come il petrolio, “fonti” di energia, non sono che l’effetto della degradazione di energie ben superiori accumulate milioni di anni fa durante la crescita, ad esempio, delle piante ormai fossilizzate e dell’azione dei batteri su di esse: l’energia spesa, insomma, per creare un albero e trasformarlo in carbone fossile è superiore a quella ottenuta bruciando quello stesso combustibile.
Per riassumere il concetto, l’entropia è la misura della degradazione dell’energia di un sistema: essa aumenta inesorabilmente a ogni trasformazione d’energia, rendendola sempre più inutilizzabile e portando spontaneamente a fenomeni come la dispersione del calore, dell’energia e la devastazione del tempo.
Gli effetti sulla magia
Ma quali effetti avrebbe l’entropia sulla magia, alla luce anche dell’articolo precedente?
Tanto per cominciare, l’energia magica disponibile sarebbe, se possibile, ancora meno.
Che sia accumulata fuori o dentro il mago, l’energia magica tenderebbe a disperdersi: sarebbe forse questo fenomeno a concedere l’esistenza di incantesimi che permettano la percezione della magia.
Questo implicherebbe, per esempio, che gli effetti magici vadano a svanire nel tempo e causino tutti quei classici eventi come l’indebolimento dei sigilli magici per trattenere chissà quale oscuro demone del passato.
Sarebbe anche molto in linea con tutte quelle ambientazioni nelle quali la magia si è via via ridotta e non sia più facile come un tempo produrre chissà quali effetti meravigliosi, un classico anche di tanti racconti  che pongono spesso le vicende in epoche successive a quelle degli dei e degli eroi: un tale sapore si respira, ad esempio, nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco, nel Signore degli Anelli ma anche, da un certo punto di vista, in ambientazioni dove magia e tecnologia si confondono come Warhammer 40.000.

Ma come giustificare la presenza di antichi artefatti di ere perdute in grado di garantire immensi poteri, come quelli tipici della terra di mezzo?
Una maniera per limitare lo scambio di energia al minimo è quello di utilizzare contenitori adiabatici, che riescono quasi ad azzerare lo scambio di calore (chiaramente non è possibile azzerare completamente le perdite per un tempo infinito… proprio per colpa dell’entropia!).
L’idea di ridurre la dispersione dell’energia è ampiamente utilizzata in ambito tecnologico per materiali isolanti (basta pensare all’edilizia o ai termos) nonché per altre applicazioni come i Volani, pesanti oggetti tenuti in rotazione nel vuoto su cuscinetti magnetici in modo che non disperdano il loro movimento rotatorio (il quale viene poi utilizzato, all’occorrenza, per produrre energia).
Impedire a un oggetto magico di rilasciare energia potrebbe essere sia una maniera per allungare la sua vita sia, nell’ottica precedente, di celarne la natura.
Ma un oggetto di potere immenso in grado di durare millenni potrebbe somigliare di più a una forma di vita magica, che ottiene la sua energia dall’ambiente esattamente come le piante (entro un certo limite) dal sole.
In base a come funzioni il mana in un mondo di finzione, oggetti e creature che si nutrono di esso potrebbero ridurne la disponibilità magica in una determinata area, cosa che potrebbe portare a divertenti implicazioni.

Ma l’effetto più importante dell’entropia sulla magia è che la sua energia è ancora più preziosa: ad ogni trasformazione, infatti, viene dissipata, che sia per il passaggio dal metabolismo umano a una riserva magica, dall’ambiente circostante agli incantesimi stessi.
Gli incantesimi poi dovrebbero, se possibile, agire in maniera estremamente diretta: sollevare un masso, per esempio, dovrebbe evitare di richiedere l’apertura di un portale sul piano elementale dell’aria per manifestare una corrente ascensionale (anche se può darsi che un mero sollevamento non sia poi così facile da ottenere… ma ne parleremo oltre!).
Alla stessa maniera, una palla di fuoco potrebbe essere ottenuta separando ossigeno e idrogeno nel vapore acqueo presente nell’aria, spezzando i loro legami tra loro e ottenendo, per ricombinazione, un effetto esplosivo… ma questo richiederebbe un enorme dispendio di energia.
Perfino l’arco elettrico di un fulmine sarebbe molto più semplice da causare, ma richiederebbe comunque più energia di una punta affilata sparata magicamente sul nemico.
Diversa invece la situazione se queste energie magiche fossero presenti e pronte a svilupparsi in maniera selvaggia: in tal caso, il mago potrebbe limitarsi a gestire con perizia il flusso magico incontrollato, lasciando la dispersione energetica più grande alla fonte magica…

Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/22/manadinamica-magia-ed-entropia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.
Read more...
By aza

ManaDinamica – Conservazione dell’Energia

Uno dei problemi da affrontare, nei giochi e nella fiction in generale, dovuto all’introduzione della magia è integrare tali fenomeni all’interno del mondo per creare un contesto coerente e in qualche modo credibile.
In questa rubrica, dedicata soprattutto agli inventori di mondi (che siano scrittori o dungeon master), cercheremo di analizzare come potrebbe funzionare una magia “fisicamente corretta” ed evitare la classica domanda: “ma perché, se c’è la magia, la gente continua a zappare la terra e morire in modi atroci?”.

IL PROBLEMA ENERGETICO
Se la magia fosse fisicamente corretta, dovrebbe rispettare alcune leggi fra le quali i famosi Principi della Termodinamica (o, per l’occasione, della “Manadinamica”).
Tra questi, il primo è il cosiddetto “Principio di conservazione dell’Energia” che richiede che l’energia totale coinvolta in un fenomeno sia conservata, cioè che la sua quantità totale al termine del processo sia uguale a quella iniziale (contando, in entrambi i casi, tutte le forme di energia presente).
Ma cos’è l’Energia?
L’Energia è una grandezza fisica che descrive vari fenomeni simili capaci di trasformarsi l’uno nell’altro: l’energia elettrica usata per alimentare una stufa si trasforma in energia termica, e quella termica in un motore produce energia meccanica sotto forma di velocità (energia cinetica) e/o sollevando pesanti carichi (energia potenziale).

Ma l’energia è anche la base del funzionamento del nostro corpo: noi otteniamo energia dal cibo che mangiamo (dove è accumulata in forma di energia chimica dei suoi costituenti nutritivi) e usiamo questa energia per muoverci, respirare, pensare e per il corretto funzionamento del nostro metabolismo.
Possiamo dire tranquillamente che la stragrande maggioranza dei fenomeni che conosciamo prevede trasformazioni e scambi di energia, e la magia non può non ricadere in questo sistema: per sollevare un masso con il potere di un incantesimo, l’energia necessaria deve essere ottenuta da qualche parte.
È questo continuo richiamo al “pagamento” di energia che permette di creare un sistema magico fisicamente coerente. Non solo, l’incantesimo deve richiedere tutta l’energia necessaria per ottenere l’effetto desiderato: la generazione di temperature estreme di una palla di fuoco, la crescita di una pianta o lo spostamento di masse ingenti può richiedere una quantità estrema di energia, e talvolta anche difficile da calcolare (soprattutto quando ci sono di mezzo creature viventi o teletrasporti, ma avremo modo di parlarne in altri articoli).
Cerchiamo dunque di rispondere alla domanda: da dove proviene tutta questa energia?
MICROORGANISMI E CONDENSATORI
Una prima possibilità evidente è che l’energia possa essere ottenuta da quella del mago stesso.
Il corpo umano consuma l’energia ottenuta dal cibo per le sue attività, compresa una fetta importante (circa il 60-70%) unicamente per mantenere le funzioni vitali come la respirazione, la circolazione, il pensiero e il mantenimento della temperatura.
Un essere umano, in base all’età, al sesso e all’attività che compie, ha un consumo energetico quotidiano che può andare tra le 1500 e le 2500 kilocalorie circa: la stessa quantità di energia, espressa in Joule (l’unità di misura dell’energia nel sistema internazionale), oscilla tra i 6300 e i 10500 KiloJoule.
Se fosse possibile prendere una piccola frazione, ad esempio l’1% dell’energia di una “persona media” (8000 KJ per comodità), avremmo a disposizione 80 KJ, cioè 80.000 Joule.

Ma “quanti” sono 80.000 Joule?
Sono, ad esempio, pari all’energia necessaria per sollevare di un metro un masso di 8 tonnellate!
L’energia per una simile impresa titanica, ben lontana dalle capacità umane e facilmente assimilabile a un “prodigio magico”, è pari al solo 1% dell’energia consumata da un essere umano “medio”.
Ciò che impedisce a una persona di usare la sua energia in questa maniera è il concetto di “potenza”, cioè l’ammontare di energia che può essere emessa in un determinato ammontare di tempo. I nostri muscoli non sono abbastanza potenti da sollevare massi di una tonnellata (1000 kg) in alto di un metro, ma più che capaci di trasportare un oggetto di 10 kg per un dislivello di 100 metri: queste due azioni richiedono lo stesso ammontare di energia, ma la prima richiede molta più forza e molto meno tempo.

Se riuscissimo a rilasciare energia in tempi inferiori, potremmo letteralmente dare vita alla magia partendo dalla stessa energia dei corpi umani: ma come accumulare questa energia e rilasciarla tutta assieme?
Un mago potrebbe avere una “riserva” di energia magica che viene lentamente ricaricata dal suo stesso metabolismo e che può essere rilasciata rapidamente dando vita a effetti magici, e l’energia mancante del mago potrebbe giustificare la classica carenza di forza fisica che accomuna i maghi in molti giochi di ruolo.
Un’opzione potrebbe essere fare ricorso a sostanze prodotte dall’organismo e accumulate in appositi tessuti, come facciamo già nella realtà con i grassi, in grado di essere “bruciate” per ottenere un picco di energia.
Se invece non volessimo alterare la biologia umana, potremmo immaginarci un microorganismo simbiontico simile ai famosi Midi-Chlorian di Star Wars, in grado di sopravvivere solo in organismi molto specifici (magari in maniera simile a quello che accade con gli antigeni del sangue, solo più complesso).
Infine, il mago potrebbe ottenere energia sottraendola dagli esseri viventi circostanti, in pieno stile “rituali sacrificali” o, più semplicemente, prendendo ispirazione dalla recente serie di The Witcher.

Il rilascio dell’energia dovrebbe essere rapido, con un funzionamento simile a quello del flash delle macchine fotografiche. Le pile, infatti, non sono in grado di fornire una potenza sufficiente per il lampo: il flash, in questo caso, è ottenuto da un Condensatore, un componente dei circuiti in grado di accumulare al suo interno cariche elettriche (cioè, sostanzialmente, elettroni, le particelle che compongono la corrente elettrica) e di scaricarsi molto velocemente.
In questo modo, anche se la velocità di ricarica della pila è ridotta, il condensatore è in grado di fornire rapidamente una grande quantità di energia per il flash: allo stesso modo, un mago dovrebbe essere in grado di bruciare rapidamente la sua riserva energetica per ottenere, in poco tempo, grandi quantità di energia per dare vita ai suoi incantesimi.

Un condensatore. La vostra scheda madre ne è piena.
CATALIZZATORI
Se invece l’energia fosse ottenuta esternamente dal mago, come potrebbe egli averne accesso? E come giustificare una quantità limitata di uso di tale potere?
Sempre pensando a un consumo (almeno iniziale) di energia da parte del mago, si potrebbe ipotizzare un’interazione tra il mago e una sostanza esterna, simile alla Trama nel mondo di Forgotten Realms, grazie al quale il mago ottiene i suoi effetti facendo da catalizzatore.
In chimica, molti processi che trasmettono energia verso l’esterno (esoergodici) non avvengono spontaneamente, ma devono essere “stimolati” tramite una certa quantità di energia iniziale, detta energia di attivazione. Si può immaginare, ad esempio, che una certa reazione rilasci 5 Joule di energia, ma che la sostanza debba prima ricevere due Joule come energia di attivazione per avere inizio.
Un esempio pratico di questi fenomeni sono le combustioni, delle quali parleremo in un futuro articolo: un oggetto che brucia emette energia termica, ma ha prima bisogno di un innesco, un evento in grado di fornirgli l’energia necessaria per far partire la combustione.

Un Catalizzatore è un elemento, di solito una sostanza chimica, in grado di produrre un effetto di Catalisi, cioè di ridurre l’energia di attivazione: nell’esempio precedente la reazione potrebbe, grazie a un catalizzatore, richiedere un solo Joule per avere inizio.
Se il mago fosse in grado di agire da catalizzatore per la magia, questo spiegherebbe come mai solo i maghi sono in grado di usare tale potere, cioè perché l’energia di attivazione è troppo elevata e i non-maghi non sono in grado di abbassarla.
Contemporaneamente, se fosse sempre lui a fornire l’energia iniziale (ridotta grazie alla catalisi) si giustificherebbe anche un utilizzo limitato della magia da parte dell’incantatore.
MASSA ED ENERGIA
Un’ultima, notevole fonte di energia è la cosiddetta annichilazione della materia: la possibilità cioè di trasformare direttamente materia in energia mediante la famosa formula di Einstein.

Si tratta di una quantità di energia enorme: mezzo grammo di materia produrrebbe la stessa energia della bomba di Hiroshima.
Fortunatamente si tratta, nel mondo reale, di un processo assai complesso da ottenere: per avere una annichilazione è necessario far incontrare ogni particella del nostro materiale con la sua antiparticella. Queste ultime sono complesse da ottenere e prodotte solo da reazioni nucleari rare e altresì molto costose, in termini energetici (e non), da ottenere: all’attuale stato delle cose, il più grande apparato in grado di generare tali antiparticelle (il Large Hadron Collider, o LHC, del CERN di Ginevra) sarebbe in grado di ottenere un grammo di antimateria in… qualche milione di anni!
Tuttavia, immaginando di ottenere energia dai due processi precedenti, sarebbe forse possibile annichilire quantità di materia sufficientemente piccole da concedere comunque effetti prodigiosi… se l’antimateria fosse già presente. Infatti, produrre antimateria richiede processi molto più costosi (in termini di energie) di quanto poi riottenuto dall’annichilazione, fino a 10 miliardi di volte tanto.
Anche se, infine, essa fosse già disponibile al mago, questi dovrebbe assicurarsi di mantenere l’antimateria confinata nel vuoto, impedendogli di interagire con qualunque genere di materia, perfino l’aria: tale situazione viene comunemente ottenuta, nel mondo reale, tramite potenti campi elettromagnetici che possono risultare letali alle persone che si avvicinano troppo.

Sarebbe invece possibile ottenere parte dell’energia dagli atomi mediante fusione e fissione: in questo caso, tuttavia, la quantità di energia ottenuta da ogni atomo è molto inferiore e sarebbero necessarie quantità importanti di materiale (e il materiale giusto!), nonché condizioni peculiari di temperatura e pressione altrettanto complesse da ottenere (che richiederebbero ulteriori, drammatiche energie iniziali).
IL PREZZO DA PAGARE
Questa (relativamente) vasta serie di opzione potrebbe far pensare che ottenere energia possa essere semplice, ma si tratta di una conclusione errata.
Il mago dovrebbe indubbiamente pagare il prezzo iniziale consumando parte della sua stessa energia, energia che, se fosse accumulata in una sorta di condensatore magico, non sarebbe disponibile dell’incantatore (al di fuori del suo uso magico) e lo lascerebbe permanentemente spossato.
Se facesse inoltre da catalizzatore per una qualche fonte esterna di energia, essa si andrebbe, nel tempo, a consumare inevitabilmente la fonte di energia magica esterna proprio come i combustibili che diventano inutilizzabili dopo essere bruciati.
Infine, la stessa capacità di annichilire materia richiederebbe una grossa fonte di antimateria oppure energie tali da non giustificarne l’utilizzo, e anche l’energia nucleare si potrebbe sfruttare solo con condizioni estreme di temperatura e pressione.

E’ evidente dunque che l’idea di usare la magia per affrontare problemi altrimenti risolvibili è una mossa assai sconveniente, e che rivolgersi agli incantesimi dovrebbe essere giustificato solo da una necessità particolare e immediata.
E ancora non abbiamo parlato del fatto che non tutta quell’energia può essere utilizzata per lanciare una magia… ma per quello, aspettate il prossimo articolo di Manadinamica!
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/15/manadinamica-conservazione-energia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Exploring Eberron uscirà a Luglio 2020 su DMs Guild

Inizialmente previsto per Dicembre 2019, Exploring Eberron di Keith Baker - il creatore originale dell'ambientazione Eberron - ha finalmente una data di uscita definitiva: Luglio 2020. Come spiegato sul suo sito ufficiale, infatti, Kaith Baker si è trovato costretto a posticipare la pubblicazione del supplemento non solo per via del COVID-19 e di altri contrattempi personali, ma anche per darsi il tempo necessario a inserire al suo interno tutto il materiale promesso. Nonostante il ritardo, tuttavia, ora il manuale è nella fase conclusiva della sua produzione e sarà dunque disponibile a Luglio sul DMs Guild, lo store online ufficiale della WotC.
All'interno di Exploring Eberron, Keith Baker esplorerà nel dettaglio i luoghi e i piani d'esistenza di Eberron a cui i manuali del passato hanno prestato minor attenzione. E' possibile dare un primo sguardo al contenuto del manuale grazie alle Anteprime rilasciate dall'autore il Maggio scorso. Trattandosi di un manuale Terze Parti pubblicato su DMs Guild, invece, purtroppo non è possibile aspettarsi una sua traduzione in lingua italiana (a meno che la WotC decida altrimenti).
Inoltre, come rivelato dall'autore sul suo sito ufficiale:
Trattandosi di un manuale pubblicato da Terze Parti (si tratta di un supplemento realizzato da Baker e non dalla WotC), il materiale contenuto in Exploring Eberron non potrà essere considerato canone ufficiale di Eberron. Poichè, tuttavia, ogni gruppo può decidere da sé la forma che Eberron avrà al proprio tavolo (come ricordato da Baker stesso), starà ad ogni gruppo decidere se considerare valide o meno le informazioni pubblicate da Baker in questo supplemento.
  Exploring Eberron sarà disponibile sia in versione con copertina rigida, sia in versione PDF. La prima versione sarà un libro con copertina rigida premium da 8,5″ x 11″ (simile al formato dei manuali ufficiali WotC).
  Non è possibile preordinare Exploring Eberron (DMs Guild non consente le prenotazioni), quindi i tempi di consegna della copia cartacea cartonata sono di almeno 1-2 mesi, ma sarà possibile avere immediatamente la copia PDF. Prima di ordinare la versione cartacea, tuttavia, assicuratevi che su DMs Guild sia disponibile la spedizione nel nostro paese.
  Il supplemento avrà un totale di 247 pagine e conterrà 49 illustrazioni originali. Grazie a @senhull per la segnalazione.

Fonte: http://keith-baker.com/bts-exploring/
Read more...

Guidiamo assieme la DL verso il futuro

Come vi accennavamo nell'annuncio di settimana scorsa, lo Staff D'L ha ora aperto per voi un sondaggio tramite cui ci potrete fornire informazioni ed indicazioni per meglio impostare il futuro corso degli articoli del nostro amato forum. Il sondaggio resterà aperto per 2 settimane, fino al 06 Luglio.
Oltre a fornirci alcuni indicazioni generali su voi come utenti e sui giochi che più amate e giocate, vi chiederemo anche di darci delle indicazioni sul grado di interesse che potreste avere verso alcune generiche categorie di articoli, dagli approfondimenti su determinati aspetti del gioco (il che può intendere sia un'analisi di come certi aspetti sono presenti nei giochi attuali, sia una visione della loro evoluzione negli anni) ai consigli di varia natura su come gestire i vostri gruppi, le situazioni di gioco o la creazione di materiale per le sessioni.
Vogliamo potervi offrire informazioni e articoli sugli argomenti di maggiore interesse per la community e faremo affidamento sulle informazioni che ci fornirete tramite questo sondaggio per meglio dirigere il futuro corso della nostra community.
LINK AL SONDAGGIO
Grazie ancora per il supporto che ci dimostrate sempre e buon gioco a tutti!
Read more...

Heroes' Feast - Il manuale ufficiale di ricette per gli eroi di D&D

Lo stesso giorno in cui annunciava ufficialmente la nuova avventura di D&D legata alla Storyline del 2020, la Wizards of the Coast ha deciso di rivelare l'uscita di un altro libro di D&D ancora più particolare, pensato questa volta per soddisfare gli stomaci degli Avventurieri piuttosto che i loro cuori e le loro menti. Heroes' Feast, infatti, è un vero e proprio manuale di ricette creato traendo ispirazione dal mondo magico di D&D, il cui scopo è quello di consentire agli appassionati di Dungeons & Dragons di tutto il mondo di prepararsi piatti, bevande e snack degni di un banchetto degli eroi...o di un rapido pasto consumato durante il viaggio o davanti al fuoco scoppiettante del proprio accampamento.
Le 80 ricette contenute in Heroes' Feast sono state realizzate da uno chef professionista proveniente da una delle migliori cucine d'America. Il libro, attualmente previsto solo in lingua inglese (non è noto se ne verrà fatta una traduzione), uscirà il 27 Ottobre 2020 al costo di 35 dollari.
Qui di seguito potete trovare la descrizione ufficiale di Heroes' Feast, oltre ad alcune anteprime (cliccate sulle immagini per ingrandirle):
Heroes' Feast
80 ricette ispirate al magico mondo di D&D - perfette per una quest solitaria o per un banchetto condiviso con i propri compagni d'avventura.
Dagli esperti di D&D dietro a Dungeons & Dragons Art & Arcana arriva un libro di ricette che invita gli amanti del fantasy a conoscere le loro culture immaginarie preferite attraverso la loro cucina e i loro stili di vita unici. Grazie a questo libro, potrete preparare piatti delicati abbastanza da consentirvi di mangiare come elfi e come i loro cugini drow, oppure forti abbastanza da banchettare come un clan nanico o come una chiassosa orda orchesca. Tutti gli ottanta piatti - realizzati da uno chef professionista proveniente da una delle migliori cucine del paese - sono deliziosi, facili da preparare e composti da ingredienti sani e facilmente rintracciabili nel nostro mondo.
Heroes' Feast contiene ricette per spuntini come Bytopian Shepherd's Bread (Pane del Pastore Bitopiano), Iron Rations (Razioni di Ferro), savory Hand Pies (Tortine Tascabili salate) e Hogs in Bedrolls (Maiale Arrotolato; probabilmente involtini di maiale, NdTraduttore), così come portate principali vegetariane, a base di carne o a base di pesce quali Amphail Braised Beef (Brasato di Manzo di Amphail), Hommlet Golden Brown Roasted Turkey (Tacchino Arrosto di Hommlet), Drow Mushroom Steaks (Bistecche ai Funghi Drow) e Moonshae Seafood Risotto (Risotto ai Frutti di Mare di Moonshae). Sono anche presenti dessert e cocktail come Heartlands Roseapple & Blackberry Pie (Torta di Mela Rosa e di More delle Heartlands), Yawning Portal Biscuit (Biscotti del Portale Sbadigliante) e Chultan Zombie (Zombie di Chult) - e tutto ciò che si trova in mezzo, in grado di soddisfare il desiderio (il termine originale "craving" ha anche significato di "voglia", "appetito", NdTraduttore) di qualsiasi avventura.
DETTAGLI DEL PRODOTTO:
Prezzo: 35 dollari
Data di uscita: 27 Ottobre 2020
Lingua: Inglese
Formato: Copertina Rigida
Link alla pagina ufficiale del prodotto: https://dnd.wizards.com/products/fiction/heroes-feast


Fonte: https://dnd.wizards.com/products/fiction/heroes-feast
Read more...
Bomba

Capitolo Quattro – Un percorso nella terra delle illusioni

Recommended Posts

Astrid

Il sogno, una volta concluso, vide i giovani eroi venir catapultati fuori dal sogno e una Astrid alquanto confusa da questi continui sbalzi dimensionali ed onirici Dov'è la merdaccia?! Esclamò rabbiosa, sebbene non fosse ben chiaro se si riferisse alla strega o ad Angelica per poi voltarsi con fare inquisitorio verso Ragnar E tu perchè hai la camicia addosso? Che ti salta in mente?! Continuò per poi realizzare che era tornata nel mondo reale... E che erano iniziati dei grossi guai. Efraym e Kat stavano per venir puniti per chissà quali crimini! No, no fermi! Si rivolse agli elfi, shockata dalla situazione Lei non può aver fatto niente di male! La conosco da anni! È una delle ragazze più assennate che io conosca! Continuò nei confronti degli elfi per poi rivolgersi ai giovani Bjornsonn/dottìr e a Shaun Posso portarla via in un attimo, non ci troveranno! Vi prego! Non posso vederla venir punita così! Non se lo merita! Sussurrò spaventata, avvicinandosi ai tre avventurieri, per fare in modo che le guardie non sentissero.

La ninfa, in attesa della risposta dei tre ragazzi, rivolse uno sguardo supplicante alla sorella: la stava supplicando di lasciarsi aiutare.

Spoiler

+5 diplomazia, voglio aiutare Luna

@REDDISH-MUSE @Ian Morgenvelt @Cronos89 @Ghal Maraz

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia 

Vassi guardò sconsolata verso il portone spalancato da Finres dove un buon numero dei suoi compagni  si stava dirigendo e decise di non intromettersi.

Finora la sua parola con Ef non era servita a molto e unirla adesso alla cacofonia crescente avrebbe significato solo aggiungere confusione. 

Si volse dunque verso l l'interno e l l'occhio le cadde su di una pergamena abbandonata sulla panca; curiosa ne controllò il contenuto prima di farla scivolare discretamente nello zaino.

Eoliòn posso parlarti un attimo ?

[spoiler per @Pyros88 e tutti coloro che vogliono unirsi]

Spoiler

Ho bisogno di aiuto per decifrare le frasi appena sentite disse evitando accuratamente di pronunciare il nome della strega e sedendosi in un posto tranquillo.

Ella indubbiamente conosce i nostri genitori ed è convinta abbiano fatto un grave torto a lei stessa o a qualcuno cui è molto legata.  Per questo vuole vendetta ed è un bel po' che ci lavora.

Penso che la prima cosa da capire è se quello con cui la conosciamo è il suo vero aspetto ed è davvero un'elfa . Inoltre l' accanimento con cui vuole la corona mi porta a pensare che il momento dell'offesa possa essere legato alla scelta di chi fare regina. Furono i nostri genitori a consigliarlo, vero? Può trattarsi di una delle pretendenti rifiutate o di qualcuno della loro scorta? Qualcuno che ci avrebbe guadagnato molto se fosse stata scelta un altra persona.

Oppure può essere una questione di cuore e in questo caso si spiegherebbe la rabbia verso i Draconis,  mio padre...tentenno' non sapendo bene come dirlo,  bhe lui non si può dire che sia un santo.

C'è poi la frase  " non credere che questa mano conti solo la regina", l'ho sentita male io o ha detto proprio così?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna

Quando Astrid le si avvicinò per proporle quel piano di fuga la ninfa la fulminò con lo sguardo No disse afferrando il braccio di Astrid e stringendolo Ora nessuno farà niente le dita di Luna strinsero ancora di più la carne Se tu sparissi con Kat la vedrebbero come una azione contro di loro e andremmo tutti nei guai. Ora tu stai brava e buona. In silenzio possibilmente e ferma!  @Plettro

Edited by Cronos89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Stiamo leccando i piedi? Ma gli è chiaro dove ci troviamo e quale sia la nostra missione? Tranquilla, Angelica, son certo che presto imparerà a valutare il peso delle sue azioni. Disse alla Draconis, visibilmente alterata, guardando poi Finres Lo vede? È chiaramente fuori di sé. Beh, per lo meno è riuscito a fornirmi un appiglio. Guardò perplesso Astrid quando gli chiese dettagli sulla sua camicia, decidendo che avrebbe approfondito in un secondo momento. Spesso gli veniva detto che le ragazze "lo stavano spogliando con gli occhi", ma non credeva che arrivassero al punto di convincersi che non avesse nulla indosso. Ascoltò quindi la proposta di Astrid, parlandole in un sussurro Tranquilla, Astrid, non la toccheranno. Ci pensiamo noi. Una sfida: proprio come piace a me. Le chiedo di analizzare i fatti per un momento, padre Finres. Quel lucertoloide è stato, giustamente, mandato nel canile e una delle nostre compagne ha scelto di seguirlo, per assicurarsi che non combinasse guai. Ricorderà benissimo ciò che ha fatto all'interno del tempio. Disse all'elfo, tornando quindi ad esporre la sua "arringa". Noi le abbiamo raccontato solamente la verità, come ha potuto vedere poco fa in seguito al risveglio di Luke. Perché allora definirci delle spie o dei bugiardi? E le assicuro che non è nostra intenzione nuocere a Frondargentea: non ci saremmo portati dietro un simile individuo, altrimenti. È lui l'unico colpevole dell'intera situazione, come avrà compreso. La nostra compagna è solamente una sua vittima.

Spoiler

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eoliòn Von Gebsatell (umana silverbrow mezza celestiale) 

Erano sul punto di combattere, di affrontare la strega. Sorprendendola magari con la loro forza congiunta o venendo magari travolti dai suoi poteri sconfinati in quel mondo onirico di cui era la regina indiscussa. Non lo avrebbero però saputo, non quella volta, perché di colpo vennero catapultati fuori dai sogni di Dorian. Lì per lì, Eoliòn non capì che cosa fosse successo, realizzò che Dorian doveva essersi svegliato. Era riuscito a farlo di propria iniziativa troppo preoccupato per l'esito della battaglia fra la forza di sua madre e noi o qualcuno lo aveva svegliato dall'esterno? Dalle prime parole e dall'imbarazzo di suo cugino capì che non era del tutto consapevole di quello che era accaduto, non poteva essere stato lui. Si guardò intorno furente, la loro migliore occasione di cogliere di sorpresa la strega e di sconfiggerla era sfumata. Suppose ben presto che potesse essere stato il sacerdote e/o le guardie appena si fossero rese conte della loro sparizione, nonostante i probabili tentativi diplomatici di quelli rimasti nel piano reale per giustificarsi e spiegare la situazione. Ma non era nemmeno quella la verità, no la verità era ben più sconcertante frustrante e deludente: era tutta colpa di Efraym. Eoliòn era enormemente amareggiata ed arrabbiata, il suo amico nonostante le promesse fatte a Lagocristallo, nonostante l'importanza ed unicità di questa missione, aveva di nuovo fatto un bel pasticcio e non solo aveva interrotto il sonno di Dorian ma li aveva anche cacciati nei guai con gli elfi di Fodell. "Tu... TU!?! TU! TU!!! ... " si limitò a dire infuriata, le parole che le venivano meno e dovendosi anche tappare la bocca per non dire troppo di fronte agli Elfi, le mani strette a pugno mentre le braccia tese lungo i fianchi. "COME HAI POTUTO?!?". La nobile era talmente fuori di sé che inziarono a lacrimare gli occhi, a piangere per la disperazione, lo sguardo che dardeggiava su Efraym ed allo stesso tempo lo guardava ferita e tradita nella propria amicizia e fiducia. Non ne poteva più di Efraym. Dopo quello che aveva causato per lei non era più un amico e nemmeno una persona che volesse nemmeno avere nella propria visuale. Si Sarbbe adoperata perché fosse espulso dall'Istituto e si augurò che i suoi genitori fossero abbastanza assennati da capire che non era assolutamente adatto come futuro regnante della Savana: avrebbe sempre e solo combinato guai. 

Vassilixia arrivò provvidenziale a portarla via e consolarla, voleva parlarle ed Eoliòn fu felice di potersi allontanare da Efraym e di poter pensare, anche solo per un attimo, ad altro allontanando la mente da quella situazione così dolorosa e preoccupante. @shadizar

Spoiler

"Sì, anche io ho sentito quelle parole. Ma era un semplice metafora usando le carte oppure era un riferimento più sottile e concreto ad una regina vera e propria? Considerate le sue intenzioni forse parlava di sé stessa e magari di Dorian come re?" 

"Non saprei, da che io ricordi il regno degli Elfi non ha mai avuto particolari rapporti con gli altri regni, Glantria compresa. Non vi fu nessuna offerta di matrimonio verso mio zio, il principe. Ricordo però delle voci di corridoio riguardanti una tresca fra Derbel, non ancora sposato a Marie Antoniette, ma già promessi sposi fin da piccoli, ed una elfa che faceva parte degli Eroi di Fridrakes. Ariabel, credo si chiamasse così. Solo che ad un certo punto il suo nome non compare più nei racconti degli Eroi di Firedrakes e già prima era citata solo occasionalmente e con ruolo assolutamente marginale nelle gesta del gruppo. Potrebbe essere lei e Zaleria essere un nome sostitutivo per non farsi riconoscere immediatamente oppure si tratta di una persona molto legata a lei. Ma il perché cerchi vendetta mi è oscuro, forse per qualche torto durante quella relazione vociferava? Forse un amore tradito. Forse Derbel ha dovuto sposare Marie Antoniette per convenienza politica data la precaria sidtuazione del regno con Glantria disperatamente in cerca di alleati in preparazione della imminente Grande Guerra. Ma sono solo supposizioni che sto facendo sul momento, non ho elementi validi per sostenerle concretamente."

"Ad ogni modo ho notato un dettaglio che potrebbe avere dei risvolri preoccupanti, ma anche utili. Appena si è rivelata, quando eravamo ancora nel Palazzo di Firedrakes, ha detto di aver letto i nostri nomi giusto poco prima. Io penso che qualcuno l'abbia avvertita, forse una spia a Glantria oppure a Lagocristallo. Il mio pensiero corre anche alla professoressa MdC e a mio fratello Luke, e se fossero caduti in mano a degli agenti di Zaleria ed avessero strappato loro i nostri nomi ed il motivo della nostra presenza assieme a Dorian?"

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Gente accorse e la tensione si rese più alta, e alta e alta. La mano di Ef tremò ancora verso la sua spada.

@Pyros88 El... io... non è solo colpa mia... i cani... io... disse Efraym cercando di giustificarsi, non servì a molto, né ad Eoliòn né a lui.

Decise di gonfiare il petto ed annuire Come avrete capito sono l'unico colpevole di tutta questa storia, mi rammarico della mia inadeguatezza e pagherò la pena che mi spetterà secondo le leggi di Frondargentea... la voce era calma, scandiva le sillabe come un orologio ticchettante. Non voglio che Kat sia punita... non dopo le belle parole che ha usato per me... pensò guardando la sua amica. La mano tremò ancora verso l'elsa della spada.

@Cronos89 @Plettro @Ian Morgenvelt @PietroD @REDDISH-MUSE

Ef chiamò gli altri Luna, Ragnar, Astrid... portate Kat via, Murloht vai con loro... prese Kat per la mano destra e tese l'altra mano ai ragazzi che si trovavano dall'altra parte delle guardie, così fece per condurre Kat tra le braccia di Astrid. Dai Kat! Domani poi ti faccio conoscere il mio nuovo cane preferito. sorrise incitando Kat a seguirlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia con @Organo84 e @Pyros88 post aperto a chiunque voglia sentire ed intervenire 

Spoiler

La traccia Ariabel è possibile, dovremo chiedere anche agli altri se qualcuno si ricorda di lei. Sarebbe anche splendido poter comunicare con qualcuno dei nostri genitori.

Non appena fu possibile Vassilixia cercò di condurre anche Deborah a parlare con loro.

La dimensione del sogno mi ha molto colpita Deborah,  io non sono un esperta in, come l' avete chiamata, oniromanzia?Ma mi è parsa molto efficace e avrei piacere di riprovare.

In tal caso però avrei un paio di domande: al momento del risveglio perché siamo stati ricacciato in questo preciso punto? Non ci sarebbe modo di uscire dalla parte della strega? Se potessimo raggiungerla così  sarebbe un grande vantaggio.  Anche se a seguirla fosse solo un famiglio o un qualche tipo di magia che possiamo rintracciare. 

Inoltre non riesco a comprendere la natura del tuo incantesimo.  Noi eravamo tutti intorno a Luke quando hai usato la pergamena ma lei come fa? è possibile lanciarlo a distanza senza vedere o sapere con precisione dove è il bersaglio? Nemmeno la prima volta? E adesso ti farò una domanda che probabilmente ti sembrerà stupida: è possibile che la strega sia sempre con Luke pronta a prendere il controllo quando si addormenta?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mulroht Tanner

In attesa della decisione degli elfi, cominciò a lasciare al suolo le proprie armi. Poiché intendeva sostituirsi nella punizione a Kat, si preparava ad essere catturato.
Le parole del principe della savana, tuttavia, insieme al suo atteggiamento, non gli piacquero affatto. Trull gli avrebbe imposto di intervenire, al meglio delle sue capacità, e così fece. Si rivolse direttamente al rettile.
"Efraym, non sei tu che puoi decidere chi e come sarà punito. Al massimo, puoi chiedere a loro."
disse il  mezzonano, mettendo una mano sull'elsa della spada di Efraym, e sussurrandogli alcune parole con tono deciso. 

Spoiler

"Sgancia la vagina. Mollala. Senza estrarre la spada. Accetta la tua sorte e domani ti leccherai le ferite senza fare altro danno a tutti i nostri compagni." 

@GelTheBest

 

@DM

Spoiler

Se Efraym tenta di reagire alle guardie, Mulroht tenterà di piantagli gli artigli nella spalla che regge l'arma.

Iniziativa: +6

Ring of anticipation [doppio tiro di iniziativa]

Claws: +11/11

Danno: 1d4+5/1d4+5

Bite: +6

Danno: 1d6+2

AC: 22

HP: 70/70

 

Edited by PietroD
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Damien Marsh (Human/Half-Fiend)

...un nome... pensò con un sorrisetto ..peccato avrei voluto scambiare altre due parole.. concluse notando come lo scontro fosse inevitabile. Un suono in un ambiente lontano però ruppe il momento. In poco tempo il gruppo venne ricapultato sul piano materiale, Dorian era stato svegliato. 

La scena che appari al mezzo-demone era tragicomica, Efraym che si avvinghiava con i cani presenti, giocando nel fango mentre il loro abbaiare risuonava in tutta la città. ...è fuori di testa.. pensò ironicamente stupito, osservando il lucertoloide, mentre alcune guardie si avvicinavano preoccupate dal frastuono. La situazione precipitò in poco tempo, le guardie, sostenute dalla "furia" del sacerdote non sembrarono pensarci due volte nel tentare di portare via i due membri del gruppo. ...ecco qua come vedi le tue azioni non mettono nei casini solo te, ma anche gli altri disse ad Efraym, senza giudicare, ma in tono affaticato dopo essere stato scaraventato avanti ed indietro in un sogno.  scusate.. si avvicinò alle guardie siamo un gruppo che si era perso in queste zone e ci hanno ospitato gentilmente in questo tempio..non era nostra intenzione dare disturbo continuo osservando gli altri membri del gruppo lo so siamo una comitiva un po..particolare...siamo originari di vari luoghi di Arth..per esempio loro vengono dalla savana disse girando lo sguardo verso Efraym ..in teoria è anche una persona importante li.. aggiunse con un tono traballante visto la netta contrapposizione delle sue azioni con il ruolo di principe ..comunque quello che volevo dire è che non è nostra intenzione causare problemi..anzi siamo a vostra piu completa disposizione disse accennando un inchino verso le guardie per poi concludere vi prego di sfruttare la nostra presenza in questo luogo in modo da ripagarvi dell' ospitalità che ci avete dato e di farci perdonare per il disturbo che vi abbiamo recato stasera. Sapeva che non sarebbe stato facile calmare gli animi, però con quelle sue parole cerco di deviare l'attenzione da quella situazione, cerando di mostrare una opportunità da sfruttare, invece di un fastidio da sistemare. 

Spoiler

Raggirare +11

Per cercare di evitare la "gogna", usando i loro servigi come "pegno da pagare". 

 

 

Edited by AndRe89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

"Noi, purtroppo, non abbiamo risolto niente, D...",  Shaun si corresse appena in tempo, proseguendo poi con particolare enfasi:"LUKE, amico mio, mi spiace"".

Il ragazzo cercò di consolare e confortare il giovane principe, mettendogli una mano sulla spalla, con la sua solita mancanza di consapevolezza che gli tornava, per una volta, stranamente, utile: qualunque imbarazzo potesse avere Dorian in quel momento, ebbene, passò su Shaun come un soffio di vento primaverile. 

"Ma non ci arrenderemo, amico mio, stai tranquillo! Te lo prometto".

Deciso a non rischiare di rovinare i tentativi di Ragnar e Luna, ma soprattutto non desideroso di prendere a pugni un (ex?) amico in mezzo ad un villaggio di Elfi autarchici, xenofobi e militarizzati, Shaun restó nel tempio, guardando di sottecchi Vassilixia, cercando di non sorridere troppo: benché ormai non si parlassero da qualche giorno, per Shaun nulla era cambiato e voleva solo vederla felice. Cosa che gli sembrava sarebbe stato possibile proprio con Dorian, il cui cuore gentile e generoso gli ricordava tanto quello di zio Trull. 

Confabulatori

Spoiler

"Siamo tornati da dove siamo partiti, direi. Cioè, da attorno alla nostra ancora: siamo entrati nel mondo dei sogni di....Luuuuuke (!!!) e siamo rispuntati vicino a lui. Quella lì, invece, sembra saper fare cose che noi non potevamo fare per davvero.

Immagino si tratti di potere ed esperienza: la magia, in fondo, funziona su questi principi. E ci sono comunque delle regole. Meglio essere tornati qui, che altrove, comunque. Una creatura che può fare questo ai sogni altrui... pensate cosa potrebbe fare a dei viaggiatori del sogno inesperti ed impreparati, se rilanciati improvvisamente, inaspettatamente, violentemente nel mondo della veglia?", Shaun ragionó, in un moto rettilineo uniforme di pensiero logico e razionale che normalmente sarebbe stato associato a Luke (quello vero).

Ma, sebbene quasi nessuno lo sapesse e volesse accettare l'eventualità, il giovane Draconis aveva effettivamente ereditato qualcosina anche della testa di suo padre, in fondo in fondo.  

Peccato che si riservasse di farlo vedere solo in condizioni di estrema ed assoluta necessità!!!

@shadizar @Pyros88 @Organo84

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) 

Madnyss & Sorrow(Burattini)

NO! Fu il grido della Burattinaia che attreversò sia il mondo dei sogni che il mondo materiale, poco prima di ritrovarsi a terra accanto agli altri. I due piccoli pupazzi si rianimarono, inspirando dell'aria, di cui non avevano bisogno, come se fossero stati in apnea per minuti. Non così presto... Mormorò... La Borealis si rialzò da terra, con interamente i capelli davanti al viso, l'espressione sprettrale, quasi maligna che puntò sui compagni di viaggio che erano rimasti fuori, del tutto disinteressata alle stupidaggini elfiche paranoide e razziste che stavano accadendo al momento... Una cosa... Una cosa doveva fare ed era fare in modo che non si svegliasse... È incredibile... Gli occhi puntarono su Efraym, quale si era evinto fosse il responsabile del casino. Avevo mosse le mie perplessità sul tenerlo, ma avete preferito fare di testa vostra e portarlo dietro... Dopodiché si rivolse direttamente al varano... Non mi importa cosa ti succederà da ora in poi, se ti arresteranno o se ti uccideranno, ma se ti permetteranno di restare aspettati che la tua vita venga maledetta per sempre... Concluse col tono chiaramente infervorato rispetto il solito, prima di gettare un'occhiataccia a Kat Po, senza poi aggiungere altro. Non fece neanche caso alla domanda di Dorian, semplicemente si ritirò in un angolo della stanza, aprendo il libro degli incantesimi ed iniziando a ragionare sul da farsi. Madnyss e Sorrow, che invece erano rimasti ancora lì nel mezzo della stanza si guardarono a vicenda, per poi il buffone aggiungere. E questo isterico che ha fatto? Bleah... Che schifo... Non lo sai che sputare è maleducazione? UHIHIHIH! Sembra stressato... Dovrebbe dormire di più... Fa bene alla salute. Aggiunse il piangente. 

Discorso "privato?" di gruppo, Vassilixia @shadizar

Spoiler

La strega si stropicciò il viso dinanzi a quelle domande, sia un po' per il bisogno di dormire, sia per il fastidio generale che quella sera le aveva causato. Lei non è entrata fisicamente dentro il sogno. Se l'avessimo sconfitta non le avremmo inflitto nemmeno un graffio. La natura del suo incantesimo è diversa da quella del nostro ed anche se fossimo riusciti a scacciarla probabilmente lui sarebbe stato in pericolo anche il giorno dopo, a meno di proteggerlo con alcuni incantesimi di mia conoscenza. Il motivo per cui siamo usciti vicino a lui è perché noi siamo entrati fisicamente nella sua mente, al contrario della fattucchiera che invia più semplicemente incubi al ragazzo o penetra in lui con la sua mente. Quindi no, non possiamo raggiungerla fisicamente passando dal Reame dell'incubo. Concluse la spiegazione. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Kat Po

Spoiler

Diplomazia (empatica selvatica) +11+12=23

Il vociare si fece forte davanti al tempio di Varnia Gilmadrith, il tonante ordine di Kat Po che suclassò tutti mettendo a sedere il cane liberato e quelli nelle gabbie. La cosa parve raccogliere un muto silenzio da parte delle guardie, le quali tornarono tuttavia a farsi loquaci quando il gruppo si rivolse loro, primo tra tutti Mulroht quando si offrì in cambio della ninfa felinide Taci, feccia nanica! esclamò l'anziano della combriccola, mollando un manrovescio sul volto di Mulroht Non insultare le leggi del nostro onorato leader con le stupide proposte delle vostre terre di scavabuche! inveì, sferrando quindi un secondo colpo, stavolta sul coppino del mezzo-immondo.

Finres aggrottò la fronte quando Luna accennò alla sua gravidanza Ah, è incinta? Beh.... non so cosa possa centrare, adesso! rimbeccò, sebbene parve confuso in maniera sincera dalla disponibilità della ninfa e di Ragnar nell'offrire Efraym alla giustizia di Frondargentea. Cosa che con buona probabilità avrebbe offerto anche il futuro principe Dorian: quando il futuro principe ebbe modo di farsi un'idea della situazione, la sua espressione passò dallo stupore alla rabbia più profonda Dopo tutto quello che-- solo in virtù della sincera solidarietà offerta da Shaun, il finto Luke trovò la forza di mordersi la lingua per trattenere la forte invettiva, prima di cercare di dare anche egli di dare il suo contributo per cercare di trovare uno spiraglio di bontà nel cuore del sacerdote Vorrei che prendesse in seria considerazione le parole dei miei compagni di viaggio, la ragazza è persona di buon cuore e premura, che mai ha dato motivo di problemi e gode della stima di tutti disse, cercando di non fare gaffe.

Le guardie, d'altro canto, non sembravano di buon umore, in special modo il comandante che aveva estratto una frusta, menando alcuni colpi a Mulroht e chiunque altro si intromettesse Levati, feccia! ringhiò, per poi sferrare un calcio sul muso del molosso libero E tu torna in gabbia! ordinò al cooshee che rientrò nel canile uggiolando con la coda tra le gambe Male! Bau! Paura! Bau! il collare messo da Efraym che lo seguì. Due dei suoi attendenti incoccarono ognuno una freccia, mentre il terzo aveva iniziato a legare per le mani Kat, serrandogli i polsi con degli stretti nodi. Il comandante era livido quando notò Efraym cercare di accompagnare via Kat, sferrandogli un pugno allo stomaco e iniziando a frustarlo finchè non si abbassò al suo livello Prendi in giro i soldati del nostro onorato leader, il Signore delle Fronde? esclamò. Diverse luci si accesero dall'interno degli alberi, i profili di diversi elfi che si stagliarono all'udire quel disordine Nessuno! Manca! Di! Rispetto! Al! Nostro! Popolo! disse enfatizzando ogni parola con una frustata Conduceteli entrambi ai pali in piazza, che servano da esempio! Tu, feccia nanica puntò il dito contro Mulroht Azzardati ancora a parlare e ti unirai a loro! E voi disse rivolto ai suoi uomini Prendete qualcosa di più duro per la ninfa, questa disse accennando alla propria frusta Non funzionerà!

Comandante disse Finres, facendo un passo in avanti e un piccolo inchino Nello spirito di voler offrire un supporto a lei e alle forze al servizio del nostro onorato leader, ci tengo a specificare che la ninfa non aveva avuto ancora comportamenti sleali, a quanto mi è stato illustrato ella doveva controllare il lucertoloide Finres si morse un labbro E sono d'accordo con lei a dire che ha fatto un pessimo lavoro. Reputo la punizione che lei intende infliggere giusta, tuttavia la inviterei a esprimere il suo maggiore zelo sul lucertoloide e valutare il suo invio in uno dei campi di lavoro spiegò tenendo lo sguardo basso Egli ha offeso la nostra dèa Varnia Gilmadrith e messo in dubbio la legittimità dell'operato di voi forze di difesa il comandante annuì, serrando la mascella. Gli uomini procedettero alla requisizione delle armi e ai fermi, in quella notte che si rivelò per alcuni molto lunga.

Le storie su Frondargentea si concentravano spesso sulla bellezza del territorio, dei colori inusuali e dei suoi misteri, ben di rado si soffermavano sulle atrocità che quel popolo chiuso compiva, sufficienti a far sì che perfino il Katai, che aveva sfidato il mondo venti anni prima, avesse cercato un patto di non belligeranza con tale popolo così freddo e militarizzato. Il cacciatore catturato poche ore prima era ancora lì legato, all'ultimo di una serie di pali vicino ai quali vennero legati anche Kat Po ed Efraym, il secondo che fu spogliato delle proprie vesti prima di venire preso in consegna dal comandante della pattuglia in persona. Un'altra guardia, che fu per l'occasione armata di bastone, ebbe l'onere di doversi occupare della ninfa figlia di Tom Po. Esposti alla fredda notte, essi ebbero appena il tempo di prendere un profondo respiro prima che le armi si levassero contro di loro.

All'interno del tempio, quando il primo grido di dolore fu udibile, l'elfo soffiò sull'ultima candela accesa senza darsi preoccupazioni Vedete di dormire, questa notte è già stata fin troppo movimentata disse. A poco a poco, essi non poterono fare altro che cercare di recuperare il tempo perduto nel sogno o a vegliare sui compagni in viaggio, per non correre il rischio di svegliarsi in condizioni pietose.

x Deborah

Spoiler

 

La notte di Deborah, tuttavia, si rivelò lo stesso un'ordalìa. Quando anche ella riuscì a prendere sonno, dopo l'infausta punizione inflitta ai suoi compagni, la tiefling non potè trovare riposo: nel sogno in cui ella era intenta a passeggiare per le vie di un borgo, scoprì che a darle la mano era Zaleria, la quale la atterrò prima di sormontarla. Una posizione che se a persone come Rakayah erano congeniali, per la tiefling furono prima un imbarazzo e poi un immenso dolore, la fattucchiera che sembrava pesare come un macigno nonostante il suo esile fisico, la Borealis che potè percepire le ossa scricchiolare e il fiato mozzarglisi in gola mentre la sadica donna le sussurrava all'orecchio Te l'avevo detto che saresti stata la prima di cui mi sarei occupata bisbigliandole ciò che erano i suoi peggiori timori e paure, che gli passavano davanti agli occhi come visioni: sua madre e tutti i suoi cari morti, il suo libro degli incantesimi distrutto, le pagine bruciate o usate come carta igienica per i lucertoloidi, l'essere sola nell'oscurità con un profondo senso di freddo e vuoto dentro di sé, una piaga che la accompò ogni volta che chiuse gli occhi in quella notte, svegliandosi più volte sudata.

Deborah non ha goduto di riposo e subisce 1 danno alla Costituzione

 

Il risveglio, il giorno successivo, avrebbe permesso ai viaggiatori di constatare diverse cose, una più brutta dell'altra: se infatti Dorian sembrava aver vissuto un resto di nottata normale, svegliandosi riposato come egli nemmeno si aspettava, Deborah sembrava essere passata sotto un carro in corsa, il bel viso scosso dalla stanchezza e la concentrazione assente, fatto a dir poco inedito per una delle migliori studentesse dell'Istituto E' stata lei? domandò preoccupata il finto Luke, scrutando il viso della tiefling in cerca di una risposta.

Lo stato di salute di Deborah sarebbe comunque parso un sogno (no pun intended) per Efraym e Kat Po, i quali la mattina vennero slegati dai loro pali potendo infine dare riposo alle braccia, l'unica parte di loro che sembrava ancora mostrare segni di vita: Efraym aveva segni di frustate per tutta la schiena, solchi talmente profondi da aver portato il sangue a colare fino agli stivali, il viso gonfio e tumefatto dai pugni, rendendo la sua comunicazione difficile per alcune ore anche grazie a un dente in meno. Kat, d'altro canto, presentava numerosi lividi su tutto il corpo, in particolar modo braccia e gambe, con il ginocchio destro le faceva un male terribile, il forte sospetto che il colpo di randello ricevuto avesse danneggiato un legamento. Le erano stati risparmiati colpi al viso, su ammonimento del comandante Che resti bella aveva commentato freddamente. Il terrore che un ulteriore offesa le potesse essere arrecata venne smentita dai fatti: ligi alla morale, gli elfi non si approfittavano di donne inermi come Damien. I prigionieri, cacciatore catturato la sera prima compreso, vennero lasciati tornare dai propri compagni, senza tante cerimonie, il comandante che diede una pedata sul sedere del lucertoloide Alla prossima ti aspetta il campo di lavoro, schifosa creatura! lo derise. La cosa peggiore fu scoprire che le loro armi confiscate sarebbero state tenute in custodia a tempo indeterminato Come forma cautelare contro la delinquenza commentò una delle guardie.

X Efraym e Kat Po

Spoiler

 

Efraym subisce danni sufficienti a rimanere con 5pf

Kat Po subisce danni sufficienti a rimanere con 25pf

Sia Efraym che Kat Po perdono le proprie armi. Mantengono però il resto del loro equipaggiamento

 

La punizione si rivelò pesante dal punto di vista sociale: la presenza di stranieri che infrangevano le leggi mise sul chi va là gli abitanti di Fodell e gli esercizi si rifiutarono di servire i viaggiatori, fossero anche essi disposti a spendere dieci volte il prezzo di ciò che gli interessasse. La visione di serrande che si chiudevano o porte che venivano chiuse a chiave divenne una costante in quella mattina, ricordando i villaggi di Valleverde che per superstizione si chiudevano in sé per la presenza di qualche vampiro locale Mai creare disordine nel regno della onorata famiglia Glynrora disse asciutto Finres rivolgendosi al gruppo Credevo che all'Istituto insegnassero di queste cose. Al momento credo di essere l'unico ancora disposto a rivolgervi la parola, qui. E preferirei non durasse a lungo, a meno che non possiate fare qualcosa con le ninfe di Verderovere o la principessa Ciradyl. Se ci riuscirete potrei anche cercare di riabilitare un po' la vostra immagine, altrimenti potete tentare di vagabondare tra le città e la foresta e cercare qualcun altro che possa aiutarvi. Ad ogni modo non credo siate tutti dei completi ritardati, motivo per cui vi darò il lasciapassare per attraversare la foresta, appena riuscirò a trovarlo disse corrugando la fronte e guardandosi attorno.

X Eoliòn

Spoiler

Finite le proprie abluzioni, Eoliòn venne raggiunta da Dorian Cugina, avrei bisogno di parlarti esordì il Von Gebsatell Prima di tutto vorrei ringraziarti per essere qui ad aiutarmi e continuare a supportarmi, entrare nei miei sogni era un pericolo ma tu non hai avuto paura e voglio che tu sappia che se mai potrò ricambiare ciò che stai facendo per me, sai che non esiterò disse Io non ho fratelli o sorelle, ma per me è come se tu lo fossi e forse è anche per questo che vorrei chiederti consiglio. Ieri sera avevo il sospetto che cosa poteste aver visto... ma Shaun mi ha dato conferma sospirò Credo ci sia almeno un aspetto in cui sono davvero come papà, ovvero il saperci capire poco di donne. Ma so che sia Deborah che Vassilixia sanno colmare i miei silenzi e i miei dubbi, più di ogni altra dama di corte che incontravamo a quei noiosi ricevimenti. Ma laddove la tentazione di farmi avanti è forte, non posso che sentirmi un debole finchè non saprò fare chiarezza su chi delle due sia la persona giusta per me. Tu le conosci più di me, vorrei un tuo parere domandò.

In quell'aspra nottata piena di avvenimenti, dopo tutte quelle traversie e l'arrivo in quella ostile terra straniera, un DING! Scosse l'aria, un suono raro e piacevole tanto decantato dai genitori di quei giovani eroi Che caspita è stato? domandò confuso Finres.

Il gruppo aveva molto a cui pensare, oltre a dover scegliere la prossima tappa.

x tutti

Spoiler

 

Prossimo post, con la ripartenza, nella notte tra il 2 e il 3 febbraio, esso fungerà da intermezzo prima della ripartenza che avverrà con il post che giungerà nella notte tra il 3 e il 4 febbraio. La scadenza tra il 3 e il 4 marzo vale anche per la scelta della destinazione del gruppo che andrà fatta a maggioranza relativa (indicando la scelta in spoiler), oltre che per presentare la lista di incantesimi/manovre per i pg che ne fanno uso.

Tutti i pg sono saliti di livello, tempo sei giorni per aggiornare le schede.

 

 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forgrim Minyar Tanner (Umano)

 

Le iniziali parole rivolte al sacerdote sembravano fare effetto. L'Elfo era pronto ad ascoltare la storia dando a tutti gli avventurieri una possibilità. Tutto ciò finché il buon Efraym, dall'animo fanciullesco, non si mise a giocare con i cani creando ulteriore scompiglio. Il suo animo è puro come un fanciullo. Bahamut gli ha regalato molti doni. Il principe della savana fece un rumore talmente forte che svegliò il principe facendo tornare coloro che si erano addentrati nei sogni. Maledizione....questo non va bene.... Tale risveglio non fu l'unico grosso problema che ne scaturì: le guardie elfiche accorsero con l'intento di arrestare tutti. Questa volta il sacerdote non li avrebbe accolti.  La situazione era  precipitata troppo velocemente. Suo fratello venne colpito, Efraym  e Kat Po arrestati e legati ad un palo. Fortunatamente tutti i restanti furono condotti nuovamente all'interno del tempio.

Molte cose erano accadute e dovevano riposare. Ma prima di ciò Forgrim si avvicino al fratello. Mulrhot, ti hanno colpito. Ti fa male? Fammi vedere...  Assicuratosi delle condizioni del fratello si mise a dormire e la notte passò senza ulteriori nefasti eventi.

Si svegliò affamato. Nonostante ciò i suoi pensieri furono rivolti a Bahamut. Pregò evitando di fare rumore e si preparò per la nuova giornata. Devo andare immediatamente a vedere come stanno Efr e Kat....penserò dopo a mangiare. Si mosse velocemente verso i due incarcerati preoccupato per il loro destino. Si rassicurò quando li vide camminando lentamente. Gli si avvicino velocemente. Kat....Efr....cosa vi hanno fatto?....in che stato siete...vi hanno picchiato e frustrato....aspettate fatevi aiutare. L'umano cercò di aiutare i due a camminare. Andiamo, troviamo un luogo più discreto e poi cercherò di fare qualcosa per le vostre ferite.

 

Master

Spoiler

1. Guarire +8 per Kat Po e Efraym. 

2. Se la cintura della guarigione funziona senza problemi, la uso per aiutare i due. Queste sono le cariche:

 - charges: Heals 2d8 points of damage.
 - charges: Heals 3d8 points of damage.
 - charges: Heals 4d8 points of damage.

che userei tutte su di loro.

(Se servono ulteriori dettagli in merito, domani faccio un post con spoiler più specifico 🙂 

 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna

La situazione andò esattamente come si era immaginata, nessuno potè fare molto per Kat E Efraym che vennero puniti secondo le usanze del luogo. Non riuscì a dormire molto quella notte, pensando alle pene che Kat era costretta a subire per colpa di Efraym.

La mattina successiva si diresse subito da Kat per assciurarsi delle sue condizioni Oh per Aaluran...che cosa ti hanno fatto osserò il corpo martoriato dell aninfa e lanciò un'occhiata di fuoco a Efraym Ho degli unguenti nello zaino, per ora dobbiamo accontentarci di quelli, ti aiuteranno disse facendo un cenno del capo a Forgrim, che da quando avevano lasciato Lagocristallo sembrava essere un ragazzo diverso.

Vi ringraziamo, vi aituteremo come possiamo disse Luna rivolgendosi all'elfo con un lieve inchino ci scusi ancora per gli inconvenienti aggiunse prima di rivolgersi al resto dei compagni.

Efraym ha infranto ogni promessa fatta a Lagocristallo, ha svegliato LUKE e Kat si è beccata delle frustate per colpa sua fece un lungo sospiro prima di aggiungere Dovrebbe tornare all'istituto. é un pericolo per tutti noi.

 

Edited by Cronos89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia 

Vassilixia vide le persone tornare dentro il tempio e le porte chiudersi alle loro spalle.
Non vi fu bisogno di chiedere cosa era accaduto perché le espressioni sui visi dei compagni dicevano già tutto.
I bisbigli cospiratori con cui le ragazze stavano cercando di venire a capo le frasi sibilline della strega si scontrarono con la richiesta di un po' di silenzio da parte del sacerdote e Vassi reputo' più che saggio acconsentire.
Nello stendere il proprio giaciglio non riusci' ad evitare di osservare Dorian, sembrava a proprio agio in mezzo a loro e nonostante la situazione pericolosa in cui versavano fu felice che si fosse ambientato così bene, "del resto" pensò "forse anche per lui questa è la prima vera avventura condivisa con dei coetanei" .
Si sdraiò cercando di evitare di pensare a sé stessa perché se anche era un mostro non poteva fare nulla per evitarlo. I commenti sulla sua natura deforme però la perseguitano a lungo e il sonno, per sfinimento, arrivò molto tardi.
La mattina dopo si svegliò di soprassalto decisa a chiedere cosa avessero mai raccontato al prete per giustificare la loro assenza, @Ian Morgenvelt, lasciò Forgrim a prodigarsi per curare i due feriti attendendo un momento più propizio per avvicinarli e infine rispose alla domanda del sacerdote: intende questa? Disse porgendogli la pergamena accuratamente piegata e ordinata.
L'ho trovata sotto quella panchina e avevo paura si rovinasse così l'ho raccolta.
Perdoni l' ardire ma avete accennato alla principessa Cyradil. Se volessimo aiutare nelle ricerche vi è forse una persona di riferimento a cui rivolgerci per offrire i nostri servigi?

Spoiler

 Se abbisogna diplomazia +14

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

La notte fu interminabile. Deve essere circa come un incubo... solo che è tutto reale! pensò sputando un dente dopo l'ennesimo colpo. Il sangue colava sulla sua bocca e copriva il sapore del fango, poteva sentire il suo sudore mescolarsi nelle ferite e uscire dai profondi solchi, e scorrere definendo i muscoli del lucertoloide, e raccontare storie di sofferenza, dolore e rimpianti. Ma il dolore più grande era ciò che vedeva fatto a Kat. Non voglio chiudere gli occhi...

Quando tutto finì il corpo martoriato di Efraym fu baciato dall'alba, il sole bollì lentamente le ferite del lucertoloide facendo capolino tra gli alberi, e il vento trascinò con se parte del suo dolore. Venne quindi liberato e minacciato di essere messo in un campo di prigionia. Avrebbe voluto dire qualcosa, ma non lo fece. Si limitò ad alzarsi, guardare la sua compagna e lanciare un lancinante ruggito che fece echeggiare il suo dolore. Durante la notte ne aveva lanciati tanti, ma nessuno così pregno di odio.

@SassoMuschioso @Cronos89 Forgrim e Luna furono i primi a venirli a prendere quella mattina. Luna naturalmente lo rimproverò, Ef sorrise debolmente Questa notte è parsa eterna... eppure è passata solo una notte... annuì Forgrim si propose di curarlo, ma Ef si tirò indietro Go... ghiegte magia... ugguegti se ghe hai... e che brucino quagdo veggogo affligati... fan***o le guaighioni magighe, voio sentile quesco ca**o di dolole... il lucertoloide non era volgare, e si lasciava raramente a invettive contenenti parolacce. Spesso diceva parolacce mentre rappava, ma quello è un altro discorso. Le parole erano come cotonate, pronunciava male a enne e la erre in particolare a causa delle ferite.
Luga... io gog pohho tonnale igdietlo... hi spiahe peg quehho che è ahhagudo, ma ho pagaho droppo her tonnahe... her guello che è successo a Gad...  una lacrima solcò il viso del lucertoloide, passò sopra la bolla che si era gonfiata sulla sua guancia e poi sul mento. Io gog mi peddonehò bai... nuhha... Foggim uha su di lei le mahie... e nagari sul cacciatore... io... vado a... barcollando si mosse verso un luogo dove potesse trovare dell'acqua. (presumibilmente un pozzo, o le latrine del giorno prima)

Prese un panno, lo bagnò e cominciò a tamponarsi il petto e il viso... godette di ogni attimo di dolore. Dovrò procurarmi altre armi...maledizione... be'... non che ci tenessi tanto... magari potrei provare ad usare qualcosa di meno... grosso... pensò mentre la sua mente vagava per difendersi dai brividi di dolore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eoliòn Von Gebsatell (umana silverbrow mezza celestiale) 

Le conseguenze non tardarono ad arrivare e furono terribili. Per quanto fosse arrabbiata con tutta se stessa con Efraym non gli avrebbe mai augurato una fustigazione solo per aver fatto abbaiare dei cani la notte e tanto meno avrebbe fatto una cosa simile a Kat Po che stava solo cercando di controllarlo. Opporsi però era inutile: le parole non erano servite ed usare la forza avrebbe forse permesso a quei due di evitare immani sofferenza al costo dei nostri sforzi e delle eventuali ferite in una lotta contro le guardie, ma ci avrebbe reso dei fuori legge. Li avrebbero braccati per tutta la foresta e poi li avrebbero uccisi od ancor peggio catturati e poi giustiziati platealmente in piazza di fronte al popolo elfico. Suo malgrado, Eoliòn cercò di dormire come poté, il suono delle urla dei due suoi compagni non la face dormire tranquilla e chiuse occhio con difficoltà mentrel il suo istinto e la sua educazione spingevano spesso la sua mano a desiderare di reagire e di afferrare la propria arma. Il mattino seguente quando i loro due compagni vennero riconsegnati loro, subito si occupò di Efraym che sembrava quello meso davvero peggio, con ampi e profondi squarci sanguinolenti fra le sue scaglie. Si avvicinò assieme a Forgrim e Luna e si assicurò che il devoto di Bahamut riuscisse a rimarginare tutte le ferite dei due e, se necessario, dando il proprio contributo attingendo ai poteri celestiali che possedeva. 

Ascoltò poi con aria greve le parole di Lune, ormai convinta anche lei che Efraym fosse nocivo per il buon esito della loro missione e, a questo punto, persino della loro sicurezza. Eoliòn annuì fermamente ma con aria affranta e delusa. Aveva riposto troppa fiducia sul suo amico e questo aveva finito per colpire tutti, soprattutto Dorian e Kat Po. Forse se avesse votato freddamente e cinicamente per il no a Lagocristallo, forse Efraym non li avrebbe seguiti e le cose stanotte sarebbero andate diversamente per tutti. 

Con Dorian

Spoiler

 

"Non so se merito i tuoi ringraziamenti. Mi sento in colpa per aver votato a favore del proseguimento di Efraym con noi e di essermi impegnata, in buona fede, per convincere gli altri a votare a favore. Mi son o fidata della sua paola, di principe e di amico, ed ora ne paghiamo tutti le conseguenze. Tu e Kat Po più di tutti. Mi dispiace." disse alquanto affranta e cercando un abbraccio nel cugino con cui era talmente legata da considerarlo un fratello, considerazione reciproca in effetti. Quando poi Dorian le parlò in confidenza dei suoi dubbi, Eoliòn ebbe un lieve sorriso al venirne a conoscenza e nel vedere che Dorian stava cercando consiglio proprio da lei. "Oh cugino caro, penso prima di tutto che, se di sentimenti veri stiamo parlando, ci voglia del tempo. Penso tu debba approfondire la conoscenza con loro, così da poterti innamorare di una o dell'altra per quello che esse sono, per le emozioni, il carattere, i pensieri ed i valori che esse esprimono con i propri gesti e le proprie parole. E se anche così ti sembra di amare entrambe, allora posso solo darti la mia opinione e sperare che sia saggia. Prima di tutto devo dirti che Deborah non la conosco bene a differenza di Vassilixia che conoscevo già da tempo e che ho avuto il piacere di riabbracciare in questi giorni fin da quando è giunta all'Istituto. E se devo patteggiare per una delle due, è proprio per quest'ultima. È una ragazza d'oro che ora ha il proprio cuore infranto e forse voi potrete essere la cura che lenirà questa sua ferita e che possa farle sbocciare finalmente l'amore al suo interno portando la luce del vostro sentimento e della vostra regale ed ammirevole persona. Penso che ci possa essere davvero una bella affinità fra di voi. E se devo essere, in ultimo, anche prosaica, non posso certo fare a meno di farti notare come un legale fra di voi porterebbe benefici sia a Glantria che ad Acquastrino, ma rendendo anche più saldi i legami fra Glantria e Garnia, giacché è la nipote della regina consorte di McTyr ed io probabilmente accetterò un giorno la proposta di matrimonio di Demetrius. Di Deborah non posso parlar male per quel che la conosco, ma mi è sembrata una ragazza di animo forte e che dista genuinamente, come anche Vassilixia, prodigando per la vostra salute ed il successo dei questa missione." 

"Sappi che questa è solo una mia opinione, alla fine devi saper scegliere tu e lasciarti guidare dal tuo cuore. Io sarò sempre vicina a te, se vorrai parlare ancora di questo o di altro che ti angusti, oggi e per sempre caro cugino mio che sei come un fratello per me."

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kat Po

Nonostante il dolore e la rabbia, Kat prese la sua punizione in maniera stoica… Subendo la punizione con poco più di qualche sibilo felino e qualche ruggito di rabbia finchè non venne liberata la mattina dopo. Anche dal suo arco. Dannazione! Le armi magiche non spuntano dagli alberi!!

Una volta libera, zoppicò verso il cacciatore che era stato liberato anche lui dal suo palo insieme a loro. Gli allungò una pozione di cura.
"Bevete, starete meglio... E non pensate male di noi." Disse tranquillamente per poi farsi largo tra Forgrim e Luna. @SassoMuschioso @Cronos89

Non disse nulla e non aveva intenzione di dire nulla, non per le prossime ore. L'unica cosa che fece, fu lasciarsi andare accanto ad Astrid e iniziare a fare le fusa come una micetta contenta. @Plettro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Le sue parole, le prediche di Luna, le accorate richieste di Mulroht e gli interventi dei loro compagni non servirono a nulla: le guardie punirono anche Kat Po, le cui urla di dolore lo tennero sveglio per qualche ora. Ringraziò ancora una volta il proprio anello, ma soprattutto ringraziò il proprio sangue freddo: era stato tentato in più occasioni di porre fine, una volta per tutte, all'inutile vita di Efraym. 

Al risveglio i due prigionieri vennero portati da loro, ma il villaggio aveva messo in chiaro la propria posizione sul gruppo: le azioni del lucertoloide li avevano fatti bollare come "invasori". E addio alla nostra "base operativa"... Fortunatamente il sacerdote era ancora dalla loro parte e avevo deciso di fornirgli comunque il lasciapassare, decidendo di fornirgli il suo supporto per ristabilire il loro nome. Fece cenno a Vassilixia di attendere qualche momento, rispondendo quindi a Finres Credo che, a questo punto, sia opportuno partire in giornata. E penso che potremmo aiutarvi con la ricerca della principessa: in fondo non potremo tornare a casa fino a che la nobile lady Glinrora non verrà ritrovata, giusto? Disse al sacerdote, supportando Vassilixia. E la nostra offerta rimane valida: proveremo a contattare le ninfe di Verderovere. Ma avremmo comunque bisogno di aiuto per risolvere il problema di Luke: ieri sera, purtroppo, siamo stati interrotti. Ci stava nominando i nomi di alcuni esperti: potrebbe essere tanto gentile da scriverceli su una seconda pergamena? In questo modo non vi causeremo altro disagio. Aggiunse lanciando un'occhiata a Deborah, che sembrava essere sconvolta. Ora, se per lei non fosse un problema, vorremo discutere tra di noi su quanto accaduto ieri. Credo che dovremmo rifletterci attentamente. Concluse prima di avvicinarsi al resto dei suoi compagni, usando quindi la sua cintura per curare Kat Po prima di lasciarla andare a riposarsi.

Luna fu la prima a mettere in chiaro il suo pensiero, ma Efraym si oppose immediatamente. No, Efraym. Avevi fatto una promessa e l'hai infranta appena siamo arrivati nel primo villaggio. Per me sei fuori: non intendo correre altre rischi per colpa tua o vedere soffrire altri miei compagni per via della tua idiozia. Possiamo metterla nuovamente ai voti, ma la mia posizione non cambierà. Disse per poi guardare Luna Potremmo dargli un foglio firmato da tutti noi per permettergli di passare per il Lago e tornare all'istituto. Si avvicinò quindi a Vassilixia, rispondendo alla sua domanda Semplicemente che avete usato l'oneiromanzia per provare a risolvere il problema degli incubi di Luke. Disse mettendo implicitamente in chiaro di non aver parlato di Zaleria.

Master

Spoiler

Ragnar spende le tre cariche della Healing Belt per curare Kat di 6d8. 

Voto per espellere Efraym dal gruppo.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Ragnar si avvicinò a lui e, naturalmente, diede man forte a Luna nel tentativo di farlo tornare all'istituto buttando in mezzo un foglio per fargli attraversare Lagocristallo. 

@Ian Morgenvelt Ho promesso di non oppormi alle autorità al lago... e di obbedire agli ordini di Vassi... questa notte è stato solo un attimo di goliardia che è degenerato... si scrocchiò il collo e sentì una fitta attraversargli la colonna vertebrale. Non mi sto giustificando per il mio errore, non davanti a quello che hanno fatto a Kat... ma ho pagato per aver giocato con quel cane, la ho pagata molto cara... il corpo martoriato di Ef era ancora nudo mentre il gruppo si radunava attorno a lui. Il mio rammarico è quello di aver trascinato Kat con me in questa punizione... ma ho fatto di tutto per evitarla... Dove si pone la moneta della ragione tra un errore di un idiota e una legge ingiusta? abbassò lo sguardo Ad ogni modo questa missione è stata affidata tanto a te quanto a me, ed anche se dovessi lasciarla non credere che me ne tornerei al campus... voglio andare avanti per rimediare ai miei errori, a tutti i miei errori! Risparmiami le tue votazioni per alzata di mano, siamo in guerra, non siamo una scolaretta che decide le squadre di nascondino.

Si voltò verso Kat, e trattenne le lacrime quando la vide tra le braccia di Astrid, sorrise guardando a terra. Si voltò poi verso il gruppo Non basteranno le parole a farmi perdonare, per quello che le è stato fatto, non basterà la mia stessa vita per farmi perdonare... nonostante ciò, missione o meno, ho ancora degli affari da sbrigare qui a Frondargentea... se non posso scusarmi con Kat, allora farò in modo che ingiustizie come quella che è avvenuta questa notte non accadano più...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.