Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I vecchi manuali di D&D su DMs Guild ora hanno un Disclaimer

Disclaimer: vista l'alta sensibilità del tema trattato in questo articolo (considerato Tema a Rischio, come specificato negli articoli 1.6 e 1.12 del Regolamento di Dragons' Lair), abbiamo deciso di disabilitare i commenti. Si tratta di una soluzione temporanea, che abbiamo deciso di adottare in attesa di poter introdurre una versione più aggiornata del Regolamento. Nei prossimi giorni, infatti, lo Staff di DL' si riunirà per definire nuove linee guida riguardanti proprio la discussione di argomenti simili. Nel frattempo ci scusiamo per il disagio.
 
In linea con un annuncio sul trattamento della Diversità da lei rilasciato qualche settimana fa e in riconoscimento del fatto che, rispetto a 40 anni fa (quando D&D è nato), il mondo è cambiato, la Wizards of the Coast ha deciso di inserire all'interno dei vecchi manuali di Dungeons & Dragons pubblicati sul DMs Guild un Disclaimer riguardante il contenuto in essi trattato. Tale Disclaimer ha lo scopo di avvisare i lettori di oggi che quei manuali sono figli del loro tempo e che, quindi, possono contenere idee, concetti e affermazioni che non rispecchiano i valori del D&D di oggi. Un esempio di manuale in cui è stato inserito il Disclaimer è Oriental Adventures per la 1e.
Qui di seguito potete trovare la traduzione del Disclaimer in italiano:
Ed ecco qui la versione originale:
Fonte: https://www.enworld.org/threads/older-d-d-books-on-dms-guild-now-have-a-disclaimer.673147/
Read more...
By aza

ManaDinamica – Magia ed Entropia

La magia può sembrare una cosa meravigliosa: si tratta di uno strumento in grado di fare, in prima approssimazione, qualunque cosa.
Abbiamo tuttavia già visto nel precedente articolo che la faccenda non è così semplice: infatti, per ottenere un qualunque effetto magico che sia fisicamente coerente, abbiamo bisogno di spendere energia. E abbiamo bisogno di ottenere questa energia da qualche parte.
Ma il problema non si ferma qui: ogni volta che l’energia viene trasformata da una forma all’altra, una porzione di essa sempre maggiore viene dispersa, diventando inutilizzabile per il suo scopo originario
Oggi parliamo del secondo principio della termodinamica… applicato alla magia!

Calore e movimento
Se mettiamo a contatto tra loro due oggetti a diverse temperature, il più caldo comincerà a raffreddarsi e il più freddo a scaldarsi finché non raggiungeranno la stessa temperatura.
Questo fenomeno, detto “principio zero della termodinamica”, è evidente se mettiamo un cubetto di ghiaccio nell’acqua d’estate: il cubetto si scalda, sciogliendosi, ma nel farlo raffredda l’acqua.
Quello che è accaduto è che una certa quantità di energia, detta calore, ha abbandonato il corpo caldo, raffreddandolo, per introdursi in quello più freddo e riscaldarlo.
Questo passaggio di energia può essere “imbrigliato” per ottenere movimento: le macchine in grado di compiere queste trasformazioni sono dette Motori Termici, tra cui il motore a scoppio, il motore stirling e l’immancabile motore a vapore.

Un modellino di motore stirling. Una lieve differenza di temperatura tra il sopra e il sotto della base è sufficiente per far girare la ruota.
Un motore termico ha infatti bisogno di due “ambienti”, uno più caldo dell’altro, e la sua capacità di funzionamento dipende proprio da tale differenza di temperatura.
Quando, nel mondo reale, gli scienziati, ingegneri e inventori del ‘700 e ‘800 cominciarono a studiare il rapporto tra il calore fornito a una macchina a vapore e l’energia meccanica (cioè legata allo spostamento della vaporiera) che essa era in grado di rilasciare, si accorsero che una porzione di tale energia veniva perduta.
Infatti, parte di quel calore andava comunque a riscaldare l’ambiente esterno, più freddo ovviamente della caldaia: questo implica che, se da una parte l’aria esterna circola ed è in grado di rinnovarsi, la caldaia va via via raffreddandosi e richiede sempre nuovo combustibile.
Per quanto si possano migliorare numerose parti di un motore, per esempio riducendo gli attriti (che dissipano ulteriore preziosa energia), una porzione di dispersioni energetiche dovute a questo scambio di calore sarà sempre, inesorabilmente presente.
Tale evidenza portò a una delle formulazioni del “Secondo Principio della Termodinamica”, quella di Lord Kelvin: “È impossibile realizzare una trasformazione ciclica il cui unico risultato sia la trasformazione in lavoro di tutto il calore assorbito da una sorgente omogenea” 
Fu questa triste scoperta, l’inevitabile dispersione dell’energia, che portò gli scienziati del tempo alla definizione di una nuova grandezza fisica: l’Entropia.
Energie inutilizzabili
L’Entropia viene spesso definita come lo “stato di disordine di un sistema”, ma si tratta di una definizione che può confondere: infatti non si tratta banalmente di sistemi nei quali gli elementi siano “riposti ordinatamente”.
Due oggetti a temperature diverse e a contatto tra loro, infatti, sono ugualmente “ordinati” prima o dopo aver scambiato calore tra loro.
Quello che invece sappiamo grazie ai motori termici è che se due oggetti hanno temperature diverse è possibile usarli per generare energia meccanica, mentre questo è impossibile se hanno la stessa temperatura.
In questo secondo caso, infatti, la loro energia è stata “distribuita” tra di essi, mentre inizialmente essa era “disponibile” per generare lavoro.

Se immaginiamo le unità di energia termica come palline, esse possono essere utilizzate per produrre movimento solo finché sono separate
Badate bene che, dopo lo scambio di calore, tale energia non è stata “perduta” nel nulla: l’energia totale è conservata e così il primo principio della termodinamica, solo essa non è più “sfruttabile” alla stessa maniera.
La sua “qualità” è diminuita.
L’Entropia è, di fatto, la misura di questa “riduzione di qualità” dell’energia di un sistema.
Un’evidenza nata sia dall’osservazione naturale che dagli studi di Carnot è che l’entropia è sempre in continua, inesorabile crescita, e quindi la “qualità” dell’energia è in perenne calo.
Ciò ha portato a un’ulteriore formulazione del secondo principio della termodinamica: “in un sistema isolato l’entropia non può mai diminuire”.
Tutti i fenomeni spontanei, infatti, aumentano (o quantomeno mantengono inalterata) l’entropia del sistema: il calore fluisce da un corpo caldo a uno freddo, anche quando si cerca di imbrigliarlo con un motore, riducendo inevitabilmente l’efficacia del processo (come abbiamo già visto).
Tutti i fenomeni naturali che portano alla dispersione dell’energia sono prima o poi inevitabili: il ghiaccio fonde, gli oggetti cadono, il ferro si ossida, le pile si scaricano, le stelle si spengono e gli esseri viventi, alla fine, periscono.
Questo non significa che sia impossibile ottenere effetti opposti a quelli spontanei: abbiamo ad esempio inventato frigoriferi e condizionatori per abbassare la temperatura.
Tuttavia, tali macchinari si “limitano” a spostare il calore, ad esempio, del cibo congelato nell’ambiente fuori dal frigo, e consumano energia per farlo: parte di questa energia poi, ovviamente, non sarà utilizzabile per raffreddare gli alimenti ma verrà dispersa.
Se noi cercassimo di utilizzare la differenza di temperatura tra frigo e stanza per alimentare un motore termico, otterremmo ancora meno energia di quella necessaria per mantenere il cibo congelato.
L’energia necessaria per raffreddare un oggetto è insomma superiore a quella che si otterrebbe utilizzandolo come ambiente freddo per un motore termico: questo perché parte di quell’energia è stata dispersa proprio a causa dell’entropia.
Come per un cambio di valuta, scambiare euro per dollari avrà un costo: riscambiando indietro dollari con euro, un ulteriore costo, ci troveremmo in mano meno soldi di quelli iniziali.

Ogni trasformazione d’energia riduce quella disponibile per nella nuova forma, disperdendone inevitabilmente altra a causa dell’entropia
Inoltre, andando ad effettuare il calcolo, vedremmo che, dove l’entropia dell’interno del frigorifero è diminuita, quella del suo esterno è aumentata di una quantità superiore: l’entropia totale infatti aumenta sempre.
A seguito di un’azione su un sistema che ne riduca l’entropia ci sarà sempre un sistema più grande che lo circondi la cui entropia totale è aumentata (o al limite è rimasta identica): si dice in gergo che “l’entropia dell’universo” non può mai diminuire.
Come per i frigoriferi, anche i meccanismi degli esseri viventi riescono a mantenere sotto controllo l’entropia, a scapito tuttavia delle sostanze che espellono: gli scarti del corpo umano, se anche non fossero per esso dannosi, sarebbero comunque meno nutrienti dell’equivalente cibo necessario per crearli.
Se fossimo in grado di assimilare gli elementi nutritivi del terreno e produrre autonomamente determinate molecole biologiche necessarie per il nostro organismo, come alcune proteine, troveremmo svantaggioso nutrirci di piante e animali poiché il loro “passaggio” ha rubato energia.
Ogni trasformazione di energia ha, infatti, un determinato “rendimento”, cioè una percentuale dell’energia investita che è effettivamente utilizzabile dopo una trasformazione: il rendimento è sempre inferiore al 100% e tale perdita, dovuta all’entropia, va accumulandosi ad ogni passaggio.
Se, per esempio, della benzina viene bruciata per spingere un’automobile, tale processo è più efficiente (si ha cioè a disposizione più energia effettiva) che se tale motore fosse usato per produrre energia elettrica ed essa, a sua volta, utilizzata per alimentare un motore elettrico di un’automobile: motivo per cui le auto elettriche sono efficienti e meno inquinanti solo se ci sono scelte oculate nella produzione dell’energia elettrica.
A loro volta, i combustibili fossili come il petrolio, “fonti” di energia, non sono che l’effetto della degradazione di energie ben superiori accumulate milioni di anni fa durante la crescita, ad esempio, delle piante ormai fossilizzate e dell’azione dei batteri su di esse: l’energia spesa, insomma, per creare un albero e trasformarlo in carbone fossile è superiore a quella ottenuta bruciando quello stesso combustibile.
Per riassumere il concetto, l’entropia è la misura della degradazione dell’energia di un sistema: essa aumenta inesorabilmente a ogni trasformazione d’energia, rendendola sempre più inutilizzabile e portando spontaneamente a fenomeni come la dispersione del calore, dell’energia e la devastazione del tempo.
Gli effetti sulla magia
Ma quali effetti avrebbe l’entropia sulla magia, alla luce anche dell’articolo precedente?
Tanto per cominciare, l’energia magica disponibile sarebbe, se possibile, ancora meno.
Che sia accumulata fuori o dentro il mago, l’energia magica tenderebbe a disperdersi: sarebbe forse questo fenomeno a concedere l’esistenza di incantesimi che permettano la percezione della magia.
Questo implicherebbe, per esempio, che gli effetti magici vadano a svanire nel tempo e causino tutti quei classici eventi come l’indebolimento dei sigilli magici per trattenere chissà quale oscuro demone del passato.
Sarebbe anche molto in linea con tutte quelle ambientazioni nelle quali la magia si è via via ridotta e non sia più facile come un tempo produrre chissà quali effetti meravigliosi, un classico anche di tanti racconti  che pongono spesso le vicende in epoche successive a quelle degli dei e degli eroi: un tale sapore si respira, ad esempio, nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco, nel Signore degli Anelli ma anche, da un certo punto di vista, in ambientazioni dove magia e tecnologia si confondono come Warhammer 40.000.

Ma come giustificare la presenza di antichi artefatti di ere perdute in grado di garantire immensi poteri, come quelli tipici della terra di mezzo?
Una maniera per limitare lo scambio di energia al minimo è quello di utilizzare contenitori adiabatici, che riescono quasi ad azzerare lo scambio di calore (chiaramente non è possibile azzerare completamente le perdite per un tempo infinito… proprio per colpa dell’entropia!).
L’idea di ridurre la dispersione dell’energia è ampiamente utilizzata in ambito tecnologico per materiali isolanti (basta pensare all’edilizia o ai termos) nonché per altre applicazioni come i Volani, pesanti oggetti tenuti in rotazione nel vuoto su cuscinetti magnetici in modo che non disperdano il loro movimento rotatorio (il quale viene poi utilizzato, all’occorrenza, per produrre energia).
Impedire a un oggetto magico di rilasciare energia potrebbe essere sia una maniera per allungare la sua vita sia, nell’ottica precedente, di celarne la natura.
Ma un oggetto di potere immenso in grado di durare millenni potrebbe somigliare di più a una forma di vita magica, che ottiene la sua energia dall’ambiente esattamente come le piante (entro un certo limite) dal sole.
In base a come funzioni il mana in un mondo di finzione, oggetti e creature che si nutrono di esso potrebbero ridurne la disponibilità magica in una determinata area, cosa che potrebbe portare a divertenti implicazioni.

Ma l’effetto più importante dell’entropia sulla magia è che la sua energia è ancora più preziosa: ad ogni trasformazione, infatti, viene dissipata, che sia per il passaggio dal metabolismo umano a una riserva magica, dall’ambiente circostante agli incantesimi stessi.
Gli incantesimi poi dovrebbero, se possibile, agire in maniera estremamente diretta: sollevare un masso, per esempio, dovrebbe evitare di richiedere l’apertura di un portale sul piano elementale dell’aria per manifestare una corrente ascensionale (anche se può darsi che un mero sollevamento non sia poi così facile da ottenere… ma ne parleremo oltre!).
Alla stessa maniera, una palla di fuoco potrebbe essere ottenuta separando ossigeno e idrogeno nel vapore acqueo presente nell’aria, spezzando i loro legami tra loro e ottenendo, per ricombinazione, un effetto esplosivo… ma questo richiederebbe un enorme dispendio di energia.
Perfino l’arco elettrico di un fulmine sarebbe molto più semplice da causare, ma richiederebbe comunque più energia di una punta affilata sparata magicamente sul nemico.
Diversa invece la situazione se queste energie magiche fossero presenti e pronte a svilupparsi in maniera selvaggia: in tal caso, il mago potrebbe limitarsi a gestire con perizia il flusso magico incontrollato, lasciando la dispersione energetica più grande alla fonte magica…

Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/22/manadinamica-magia-ed-entropia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.
Read more...
By aza

ManaDinamica – Conservazione dell’Energia

Uno dei problemi da affrontare, nei giochi e nella fiction in generale, dovuto all’introduzione della magia è integrare tali fenomeni all’interno del mondo per creare un contesto coerente e in qualche modo credibile.
In questa rubrica, dedicata soprattutto agli inventori di mondi (che siano scrittori o dungeon master), cercheremo di analizzare come potrebbe funzionare una magia “fisicamente corretta” ed evitare la classica domanda: “ma perché, se c’è la magia, la gente continua a zappare la terra e morire in modi atroci?”.

IL PROBLEMA ENERGETICO
Se la magia fosse fisicamente corretta, dovrebbe rispettare alcune leggi fra le quali i famosi Principi della Termodinamica (o, per l’occasione, della “Manadinamica”).
Tra questi, il primo è il cosiddetto “Principio di conservazione dell’Energia” che richiede che l’energia totale coinvolta in un fenomeno sia conservata, cioè che la sua quantità totale al termine del processo sia uguale a quella iniziale (contando, in entrambi i casi, tutte le forme di energia presente).
Ma cos’è l’Energia?
L’Energia è una grandezza fisica che descrive vari fenomeni simili capaci di trasformarsi l’uno nell’altro: l’energia elettrica usata per alimentare una stufa si trasforma in energia termica, e quella termica in un motore produce energia meccanica sotto forma di velocità (energia cinetica) e/o sollevando pesanti carichi (energia potenziale).

Ma l’energia è anche la base del funzionamento del nostro corpo: noi otteniamo energia dal cibo che mangiamo (dove è accumulata in forma di energia chimica dei suoi costituenti nutritivi) e usiamo questa energia per muoverci, respirare, pensare e per il corretto funzionamento del nostro metabolismo.
Possiamo dire tranquillamente che la stragrande maggioranza dei fenomeni che conosciamo prevede trasformazioni e scambi di energia, e la magia non può non ricadere in questo sistema: per sollevare un masso con il potere di un incantesimo, l’energia necessaria deve essere ottenuta da qualche parte.
È questo continuo richiamo al “pagamento” di energia che permette di creare un sistema magico fisicamente coerente. Non solo, l’incantesimo deve richiedere tutta l’energia necessaria per ottenere l’effetto desiderato: la generazione di temperature estreme di una palla di fuoco, la crescita di una pianta o lo spostamento di masse ingenti può richiedere una quantità estrema di energia, e talvolta anche difficile da calcolare (soprattutto quando ci sono di mezzo creature viventi o teletrasporti, ma avremo modo di parlarne in altri articoli).
Cerchiamo dunque di rispondere alla domanda: da dove proviene tutta questa energia?
MICROORGANISMI E CONDENSATORI
Una prima possibilità evidente è che l’energia possa essere ottenuta da quella del mago stesso.
Il corpo umano consuma l’energia ottenuta dal cibo per le sue attività, compresa una fetta importante (circa il 60-70%) unicamente per mantenere le funzioni vitali come la respirazione, la circolazione, il pensiero e il mantenimento della temperatura.
Un essere umano, in base all’età, al sesso e all’attività che compie, ha un consumo energetico quotidiano che può andare tra le 1500 e le 2500 kilocalorie circa: la stessa quantità di energia, espressa in Joule (l’unità di misura dell’energia nel sistema internazionale), oscilla tra i 6300 e i 10500 KiloJoule.
Se fosse possibile prendere una piccola frazione, ad esempio l’1% dell’energia di una “persona media” (8000 KJ per comodità), avremmo a disposizione 80 KJ, cioè 80.000 Joule.

Ma “quanti” sono 80.000 Joule?
Sono, ad esempio, pari all’energia necessaria per sollevare di un metro un masso di 8 tonnellate!
L’energia per una simile impresa titanica, ben lontana dalle capacità umane e facilmente assimilabile a un “prodigio magico”, è pari al solo 1% dell’energia consumata da un essere umano “medio”.
Ciò che impedisce a una persona di usare la sua energia in questa maniera è il concetto di “potenza”, cioè l’ammontare di energia che può essere emessa in un determinato ammontare di tempo. I nostri muscoli non sono abbastanza potenti da sollevare massi di una tonnellata (1000 kg) in alto di un metro, ma più che capaci di trasportare un oggetto di 10 kg per un dislivello di 100 metri: queste due azioni richiedono lo stesso ammontare di energia, ma la prima richiede molta più forza e molto meno tempo.

Se riuscissimo a rilasciare energia in tempi inferiori, potremmo letteralmente dare vita alla magia partendo dalla stessa energia dei corpi umani: ma come accumulare questa energia e rilasciarla tutta assieme?
Un mago potrebbe avere una “riserva” di energia magica che viene lentamente ricaricata dal suo stesso metabolismo e che può essere rilasciata rapidamente dando vita a effetti magici, e l’energia mancante del mago potrebbe giustificare la classica carenza di forza fisica che accomuna i maghi in molti giochi di ruolo.
Un’opzione potrebbe essere fare ricorso a sostanze prodotte dall’organismo e accumulate in appositi tessuti, come facciamo già nella realtà con i grassi, in grado di essere “bruciate” per ottenere un picco di energia.
Se invece non volessimo alterare la biologia umana, potremmo immaginarci un microorganismo simbiontico simile ai famosi Midi-Chlorian di Star Wars, in grado di sopravvivere solo in organismi molto specifici (magari in maniera simile a quello che accade con gli antigeni del sangue, solo più complesso).
Infine, il mago potrebbe ottenere energia sottraendola dagli esseri viventi circostanti, in pieno stile “rituali sacrificali” o, più semplicemente, prendendo ispirazione dalla recente serie di The Witcher.

Il rilascio dell’energia dovrebbe essere rapido, con un funzionamento simile a quello del flash delle macchine fotografiche. Le pile, infatti, non sono in grado di fornire una potenza sufficiente per il lampo: il flash, in questo caso, è ottenuto da un Condensatore, un componente dei circuiti in grado di accumulare al suo interno cariche elettriche (cioè, sostanzialmente, elettroni, le particelle che compongono la corrente elettrica) e di scaricarsi molto velocemente.
In questo modo, anche se la velocità di ricarica della pila è ridotta, il condensatore è in grado di fornire rapidamente una grande quantità di energia per il flash: allo stesso modo, un mago dovrebbe essere in grado di bruciare rapidamente la sua riserva energetica per ottenere, in poco tempo, grandi quantità di energia per dare vita ai suoi incantesimi.

Un condensatore. La vostra scheda madre ne è piena.
CATALIZZATORI
Se invece l’energia fosse ottenuta esternamente dal mago, come potrebbe egli averne accesso? E come giustificare una quantità limitata di uso di tale potere?
Sempre pensando a un consumo (almeno iniziale) di energia da parte del mago, si potrebbe ipotizzare un’interazione tra il mago e una sostanza esterna, simile alla Trama nel mondo di Forgotten Realms, grazie al quale il mago ottiene i suoi effetti facendo da catalizzatore.
In chimica, molti processi che trasmettono energia verso l’esterno (esoergodici) non avvengono spontaneamente, ma devono essere “stimolati” tramite una certa quantità di energia iniziale, detta energia di attivazione. Si può immaginare, ad esempio, che una certa reazione rilasci 5 Joule di energia, ma che la sostanza debba prima ricevere due Joule come energia di attivazione per avere inizio.
Un esempio pratico di questi fenomeni sono le combustioni, delle quali parleremo in un futuro articolo: un oggetto che brucia emette energia termica, ma ha prima bisogno di un innesco, un evento in grado di fornirgli l’energia necessaria per far partire la combustione.

Un Catalizzatore è un elemento, di solito una sostanza chimica, in grado di produrre un effetto di Catalisi, cioè di ridurre l’energia di attivazione: nell’esempio precedente la reazione potrebbe, grazie a un catalizzatore, richiedere un solo Joule per avere inizio.
Se il mago fosse in grado di agire da catalizzatore per la magia, questo spiegherebbe come mai solo i maghi sono in grado di usare tale potere, cioè perché l’energia di attivazione è troppo elevata e i non-maghi non sono in grado di abbassarla.
Contemporaneamente, se fosse sempre lui a fornire l’energia iniziale (ridotta grazie alla catalisi) si giustificherebbe anche un utilizzo limitato della magia da parte dell’incantatore.
MASSA ED ENERGIA
Un’ultima, notevole fonte di energia è la cosiddetta annichilazione della materia: la possibilità cioè di trasformare direttamente materia in energia mediante la famosa formula di Einstein.

Si tratta di una quantità di energia enorme: mezzo grammo di materia produrrebbe la stessa energia della bomba di Hiroshima.
Fortunatamente si tratta, nel mondo reale, di un processo assai complesso da ottenere: per avere una annichilazione è necessario far incontrare ogni particella del nostro materiale con la sua antiparticella. Queste ultime sono complesse da ottenere e prodotte solo da reazioni nucleari rare e altresì molto costose, in termini energetici (e non), da ottenere: all’attuale stato delle cose, il più grande apparato in grado di generare tali antiparticelle (il Large Hadron Collider, o LHC, del CERN di Ginevra) sarebbe in grado di ottenere un grammo di antimateria in… qualche milione di anni!
Tuttavia, immaginando di ottenere energia dai due processi precedenti, sarebbe forse possibile annichilire quantità di materia sufficientemente piccole da concedere comunque effetti prodigiosi… se l’antimateria fosse già presente. Infatti, produrre antimateria richiede processi molto più costosi (in termini di energie) di quanto poi riottenuto dall’annichilazione, fino a 10 miliardi di volte tanto.
Anche se, infine, essa fosse già disponibile al mago, questi dovrebbe assicurarsi di mantenere l’antimateria confinata nel vuoto, impedendogli di interagire con qualunque genere di materia, perfino l’aria: tale situazione viene comunemente ottenuta, nel mondo reale, tramite potenti campi elettromagnetici che possono risultare letali alle persone che si avvicinano troppo.

Sarebbe invece possibile ottenere parte dell’energia dagli atomi mediante fusione e fissione: in questo caso, tuttavia, la quantità di energia ottenuta da ogni atomo è molto inferiore e sarebbero necessarie quantità importanti di materiale (e il materiale giusto!), nonché condizioni peculiari di temperatura e pressione altrettanto complesse da ottenere (che richiederebbero ulteriori, drammatiche energie iniziali).
IL PREZZO DA PAGARE
Questa (relativamente) vasta serie di opzione potrebbe far pensare che ottenere energia possa essere semplice, ma si tratta di una conclusione errata.
Il mago dovrebbe indubbiamente pagare il prezzo iniziale consumando parte della sua stessa energia, energia che, se fosse accumulata in una sorta di condensatore magico, non sarebbe disponibile dell’incantatore (al di fuori del suo uso magico) e lo lascerebbe permanentemente spossato.
Se facesse inoltre da catalizzatore per una qualche fonte esterna di energia, essa si andrebbe, nel tempo, a consumare inevitabilmente la fonte di energia magica esterna proprio come i combustibili che diventano inutilizzabili dopo essere bruciati.
Infine, la stessa capacità di annichilire materia richiederebbe una grossa fonte di antimateria oppure energie tali da non giustificarne l’utilizzo, e anche l’energia nucleare si potrebbe sfruttare solo con condizioni estreme di temperatura e pressione.

E’ evidente dunque che l’idea di usare la magia per affrontare problemi altrimenti risolvibili è una mossa assai sconveniente, e che rivolgersi agli incantesimi dovrebbe essere giustificato solo da una necessità particolare e immediata.
E ancora non abbiamo parlato del fatto che non tutta quell’energia può essere utilizzata per lanciare una magia… ma per quello, aspettate il prossimo articolo di Manadinamica!
Articolo originale: http://www.profmarrelli.it/2020/01/15/manadinamica-conservazione-energia/

Se questo articolo ti è piaciuto, segui il prof. Marrelli su facebook e su ludomedia.  
Read more...

Exploring Eberron uscirà a Luglio 2020 su DMs Guild

Inizialmente previsto per Dicembre 2019, Exploring Eberron di Keith Baker - il creatore originale dell'ambientazione Eberron - ha finalmente una data di uscita definitiva: Luglio 2020. Come spiegato sul suo sito ufficiale, infatti, Kaith Baker si è trovato costretto a posticipare la pubblicazione del supplemento non solo per via del COVID-19 e di altri contrattempi personali, ma anche per darsi il tempo necessario a inserire al suo interno tutto il materiale promesso. Nonostante il ritardo, tuttavia, ora il manuale è nella fase conclusiva della sua produzione e sarà dunque disponibile a Luglio sul DMs Guild, lo store online ufficiale della WotC.
All'interno di Exploring Eberron, Keith Baker esplorerà nel dettaglio i luoghi e i piani d'esistenza di Eberron a cui i manuali del passato hanno prestato minor attenzione. E' possibile dare un primo sguardo al contenuto del manuale grazie alle Anteprime rilasciate dall'autore il Maggio scorso. Trattandosi di un manuale Terze Parti pubblicato su DMs Guild, invece, purtroppo non è possibile aspettarsi una sua traduzione in lingua italiana (a meno che la WotC decida altrimenti).
Inoltre, come rivelato dall'autore sul suo sito ufficiale:
Trattandosi di un manuale pubblicato da Terze Parti (si tratta di un supplemento realizzato da Baker e non dalla WotC), il materiale contenuto in Exploring Eberron non potrà essere considerato canone ufficiale di Eberron. Poichè, tuttavia, ogni gruppo può decidere da sé la forma che Eberron avrà al proprio tavolo (come ricordato da Baker stesso), starà ad ogni gruppo decidere se considerare valide o meno le informazioni pubblicate da Baker in questo supplemento.
  Exploring Eberron sarà disponibile sia in versione con copertina rigida, sia in versione PDF. La prima versione sarà un libro con copertina rigida premium da 8,5″ x 11″ (simile al formato dei manuali ufficiali WotC).
  Non è possibile preordinare Exploring Eberron (DMs Guild non consente le prenotazioni), quindi i tempi di consegna della copia cartacea cartonata sono di almeno 1-2 mesi, ma sarà possibile avere immediatamente la copia PDF. Prima di ordinare la versione cartacea, tuttavia, assicuratevi che su DMs Guild sia disponibile la spedizione nel nostro paese.
  Il supplemento avrà un totale di 247 pagine e conterrà 49 illustrazioni originali. Grazie a @senhull per la segnalazione.

Fonte: http://keith-baker.com/bts-exploring/
Read more...

Guidiamo assieme la DL verso il futuro

Come vi accennavamo nell'annuncio di settimana scorsa, lo Staff D'L ha ora aperto per voi un sondaggio tramite cui ci potrete fornire informazioni ed indicazioni per meglio impostare il futuro corso degli articoli del nostro amato forum. Il sondaggio resterà aperto per 2 settimane, fino al 06 Luglio.
Oltre a fornirci alcuni indicazioni generali su voi come utenti e sui giochi che più amate e giocate, vi chiederemo anche di darci delle indicazioni sul grado di interesse che potreste avere verso alcune generiche categorie di articoli, dagli approfondimenti su determinati aspetti del gioco (il che può intendere sia un'analisi di come certi aspetti sono presenti nei giochi attuali, sia una visione della loro evoluzione negli anni) ai consigli di varia natura su come gestire i vostri gruppi, le situazioni di gioco o la creazione di materiale per le sessioni.
Vogliamo potervi offrire informazioni e articoli sugli argomenti di maggiore interesse per la community e faremo affidamento sulle informazioni che ci fornirete tramite questo sondaggio per meglio dirigere il futuro corso della nostra community.
LINK AL SONDAGGIO
Grazie ancora per il supporto che ci dimostrate sempre e buon gioco a tutti!
Read more...
Bomba

Capitolo Quattro – Un percorso nella terra delle illusioni

Recommended Posts

DM

Spoiler

Luna Diplomazia +17+12=29

Luna ebbe una rapida visione di Finres che estrasse il proprio membro Tu e io, nella mia stanza! Adesso! un edonistico frutto della suggestione della ninfa, ben lontana dalla realtà per fortuna meno tetra per la neo-mamma. Il sacerdote in realtà non sembrava pronto a reclamare rapporti sessuali, ma non sembrava nemmeno granchè contento della situazione, ma il fervore con cui Luna si fece avanti parve convincerlo a dar credito alle parole della ninfa, la cui spiegazione venne interrotta solo una volta da un Puttana! pronunciato da Dorian Von Gebsatell. Il futuro principe di Firedrakes, fissato dalla compagnia e dal sacerdote, sembrava agitarsi leggermente nel sonno... ma le sue parole non parevano dirette alla Bjornsdòttir Supponiamo che sia come dite disse Finres, sedendosi su una delle panche libere dopo aver ascoltato le parole di rinforzo di Forgrim e Ragnar Non mi pare che abbiate accennato a nulla di tutto ciò, prima. Da ora in avanti vorrei assoluta trasparenza e vi assicuro che se sarà necessario chiamerò le guardie. Il nostro onorato leader ha inventato modi molto efficaci per estorcere la verità, anche senza l'uso della magia minacciò in tono non tanto velato, appoggiando sulla panca la pergamena Il vostro permesso per andare a Verderovere senza che le pattuglie vi riportino qui... posso ancora consegnarvelo, ma ho ancora molti dubbi. L'oneiromanzia non è un'arte molto diffusa fuori da Frondargentea, una volta era nostra arma esclusiva nelle battaglie. Noi elfi non abbiamo bisogno di dormire come voi, il che ci rende immuni a chiunque voglia provare a manovrarci tramite i sogni. Chi è che sta minacciando il vostro amico Luke? E perchè nessun adulto vi accompagna, se siete davvero degli studenti? Inoltre, come avete passato più di due settimane da quando il confine è stato chiuso, senza che le pattuglie vi trovassero? domandò, dardeggiando di sguardi i presenti.

Dorian si mosse di scatto nel sonno, inarcando la schiena prima di ricadere sulla panca e far scattare il collo di lato Maledetta... maledetta! mormorò, flettendo le dita delle mani.

Nel canile, Kat potè sentire sulla punta delle dita la sensazione della ruvida lingua del cooshee elfico, dopo che egli si era fatto carezzare il pelo con un'espressione compiaciuta Bau! Buon odore! ripetè. I molossi elfici, canidi più intelligenti della media, erano di solito molto suscettibili con chi non fosse elfo o non avesse un forte legame con la natura. Sebbene i cooshee non avrebbero di certo vinto una diatriba verbale, erano comunque molto rispettati come segugi e cacciatori, implacabili una volta stretta la preda tra le robuste fauci, giocosi con chi gli dedicava un po' di attenzioni. Uno degli esemplari allungò il muso verso Efraym, salvo ritirarlo subito Puzza! Puzza! Bau! latrò Urina! Urina! Bau! abbaiarono gli altri molossi dal pelo verde, non molto lieti dell'eccessiva “marcatura del territorio” che Efraym si portava appresso come la più economica delle acque di colonia. I cooshee in compenso parvero sganasciarsi dalle risa quando Kat colpì nuovamente il lucertoloide Odore buono! Bau! abbaiarono scodinzolando, affacciandosi alle loro recinzioni e saltando felici Liberare! Giocare! Correre! Bau! chiesero. Il cooshee che masticava un osso si fece avanti pure lui Cibo! Bau! Mangiare! Bau!

x Deborah, Vassilixia, Astrid, Malik, Damien, Alucard, Eoliòn e Shaun

Spoiler

 

Eoliòn Diplomazia +4+5=9

Damien Raggirare +11+20=31

Erano più di una quarantina i volti che, a turno, fissavano gli avventurieri che parlavano, compreso lo sguardo arcigno di un Ragnar rimasto misteriosamente senza maglietta, i muscoli lucidi di sudore. Malik ebbe la fugace visione di un mattone apparire vicino al suo piede, ma quando egli provò ad appoggiarvisi, lo attraversò come se non fosse mai esistito. L'arringa di Eoliòn, coincisa ma essenziale, venne accolta da uno sbadiglio esagerato della fattucchiera Yawn... sì, sì, bla, bla, ciuccia... mimò con la mano. La sua ironia venne però messa a tacere dalle parole di Shaun, Vassilixia e Damien, che spensero le sue velleità Non sono una maleducata e non sono logorroica! puntualizzò con voce irritata, sebbene la cosa venne seguita da una lunga digressione personale E non ho nemmeno intenzione di giocare a nascondino, frutto dell'incesto! Conosco bene la tua famiglia, lo sei, inutile nasconderlo. Sei solo un aborto che per qualche ragione statistica respira, ma dentro è marcio come una mela bacata! disse Zaleria, il Von Gebsatell, serrato dalla stretta di cinque invitati e suo padre, ringhiò cercando di dimenarsi, senza risultato. Zaleria guardò con supponenza Shaun quando pretese delle scuse L'ho detto io, ma lo pensano tutti! Dovresti abbassare la cresta, Shaun Draconis... tu sei solo una fastidiosa appendice parlante attaccata all'unica cosa che conta per le donne che ti circondano, il tuo membro! Zaleria sorrise, compiaciuta dalle parole di Deborah Sì, sono molto esperta... oh, nessuno studio! disse con un cenno della mano So bene come muovermi nei sogni disse tronfia di sè, sollevando un sopracciglio alle domande di Deborah Il punto è sapere quando agire, come muovere le pedine. Certe motivazioni richiedono pianificazione, Deborah. La tua mamma non te lo ha mai insegnato? schernì, Dorian che ringhiò un Puttana! soffocato E quale motivazione può essere più giusta se non la vendetta? Si dice che i figli non debbano pagare per i peccati dei genitori, ma io sono un'inguaribile anticonformista e che gli stereotipi vengano buttati dalla finestra! Tutta Arth a braccarmi? Ah! esclamò quando Damien cercò di far notare la futilità dei suoi tentativi E' qui che ti sbagli, non credere che questa mano conti solo la regina! Con il mio fante Melaxes e il mio ass-- accidenti! ringhiò rivolta a Damien A quanto pare devo davvero farvi fuori, adesso! commentò, gli invitati che si gettarono sugli avventurieri. Ciò che però sembrò un assalo in massa, si rivelò però trascurabile, tanto che perfino le donne meno avvezze allo scontro poterono sopraffare con relativa facilità il cospicuo numero di aggressori privi di volto, le luci della stanza che si spensero di colpo quando anche l'ultimo invitato cadde, infrangendosi in pezzi di vetro color porpora Mi obbligate a fare questo una fila di candelabri si accese una candela dopo l'altra, la fiamma che crepitava di rosso prima che il pugno di un gigante investisse la compagnia, sbalzandola oltre una vetrata raffigurante il simbolo di Vandria Gilmadrith Mi fate perdere tempo gli otto precipitarono a terra per più di venti metri, crollando su quello che era il duro prato di una radura circondata da alberi neri dalle chiome arancioni Dorian mi serve, è la chiave per tutto! viticci spuntarono da terra avviluppando le caviglie dei viaggiatori, mentre una pioggia di sangue iniziò a cadere da un cielo plumbeo, i tuoni simili a un fragore letale Quanto a voi Draconis, la vostra genia continuerà anche senza di voi! gridò la fattucchiera, mentre lapidi sorgevano dal terreno recanti i nomi dei Draconis e dei viaggiatori non presenti (la tomba di Efraym pareva umida di urina) Ma l'aborto incestuoso non vuole giocare a nascondino, vero? Nessun problema... avanti Dorian, pensa! La tua mente racchiude la conoscenza! La conoscenza è potere! Pensa alla creatura più forte e potente che tu abbia mai fronteggiato!! ruggì, i viaggiatori che affondarono nel terreno umido fino a sprofondare. Ma invece di finire soffocati sottoterra essi ricaddero in un prato colmo di fiori dai petali rosa e lapidi in marmo grigio. Essi erano all'aperto, illuminati da una luna piena che si affacciava dal profilo di un castello in rovina distante, mentre attorno a loro i petali venivano sollevati da una sostenuta brezza che dava l'impressione di una costante pioggia floreale rosa in quel cielo blu scuro Sarò sincera, pensavo a qualche terribile aberrazione commentò Zaleria, facendosi avanti. La sua voce però ora risuonava da un nuovo corpo, quello di una donna sulla trentina dal bel viso, lunghi capelli castani, fisico atletico e armata di stocco. La memoria di Dorian aveva conferito a Zaleria l'aspetto, al massimo della forma, di una persona che anche Eoliòn purtroppo conosceva bene, colei che la mezza-celestiale e il cugino non erano mai riusciti a battere: Marie Antoinette Ivarstill di Arcoria, un tempo la più forte spadaccina della Lega di Ilitar Magari se vi inginocchiate potrei risparmiarvi la vita... rise la principessa di Firedrakes con la voce della fattucchiera, per poi contrarre il volto in una smorfia infuriata Ma non ci contate troppo!

Mappa di combattimento

Spoiler

image.png.d544b0c557a98bef1c6587b27dfd506b.png

Riepilogo azioni

Spoiler

 

Marie Antoinette prepara un'azione

 

Iniziativa

Marie Antoinette (25)

Shaun (19)

Astrid (16)

Deborah (13)

Alucard (iniziativa non fornita)

Damien (iniziativa non fornita)

Eoliòn (iniziativa non fornita)

Malik (iniziativa non fornita)

Vassilixia (iniziativa non fornita)

 

 

x tutti

Spoiler

Prossimo post nella notte tra il 30 e il 31 gennaio

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kat Po

Kat sospirò sul suo giaciglio, tenendo una mano in direzione della gabbia del cooshee più vicino e continuando a coccolarlo anche se chiedeva di uscire a giocare.

"Da bravi piccoli, ora dormite che è tardi…" Kat mormorò agli splendidi animali prima di rispondere ad Efraim "Chiamami se sentissi che sta succedendo qualcosa nel tempio. E non pensare nemmeno di uscire." Sospirò di nuovo decidendo di chiudere gli occhi per un pò. Magari avrebbe dormito poco, ma almeno con gli occhi chiusi poteva riposare @GelTheBest

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

A giudicare dai mugugni di Dorian, Zaleria doveva essere entrata nel suo sogno. Quali epiteti poetici per una donna tanto elegante! Ah, l'amore... Finres non dibatté sulle loro ragioni, ma ormai il dubbio si era insinuato nel sacerdote elfo. Rivelargli ogni cosa era una mossa eccessiva, secondo Ragnar, quindi decise di continuare a reggere il loro piccolo inganno. I tempi stanno cambiando. Mi creda, neanch'io credevo che fosse possibile entrare in un sogno, ma una nostra compagna ci ha sorpresi mostrandoci una pergamena di questo incantesimo. Un oggetto molto raro, a suo dire. Spiegó Ragnar al sacerdote, continuando con il suo inganno Non sappiamo chi stia minacciando Luke: abbiamo usato quest'antica arte proprio per questa ragione. Siamo soli perché la prova, come poteva intuire, non prevedeva di allontanarsi tanto da Lagocristallo e di sconfinare: la Dama del Lago ha supposto che la presenza di due ninfe ormai mature fosse sufficiente ai fini della missione. E suppongo che non abbiamo incontrato pattuglie per semplice fortuna: sa anche lei quanto possono essere insidiosi i boschi locali, capaci di nasconderti alla vista del prossimo. Non avremmo avuto ragioni per evitarle, non crede? E, soprattutto, perché saremmo venuti qui? Perché abbiamo tentato questo rito durante questa sera e non abbiamo tentato in alcun modo di fuggire? Un comportamento sciocco per dei malfattori, a mio umilissimo parere.

Master

Spoiler

Raggirare +20, Diplomazia +20

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Kat sembrava del tutto intenzionata a dormire, ma se prima Ef ne aveva avuto poca voglia ora che il mastino aveva chiesto di giocare non ne aveva affatto.

@REDDISH-MUSE Va bene! Chiamo Murloht! mise il becco fuori dal canile e prese un sassolino da terra. Provò a lanciarlo contro un'entrata del tempio, poi si barricò di nuovo nel canile. Se nessuno si fosse presentato ne avrebbe lanciato un altro paio...

Se ad affacciarsi fosse stato uno dei suoi avrebbe chiesto lui di mandargli il giovane Murloht Tanner per giocare con i mastini!

Edited by GelTheBest
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo non sembrava che il suo richiamo avesse effetto. Così decise di desistere.

Sgattaiolò nel canile e si avvicinò al cane che voleva giocare. Ok amico! Adesso ti libero... dammi solo il tempo di... si guardò attorno per vedere se ci fosse qualsiasi genere di corda, catena o guinzaglio con il quale potesse liberare il mastino concedendogli buona libertà di movimento, ma impedendogli comunque si scappare.

Fatte le dovute accortezze del caso e appurato che aveva opportunità materiale di aprire il cancello (eventualmente anche manomettendolo, senza fracassare nulla però, al massimo un paio di colpi al lucchetto) il lucertoloide si mise a quattro zampe vicino al cane e disse Giocare! Wof! Giocare!

Ef imitò il comportamento del cane, se questo si rotolava nel fango così faceva lui, se questo gli veniva incontro così faceva, se questo lo mordeva (possibilmente amichevolemente) così faceva lui.
Si trovò in men che non si dica avvinghiato al cane a fargli delle feste e a rotolarsi per terra. Wof! Wof! Efraym gioca con cane! disse divertito mentre le preoccupazioni si allontanavano da lui.

Il cane fece per allontanarsi dal canile, poichè lo spazio era molto poco, ma Ef decise che, ascoltando Kat, non sarebbe dovuto uscire Mi spiace amico... ma non posso uscire neppure io... Così si limitò ad avvinghiarsi su di lui nello spazio che avevano a disposizione, urtando ad un tratto, perfino Kat che stava cercando di riposare. La risata di Ef era casta e pulita mentre si ruzzolava a terra con il cagnone e mentre lo coccolava, o eventualmente ci faceva la lotta per gioco. E dimmi un po'! disse ridendo e cercando di prendere fiato Cane ha nome? Tu nome? aveva in mente un nome bellissimo da dargli, se non ne avesse avuto uno: Hotty.

Spoiler

Handle Animals +1

 

Edited by GelTheBest
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

Sogno 

Spoiler

"Confermo: logorroica, maleducata e vigliacca... nonché irritante e bugiarda!", ribadí Shaun, con convinzione, mentre richiamava a sé parte dei suoi poteri magici innati, pronto a testarli contro la vipera elfica ammantata di illusione.

Nel frattempo, provò a mettersi di fronte alla donna, per fungere da bersaglio principale. 

DM

Spoiler

Azione rapida: lancia Scudo Esteso Rapido. 

Azione standard: lancia Armatura Luminosa Estesa. 

Azione di movimento: si porta in M8.

 

Dati

PF 96/96.

 

CA 24, contatto 10, alla sprovvista 24.

Immunità ai Dardi Incantati. 

-4 ai tiri per colpire dei nemici in mischia.

 

TS: Tempra +8, Riflessi +4, Volontà +9.

+4 ai TS contro Paralisi e Sonno. 

+1 ai TS contro incantesimi ed effetti magici.

 

Per un eventuale attacco di opportunità:

Falchion +14, danni 2d4+8, critico 15-20/x2.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Malik Al Rasul (Lucertoloide Mezzo-Drago di Ottone)

Dreamland

Spoiler

La strega dimostrò la propria padronanza, sballottandoli in giro. Tralasciando il disorientamento dovuto ai repentini cambi di scenario, la transizione fu indolore e in fin dei conti la frustrazione maggiore di Malik fu constatare che il gradino che aveva creato era del tutto inconsistente e quindi rendeva inutile possibili modifiche all'ambiente circostante.

L'ultima mossa della strega fu attingere alla memoria di Dorian per prendere le sembianze di una delle eroine del passato. Malik non aveva ben presente chi fosse, ma era sicuro che la madre gliene avesse parlato. Il suo unico cruccio era se la strega potesse accusare i loro attacchi o erano ininfluenti come lo scalino creato poco prima.

Attese l'occasione buona, quando il primo dei tentativi diplomatici fosse fallito, Malik sarebbe partito in carica verso la strega e sperato di non finire con la faccia a terra.

Spoiler

Azioni:

Aspetto che venga sferrato il primo attacco, poi parto in carica (Bonus forza *2)

 

Dati

PF 77/77.
In Ira 85/85

Iniziativa +4
Movimento 12m

 

CA 33, contatto 16, alla sprovvista 29.

Immunità ai fuoco. 

TxC 14

 

TS: Tempra +15, Riflessi +10, Volontà +3.

+4 ai TS contro Paralisi e Sonno.

Morso 1d6 + 9 20*2
Artigli 1d4 + 9 20*2
Coda 1d6 + 9 20*2
Soffio 6d8 20*2 18m CD 22 (1 uso ogni 1d4 round)

Saltare +15

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna

Annuì alle parole del fratello forse possiamo sembrare sciocchi ai vostri occhi, ma cerchi di capirci disse abbassando appena lo sguardo per molti di noi era la prima vera missione. Io ho un po' più di esperienza nella caccia, ma devo ammettere di aver sovrastimato le mie capacità sorrise tornando a guardare l'elfo Non volevamo arrecarvi disturbo, speravamo che fosse una cosa più veloce, se abbiamo infranto qualche legge vi chiediamo scusa

Spoiler

Diplomazia +17 per aiutare ragnar

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astrid

Sogno

Spoiler

Dopo svariati sballottamenti onirici, il gruppo si ritrovò a faccia con Zaleria: la strega aveva deciso di affrontare il gruppo nella forma del più terribile avversario di Dorian... Una donna. 
La ninfa inarcò il sopracciglio di fronte alla sconosciuta per poi sorridere Sarà un gioco da ragazzi! esclamò fiduciosa mentre meditava una preghiera druidica che avrebbe potenziato le sue capacità, dopodiché si spostò anche lei in prima fila alla destra di Shaun... e alla sinistra.
Infatti, la ragazza, si spostò al lato destro si Shaun ma cercò di immaginarsi una sua sosia che sarebbe andata al lato sinistro del Draconis dai capelli rossi... Forse avrebbe potuto confondere la strega!

Spoiler

Astrid casta Crabwalk e si sposta in Q8, inoltre immagina una sua sosia che possa spostarsi in modo più o meno realistico in L8 per provare a confondere la strega.

PF: 72/72 CA: 22 Contatto 18 Colto alla sprovvista 18 Iniziativa: +4 Movimento: 15mt

For 24 Des 18 Cos 18 Int 10 Sag 12 Car 18
Tem +15 Rif +13 Vol +10

Capacità e Buff

-RD 5/Ferro Freddo
-Whirling Frenzy:
 +4 a Forza, +2 CA (schivare), +2 a Riflessi, attacco extra nel completo in cambio di un -2 al TxC, +2 a Volontà
-Uncanny Dodge: Destrezza alla CA "colto alla sprovvista"
-Armbands of Might: -2 al TxC=+4 al poderoso
-Leap of The Heavens: nessun malus a saltare se da fermo, +5 a saltare se mi sposto avanti di 6 mt
-Attacco in Salto: Raddoppio il poderoso se salto dopo una carica.

-Blood in the Water: stance, +1 al TxC e Danni ad ogni critico segnato, è cumulabile.
-Manovre preparate: Mountain Hammer, Sudden Leap, Rabid Wolf Strike
-CrabWalk: +4 al TxC in carica.

Attacchi

Falchion Affilato +1: +12 al TxC (-5 per il poderoso), 2d4+28 Critico: 15-20x2

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eoliòn Von Gebsatell (umana silverbrow mezza celestiale) 

Sogni

 

"No, per niente." disse molto preoccupata Eoliòn in risposta alle parole di Astrid e cercando di metterla in guardia. "Quella è la madre di Dorian, Marie Antoniette Ivarstill, una spadaccina impareggiabile. La sua potenza è sicuramente pari ai più forti fra i nostri genitori.". Prima di tutto doveva proteggere isuoi compagni da questo mondo onirico che la strega dominava a proprio piacimento come un dio con dei semplici mortali, tale era la sua maestria nel manipolarlo e nell'attingete alla mente di Dorian. Prese dalla propria cintura il corno sacro che aveva ottenuto in dono a Lagocristallo e diede con forza fiato per suonarlo. 

"L'avete voluto voi. Assaggerete la forza e la determinazione di una Von Gebsatell e dei suo alleati!" 

Spoiler

PF: 79/79

CA: 25+2*+1^ Contatto 13+2*+1^ Colto alla sprovvista 22+2*+1^.  ^= Shield Block su Zaleria,  *= Protezione dal Male del Circolo Magico contro il Male

Iniziativa: +3

TS: Tpr +11+2* Rfl +6+2* Vol +8+2*+1" 

*= Protezione dal Male di Circolo Magico contro il Male

"= Sfida lanciata a Zaleria, valido solo contro i TS Vol provocati da lei. 

Buff

Circolo Magico contro il Male (29 turni) (area di 3 metri intorno ad Eoliòn) 

Sfida a Zaleria (6 turni): +1 ai TxC ed ai danni contro di lei, +1 TS Vol contro di lei. 

Movimento (a piedi/volo): 9 metri / 18 metri

Capacità offensive 

1/1 Smite Evil

3/4 Knight's Challenge

Fighting Challenge +1 (nemico con CR 8+, Azione veloce, 1 KC point, 7 round ) 

Capacità difensive

2/2 Feather Fall

1/1 Aid (spell like ability lvl 6)

1/1 Bless (spell like ability lvl 6)

3/3 Protection from Evil (spell like ability lvl 6)

1/1 Cure Moderate Wounds (spell like ability lvl 6)

Immunità Malattie 

Resistenza Acido 10, Freddo 10, Elettricità 10

Riduzione Danno 5/magico 

Resistenza agli Incantesimi 16

+4 TS su Tpr contro i veleni

Shield Block +1

Bulwark of Defense 

Test of Mettle (nemici CR 8+, azione Veloce, 1 KC point, Test Volontà CD 14) 

Talenti 

Improved Trip, Power Attack, Combat Reflex, Combat Expertise, Leap Attack

Equipaggiamento ad Attivazione 

Greatreach Bracers (azione veloce, 3/3 attivazioni, 1 round) 

Whirling Enchantment (3/3 attivazioni, azione d'attacco completo) 

AZIONI DEL TURNO

Movimento: estraggo il Corno del Bene

Azione standard: Attivazione Corno del Bene, Circolo Magico contro Il Male su Eoliòn, effetto ad area di 3 metri centrato su di lei (durata 29 turni) 

Azione Veloce: Lancio Sfida a Zaleria

Azione gratuita: designo Zaleria come bersaglio della mia abilità Shield Block

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia 

Spoiler

Vendetta, stava facendo tutto questo per vendetta. 

Qualcuno dei loro genitori, forse addirittura un Draconis (con cui pareva particolarmente arrabbiata) le aveva fatto qualcosa e adesso lei voleva vendicarsi.

Aveva anche detto che Dorian era la chiave di tutto,  ma cosa significava? Forse che sapeva qualcosa di importante?  questo avrebbe spiegato il suo vagare per la mente del principe.

E la frase " non credere che questa mano conti solo la regina" che cavolo voleva dire!!

Vassi aveva ormai relegato le parole ingiuriose dette su di lei dietro alla decrittazione delle informazioni di Zaleria. Combatte' come un automa gli aggressori e si riscosse solo quando scivolando nel nuovo scenario si mise ad urlare:  è tutto finito, finto! È solo un sogno Dorian, non avere paura!

Doveva riuscire a tranquillizzare il principe ma prima aveva bisogno di attingere ai suoi poteri innati per rafforzarsi e prepararsi così ad affrontare il futuro.

Spoiler

Azione standard: Vassi lancia scudo su se' stessa ( per 8 min.)

Azione gratuita : parlare

Azione movimento : Vassi si sposta in M13

 

Ac 21+4 (di scudo)

Hp 66/66

TS 11/ 9/10 già calcolata resistenza

Immunità a dardo incantato 

+8 TS sonno/paralisi

+4 TS magie/ effetti elettrici 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) 

Madnyss & Sorrow(Burattini)

Reame dell'incubo

Spoiler

È vanitosa e molto sicura di se... Direi proprio spocchiosa. Se la prende facilmente, forse diventa più suggestionabile se la provocassi. Voglio vedere cosa succede. Pianificazione... Probabilmente hai letto da poco la parola nel dizionario... Le fattucchiere come te riconoscono a malapena uno scritto magico da un uncinetto per il cucito.  Schernì con il suo usuale tono di voce. Si è lasciata sfuggire un dettaglio... Melaxes....I nostri genitori devono averti proprio ridotta ad una condizione di miseria se architetti piani così imbarazzanti. Incalzò nuovamente, poco prima che la scena cambiasse così funestamente... 

Quell'immagine così poetica celava un'avversaria dalla minacciosità mostruosa... Deborah aveva sentito dalla madre adottiva le lodi sulle capacità combattive della donna che si poneva ora dinanzi ai giovani, Marie Antoniette. Non era una cosa così scontata che fosse l'avversario più temibile che Dorian potesse immaginare... Tuttavia bisognava incrociare le dita che il giovane la ricordasse meno forte di quello che in realtà fosse quella donna. Non fate nulla di avventato! Quella donna è in grado di ucciderci solamente sfiorandoci quella lama... Restiamo in guardia... Avvertì la strega... Zdusltxnnu asxbaduraqx. (stanchezza inevitabile) La strega del terrore recitò in abissale, mentre il libro si spalancava di colpo sfogliando freneticamente le pagine, una dietro l'altra, concludendo l'incanto con un raggio in direzione della illusione partorita dal giovane principe. 

X DM

Spoiler

Deborah 

PF 60      CA 13     Contatto 13     CaS 10

For 8  Des 16  Cos 18  Int 24  Sag 10  Car 12

App 15

Iniziativa +3   Velocità 9m

Tempra 9  Riflessi 8  Volontà 13

__________________________________________

Madnyss & Sorrow [Psicocristallo] 

PF 30      CA 18       Contatto 16      CaS 16

Durezza 8

For 1  Des 15  Cos -  Int 8  Sag 10  Car 10

Velocità 9m Scalare 6m Iniziativa +2 (dopo padrone) 

Tempra 2  Riflessi 4  Volontà 8

@Tratti da considere

Spoiler

-Tratti dei costrutti, Durezza 8
-Allerta
-Condividere Poteri 
-Eludere Migliorato 
-Legame Empatico 
-Vista (è in grado di vedere e sentire anche al buio e dentro oscurità magica) 
-Trasmettere Poteri a Contatto
-Parlare Telepaticamente 

__________________________________________

#Capacità / Talenti / Oggetti da tenere a conto

-Gran Maestra Terrore: +2 CD paura e supera le immunità alla paura per creature con max +4DV dell'incantatore

-Assorbire Paura: assorbe paura e converte in bonus al livello dell'incantatore, inoltre il bonus ottenuto può essere speso per non utilizzare uno slot incantatore [scosso +1 0, paura +2 1*, panico +3 2*]

-Incantesimi Focalizzati (necromanzia) 

-Fearsome Necromancy 

-Potenziamento Temibile (1 su 1) 

-Anklet of Traslocation (3 su 3)

-Oscurità (1 su 1)

-Bracers of Arcane Freedom (2 su 2)

-Ring of Silent Spell (1 su 1)

-Healing Belt (3 su 3)

__________________________________________

@Incantesimi preparati

Spoiler

 

0

-Individuazione del magico

-Prestidigitazione 

-Prestidigitazione

-Individuazione del magico

 

1*

-Karmic Aura 

-Globo di Freddo Inferiore 

-Globo di Freddo Inferiore 

-Raggio di Indebolimento 

-Raggio di Indebolimento 

-Stiky Floor 

-[vuoto da riempire in seguito con azione di 15 minuti] 

 

2*

-Cecità/Sordità 

-Cecità/Sordità 

-Invisibilità 

-Alterare se stesso 

-Master’s Touch 

-Vita Falsata 

 

3*

-Dissolvi Magie

-Muro di Catene

-Cerchio Magico contro il Male 

-Cerchio Magico contro il Male 

-Raggio di Esaurimento 

-Maledizione Carcassa Putrida 

 

4*

-Paura

-Scagliare Maledizione 

-Agonia 

-Determinare Resistenza 

 

__________________________________________

#Azioni

Azione Standard: Cast: Raggio di Esaurimento [Necromanzia]. Txc contatto a distanza +7, prova su Tempra CD 22 per divenire Esausta per 8 minuti. Se riesce nel ts diventa comunque Affaticata per 8 minuti. Grazie a Fearsome Necromancy inoltre è considerato anche scossa per 1 round. 

(se nel parlato posso aggiungere una prova uso Raggirare +10)

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Ragnar ed Efraym

Spoiler

 

Raggirare +20+5=25

Addestrare Animali +1+3=4

 

Finres ascoltò in silenzio la storia esposta da Ragnar, non perdendo per un secondo la mimica facciale del tiefling, le sue pausa e le sue puntualizzazioni. La spiegazione del Bjornsson venne interrotta solo da un paio di piccoli colpetti all'ingresso principale, come se qualche scriteriato stesse tirando ciottoli alla porta del tempio. Il sacerdote di Vandria Gilmadrith pareva però più preso dalla conversazione in corso, per preoccuparsi di ciò Chi si manifesta in un incubo può farlo sotto vari aspetti, è vero ammise Certo, mi pare difficile immaginare che qualcuno si scomodi per un ragazzino il sacerdote si passò una mano sul mento, per controllare meglio Dorian, il quale ebbe un'altra serie di sussulti e mormorò alcune parole V-Vassi.... Forse erano state le scuse di Luna, forse un senso di obbligo morale verso quei giovani, fatto sta che il dovere di cura sembrava aver preso il sopravvento pure in quell'uomo dai principi così chiusi, prima che esso si rivolgesse di nuovo agli avventurieri Per quel che ne so la mancanza di sonno è molto deleteria per le vostre deboli razze, dovreste cercare qualcuno di esperto che possa aiutarvi, se questi attacchi sono continui, a meno che non abbiate modo di rintracciare la fonte alla base disse scettico Ma sono davvero tanti gli incantatori in grado di fare ciò: Carjeon il Camminatore dei Sogni, Xilralei la Bella e suo fratello Miraren la Bestia che terrorizzano i confini nord, Beilen che funge da consigliere al generale Kearis, Zaleria e la sua licenziosa apprendista Nithmeya che lavora presso l'a--

x Deborah, Vassilixia, Astrid, Malik, Damien, Alucard, Eoliòn e Shaun

Spoiler

 

E allora io confermo che ti ammazzerò per primo, Draconis! ringhiò Marie Antoinette, salvo arrossire di colpo alle parole di Deborah Sai che ti dico? Ci ho ripensato, sarai te la prima a morire, Borealis! dichiarò, attendendo l'assalto del gruppo. Ma gli avventurieri cercarono una tattica attendista, consci del pericolo una volta messi in guardia da Eoliòn, la quale lanciò una potente nota musicale che coprisse il gruppo mentre esso si raggruppava per fronteggiare la minaccia onirica. Astrid guidò la formazione che avrebbero assunto, che nei Fiordi stava spopolando da diversi anni sotto il nome di “muro di scudi”. In questo caso, però, il muro era formato dai duri corpi dei combattenti in prima fila pronti a reggere quello che si prospettava un assalto senza precedenti, con la figlia di Winn'Ier che cercò quindi di perpetrare un astuto inganno tramite un'illusione visiva (la mela non cade lontana dall'albero), ma la figura che comparve a fiancheggiarla non era un'altra Astrid, bensì una di Angelica con una scollatura da capogiro (quindi di poco più ampia del solito) che inveì contro la barbara Ragnar è mio, chiaro? A me lo ha dato! Tu sei e rimarrai solo un'amica!

Vassilixia e Deborah erano intanto pronte a dare sfogo ai loro più potenti incantesimi, con la Borealis che scagliò un raggio di energia scura contro la propria avversaria, che maledì il nome della sua avversaria. La Draconis approfittò di quel momento per cercare di calmare il Von Gebsatell, udendo a malapena un V-Vassi... interrotto dalla voce della fattucchiera Se non venite voi da me, vengo io da voi! Disse scattando in avanti, lo stocco che si preparò a colpire quando un BAU! BAU! GIOCO! BAU! ANCHE NOI! BAU! GIOCO! APRI! LIBERA! BAU! sbalzò di lato tutti i combattenti, Zaleria compresa, come avrebbe fatto il vento di un ciclone mentre immagini di cani di tutte le razze vagarono nel cielo e la terra si aprì sotto di loro, facendoli precipitare Codardi, me la pagherete ad uno ad uno! furono le ultime parole di Zaleria prima che essi venissero catapultati di nuovo nel mondo reale.

 

La spiegazione di Finres venne interrotta da un BAU! BAU! GIOCO! BAU! ANCHE NOI! BAU! GIOCO! APRI! LIBERA! BAU! una cacofonia di latrati che proveniva dal canile in cui avrebbero dovuto riposare Efraym Al Rasul e Kat Po. Se la ninfa aveva cercato perlomeno di dormire, il lucertoloide aveva liberato uno dei possenti molossi, un cooshee, il quale non aveva potuto resistere a quell'inaspettata occasione di gioco, rotolandosi a terra e abbaiando la sua gioia per quel divertimento notturno con un così simpatico nuovo amico, i due che si diedero morsi, si rincorsero e sbatterono per l'angusto ambiente finendo anche per rotolare sopra Kat e aizzare il resto dei molossi dal pelo verde che si trovavano lì dentro, gelosi per tutte quelle attenzioni date solo ad uno di loro. Il trambusto fu così forte che Dorian sbattè le palpebre, svegliandosi dal cupo sogno in cui era immerso. Il risveglio fece catapultare a terra, a fianco a lui, il resto dei viaggiatori che si erano addentrati nei sogni del futuro principe di Firedrakes Che... diavolo... balbettò il Von Gebsatell, confuso al risveglio provocato da quel parapiglia che giungeva da fuori. Il Von Gebsatell fissò i suoi compagni e le sue compagne, per poi arrossire Voi... avete...? domandò.

Le domande di Dorian dovettero attendere, quando oltre ai cani si udì un FERMI! CHE ACCIDENTI STATE FACENDO? con un forte accento elfico. Finres scattò in avanti come un cobra a cui avessero pestato una coda Lo sapevo! Siete solo feccia straniera giunta per metterci in pericolo! O peggio insultare il nostro onorato leader e il suo splendido regno! sputò, infervorato da quella nottata così piena di interruzioni e colpi di scena, prima di dirigersi a spalancare le porte del suo tempio e andare a verificare di persona la situazione, dimentico di ciò che stava facendo. A dare l'altolà fu il membro più anziano di una pattuglia di guardie, che raggiunse Kat Po ed Efraym al canile quando udì il parapiglia causato. I cooshee in gabbia, si rotolarono nel poco spazio a terra Gioco! Bau! Urina! Bau! godendosela molto più dei quattro elfi di pattuglia che estrassero i loro archi Non vi siete resi conto di che ore sono? Questo è disturbo della quiete pubblica! In nome del nostro onorato leader, gettate a terra qualunque arma abbiate, sollevate le braccia e venite verso di noi ripetè l'elfo che per primo aveva parlato Assaggerete un po' di giustizia elfica, soprattutto tu, feccia... scagliosa e disgustosa! notando la bizzarra genìa di Efraym, sebbene fosse l'unico: i suoi colleghi parevano avere occhi solo per la ninfa. L'anziano soldato diede quindi un altro ordine Chi ha della corda per legarli al palo? tutti i suoi attendenti sollevarono prontamente i propri involti di corda Io! No, l'ho detto prima io! Vi lascio il varano, ma la ninfa la lego io! iniziarono a litigare BASTA! Concentratevi! E voi arrendetevi senza fare storie!

Per la terza volta da quando erano partiti, un fermo era in atto. Oltre all'allegria dei cooshee, solo un'altra creatura sembrava godersi la scena: Sovrano Nero nitriva a ritmo, quasi stesse ridendo, battendo a ritmo uno dei suoi zoccoli sul terreno.

x tutti

Spoiler

Prossimo post nella notte tra l'1 e il 2 febbraio, con il passaggio (in un modo o nell'altro) al giorno successivo. Per chiarezza, i pg possono interagire con l'azione senza temere che venga contato come violazione del coprifuoco, anche a beneficio del ruolaggio che è scaturito.

 

Edited by Bomba
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mulroht Tanner

Il nano aveva visto che Luna, Forgrim e Ragnar avevano in pugno la situazione, riuscendo forse ad ammansire il 'padrone di casa'. Si era guardato quindi dall'immischiarsi in quel che andava accadendo e si era tenuto in disparte, vigile, a seguire la conversazione. Aveva notato con sorpresa uno strato ticchettio, che proveniva da una porta alle sue spalle, e si era chiesto cosa fosse, percio' si era voltato preoccupato verso Dorian/Luke che dormiva, sperando che non si svegliasse,,, per ora, almeno.  Si era appena rassicurato nel vederlo ancora nel mondo dei sogni, e si stava avviando per indagare sulle cause di quel rumore, che un vero Can Can irruppe fragoroso da quella direzione, producendo l'effetto che tutti avrebbero preferito evitare. 

Mulroht spalancò gli occhi a vedere tutti quei compagni e compagne a terra, talune aggrovigliate, discinte o addirittura svelate più del consueto. Distolse gli occhi, come gli era stato insegnato, mentre sentiva il desiderio di aiutarle tutte, una per una, a riguadagnare la stazione eretta come loro l'avevano fatta riguadagnare ad una parte di lui.

Decise che era il caso di verificare che diamine stesse accadendo là fuori, chi aveva innescato i latrati dei cani urlando 'Gioco!'?
Non essendo ancora ammansiti, ne' tantomeno tacitati, il mezzonano si rese subito conto che a parlare erano proprio i cani rinchiusi, mentre ce n'era uno solo libero.

La pattuglia sopraggiunta intendeva arrestare Efraym e Kat Po per disturbo della quiete pubblica. I soliti controsensi di certa giustizia, comminare pene che non risolvono il problema! "Lasciate tentare Kat. Lei è sicuramente in grado di renderli nuovamente docili e silenti."

Si avvicinò ad Efraym, mettendogli una mano sulla spalla. "Mi assumo io l'onere della pena comminata alla felinide, se la vostra giurisdizione lo consente." abbassando la voce ma senza bisbigliare, si rivolse al principe della savana "Ti va di passare la notte a formulare schemi per l'Orcbowl? Tanto in ceppi non andremo da nessuna parte."

@GelTheBest  @REDDISH-MUSE

Edited by PietroD

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna Bjornsdòttir

Ancora una volta, le belle parole di Ragnar e il suo ascendente sul sacerdote sembravano avere avuto la meglio, ma proprio quando questi sembrava sul punto di aiutarli, dal canile provenì un rumore quasi assordante Io lo ammazzo... pensò la ninfa No la prego... disse avvicinandosi all'elfo Fate quello che volete al lucertoloide, ma vi prego Kat è innocente pregò quasi con le lacrime agli occhi non siamo venuti per farvi del male, vogliamo aiutarvi, glielo assicuro. Quell'essere...oh se sapesse quanti guai ci ha causato...ogni piano con lui è inutile... scosse il capo sconsolata dall'ennesima situazione la prego...me lo tolga di torno, se dovesse accadere qualcosa a me o al bambino...si portò una mano alla pancia

Spoiler

Diplomazia +17

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia 

Uno schiocco, uno strappo. Vassilixia venne catapultata fuori dal sogno e tutto ciò a cui riuscì a pensare era che avrebbe dovuto trovare un modo per attaccarsi a Zaleria di modo da andare via con lei.

Ma ormai era tardi e la ragazza si trovò sedere a terra sul pavimento del magazzino. Tu stai bene? Chiese per prima cosa protendendosi verso il principe . Al suo "voi...avete" arrossì imbarazzata e distolse lo sguardo sentendosi di colpo inadeguata cos' è successo qui? chiese a nessuno in particolare,  sollevandosi e spazzolando i propri abiti.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Imprevisti. Era quella la parola d'ordine della serata. Il sacerdote si era convinto delle loro intenzioni ed era in procinto di rivelargli la posizione del rifugio di Zaleria quando una serie di latrati (e altri rumori) arrivarono alle loro orecchie. Sono pronto a scommettere il mio celibato che si tratta del "caro" Efraym. Il sacerdote sbraitò contro di loro, aprendo le porte su una scena che il tiefling trovava un insulto alle sue capacità intellettive: Efraym era sporco di fango, vicino ad uno dei molossi elfici, e le guardie intendevano arrestare lui e Kat Po. Come se non bastasse, il principe si era svegliato e i suoi compagni erano "tornati" indietro. Succede che qualcuno non è in grado di mantenere una promessa. Rispose il tiefling a denti stretti a Vassilixia, guardando poi con disprezzo il lucertoloide. La nostra compagna, la ninfa, era lì per provare a tenerlo fermo: non oso immaginare cosa avrebbe potuto fare senza di lei. Disse guardando il sacerdote in attesa che confermasse le sue parole, rivolgendosi poi a Finres Ha appena avuto prova che le mie parole erano sincere. Non è nostro volere intralciare gli uomini del nobile regno di Frondargentea. Lui è l'unico di noi che ha sempre reso problematico ogni tentativo di collaborare con le guardie, come avete visto. È un individuo pericoloso e, dopo questo triste fatto, non può più restare con noi. Punitelo secondo le vostre leggi. E ci auguriamo che questo basti a recuperare la fiducia che ci avevate gentilmente concesso.

Master

Spoiler

Solita Diplomazia +20. 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Ef si stava divertendo alla faccia con i cagnoni, aveva disturbato il sonno di Kat, ma stava vivendo un esperienza più unica che rara Ahah! Amico sei forte! disse prima di avvinghiarsi ancora sul cane.

Il resto degli animali, naturalmente, vollero la loro parte. Ef si alzò e disse Ok amici! Domani io e i ragazzi vi portiamo tutti a spasso per ora però è meglio... l'arrivo delle guardie lo interruppe. Ef era ancora nel pieno di una risata quindi quando le prime guardie si fecero avanti non riuscì a non trattenere un altra risata mentre il cane gli si gettava contro Ahah! Scusate, non sono affatto bravo a tenere gli animali, e sono stato costretto qua dentro... Ahah! Vieni cagnone!
Inizialmente pareva che Ef non si fosse accorto della "gravità" dell'accaduto. Se ne rese conto quando vide il sacerdote e i suoi compagni. Accadde tutto molto in fretta, il sacerdote farfugliò qualcosa, e Luna non perdette occasione per mostrare il suo sangue di ninfa, cercando di spingere Ef nel baratro. Così fece Ragnar, pronto a schierarsi dalla parte degli elfi che mettevano la gente campi di lavoro forzato Ed osano chiamarla giustizia...

Ef ascoltò Murloht schierarsi dalla sua parte, scosse la testa guardando il suo amico Grazie... sussurrò mentre le guardie si avvicinavano a loro. Amico... siete voi ad avermi buttato nel canile, non ci so fare con gli animali ok? Cioè... ci so fare, ma non so farli star zitti! Ahaha! si grattò dietro la testa.

Effettivamente i cani abbaiavano da prima che Ef decidesse di liberarne uno Tuttavia non so se avrei ottenuto lo stesso frastuono... e di certo non avrebbero accusato Kat... si guardò attorno, aveva lo spadone a portata di mano... la sua mano tremò verso l'elsa mentre cercava un barlume di speranza.

Come... come ho detto non sapevo trattare questi tipi di animali... mi spiace per il frastuono da me causato... Kat non c'entra e neppure Murloht... @REDDISH-MUSE @PietroD prese Kat sottobraccio e sussurrò:

Spoiler

Se proveranno a metterti una mano addosso li farò a fette come si fa con una torta...

Pagherò io la pena che mi spetterà... si voltò verso Luna e Ragnar, in prima fila per liberarsi di lui @Cronos89 @Ian Morgenvelt E poi riprenderò il mio viaggio. Se vi preoccupavano i latrati dei cani potevate venire con me nel canile, non sarei riuscito a farli stare zitti nemmeno provandoci Ahahaha! rise fragorosamente e poi si voltò verso i due così pronti ad abbandonarlo Luna, Raggy! Mi sembrato fin troppo pronti a baciare gli stivali di questa gente ed incolparmi di cose che ho già scontato... due giorni e tre notti ai ceppi per aver rivolto una parola, ed ora siete pronti a lasciarmi nelle grinfie di... questa gente per non aver saputo trattare un cane? sorrise ai due nel modo più sincero. Le labbra erano piegate all'insù dalla bellissima serata passata a giocare coi cani Non importa, vi voglio bene lo stesso!

Tornando a noi! Pagherò della mia inadeguatezza al canile... solo io! Gli altri non c'entrano nulla... e poi strinse le distanze con il sacerdote Riprenderemo il nostro cammino diede un colpo di sopracciglia ai due che lo volevano veder finire in un campo di prigionia, o morto probabilmente. Il ringraziamento corretto in fondo!

Edited by GelTheBest

Share this post


Link to post
Share on other sites

Angelica Draconis

Nonostante gli imprevisti della serata le cose sembravano andare per il meglio. Finres si era del tutto aperto al gruppo di studenti (o magari solo all'idea di "aprirsi" con Luna), ma ancora una volta fu interrotto nel momento cruciale. Efraym ne aveva combinata una delle sue, disturbando la quiete pubblica. stupida lucertola l'avevo detto di non farlo venire con noi brontolò senza rivolgersi a nessuno in particolare.

Luna e Ragnar cercarono subito di prendere le distanze dal lucertoloide il quale ancora non sembrava capire il contesto in cui si trovava. Ragdarg sei stato espulso dalla chiesa per un gesto irrispettoso e ora cerchi di dare la colpa ad altri perché tu ti metti a far casino con dei cani in piena notte, ben sapendo che qui vige il coprifuoco?! Apri gli occhi e cerca di comprendere quello che accade attorno a te! Non sei nella savana dove puoi fare quello che vuoi senza conseguenze! Ad oggi mi hai solo dimostrato di essere un problema, fosse per me non saresti nemmeno qui in questo momento, saresti già tornato a casa con gli altri. Quindi non stupirti se Ragnar e Luna ti voltano le spalle, perché nonostante le tue parole le tue azioni dimostrano che non hai mai pensato al gruppo, ma solo al tuo divertimento la ragazza che fino a quel momento si era sempre espressa poco si era lasciata andare in uno sfogo. Si rese presto conto della cosa e si affrettò ad aggiungere rivolta alle guardie e a Finres Scusate, se ho alzato un poco la voce...non mi opporrò affatto all'arresto di quel individuo. Mi aggrego soltanto alla richiesta di lasciare andare la ragazza, è solo vittima della stupidità del lucertoloide.

@DM

Spoiler

Diplomazia +18[se posso usare Apparenza è +19 | +10+8(punto ispirazione)]

 

Edited by Von

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kat Po

Al casino che seguì di poco al momento in cui Kat aveva deciso di riposare, la ninfa reagì malamente… Non solo per l'essere stata svegliata in maniera brusca, ma anche per l'atto sconsiderato del lucertoloide che, ancora una volta avrebbe potuto mettere tutti nei guai… Anzi, che l'aveva già fatto.

"ADESSO BASTA, TUTTI A CUCCIA!!!" Gridò furente mentre i suoi occhi si assottigliavano come quelli di un gatto vero e proprio.

Spoiler

Empatia selvatica +11

Dopodiché, la sua rabbia si rivolse su Efraym @GelTheBest al quale non poté evitare di dare un vero e proprio pugno sul muso soffiando come un gatto arrabbiato prima di rimettere i mastini elfici dentro le loro gabbie, assicurandosi bene fossero chiuse.

Non disse un'altra parola, guardando le guardie che aveva attorno come ad aspettare che provassero a metterle le mani addosso o addosso ad Efraym.
"Ora è tornato il silenzio…" Disse rimettendosi tranquilla.

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.