Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Come Impostare una Campagna Memorabile

Articolo di J.R. Zambrano del 17 Febbraio
Trovo interessante che in D&D una serie di lunghe avventure interconnesse sia definita una "campagna". Forse il termine deriva dalle origini di D&D tra i wargame, dove una serie di battaglie concatenate poteva tranquillamente essere definita appunto "una campagna". O magari viene dal concetto di una serie di operazioni interconnesse con un unico obiettivo finale, come in una campagna pubblicitaria o in una campagna elettorale. Quale che sia l'etimologia della parola, le campagne sono una parte importante dei giochi di ruolo da tavolo e, se pensate di giocare con i vostri amici per una serie prolungata di sessioni, ecco alcuni consigli su come rendere la cosa memorabile.

Per iniziare una delle cose migliori che potete fare è cercare di raccontare una storia che potrebbe esistere solo con i giocatori (DM inclusi) presenti al tavolo. Lasciate che mi spieghi meglio. Abbiamo già sentito tutti il concetto per cui "i GdR sono una narrazione condivisa" che bene o male implica decidere assieme il tono e il genere della storia che volete perseguire. Ci si può mettere d'accordo per regolare l'ammontare rispettivo di combattimenti, intrighi e momenti di pace nel gioco. Ma si può andare ancora più a fondo. Si possono raccontare delle storie che non potrebbero esistere senza quegli specifici personaggi.
Parliamo di un ideale difficile da raggiungere, certo. Non tutti pensano di poter gestire delle partite pensate appositamente intorno ai PG, ma non è una cosa così difficile come potrebbe sembrare. Richiede del lavoro e delle capacità diverse da pianificare incontri interessanti o dal pensare ad avversari soddisfacenti, ma adattare le vostre sessioni ai giocatori/PG non è qualcosa di così trascendentale. E se riuscirete in questo intento sarete decisamente sulla buona strada per dare davvero vita alle vostre partite. Al livello più basilare implica di fare sì che le scelte dei personaggi abbiano un valore. E non parliamo solo di quelle fatte durante il gioco, ma anche di quelle prese ben prima che tirino per la prima volta l'iniziativa contro un'imboscata di goblin.
Quando iniziate a pensare alla vostra campagna iniziate dai personaggi. Questo non vuole dire che non dovete pensare ad una trama o ad un obiettivo a lungo termine oppure che non dovete inventare un antagonista principale (anche se la vostra campagna non necessita che ce ne sia uno, ma questa è un'altra storia), ma che ciò su cui dovete davvero lavorare per un campagna si incentra su chi partecipa al gioco e su quali personaggi interpretano. Prima di sapere questo, quello che potete apportare al gioco sono solo le vostre capacità da DM, ma una volta che saprete chi sono i personaggi nel gruppo allora potrete davvero iniziare a creare la campagna intorno ad essi.

Può sembrare come del lavoro in più, lo so, ma in realtà vi salverà tempo e fatica nel lungo termine, visto che i giocatori staranno già facendo del lavoro per voi. Vi stanno già dando molto su cui lavorare semplicemente grazie alle loro scelte di creazione del personaggio. Nel vostro gruppo c'è un chierico della dea della Luna? Già avete chiari alcuni elementi chiave del vostro mondo. Ogni volta che avrete bisogno di un tempio o di alcuni elementi legati a divinità e religioni potete fare sì che la dea della Luna sia un elemento chiave della vostra campagna. Non dovete stare ad inventarvi tutta una lista di organizzazioni per poi pensare a come i personaggi potrebbero essere coinvolti nelle loro macchinazioni, il giocatore del chierico ha già fatto parte del lavoro per voi. Basta che lo usiate.
Ma anche se i vostri giocatori decidono di non giocare qualcosa di così distintivo come un chierico o un paladino (che hanno essenzialmente un enorme insegna luminosa con scritto USAMI sopra la testa) potrete comunque far sì che i personaggi siano al centro della pianificazione della vostra campagna. Se sapete che uno dei guerrieri era parte di una banda di mercenari avete già una connessione pronta la prossima volta che avrete bisogno di mettere guardie o sottoposti intorno ad un PNG che potrebbe assoldare dei mercenari. Basta prendersi alcune note e inserire vari richiami ai PG e alle loro storie ed identità.

Ancora meglio, potreste chiedere ai giocatori come credono che i loro PG si inseriscano nel mondo. Se il giocatore del guerriero ha deciso di essere un ex-mercenario, chiedetegli chi erano gli altri membri della sua banda. Potreste già avere un'idea generica di dove inizierà la campagna, ma i contributi dei giocatori vi potrebbero permettere di definire meglio degli agganci per quest'ultima. Non dovrete sprecare sessioni intere a cercare di costringere gli avventurieri ad andare all'avventura quando potete far sì che i giocatori vi dicano esattamente cosa vogliono i PG.
Questo non vuole dire che tutto ciò che fanno i PG deve avere implicazioni in grado di cambiare il mondo o che ogni cosa debba andare esattamente come vogliono i giocatori. Sembrerebbe forzato e pacchiano. Ma si può trovare un equilibrio tra "ditemi che PG fate e io vi dirò cosa succede loro" e lasciare che siano i giocatori a creare interamente il mondo. Quello a cui puntare è il condividere con loro il lavoro di creazione narrativa e far sì che le loro scelte abbiano importanza e significato.

Ma cosa succede se state giocando ad un'avventura già scritta come Waterdeep: Dragon Heist o Baldur's Gate: Descent Into Avernus? Buone notizie, potete comunque fare tutto questo, richiede solo un po' più di discussione iniziale. Parlate ai giocatori di alcuni degli elementi dell'avventura e vedete cosa sembra incastrarsi bene. Se vi siete letti l'avventura per avere un'idea di come funziona (e lo avete fatto vero DM?) potete dire cose come "in questa avventura ci sono organizzazioni come questa e quest'altra...vi pare che qualcuna di esse possa andare bene con le vostre idee per un personaggio?"
Questo svolge varie funzioni fin da subito, per esempio rende la campagna qualcosa di più personale. Anche se state giocando ad un modulo già scritto come Dragon Heist o Descent Into Avernus il mondo di gioco può comunque essere personalizzato e, anche se non sarebbe un gran lavoro per voi, condividere questo aspetto con i giocatori li coinvolge maggiormente. Parte dell'essere un buon DM deriva dal cercare di trovare i toni e i temi giusti per le partite. Un conto è se qualcuno vuole andare sul leggero e scanzonato in stile Xena Principessa Guerriera, mentre voi state cercando di impostare una campagna fantasy maggiormente incentrata sul realismo. Anche nelle situazioni di maggiore contrasto, tuttavia, potete cercare di trovare un equilibrio alle cose.

Usare un elemento del background del personaggio, una scelta di classe o qualcosa di simile durante un momento centrale del gioco vi ricompenserà sempre. Fa capire ai giocatori che li state ascoltando e aiuta a stabilire della fiducia reciproca. Fa sì che i giocatori si sentano più sicuri delle loro scelte e prendano rischi maggiori durante le partite, e sono quelli i momenti migliori. Quello è il momento in cui i giocatori smettono di pensare di dover continuare a cercare degli inghippi nelle regole che permettono loro di dire "fregato, le regole mi permettono di farlo" e iniziano invece a cercare di prendere nelle loro mani del controllo narrativo visto che li avete già invitati in precedenza a farlo.

Sfortunatamente non ci sono delle linee guide semplici alla "cambia questo dio con questo altro" adatte ad ogni situazione quando dovete personalizzare la vostra campagna. Si tratta di un lavoro intimo e che richiede una chiara comunicazione con il vostro gruppo, di prendere note sui loro personaggi e su cosa essi vogliono. Potreste dovere fare più domande di quante ne siete abituati a fare oppure forzare i vostri giocatori a parlare più del solito. Facendo, tuttavia, in modo che siano più aperti su ciò che vogliono, li potrete aiutare a consolidare le loro idee e trasformare queste ultime in qualcosa di più concreto. E decidendo assieme "ok questo è il tono che vogliamo per il gioco" (che dovrebbe comunque essere parte di ogni sessione 0) li state incoraggiando a pensare con la loro testa e a contribuire.
Spesso e volentieri i giocatori vi daranno più elementi con cui mettere in difficoltà i loro personaggi di quelli che avreste potuto pensare per conto vostro. Il concetto fondamentale è rendere i PG importanti, non necessariamente per il mondo intero di gioco, ma nella storia. Per tornare all'esempio del chierico, non dovete necessariamente rendere la dea della luna una figura centrale che si oppone ad un antagonista che vuole distruggere il mondo oppure fare sì che una sessione sì e una no il Tempio della Luna sia sotto attacco. Potete però far sì che sia una reliquia di quella dea a scatenare un evento importante per il mondo oppure fare sì che il Tempio della Luna dia un incarico al chierico. Tutto questo rende più unica la vostra campagna. Queste cose non esisterebbero se non ci fosse quel particolare personaggio chierico della Luna. Ed è questo il vero ingrediente segreto.
E potete farlo anche se è la settima volta che state giocando a Dragon Heist.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-how-to-build-a-memorable-campaign.html
Read more...

Cose da Gary

Articolo di James Ward del 14 Febbraio
Fatemi iniziare dicendo che, a mio parere, Gary Gygax era un genio dei giochi di ruolo. Parte di quella genialità veniva espressa nella capacità di creare contenuti e scenari intriganti per D&D. Ho visto miliardi di DM, ma lo stile di Gary rimane il migliore tra tutti quelli che ho sperimentato. Era in grado di dare vita all'avventura nella vostra mente. Ho avuto modo di provare infiniti dungeon, ma nessuno è stato vicino all'essere bello e interessante come il dungeon di Greyhawk di Gary, creato nel '73/74. Ogni livello era pieno di effetti magici, camere dalle forme strane, corridoi e, ovviamente, incontri pazzeschi con creature meccaniche o esseri mitologici.

Non c'è da meravigliarsi se ho provato a seguire le sue tracce. Orrore degli orrori, Gary aveva decisamente la "sindrome di Monty Haul" (espressione gergale per indicare un master che riempe i giocatori di tesori, NdT). Aveva moltissimi incantesimi e oggetti magici da testare per studiare il loro impatto su una campagna.
In quanto utilizzatore di magia, in una partita di Gary volevo mettere le mani su ogni genere di oggetto magico. Quando mi veniva data la possibilità di scegliere tra un mucchio di monete d'oro, un sacco di gemme o un oggetto magico puntavo sempre sul terzo. Sono quindi stato il giocatore che ha testato buona parte dei primi oggetti. Sono stato tra i primi ad usare una pietra della buona fortuna, un bastone del potere, una pietra magica, un corno delle bolle (sigh) e un anello di rigenerazione.
Ricordo chiaramente di essere stato tra coloro che testarono l'avventura dei giganti del fuoco. Durante quella partita ho lanciato giara magica sulla regina dei giganti, in modo da usare la sua autorità per scagionarci da un omicidio. Il giorno dopo giara magica è stato trasformato da incantesimo che permetteva di controllare un personaggio noto ad un generico incantesimo di dominazione mentale con una possibilità di fallire (un altro sigh).
Penso che potreste trovare interessanti alcuni degli assi nella manica da DM di Gary. Gary aveva 28 livelli nella parte superiore del suo dungeon, divisi in tre sezioni: quella dei nani era incentrata sui tesori legati all'oro, quella degli elfi aveva molti oggetti magici e c'era una sezione centrale che si estendeva verso il basso fino ad un pericoloso gruppo di stanze ad alto livello di potere.
LA SPADA PARLANTE
Tutti i gruppi di Gary amavano provare a disegnare delle mappe dei suoi dungeon. Io ero il peggiore del gruppo nel disegnare questi schizzi, ma sono comunque stato quello che ha trovato un'area mancante tra dei corridoi. Abbiamo iniziato a cercare una porta segreta e, con un po' di fortuna, l'abbiamo trovata. Il tesoro era difeso da dei troll, ma dopo una battaglia complessa siamo riusciti a metterci mano. Noi eravamo soliti dividerci equamente l'oro e le gemme e tirare un dado per tutto il resto. Io ho ottenuto una spada magica +2, una fantastica arma parlante con un sacco di poteri divertenti. Il mio servitore, un guerriero umano di 4° livello, fu lieto di ottenerla in dono. E, come se questo non bastasse, aveva persino un fodero riccamente decorato di gemme preziose. E fu solo allora che scoprii l'imbroglio dietro alla spada. Gary, con una voce bassa, interpretò la lama, affermando come amasse le gemme nel suo fodero e spiegando come i suoi poteri sarebbero stati disponibili solamente se, alla fine di ogni avventura, al suo fodero fosse stata aggiunta una gemma rara e preziosa. Capii solo successivamente che non avrebbe accettato i soliti rubini, smeraldi o diamanti: dovevano essere gemme uniche, in qualche modo. Ho dovuto fare qualche ricerca sulle pietre preziose per soddisfare la spada. Sono andato a cercare dei zaffiri viola a stella, diamanti gialli, tormaline verde-acqua o a occhio di gatto e pietre lunari bianche splendenti. Ben presto possedere quella spada diventò un impegno eccessivo.
L'ENORME DOPPIA PORTA DELLA TORRE CENTRALE
C'era un enorme scalinata nel mezzo del dungeon di Gary, che scendeva nel sottosuolo e terminava con due enormi porte di pietra, che si rivelarono molto difficili da aprire. Una volta che le trovammo decidemmo di volerle superare. Inizialmente eravamo di livello troppo basso: non avevamo abbastanza forza, il ladro non era in grado di comprendere le serrature e spesso dei mostri pericolosi si avvicinavano per mangiar... vedere cosa stava succedendo. Infine riuscii ad apprendere l'incantesimo Scassinare e lo usai sulla porta. "Nulla?" "Sì" spiegò Gary "Le due serrature sono sbloccate. Ma le porte non si sono aperte". Abbiamo sfogliato le regole per studiare il funzionamento dell'incantesimo. Se aveva funzionato le porte si dovevano essere aperte. Passarono mesi prima che scoprissimo che le serrature al centro della porta erano false. Ho dovuto lanciare Scassinare sul lato delle porte, dove si trovano realmente le serrature. Ma i problemi non finirono qui: superate quelle porte fummo sconfitti, feriti e trasformati in pietra diverse volte, purtroppo.
IL GUERRIERO DORATO
Gary era spesso diabolico: tutti odiavamo il rischio di trovare degli oggetti maledetti assieme al resto del tesoro. Ma nell'intero dungeon di Greyhawk non c'era nulla di insidioso quanto il Guerriero Dorato. I livelli superiori del dungeon di Gary potevano essere esplorati e svuotati dei loro tesori e, dopo un po', sarebbero stati pieni di pericoli ancora più letali. Ma dovevamo superare i livelli superiori se volevamo scendere a quelli inferiori. Un giorno, mentre stavamo girando intorno ad un angolo, un guerriero coperto d'oro ci corse incontro e ne fummo sorpresi. Provammo a colpirlo dalla distanza e a lanciargli qualche incantesimo, ma non si fermò nella sua corsa. Era qualcosa di strano e lo prendemmo come una sfida. Ogni volta durante le avventure il guerriero dorato spuntava dal nulla e ci superava. Riuscimmo a colpirlo con le nostre spade magiche, mettemmo delle trappole che la creatura superò con facilità, persino quando erano oggetti elaborati con baliste, reti e incantesimi. Fummo costretti ad arrenderci, alla fine: intrappolare quella pila d'oro su gambe stava richiedendo troppo tempo e risorse. Da quel giorno, ogni volta che incontravamo il guerriero dorato lo salutavamo e gli auguravamo una buona giornata.
IL MAGO DELLA TORRE NERA
Non ho mai scoperto il nome del mago nella torre nera che si trovava nell'estremità ovest della città di Greyhawk. Tutto ciò che sapevo era che avevamo bisogno dell'incantesimo pietra in carne e quel mago lo conosceva. Stessa cosa per il rimuovere maledizioni o l'identificare alcuni artefatti di alto livello. Sfortunatamente per me e per gli altri richiedeva sempre un pagamento in oggetti magici: dovevamo offrirgli dei buoni oggetti per ogni lavoro. Immaginate il nostro dilemma: il seguace preferito del nostro chierico era stato pietrificato (c'erano un sacco di cose che ti facevano subire questa condizione nel dungeon di Gary) e, per vederlo tornare alla normalità, avremmo dovuto offrire cose come un anello di rigenerazione, una bacchetta dei fulmini o un amuleto della guarigione. Spesso dovevamo offrire numerosi oggetti per pagare più incantesimi. Solo anni dopo ho capito che il mago era un ottimo strumento per bilanciare la campagna: Gary ci poteva far affrontare sfide che portavano conseguenze che non saremmo stati in grado di sistemare da soli, ma che avremmo potuto eliminare pagare un prezzo consistente in termini di oggetti magici, cosa che li eliminava dalla campagna. Abbiamo riflettuto a lungo sulla possibilità di attaccare la torre nera e, ogni volta che lo facevamo, notavamo creature come dei golem di ferro ad attenderci alla porta o dei fantasmi che ci passavano attraverso nel salone principale. Una volta abbiamo persino visto un gigante delle nuvole con una statua d'oro. E, alla fine, chissà perché, non abbiamo mai saccheggiato la torre.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/gary-gygax-things.669413/
Read more...

Le Intricate Origini della Classe Armatura

Articolo del 13 Novembre 2018 di David Hartlage
Nel 1977, quando lessi per la prima volta il regolamento base di Dungeons & Dragons, il modo in cui la classe armatura migliorava decrementando da 9 a 2 mi confuse. I numeri più alti non dovrebbero essere migliori?
I giocatori usavano la CA solamente per trovare una riga su una tabella, rendendo i numeri discendenti ancora più imbarazzanti visto che anche quelli ascendenti avrebbero funzionato ugualmente. Le armature magiche introducevano delle CA negative rendendo i numeri discendenti ancora più ostici. In più molti dei demoni descritti nel supplemento Eldritch Wizardry del 1976 possedevano una classe armatura negativa.
Gli sviluppatore di D&D sembravano pensare che una classe armatura ascendente fosse più sensata. Le regole del gioco derivavano dalle regole di Chainmail, gioco di battaglie tra miniature del co-creatore di D&D Gary Gygax. Chainmail valutava l'armatura da 1 a 8, con le armature migliori che davano i valori più alti. L'altro co-creatore di D&D, Dave Arneson, basò la sua campagna fantasy di Blackmoor, che sarebbe poi diventata appunto D&D, su Chainmail. In Blackmoor le classi armature più alte rappresentavano armature migliori.

Quindi come mai le prime regole di D&D stabilirono la confusionale convezione della classe armatura discendente?
La risposta si trova verso la fine della genesi del sistema di combattimento di D&D.
Nel manuale originale di D&D, il sistema di combattimento che usavano tutti appare come Alternative Combat System (Sistema di Combattimento Alternativo, NdT). "Alternativo" perché i giocatori potevano semplicemente usare il sistema di combattimento di Chainmail. Quando Dave avviò la campagna di Blackmoor, provò il sistema di Chainmail. Ma esso si concentrava su battaglie campali tra armate con relativamente pochi eroi leggendari e mostri. Ma per le avventure nel dungeon sotto Castle Blackmoor, le regole andavano cambiate. Uno dei giocatori originali di Blackmoor, Greg Svenson, ricorda che, dopo un mese di gioco, la campagna creò nuove regole per i tiri per i danni e i punti ferita.
Molto di quello che conosciamo riguardo a come Dave adattò le regole per la sua campagna di Blackmoor viene da due fonti: un'intervista del 2004 e The First Fantasy Campaign, una pubblicazione allo stato grezzo di note da lui prese durante il gioco. Molte delle citazioni in questo articolo provengono da quelle due fonti.

Matrice di combattimento in mischia di Chainmail
Per risolvere il combattimento in mischia, Chainmail usava una matrice di combattimento. I giocatori confrontavano l'arma d'attacco o la creatura contro il difensore, tiravano due dadi da 6 e consultavano la tabella per vedere il risultato. "Era ok per un certo numero di tipi di unità differenti, ma già dal secondo weekend avevamo già incontrato 20 o 30 mostri differenti e la matrice stava cominciando a riempire tutto l'appartamento."
Dave abbandonò la matrice ed estese le regole di Chainmail per gli attacchi a distanza al combattimento in mischia. In Chainmail chi attaccava a distanza tirava 2d6 e cercava di fare un tiro più alto di un bersaglio numerico basato su classi armature ascendenti. Blackmoor aveva così ottenuto i tiri per colpire in mischia.

Tabelle di Chainmail per il combattimento corpo a corpo e a distanza
In Chainmail le creature non avevano punti ferita, così si moriva con un singolo colpo. Ma per esseri straordinari come eroi, maghi e draghi era concesso un tiro salvezza come ultima speranza di sopravvivenza. Per esempio, le regole dicevano, "Il fuoco di Drago uccide tutti gli avversari che tocca, eccetto un altro drago, Super Eroe o un Mago, i quali si possono salvare tirando 7 o più con due dadi [da 6]."
Con delle regole per cui un colpo solo distruggeva un personaggio, Dave provò a risparmiare la vita dei personaggi giocanti dando loro un tiro salvezza contro ogni colpo subito. "Perciò anche se [un personaggio] veniva colpito più volte durante un round di combattimento in mischia, in pratica, poteva non subire alcun danno."
Ma il sistema dei tiri salvezza rendeva comunque i personaggi troppo fragili per andare bene ai giocatori. Dave spiega, "Non ci volle molto perché i giocatori si affezionassero ai loro personaggi e volevano qualcosa di dettagliato che Chainmail non aveva."

Battaglia a Chainmail su un tavolo coperto di sabbia.
"Adottai le regole che avevo creato tempo fa per un gioco basato sulle navi corazzate della Guerra Civile Americana chiamato Ironclads, che aveva punti ferita e classe armatura. Questo implicava che i personaggi potevano avere una chance di vivere più a lungo." In una battaglia basata su Chainmail, con protagonisti delle armate che riempivano un tavolo di sabbia, i punti ferita avrebbero sopraffatto i giocatori con la compilazione di note e appunti. Ma i giocatori di Blackmoor amarono la regola. "Non gli importava di dover prendere nota dei punti ferita, perché stavano prendendo nota dei risultati solamente per il loro personaggio e non per un intero esercito. Non gli importava se non potevano uccidere un mostro in un unico colpo, ma non volevano che fosse il mostro ad ucciderli in un unico colpo."
Quando i giocatori creavano i personaggi, determinavano i punti ferita. Per i Mostri i punti ferita erano basati "sulla grandezza fisica della creatura e, in una certa misura, sulle sue capacità mitiche." David amava variare i punti ferita tra i singoli mostri. Volendo sia stabilire la forza di un tipo di mostro che tirare per i punti ferita di un singolo, probabilmente inventò i Dadi Vita.
Dave disse di aver preso la classe armatura da Ironclads, ma il concetto venne da Chainmail e il termine arrivò nelle revisioni del 1972. Sospetto che Dave intendesse di aver preso il concetto dei punti ferita e dei danni da un gioco di battaglie navali che includeva entrambi i concetti di gradi d'armatura e di punti danno. Lo storico di giochi Jon Peterson spiega, "I concetti di spessore dell'armatura e di resistenza tramite punti di danno esistevano in molti wargames navali precedenti a Chainmail." Eppure nessuno è riuscito a trovare le precise regole navali che ispirarono Dave. Persino le sue regole scritte a mano per le battaglie tra navi corazzate mancavano delle proprietà assimilabili alla Classe Armatura. Magari considerò solamente di usarne il concetto in un wargame navale prima di portare la nozione in D&D.
In Blackmoor, Dave di solito usava i danni localizzati. Magari fu il combattimento navale ad ispirare la regola. Quando delle navi combattono, i proiettili che penetrano una caldaia o un barile di polvere da sparo fanno molti più danni rispetto ad una palla di cannone che attraversa la cambusa. Analogamente, in un combattimento corpo a corpo, un colpo in testa probabilmente uccide.
Le regole di Dave per i danni localizzati raggiunsero D&D solamente nel supplemento Blackmoor, che fu pubblicato un anno dopo l'uscita iniziale del gioco. Ma i danni localizzati resero il combattimento più complicato e pericoloso. Questo stile di combattimento realistico risultò essere troppo mortale per i raid nei dungeon di D&D. Quindi i giocatori di D&D non adottarono mai i danni localizzati. Persino Dave sembrava tenere da parte quelle regole per occasioni speciali. "I danni localizzati erano usati generalmente soltanto per i mostri più grandi e solo in quegli scontri corpo a corpo dove venivano usate tutte le opzioni. Questo permetteva di progredire più velocemente nella partita anche se il povero mostro era quello che ne soffriva di più." Dave arbitrava un gioco fluido, adattando le regole per adattarsi alla situazione.
Nel momento in cui nella campagna di Dave furono assodati i punti ferita, i tiri per colpire usando 2d6 e i tiri per i danni, egli mostrò il suo gioco a Gary Gygax.
Nella prossima parte: Gary Gygax migliora i punti ferita rendendoli meno realistici, e poi aggiunge degli strani dadi.
Link all'articolo originale: https://dmdavid.com/tag/the-tangled-origins-of-dds-armor-class-hit-points-and-twenty-sided-die-rolls-to-hit/
Read more...

Sottoclassi (Parte 3) e Sondaggio sui prodotti di D&D 5e

Articolo di Ben Petrisor, Jeremy Crawford, Adam Lee, Dan Dillon e F. Wesley Schneider - 6 Febbraio 2020
Nota del Traduttore: le traduzioni italiane dei nomi delle Sottoclassi presentate in questo articolo non sono ufficiali.
 
Continuando la nostra serie del 2020 dedicata a nuove Sottoclassi, gli Arcani Rivelati ne presentano tre nuove per voi da provare: l'Armaiolo (Armorer) per l'Artefice, il Circolo delle Stelle (Circle of the Stars) per il Druido e il Vagabondo Fatato (Fey Wanderer) per il Ranger.
E' disponibile anche un Sondaggio riguardante il precedente Arcani Rivelati, il quale presentava il College della Creazione (College of Creation) per il Bardo, il Dominio dell'Unità (Domain of Unity) per il Chierico e l'Anima a Orologeria (Clockwork Soul) per lo Stregone. Per favore, seguite il link del Sondaggio per farci sapere cosa ne pensate.
In aggiunta, per favore prendetevi un po' di tempo con il Sondaggio sui Prodotti per farci sapere in che modo vi state divertendo e come state interagendo con i nostri prodotti.
 
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 3
sondaggio: sottoclassi, parte 2
sondaggio sui prodotti
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses_part3
Read more...

Cinque Teste Sono Meglio di Una

Articolo di J.R. Zambrano del 17 Febbraio 2020
Tiamat è la dea a cinque teste dei draghi cromatici. Ella ha creato tutti i draghi cromatici e li incarna tutti. Ha una sua rete di agenti, spie e cultisti. Tiamat è anche intrappolata nell'Averno, lo strato superiore dei Nove Inferi. Non ha alcun grande tempio né monumenti a lei dedicati. Non ci sono rovine dedicate alla sua tirannia, né ferite lasciate sulla terra a indicare la sua terrificante maestosità. La sua presenza nel mondo dei mortali si limita alle ombre.
Trovo la cosa davvero interessante. Perché Tiamat incarna tutto ciò che è draconico, giusto? Ella è orgogliosa, arrogante, vanagloriosa e a ragion veduta. Ma nella scala cosmologica delle cose la troviamo relegata in un angolo del reame divino di qualcun altro, rinchiusa nei Nove Inferi dove, si presume, deve dividere il potere e lo spazio con uno degli arcidiavoli. I draghi, anche quelli buoni, non sono certo noti per la loro generosità e disponibilità a rinunciare a ciò che è loro di diritto.

E questa questione pare aver affascinato Mearls. Perché questa divinità incredibilmente potente non ha una presenza maggiore sul mondo dei mortali? Perché non ci sono regni a lei devoti? Persino Bahamut, il più nobile dei draghi, non ha un tempo a lui dedicato.

Se avete giocato alla campagna Tirannia dei Draghi (e se non l'avete fatto eccovi un bell'avvertimento di spoiler in arrivo)

Consideratevi avvertiti quindi.

Come dicevo, se avete giocato alla campagna Tirannia dei Draghi avete avuto modo di vedere come Tiamat ha preso controllo del Culto del Drago. Si trattava di un ordine segreto dedito a trasformare draghi in dracolich, che è poi sono stati cooptati dagli agenti di Tiamat. Ecco come ha ottenuto i suoi seguaci, che però di recente hanno avuto un incontro ravvicinato con degli avventurieri, quindi chissà se e cosa ne è rimasto.

Ma il fatto è che tutto questo appare giusto per queste divinità draconiche. Qualcosa di queste ultime fa pensare che esse debbano essere una cosa segreta. Riesce difficile immaginarsi dei templi di Bahamut in ogni grande città, ma ci si può facilmente immaginare un tempio a lui dedicato nascosto e fortificato in qualche remota catena montuosa o in un altro luogo inaccessibile.

O ancora un ordine segreto di cavalieri che devono mantenere in vita delle promesse strette secoli fa e che non sono più molto in sintonia con il resto della società. I paladini di Bahamut, i gran sacerdoti di Tiamat: danno più l'idea di individui solitari che di membri di una società. Penso che parte di questo sentimento sia legato al modo in cui i draghi interagiscono gli uni con gli altri. I draghi non si riuniscono (solitamente) in grandi assemblee. Sono individui potenti e solitari che modificano le regioni loro circostanti (se vivono abbastanza a lungo), diventando sempre più remoti e mitici.

Ecco il sentore che mi danno queste due divinità draconiche. E ciò che Mearls sembra aver voluto esplorare con questa campagna.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2020/02/dd-five-heads-are-better-than-one-the-tiamat-story.html
Read more...
Bomba

Capitolo Quattro – Un percorso nella terra delle illusioni

Recommended Posts

Ragnar Bjornsson

Ragnar aiutò Alucard a truccare il principe, dirigendosi verso la città mentre rifletteva sulle loro informazioni. Non sapevano molto di Zaleria e il suo aspetto non gli era assolutamente d'aiuto,  ma il tiefling era convinto che dovesse esserci un dettaglio in mezzo a quei sogni che avrebbero potuto sfruttare in qualche modo. Giusto! I troll! Che io sia maledetto, quello sì che è un indizio che non possiamo ignorare! Stava ancora riflettendo sulle loro opzioni quando entrarono in città, cosa che lo costrinse a focalizzarsi sul presente. Le sorprese della giornata non erano finite: dopo aver scoperto il particolare comportamento della magia nel regno di Frondargentea, vennero incrociati immediatamente da un drappello di guardie, che gli intimò di recarsi verso il tempio di una qualche divinità elfica. Efraym, ovviamente, non poteva farsi sfuggire l'occasione e provò immediatamente a corrompere le guardie, intente a fustigare un elfo reo di aver rotto un qualche coprifuoco. "Non parlerò e seguirò gli ordini"... Dannata la mia ingenuità. Grazie agli dei! Proruppe Ragnar interrompendo il lucertoloide, guardando con gratitudine le guardie. Possiamo spiegarvi tutto, ve lo assicuro. Vi chiediamo solamente un posto dove riposare per questa notte. Disse agli uomini, apparentemente disinteressato al comportamento del suo compagno: se lo avessero interrogato in proposito, non si sarebbe fatto troppi scrupoli a dichiarare che fosse uno sconosciuto. Bene: ora di vestire i panni dell'attore. Vediamo di lavorare con ciò che abbiamo bene in vista. Entrò nel tempio assieme ai suoi compagni, facendo una riverenza al sacerdote quando questo gli iniziò a parlare. Siamo un gruppo di avventurieri, vostra grazia. Siamo stati assunti dalla corte di Lagocristallo per cacciare un enorme orsogufo che stava creando problemi all'interno dei loro domini. Abbiamo superato i confini poco prima che venissero chiusi, sperando di poter terminare la caccia in breve tempo, così da non dover creare disagio alla brava gente di Frondargentea. Purtroppo, abbiamo impiegato più tempo del previsto. Sono giorni che non riusciamo a trovare un luogo sicuro dove dormire: non vogliamo crearvi problemi, abbiamo solamente bisogno di un luogo dove poterci riposare e un fuoco che possa scaldarci durante la notte. Concluse facendo una seconda riverenza, sperando che la presenza di tre ninfe nel loro gruppo lo aiutasse a rendere più credibile la storia.

Master

Spoiler

Diplomazia +20 sulle guardie e sul sacerdote, Raggirare +20 sul sacerdote. Camuffare +9 per aiutare Alucard

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna Bjornsdòttir

Abbiamo solo un problema disse guardando i suoi compagni di viaggio ci ho messo un po' a capirlo, ma questa zona e a questo punto credo gran parte del territorio di Frondargentea rende le magie soggette alla magia selvaggia fece una smorfia per niente contenta di quella ulteriore novità Ho rischiato grosso prima, ma fortunatamente è andato tutto per il meglio

Per il resto del viaggio non ci furono grosse sorprese, ma ovviamente quell'idillio non poteva continuare. Una volta nei pressi di Fodell, il gruppo si rese conto che la città era praticamente sotto coprifuoco. Le pattuglie elfiche non ci misero molto a notarli e a condurli presso il tempio locale. Si limitò a starsene in silenzio, stringendo la mano di Shaun, quasi temesse che potessero essere divisi da un momento all'altro, specialmente dopo l'uscita di Efraym Avrei dovuto chiedere a mia madre di cacciarlo appena arrivate

Fortunatamente Ragnar prese in mano la situazione e inventò una scusa che poteva anche essere plausibile. Fece un passo avanti, mettendosi al fianco del fratello e indossando la sua migliore faccia innocente Lagocristallo vi sarà riconoscente disse per rendere più convincenti le parole di Ragnar non vi causeremo alcun disturbo, anzi se c'è qualcosa che possiamo fare per aiutare saremo ben lieti di farlo. I nostri popoli sono amici da lungo tempo aggiunse sorridendo dolcemente

Spoiler

Diplomazia +17 (15 base + 2 da seductive) per aiutare Ragnar

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alucard Borealis 

@master

Spoiler

Trucco per Dorian:

Camuffare +12+2 degli strumenti=+14

Prova di Bluff +12

Prima di partire si dedicò a truccare Dorian.

<<Mi dispiace metterci un po’ ma è necessario...>> tingendogli un poco i capelli, cambiandogli pettinatura e cercando di modificare, come possibile, un poco la sua apparenza in modo efficace ma non troppo invasivo.

Arrivati dagli elfi comprese tardi del coprifuoco, soprappensieri cone spesso accadeva. Almeno non erano stati scoperti per colpa sua e delle sue disattenzioni. Gli uscì un sospiro di sollievo. Sospiro che gli si mozzò quando Efraym aprì bocca. Si avvicinò al lucertoloide e a Vassilixia con passo fintamente calmo, per parlare con le guardie, attardandosi un attimo.

<<Scusatelo, a volte parla male il comune. Intendeva dire che pagherà volentieri qualunque multa o pena sarà inflitta a quel pover’elfo.>>

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Malik Al Rasul (Lucertoloide Mezzo-Drago di Ottone)


Nonostante la tensione e l'incertezza della loro situazione, era impossibile non rimanere ancora una volta estasiati e rapiti dal paesaggio circostante. Prima gli ultimi raggi di sole morente, che filtrando tra i rami della foresta, andavano a creare un meraviglioso caleidoscopio di luci e colori, poi l'architettura di Fodell, case e strutture praticamente fuse negli alberi. Erano parte di essi, con i rami usati a mo di passerella, che collegavano un tronco ad un altro e i maestosi tronchi con incavi e forme naturalmente innaturali.

Al villaggio, la situazione si rivelò più grave di quanto non avessero potuto ipotizzare. Coprifuoco e drappelli armati di guardie che pattugliavano le strade, non ci volle molto perché questi li notassero, intimandogli di seguirli e scortandoli in quella che era un'enorme sala modellata all'interno dell'albero più grande che avesse mai visto. Restò ammutolito per qualche attimo, quel tanto che bastò ad @GelTheBestEfraym per aprire bocca ancora una volta e ancora una volta di troppo 
No ma lo scemo non è lui, nono... Lo scemo sono io che continuo a pensare che sia solo un periodo... che gli passerà! Deve essere caduto dal nido quando era uovo, non c'è altra spiegazione

Mentre Malik guardava la scena come se vi assistesse tramite gli occhi di qualcun altro, non riuscendo a credere a cosa sentivano le sue orecchie, Alucard fu fortunatamente molto tempestivo nel metterci una pezza, modificando ad arte quella che poteva essere l'intenzione di Efraym.
Il lucertoloide scambiò uno sguardo di intesa con il Borealis @Zellos, avvicinandosi al fratello, prendendolo per un braccio e sibilandogli in un orecchio in draconico

Spoiler

" Ma allora non hai proprio imparato un ca**o... vedi di fare silenzio una buona volta "

Se le guardie non avessero avuto nulla da ridire, avrebbe trascinato il fratello verso il tempio restando in disparte e lasciando fare la parte diplomatica a chi era più avvezzo a farla, sperando che il fratello facesse altrettanto. Si limitò ad un inchino formale, per mostrare i suoi riguardi a quello che sembrava l'elfo in comando.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Vassilixia durante il tragitto con Dorian @Bomba

Spoiler

Tra dieci anni? Chiese guardando il principe e sorridendo. Curioso che sia proprio ciò a cui stavo pensando.
Vedi Dorian, fino a tre giorni fa la mia vita era tutta programmata.

Io avrei dovuto essere moglie e madre amorevole di tanti piccoli Draconis, sarei rimasta nella mia torre dorata delegando tutte le decisioni politiche e amministrative ai miei genitori prima e a mio marito poi... ora temo non mi basti più.
Il popolo ha diritto ad una guida giusta e decisa, io devo crescere ed imparare - mai come in questo viaggio mi sono accorta delle mie lacune- per diventare una persona migliore in grado operare al meglio per il benessere del regno.

Vassi rise di gusto. Spero solo di sentirmi così decisa anche quando ne parlerò con mia madre;  finora non ho mai dimostrato molta iniziativa con lei e temo mi veda solo come un bel faccino.

Anche Efraym la raggiunse per parlare un po' @GelTheBest

Spoiler


Sei sempre molto premuroso con me, grazie. Mi sono comportata come una bambina mettendo in mostra i miei sentimenti e permettendo alla rabbia di prendere il sopravvento, ma ho compreso l' errore e lavorerò per migliorare.
Tu invece Ef come ti senti? So' che per te veder soffrire la gente ed uccidere è molto difficile, vorresti vedere tutti felici,  ti capisco.

Devi imparare la Pazienza, tu non sai perché certe cose accadono, può essere a causa degli usi e dei costumi di un dato popolo o può esserci una punizione che a te pare ingiusta ma che è stata commissionata dal regnante di quel regno il quale sicuramente avrà valutato la colpa prima di decidere.
Tu devi diventare un governante migliore ma devi aver fiducia che anche le guide degli altri regni abbiano fatto lo stesso.
E quando capitano situazioni come quella dei giganti...Ef tra le persone in pericolo vi era anche il Signore di quelle terre e nulla faceva intendere che il nemico fosse innocente.
Educazione, cattive compagnie? Qualunque fosse la loro scusa non era quello il momento di fermarsi a discutere!
Quindi non ti angustiare per la tua scelta, hai fatto la cosa giusta e probabilmente io non sarei qui a parlarti se tu non fossi intervenuto.

I due ragazzi proseguirono per un po' in silenzio, poi la Draconis ricominciò a parlare.
E  a proposito di scelte... vorrei metterti in guardia su Forgrim.
So' che voi due avete legato ma dovresti ponderare meglio le sue parole.
Vorrei ricordarti che è molto giovane, forse più di te, e ciò che dice non è avvalorato da nessuno.
Dovrebbe unirsi al tempio e trovare un maestro che lo guidi prima di far proseliti c
oncluse guardandolo negli occhi.


La situazione fuori da Fodell degenero' in fretta . Vassi prese la cosa con molta filosofia pensando che anche passare la notte all' adiaccio con scorpioni grandi come topo non doveva essere una passeggiata.

Efraym stava per scattare verso le guardie alla vista di quella che gli pareva un'ingiustizia, ma era bastato un suo sguardo per frenarlo: un miglioramento davvero notevole.

Signori lasciamo che le guardie facciano il loro dovere ed entriamo nel tempio. Qui siamo solo di disturbo. disse accennando un lieve inchino ind direzione delle stesse e porgendo il braccio ad Efraym per essere accompagnata all'interno.

Spoiler

Diplomazia +14 per apparire  rispettosa e degna di fiducia.

 

Edited by shadizar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astrid

Astrid, assieme alla sorella, riuscirono a guidare il gruppo verso Fodell, nonostante le parole di Shaun avessero turbato profondamente la ninfa: non si era mai arrabbiato con lei in 16 anni di amicizia Devo aver fatto un bel casino... si ritrovò a pensare preoccupata mentre il gruppo raggiungeva Fodell.
Una volta arrivati, il gruppo si ritrovò accolto in una maniera ben poco calorosa, evidentemente dovevano aver infranto una qualche sorta di coprifuoco anche se fortunatamente non erano stati puniti duramente come quell'elfo. 
La ragazza avrebbe cercato di sostenere Luna, Alucard e Ragnar nei loro discorsi diplomatici annuendo in maniera tutt'altro che forzata o sospetta in direzione delle guardie e di Finreas.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Damien Marsh (Human/Half-Fiend)

Scelta la direzione il gruppo si mosse con passo deciso verso Fodell ..quindi posso immaginare che anche la magia riguardo il sogno sia compromessa? oppure no? domandò osservando Deborah e Luna, non più sicuro del proseguo del piano. @Organo84 @Cronos89

Il gruppo arrivo al villaggio quando ormai il sole era calato, lasciando spazio ad un cielo di rara bellezza; per chi avrebbe avuto modo di contemplarlo ...una vista che farebbe sciogliere qualsiasi cuore... penso divertito alzando lo sguardo. Il passaggio per le vie del villaggio fu immediatamente bloccato da un manipolo di guardie, come era ovvio furono subito individuati e trattati come stranieri. Se per alcuni tale "benvenuto" poteva essere visto in cattivo modo presto si dovettero ricredere notando come venivano trattati i semplici abitati che trasgredivano al coprifuoco. ..eccolo li.. pensò osservando Efraym intervenire a favore del prigioniero scuotendo la testa. Per fortuna l'intervento degli altri forse avrebbe evitato il peggio ..se non sta attento qua rischia.. concluse incamminandosi verso il tempo lanciando un fugace sguardo verso la guardia di sesso femminile; accompagnando tutto cio con un sorrisetto, in caso avesse ricambiato lo sguardo.

Non ci fu taverne o locande ad attendere il gruppo, "buttati" nel tempio stavolta sarebbe stato quello il loro alloggio. ..non si preoccupi..ci mettiamo da una parte, e non la disturberemo.. rispose alle raccomandazione del'elfo per lasciare a gli altri il piacere di rispondere a tutte quelle domande. ...plausibile.. penso ascoltando le parole di Ragnar ...unica cosa non so quanto durerà...rischiamo di essere rispediti oltre il confine in questo modo...dicendo il motivo vero forse saremo scortati verso i "piani alti"...va beh staremo a vedere.. concluse prendendo posto su una panca, continuando ad ascoltare ed osservare le varie reazioni. 

Edited by AndRe89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) 

Madnyss & Sorrow(Burattini)

 

X DM

Spoiler

Deborah
Vassilixia
Luna
Malik
Damien
Alucard
Eoliòn
Shaun 

Lista, chiedo scusa per il post così, ma oggi non sono on grado di scrivere. Per il prossimo checkpoint rimedio. 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forgrim Minyar Tanner (Umano)

 

[CAMUFFAMENTO] 

Osservo Alucard truccare Dorian. Mmmmm....secondo me potremmo anche tagliare un po i capelli.....mise una mano sulla testa del principe prima che si iniziasse a tingerli....giusto per prenderci una sicurezza in più. Sorrise pensieroso.

 

[GLI ELFI]

Raggiunsero il borgo di notte, al buio. Forgrim pensava che l'oscurità sarebbe stata una loro alleata: mai pensiero fu più sbagliato. Vennero fermati da varie guardie e portati dinnanzi al tempio.....sicuramente vorranno farci molte domande.... scosse un poco la testa a destra e sinistra. 

Forgrim si sorprese quando vide un altro "prigioniero". Quindi sono sotto coprifuoco....Un abitante del posto, probabilmente un cacciatore, era agli arresti e pronto ad essere percosso. Efr. intervenne subito con calma e fermezza. Che cuore generoso. La situazione si stava facendo delicata. Doveva intervenire, aiutare il suo amico e quel povero paesano. Non mi piace mentire....ma Bahamut perdonami....devo fare qualcosa per quell'Elfo..... 

Fece un passo avanti ponendosi di fronte a Efraym. Fece un inchino e iniziò a parlare. Purtroppo abbiamo impiegato più tempo del previsto. Forse anche troppo vedendo le nostre scorte alimentari. Sorrise. Quanti giorni? Si voltò brevemente verso Ragnar. Questa bellissima foresta mi ha fatto perdere il conto, sono veramente sfinito. Si passo la mano tra i capelli. Una pausa dalla nostra caccia era necessaria. Non vi arrecheremo alcun disturbo...ci serve giusto il tempo di riprenderci un poco dalle fatiche prima di tornare al nostro lavoro. Purtroppo non abbiamo ancora concluso il nostro affare continuo riferendosi all'orsogufo....e non possiamo permettere che quella bestia continui a creare problemi. A tal proposito se avete trovato qualche traccia...... guardò il cacciatore... magari il vostro elfo ne ha trovato qualcuna e si è attardato per seguirle. Forgrim cercava di dare una possibilità all'elfo cacciatore di alleggerire la sua situazione. Qualsiasi indicazione ci sarebbe molto utile. Concluse.

 

Master

Spoiler

- Camuffare +6 per aiutare Alucard a modificare senza magia il principe;

- Raggirare +13, Intrattenere(Oratoria) +11, diplomazia +9 per aiutare nella balla dell'orsogufo e cercare di alleviare le colpe dell'elfo catturato.

 

Edited by SassoMuschioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x chi ha richiesto delle proveniente

Spoiler

 

Alucard Raggirare +12+10=22

Ragnar Raggirare +20+7=27

Luna Diplomazia +17+20=37

Vassilixia Diplomazia +14+10=24

La prova di Camuffare di Alucard viene tirata in segreto

 

x Vassilixia

Spoiler

La rigidità del posto in cui si trovavano parve stimolare Dorian, il quale riprese il discorso lasciato in sospeso con la Draconis Mia madre a suo tempo smosse mari e monti per far dividere mio padre dalla sua ex elfa commentò Mi pare di capire che anche in casa Draconis sia la sovrana a portare i pantaloni il Von Gebsatell mise una mano sulla spalla di Vassilixia, un gesto di conforto oltre che primo contatto fisico tra i due Scherzi a parte, hai fatto fuori nemici più grandi della Duchessa di Acquastrino. Se tua madre ci tiene davvero a te, saprà capire il tuo punto di vista disse Forse, come dici, hai ancora da imparare, ma mi sembra che questo valga per molti di noi. Per quello che ho visto e ho potuto capire te, penso hai tutto ciò che si potrebbe voler chiedere per una moglie e madre amorevole. Il tipo per il quale tiferei disse, tentennando come se volesse proseguire ma lasciando infine la frase in sospeso.

La guardia armata di frusta sollevò il braccio, pronta a mulinare il primo colpo quando la voce di Efraym lo interruppe Che cosa hai detto? domandò, voltandosi verso il lucertoloide. La sua collega dalle orecchie a punta e dai capelli corti guardò con ostilità il gruppo di viaggiatori, in particolar modo Damien che aveva cercato di inviarle un sorriso. L'aguzzino puntò il braccio armato contro l'Al Rasul Stai cercando di corromperci? domandò a voce più alta, aggrottando la fronte quando Alucard intervenne per stemperare la situazione. Nel silenzio che ne seguì, rotto solo dalle suppliche del cacciatore legato al palo, le due guardie si scambiarono un'occhiata prima che quello armato di frusta liquidasse il gruppo, rivolgendosi ad Alucard e a Vassilixia Vedete di insegnare la lingua a quella disgustosa creatura o lo manderemo ad un campo di lavoro! disse l'uomo, mentre la femmina minacciò Forgrim Tu non farai nulla al prigioniero o sarai il prossimo! disse con voce irosa. Nonostante le tensioni, gli avventurieri furono così liberi di entrare nel tempio senza strascichi, se non le urla di dolore del cacciatore ritardatario No, vi prego signori aiutatemi!! quando la frusta della legge iniziò a colpire la sua schiena. Uno stormo di uccelli dalle ali color argento si levò da un albero lì vicino, gli animali spaventati dalle urla del prigioniero.

All'interno del tempio di Vandria Gilmadrith, il sacerdote Finres ascoltò in silenzio il racconto di Ragnar, sostenuto coralmente dal resto dei compagni Tutta questa gente per un orsogufo? domandò, occhieggiando sospettoso la numerosa compagnia. Senza dire una parola, ma lasciando che la nenia che cantò parlasse da sé, egli lanciò un incantesimo basilare per discernere eventuali magie in atto sui viaggiatori, un'occasione per la quale Alucard avrebbe tirato un sospiro di sollievo visto che il camuffamento che aveva provveduto dare a Dorian non era di natura magica. L'erede al trono di Firedrakes, nel suo nuovo trucco, si limitò ad un occhiolino complice al tiefling. L'esame dovette dare risultati buoni, poiché Finres parve cercare una logica in quel racconto Devo supporre sia un orsogufo fuori del comune o voi particolarmente incapaci se siete rimasti bloccati per più di due settimane... fu la sua conclusione. Le elucubrazioni dell'elfo vennero interrotte dall'intervento di Luna, che indossò la sua migliore faccia innocente, una risorsa che fin dall'infanzia le era valsa più giocattoli di qualunque altra bambina di Lakewood e aveva reso suo padre Bjorn creta nelle sue mani, laddove un piacere o una necessità fosse stata richiesta. Un potere così grande, capace di rendere uno degli Eroi di Firedrakes un padre gongolante che chiamava la sua primogenita La mia principessina! fu capace di scalfire anche la dura scorza dell'Eltear, che concesse un'ombra di sorriso di fronte allo splendore innaturale della Bjornsdòttir al suo cospetto Non ho conosciuto ninfe di Lagocristallo fino ad oggi disse Ma sembrate più a modo e umili di quelle di Verderovere. Potrei forse avvalermi dei vostri servigi per parlare con loro di alcuni problemi. Sono una comunità molto riservata ed elitarista spiegò l'elfo squadrò da capo a piedi E non sembrano dare peso ai problemi nel regno, ma immagino ascolteranno delle loro simili. Ad ogni modo, almeno per stanotte potete dormire qui in tranquillità Finres rimase in silenzio, osservando lo sguardo di Luna. Dopodichè uscì dalla stanza, per poi tornare con una catasta di coperte impilate con precisione maniacale Con queste voi donne potrete dormire più comode, stanotte disse mantenendo il suo cipiglio, ma porgendo con garbo il tutto a Luna. Il fatto che il sacerdote fosse un tipo assai pragmatico fu dimostrato non solo dal suo aspetto curato (Apparenza 14) ma anche dal modo in cui controllò il consumo equo degli incensi e che la gerla contenente l'acquasanta all'ingresso fosse appoggiata stabilmente Ad ogni modo disse agli avventurieri Non mi avete detto i vostri nomi... né dove intendete andare, se sapete che i confini sono chiusi. Quanto conoscete il regno? domandò Finres, rimanendo a portata di orecchio mentre svolgeva le ultime funzioni per la sicurezza del tempio. Fuori dallo stesso, gli schiocchi di frusta e le urla del condannato sembravano essersi concluse.

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 26 e il 27 gennaio per l'arrivo dell'ora notturna. Qualora Deborah volesse provare a lanciare la propria magia (ed essa non fallisse causa Magia Selvaggia) al momento, questa è la lista dei partecipanti al viaggio nel Reame dei Sogni: Deborah, Vassilixia, Luna, Malik, Damien, Alucard, Eoliòn, Shaun

 

Edited by Bomba

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mulroht Tanner

Il mezzodemone cominciò ad avere una fottuta paura, perfino delle ombre, ma soprattutto di se stesso. Si guardava le mani, anzi... i guanti. Da quando si erano resi conto che quella regione ospitava una magia di un genere molto più caotico del consueto, si chiedeva cosa sarebbe accaduto ogni volta che gli fossero spuntate le asce in mano.

Non tolse, tuttavia, i guanti. Aveva ancora più paura di quel che poteva essere tentato di fare senza, ad artigli scoperti.

Seguì la corrente, in questo caso i propri compagni. Pareva che avrebbe fatto la guardia a corpi immersi nel sonno, dopotutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Ancora una volta Ef si dimostrò il più immaturo del gruppo, e il più avventato. Maledizione... pensò mentre la rabbia si affievoliva e gli altri lo riprendevano.

Entrò nel tempio e chiese dove potesse fare i suoi bisogni. Si diresse al luogo indicato ed un odore di zuppa di verdure inondò le latrine quando Ef vomitò il pasto della sera. Il vomito era caldo e colava sulle sue labbra liscio come l'olio.

Sputato il vomito rimasto sulla sua lingua, e utilizzati i servizi anche per altro si sciacquò come potè le labbra e le mani.

Tornato dai servizi Ef vide che il sacerdote aveva predisposto un po' di cose per far passare loro la notte. Si rannicchiò in un angolo, mentre sentiva le urla di dolore del poveretto là fuori, chiamò Vassi per cercare di distrarsi.

Chiamò suo fratello e lo guardò negli occhi @Redik le sue parole furono udibili da più o meno tutti. Io non so se ho imparato qualcosa o nulla... ma so che ho lasciato un uomo innocente a farsi fustigare! Lo hai sentito anche tu! Lentamente mi sto rendendo conto di essere male! Tutti noi siamo male!

Quando le urla cessarono Efraym annuì Vado là fuori ad aiutare quel tizio, voi potete scegliere se stare con me, o non venire... @shadizar Vassi, ti prego non chiedermi di non uscire, sai che ti obbedirei... ma mi odierei a morte allo stesso tempo! Voglio solo dargli una mano... 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eoliòn Von Gebsatell (umana silverbrow mezza cestiale) 

"Piacere di conoscerla e grazie per l'accoglienza, sono Eoliòn. È la prima volta, come potrà immaginare, che giungiamo qui; come si chiama questo villaggio? Voi ne siete forse il capo in un certo qual modo?" chiese con buone maniere la mezza celestiale. 

Successivamente vide Efraym irrequieto, tormentato come lei, per via delle urla dell'elfo. Gli poteva letteralmente vedere le mani artigliate prudere, come a lei stessa d'altronde. Soltanto che lei aveva ben più autocontrollo e buonsenso. Già appena prima di entrare nel tempio stava per combinate un casino assieme a Forgrim, ed ora si era avvicinato a suo fratello Malik per esprimere i suoi intenti eroici. Eoliòn si vide costretta ad intervenire e contrastarlo duramente: "Non ti azzardare, hai fatto una promessa a Lagocristallo o forse la tua parola non vale nulla!? Non sta né a te né a me né a nessun altro qui giudicare le leggi di un altro regno. Quel cacciatore ha infranto il coprifuoco, per quanto involontariamente, perlomeno all'apparenza, e le guardie hanno degli ordini da eseguire e delle ragioni valide per essere così inclementi, probabilmente. Qualche frustata non metterà un pericolo la sua vita e son convinta che dopo la pena arriverà magari anche la cura verso un cittadino che ha ora espiato la propria colpa. Se non sarà così io stessa domani mattina userò le mie capacità per lenire le sue ferite; ma se ora provi a metterci tutti nei guai, ti stendo, ti impacchetto e ti rispedisco nella Savana fosse l'ultima cosa che faccio!". Eoliòn sibilò bisbigliando, chiaramente già di pessimo umore per la situazione venutasi a creare, per la sofferenza che empaticamente lei stessa provava alle urla dell'elfo e per l'atteggiamento indisciplinato del suo amico principe mezzzodrago. Alle volte serviva un po' di polso con Efraym, sperò che recepisse al volo e che tornasse a dormire senza fare storie. 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Ancora una volta il lucertoloide aveva deluso le persone attorno a lui. Eloiòn ha ragione... ma come posso non aiutare quell'uomo? Sto facendo la cosa giusta? annuì Hai... ai ragione... però li hai sentiti! Mi hanno minacciato di portarmi in un campo di lavoro... io... non posso... sibilò Cosa diavolo stanno facendo i regnanti di questo luogo? Se le leggi del mondo sono giuste perchè il mondo è così pieno di ingiustizie? pensò riflettendo di non essere mai stato in un luogo lindo da abusi e colpe dei regnanti. Neppure la Savana lo era, ed Ef ben lo sapeva Un buon sovrano avrebbe messo fine alla guerra già da tempo... e invece sta andando ancora avanti... 

@Pyros88 Hai ragione.. scusa... io... credo che andrò a...  disse con un filo di voce, lasciò cadere la spada a terra, questa sbattè sorda sul pavimento. Vado a pregare... siamo in un tempio in fondo... sorrise timidamente e poi si avvicinò all'altare.

Si inginocchiò Signore... a che scopo ci hai portato qui? Questa missione a cosa serve? Vuoi qualcosa da me? Cos'è questo dolore che provo? Ed io che sono? socchiuse gli occhi e poi vide il sacerdote. Mio signore... il mio nome è... Ragdarg! si salvò in calcio d'angolo Ef resosi conto di non aver pensato ad un nome falso E la vorrei ringraziare per la sua ospitalità... se mi concede una domanda potrei sapere cosa è successo in questo villaggio? Come un coprifuoco? E cosa sono questi "campi di lavoro"? Da quanto sono in piedi e chi li ha fatti costruire? abbassò lo sguardo E che cosa pensa il suo Dio di tutto questo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna

Il volto della ninfa si illuminò ancora di più quando l'elfo si dimostrò gentile e anzi chiese il suo aiuto con le ninfe.

le forniremo tutto l'aiuto necessario. Possiamo solo chiedere come mai tutta questa sicurezza? Non vorrei mettere il naso nei vostri affari, solo capire quel tanto che basta per potervi aiutare al meglio

lanciò poi un'occhiataccia a Efraym

io sono Luna, perdoni quel povero essere fece un sospiro vede, non siamo proprio degli avventurieri...siamo studenti dell'istituto Von Gebsatell, questa sarebbe stata la nostra prima missione! Credo che ci siamo lasciati prendere un po' dall'emozione e dalla felicità di poter dimostrare il nostro valore.

Prese poi leggermente da parte l'elfo

Spoiler

la prego, lo scusi... Disse utilizzando la lingua del luogo ci hanno costretti a portarlo con noi, lui non è tutto finito, non so che problemi ha, ma straparla, vomita spesso...ma la prego, non punisca il nostro gruppo a causa sua, siamo brave persone che cercano di fare del loro meglio...

Spoiler

Diplomazia +17

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia con Dorian @Bomba

Spoiler

Le parole di Dorian lasciarono una Vassilixia esterrefatta a chiedersi se lui avesse compreso anche solo una parola di ciò che lei aveva detto. "Moglie amorevole" non era assolutamente ciò che intendeva.

@GelTheBest

Non vi fu' però il tempo di rispondere al principe né di proseguire nel loro attento lavoro di infiltrati e spie perché subito Efraym si staccò dal suo braccio per fiondarsi a pregare ,andare in bagno,  e poi mettersi ad apostrofare il sacerdote. Vassi non ci vide più. Superati a gran falcate i compagni si mise di fronte ad Efraym tra lui e la coppia Luna/Finres che si stavano scambiando gli asciugamani . Come ti permetti, chiedi immediatamente scusa!

Era ridicola a vedersi,  così piccola e gracile di fronte al massiccio Al Rasul ma questo non la dissuase minimamente dal sollevare un dito verso di lui per ammonirlo.

E dopo voglio che dalle tue labbra  non esca più una parola!

Spoiler

Su Efraym, intimidire+14

 

Edited by shadizar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Damien Marsh (Human/Half-Fiend)

Damien sorrise quando vide il rigido "sacertode" sciogliersi agli occhi dolci e delicati di Luna ...e noi che cerchiamo mille soluzioni quando bastano solo un paio di occhi dolci... si..prosegui alle parole di Luna, alzandosi dalla panca ed avvicinandosi all'elfo ..siamo tutti giovani studenti.. è per questo che siamo un gruppo un po..strano aggiunse sorridendo ..io mi chiamo Damien, abbiamo fatto un lungo tragitto prima di raggiungere in queste terre di confine..non conosciamo il regno..in realta abbiamo anche avuto problemi ad orientarci.. prese tempo notando come Efraym stesse richiamando troppo l'attenzione su di se ..ma non si puo dire di no ad una richiesta di aiuto di una ninfa.. lei concorderà con me concluse divertito osservando le coperte queste sono per noi? domandò ironico per distogliere l'attenzione (nel bene o nel male) dalle peripezie di Efraym. 

 

Edited by AndRe89

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Il fato gli sorrise ancora una volta: il sacerdote, seppur con qualche remora, decise di credere alla loro storia e le guardie decisero di non arrestarli tutti in seguito al tentativo di corruzione di Efraym. L'esplosivo lucertoloide non si fermó lì, ma Luna ed Eoliòn riuscirono ad arginare i danni. Ragnar, onorato di conoscerla. Disse il tiefling al sacerdote, facendo una riverenza. Come già detto, questa missione è una prova del con Gebsatell. Una prova decisamente complessa: quella bestie è molto più furba dei suoi simili, oltre ad avere delle dimensioni notevoli. Disse al sacerdote, approfittando del fatto che si allontanasse per sussurrare ad Alucard e Angelica. Cosa sapete dirmi del suo dio? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kat Po

Dal momento stesso in cui il gruppo prese la direzione fino all'arrivo a Fodell, Kat si rese conto di avere una brutta sensazione. Rimase in silenzio però, osservando la situazione ed agendo quando necessario… Ma (se Efraim rimaneva in silenzio) la situazione sembrava essere abbastanza tranquilla seppure molto strana e anche parecchio tesa.

Era meglio tacere per ora, rispondere alle domande e non offendere qualsivoglia divinità elfica venisse venerata in un luogo del genere.

"Società riservata ed elitarista…" Kat pensò tra sé e sé alle parole dell'elfo, questo Finres Eltear, e non sapeva se pensare che fosse loro erano messi allo stesso modo o che aveva assolutamente ragione. Ciononostante, non era affar loro, ma buoni rapporti di sicuro facevano loro comodo e la buona parlantina di Luna @Cronos89 si stava rivelando estremamente utile.

Mentre l'elfo domandava se il gruppo conoscesse il regno, Kat si trattenne dal parlare in maniera eccessiva, lasciando verbo ad oratori più capaci di lei mentre passava una coperta ad Astrid con un mezzo sorriso e poi rispondeva all'altra domanda dell'elfo. "Io sono Kat. Lei è mia sorella Astrid." @Plettro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alucard Borealis

Rimase silenzioso sulle prime, per cercare di ricordare qualcosa sulla divinità in questione, anche per rispondere al suo fratellone Ragnar. Conoscendo l’elfico credo che sia una dea...guardiamo un attimo l’iconografia del tempio...

@master

Spoiler

Conoscenza (Religioni) 9

<<Mi chiamo Alucard. Quella è mia sorella Deborah.>> dico sorridendo al sacerdote elfico. <<In effetti come mai c’è questo coprifuoco? Forse è successo qualcosa di grave?>>

@master

Spoiler

Diplomazia +5

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.