Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Giochi Uniti pubblicherà Pathfinder 2e in italiano

Giochi Uniti ha appena annunciato che sarà lei a tradurre in italiano Pathfinder 2e. La nuova edizione, infatti, arriverà in lingua italiana a partire da Aprile 2020. Allo stesso tempo, l'azienda ha deciso di rivelare anche i calendari delle uscite previste per le versioni italiane di Starfinder e Pathfinder 1e.
Ecco qui di seguito le dichiarazioni dell'azienda:



Link al sito ufficiale di Giochi Uniti: https://www.giochiuniti.it/pathfinder-seconda-edizione-le-prossime-uscite-gdr/
Read more...

Come Spazzolare gli Avanzi delle Feste con il Tarrasque

Articolo di J.R. Zambrano del 26 Novembre
Se esiste un mostro che siede in cima alla catena alimentare del GdR, quello è senza dubbio il Tarrasque. Potete tenervi le vostre divinità malvagie e i vostri lich: il Tarrasque è una versione fantasy dei Kaiju. Colossale e inarrestabile, il Tarrasque è una enorme creatura che rimane dormiente per anni, risvegliandosi occasionalmente per distruggere e divorare ogni cosa nel raggio di miglia e lasciare solamente cenere e rovine. Praticamente come dei parenti in visita.

"HEY, RAGAZZI, HO SENTITO CHE AVETE DEGLI AVANZI!"
Guardatelo. Guardate quanto sembra felice.
Apparso per la prima volta nel Manuale dei Mostri II (1983), il Tarrasque è in circolazione sin dai primi giorni di D&D. Anche prima, a dirla tutta. Come molti mostri classici, il Tarrasque ha una controparte nella mitologia.
Sebbene non sia famoso come la manticora o il grifone, il Tarrasque è un mostro che ha terrorizzato la città di Nerluc in Provenza (Francia), dove si racconta abbia devastato le campagne per chilometri e chilometri. Esistono numerose descrizioni della bestia.
Una parla di "una specie di drago, con una testa di leone, sei corte gambe da orso, un corpo da bue coperto dal carapace di una tartaruga e una coda scagliosa terminante con un pungiglione da scorpione". Un'altra parla invece di "un drago, mezzo animale e mezzo pesce, più grosso di un bue, più lungo di un cavallo e con denti affilati come spade e lunghi come corni".

In ogni caso, la bestia ha resistito all'assalto di cavalieri e catapulte (presumibilmente non di cavalieri lanciati da una catapulta, anche se io l'avrei fatto). Si dice che Santa Marta abbia incontrato la creatura e l'abbia domata e calmata con preghiere e inni sacri. Quando ella portò in città la creatura domata, i paesani spaventati la uccisero, poi si sentirono così in colpa che cambiarono il nome della città in Tarascona. E il tarrasque è ancora oggi rappresentato sul loro stemma.

Fa sembrare lo stemma della vostra città squallido, vero?
Si può in effetti notare una certa somiglianza.

"I miei denti sono come spade" non suona allo stesso modo se esce dalla bocca di Gary Busey.
Questa è la versione di AD&D 1E del Tarrasque. Ha i 6 attacchi standard: 2 artigli, 2 corni, la coda e un morso affilato come una spada. E non è una metafora, ma una qualità speciale posseduta solamente da questo mostro. In caso dovesse tirare 18 o più, potrete dire addio al vostro braccio, al vostro torso o alla vostra testa. Viene, inoltre, presentato l'iconico carapace riflettente, che rispedisce al mittente raggi, dardi incantati, fulmini... Oltre ad una piccola rigenerazione (1 pf a round) e l'invulnerabilità alle armi non magiche.

AD&D 2E gli ha fornito un'illustrazione aggiornata, in pieno stile anni '90. Potete persino immagine un crossover tra Cable e il Tarrasque. Anzi, non c'è bisogno, l'ho fatto per voi:

"Hey, ti serviranno certamente delle borse in più e almeno un'altra spada se vuoi viaggiare con me."
Oltre all'aspetto più "cupo", il Tarrasque della seconda edizione ha ottenuto immunità al fuoco, assieme ad una storia vaga e semi-mitica sulle sue origini, che lo vede come una creazione di "antichi dei dimenticati" o il lavoro di una oscura magia dimenticata, responsabile per l'estinzione di almeno una civiltà.
Le versioni di D&D 3.x e Pathfinder sono simili. Ogni versione aggiunge ulteriore complessità al mostro, coerentemente con i cambiamenti apportati dal d20 system. Quindi vedrete opzioni come Lottare Migliorato o Inghiottire (3.x, come non amare le descrizioni dettagliate su quante creature potessero essere tenute nella bocca di un mostro) così come degli attacchi a distanza (Pathfinder, a credito della Paizo, ha avuto il merito di comprendere quanto forte sia il poter volare in combattimento).

La 4a edizione ha reso il Tarrasque più simile ad un boss finale, visti i suoi 1420 PF. Dite quello che volete di D&D 4e, ma i designer hanno compreso come un mostro gigantesco (anche se con 6 attacchi) non sia in grado di tenere testa ad un gruppo di avventurieri. Quindi hanno modificato la formula classica e hanno fornito al Tarrasque una serie di attacchi ad area, inclusa l'abilità di fare un attacco con il morso contro chiunque sia a portata e un attacco per travolgere. E, come in Pathfinder, i designer si sono resi conto di quanto il volo potesse essere problematico per questo mostro. Gli hanno fornito un'aura di 12 m che riduce la velocità di volo e blocca l'altezza massima a 6 m.

Infine abbiamo il Tarrasque di D&D 5E. Una combinazione della 3.x e della 4e, il mostro non è più tanto un "boss da raid di fine gioco", ma soprattutto un grosso pericolo per il gruppo e il mondo intero. Sono spariti tutti gli attacchi ad area, ma sono presenti le azioni leggendarie tanto diffuse tra molti mostri iconici, che li tengono attivi durante i vari turni dell'iniziativa. Oltre ad un paio di difese extra (immunità al veleno, per esempio, e la possibilità di superare qualunque tiro salvezza 3 volte al giorno).
Ma questo Tarrasque non è dotato di attacchi a distanza. Il che è molto importante, dato che senza di loro, stando a quanto scritto, il Tarrasque non ha modo di confrontarsi con le creature volanti in grado di colpirlo dalla distanza. Potete trovare dei lunghissimi thread su come un Chierico Aarakocra di primo livello sia in grado di abbattere il Tarrasque, tutto con dei numeri a supporto. Assumendo, ovviamente, che non possa attaccare a distanza o non abbia modo di raggiungere quelle altezze saltando.
E' stata mantenuta la descrizione del Tarrasque come macchina di distruzione in grado di consumare ogni cosa, nonostante tutti i cambiamenti. Quindi, qualunque sia la vostra edizione, sapete quale mostro usare per terrorizzare i vostri giocatori.
Avete mai danzato con il diavoloTarrasque al chiaro di luna? Raccontateci la vostra storia qui sotto. Avete altri mostri che vorreste vedere sulle nostre "pagine"? Segnalateci anche questo.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-need-to-clear-your-plate-the-tarrasque-is-here-to-help.html
Read more...

Il TG1 ha dedicato un servizio a D&D...e ne ha parlato bene!

Ieri, 30 Novembre 2019, la Rai ha deciso di trasmettere sul TG1 un servizio interamente dedicato a D&D, nel quale viene menzionato il ritorno in grande stile del Gdr da noi diventato celebre in particolare negli anni '80 e oggi fortemente pubblicizzato da star televisive, cinematografiche e popolari serie tv. Se già il fatto che uno dei più grossi telegiornali nazionali abbia scelto di dedicare un proprio spazio a D&D risulta di per sé una notizia estremamente sorprendente, la cosa che colpisce di più è lo scoprire che il servizio inoltre parla bene del gioco e lo descrive anche in maniera abbastanza competente, evitando di riportare notizie inesatte o giudizi negativi sul nostro passatempo preferito. Il che, considerato il pregiudizio con cui è sempre stato considerato il Gdr negli anni, risulta un vero e proprio miracolo.
Anzi, come molti di voi sapranno, in passato D&D è stato per molto tempo tenuto in bassa considerazione dal pubblico main-stream, più preoccupato di denigrare un prodotto poco conosciuto che di comprenderne davvero il contenuto...figurarsi il capirne l'effettivo valore.
Il Gdr in generale, infatti, è stato a lungo visto come un prodotto di nicchia, acquistato e giocato da ragazzi considerati strani e asociali per il loro desiderio di volersi isolare nelle loro camere con un piccolo gruppo di amici, in modo da fantasticare su mondi immaginari e creature fatate. Peggio ancora, per un certo periodo - sull'onda del Panico Satanico scoppiato durante gli anni '80 in particolare negli USA - si è arrivati addirittura ad accusare D&D e gli altri Gdr di influenza negativa sulle menti dei ragazzi, che, a detta di qualche genitore un po' troppo frettoloso nel sparare sentenze e desideroso di trovare un capro espiatorio ai mali del mondo, rischiavano a causa del Gdr di perdere il contatto con la realtà o, addirittura, di finire con l'essere sedotti da un qualche culto satanico (la presenza di magia, divinità, diavoli e demoni tra gli elementi narrativi delle ambientazioni di D&D, infatti, fu vista da alcuni come un pericoloso strumento di deviazione, capace di convincere innocenti ragazzini a venerare divinità inesistenti o il diavolo stesso).
Ovviamente queste preoccupazioni si rivelarono infondate: divinità, diavoli o demoni immaginari non spinsero i ragazzini a creare culti satanici segreti, perché la gran parte delle persone - anche se di giovane età - sa tranquillamente distinguere il reale dall'immaginario, ciò che è serio da ciò che è detto/fatto per gioco; e per lo stesso motivo quei ragazzini non finirono con il distaccarsi dalla realtà, perdendosi nei mondi immaginari da loro giocati. Anzi, come molti di noi ben sanno, il Gdr si è dimostrato invece un ottimo strumento per socializzare e fare nuove amicizie, per stimolare la propria creatività e per imparare cose nuove, utili anche nella vita reale (quanti sono diventati scrittori o artisti grazie al Gdr? Quanti hanno imparato episodi della nostra storia o la cultura di altre popolazioni tramite il Gdr? Quanti grazie al Gdr hanno imparato informazioni e capacità che poi gli sono tornate utili anche nella vita professionale? E cosi via). L'opinione pubblica generalista ha a lungo mal giudicato il Gdr solo perchè fin ora non si era mai presa realmente la briga di conoscerlo per davvero, limitandosi piuttosto a denigrarlo ogni volta che si sentiva il bisogno di trovare un colpevole per un qualche problema....cosa che negli ultimi decenni sta accadendo anche al mondo del videogioco.
Il fatto che, dunque, un telegiornale nazionale decida di realizzare un servizio come quello, positivo e capace di fornire una descrizione corretta del gioco, lascia un minimo ben sperare che, quantomeno, in futuro si smetta di parlarne male e di far circolare notizie palesemente false su di esso. E' difficile che il mondo cambi all'improvviso ed è decisamente probabile che il TG1 non avrebbe mai dato una notizia del genere se non fosse stato per l'incredibile successo ottenuto da D&D 5e negli USA e nel mondo (insomma, sta facendo una barca di soldi!) e per il fatto che a pubblicizzarlo ci siano attori celebri come Joe Manganiello, ma chi lo sa... Nel frattempo godiamoci questo piccolo miracolo.
Grazie a "Cesare Shalafi" per aver postato il video su Youtube.
Read more...

5 Modi per Festeggiare con il Vostro Gruppo

Articolo di J.R. Zambrano del 27 Novembre
Le vacanze sono alle porte e questo significa avventure a tema festivo con al momento giganteschi tacchini draconici, o centauri che sono metà umani e metà tacchini, sugose melme e golem di purè di patate (l'autore dell'articolo sta facendo dei giochi di parole collegati alla festività americana del Ringraziamento, che viene festeggiata proprio in questi giorni negli USA, NdT), mentre in poche settimane ci saranno costrutti di pan di zenzero, grinch variamente spaventosi e capaci di portare a termini i loro piani, corse per girare il mondo entro certi termini, e renne-centauri. Non voglio pensare troppo a tutti questi centauri "particolari", quindi parliamo di come non sia affatto un problema se i vostri avventurieri si ritagliano del tempo libero per le vacanze.
Perchè sì, potete andare in giro e affrontare goblin mangioni, oppure salvare San Nicola dalla sua antica prigione nella terra del Taccagno, ma è anche possibile organizzare una sessione in cui i vostri avventurieri rallentano le cose e passano un po' di tempo a festeggiare. Le attività Fuori Servizio nella Xanathar’s Guide to Everything possono essere molto divertenti da giocare appieno. Quindi diamo un'occhiata a cinque modi in cui i vostri personaggi possono festeggiare (ovviamente combattere i banditi e golem natalizi è sempre un'opzione valida).
Baldoria

Forse il modo più iconico per i vostri avventurieri di trascorrere le vacanze. Con tre diverse opzioni (alta, media e bassa classe), i vostri personaggi spenderanno il loro tempo e denaro in ottimi cibi, bevande forti e buoni amici. Fare baldoria significa socializzare e festeggiare e, se lo fate bene, potreste fare amicizia.
Come risultato dei vostri festeggiamenti, fate una prova di Carisma e potreste avere alcuni nuovi amici, oppure potreste finire con un PNG che vi è ostile, proprio come nella vita reale. E, come nella vita reale, ci sono alcuni rischi associati ad un raduno dei vostri amici, non ultimo quello che prevede il finire a dirigere un festival locale, uno spettacolo o un evento simile. Quando giocherete questi scenari, considerate chi viene apprezzato dai personaggi; questa è l'occasione perfetta per recuperare il tempo non trascorso insieme a un PNG preferito e partecipare a un banchetto, partecipare a sfide di abilità come contese e vedere come il tutto può andare.
Funzione Religiosa

Per quelli di voi che sono preoccupati per la commercializzazione delle festività e che temono che stiamo perdendo di vista il vero significato del Black Friday, c'è l'opzione Funzione Religiosa. Potete prendere questa opzione per svolgere un servizio religioso. E mentre questo è principalmente rivolto a personaggi che sono chierici o paladini o simili, considerate l'opzione classica dello Spettacolo Festivo del tempio, ma in cui c'è bisogno anche di artisti aggiuntivi. E guarda caso i personaggi sono proprio le persone giuste per ricoprire questo ruolo.
Oppure potreste seguire una strada più tradizionale e mostrare le attività di beneficenza di un tempio: i giocatori potrebbero aiutare a organizzare cerimonie religiose o preparare un banchetto per i poveri e gli affamati: questo è un ottimo posto per seminare le avventure future mentre i personaggi incontrano PNG che possono apprezzare la loro generosità oppure cultisti nascosti che progettano di fermare il tempio. Le complicazioni possono includere l'essere inviati in una missione sacra oppure una blasfemia accidentale. Se state giocando questo scenario, considerate cosa stanno facendo i personaggi e fate eseguire loro prove di abilità come Intrattenere, Persuasione, Conoscenza (Religione) e, magari, Intimidire.
Giochi d’Azzardo

La scelta dei veri eroi. Il gioco d’azzardo può essere molto divertente se giocato in modo tradizionale, in cui i personaggi spendono un po' di tempo in tranquillità mentre il resto della città si sta preparando per un qualsiasi giorno di festa gettandosi nel gioco d'azzardo illecito. Il metodo suggerito è: Saggezza (Intuizione), Carisma (Inganno) e Carisma (Intimidire) per vedere mentre giocate quanto bene lo fate. Ma potreste anche giocare il tutto come se fosse un torneo. Chiedete ai personaggi di eseguire prove ogni round, mentre tentano di ottenere un posto sul podio. Potreste anche inserire alcuni malvagi per l’occasione, oppure introdurre un rivale o un PNG che i giocatori hanno bisogno di impressionare/convincere.

Oppure potreste eseguire la forma più pura di gioco d'azzardo, ovvero: i personaggi sono tornati dalle loro avventure solamente per rendersi conto di aver perso un'ottima occasione per comprare vari tipi di doni, cibi o altro e ora, alla vigilia di qualunque sia la vostra festività, devono fare delle corse tra i negozi per cercare di comprare qualcosa di decente. Usate le stesse prove del metodo standard del gioco d'azzardo, ma la posta in gioco potrebbe significare mangiare da solo in un ristorante o affrontare il vostro rivale più odiato per cercare di accaparrarsi un Turboman
Crimine

Oppure percorrete un'altra strada: per i nobili le vacanze sono un buon momento per viaggiare. Forse alcune persone dotate di una mente criminale sono interessate a perpetrare crimini mentre la città è intenta a festeggiare. Anche questo può essere molto divertente: i personaggi possono osservare i quartieri dei nobili e scoprire quali famiglie stanno svernando nelle Terre del Sud. Potrebbero persino fingersi membri della Guardia Cittadina per cercare di capire quali manieri posseggano il bottino più ghiotto.
Fate solo attenzione ai membri della famiglia che sono stati accidentalmente lasciati soli a casa.
Ricerca

Oppure, se siete come me, potreste pensare alle vacanze come un'opportunità per recuperare il tempo perso con quei libri/lavori di casa che sicuramente intendevate svolgere. Ed è qui che entrano in gioco le tabelle della Ricerca. Normalmente la tabella è pensata per riflettere una settimana di lavoro ogni volta che tirate - ma considerate l'opportunità di dare ai personaggi l'opportunità di fare una prova di Costituzione per affrontare una settimana di lavoro aggiuntiva corrispondente allo stesso tempo assegnato, che rappresenta tutte le ore piccole e sessioni di studio frettoloso compiute dal personaggio che lavora furiosamente per provare a realizzare qualcosa.
Inoltre potreste accumulare livelli di indebolimento o aumentare il rischio di complicazioni come: “un saggio diventa ossessionato dal convincervi circa una serie di strane teorie sulla realtà” o “se avessi saputo che quel libro era maledetto, non l’avrei mai aperto”, che sembra un risultato abbastanza tipico del tentativo di portare a termine in due giorni i compiti di fine semestre.
Quindi continuate le vostre avventure vacanziere, ma se state cercando di evitare il traffico che potreste trovare nei più famosi dungeon, questi sono alcuni percorsi alternativi che potreste imboccare.
Buone avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-five-ways-to-celebrate-with-your-party.html
Read more...

Esploriamo il nuovo Ranger

Articolo di J.R. Zambrano del 23 Novembre
I ranger possono costituire una parte fondamentale di qualsiasi gruppo di D&D. Tramite la mescolanza di abilità marziale e magia druidica, possono mantenere una posizione da soli oppure fornire il supporto necessario al gruppo. Con la giusta focalizzazione, possono sconfiggere potenti nemici e, quando siete fuori combattimento, hanno le abilità per mantenere il vostro gruppo ben nutrito e al sicuro, e assicurarsi che tutti arrivino dove si stanno dirigendo. Forse è per questo che fanno parte della triade di classi che appare più spesso in gruppi di qualsiasi dimensione: Guerriero, Chierico, Ranger.

Il loro stile di gioco vi consente in generale una certa versatilità ma, a seconda della sottoclasse che sceglierete, sarete più portato verso alcune opzioni di combattimento specifiche. L’ultimo Arcani Rivelati sembra abbracciare maggiormente questa versatilità di fondo dei Ranger, aiutandoli a contrastare l’eccessiva specializzazione in cui molti Ranger rischiano di incappare, che è legata ad un minor numero di opzioni e li ha lasciati un po’ “sottotono” rispetto ad altro. Possono essere altamente specializzati ma, ora, con un numero maggiore di incantesimi da poter selezionare e di ragioni per usare i loro slot di incantesimi in modo da fare altro rispetto al lanciare Marchio del Cacciatore, possono essere una forza da non sottovalutare.
Diamoci uno sguardo!

Uccidere È Nella Loro Natura 
Una delle cose per cui i Ranger sono famosi è quanto odiano certi nemici. Il Nemico Prescelto è una caratteristica distintiva della classe, nel bene e nel male. In precedenza dovevate scegliere un nemico e, di conseguenza, essere bravi nel seguirne le tracce ma, siamo onesti, con quale frequenza seguivate le tracce dei vostri nemici? Quasi mai? Pure io.
Ora il vostro Nemico Prescelto vi permette di avere accesso ad una sorta di Marchio del Cacciatore gratuito e che potete lanciare senza utilizzare la vostra concentrazione - e potete farlo abbastanza spesso da usarlo con costanza nei vostri combattimenti - e questo significa non dover aspettare fino ai livelli più alti per iniziare lanciare incantesimi diversi da Marchio del Cacciatore. Ora avete più incentivi per mettere in luce la vostra lista di abilità dentro e fuori dal combattimento.
Quale è l’altra caratteristica che definisce i Ranger: la loro abilità di muoversi, al di fuori del combattimento, nel mondo naturale. Che si tratti di braccare una preda o semplicemente andare in giro alla ricerca di cibo o rifugio, i Ranger sono di casa nei luoghi più selvaggi del mondo.
Per questo motivo, i Ranger tendono ad essere bravi ad affrontare un potente avversario o, con la giusta preparazione, nel controllo del campo di battaglia ma sono in realtà le sottoclassi che aiutano a determinare quanto vi avvicinate all’archetipo che state cercando: Aragorn, Legolas o Drizzt.

Signore delle Bestie L’ultimo Arcani Rivelati apporta molti cambiamenti a questo genere di Ranger, dando loro accesso a bestie che assumono uno dei due nuovi blocchi di statistiche per strisciare o volare ad aiutarvi nel combattimento. Aumentano di livello come voi e vi danno una presenza combattiva aggiuntiva in qualunque campo di battaglia vi troviate, e ai livelli più alti sarete in grado di potenziarli e fare più attacchi al loro fianco, dandovi un sacco di attacchi nel vostro turno.
I Pedinatori Oscuri (Gloom Stalkers) sono fondamentalmente Batman. Uomini pipistrello? Essi si concentrano pesantemente sulla paura e sull’oscurità, addirittura scomparendo completamente quando sono nell’oscurità e affrontando le creature con la scurovisione. Mescolando un po’ di Ladro con il vostro Ranger, queste sentinelle nell’ombra eccellono nella furtività e nella schermaglia. Se volete essere in grado di sgattaiolare ovunque, questa è la sottoclasse che fa per voi.
I Ranger che scelgono l’archetipo Viandante dell’Orizzonte (Horizon Walker), d’altro canto, si basano più sull’avere lo strumento giusto per il lavoro da svolgere. Con una lista di incantesimi bonus incentrata sulla mobilità - e uno di migliori privilegi per la mobilità che ci sono in circolazione - nulla impedisce ai Viandanti dell’Orizzonte di arrivare dove vogliono. Possono teletrasportarsi, velocizzarsi e, come una delle loro mosse distintive, si teletrasportano da un punto all’altro, compiendo attacchi nel contempo. È una meccanica davvero eccezionale, dotata di flavour e molto utile. Questa sottoclasse fonde mobilità e resilienza nel Ranger. 

I Ranger che scelgono l’archetipo del Cacciatore sono probabilmente i più comuni. Sono i ranger classici, reinventati per la 5a edizione. Le loro abilità sono fondamentalmente un’estensione del concetto di Ranger della 3.x. Scegliete uno stile di combattimento (in questo caso si tratta di scegliere se combatterne un grosso cattivo, molti piccoli oppure se difendervi ad ogni costo) e quindi aumenterete di livello in quell’abilità mentre procedete nelle avventure. Molto semplice, ma comunque potente. Non vi mancheranno mai dei privilegi di classe da scegliere con questo archetipo.
I Ranger che scelgono l’archetipo dello Sterminatore di Mostri (Monster Slayers) sono come il Cacciatore, ma estremizzati. I Cacciatori possono concentrarsi sull’eliminazione dei nemici, ma non si concentrano così tanto sull’uccisione dei *mostri* - il che significa che non possono bloccare le abilità dei nemici e interferire con la loro capacità di lanciare incantesimi, ma soprattutto che non si specializzano nell'impedire ai mostri di fuggire. Ma se volete mettervi contro chi è più forte di voi nel mondo del soprannaturale, questo è l’archetipo che fa per voi.
E questo è il Ranger. Come ho detto, occupa un posto interessante: le sue abilità non sono necessariamente deboli, ma altamente specializzate. Ma se riuscite a sfruttarle, scoprirete che i Ranger sono soddisfacenti e in grado di fare molto di più che tirare davvero bene con un arco o combattere con due spade invece di una.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-scouting-out-a-ranger-hit-hard-be-wild.html
Read more...
Bomba

Capitolo Uno - Una convocazione inaspettata

Recommended Posts

Kat Po

In assenso con le altre ninfe, Kat stava già iniziando a chiedersi se sarebbero potute servire nuove razioni o qualche oggetto particolare per questa caccia… Sapevano pressappoco dove era sparito il principe, ma poco altro ed ogni informazione in più poteva rivelarsi utile dopotutto.

Contenta dell'entusiasmo della sorella, rimase un pò male alla domanda riguardo al padre di lei e sospirò… "Quell'uomo non sa nemmeno la sua fortuna ad avere una figlia come la mia sorellina… Se mai dovesse ricomparire gli farò una lavata di capo degna di tutti gli anni che ha dovuto passare con nostra madre a LagoCristallo." Pensò tra sé e sé.

"Milady, la zona dove presumibilmente è scomparso il principe… Potreste mostrarcela sulla mappa? Descrivercela siccome mi pare di capire che vi siate stata? Conoscete bene l'entourage che era con lui? Sapreste darci qualche nome o indicarci un ranger o un druido che conosca bene la zona?" Kat iniziò a chiedere pensando al modo più pratico possibile per eseguire la caccia. Covo del Tarrasque in direzione di Pescalia… Doveva tenerlo a mente ad ogni costo.

Edited by REDDISH-MUSE
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Il tiefling guardò Damien eloquente quando sentì Kat Po sbraitare, sorridendo dolcemente ad Astrid quando intervenne in loro difesa. Ciò che invece lo lasciò parecchio perplesso fu la reazione di Forgrim. Perplessità che si tradusse in una risata trattenuta a stento: non poteva credere che il ragazzo stesse pronunciando veramente delle parole del genere. Chissà che faccia farebbe vedendo Rakayah... O ascoltando i testi dei Sinners. Devo invitarlo al prossimo concerto. O forse no... Probabilmente salterebbe sul palco provando ad interromperci per predicare la gloria del suo amato dragone. Non deve temere, lady Draconis: ci saremo noi a proteggerla, oltre che i suoi prode fratelli. Mio padre era un caro amico del suo: non sarei degno di chiamarmi Bjornsson se non la difendessi dai rischi che dovremo affrontare. Disse gentilmente a Vassilixia, tornando poi a guardare Sophia in attesa di una risposta a tutte le domande che erano state poste. Non ho mai amato il nome di mio padre come in questo momento. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

"Zia, scusami... hai detto che Dorian è sparito dopo essere passato di qua...", intervenne, allora, Shaun, come colto da una rivelazione, "ma ha anche alloggiato qui, che tu sappia? E se sì, dove? Possiamo provare ad iniziare con ľindagare da chi potrebbe averlo visto in paese...".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Malik Al Rasul


La tipica fibrillazione che lo prendeva prima dell'azione, cominciava a montare. Fosse stato per lui sarebbe già partito. Certo poi il problema sarebbe stato capire dove indirizzare questa smania, visto che solo in quel momento Shaun stava ipotizzando una possibile prima destinazione.

Rimase in silenziosa attesa degli sviluppi di quella prima serie di domande, aspettando di avere un'idea di chi cercare e dove, possibili compagnie e piste secondarie da seguire.
Se Malik era riuscito a stare zitto, non riusciva sicuramente a star fermo, continuando a spostare il peso da una zampa all'altra, facendo scricchiolare leggermente le assi sotto la sua mole.

Anche la coda tradiva la sua impazienza ondeggiando in contrapposizione al corpo, mentre con le unghie tamburellava sullo schienale della sedia di suo fratello. Se anche non condivideva il modo di fare di alcuni di loro, il suo essere cresciuto in un gruppo quasi delle stesse dimensioni gli aveva insegnato ad aspettare e rispettare anche le opinioni degli altri.

Fintanto che non ci avessero messo troppo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alucard Borealis

Un momento, un momento, un MOMENTO!!!

<<Ora che ci penso, se è una gita scolastica, andremo in giro con un professore, quale?>> chiede un poco pensieroso, le dita si muovevano sul cristallo con molta velocità.

Non quel palo in culo della vicepreside, vero? Mi ammazzo già adesso!!!

<<Dubito che veniate voi, o qualcuno dei nostri genitori, sennò starebbero già cercandolo...anche se forse non lo cercherebbero per non attirare l'attenzione di Lady Ivarstill...>> 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deborah Borealis(Tiefling Burattinaia del Terrore) 

Madnyss & Sorrow(Burattini)

Con un piccolo ritardo Alucard fece il suo ingresso nella stanza. Con grande piacere accolse il suo saluto ricambiando il bacetto sulla guancia scompigliandogli leggermente o capelli e carezzandogli il volto non coperto dal ciuffo. Ka Alucard! Thathire, theth tha kaja shtishala. Kaitheshte, kesha shtathe a thi ashaka? Kakethe qurathesha ka athalashatha? 

Quori

Spoiler

Ciao Alucard! Tranquillo, non ti devi scusare. Piuttosto, come stanno i tuoi amici? Dicono qualcosa di interessante? 

Assieme alla Burattinaia anche i due piccoli pupazzi si avvicinarono al fratellino alzando le braccine in sua direzione come per farsi abbracciare. Alucard! Alucard! Uhihihiihi, come mai hai fatto così tardi? Uhihihiihi! O-oggi giochi, giochi vero? Sshh, fate piano. Sentenziò la tiefling riportando all'ordine le due bambole. La ex contessa spiegò in maniera esaustiva la situazione per cui i giovani ragazzi erano stati chiamati. Un rapimento. Trovare l'attuale erede al trono da questa scomparsa e salvarlo... La prima domanda che saltò alla mente della tiefling fu "perché non chiedere l'aiuto dei nostri genitori?", ma a quanto pare erano già impegnati... Non c'era bisogno di rimarcare che mia madre fosse morta, str*nza... Però... Strano che mamma Celeste se ne sia andata così... Spero non sia nulla di grave. Il volto della ragazza impercettibile osservò attentamente i presenti ancora una volta, prima di ritornare sulla richiesta di Sophia... Richiesta che posta in quella maniera irritò molto la Burattinaia... Noi non siamo i nostri genitori... Non si può aspettare che riusciamo nelle loro stesse imprese ed i loro stessi successi... Anche se partiamo in così tanti. Lo sguardo quindi passò su tutti gli altri... Mulroht si era agitato molto, forse un po' troppo, mentre Astrid pareva ancora una totale stordita. I due lucertoloidi sembravano carichi e pieni di entusiasmo, così come i fratellastri Ragnar e Shaun... Udì delle parole in Silvano da parte di una ragazza che non conosceva, Kat Po e Luna, ma fece finta di non accorgersene. Poi fu proprio quest'ultima a rivolgersi alla Burattinaia... Lo sguardo neutro color ghiaccio incrociò gli occhi della ninfa... Io n... Si fermò poco prima di annunciare che avrebbe preferito rimanere in disparte... Proprio appena scorse l'entusiasmo di Alucard. Sospirò pesantemente, prima di rivolgere nuovamente il suo sguardo a Luna, portandosi i capelli corvini davanti a metà del viso come protezione. Sì, verrò... Devo aiutare Alucard ed assicurarmi che sia al sicuro fino al termine della "gita"... Gli occhi si spostarono appunto sul fratellino minore, abbozzando un lieve sorriso... Mamma mi ucciderebbe se no... I burattini al contrario della padrona sembrano essere euforici, o almeno Madnyss. Urrà! Partiremo per un viaggio con la padrona! UHAHAHIHUHAHAH! Porteremo CHAOS CHAOS CHAOS a chi ha rapito il principe! MUHAHAHOHOHEHEH! Il piccolo Jolly scese dalle gambe della padrona saltando sul pavimento per esibirsi in una favolosa danza saltellante, facendo scuotere il suo cappellino pieno di campanelli. Sorrow invece diede un lieve strattone ai vestiti della padrona. A-andrà tutto bene... Vero? Per poi rannicchiarsi nel suo grembo, ora che il compare le aveva donato spazio. In tutto ciò la tiefling fu attenta a cogliere le reazioni degli altri. Uccidere sarebbe una cosa da evitare... Disse osservando bene o male tutti i presenti per capire la loro reazione. Mia madre mi disse che più si inizia ad uccidere, più ci si abituata alla cosa... Sinceramente preferirei evitare di prendere questo vizio... 

Dopodiché la tiefling fissò Sophia, esponendo la propria domanda. Dovessimo entrare nei territori elfici, ora che si sono così barricati, crede che ci lascerebbero passare comunque, oppure ha in mente di sfruttare un tragitto alternativo? Chiese. Nel mentre si interessò, lievemente a Vassilixia. Sapeva chi era padre, o meglio era semplicemente evidente. Tuttavia tra tutti sembrava essere la più riluttante. Deborah prese tra le mani il suo piccolo Sorrow e lo posò a terra accanto a Madnyss che stava ancora danzando, poi con un cenno le indicò la giovanissima ragazza. Il burattino camminò incontro alla ragazza, zompettando ed inciampando in qua e là... Una volta giunto ai piedi di lei, cominciò a darle qualche strattone ai vestiti per attirare la sua attenzione... N-non t-ti pr-preoccupare... T-ti proteggerò io, c-come proteggo l-la pa-padrona... Il tono di Sorrow non era molto convincente e probabilmente non era molto sicuro perfino di se stesso... Anzi quasi pareva che si sarebbe messo a piangere per l'imbarazzo da un momento all'altro. Ma se c'era qualcosa che aveva insegnato Celeste alla Burattinaia ed ai suoi piccoli pupazzi era che frasi del genere mettevano sempre il buon uomore.

Edited by Organo84
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Iris Marsh

Non è possibile! Sono riuscita ad arrivare tardi!

Pensò Iris mentre a passo spedito camminava verso la presidenza.

Sono sicura di non aver fatto niente di male, ma va beh, stiamo a sentire.

<<Sorridi e stai composta.>> sussurrò a sé stessa poco prima di entrare nella stanza annunciandosi con un sicuro: <<È permess->> spezzato dalla realizzazione di essere effettivamente l'ultima.

descrizione fisica

Spoiler

Ninfa, alta circa 1,75m dal fisico slanciato.

Capelli nero corvino ed occhi verdi, e carnagione molto chiara.

Cercò di apparire posata e composta, e si mise ad ascoltare ciò che Lady Sophia aveva da dire al gruppo di ragazzi. Riuscì ad entrare giusto in tempo per sentire l'intero discorso.

Ma che proposta sarebbe per una ragazza come me? Ma poi sposarsi? Stiamo scherzando?! La mia professione certo non me lo concederebbe.

<<Chiedo scusa, il matrimonio sarebbe obbligatorio? Ammetto di non vedere un marito per adesso, nel mio futuro.>> chiese Iris, sapendo di poter apparire sfacciata.

Ridacchiando, e portandosi una mano per coprire la bocca, continuò: <<In ogni caso, accetterei, quindicimila è numero molto grande ed ammetto che saprei cosa farci con una somma del genere.>>

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Damien Marsh (Human/Half-Fiend)

La sala si riempi di domande, ognuno giurando "fedeltà" o promettendo cose che in realtà non potevano promettere. La preghiera di Forgrim fu la prima cosa che fece alzare lo sguardo al cielo a Damien ..ancora...vi prego..sedatelo..!... per poi ignorare tutte quelle domande fatte a Lady Sophia ...erano dai tempi di lezione di anatomia che non sentivo cosi tante domande...non potevamo partire e basta...?!... pensò aspettando che la riunione si concludesse. Solo l'affermazione di Ragnar verso Vassilixia richiamo l'attenzione del mezz-demone. Poggiando una mano sulla spalla al figlio del re del nord intervenne degno del nostro coraggioso Ragnar esordi con il solito suo sorrisetto lady Vassilixia, si presentò con un accenno di inchino. Damien sapeva bene chi fosse la ragazza, in fondo era sua sorella, ma la presenza di Calixtria aveva inibito la maggior parte dei rapporti. Subito dopo il saluto alla ragazza lo sguardo si diresse verso Sophia Von Gastbell con l'unica domanda che gli interessava veramente mi scusi, se posso...ma quando dovremo partire? sa, magari qualche giorno sarebbe utile.. disse avendo bene in mente quello che intendeva ...cosi in questi giorni magari riesco a concludere qualche "affare"...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vassilixia 

A quanto pare si erano accorti tutti del suo disagio. Vassilixia accettò stoicamente le rassicurazioni di Ragnar pensando che in fondo erano solo dei ragazzini che giocavano a fare gli adulti,  ma rimase a bocca aperta di fronte al mezzo demone di nome Damien. Che strana sensazione era mai questa? Era sicura di non averlo conosciuto prima, eppure gli trasmetteva una strana sensazione di familiarità,  era come se tra di loro ci fosse un trascorso che non riusciva ad afferrare. Si stava sforzando di capire chi gli ricordava quando qualcosa le toccò una coscia, hiiii strillo' scalciando, e solo di striscio mancò un piccolo pupazzo bianco e nero che...parlava!!!

Oh santo cielo, spero di non averti fatto del male disse mettendo un ginocchio a terra per portarsi alla sua altezza facciamo così concluse poi stringendogli la manina tra le sue ci proteggeremo a vicenda e cercheremo di proteggere la tua padrona insieme, ti va? 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

Il vespaio che si scatenò, al termine del discorso preliminare di Sophia Von Gebsatell, fu intenso al punto che ci vollero diversi minuti per sedare gli animi, tra conflitti di sesso, razza e intenzioni. In questo lasso di tempo l'elfa che un tempo era contessa di Firedrakes rimase silenziosa ad ascoltare le numerose richieste di dettagli, fornite in particolar modo dal pio Forgrim, dalle ninfe di Lagocristallo, Ragnar e Alucard Ho nominato solo alcuni degli eroi, ma abbiamo verificato la posizione di tutti disse Sophia Winn'Ier De Puh è un combattente eroico e coraggioso, ma egli non conosce bene questa zona non essendo stato parte della prima spedizione l'elfa scosse il capo all'ipotesi di Alucard Oceiros è attualmente in vacanza con il suo compagno Alistrel, ha preso un congedo di un mese per dirigersi nel Katai e fare “Quello che avrei dovuto fare fin dall'inizio” parole sue la nobildonna quindi parve un pochino imbarazzata Quanto a mia moglie... lei attualmente è a Garnia, per il suo controllo periodico si limitò a dire.

L'affermazione sembrava enigmatica, ma chi era figlio degli eroi potè comprendere che le voci sulle condizioni di Chandra Silverhand non erano del tutto infondate. Reduce dalla guerra, l'eroica barda aveva scoperto gli effetti collaterali di un incantesimo trovato in oscuri tomi di magia sessuale, il cui abuso l'aveva portata a una dipendenza patologica dallo stesso e a un progressivo deterioramento della sua splendida figura. Un periodo triste all'interno della famiglia Von Gebsatell, nella quale però la coraggiosa sangue di drago aveva trovato il supporto per ammettere la sua dipendenza e dirigersi presso una clinica a Garnia, dove i casi come il suo venivano curati ed era offerta assistenza per la ricostruzione fisica. Dopo mesi di lotta contro i propri demoni, Chandra Silverhand era ritornata padrona di sé stessa, con il solo impegno di presentarsi ogni tanto per controlli periodici e per fungere da esempio agli incontri delle persone con dipendenze da incantesimi.

Abbiamo valutato l'uso di incantesimi di divinazione, ma ciò ci esporrebbe ad eventuali controincantesimi da parte di chiunque si trovi all'origine della scomparsa di Dorian spiegò Sophia Non abbiamo sospettati principali, il regno di Glantria è votato alla pace fin dal termine della Xorvintaal, come d'altronde lo era anche prima. Sono diversi coloro che potrebbero avere del risentimento contro di noi: ex-ufficiali del Katai sopravvissuti, draghi cromatici superstiti... oppure anche dei nuovi nemici, per quanto ne sappiamo. Purtroppo chiunque si trovi dietro ciò non si è ancora palesato e dobbiamo procedere con cautela, per la salvaguardia di mio nipote Sophia si appoggiò alla scrivania Dorian era partito da solo, senza scorte e senza dare merito delle proprie ragioni, non era insolito da parte sua scappare ogni tanto dal palazzo per confondersi alla popolazione di Firedrakes, un vezzo che aveva anche mio fratello da giovane... la ex-contessa ascoltò la delicata domanda di Forgrim Devo in sincerità dire che non so se egli potesse avere una compagna in città, ma egli è stato visto uscire da solo. Ad ogni modo la sua scomparsa non è stata ancora resa pubblica precisò l'elfa Il rischio che di ciò venga informata mia cognata, sua madre, è alto e non mi fiderei di altri mercenari, a meno che non vi foste tutti rifiutati di partecipare la contessa non si sbottonò all'obiezione di Deborah Non ho l'ardire di paragonarvi ai vostri genitori e non pretenderò nulla più di ciò che vorrete fare voi volle chiarire.

Il matrimonio non è obbligatorio disse Sophia, rivolgendo un sorriso a Iris Mio fratello è un uomo buono, la cui preoccupazione per la famiglia lo porta spesso a esagerare. Allo stesso modo, sebbene egli abbia dato il permesso per uccidere, rispetterò la volontà di chiunque vorrà consegnare la persona o le persone coinvolte alla giustizia. Condivido l'uso di forza (e danno) non letale, qualora possibile. Ma potrete agire liberamente in questo senso, secondo il vostro arbitrio ci tenne a puntualizzare, per poi rispondere a Shaun Sì, l'idea era di convocare anche tua sorella Azuria, tuttavia ella è stata convocata dalla duchessa vostra madre e non ho potuto ribattere, per non attirare domande. Ella purtroppo non potrà partecipare, come abbiamo ritenuto fosse meglio anche per Rakayah visto... il suo temperamento troppo giocoso, ecco nella memoria di Sophia era ancora indelebile l'ultima visita a palazzo, nella quale la succube aveva avuto un incontro molto privato con la nobile elfa, che solo grazie a un immenso sforzo di volontà era riuscita a mantenere la propria fedeltà coniugale.

La richiesta di Angelica fu accolta dalla consorte di Chandra Dorian è alto un metro e ottantatrè, dal fisico atletico Eoliòn lo sapeva bene, essendo stata talvolta ella stessa addestrata dalla zia, principessa regnante, spietata sul campo di battaglia come un tempo lo era sul trono Ha ereditato i capelli castano scuri e i lineamenti dalla famiglia di Marie disse Sophia Ma ha occhi verdi e la pelle chiara della nostra famiglia, oltre alla aura che avevo anche io nella mia precedente vita si diceva che prima della sua morte Sophia avesse una innaturale magnetismo, che si diceva ereditato dal sangue di ninfa che scorreva nella famiglia regnanta Sembra dimostrare già qualche anno in più della sua età, grazie anche all'accenno di barba che ha, oltre al fatto di vestirsi spesso con abiti eleganti, sebbene imbottiti per le temperature di questo autunno al termine della spiegazione, Sophia era riuscita a fornire un quadro fedele del nipote, sul cui fascino superiore anche a quello dei genitori le voci sembravano essere veritiere (Apparenza 16)

Dorian Von Gebsatell

Spoiler

image.thumb.jpeg.fd2d97935d80b21d39179fee7e443c1d.jpeg

Lo spirito da cacciatrice di Kat Po non passò inosservato alla fu contessa, che annuì richiamando l'attenzione su una mappa di Glantria Covo del Tarrasque si trova al centro della regione, una zona di pianura nota come Pianura Verdeggiante, percorsa dalla Via del Mercante che da est passa per la città e si dirige verso i confini di Frondargentea ad ovest. A suo tempo i vostri genitori presero dopo Pescalia un'altra via che li condusse verso nord-ovest fino alla Foresta dell'Arbusto Nero. Ora, il fatto che i confini siano tenuti d'occhio dagli elfi, sebbene non ci sia dato a sapere il motivo spiegò Sophia E' comunque per noi ragione di credere che Dorian non possa averli attraversati. Egli, come detto in precedenza, è stato visto dirigersi verso Pescalia, la città successiva a questa la madre di Luke ed Eoliòn annuì a Shaun Ho già fatto provvedere a richiedere le dovute informazioni, egli ha pernottato l'altro ieri in locanda, da solo, ed è ripartito ieri mattina. Non possiamo fare previsioni sulla direzione che possa aver intrapreso, volendo io prima richiedere a voi se potevate lanciarvi in questa caccia.

E' vero, vi servirà una guida che conosca il territorio di Glantria, che nella Pianura Verdeggiante vede diversi pericoli come bande di predoni, orchi e goblinoidi disse Sophia Vi serve un adulto, possibilmente una donna che sa come approcciarsi, ma che sia anche una persona che abbia esperienza di combattimenti e un passato da avventuriera, una donna che conoscesse i vostri genitori e che sarebbe pronta a buttarsi nel fuoco per la vostra sopravvivenza, qualcuna con esperienza nel gestire tanti giovani contemporaneamente. Per fortuna disse Sophia, quando alla porta si udì un bussare Primarosa ha sempre avuto per noi la migliore in assoluto per questo la porta si aprì.

Ciao a tutti! esclamò gioviale l'attraente rossa sulla soglia Sono una palla da Orcbowl infranse uno dei vetri dell'ufficio Ma potete chiamarmi Mamma di Celeste e sarò la vostra guida! la tutrice, madre della celebre Celeste Borealis di Primarosa, rappresentava uno dei più grandi misteri dell'Istituto, se non dell'intero multiverso. Ella era stata incontrata, al tempo degli avventurieri, come una attraente rossa sulla quarantina, atletica e formosa, al massimo picco della sua vita. Da allora ella non sembrava cambiata di un giorno, come invece era successo al proprio marito che portava ora i segni di vent'anni vissuti con gioia. La sua consorte, la stessa che ora era lì presente tra loro, non sembrava invece dimostrare un giorno in più, ridendo civettuola ogni volta che glielo si faceva notare o che una studentessa le chiedeva il suo segreto. Sembrava assurdo pensare che tale donna potesse essere addirittura la nonna di tre ragazzi ormai adulti..

Mamma di Celeste

Spoiler

image.jpeg.820305095ec3ecf1bbd01d3b18360024.jpeg

I miei bambini! disse adorante, vedendo Ragnar, Deborah e Alucard. Per quanto la sola tiefling del club dell'occulto fosse davvero sua nipote, ella aveva sempre riservato a tutti (Rakayah compresa) un affetto e un amore senza limiti, sebbene con la crescita i tre avventurieri avessero capito come mai Celeste avesse sempre glissato sui racconti che coinvolgevano i nonni durante il periodo della guerra Alucard, sempre attaccato a quell'aggeggio? lo rimproverò indicando lo psicocristallo Voi giovani e quelle vostre tecnologie... sei proprio uguale alla tua mamma tiefling, sia benedetta la sua anima, sempre pronta a voler provare nuove esperienze! Così ti rimbambisci e finisci per vomitare come al tuo battesimo, direttamente nell'acqua delle benedizione e quindi addosso a tutti gli ospiti! quindi notò la nipote Deborah, tesoro! la Mamma di Celeste si avvicinò e strinse una delle guance della ragazza tra le dita Ma mangi o fai finta? Sei proprio come tua madre! Non mi ha stupito quando hai cominciato anche te ad avere problemi nel tenere la pipì anche quando andavi alle elementari... non è che magari vuol dire che devi mangiare un po' di più?? osservò. La donna non mancò quindi di notare il più grande tra i nipoti acquisiti Oh, Ragnar la nonna lo strinse in un abbraccio degno del miglior Winn'Ier De Puh Ma quanto sei bello! quindi si affrettò a correggere Siete tutti bellissimi! Ma tu sei diventato proprio un bell'ometto e pensare che fino a pochi anni fa stavi sempre in bagno per minuti interi a giocare da solo... e quanto ti eri imbarazzato quando il nonno aveva sfondato la porta temendo che fossi svenuto! Pensavo avresti avuto bisogno degli occhiali, ma sono felice di essermi sbagliata! E dire che dovevi davvero fartene tante... eravamo sempre a corto di carta, sapete? puntualizzò con il resto dei presenti.

X Deborah, Alucard e Ragnar

Spoiler

Con un passaggio di mano che avrebbe fatto impallidire anche i migliori narcotrafficanti, i nipoti ricevettero ognuno +5mo dalla propria nonna.

Io... lo immagino bene disse imbarazzata Sophia, per poi ricomporsi alla domanda di Damien Partirete subito. E' ancora mattina e se tutto va bene potrete giungere a Pescalia entro sera. Ho fatto in modo di avvisare le stalle affinchè vi forniscano dei cavalli... e naturalmente siete giustificati per tutte le vostre lezioni e materie, fino al termine della missione. Ci sono altre domande?

Io ne ho una disse la Mamma di Celeste Ma per voi tre, bricconcelli. Com'è che non avete indosso i golfini che vi ho preparato? Sì, proprio quelli con i felinidi che vi piacevano tanto da piccoli!

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 4 e il 5 dicembre per il proseguio dell'incontro e l'eventuale uscita dall'ufficio.

 

Edited by Bomba
  • Like 1
  • Haha 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Efraym Al Rasul

Il lucertolide si asciugò le lacrime e finìdi ascoltare la lady. Gli altri ragazzi avevano fatto domande importanti e sveglie, lui si era limitato a frignare. Ma che dovevo fare? Per loro sembra così facile pensò sconsolato.

L'entrata di mamma di Celeste lo fece riprendere un po', e la palla da Orcbowl che sfondò la finestra ancora di più.

Quando il colloquio finì (e non poté giurare di aver prestato la dovuta attenzione) si rivolse alla nuova focosa compagna di viaggio e tutrice Di solito non porto mai le armi con me... dovrei passare in camera... il tono era piatto, Efraym detestava quella spada, e detestava anche tutti gli oggetti magici che i suoi genitori gli avevano regalato: un giorno li avrebbe venduti tutti e ci avrebbe comprato un pub. "L'angolo della Lucertola"

E tu... Vassia! esclamò il nomignolo per la quale aveva sentito nominare la nobile donna Non desidero altro che il tuo perdono in questo momento, potrei mostrarti una coreografia di danza? Va bene anche se mentre viaggiamo ai voglia di sentire qualche nota al Banjo! propose ardente, ritrovando la forza in se.

Forse fu proprio lo sguardo interdetto della nobildonna a dare lui la spinta per rivolgersi a Sophia, parlando a tutti, la voce inizialmente fu tremante, ma man mano che parlava sentiva il coraggio crescere in lui, come una corsa verso la meta: un inizio lungo, ma il traguardo è vicino.

Ho una sola richiesta... non voglio neppure pensare di uccidere un uomo, o una donna... e questo deve essere chiaro a tutti! si volse verso i suoi compagni Io Efraym Al Rasul figlio dei potenti signori della savana non ucciderò alcuno, e non mi volterò di fronte all'omicidio di un uomo negato di un giusto processo gli anni passati nella savana lo avevano abituato alla guerra: non vi erano parole per descriverla. Non c'è nulla di intelligente da dire a riguardo di un massacro.

Tuttavia le mie sono parole nel vento, spighe che neppure cresceranno se non coltivate col sudore, non sono che in marmocchio che sbraita urlando i suoi ideali, ma sarò pronto a seguire il mio giuramento anche quando sarò là in mezzo? La guerra cambia le persone, e quella che ci aspetta potrebbe essere l'inizio di una guerra... strinse i denti, le parole non volevano uscire, la paura di fallire e non riuscire a seguire i propri ideali lo stava frenando. Taci nessuno se ne accorgerà e tu CERCHERAI di non uccidere. FARAI DEL TUO MEGLIO e ti macchierai solo se STRETTAMENTE NECESSARIO... NECESSARIO... NECESSARIO

Efraym si piegò in due e urlò Non esiste il NECESSARIO nell'omicidio! . Alzò gli occhi gialli e brillanti e sinceri.

Quando sarò tornato chiedo di essere processato per qualsiasi crimine del quale mi dovessi essere macchiato, che la corte sia di miei pari, e che le mie presunte "gesta", se dovessero occorrere, non inficino sulla natura della sentenza. È l'unica richiesta che per me ha un valore!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luke Von Gebsatell

La situazione in presidenza si rivelò più imbarazzante del previsto quando il ragazzo si accorse che c'era la madre ad attenderli: Luke si limitò ad un saluto accennato col capo per evitare di eccedere in formalismi che sarebbero risultati ipocriti o in un'eccessiva confidenza che avrebbe bollato il ragazzo come "il raccomandato". Stette in disparte ascoltando attentamente le tristi notizie che portava Sophia e la scomparsa di Dorian e si stupì quando si sentì preoccupato per le sorti del cugino: pur non avendo avuto grandi rapporti di amicizia durante l'infanzia per la differenza di età che tra bambini si sentiva molto di più che tra adulti, Dorian si era sempre dimostrato un bravo ragazzo, senza l'arroganza della madre e senza le debolezze del padre. Era probabilmente la miglior versione dei due e poteva diventare un gran sovrano per Firedrakes, probabilmente di gran lunga migliore del padre.

Luke si sentiva in qualche modo responsabile per il cuginetto e la notizia arrivò come una doccia gelata a mettere il ragazzo di fronte ai suoi sentimenti che solitamente teneva sopiti sotto una coltre di indifferenza o sarcasmo. Non pronunciò parola con la madre, tanto era ovvio che sarebbe partito alla ricerca del cugino: molti avrebbero potuto pensare per dovere, ma era sicuramente il legame di sangue a premere di più nel cuore del giovane.

Tentò di ignorare le farneticazioni sul cielo e sugli dèi per fare mente locale sulle cittadine ed i borghi intorno a Pescalia cercando un qualche indizio che potesse rivelargli chi o cosa l'avesse spinto ad allontanarsi tanto e senza scorta. Erano certo territori dei domini di suo padre, ma il legittimo erede di un regno doveva sempre guardarsi le spalle da possibili pericoli: forse Luke si sentiva in colpa per non aver battuto abbastanza su quel tasto. La domanda di Mulroht lo fece sorridere e pensare a cosa avrebbe dovuto o potuto fare in caso di scontro violento contro qualche goblinoide o bandito... L'altra sua madre gli aveva insegnato quello che sapeva circa incanti protettivi e su come e quando usarli per non rischiare di lasciarci le penne, ma il potere che aveva riscoperto dentro di sé sembrava come un vulcano sul punto di esplodere se non liberato in tempo, quindi immaginò di far piovere fuoco e fulmini su una banda di predoni che tenevano prigioniero il cugino. La fantasiosa scena lo deliziò.

 

@dm

Spoiler

sulla scheda ho segnato gli incantesimi che lancio ogni giorno 

Inertial Armor

Prestidigitazione 

Heart of Air/Water/Earth 

Servant Horde

Resistance Greater

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kat Po

Lady Sophia era stata ben saggia, Kat pensò, ed oltre a questo fu ben contenta che fosse già tutto pronto ed organizzato per la partenza, doveva solo recuperare le sue cose… "Mamma di Celeste" come si era presentata ella stessa, sembrava una donna capace e la ninfa iniziava a fremere all'idea della caccia e l'emozione della cerca… 

Per non dire che le si era formato un sorrisetto sardoncino in volto sentendo questa donna e le sue premure nei confronti dei nipoti… Specialmente Ragnar… Oh, povero piccolo Ragnar.

"Oh, che nipotino crudele sei, neanche metterti il golfino di nonna…" Gli mormorò con una risatina divertita. Oh, quella donna le piaceva già ed aveva una mezza idea di prendere ogni genere di informazione imbarazzante possibile per poter tenere Ragnar ben alla larga da Astrid. Per lei che quei due stesserò ben lontani era una priorità… Ma la vita di un innocente era a rischio e di questo non si era scordata.

Facendosi nota in maniera accurata delle informazioni e dell'ubicazione degli ultimi spostamenti di Dorian forniti da Lady Sophia, la ninfa felina era pronta a scoccare.

Edited by REDDISH-MUSE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mulroht Tanner

Le parole del fratello lo lasciarono perplesso. Ne aveva fatti di errori nella sua vita, a diversi di questi proprio Forgrim aveva posto rimedio, e per tutto l'aiuto il nano gli era grato. Ma il mezzo demone non si capacitava di quella correzione... era sicuro di aver sentito bene! Il premio era per chi uccideva il rapitore! Quando Sophia Von Gebsatell lo ripetette, poco dopo, calmatasi parzialmente la baraonda, lui guardo' il fratello in attesa che l'incrocio di sguardi gli consentisse di fare un gesto, a dire *Te l'avevo detto! Avevo ragione io!*, come nella piu' classica delle sfide fra fratelli. Non ribadi' comunque la propria volonta' di uccidere. Sentiva nelle orecchie le parole di papa' Trull e sapeva in cuor suo che cedere a quella tentazione avrebbe reso estremamente triste e scontento il suo genitore adottivo. 

La contessa presento' quindi la loro guida, ma Mulroht non ne intese il nome. Si ritrovo' invece ad intercettare in volo una palla che aveva rotto la finestra. Spalanco' i resti dell'intelaiatura, prese accuratamente la mira e la tiro' direttamente in mezzo alle ginocchia di quello che pareva uno dei responsabili, poiche' lo vedeva in fuga.

Spoiler

Trip Shot: use a thrown weapon to make a trip attempt against an opponent farther than 5 feet away. The character makes a normal attack against the opponent with a thrown weapon. If the attack succeeds, in addition to doing damage as normal, the master thrower makes a Dexterity check with a +4 bonus opposed by the opponent’s Dexterity check or Strength check (whichever ability score has the higher modifier).

TpC_ranged: +12  (base) +1 (sopraelevata) +n (eventuale bonus perche' palla 'adatta al lancio')
Danni non letali (arma improvvisata da meno di 1Kg): 1d3
DEX: +6 (base) +4 bonus (per il trip shot check)

Soddisfatto per aver restituito *con gli interessi* la palla al legittimo proprietario, il neo lanciatore rivolse la propria attenzione alla 'Mamma di Celeste'.

Spoiler

A guardarla bene... avrebbe tanto voluto averla come mamma. Non ne aveva avuta una vera. Di quella che l'aveva partorito non aveva ricordi, di quella di Forgrim preferiva dimenticarsi, la nonna invece era solo una nonna.
La Mamma di Celeste invece era perfetta. 
Quei capelli rosso-arancia che si intonavano ai suoi, quella pelle candida e quei modi sfacciatamente gentili, quei seni da cui suggere il latte... quei seni da cui... quei seni...

Si riscosse dai pensieri prima che le asce gli comparissero in mano, o che divenisse evidente al pubblico l'unica mazza contundente che possedeva.
Si focalizzo' sulle figure del piffero che stava facendo fare ai nipoti, apprezzando ogni secondo di piu' l'opulento affetto di nonna Delila, che gli riempiva la pancia fino a straripare, ma senza averlo mai messo in imbarazzo se non di stomaco.
"Io avrei solo due domande, giacche' sarei pronto a partire anche all'istante. Possiamo lasciare un messaggio a qualcuno, spiegando che siamo in gita per qualche giorno, che non si preoccupi della nostra assenza? Proprio stamattina avevo promesso ad un... amico... di vederci domani a mensa." la prima domanda era rivolta alla Contessa, la seconda invece fu rivolta all'altra donna "A lei invece volevo chiedere... possiamo chiamarla semplicemente 'Mamma'? Come nome in codice per la durata della 'Gita', intendo."
 

 

Edited by PietroD
  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Luna Bjornsdòttir

Ascoltò le risposte di Sophia con attenzione e con un po' di preoccupazione. Non sarebbe stato facile, con quelle poche informazioni che avevano, senza contare che il gruppo non prometteva niente di buono. Con la coda dell'occhio però notò che Alucard sembrava interessato ad Astrid e con un po' di fortuna Kat non lo aveva notato. Si voltò verso la ninfa facendole segno con lo sguardo di guardare Alucard P-R-O-V-A-C-I mimò con le labbra sorridendole incoraggiante. In fondo Alucard era un bel ragazzo e forse le sarebbe servito per fare ingelosire un po' Ragnar. L'arrivo di Mamma di Celeste però lasciò tutti di stucco, in parte perchè nessuno si sarebbe aspettato lei come guida, in parte prechè al suo arrivo iniziò a sciorinare informazioni sui suoi nipoti Oh Ragnar! Tutto solo! Ecco perchè quel braccio così possente. scoppiò a ridere, continuando ad ignorare gli sproloqui di Efraym che gli sembravano del tutto insensati in un contesto come quello Non ti preoccupare, è capitato a tutti aggiunse a bassa voce chinandosi verso Deborah e secondo me vai benissimo così, non hai bisogno di mettere su peso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alucard Borealis

Aveva da poco salutato ( dopo aver coccolato un attimo) i due burattini delle sorella, quando la nonna fece il suo ingresso trionfale: sorrise al suo arrivo, non poteva esserne più felice ( non solo per le cinque monete d’oro appena ricevute).

Beato te che ne giubili, io anelo alla morte (sua, ovviamente...) ogni volta che la vedo o la sento...e mi è fuor da ogni logica come tu possa anche lontanamente sopportarla, invece che apprezzarne le goffe ed ignobili attenzioni...

<<Sono contento che tu sia qui...>> disse mentre le si avvicinava per saltarla con un abbraccio e due baci, prima di rimettersi a sedere <<E ricordo anche di esserci divertito ed aver preso la mira, quel giorno.>> disse un poco sghignazzando, rimettendo mano un poco al cristallo magico e scrivendo qualcosa velocemente.

<<Quanto al golfino...lo sai nonna che il caldo ed il freddo per noi funzionano in modo diverso.>> disse facendo spallucce. 

Di sicuro vomiterà qualche scempiaggine stolta e proverà a metterti nuovamente alla berlina... ci vorrebbe una gabbia di ferro arroventata, lontana ed in un posto assai, assai buio...

Forse così comprenderebbe.

Adesso basta!

Si volse verso Efraym.

<<Gli avventurieri uccidono, come i soldati e come tante altre persone. Il loro cuore non cambia per forza nel farlo...è un sacrificio che gli eroi devono compiere, a volte. Ciò non vuol dire che bisogni cercarlo od infischiarsene... ma questo vale per così tante cose. Troppe per stare a pensarci così tanto e così prima.>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragnar Bjornsson

Le parole di Sophia confermarono il suo sospetto: le abitudini sessuali del principe non erano di dominio pubblico. Anche se sarebbe stato interessante. "Udite udite, il principe Dorian ha pagato cinque prostitute". Notó quindi l'ingresso di una ritardataria: una ninfa, una delle sorelle di Shaun... Sfacciata e bella quanto le altre Draconis. Il viaggio di prospetta sempre più interessante... Ma non potevano esserci solo buone notizie: la Von Gebsatell rivelò infatti l'identità della loro guida. L'umiliatrice di nipoti, l'anatema del buon senso, la matrona dei regali imbarazzanti... La sua nonna adottiva. No... Non lei. Venne stretto nel suo letale abbraccio, l'inizio dell'incubo che si ripeteva dopo ogni sua visita. Il peggio fu quando aprì bocca. Mi chiedo cosa ci abbia trovato di tanto attraente quel sant'uomo del "nonno". Le parole di scherno non tardarono ad arrivare... Ma Ragnar aveva imparato come cadere in piedi. Più o meno. Potrà sembrarvi strano, ma anch'io sono stato un adolescente, come la mia cara nonna vi sta raccontando. Non sapevo foste tanto interessate alla mia storia: posso vendervi un'autobiografia, se ci tenete. Disse ironico alle due ragazze, guardando poi Kat Po Con il maglione in omaggio, logicamente, visto che sembrerebbe aver conquistato il tuo cuore. Perché proprio la nonna? Esistono miliardi di guide... Ascoltò annoiato il lungo discorso di Efraym, calcando le parole di Alucard con un cenno del capo. A proposito di banjo e musica... Io e Shaun dovremo provare, probabilmente. Spero che ciò non vi causi troppo disturbo. Concluse con gentilezza in direzione delle varie ragazze, guardando l'unico altro membro dei Sinners in cerca di un cenno d'assenso. Mi unisco alla domanda di Mulroht. Anch'io dovrei salutare una persona e rimandare un impegno.

  • Like 1
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eoliòn Von Gebsatell (umana silverbrow mezza celestiale - cavaliere)

Le spiegazioni e risposte di sua madre furono chiare, anche se molte ombre ed aspetti ignoti, restavano. Passò poi a presentare quella che sarebbe stata la nostra guida ed insegnante a capo della gita di copertura alla nostra missione, la professoressa madre di Celeste e nonna di alcuni degli studenti qui presenti. Non fece però in tempo a presentarsi che una palla da orcbowl infranse la finestra della sala facendo un gran chiasso ed atterrando in mezzo a loro. Mulroht fu lesto a prenderla e a dirigersi verso la finestra ed Eoliòn si alzò di scatto, seppur con estrema grazia per poi rivolgersi alle due donne con garbo ed un sorriso gentile: "Vogliate scusarmi, madre mia, ed anche lei professoressa. Devo intervenire, torno subito.". Detto ciò la ragazza si diresse con incedere rapido ma composto verso la finestra rotta mentre il nano mezzo demone aveva appena lanciato indietro il pallone in direzione del colpevole, vigliaccamente in fuga, ed appena si discostò dalla finestra, Eoliòn prese il fischietto del Comitato Disciplinare e fischiò con quanto fiato aveva in corpo per poi gridare con fare autoritario ed arrabbiato: "QUANTE VOLTE VE LO DOBBIAMO DIRE CHE E' VIETATO GIOCARE AD ORCBOWL FUORI DAI CAMPI SPORTIVI!!! E' INUTILE CHE SCAPPI, BLABAER FINN, GUARDA CHE LO SO CHI SEI!!! CHI ROMPE PAGA!!! LO SANNO ANCHE NEI FIORDI!!! INCIVILE!!!".

Fu solo una volta finita la sfuriata che Eoliòn si risedette al suo posto con la stessa calma ed educata compostezza tornando ad ascoltare l'insegnante: "Eccomi, continuate pure.". E fu proprio l'arrabbiatura che ancora le fiammeggiava in corpo ed il galateo a cui era stata educata che le impedirono di arrossire o di ridere né tanto meno commentare le informazioni profondamente personali che si stava lasciando sfuggire la Madre di Celeste su Ragnar, Alucard e Deborah. La mezza celestiale si chiuse in una espressione diplomaticamente neutra che fu rotta solo dall'invettiva oltremodo sregolata, per quanto nobile e di saldi principi, a cui si era lasciato andare il suo amico mezzodrago Efraym. Sembrava che la missione avesse sconvolto tutti al punto da dimenticare i più basilari principi della buona educazione e del comportamento di fronte ad un professore oltre che a sua madre che, seppur senza più diritti dinastici, restava comunque una nobile della casata regnante e la sorella del Principe Derbel Von Gebsatell. La pazienza di Eoliòn stava venendo messa davvero a dura prova, i suoi doveri come Capo del Comitato Disciplinare erano ben chiari e c'erano fin troppi comportamenti redarguibili se non addirttura degni di una nota ufficiale ed un colloquio con la rigorosa e ferrea McGranata a Ripetizione.

Edited by Pyros88
  • Like 3
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Shaun Draconis

Shaun fu contentissimo di apprendere chi sarebbe stata la loro docente di riferimento, di cui aveva sentito tessere diverse lodi da suo padre, ancora prima di conoscerla, quella volta in cui erano andati a trovare la famiglia Borealis nel villaggio natale di Celeste. Da allora, purtroppo, le occasioni di incontrare lei ed il marito, al di fuori dei contesti più formali, erano state poche, ma Shaun aveva sempre trovato gradevole la dolcezza e la materna benevolenza della donna; forse, il fatto che lei non lo avesse conosciuto realmente da bambino aiutava in quel senso. 

Al Von Gebsatell, Shaun non aveva seguito molte lezioni con lei, quindi non si sentiva particolarmente in soggezione, nell'averla attorno.

Le sorrise apertamente, dunque, e diede una pacca sulla spalla a Ragnar, quasi ad esprimergli una certa invidia (che Ragnar parve non cogliere, inspiegabilmente): Shaun aveva da sempre voluto una nonna, invece che due madri ed uno stuolo di tutori!

Lo scricchiolare della scapola del suo amico gli ricordò, poi, che aveva ancora una cosa da chiedere, in effetti: "Zia Sophia, ma Lady Calixtria ha davvero acconsentito a che partecipi anche Vassilixia?".

Strano, come il rumore di ossa incrinate lo facesse subito pensare alla sua matrigna...

Edited by Ghal Maraz
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Damien Marsh (Human/Half-Fiend)

E cosi il gruppo sarebbe dovuto partire praticamente subito per arrivare a Primarosa entro il giorno stesso ...ma io dico, almeno un paio di giorni ce li potevano dare..va beh..almeno sembra che ci sarà da divertirsi in questo viaggio... pensò guardandosi attorno, passando in rassegna tutti i partecipanti. Lo sguardo del mezzo-demone si inclino leggermente alle parole di Efraym ..spero non sia un compagno di catechismo di Forgrim?!..uno si, due iniziano ad essere troppi...che poi..lo vorrei vedere ad affrontare un nemico giocandosi la sua vita...va beh lasciamo stare va... il leggero fastidio lasciò posto ad una piu facile ilarità dovuta alle battute nate dopo l'entrata in scena della Mamma di Celeste, nonché guida della "serena e pacata" combriccola. Ragnar Ragnar...perché leggere un libro quando possiamo sentire tutto dal vivo da una cosi dolce guida disse, facendo un accenno di inchino di saluto verso la Mamma di Celeste che poi a essere onesto, non mi aspettavo che ci fossero chi tante persone interessate concluse poggiando il suo gomito sulla spalla del tiefling ed osservando tutti gli altri. Non ebbe tempo di chiudere quella sua battuta che Eolion decise di rovinare quel gia precario udito del giovane..ma che diav.. disse a mezza voce assordato dall'urlo ..Eoliòn..respira e rilassati...lo sai, ti voglio bene ma cosi oltre al vetro si rompono anche i miei timpani..disse alla ragazza cercando di farsi passare quel fastidioso fischio rimasto. Comunque riprese la parola ok, se dobbiamo partire subito allora partiamo.. continuare a stare li a fare domande aveva poco senso per Damien, non ché una perdita di tempo. ..Shaun per quello che hai chiesto credo che se la signorina Vassilixia è qui non vi sia nessun problema di alcuna sorta rispose sorridendo alla ragazza in oltre, come abbiamo visto già più di una persona si è offerta a suo protettore ancora prima di partire..e per finire ci sei pure tu, suo fratello, non vedo perché preoccuparsi concluse facendo l'occhiolino in direzione di Shaun in segno d'intesa. Anche se lei non sapeva minimamente del mezzo-demone per lui era comunque parte importante della sua famiglia e avrebbe fatto in modo che non gli accadesse niente. 

Edited by AndRe89
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.