Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Secondo La WotC Ad Oggi 40 Milioni Di Persone Hanno Giocato A D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 10 Luglio 2019
Quaranta milioni di persone come voi sono là fuori, a fare tiri salvezza, salvare regni e più in generale a divertirsi, questo secondo un recente articolo di Bloomberg.
D&D è grande, ma non avevamo idea che fosse così immenso. Dei dati rivelati di recente da Bloomberg [un importante sito di analisi e distribuzione dati sui mercati ecomici, NdT] rivelano che dal 1974 circa 40 milioni di persone hanno giocato a D&D (e alcuni di loro sono DM professionisti, che è tutt'altra cosa), e che circa 9 milioni di persone guardano giochi in streaming. Questi dati vengono gentilmente concessi dalla WotC, che si mantiene sulla cresta dell’onda grazie a D&D e al suo picchi di popolarità più alto che mai.

Se mi aveste detto nell’epoca d’oro della 3.x che le persone non si sarebbero solamente sedute per guardare altre persone giocare a D&D, ma che avrebbe avuto un pubblico grande quanto alcune serie televisive (certo delle serie minori, ma comunque) non vi avrei creduto ... Eppure eccoci qui, in un mondo di quaranta milioni di giocatori di Dungeons and Dragons. È un bel numero.
Da Bloomberg

La Wizards è una sussidiaria di Hasbro Inc. dal 1999. Stewart afferma che le vendite della quinta edizione del gioco, che è stata pubblicata per la prima volta nel 2014, sono aumentate del 41% nel 2017 rispetto all'anno precedente, e sono aumentate del 52% nel 2018, l’anno che misura il più alto numero di vendite del gioco. Secondo la Wizards, circa 40 milioni di persone hanno giocato al gioco dal 1974. Mentre Dungeons & Dragons non ha dominato il mondo degli e-sport come, ad esempio Overwatch, gli streaming di D&D sono un mercato in crescita – e un modo per attirare nuovi giocatori. Nel 2017, 9 milioni di persone hanno visto altri giocare a D&D su Twitch, immergendosi nel mondo di gioco senza dover mai prendere un dado o lanciare un incantesimo.
È un futuro quasi incredibile quello nel quale ci stiamo gettando a capofitto. Il vero trucco sarà capire come mantenere interessati così tanti giocatori e come costruire una community sulla base di questo successo - ma pare che là fuori ci siano in cantiere un gran numero di streaming ed eventi.
Buone Avventure Là Fuori!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/40-million-people-play-dd-according-to-wotc.html
Read more...

Apparentemente esiste una Bibbia segreta che contiene vari segreti su D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Luglio 2019
Da qualche parte nei meandri dell’edificio della Wizards of the Coast (o almeno in quelli della sua architettura server), giace nascosta una bibbia segreta di storie ed informazioni che contiene le risposte a domande sia magiche che mondane, domande che potrebbero non essere mai poste e risposte che potrebbero non essere mai date. O quanto meno questa dovrebbe essere la storia stando ad una recente intervista concessa a Polygon in merito a Baldur’s Gate 3, imminente GDR per computer in sviluppo presso Larian Studios. Durante l’intervista Swen Vincke, fondatore di Larian, si è lasciato sfuggire questa informazione sui retroscena segreti di D&D:
“Hanno questa piccola cosa che non divulgano” Vincke ha detto riferendosi agli editori di D&D presso la Wizards of the Coast. Pare che si sia subito pentito di aver sollevato la questione. “È decisamente interessante […] Loro… Hanno molti più dettagli su tutto ciò che sta accadendo nel mondo e, non appena abbiamo iniziato a scoprire che esisteva…”

Ovviamente questo libro segreto sulla lore è solamente uno dei pochi dettagli confermati in questa intervista, altri punti più rilevanti e decisamente più dimostrabili includono il fatto che Baldur’s Gate 3 non sarà un sequel dei giochi originali della serie di Baldur’s Gate, ma sarà invece un seguito dell’imminente Baldur’s Gate: Descent into Avernus, e il fatto che gli eventi narrati nel gioco si svolgeranno 100 anni dopo la fine degli eventi narrati in Descent into Avernus.

Ma basta dati chiari e rilevanti, torniamo a cercare indizi su cosa potrebbe nascondersi nel libro dei segreti di D&D. Abbiamo già potuto cogliere degli accenni all’esistenza di una storia dalla portata decisamente più ampia che si dirama nelle varie avventure di D&D. Potete trovare degli strani obelischi neri in ciascuna delle grandi avventure fino ad ora pubblicate, così come potete seguire la saga attualmente in corso di Artus Cimber e dell’Anello dell’Inverno. Ma verso cosa sta puntando tutto questo? Beh, stando all’intervista, verso alcuni punti abbastanza confusi:
Naturalmente ci sono personaggi potenti in tutta la narrativa di D&D. I più potenti tra questi, gli dei ad esempio, compaiono in pressoché tutte le incarnazioni del gioco. Ma potrebbero anche non sapere ciò che non sanno, poiché la struttura del mondo stesso potrebbe aiutare a creare determinati punti ciechi all’interno dell’universo del gioco. “Orcus, in teoria, compare in ogni ambientazione. Eccetto nel caso in cui non lo faccia. Per cui avete questa cosa interessante; Orcus è cosciente di tutti questi mondi, eccetto di quelli dei quali non è a conoscenza.”
La premessa posta è interessante. Il mondo stesso potrebbe lasciar intendere che gli dei non sono totalmente onniscienti. Ma poi in un certo senso esita affermando quanto segue “Orcus compare in ogni ambientazione eccetto che per quelle in cui non lo fa, il che significa che le conosce tutte, eccetto quelle che non conosce, e COSA SIGNIFICA QUESTO” che sembra essere pensata come rivelazione stupefacente, ma che pare semplicemente buon senso.

Suggerisce il fatto che esiste una meta-continuità che lega insieme tutte le precedenti incarnazioni di D&D, ma sa anche di fumo negli occhi e vaghezza simili al finale di Lost. Specialmente perché secondo l’articolo “esistono cose che non pubblichiamo.” Non le pubblicano perché sono prive di senso? Oppure perché non hanno impatto sul gioco? Ma messe da parte queste bizzarre opinioni su Orcus, sembra che ci siano dei segreti ancora da scoprire nell’ambientazione.
Risposte a come si dirama la linea temporale, a come gli eventi nei Reami abbiano un impatto e delle conseguenze, così come su quale sia effettivamente la storia generale del gioco si trovano da qualche parte in questo libro. E sebbene potrebbero non essere mai rivelate, dietro ogni cosa esiste una coerenza interna.
Quali segreti avete scoperto in merito a D&D?
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/apparently-theres-a-secret-dd-lore-bible.html
Read more...

Adesso su Kickstarter #13: Spie nella 5e

Articolo di Morrus del 02 Luglio
Lo spionaggio è stato aggiunto alla lunga lista di generi giocabili con D&D 5E grazie a The Spy Game, della Black Cats Gaming, guidata da Sam Web della Modiphius. Viene descritto come "... un mondo di intrighi internazionali e azioni furtive in un'ambientazione moderna, basato su D&D 5E, creato dagli sviluppatori di Star Trek: Adventures." Ed è su Kickstarter!

Userà le meccaniche di D&D 5E, con 8 nuove classi: Diplomatico (Face), Hacker, Infiltrato (Infiltrator), Maestro d'arti marziali (Martial Artist), Medico (Medic), Ranger, Soldato (Soldier) e Tecnico (Technician).
Potete già dare un'occhiata ad una piccola anticipazione, contenete un'anteprima delle regole, un'avventura in tre parti e otto personaggi pregenerati.

Su Kickstarter potete ottenere il PDF a 15£ o il manuale a copertina rigida a 35£.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6449-The-Spy-Game-is-a-5E-Powered-Espionage-RPG
Read more...

15 Anni di Eberron

Articolo di J.R. Zambrano del 03 Luglio 2019
Eberron venne rilasciata per la prima volta quindici anni fa. Unitevi a noi mentre il team creativo originale di questa ambientazione ci parla di qual'è stato il passato per Eberron e di quale sarà il suo futuro.
Indipendentemente dal fatto che stiate giocando tra le perigliose strade di Sharn, la Città delle Torri, oppure nell’inesplorato continente di Xen’drik, si tratta di un mondo che sembra diverso dalle altre ambientazioni di D&D. Ha un suo particolare sentore, che si richiama a quello delle avventure pulp. Con la sua prevalenza di magia e innovazione e il suo ben radicato amore per i misteri, gli intrighi e la suspense, Eberron è un mondo che ha lasciato il segno su molti giocatori. E ora, per celebrare i quindici anni dell’ambientazione, il team creativo originale si è riunito sul podcast di Manifest Zone per parlare di cosa significhi per loro l’ambientazione, quali temi li ha aiutati ad esplorare e dove è diretta la stessa.
Ascoltate qui il podcast
È decisamente affascinante ascoltare il team che parla di ciò che rende Eberron degno di essere esplorato ai loro occhi. Che si tratti di approfondire le origini di Eberron in quanto ambientazione più pulp che unisce la narrativa investigativa con il sword & sorcery o di come il team stesso abbia gravitato verso alcuni dei temi unici che hanno messo in risalto Eberron e l'hanno resa così amata.

E ciò colpisce davvero nel segno. Eberron è l’ambientazione preferita (o la seconda ambientazione preferita) da molti in virtù del suo essere diversa dalle altre, senza però essere al contempo fuori luogo per D&D. Narra una storia ricca di molte tematiche umane reali, che possono essere esplorate sotto la patina di avventure pulp. Troverete soldati che sono stati letteralmente prodotti in massa come parte di un’industrializzazione magica e che sono stati costruiti per una guerra che ormai non viene più combattuta. Ormai privi di uno scopo, quale significato possono dare alle loro vite?

Anche il modo in cui su Eberron viene vista l’Ultima Guerra è decisamente differente da gran parte di ciò che si può trovare nel fantasy. Ci sono molte nazioni e molte prospettive sulla stessa. Vengono trasmesse molte delle caotiche sofferenze della guerra, una guerra nella quale non ci sono né buoni né cattivi e neppure un vero vincitore. Neppure Game of Thrones con tutte le sue nudità e le sue imprecazioni, riesce davvero in questo. In Eberron sembra che ogni nazione abbia i propri eroi, i propri cattivi e le proprie ragioni per fare ciò che ha fatto. Su Eberron nulla è privo di una ragione o di una motivazione, e si tratta di solide motivazioni, non di cose come “sono sempre stati caotici malvagi nelle precedenti edizioni, per cui devono essere caotici malvagi anche ora.”. La guerra non viene glorificata, non si tratta di una grande e nobile cosa alla quale prendono parte gli eroi; si tratta di una semplice fisima umana che non fa altro che portare sofferenza da tutte le parti.
Tutto questo è racchiuso in un modo che narra la storia di come una società fa i conti con l’avvento dell’industrializzazione. Anche la magia delle casate del Marchio del Drago ha cambiato la società. Queste premesse portano ad avere un mondo che è abbastanza moderno da poterlo comprendere e che al contempo sembra logico e funzionale, che tende più verso La Leggenda di Korra che verso il nonsense ad alta tecnologia delle ultime espansioni di World of Warcraft. Ogni aspetto del mondo ha dietro delle motivazioni e un notevole spessore.

La vasta portata di Eberron è comunque decisamente focalizzata in termini di tematiche e flavor. Sa cosa vuole dire e lo dice; è coerente con sè stesso ed offre una storia che unisce il presente del mondo rendendolo interconnesso. Si tratta di un’ambientazione sviluppata con un determinato insieme di regole in mente e spicca proprio per questo. Ma forse il dettaglio più interessante è il fatto che, e questa è una delle ragioni principali per la quale più avanti nell’anno vedremo rilasciato un volume a copertina rigida sull’ambientazione, la Wayfinder’s Guide to Eberron ha ricevuto davvero un’ottima accoglienza sulla DM’s Guild. Sono stati gli sforzi della comunità che hanno riportato Eberron in prima linea nel ciclo di sviluppo e produzione della WotC, dunque ancora una volta non posso che raccomandarvi di compilare quei sondaggi per far pervenire ciò che desiderate alle persone che si occupano dello sviluppo del gioco. Fate sì che le cose avvengano.
Potete ascoltare di più su Eberron nel podcast linkato sopra. Oppure potete seguirci per altre notizie su Eberron, in arrivo questo autunno.
Divertitevi ad andare all’avventura!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-15-years-of-eberron-original-creators-talk-eberrons-past-present-and-future.html
Read more...

5 Mostri di Livello Medio per un Divertimento Massimo

Articolo di J.R. Zambrano del 01 Luglio 2019
Quest’oggi parleremo di alcuni mostri di livello medio, il che significa che il vostro gruppo sta sfondando. Diamo un’occhiata a cinque mostri che costituiscono delle tappe fondamentali.
C’è qualcosa in relazione all’espressione livello medio che porta con sé un crescente senso di terrore. E non quel terrificante tipo di paura che vi tiene svegli la notte derivante dal fatto che il giorno dopo dovrete parlare in pubblico, né quel tipo di terrore che provate momentaneamente perché quel rumore che fa la vostra auto probabilmente non è nulla e per cui potete dimenticarvene subito. No, i livelli medi portano con sé quel diffuso e banale terrore degli incontri mattutini, delle segnalazioni di stato e del sentire la gente lamentarsi che è Lunedì.
Ma non deve essere necessariamente così. In D&D i livelli medi sono un importante traguardo. Significa che il vostro gioco è diventato un po’ più grande. Si sta aprendo una parte maggiore del mondo (o del multiverso). I mostri di livello medio sono tra i più entusiasmanti da utilizzare, questo perché avete finalmente ottenuto un modo per distaccarvi dal combattere contro goblin, orchi, coboldi e così via. Ecco quindi che oggi vi presenteremo cinque dei migliori mostri di livello medio. Questi non sono necessariamente dei boss di fine campagna, ma faranno comprendere ai vostri giocatori che non si trovano più dove hanno iniziato. Diamo un’occhiata a cinque mostri di livello medio che costituiscono delle tappe fondamentali.
Aboleth

Spaventosi e antichi mostri dalle fattezze di pesce la cui origine precede l’alba del tempo. Questi antichi mali sono maestri della manipolazione, degli intrighi e dei poteri psionici. Sono degli eccellenti antagonisti, che possono fungere da forza motrice di gran parte di una campagna di basso livello. Sono abbastanza mortali da porsi su una sorta di linea di confine che separa le minacce di livello medio da quelle di alto livello. Combattere contro uno di loro è un traguardo, sconfiggerne uno significa che avete salvato una città o forse addirittura un intero regno.
Elementali

Potremmo aver raggruppato tutti e quattro gli elementali in una sola categoria in questa sede, ma essi sono una parte iconica di D&D. Quando iniziate ad incontrarli, avrete avuto il vostro primo assaggio di una potente magia. Gli elementali possono essere guardiani e alleati, oppure nemici evocati. Potete fare molte cose con un elementale. Gli elementali aggiungono molto alle vostre partite, indipendentemente dal fatto che li usiate come spiriti vincolati che alimentano veicoli a tecnologia magica, come minacce primordiali/volontà dall’inizio della storia del vostro mondo oppure semplicemente come soldati magici.
Githyanki

Incontrare un Githyanki è un altro passo importante nella vostra campagna. Imbattersi in questi guerrieri psionicamente attivi significa che la vostra campagna è entrata in contatto con i mondi extraplanari. Non c’è via di scampo, il Piano Astrale è pieno di questi razziatori. Motivo per cui quando li incontrerete nel corso delle vostre partite, compirete i vostri prima passi nel ben più vasto multiverso, dove vi aspettano piani nei quali si trovano immense città piene di angeli, demoni, diavoli e babbi.
Gigante del Gelo

I giganti sono da lungo tempo una delle minacce di più alto profilo in D&D. Fin dai giorni della 1E e dell’avventura Against the Giants, questi grossi bruti nerboruti hanno randellato e bombardato con i macigni più di un nemico. Quando il vostro gruppo è pronto per affrontare non più un solo gigante ma un intero gruppo di questi, saprete che ce l’avete fatta. Indipendente dal fatto che siate abbastanza potenti (o semplicemente ben coordinati), il vostro gruppo si sarà spinto in territorio mitico una volta che inizierà a combattere contro i giganti.
Mind Flayer

E come potrebbe una lista di pietre miliari dirsi completa senza includere il Mind Flayer. Gli antagonisti dell’imminente Baldur’s Gate 3 e un’ombra che si staglia in generale sopra i livelli medi, questi mostri sono un altro segno che il mondo della vostra campagna ha iniziato ad essere decisamente più grande. Indipendentemente dal fatto che vengano dal Sottosuolo o da un altro piano, i Mind Flayer rappresentano un’insidiosa minaccia che i vostri giocatori dovranno sradicare. L’arrivo di questi mostri significa cambiamenti di tattiche e sfide impegnative. Si tratta di uno dei pochi mostri che possono uccidere un personaggio in un tempo relativamente breve a prescindere dai suoi punti ferita, e fronteggiarli significa che siete pronti ad affrontare la cosa.
Dunque se siete in cerca di un incontro che mostri al vostro gruppo che non si trova più in Kansas, provate uno di questi cinque mostri che rappresentano delle vere e proprie pietre miliari.
Divertitevi ad andare all’avventura!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-5-mid-level-monsters-for-max-level-fun.html
Read more...
Bomba

Capitolo Diciannove - Un tramonto sul mare dove i sogni son desideri

Recommended Posts

Capitolo Diciannove – Un tramonto sul mare dove i sogni son desideri

La consapevolezza di lasciare il Piano Materiale per raggiungere uno degli strati dell'Abisso, il regno dei demoni, non lasciava del tutto immuni gli avventurieri (con l'eccezione forse di Seline) da timori e preoccupazioni. Quando la faccia del cubo dei portali riportante un piccolo scorcio di un centro cittadino venne premuto, un portale largo e alto tre metri si materializzò davanti agli eroi di Firedrakes, che lo attraversarono lesti nel timore che qualcuno li precedesse dall'altra parte. Ripremuta la faccia scelta nel cubo, il portale si richiuse dietro di loro.

Se l'idea dell'Abisso poteva aver evocato nelle menti più inesperte immagini di creature cornute, forconi, abissi infuocati e anime urlanti, la realtà di Shendilavri colpì costoro con lo stesso impatto di un maglio brandito da Thorlum. La piazzetta in cui il gruppo aveva fatto la sua comparsa era elegante, lastricata in pietra color mattone, i numerosi portici sorretti da colonne scolpite con maestria, statue di marmo a delimitare le vie tra i palazzi dai colori vivi e in tonalità che varie tonalità di rosa e carne, sui cui ampi balconi erano allestiti giardini pensili, i cui fiori spandevano nell'aria aromi naturali. Una brezza marina aiutava questo incanto olfattivo a diffondersi, spirando dalla spiaggia visibile ai margini della città, una lunga linea costiera in cui barche in lontananza erano visibili alla luce di un sole tramontante che tingeva di un romantico arancione il cielo.

Il fatto che un gruppo di persone avesse creato un'apertura tra piani per fare il loro ingresso, non sembrò scandalizzare gli autoctoni. Molti erano i mortali in giro per la città: uomini, elfi, nani, gnomi, tiefling di entrambi i sessi passeggiavano per le vie di quel posto, spesso in compagnia di un partner dalla bellezza stupefacente (e vi era davvero molta gente bella in giro per Shendilavri). Altri invece visitavano i numerosi negozi e le botteghe che affollavano quell'angolo dell'Abisso. Non ci volle molto perchè gli autoctoni cominciassero ad interessarsi ai nuovi arrivati, a cominciare da una mezzelfa dai capelli rossicci ed occhi verdi che si avvicinò a Clint Ciao, scusami... ma ci conosciamo? Non ci siamo già visti...? la donna tentennò un attimo, per poi allungare la mano Aleesia Keyceran. Tu come ti chiami? sorrise Posso aiutarti in qualche modo? E' la prima volta che venite qui? chiese.

Aleesia Keyceran

Spoiler

image.thumb.jpeg.11fe42c8d468d7ba899270d87c8c487d.jpeg

Poco distante, appoggiata con una spalla all'ingresso del laboratorio di un fabbro, una nana dai lunghi capelli castani tenuti sciolti, e dalle procaci forme, sorrise in direzione di Thorlum, per poi guardare con sguardo intrigato Trull e indicare con un cenno la propria forgia. Pur con una cicatrice sopra l'occhio sinistro, a livello estetico la nana avrebbe fatto impallidire anche Felda Bronzopinta e le sue figlie Isild Fireforge si limitò a dire, dando un nome alla sua non certo ignorabile presenza.

Isild Fireforge

Spoiler

image.png.99552e7c5eea45ec48e8f60e12693b0d.png

x chi fosse interessato a dare un'occhiata alla forgia

Spoiler

Le armature a disposizione nella forgia di Isild erano davvero ottime, prodotti di artigianato nanico di alta qualità e il cui prezzo era alla portata delle tasche di un avventuriero esperto come loro Ho anche degli articoli scontati disse facendo cenno agli avventori di seguirla, offrendo l'opportunità di apprezzare le natiche sode e robuste della nana, che li condusse verso una rastrelliera Queste armature erano un tempo indossate da campioni e sono a disposizione di chi voglia esserlo egli stesso sorrise

-Armatura completa in adamantio +3 in artigianato nanico (15450mo)

-Giaco di maglia in mithral della fortificazione leggera+1 in artigianato nanico (3400mo)

-Armatura completa +5 in artigianato nanico (17450mo)

Posso accettare pagamenti in monete d'oro, anime, lettere di credito e... beh... la nana arrossì, scostando lo sguardo Vi è anche uno sconto ulteriore, del 50% su tutta la merce, che potrei dare a un nano, poiché invero un problema affligge la mia famiglia: la mancanza di un erede gli occhi di Isild avrebbero cercato un degno candidato tra eventuali presenti Certo, capisco se io possa non piacere... potete pensarci... ma nel caso... mi aiutereste?

Da un vicolo una voce femminile, molto simile a quella di Nicolette ma se possibile più accattivante, sembrò chiamare Bjorn Uomo del Nord... sì, tu dal fisico prestante... per favore, avvicinati... vorrei parlarti in privato... dalla sua posizione, l'Havardsson non riusciva a vedere la sua interlocutrice, che sembrava celata in un angolo buio.

Mie signore, Nephdos al vostro servizio un tiefling rasato, dal naso aquilino e dal cappello a tesa larga si inchinò di fronte a Celeste e Seline Due donne splendide come voi vorranno visitare la mia umile bottega disse indicando il suo esercizio la cui insegna recitava “Accessori di tutti i tipi per il sesso” Qui dentro potete trovare tutto ciò che desiderate per rendere il vostro soggiorno il più erotico e passionale possibile. Prego... non fate complimenti... disse, invitando tutti coloro che poteva, uomini e donne, a farsi avanti nella sua bottega.

x chi decide di entrare da “Accessori di tutti i tipi per il sesso”

Spoiler

La bottega di Nephdos non era molto grande, ma i suoi scaffali contenevano molti articoli, che spaziavano in tutti i campi delle perversioni e dei feticismi Dovremmo avere un'offerta per il kit del perfetto sadomaso disse distrattamente il tiefling, passando una mano su due appendiabiti su ruote su cui erano appesi bustini in pelle, catsuit, intimi e lingerie Ma magari preferite dei pratici kit, abbiamo un ottimo assortimento di fruste, legacci e dildi... Beh, quelli immagino possano servire alle signore commentò, per poi allungargli un depliant con le offerte del mese Accettiamo contanti del Piano Materiale, lettere di credito, anime e nel caso della tiefling e dell'albina anche pagamenti in natura

Offerte del mese

-Kit del masochista (cappuccio, ball gag, collare e cintura di castità comune): 22mo

-Kit del dominatore (vesti da dominatore, manette medie, scudiscio in pelle corto, maschera in pelle): 80mo

-Sex Toy Kit (scontato): 30mo

-Make-up Kit (bonus di circostanza +1 ad Apparenza per 2d4 ore): 30mo

Un gruppo di venti piccole creature dalla pelle blu, non più alte di due mele e vestiti di cenci un tempo bianchi, attraversarono la strada a piccoli gruppetti, recando diversi pacchi e fischiettando un motivetto orecchiabile.

Noi puzzi siam così

Noi siamo puzzi blu

Puzziamo su per giù

Due righe, poco più

Al termine della filastrocca, le piccole creature posarono i loro articoli acquistati, estrassero dalle piccole borsette che recavano a tracolla della polverina che iniziarono quindi a versare sul selciato. Una volta messa in ordine la polvere, con l'ausilio di ritagli di pergamena, il rumore di una ventina di piccole narici aspirarono rumorosamente l'aria, un sospiro che si levò dalle piccole creaturine.

x tutti

Spoiler

Come ad ogni capitolo taggo tutti i partecipanti (consiglio l'iscrizione al capitolo per non perdersi neanche un aggiornamento)

@SassoMuschioso  @Ghal Maraz @PietroD @Zellos @Ian Morgenvelt @Organo84 @Nilyn 

Checkpoint nella notte tra il 22 e il 23 maggio con le risposte alle interazioni dei pg. Dato che i pg non hanno il dono dell'ubiquità, interagire con un determinato png impedisce di farlo con altri. I personaggi sono comunque liberi di diversi e andare dove meglio ritengono. Ricevuta risposta (vedi il post di domani) possono anche decidere di spostarsi per andare da un'altra parte.

 

Edited by Bomba
  • Like 2
  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

Esistono, nel multiverso, mondi di tutti i tipi. Luoghi che nessuno si aspetta. Luoghi quasi impossibili. 

E poi, esistono luoghi come Shendilavri. Posti in cui sai cosa potresti aspettarti. E che ti sorprendono comunque. 

Del resto, esistono specificamente per quello scopo. 

Clint, dopo qualche secondo dall'arrivo, si accorse di stare, inconsciamente, trattenendo il fiato, mentre cercava di sopprimere la tensione. Dare nell'occhio era assolutamente da evitare, per non attirare eccessive attenzioni. 

Erano in un luogo specificamente progettato per tentare le creature viventi. Ed ingannarle.

Dovevano sopravvivere, a tutti i costi, nonostante ciò. E con le loro anime intatte. 

Ma dovevano anche, ugualmente, interagire con quel luogo e con i suoi abitanti. 

Subito, si rivolse ad Oceiros: "Credi sia il caso di leggere già una delle pergamene che hai acquistato coi soldi offerti da mio zio?".

Guardò poi Bjorn e, successivamente, Evelynn: "Suggerisco che il cubo lo custodisca Bjorn, quando non ne abbiamo bisogno".

Non voleva imporre nulla a nessuno, ma cercò il conforto visivo di Oceiros, Trull e di Bjorn stesso, a questa sua affermazione. 

Non solo dovevano sopravvivere. Non solo dovevano conservare le loro anime. Non solo dovevano trovare quel filatterio. Dovevano anche tornare a casa, alla fine. 

Quasi subito, una dei residenti gli si rivolse. La stessa titubanza della donna nel dargli la mano fece riflesso alla sua: il luogo degli inganni andava oltre le parole. Non avrebbero mai potuto sapere chi fossero veramente le persone con cui avrebbero parlato. 

O che avrebbero dovuto toccare. 

Clint rivolse una preghiera silenziosa a Bahamut e prese la mano della Mezzelfa (se Mezzelfa era, invero!), a cui rivolse un leggero, perfetto bacio: "No, mia signora, mi dispiace ritenere che non ci conosciamo, dacché me lo ricorderei certamente! Siamo appena giunti in questa... zona... in effetti. Il mio nome è Klimt Connor, madamigella, è un immenso piacere conoscervi".

Non era strettamente indispensabile che gli abitanti del posto conoscessero i loro veri nomi, ma era anche bene non eccedere nelle bugie: in fondo, un piccolo errore di pronuncia del nome ed un vecchio cognome erano una menzogna facilmente scusabile! E poi, quel Klimt, di cui aveva sentito parlare, pareva essere un discreto imbrattatele: si appuntó di chiedere un parere su di lui a Vixenia. 

Se mai fossero tornati. 

"Credete, mia signora, di poter essere tanto gentile da condividere qualche indicazione su queste parti? Sapete se esistono luoghi ove si recano i nuovi arrivati? Devo ammettere di sentirmi un poco spaesato e voi mi sembrate una fanciulla di grande gentilezza e cortesia: mi potete forse aiutare?

Se non vi chiedo troppo, ovviamente!".

Poi, facendo come per studiare l'ambiente con occhi nuovi, l'adepto aggiunse, con tono vago: "Curioso, non mi sembra di vedere in giro degli Hin: attirano così poco gli Halfling, questi luoghi tanto gradevoli? Avrei detto fosse un posto di grande gradimento, per quella genìa...".

Spoiler

Diplomazia +41.

Raggirare (se serve) +22.

Percepire Intenzioni (se serve) +15.

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Una volta arrivata a Shendilavri, la tiefling si guardò intorno come una bambina che è appena stata portata nel più grande parco divertimenti di Arth. I suoi occhi scarlatti passarono prima su un edificio e poi su un altro, prima su uno dei mortali che stava girando per quelle strade e poi su un altro.. Non riusciva quasi a trattenersi di fronte a quella possibilità, ma sapeva anche il motivo per cui si trovava in quello strato dell'abisso o, ancora meglio, i motivi per cui era giunta lì.
Alle parole di Clint sul cubo, la tiefling drizzò il nasino per annusare l'aria, quasi ci fosse uno strano odore, prima di volgersi in direzione dell'adepto e commentare.
Sento odore di ammutinamento.. Io guido la spedizione, mio è il cubo! So benissimo che dobbiamo trovare quel tappo, ma vi ricordo che ci sono anche altre questioni in sospeso qua dentro.. Ad esempio dobbiamo preoccuparci anche del possibile intervento di quella fazione dell'ordine Sinaptico e, se stiamo sempre così tanto attenti a non mescolarci tra la gente del posto, finiremo presto per avere uno svantaggio su di loro. Quindi..
Agitò un poco la mano destra, mentre infilava il cubo nella propria borsa da viaggio con la mano sinistra.
Vedete di sciogliervi un pochino e fare meno le statuine, inoltre vi ricordo che anche Celeste è in grado di teletrasportarsi fuori di qui.
Concluse per poi essere attirata da un tiefling all'interno del suo negozio, insieme all'elocatrice, finendo per osservare attentamente gli articoli che avevano da vendere e, da potenziale cliente, iniziò ad osservare i vari articoli in vendita, portandosi l'indice sul mento per riflettere attentamente.
Questo ti piacerebbe Celeste, non credi?
Chiese per indicarle il kit da masochista.
O questo.. Visto che sei una sporcacciona..
Ridacchiò per passare sul set da sex toys, soffermandosi sul kit da dominatrice.
Carino...
Mormorò, soffermandosi anche sul set da make up.

Dopo una veloce visita, la tiefling tornò a squadrare il venditore dal bell'aspetto, mentre un sorrisetto si presentava sul volto.
Ascoltami, ammetto che sei proprio un gran bel figurino, ma.. Avrei qualche oggetto che potrebbe interessarti, forse?
Disse per mostrare al venditore alcuni dei suoi oggetti, prima di attendere la sua risposta e replicare, nel caso fosse negativa.
Conoscete qualcuno interessato a comprarli?
Chiese nuovamente, prima di spostare lo sguardo su Celeste.
Allora cara? Compriamo? Vogliamo divertirci un poco con il nostro gran bel venditore?
Lasciò la scelta a Celeste, sebbene le lanciò un occhiolino prima di tornare su di lui.
Ad ogni modo.. Siamo appena giunte su questo piano e, volevamo sapere, se è possibile avere un'udienza con la sovrana di questo magnifico luogo.

x DM

Spoiler

Cercherei di vendere, se accetta, il bastonde dell'oscurità e i due innesti che possiedo (pelle di beholder e occhio mummificato).
Inoltre comprerei il kit da dominatrice e quello da makeup. Il pagamento lo lascio decidere a Celeste, visto che Seline è aperta a tutto.


 

Edited by Nilyn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Giunti alla città della Regina Malcanthet tutto si rivelò più normale e bello di quanto sospettasse. Non sapeva perché ma si aspettava un poco più di corruzione a vista. Non che fosse un problema, affatto. Metatron strinse un poco gli artigli sulla spalla di Oceiros, ma lui non se ne accorse quasi. 

<<Uhm...bello. Molto bello.>> si limitò a dire osservandosi intorno.<< Quanta...calma. >>

Poi, oltre alla presenza di Thorlum ( già sciocchezza grossa di per sé) sentì quanto aveva da dire Evelyn. Sospirò un poco alle sue parole.

<<Proprio perché c’è Celeste che dovresti dare a Bjorn oppure a Clint il Cubo dei Piani: sappiamo entrambi a chi starà più vicino, no?>> disse alla Tiefling col sorriso, prima di continuare << Inoltre dubito che sua maestà Malcanthet abbia qualsivoglia desiderio a vedere noi...e ringrazierei il cielo che ciò rimanga così lungamente.>>

Si voltò poi per sorridere a Clint

<<Lo ho fatto prima di venire qui, temendo...il peggio. Durerà per un poco, circa dodici ore. Adesso direi che potremmo cercare un luogo dove mangiare o bere...e cercare informazioni.>> si avvicinò alla nana nella forgia. <<Mia signora, avreste un luogo da consigliarci per poter bere e mangiare?>>

@master

Spoiler

+8 diplomazia verso la nana

 

Edited by Zellos
  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Ispirata Elocatrice) Eroe(Quori Du'ulora Furia Nera) 

Celeste poté affrontare il suo primo viaggio extraplanare... Seppur non stesse usando la propria magia e seppur la destinazione non fosse delle più congeniali l'elocatrice era comunque eccitata al pensiero di poter varcare la soglia di un teletrasporto così elaborato... 

Varcata la soglia, dovette sopprimere la gioia della magia con lo stupore... Shendilavri. Il paesaggio era incantevole... C'è... C'è un buon profumo... Esclamò la feticista dei buoni odori... Fiori... Mare... Adoro questo profumo... Con un gesto istintivo afferrò delicatamente la coda dei suoi lunghissimi capelli bianchi portandola davanti al busto e cominciando ad accarezzarli, passando le dita in mezzo ad essi... Il gruppo di avventurieri si ritrovò disperso nella magnificenza del posto... C'è un sacco di bella gente... Non vedo demoni... Stranamente... Disse bisbigliando, più che altro si trattava di un ragionamento ad alta voce. È carino qui... Sembra. Sembra, appunto. Vedi di non distrarti... Dobbiamo trovare un filatterio non altro... Sì... Certo... Sappiamo solo un nome... Conrad dico bene? Sì esatto. 

Già ai primi passi, però, si poté udire un certo... Vociare... Dagli altri membri del gruppo. Siamo qui per trovare un filatterio. Questo non è il nostro piano, quindi non sappiamo neanche come comportarci... Quindi cercare informazioni e trovare il filatterio... È questo l'importante. A costo di usare i mezzi di questo luogo... Poi osservò stranita i compagni disquisire per il cubo... Non importa chi lo porta... Vi porterò comunque tutti a casa. Tutti... Disse sottolineando quest'ultima affermazione... 

Dopodiché la glantriana non aggiunse altro... In procinto di cominciare a chiedere in giro venne trascita improvvisamente dalla propria compagna... Attirata dal negozio degli "accessori di tutti i tipi per il sesso". Alla sfilata di articoli della tiefling la Borealis assunse un'espressione che imbarazzata era dire poco. 

(immagine)

Spoiler

Izumi-Sagiri-wENpvIgWH-b.gif.1b0cd016862b6e046ba05f1163dfc823.gif

Ma ben presto si ritrovò dinanzi alle promesse di Evelynn sul fare la brava... Eh... Eh... Eh eh... Ma nooooo... Tesoro siamo troppo impegnate adesso. Pagare... In quella maniera... Ci porterebbe via tempo che... Che... Potremmo usare per visatare luogo, capisci? M-ma... Sai una cosa! Te li compro io... Sì sì... Disse prendendo gli articoli e passandoli a Seline... Provare cose nuove... È bello... Disse porgendogli il kit da dominatrice... Intrigante... Disse porgendogli il Make-up kit... Avventuroso... Disse porgendogli il kit dei sex toys... Erotico... Ed infine il kit da masochista... Dopodiché porse alla compagna, oltre alle offerte del giorno, anche le prime cose che le capitarono a tiro... Vale a dire alcune boccettine di tonici ed unguenti, dei quali Celeste non aveva neanche letto l'etichetta... Non gli interessava se alla compagna interessassero o meno tutti gli articoli, voleva solo tenere le sue mani occupate... Ma c'è un tempo più adatto a questo genere di cose. E noi, sfortunatamente, non ne abbiamo... Dopodiché prese un sacchetto pieno di monete d'oro e lo sbatté sul balcone... Pago così! Disse mostrando un sorriso un po' ammaccato e due occhi spalancati di chi avesse visto chissà cosa, solo al venditore... Uno sguardo di chi probabilmente se ne sarebbe voluta andare velocemente... 

Ugh... Vuole trovare Malcanthet... Non male come idea... Chiedi anche tu. Come? A Dal Quor nulla passava inosservato ai nostri profeti Kalaraq... Forse potremmo ottenere informazioni utili dalla Signora di questo piano. Non mi sembra un luogo pericoloso... Se ti assicuri di non fidarti di nessuno. Ehm sì... Ci piacerebbe conoscere come poterla incontrare... Disse con un po' di titubanza... 

X DM

Spoiler

Acquisti:

-Kit del masochista (cappuccio, ball gag, collare e cintura di castità comune): 22mo

-Kit del dominatore (vesti da dominatore, manette medie, scudiscio in pelle corto, maschera in pelle): 80mo

-Sex Toy Kit (scontato): 30mo

-Make-up Kit (bonus di circostanza +1 ad Apparenza per 2d4 ore): 30mo

-Health Helper x5 : 50mo x5

Totale 412mo.

 

Edited by Organo84
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

Fu il momento del passaggio. Thorlum non sapeva cosa aspettarsi, bevette un sorso della birra ricevuta poco prima,  si assicurò lo zaino, mise la bottiglia al suo interno con cura e prese la sua arma tra le mani. Bene, meglio tenersi pronti ad ogni evenienza. Aspettandosi una grossa presenza di demoni, attraverso il portale correndo pronto a sfoderare il primo colpo. Non c'è fu bisogno. Gli avventurieri arrivarono in luogo piacevole e tranquillo, con costruzioni raffinate e curate. Ma dove siamo finiti? Non dovevano andare nell'abisso? Chiese il nano con stupore continuando a guardarsi attorno. 

Clint, Seline, si intromise il nano, posso tenerlo anche io quel cubo. Non lo so usare, ma con me potete essere sicuri che non venga perduto o distrutto. Ora che vedo il luogo in cui siamo finiti, non credo ci sia nessuno che possa riuscire a battermi. Si diede un colpo con il pugno nel petto. Non abbiate timore di chiedermi un favore. 

La sua attenzione venne attirata da una bellissima nana. In ogni caso, anche se  è un posto tranquillo, meglio non fidarsi. Do una occhiata alla forgia e vedo se c'è qualcosa di interessante. Controllò le armi e le armature, rimanendo colpito dalla qualità. Veramente degli ottimi articoli. Peccato che in questo momento non ho disponibilità. E mi spiace per la vostra mancanza. Il nano guardò intensamente la proprietaria della bottega. Quella nana gli piaceva. Decise di fare la sua mossa. Io sono Thorlum, voi come vi chiamate? Mi piacerebbe aiutarvi, però non vorrei offenderla  ignorando il piacere della negoziazione. Il 50% sulla merce acquistata... disse pensieroso avvicinandosi all'armatura in adamantio, ciò significa che paghereste per un eventuale erede poco più di 8000 pezzi d'oro se consideriamo questa bellissima armatura. Facciamo così. Datemi 5000 pezzi d'oro e giacerò con voi assicurandovi un erede. 

 

Master

Spoiler

Diplomazia -4 per la proposta alla nana.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Gli dei esistono e mi odiano. Ormai è evidente.

Pensò mentre vide più o meno tutti dividersi, entrare in negozi e andar per conto proprio. Fece spallucce, dopo aver chiesto alla nana ed aver sentito Thorlum.  

<<Come gli Schiacciagoblin sembrano nani, ma sono serpi, questo piano sembra ospitale Thorlum. Sembra.>>

L’ultima cosa aveva un minimo di senso. Minimo. 

Aspettò la risposta per poi muoversi verso Bjorn, facendogli cenno che se avesse voluto inoltrarsi nel buio lo avrebbe spalleggiato.

<<Cercate di non stare mai da soli. Per favore.>>

Edited by Zellos
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

L'Abisso era diverso da come se lo attendeva. Non vi erano infanti torturati ad ogni angolo o demoni intenti a compiere atti di lussuria e peccato... E invece trovò solamente una normale città, abitata da umanoidi di varie razze ed etnie accompagnati da esseri innaturalmente belli. Beh, la facciata deve essere la loro specialità. E' un paradiso per edonisti, non sopravviverebbe a lungo se non fosse attraente. Annuì alla proposta di Clint sul cubo, alzando poi un ciglio alle parole di Evelynn. La nostra guida? In virtù di cosa? Non siamo qui per scherzare. Quel cubo deve tornare indietro, meglio che sia in mano di una persona in grado di incassare più di un colpo. E' per il tuo bene e per la buona riuscita della missione: credimi quando dico che ne farei volentieri a meno. Sussurrò alla tiefling, seguendola poi con lo sguardo quando si allontanò verso il negozio. Aspetta, udienza con Malcanthet? E' questa la sua idea geniale? Qualcuno vada a fermar... Celeste, che c***o fai? Per quella cornificatrice seriale di Frigg, siamo rovinati! Bjorn si trattenne a stento dal tirare una testa contro il muro di un edificio quando anche Thorlum si unì alla gara a chi infrangesse più regole non scritte all'interno del gruppo. Cosa mi ferma dallo stenderli a testate e cercare di completare la missione con delle persone dotate di raziocinio? Ah, vero, mi unirei alla gara. Ringraziò Woden che Oceiros fosse tra loro, facendogli quindi cenno di seguirlo nel vicolo: dovevano pur partire da qualche parte. Si concentrò poi sul potere dei suoi tatuaggi, instaurando un collegamento con Clint. Strinse i denti per il dolore che ormai conosceva, obbligandosi a continuare a camminare come se non fosse successo nulla.

Clint

Spoiler

Sono Bjorn, puoi stare tranquillo. Se hai bisogno d'aiuto, contattami tramite questo, io farò la stessa cosa. Tienili d'occhio, mi raccomando.

Vicolo

Spoiler

Posso sapere la ragione per cui mi ha chiamato in questo luogo? Semplice gusto per la teatralità o volontà di sorprendermi con il suo aspetto, signorina? Disse galantemente Bjorn, cercando di non risultare eccessivamente forzato nel tono usato. Non si fidava, ma era pronto ad un eventuale colpo basso.

Master

Spoiler

Raggirare +3, Percepire Intenzioni +14 su qualunque cosa mi dica

 

Master

Spoiler

Uso Mindlink su Clint

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Lo sguardo della tiefling si soffermò a lungo su Oceiros nel sentire le sue motivazioni, passando successivamente anche alle parole di Thorlum e Bjorn, arrivando così a stringere maggiormente la propria borsa, sebbene quella presa venne ad allentarsi non appena sentì le parole di Celeste.
Ecco, fidiamoci tutti di Celeste che ci porterà a casa sani e salvi da questo orribile luogo.
Disse la stregona per poi sollevare entrambe le mani e imitare una specie di creatura mostruosa.
E da tutti i mostri cattivi..
Continuò per poi voltarsi con espressione un poco seccata, dirigendosi appunto all'interno del negozio precedentemente citato.

Osservò il fare di Celeste e rimase in silenzio, sorridendo semplicemente al suo fare e annuendo un paio di volte.
Va bene..
Disse per poi tornare a guardare il negoziante, mentre portava alla sua vista gli articoli che desiderava vendere.
A questo punto direi di evitare pagamenti in natura, purtroppo la mia compagna si deve ancora abituare, cercate di capire.
Chiarì subito la stregona, come se fosse un'usuale visitatrice di quel luogo, sebbene il suo guardarsi intorno meravigliata facesse suggerire tutt'altro.
Cooomunque.. Sì, ci piacerebbe incontrarla. Inoltre avrei un altro paio di informazioni da chiedere. Innanzitutto vorrei sapere se da queste parti avete un oggetto particolare che possa.. Beh.. Forzare un po' la mano nel caso che qualcuno sia un po' disobbediente.
Si volta ad osservare Celeste, sorridendo un poco verso di lei.
Ovviamente non parlo di te, cara.
Tornò quindi a guardare il negoziante.
Inoltre vorrei sapere se c'è un esperto di anime.. Qualcuno che abbia una buona conoscenza di queste e che possa rispondere a qualche mia domanda.
Particolare attenzione fu data a questa richiesta, prima di tornare su Celeste per riflettere qualche istante, come se stesse dimenticando qualcosa.
Uh già! Stiamo cercando anche un nostro amico.. E' un tipetto basso basso di nome Conrad.
Concluse nell'attesa delle informazioni richieste.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull "Barbetta" Tanner

Il nano attraversò il portale, per trovarsi in un luogo totalmente diverso da quanto si aspettasse. Semplicemente impossibile. Come potevano Oceiros, e Zhuge, e soprattutto Clint, essersi sbagliati così tanto sulla natura di quel luogo? Se lo stava ancora chiedendo, quando fece cenno a Clint che era d'accordo con lui sulla opportunità di far custodire il cubo ad altri che a Seline, ma non aveva idea di come convincerla a rinunciare al controllo di quell'attrezzo.

Poi la vide, la forgiatrice. Notò il suo sguardo intrigato diretto a lui, così in contrasto con quel che chiedeva e proponeva. Udì la controproposta di Thorlum, che pareva stregato attraverso il suo unico occhio. Allora comprese, o forse credette di averlo fatto. Mise la maschera che aumentava le sue percezioni, consentendogli di comprendere meglio le intenzioni di chi si trovava ad interagire con lui.

Clint, non ti sembra strano che io abbia trovato un simulacro di mia madre, che cerca un nano per riprodursi, e nonostante il mio aspetto da mezzelfo pare più intrigata da me che dal mio fin troppo guercio e venale compagno di razza natale? Laggiù c'è un negozio di articoli per... beh... per tipi come le nostre Seline e Celeste e loro ovviamente ci sono andate. Qualcosa ha convinto Bjorn ad allontanarsi, quindi c'é qualcosa anche per lui, qui. C'é qualcosa per ognuno di noi, qui, e non ci siamo che appena arrivati. E' impossibile.

Se si fosse trovato nella Foresta Incantata, avrebbe pensato che qualche fata avesse deciso di premiarli esaudendo qualsiasi loro desiderio attraverso le illusioni. Trovandosi a Shendilavri, era certo che le illusioni non fossero opera di una fata, e che l'intento non era, o non solo, quello di compiacerli. Decise di parlare con la nana con lo sfregio.

Ehi, forgiatrice. Posso assicurarti che il mio amico, qui, ha un vero talento a battere il martello, ma non sono sicuro che i termini dell'accordo che proponi siano reciprocamente convenienti. Se volessi trovare un nano adatto a te, non dovresti far altro che andare ad Huruk-Rast. Là i Forgiacciaio ti accoglierebbero, volentieri, come moglie di uno dei miei cugini. Tu da dove vieni? Che ci fai quaggiù? E dove sono i campioni a cui affermi appartenessero queste armature?

Aveva il forte timore che, accettando quelle richieste, il martello di Thorlum e la sua catena sarebbero finiti in esposizione in quella forgia.

Spoiler

Percepire intenzioni con la maschera del ballo di corte: +10

 

Edited by PietroD
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Clint

Spoiler

Diplomazia +41+7=48

La mano di Aleesia Keyceran era forse la più delicata e vellutata su cui egli avesse mai posato le labbra, fatta eccezione forse per le sole ninfe di Lagocristallo Ma certo, Klimt la mezzelfa dai capelli rossici sorrise, per poi voltarsi e indicare un edificio poco distante Lì c'è il Manto Nero, una delle taverne più frequentate di Cuore Spezzato. Vieni, andiamo a berci qualcosa! la mezzelfa si avvicinò al Draconis, ma solo per passare il suo braccio sotto quello dell'adepto dei draghi d'argento e cominciare ad incamminarsi verso la taverna Halfling? Ci sono anche loro... quanto all'essere spaesati è normale, io stessa pur essendo avvezza ai viaggi planari rimango sempre spaesata. Ma qui si può trovare un po' di sano divertimento gli occhi verdi della mezzelfa puntarono quelli di Clint Sì, sano, se si sa dove cercare. Tu piuttosto che cosa ci fai qua? Che cosa cerchi? Magari scopriamo perchè il tuo viso mi è così familiare!

x Bjorn

Spoiler

Non per l'uno, forse anche per l'altro un rumore sordo di tacchi a spillo accompagnò le parole della femmina che emerse dalle ombre, quel tanto che bastasse perchè Bjorn potesse vederla faccia a faccia. Le descrizioni fatte da Oceiros non lasciarono dubbi a Bjorn circa il fatto che la donna davanti a lui, statuaria e perfetta nel corpetto nero di cuoio, fosse una succube. Le forme fisiche proporzionate e generose, i lunghi capelli come seta e le corna che le cingevano facevano il paio con la pelle ambrata Il mio nome è Demicia, spero che il mio aspetto non ti abbia sorpreso in negativo, mh? la bellezza della donna avrebbe potuto rivaleggiare con le ninfe di Lagocristallo

Demicia la succube

Spoiler

image.thumb.jpeg.b87817c27b6dd955964d38f7815cadb7.jpeg

L'esterna squadrò Bjorn da capo a piedi Colgo il sospetto nei tuoi bei occhi, straniero. Ma dirmi il tuo nome non ti porterà la morte, mentre io sono qui per offrirti la mia amicizia le labbra della donna si schiusero in un sorriso Non credo che gli inganni diano fiducia, per questo tu mi vedi per come sono la donna pose una mano sul proprio fianco, ancheggiando in maniera provocante Quindi io ti chiedo che cosa vorresti, tu che giungi fino a qua? Sei un uomo attraente... molto attraente... non credo tu abbia bisogno di cercare piacere... magari potere? Prestigio? Informazioni? Demicia aspettò la risposta di Bjorn Non temere, nessuno è stato dannato per avermi resa partecipe dei suoi desideri...

x Seline e Celeste

Spoiler

Nephdos imprecò a mezza bocca quando Seline espresse la volontà di non effettuare pagamenti in natura, tuttavia la sua espressione mutò considerevolmente quando l'elocatrice comprò molti dei suoi articoli Ottima scelta... commentò passando il kit del masochista alla cassa Ce la vedo molto bene lei con un bel collare e un bavaglio... dopo aver battuto i vari articoli, incassò con piacere i soldi di Celeste Ma se vuole posso farle uno sconticino... disse ponendo l'indice e il pollice formando una “o” e facendo uno strano gesto, come se egli stesse bevendo da un otre invisibile No, eh?

Le domande di Seline, ma soprattutto la sua merce in vendita, misero comunque in grande difficoltà Nephdos, dandogli parecchio da fare mentre cercava di rispondere alla tiefling La Regina non è qui a Cuore Spezzato disse Dovrebbe trovarsi a Miomanta, a nord. Quanto a udienze... beh, non c'è un cicerone se non coloro che proteggono i confini del suo palazzo. Comunque le dico, posso darle un ottimo valore, ma dovrò chiedere anche agli altri mercanti di darmi una mano Nephdos latrò un paio di ordini a delle creature deformi, alte novanta centimetri e rigonfi di gas rancido e carne grigiastra Andate dagli altri negozi, presto! Dobbiamo mettere assieme una fortuna!

Presto un andirivieni di bottegai attirò l'attenzione dei visitatori di quel paese, capitanati da Nephdos Di anime ne ho qualcuna, adesso disse convinto in direzione di Seline, davanti al suo negozio mentre istruiva i propri servi nell'accatastare il dovuto Ma dipende che cosa ci deve fare... in ogni caso non conosco nessun Conrad, anche se può chiedere informazioni in una taverna come il Manto Nero... lì si riesce anche a mangiare! spiegò dando indicazioni sul punto indicato Quanto agli oggetti abbiamo un'anello del padrone, la migliore innovazione nei rapporti tra datore e dipendenti dall'invenzione del gatto a nove code!

Presto a Seline venne dato il proprio pattuito, una vera fortuna consistente in monete d'oro e di platino dei più svariati posti: monete ottagonali con il simbolo dell'incudine, tonde con il simbolo di un ragno con un viso di donna, romboidali con il simbolo di un'aquila... vi erano perfino monete di platino dei tempi della Regina del Gelo. Questo patrimonio contenuto in scrigni di legno veniva portato in spalla da una decina di schiavi umani, cinque donne e cinque uomini incatenati, i quali obbedivano a testa china agli ordini ricevuti. Un baule pieno di lucenti gemme bianche come la luce trascinato da un hobgoblin cui era stata mozzata la lingua completava la processione. Nephdos spuntò alcune voci da una pergamena Schiavo... schiavo... e anime! Abbiamo tutto! Nephdos sorrise, porgendo a Seline la frusta in cuoio con cui si identificava il suo status di padrona degli schiavi e le strizzò l'occhio Ripassi pure quando vuole quindi sussurrò Magari senza la sua amica. La processione di schiavi al soldo di Seline si ricompattò facilmente nella piccola piazzetta dove erano giunti tutti gli avventurieri poco prima.

x Seline e Celeste

Spoiler

Celeste può scalare le monete usate per comprare gli oggetti dal negozio

In cambio degli innesti e del bastone sono stati ottenuti:

-27400mo

-10 schiavi umani dal valore di 100mo l'uno

-1 schiavo hobgoblin dal valore di 1600mo

-100 anime nel ricettacolo da 200mo l'uno

x Thorlum, Trull e Oceiros

Spoiler

Vi chiedo scusa, ma avrei una trattativa in corso rispose Isild, lanciando un'occhiata severa ad Oceiros prima e a Trull poi Sarò da voi una volta concluso, grazie. La Fireforge si rivolse quindi al membro dei Coscritti Isild Fireforge disse ripetendo il suo nome E' un'offerta che non mi aspettavo, la prego di lasciarmi riflettere per qualche attimo la nana si recòverso un libro mastro, fece qualche conto a mente e quindi tornò da Thorlum Sì, ritengo di poter accettare. Ma non una moneta di più! E lei comprenderà se questo tipo di trattativa debba essere messo per iscritto, dato che non posso pretendere in tutta sicurezza che lei possa mettermi subito incinta disse, accennando un mezzo sorriso. Ignorato il sacerdote-ur e il Forgiacciaio, la nana diede voce a un assistente, una disgustosa creatura dalla pelle nera e più magra dell'uomo più ossuto, di badare al negozio. L'essere spalancò la bocca piena di denti aguzzi in un sorriso, mentre Isild redigeva un contratto ad hoc, che entrambi avrebbero firmato con il sangue E' un requisito di questo tipo di contratti magici, dato che molti usano pseudonimi spiegò Ma potrà leggere le condizioni, naturalmente disse Non ho messo un tempo massimo per non invalidare l'accordo, anche se spero lei manterrà il suo impegno prima che diventi troppo vecchia

Alla fine il contratto recitava il seguente testo

Spoiler

Con la seguente il firmatario si impegna, in cambio della cifra di 5000 monete d'oro da pagare a vista immediatamente, a porre la firmataria in stato di gravidanza, sfruttando le occasioni per le quali ella si presenterà fino al compimento. La firmataria si assume le spese di viaggio per raggiungere il firmatario, in cambio del totale affidamento del nascituro, il quale potrà decidere in età adulta quale cognome portare. Il firmatario impegna la sua anima al momento della morte, che diventerà di proprietà della firmataria.

Isild soppesò le parole del contratto, per poi pungersi con un pennino l'indice e firmare il contratto con una lieve striscia del proprio sangue Abbiamo un accordo, Thorlum?

//x Thorlum, nel caso di firma puoi segnare nell'equipaggiamento le 5000mo in valuta corrente del Piano Materiale (come in un negozio normale per capirci) che ti vengono date subito.

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 23 e il 24 maggio con l'arrivo dei pg al Manto Nero

 

  • Like 1
  • Haha 1
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Draconis

'Quand'è che un accenno di conversazione è diventata una passeggiata a braccetto fino alla taverna più vicina?', si domandò Clint, cercando comunque di fare buon viso a cattivo gioco. 

"Ah, quindi voi siete una avvezza viaggiatrice planare? Allora avrete visto volti e mondi infiniti, mia signora... che meraviglia! Per questo, forse, vi ricordo qualcuno di già conosciuto... immagino esistano luoghi dove le stirpi umane dei Draghi sono comuni: mi piacerebbe posarvi il piede!

Ma, invece, devo ammettere che io ho lasciato solo oggi, per la prima volta, il mio mondo di origine: nemmeno ho avuto tempo di acclimatarmi, che siete giunta voi, in mio soccorso!

Siete gentilissima, mia signora, ma spero di non arrecarvi eccessivo disturbo: immagino foste impegnata nelle vostre faccende... sebbene 'sano divertimento' sia una espressione che suona magnificamente, devo ammetterlo. Tuttavia, devo ammettere di non conoscere le letizie del luogo.

Beh, certo, a parte i vostri meravigliosi occhi color smeraldo, se posso permettermi...".

Clint scrutó fugacemente la donna, in cerca di reazioni, qualunque esse fossero. La fiducia era una realtà ben lontana. Reciprocamente, con ogni probabilità. 

Ma la missione andava svolta e, da qualche parte, si doveva pur iniziare a scavare. 

Anche rischiando. 

"Per quanto riguarda gli interessi che mi hanno spinto, assieme ai miei compagni, in questo... Cuore Spezzato, giusto?... non vorrei tediarvi, Aleesia, né darvi ulteriore incomodo!

Comunque, a vantaggio di questa gradevole conversazione e del conoscersi reciprocamente, devo ammettere che il mio precedente quesito sulla presenza o meno di Halfling non era del tutto disinteressata. Non desideravo, però, abusare del vostro tempo e della vostra squisita generosità, di cui mi pareva stare già oltremodo approfittando! 

L'oggetto del nostro viaggio non è mera curiosità, in effetti: stiamo cercando un peculiare individuo, tal Conrad Svuotatask, un Halfling dal movimentato passato, che potrebbe però, immagino, stare forse celando la sua presenza o il suo nome.

Come molti viaggiatori, presumo.

E pensavo, quindi, di principiare la mia ricerca dalla locale comunità Halfling: ché è nella libreria il luogo miglior ove riporre un tomo che si desidera custodire con particolare riserbo".

DM

Spoiler

Soliti valori:

Diplomazia +41.

Raggirare +22.

Percepire Intenzioni +15

E, adesso che abbiamo un nome più preciso (Cuore Spezzato), Conoscenze (Piani) +13.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Incrociò le spalle leggermente scocciato alle parole delle “nana”, uscendo dal negozio. 

Si portò al centro della piazza, da dove poteva tenere un poco d’occhio la situazione nel complesso ( tranne le loro vie di fuga con buona pace del suo fegato). 

Bjorn non aveva ancora urlato di rabbia o di dolore e quindi si rilassò un poco, appoggiandosi al bastone. Osservò curioso il fare dei negozianti fino a che non vide gli undici schiavi caricanti forzieri e quant’altro. 

Fece semplicemente spallucce, prima di sbadigliare profondamente. 

Avrebbe aspettato il ritorno di Bjorn prima di andare a chiedere informazioni, intessendosi addosso un incanto. 

@master

Spoiler

Divine Insight su di me. Tanto dura 11 ore.

 

Edited by Zellos

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Al fare di Celeste, Seline non fece altro che osservare divertita e ricambiare a tutta quella generosità con un lungo bacio sulle labbra dell'elocatrice.
Ma che tesoro che sei!
Disse non appena ebbe finito con quel bacio, osservando ciò che avevano comprato e non vedendo l'ora di poter provare il tutto, probabilmente iniziando con quel makeup.. Ancora prima di avere tale possibilità, ecco che i vari negozianti iniziarono a radunare un tesoro talmente grande che gli occhi scarlatti della tiefling si illuminarono.. Le mani di quest'ultima batterono tra loro per l'eccitazione nel vedere tutte quelle monete d'oro e lo scrigno pieno di anime, il tutto trasportato dai vari schiavi.
Oh guarda Celeste!! GUARDA!!
L'eccitazione della donna dal sangue abissale era fin troppa, come una bambina che stava festeggiando il proprio compleanno con regali su regali su regali.. Una vera festa che non aveva mai fine e, tutto questo, in pochissimo tempo da quando aveva messo piede a Cuore Spezzato.
Hai visto?? Te l'avevo detto che dovevamo venire qua! Siamo stati a casa tua ed è stato tutto magnifico certo..
Roteò leggermente la mano destra per non rimanere troppo su quell'argomento.
E adesso è il momento di visitare il luogo da cui vengo!
Continuò ad esporre la stregona, oramai autoconvincendosi che quella città fosse realmente casa sua, distruggendo ogni ricordo di Pescalia e della sua precendente infanzia in cattività. Lo sguardo tornò sul negoziante nel sentire le notizie riguardo a Malcanthet.
Oh.. Capisco.. Si sa quando sarà di ritorno? O forse è meglio chiedere alle guardie del suo palazzo.
Mormorò per passarsi l'indice sul mento, prima di tornare su Celeste e trovare sicuramente l'espressione che avrebbe fatto comprendere che il suo comportamento, alla fin fine, non stava prendendo la direzione giusta. Cercò di fare mente locale nel capire dove stava sbagliando e, ben presto, ebbe la sua illuminazione in quella mente demoniaca ed ingenua allo stesso tempo.
Oh.. Giusto.. Giusto..
Mormorò per tornare a rivolgersi al negoziante.
Devo ammettere che la vostra offerta è allettante, ma..
Gli occhi caddero sull'anello del padrone per andare ad afferrarlo e guardarlo con attenzione.
Potete riprendere i vostri schiavi e le vostre anime, oltre alla quantità di monete necessarie per questi bellissimi anelli.
Concluse con un sorrisetto per dirigere lo sguardo verso Celeste, come se avesse appena compiuto una buona azione e quindi si fosse salvata in corner, concludendo così la transazione e prendendo i suoi nuovi "regali". Alla fine di tutto ciò, non riuscì a trattenere una risatina al commento sussurrato del negoziante, prima di avviarsi verso l'esterno del negozio con una certa felicità.
Nessuno schiavo, nessuna anima, qualche moneta e cinque magnifici anelli.. Non poteva chiedere altro in quel momento la tiefling, o forse sì..
Quindi.. Ti sembra di aver fatto tutto giusto?
Cavoli sì.. Adesso nessuno mi romperà per schiavi e anime da liberare, non li ho accettati e mi sono presa in cambio questi anelli.

Attese l'uscita di Celeste per poi afferrarla sotto un braccio e trascinarla verso la taverna "Manto Nero" con una certa foga e voglia di continuare quella magnifica visita nell'abisso.
Adesso andiamo a chiedere anche qui.. Te l'avevo detto che dovevamo andarci prima!
Ripeteva, sempre più convinta di trovarsi nel proprio paradiso, dando una veloce occhiata a ciò che stavano facendo i propri compagni, prima di tornare su Celeste e sussurrarle.
Ti immagini cosa potremo fare con questi anelli?? Se qualcuno ci da fastidio.. BAM! Nessuna lamentela.. O fa come diciamo noi o sarà peggio per lui.. Pensa a Marie e a come avete paura che possa fare cose strane, con questi anellini se ne starà buona buona. Mh? Visto che penso a tutto? Anche a te!

x DM

Spoiler

Compro Anello del Padrone + 10 Anelli dello Schiavo = 45000
Per pagare utilizzo tutti gli schiavi (2600) + tutte le anime (20000) + il restante in mo (22400)

Quindi dovrebbero rimanere 5000 mo




 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Havardsson (Kalashtar Ardente)

Master

Spoiler

Una donna tanto affascinante? Sarei stupido a dirlo. Disse con la solita galanteria un po' tirata, evitando di commentare in maniera eccessivamente sgarbata l'apparizione della succube. È bella, è indubbio... Ma ha un che di innaturale. E non parlo di corna e coda. Bjorn si trovò sorpreso dai pensieri che si ritrovò a fare spontaneamente dopo l'offerta della succube: prestigio, potere e piacere non erano propriamente delle grandi attrattive per lui, ma non poteva dire lo stesso delle informazioni. Si considerava un uomo fortunato, con tutto ciò che una persona potesse desiderare... Ma quanto sarebbe stato tutto più semplice se avesse saputo più cose. Dove fosse quell'halfling, ad esempio, o dove si nascondesse il drago d'ottone. O dove sia Vaiara... No, non posso cadere in tentazione tanto facilmente! Devo ricordarmi quello che mi ha detto Oceiros: il costo è sempre troppo gross... A meno che non sia io a deciderlo! Non mi faccia credere che tutto ciò sia semplice altruismo, mia lady. Sarebbe un'offesa alla mia intelligenza... E alla sua, sinceramente. Mi sembra una donna dotata di una testa in grado di tendere trappole migliori, detto sinceramente. Disse con un sorriso alla donna, riprendendo quindi a parlare con tono diplomatico Forse dovremmo collaborare. Pensi a quante cose potremmo fare unendo le nostre risorse! Anche se non metto in dubbio che una dama della sua bellezza e della sua furbizia non abbia troppi problemi a farsi strada in questo luogo. Avremo bisogno di una sorta di guida e credo di poterla controllare, soprattutto se avrò Oceiros al mio fianco. Ma forse dovremmo parlarne davanti a qualcosa di caldo, non pensa? Una locanda sarebbe certamente un ambiente più accogliente di questo vicolo. Propose alla donna. 

Master

Spoiler

Diplomazia +3, Percepire Intenzioni +14. Se si avvicina in maniera minacciosa, uso Dimension Hop per mettere 3m tra me e lei. 

 

Clint

Spoiler

Nel vicolo c'è una succube, ma penso di poterla convincere a stendere un contratto. Avvisa Oceiros e chiedigli di tenersi pronto ad usare una delle pergamene.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Thorlum SenzaCasta - (Rovina di Huruk-Rast)

 

 Credo che i tuoi cugini siano lontano per occuparsi delle esigente di questo splendore. Thorlum si avvicinò a Trull per dargli una pacca nella spalla e dirgli due fugaci parole all'orecchio:

Spoiler

Non preoccuparti Trull, potrà sposarsi con un tuo cugino se mai lo desidera. Non ho sentimenti verso lei...è una bellissima nana ovviamente, ma ad ora sto solo pensando a fare un ottimo affare. Non avrei mai creduto che esistessero simili allocchi. Sorrise.

Si avvicino a Isild prendendo il contratto in mano è iniziando a leggerlo. Arrivo Oceiros. Disse vedendo l'umano uscire dalla forgia. Si mise a controllare la pergamena minuziosamente, cercando eventuali scritte nascoste. Bene, mi pare sia abbastanza chiaro. Però mi sembra esagerato un contratto, firmato con il sangue poi. Che cosa avrebbe cambiato usare un normale pennino. In ogni caso, continuò cercando un pugnale per potersi fare un leggero taglio, ne voglio una copia. Siamo entrambi nani d'affari, mi pare sia ragionevole averne una copia ciascuno. Entrambi con il sangue se preferite, visto che avete questa strana usanza.  Attese che Isild redasse un'altra copia del contratto. Una volta pronto, Thorlum si mise a leggere anche questo cercando eventuali differenze o scritte in piccolo. Si, disse pensieroso mi pare sia tutto in regola. Prese il pugnale cercato prima e lo porse alla nana. Prego sorrise. Dopo che questa ebbe posto la sua firma su entrambe le pergamene, fu il turno di Thorlum. Thorlum TagliaRocce. Lesse il suo nome a voce alta mentre lo scriveva, decidendo di scrivere anche quello del suo ex clan. Non voleva che l'affare sfumasse a causa di qualche paura improvvisa della nana. Si mise le monete  e la copia del contratto in tasca. Si avvicinò alla nana e dandogli una sonora pacca nei glutei disse. Bene, chi ha tempo non aspetti tempo. Trull, mi serve un oretta. Devo vedere ciò che ho acquistato, inoltre prima risolviamo prima siamo tutti soddisfatti. Ci vediamo fuori. A dopo. Continuò alzando la mano in segno di saluto.

 

Master

Spoiler

Mi segno 5000 monete & la copia del contratto con Isild Fireforge.

 

Edited by SassoMuschioso
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull "Barbetta" Tanner

L'ex nano raccolse la confidenza sussurrata di Thorlum, e gli diede fiducia. Si chiedeva quale fosse il suo piano. Si chiese anche a che cosa potesse servirgli chiedere una seconda copia del contratto, probabilmente a guadagnare tempo. Ecco, forse gli serviva il sangue della nana per dimostrare che lei nana non era. Perché diamine avvicinasse il coltello alla propria mano poi...

Pochi istanti dopo, decise che sarebbe stata l'ultima volta. L'ultima volta che si sbagliava su Thorlum.

"Ma... ma... ma..." inizialmente non trovò le parole, ma poi fu come un'eruzione incontenibile che gli partiva dal cuore, dal cervello, e ancor di più da ogni viscera del proprio ventre "ma tu testa di c***o di un polifemo strabico, otre di pisc** di balena sifilitica, mer*a secca rimpastata per concimare il buco del cu*o del mondo, ma con quale parte del corpo ragioni? Perchè là dentro un cervello non ce l'hai. Non so se ce l'avevi più grosso prima di diventare guercio, ma di sicuro se c'era dev'essere scivolato fuori e non l'abbiamo visto in mezzo a quel macello che hai provocato. Dev'essere finito in qualche scolo, a far da pasto per qualche zoccola impestata che l'avrà vomitato per il disgusto di trovarlo così acerbo!"

Nessuno dei suoi compagni l'aveva mai visto così paonazzo e irato, nessuno dei presenti gli aveva mai sentito usare quei toni, né ricorrere a certi termini. Ci voleva poco ad immaginare che nessuno, in nessun reame, in nessuna delle vite di Trull avesse mai avuto questo 'onore'. La sfuriata non era ancora finita.

"Mercante dei miei stivali, lo sai cosa hai appena fatto? Hai perso tuo figlio! Il sangue del tuo sangue! Il tuo Tagliarocce! Per cinquemila fott**issime monete! Tu non meriti di essere padre, non meriti di essere nano, non meriti di essere vivo! Se non fosse per il timore di insozzare me stesso del lerciume che ti scorre nelle vene, dovrei farti a pezzi seduta stante, per impedire che la condanna che hai inflitto a quell'essere innocente trovi compimento, per impedire che tuo figlio trovi concepimento. Beh, in effetti, potrei anche decidere di evirarti, potrebbe essere sufficiente, stupido stolto dal grosso martello. Di un po', ti è caduto in testa da piccolo quando te l'hanno regalato?"

Trull si costrinse a voltarsi. Non voleva più guardare Thorlum o la nana forgiatrice. Si diresse a grandi passi verso la Locanda. Ma ancora non aveva finito di eruttare.

"Diamine. Condannare un figlio a vivere qui. In mezzo a tutto questo. In mezzo... in mezzo... in mezzo ai Puzzi!!!" si accasciò di lato tenendosi lo stomaco, e vomitò la colazione. Le uova dei Draconis andarono a concimare il selciato di Cuore Spezzato.

  • Like 4
  • Haha 1
  • Confused 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

Dal gruppetto di passaggio uno dei puzzi inarcò un sopracciglio Ha qualche problema? domandò ai suoi compagni indicando Trull Gli devo puzzare via un occhio? il puzzo però non ebbe modo di mettere in pratica la minaccia. Uno dei suoi simili lo accoltellò alle spalle e gli rubò i propri averi, lasciandolo nudo per strada con il piccolo deretano blu al vento.

Lascialo perdere disse Isild, che trillò quando la pacca di Thorlum le raggiunse il fondoschiena tonico e appetibile, anche per gli standard umani Non sa che cosa si perde... magari neanche gli importa a lui di avere una famiglia... la nana fece cenno con l'indice al Senzacasta di seguirlo. Dopo una decina minuti di rapida passione (Isild sembrava una persona pragmatica) Thorlum potè uscire dalla bottega, spettinato ma decisamente alleggerito. E non nel portafogli Questo è stato appena un assaggino salutò la prosperosa nana dando un casto bacio sulla guancia al Senzacasta Mi rifarò viva io così mi potrai dare un figlio forte e vigoroso come te ridacchiò

x Bjorn

Spoiler

Diplomazia +3+20=23

Demicia sorrise No, il mio non è altruismo, straniero disse la succube, facendo un passo verso Bjorn ma fermandosi prima del limite che egli aveva posto E' lavoro, quello che svolgo per sopravvivere in un ambiente duro con i deboli, ma generoso con i forti. Voi del Piano Materiale mercanteggiate molto in oggetti, noi succubi offriamo questo e altro. Ad ogni modo, verrò con te, qualora anche i tuoi compagni vogliano qualcosa... Demicia aggirò Bjorn, avviandosi verso l'uscita, offrendo una vista gratuita al kalashtar dei suoi glutei Chissà che non possa essere l'inizio di un'amicizia...

x Clint

Spoiler

Conoscenze (piani) +13+8=21

Cuore Spezzato era considerata la capitale di Shendilavri, parte del paradiso fittizio creato dalla Regina delle Succubi per attirare i mortali. Per quanto in apparenza privo di demoni, essi erano un caposaldo della società creata all'interno della cittadina, dove ogni piacere poteva trovare realtà. Difficile era stabilire chi fosse un demone e chi no...

Aleesia osservò di traverso Clint Hai uno strano modo di esprimerti, sai? Usi tutti questi paroloni... disse la mezzelfa, arrossendo ai complimenti del Draconis Dici così a tutte le donne? domandò maliziosa, ma non nascondendo l'euforia per il commento ricevuto Comunque sono in congedo e riprenderò servizio tra otto giorni, quindi no, non stai arrecando disturbo! disse la rossa Qui però non ci sono enclavi razziali, ecco... ognuno prende alloggio dove può spiegò continuando il suo cammino e lanciando un'occhiata dietro di sé, laddove i membri della compagnia, pur a grappoli, si stavano avviando verso il locale indicato, il Manto Nero.

La taverna non sembrava diversa, per architettura e materiali, da una che avrebbero trovato nel Piano Materiale: fondamenta in muratura sorreggevano una struttura solida rinforzata con pesanti travi in legno e imposte laccate. All'interno però l'ambiente era quantomai eterogeneo, a partire dal taverniere, un hezrou alto due metri e venti dalle spalle larghe e dal muso simile a quello di un rospo, intento a pulire un boccale ricavato da un piccolo barile. La clientela non era meno appariscente: una succube bionda e dagli occhi azzurri, vestita con un tubino nero, era seduta a gambe accavallate vicino al bancone, sorseggiando un drink. Poco distante tre vrock discutevano attorno a un tavolo Quindi io dico di attirarlo in un vicolo e a quel punto planiamo su di lui..., in un altro tavolo cinque tiefling maschi stavano sorseggiando birra, cercando di far quadrare i loro conti Allora, abbiamo messo su un po' di soldi, ma dobbiamo comunque prendere un equipaggiamento adeguato... disse il loro capo, in un angolo del locale un glabrezu, con mirati gesti delle sue due mani e delle sue due chele, cercava di attirare l'attenzione di qualunque nuovo visitatore Iscrivetevi alla Guerra Sanguinosa! disse, le mani umane che ordinarono una fila di fogli precompilate A che vi serve un aldilà di noia, quando potete assicurarvi un futuro nella carriera militare? Arruolatevi tra le nostre fila e vi assicureremo sangue, prestigio e soldi! Basterà una firma e potrete avere subito incarichi e contante, qualora le vostre tasche languino la testa cornuta del demone fece un occhiolino.

Un cameriere tiefling annuì vedendo gli stranieri arrivare e preparò per loro un tavolo. La compagnia che si trovò ivi riunita era quantomai variegata, specialmente quando Bjorn in persona fece il suo ingresso accompagnato da quella che era chiaramente una succube, la quale non sembrava nemmeno voler cercare di nascondere il suo splendido aspetto, accentuato dalla pelle ambrata e dai lunghi capelli. Sembrava quasi che uno scultore avesse preso Seline e l'avesse perfezionata all'ennesima potenza. Camminando senza apparenti problemi sui suoi tacchi a spillo, la statuaria bellezza si accomodò al gruppetto (già arricchito dalla presenza di Aleesia), sedendosi e accavallando le gambe, il bustino che permetteva una visuale decisamente ottima del prosperoso contenuto (immagine disponibile nel precedente post, che è già stata ampiamente spammata) Il mio nome è Demicia si presentò l'esile ma ben proporzionata demonessa Il vostro amico mi ha detto che avete bisogno di collaborazione e io sono qui ad offrirvi il mio modesto aiuto Demicia rivolse ai presenti un sorriso candido Naturalmente tutto a questo mondo ha un prezzo, non è mia intenzione illudervi di un possibile buon patto. Tuttavia... potremmo trovare un punto di incontro le unghie smaltate di rosso scuro tamburellarono sul legno Posso offrirvi soldi, piacere Clint avrebbe giurato che Demicia avesse sorriso guardandolo Prestigio, potenza, oggetti, informazioni... la vostra fantasia è il vostro limite e io vi dirò se la vostra richiesta è possibile... ma badate bene! l'indice della succube salì, ad ammonire Più grande è la richiesta più grande è il prezzo. Tuttavia la donna strinse gli occhi scrutando i presenti Percepisco in voi un notevole potere. Accetterò sempre l'anima di uno di voi come offerta. Non da prendere subito, però. Capisco abbiate ancora affari da sbrigare, quindi vi dico fin da subito che se metteste sul piatto la vostra essenza stessa, essa sarebbe mia al momento della vostra morte la succube rimase in silenzio, mentre il cameriere serviva una serie di boccali di birra scura come cordiale di benvenuto. Allontanatosi, Demicia proseguì Non ci sarebbero incantesimi per riportarvi in vita, la morte sarebbe assoluta. Ma se viveste a lungo, potreste vivere una vita molto felice... Demicia battè delicatamente le mani sul tavolo Allora, qualcuno desidera qualcosa? Ditemi pure i vostri più oscuri desideri e che cosa siete disposti a dare... e stenderò tutti i contratti necessari... magari dopo che vi siete presentati... io l'ho fatto.

Demicia rimase in attesa di risposta, mentre il cameriere ripassò per prendere le ordinazioni.

x tutti, listino del Manto Nero

Spoiler

-Succo di Baccaran 10mo

-Intruglio di Sannish 15mo

-Calice di Vodare 30mo

-Agonia 200mo

-Spremuta di foglie di fiore rosso 300mo

-Brandy Terran 500mo

x Clint

Spoiler

La voce sussurrata di Aleesia per poco non colse di sorpresa l'adepto Fai attenzione, Klimt! E' una succube, famosa per le proprie tentazioni e per i patti che raramente accontentano davvero la vittima. Se vuoi provare a instaurare un contratto... la rossa tentennò Puoi provarci, ma devi stare davvero attento!

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra il 25 e il 26 maggio per le eventuali richieste dei pg a Demicia. Coloro che non sono interessati possono comunque interagire con il resto del locale, qualora lo desiderino.

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Una volta entrata all'interno della taverna, accompagnata dall'elocatrice, la tiefling ebbe modo di osservare attentamente la vita del luogo che non pareva tanto diversa da quella del piano materiale, fatta eccezione per le razze di creature che stavano al loro interno. Lo sguardo balzava da una parte all'altra nel tentativo di comprendere le varie situazioni che si stavano consumando.. Niente la stava attirando a parlare con qualcuno più del dovuto, ma sicuramente continuava a trovare quel luogo affascinante e meraviglioso, sedendosi al tavolo indicato dal cameriere tiefling.

Ben presto l'intero gruppetto si riunì e, tra loro, si unirono anche le due nuove "compagnie" di Clint e Bjorn. Se verso la prima non ebbe particolare attenzione, verso la seconda ebbe una vera e propria adulazione mostrata dal suo sguardo. Ne ascoltò le parole come miele colato ed avvicinò sempre più la sua sedia a quella della succube per cercare di stringerle un braccio.
Il mio nome è Seline e loro sono rispettivamente: Celeste, Bjorn, Clint, Trull, Thorlum e Oceiros.
Disse per andare ad indicare ognuno dei componenti del gruppetto, prima di tornare su se stessa.
A casa ho una figlia come te, sai? Ho sempre desiderato essere una succube, ma purtroppo la mia unica fortuna è stata avere parte del vostro sangue..
Aggiunse con una leggera nota di malinconia, mista a rabbia, prima di tornare a guardare meglio Demicia e, se fosse riuscita precedentemente ad afferrare il suo braccio, lasciarlo per darle spazio e ascoltare le sue successive parole.
Io..
Silenzio, mostrando un'espressione leggermente confusa.
Uh?.. Chi è stato?.. Se c'è un'altra giuro che potrei impazzire..
Mh.. Interessante.

L'espressione ben presto si aprì in un sorrisone verso la succube, prima di poter finalmente aggiungere.
Posso offrirti qualcosa da bere?
Così concluse la sua frase.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Arrivati alla taverna vide tutta quella disumanità tipica delle tavernacce umane e per qualche istante il cuore gli si gonfiò di nostalgia. Solo un attimo, prima di notare il magnifico piumaggio dei vrock per un nuovo boa. 

Scosse la testa.

<<Qualsiasi cosa, Lady Demicia? Quanto costerebbe scambiare la condizioni di due corpi in una, due settimane?>> chiese incuriosito e pensieroso, lisciandosi il mento. 

Edited by Zellos
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.