Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Non Diamo Ancora per Perduti Psion e Mistico

Articolo di J.R. Zambrano del 03 Dicembre
Quando l'ultimo Arcani Rivelati ha reintrodotto i poteri psionici come sottoclassi per Guerriero, Ladro e Mago la comunità di giocatori è andata in fibrillazione. Alcuni erano eccitati all'idea di giocare con nuove regole, e hanno apprezzato come i poteri psionici siano stati elegantemente introdotti senza bisogno di avere un loro sottosistema a parte, distinto dal resto del gioco. Mentre altri sono rimasti stupiti dal fatto che i poteri psionici, specialmente la parte che assomiglia agli incantesimi, sembrassero funzionare adesso esattamente come gli incantesimi piuttosto che avere il proprio sottosistema, distinto dal resto del gioco. C'è stato un certo dibattito riguardo i meriti di ciascun approccio.

Lasciamo che l'Internet sia l'internet. Ma qualunque sia la vostra opinione riguardo il nuovo metodo con cui sono stati gestiti i poteri psionici, sembra che una classe totalmente psionica come lo psion o il mistico che abbiamo visto in precedenti Arcani Rivelati (ed edizioni del gioco) non sia del tutto fuori discussione, almeno secondo Jeremy Crawford, designer in capo delle regole per D&D 5E:
Jordan White
Mi piacciono queste sottoclassi, ma sarebbe carino se poteste confermare se una classe pienamente psionica sia ancora in considerazione in un modo o nell'altro, o dovremmo invece aspettarci solo più sottoclassi come queste?
Jeremy Crawford
Non abbiamo chiuso la porta in faccia a una classe come lo psion/mistico, siamo solo concentrati nell'esplorazione di opzioni di sottoclasse. Cosi come il mago non è l'unico ad usare la magia arcana ed il chierico non è l'unico ad usare quella divina, una potenziale classe psionica non è l'unica ad utilizzarne i poteri.
E questo porta ad una considerazione interessante. Il mago non è l'unico ad usare la magia arcana: infatti persino gli incantatori arcani puri, come il bardo o lo stregone, non sono gli unici ad usare la magia arcana.
Il cavaliere mistico e il mistificatore arcano lanciano incantesimi usando la magia arcana, ma andando anche oltre ci sono sottoclassi che sono potenziate dalla magia arcana anche se non lanciano incantesimi. Queste includono l'arciere arcano e il recente barbaro dell'anima selvaggia. La stessa cosa avviene con ogni fonte di potere, incluse sottoclassi potenziate dalla magia divina (ma che non lancino necessariamente incantesimi divini) come il barbaro del cammino dello zelota (path of the zealot) o il monaco dell'anima solare (sun soul); sottoclassi potenziate da abilità marziali come il rodomonte (swashbuckler) o il barbaro berserker, o persino sottoclassi potenziate dall'oscurità. Si possono trovare un sacco di sfaccettature nell'esplorazione di sottoclassi con diversi tipi di poteri tematici.

É una di quelle cose che rendono la 5a Edizione eccezionale. Risulta facile giocare un personaggio che mischia sentori e generi differenti senza il bisogno di multiclassare con un mucchio di classi differenti. Volete sentirvi come un guerriero sacro ma volete comunque una grossa ascia? Andate sicuri col barbaro zelota. Non dovete andare contro il sistema per cercare di far fare alle classi qualcosa per cui non sono state create. Potete semplicemente essere un guerriero che usa la magia. O i poteri psionici. In effetti qualcuno ha fatto notare come il team di D&D abbia in un certo qual modo rilasciato di nascosto delle classi a tema psionico in diversi Arcani Rivelati precedenti.
I monaci della via del sè astrale (way of the astral self) rappresentano perfettamente il concetto della mente che domina la materia, facendo manifestare la versione interiore e idealizzata del loro corpo e usando la forza della mente (o poteri psionici) per creare uno Stand alla JoJo, che usano per combattere. Lo stregone della mente aberrante (abberrant mind sorcerer) usa i poteri psionici di terribili esseri provenienti dal Reame Remoto, come i mind flayers, per manifestare i suoi spaventosi poteri magici, e persino per lanciare incantesimi psionici.

A quanto pare sembra che i poteri psionici saranno parte centrale di un qualche manuale futuro. Insieme ad una grossa espansione delle classi per come le conosciamo adesso. Mentre ancora non sappiamo quando uscirà questo manuale, guardando all'andamento delle uscite passate è presumibile che sarà l'uscita di Novembre dell'anno prossimo. Se tutti questi Arcani Rivelati sono qui ci sarà un motivo. Quindi tenete gli occhi aperti, l'orizzonte è pieno di novità per i giocatori di Dungeons&Dragons.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-dont-rule-out-the-psion-or-the-mystic-just-yet.html
Read more...

Cinque Pozioni per Salvarvi la Pellaccia

Articolo di J.R. Zambrano del 25 Novembre
Le pozioni magiche sono un grande classico di ogni avventura fantasy. Sia che stiate cercando di trasformarvi in Tiger e Goyle in modo da poter entrare sotto mentite spoglie nella sala comune di Serpeverde, o che stiate cercando di prendere la voce della viziatissima figlia preferita di Re Tritone in modo che, finalmente, possiate dominare i sette mari (come è giusto che sia), le pozioni magiche possono fare molto di più che curare le vostre ferite. Il che, siamo sinceri, è il motivo più noioso per bere una pozione magica.

Si, certo capita in tutti i videogames, bevete la Fanta Rossa e la vostra salute sale, bevete il Gatorade Blu e sale il vostro mana, bevete l'intruglio viola per far salire entrambi.
Però dai, ci sono un sacco di cose migliori da fare piuttosto che recuperare 2d4 punti ferita o giù di lì durante un combattimento. Specialmente se considerate le cose meravigliose che le pozioni magiche possono fare, in particolare pozioni come ...
Olio della Scivolosità

Non accade spesso che un oggetto consumabile (di rarità non comune per giunta) vi dia accesso a un incantesimo di 4 ° livello, per non parlare di un incantesimo di 4 ° livello che dura 8 ore e vi rende completamente immuni a terreni difficili, paralisi, ceppi, essere presi in lotta, persino essere sotto effetto di lentezza o sott'acqua non vi influenzerà una volta che avrete applicato questo olio su tutto il vostro agile e flessuoso corpo. 
Pozione di Velocità

A volte bisogna correre, e questo significa bere il vostro incantesimo di Velocità personale, che vi consente tra le altre cose di raddoppiare la vostra velocità e fare attacchi extra. I vostri nemici saranno morti prima ancora che dobbiate ricordarvi di pensare al vostro totale di punti ferita.
Pozione di Invulnerabilità
 
E se vi dicessi che potreste bere una pozione e ottenere resistenza a tutti i danni? Bene, eccola qui. Spendete un'azione, subite metà danno. È un ottimo oggetto da tirare fuori in quegli scontri disperati contro un boss enorme per sorprendere tutti (incluso il DM) quando vi ricordate di averne uno da parte.
Olio della Forma Eterea

Ok, se pensavate che un incantesimo di 4 ° livello fosse una cosa tamarra...questa pozione emula un incantesimo di 7 ° livello e vi consente di trasportarvi sul Piano Etereo (ben prima che siate di 7 ° livello) e andarvene in giro, riapparendo poi nel piano da cui siete partiti. Ignorate pareti, spostamenti verticali e distanze con questo delizioso incantesimo, ora disponibile in "formato pozione".
Filtro d'Amore

La pozione d'amore originale, questa pozione ammalia una persona che la beve, e la induce a considerare come il suo amore più vero e profondo la prima creatura che vede. E se non riuscite a capire come questo sia molto più eccitante dell'acquisto di qualche pozione curativa, non credo proprio di potervi aiutare.
Buone Avventure! Immagine di copertina fornita cortesemente da u/scheppy999 . Quali sono le vostre pozioni preferite?
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-five-potions-to-save-your-bacon.html  
Read more...

Cosa c'è Di Nuovo su Kickstarter: Dungeon & Town

La linea “World Creator” dedicata agli RPG Fantasy, è pensata per tutti i giocatori che vogliono una ambientazione “fisica” dove giocare ma senza dovere spendere troppo in miniature o costosi scenari in plastica. La core box di Fantasy World Creator contiene più di 500 elementi comprendenti tiles di gioco, token di personaggi e mostri, ambientazioni rapide e status tokens. Le due espansioni, proposte nella prima ristampa a marzo, aggiungono accessori per i giocatori (come le schede equipaggiamento interattive) e un libro riscrivibile dedicato ai master, il Black Book, contenente mappe e tools per tenere traccia di ogni aspetto di avventure e personaggi. Qualsiasi elemento è totalmente riscrivibile dry-erase, assicurando una totale customizzazione. Una webapp è compresa per gestire tutto il materiale digitalmente. Con essa è possibile creare mappe e scrivere avventure per poi condividerle con altri utenti oppure esportarle in PDF. Al momento la community è di circa 3000 iscritti.
Dungeon & Town è l'espansione di Fantasy World Creator che completa la linea implementando il 3D nel sistema. Potrà essere acquistata in bundle con i prodotti già lanciati lo scorso anno, ma utilizzata anche da chi gioca solo con un battlemat: il suo uso è universale, rispecchiando la filosofia dei prodotti “World Creator”. Con FWC-D&T puoi creare il tuo scenario di gioco in tre dimensioni e in modo semplice, costruire muri per roccaforti, case di villaggi e sviluppare sotterranei immensi e complessi. Completa il tuo scenario con elementi scenici, aggiungendo mobili, piante, torce e dettagli di ogni tipo. Tutti gli oggetti di scena hanno un sistema di incastro che non richiede la colla.

FWC–D&T è composta da una serie di muri di diverse dimensioni, tetti e dettagli per rendere "vivi" dungeons e villaggi. Un kit è sufficiente per coprire circa 1 metro quadro di superficie composta con i tiles di FWC. Abbiamo creato una basetta a croce speciale e texturizzata che permette infinite combinazioni ad incastro, rendendo tutta la struttura solida e rapida da comporre.
Molte domande ci sono state rivolte sulla tenuta del prodotto nel tempo: possiamo assicurare che la combinazione di laminazione in plastica del cartoncino e degli angoli arrotondati delle fessure delle basette, riducono al minimo l'attrito in fase di composizione. Tutte le parti di D&T mantengono lo stile di FWC, quindi illustrazioni in “old style” e riscrivibilità in ogni sua parte: vuoi disegnare un passaggio segreto su un muro? Nulla di più facile.
Nelle prime 48 ore sarà in regalo un pacchetto "extra" del valore di 15 euro che aggiunge altri 100 elementi inediti, come insegne, tombe, cripte, staccionate e tanto altro.
Durante la campagna ci saranno molte proposte con stretch goals e addon: i primi avranno un tema comune "Castello", quindi verranno sbloccate diverse parti per poterne costruire uno intero che coprirà una superficie di 60cm2 circa. Queste parti saranno intervallate da altre aggiunte in tema con l'espansione.
Uno degli addon più importanti consiste in 4 miniature, frutto della collaborazione con l'artista italiano Claudio Casini, che omaggiano Heroquest; esse verranno proposte insieme ad un "pack" contenente tutti i personaggi e mostri illustrati nelle carte di FWC, sagomati e illustrati anche sul retro per dare ad essi un effetto più 3D giusto al contesto.
Il kit D&T verrà proposto ad un prezzo in linea con l'altra espansione di FWC (il Treasure Pack, presentato a marzo 2019), ma scontato se preso in combinazione con altri prodotti.
Read more...

Giochi Uniti pubblicherà Pathfinder 2e in italiano

Giochi Uniti ha appena annunciato che sarà lei a tradurre in italiano Pathfinder 2e. La nuova edizione, infatti, arriverà in lingua italiana a partire da Aprile 2020. Allo stesso tempo, l'azienda ha deciso di rivelare anche i calendari delle uscite previste per le versioni italiane di Starfinder e Pathfinder 1e.
Ecco qui di seguito le dichiarazioni dell'azienda:



Link al sito ufficiale di Giochi Uniti: https://www.giochiuniti.it/pathfinder-seconda-edizione-le-prossime-uscite-gdr/
Read more...

Come Spazzolare gli Avanzi delle Feste con il Tarrasque

Articolo di J.R. Zambrano del 26 Novembre
Se esiste un mostro che siede in cima alla catena alimentare del GdR, quello è senza dubbio il Tarrasque. Potete tenervi le vostre divinità malvagie e i vostri lich: il Tarrasque è una versione fantasy dei Kaiju. Colossale e inarrestabile, il Tarrasque è una enorme creatura che rimane dormiente per anni, risvegliandosi occasionalmente per distruggere e divorare ogni cosa nel raggio di miglia e lasciare solamente cenere e rovine. Praticamente come dei parenti in visita.

"HEY, RAGAZZI, HO SENTITO CHE AVETE DEGLI AVANZI!"
Guardatelo. Guardate quanto sembra felice.
Apparso per la prima volta nel Manuale dei Mostri II (1983), il Tarrasque è in circolazione sin dai primi giorni di D&D. Anche prima, a dirla tutta. Come molti mostri classici, il Tarrasque ha una controparte nella mitologia.
Sebbene non sia famoso come la manticora o il grifone, il Tarrasque è un mostro che ha terrorizzato la città di Nerluc in Provenza (Francia), dove si racconta abbia devastato le campagne per chilometri e chilometri. Esistono numerose descrizioni della bestia.
Una parla di "una specie di drago, con una testa di leone, sei corte gambe da orso, un corpo da bue coperto dal carapace di una tartaruga e una coda scagliosa terminante con un pungiglione da scorpione". Un'altra parla invece di "un drago, mezzo animale e mezzo pesce, più grosso di un bue, più lungo di un cavallo e con denti affilati come spade e lunghi come corni".

In ogni caso, la bestia ha resistito all'assalto di cavalieri e catapulte (presumibilmente non di cavalieri lanciati da una catapulta, anche se io l'avrei fatto). Si dice che Santa Marta abbia incontrato la creatura e l'abbia domata e calmata con preghiere e inni sacri. Quando ella portò in città la creatura domata, i paesani spaventati la uccisero, poi si sentirono così in colpa che cambiarono il nome della città in Tarascona. E il tarrasque è ancora oggi rappresentato sul loro stemma.

Fa sembrare lo stemma della vostra città squallido, vero?
Si può in effetti notare una certa somiglianza.

"I miei denti sono come spade" non suona allo stesso modo se esce dalla bocca di Gary Busey.
Questa è la versione di AD&D 1E del Tarrasque. Ha i 6 attacchi standard: 2 artigli, 2 corni, la coda e un morso affilato come una spada. E non è una metafora, ma una qualità speciale posseduta solamente da questo mostro. In caso dovesse tirare 18 o più, potrete dire addio al vostro braccio, al vostro torso o alla vostra testa. Viene, inoltre, presentato l'iconico carapace riflettente, che rispedisce al mittente raggi, dardi incantati, fulmini... Oltre ad una piccola rigenerazione (1 pf a round) e l'invulnerabilità alle armi non magiche.

AD&D 2E gli ha fornito un'illustrazione aggiornata, in pieno stile anni '90. Potete persino immagine un crossover tra Cable e il Tarrasque. Anzi, non c'è bisogno, l'ho fatto per voi:

"Hey, ti serviranno certamente delle borse in più e almeno un'altra spada se vuoi viaggiare con me."
Oltre all'aspetto più "cupo", il Tarrasque della seconda edizione ha ottenuto immunità al fuoco, assieme ad una storia vaga e semi-mitica sulle sue origini, che lo vede come una creazione di "antichi dei dimenticati" o il lavoro di una oscura magia dimenticata, responsabile per l'estinzione di almeno una civiltà.
Le versioni di D&D 3.x e Pathfinder sono simili. Ogni versione aggiunge ulteriore complessità al mostro, coerentemente con i cambiamenti apportati dal d20 system. Quindi vedrete opzioni come Lottare Migliorato o Inghiottire (3.x, come non amare le descrizioni dettagliate su quante creature potessero essere tenute nella bocca di un mostro) così come degli attacchi a distanza (Pathfinder, a credito della Paizo, ha avuto il merito di comprendere quanto forte sia il poter volare in combattimento).

La 4a edizione ha reso il Tarrasque più simile ad un boss finale, visti i suoi 1420 PF. Dite quello che volete di D&D 4e, ma i designer hanno compreso come un mostro gigantesco (anche se con 6 attacchi) non sia in grado di tenere testa ad un gruppo di avventurieri. Quindi hanno modificato la formula classica e hanno fornito al Tarrasque una serie di attacchi ad area, inclusa l'abilità di fare un attacco con il morso contro chiunque sia a portata e un attacco per travolgere. E, come in Pathfinder, i designer si sono resi conto di quanto il volo potesse essere problematico per questo mostro. Gli hanno fornito un'aura di 12 m che riduce la velocità di volo e blocca l'altezza massima a 6 m.

Infine abbiamo il Tarrasque di D&D 5E. Una combinazione della 3.x e della 4e, il mostro non è più tanto un "boss da raid di fine gioco", ma soprattutto un grosso pericolo per il gruppo e il mondo intero. Sono spariti tutti gli attacchi ad area, ma sono presenti le azioni leggendarie tanto diffuse tra molti mostri iconici, che li tengono attivi durante i vari turni dell'iniziativa. Oltre ad un paio di difese extra (immunità al veleno, per esempio, e la possibilità di superare qualunque tiro salvezza 3 volte al giorno).
Ma questo Tarrasque non è dotato di attacchi a distanza. Il che è molto importante, dato che senza di loro, stando a quanto scritto, il Tarrasque non ha modo di confrontarsi con le creature volanti in grado di colpirlo dalla distanza. Potete trovare dei lunghissimi thread su come un Chierico Aarakocra di primo livello sia in grado di abbattere il Tarrasque, tutto con dei numeri a supporto. Assumendo, ovviamente, che non possa attaccare a distanza o non abbia modo di raggiungere quelle altezze saltando.
E' stata mantenuta la descrizione del Tarrasque come macchina di distruzione in grado di consumare ogni cosa, nonostante tutti i cambiamenti. Quindi, qualunque sia la vostra edizione, sapete quale mostro usare per terrorizzare i vostri giocatori.
Avete mai danzato con il diavoloTarrasque al chiaro di luna? Raccontateci la vostra storia qui sotto. Avete altri mostri che vorreste vedere sulle nostre "pagine"? Segnalateci anche questo.
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/11/dd-need-to-clear-your-plate-the-tarrasque-is-here-to-help.html
Read more...
Bellerofonte

Capitolo V: Una Piccola Parte

Recommended Posts

Sandrine Alamaire

"Non è una creatura razionale: inutile parlarci! È vulnerabile alla magia ed all'energia!", grido, mentre comincio a discendere nella forra.

"Ed ora, amici, lottiamo e non temete nulla!", comincio a cantare, mentre sento il Coro Celestiale rimbombare in sovrapposizione alla mia voce. 

DM

Spoiler

Ispirare Coraggio, Canto del Cuore, Parole della Creazione (Parola del Coro Celestiale), Badge of Valour: Ispirare Coraggio +6, subisco 3d4 danni non letali. 

 

Edited by Ghal Maraz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunale

Lo scontro non procede bene. Il drago sarà anche bestiale, ma ha sbaragliato poco fa diversi mercenari. Uno scontro di pura forza sarebbe terribilmente pericoloso per noi.

Il nostro piano è naufragato come un mercantile con un carico di tarli, e dobbiamo ricompattarci e coordinarci. Non è ancora tempo per la Tempesta.

"Disperdiamoci e colpiamolo da angolazioni diverse. Siete resistenti al fuoco, ma non immuni! Io provo ad accecarlo, ma non durerà a lungo! Sfruttiamo il tempo per riorganizzarci"

dopo di che estraggo una manciata di terra mescolata a del sale marino e della cenere, pronuncio una formula e soffio la mistura verso il muso del drago!

DM

Spoiler

http://dnd.arkalseif.info/spells/magic-of-faerun--20/blinding-spittle--1739/index.html

Contando il bonus di Sandrine e il malus della magia, +7 touch

Se per caso lo manco mi sposto in volo sopra la cascata.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 17/11/2019 alle 12:27, Bellerofonte ha scritto:

Ventitreesimo giorno del X mese, anno 1491, ore 16:25 || +182 giorni dalla partenza

Tana del Cornotonante, sud di Barusha || Pioggia leggera, brezza da est || Cibo per 14 giorni

Randal è pronto con la sua glassa appiccicosa tra le mani, alla quale ha attaccato la piuma magica in attesa che Razul provi ad avvicinarlo, ma l'insolenza provocatoria del non-morto non ispira al drago quanto previsto; Razul si avvicina e inizia a raccogliere quanto più possibile

Sandrine canta la sua magia donando forza ai suoi compagni, due dei quali escono allo scoperto da uno strano passaggio segreto che evidentemente si trova sotto la cascata; Barbara ascolta la richiesta di Randal e chiama a sé il drago con luci fluttuanti nell'oscurità un attimo prima che Fortunale l'accechi. Il drago parte alla carica in volo attraversando metà caverna in un baleno, e per miracolo la sua ascia colpisce due metri più in basso rispetto alla strega, incurante di aver visto la morte in faccia. La botta è così forte che fa tremare il pavimento e provoca una piccola frana il cui eco sentite in lontananza.

Il cuoco sfrutta il momento per lanciargli addosso la piuma mirando alle ali, che si attacca come una cacchina di uccello senza che il mostro se ne accorga; un attimo dopo, il suo famiglio gli plana attorno, miagolando.

Il ruggito del Cornotonante, infuriato per non riuscire a vedere il suo prossimo spuntino, riecheggia facendo vibrare le stalattiti sul soffitto, ma il canto della contessa Avariel ne copre il tremore. Com'era prevedibile, solo Arrigo ne è influenzato negativamente.

VPZGgXa.png

Spoiler

Iniziativa

  1. Razul: 20 | Saltare: 18; | VOL contro Paura: 21
  2. Sandrine: 19 | Subisce 8 danni non letali | VOL contro Paura: 27
  3. Arrigo: 16 | Nascondersi: 5 | VOL contro Paura: 16 scosso!
  4. Randal: 13 | TxC contatto: 31 preso! Gli incolla addosso una piuma di Quaal, Albero. | VOL contro Paura: 23
  5. Barbara: 12 | Usa Luci Danzanti; Equilibrio: 15 | VOL contro Paura: 29
  6. Fortunale: 8 | TxC contatto: 26, preso! | VOL contro Paura: 22
  7. Asvig: 10 | Si muove | VOL contro Paura: 28
  8. Cornotonante: 0 | Accecato! Carica ma sbatte contro una parete rocciosa e prende 5 danni

 

Avete bonus di +6 a TxC, danni e contro Paura

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sandrine Alamaire

"Barbara, vai di magia e spostati! Non fatevi caricare! Ha altri tre soffi!", urlo, modulando la mia voce come un usignolo.

Un usignolo da guerra. 

Mi sposto più che posso, allontanandomi dall'ultimo posto in cui mi ha visto il drago, e scaglio una freccia rapida, sperando in un poco di fortuna. 

Ma prima, potenzio ancora le mie Parole del Potere, mischiando magia a magia. 

Le mie mani sono sudate e fredde, il mio respiro, tra una nota e l'altra, affannoso.

DM

Spoiler

Azione gratuita: continuo ad Ispirare Coraggio.

Azione di movimento: mi sposto 15 m verso sud. 

Azione rapida: lancio Rafforzare Ispirazione. Il bonus di Ispirare Coraggio passa a +8. Grazie a Melodic Casting posso lanciare la magia continuando ad Ispirare. 

Arco corto +15, danni 1d6+8.

Bonus già inclusi. 

 

Edited by Ghal Maraz
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunale

Dopo aver accecato il drago abbiamo guadagnato qualche secondo di vantaggio, ma non dobbiamo farcelo sfuggire. 
Lancio un secondo incanto direttamente sotto le zampe del drago, sfruttando la vegetazione che nonostante tutto prospera qui sotto. Viticci, liane, fili d'erba crescono e cercano di avvolgersi attorno al corpo del dragone.  "Cerco di trattenerlo...colpitelo finché possibile, dobbiamo trovare un modo per ucciderlo in fretta!" mentre parlo osservo il soffitto della caverna in cerca di stalattiti che si trovino sopra il drago. Se potessimo farne cadere qualcuna...

DM

Spoiler

http://www.d20srd.org/srd/spells/entangle.htm CD15. Cerco di farlo verso il "sud" di Cornotonante, in modo da prendere solo lui e nessuno dei nostri. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Randal

Cita

Buff attivi:
Heroes' Feast 1d8+3 hp, immunità ai veleni
+1 morale TxC, TS volontà, immunità agli effetti di paura

Ispirare Coraggio: +8 TxC morale e danni (viene annullato il bonus di Heroes' feast al TxC)

RAZUL! Dà fuoco a qualche cosa lì vicino.. il drago arriverà per proteggerlo! Non lascerà la possibilità che possa bruciare ciò che è il suo tesssssssssssssssoro.

Da parte mia, invece, utilizzo un incanto contro il drago per abbassargli le resistenze, e attendo il momento giusto per colpirlo con gli annulat quando dovesse avvicinarsi, sperando a mia volta di attirarlo verso la nostra posizione e consentire a tutti gli altri di poterlo attaccare con tutto quello che abbiamo in primis dalla distanza, e poi a contatto.. sperando non capiti nulla di delirante.

ARRIGOOOOOOO, UTILIZZATE TUTTE LE VOSTRE CAPACITA' MAGICHE CONTRO IL DRAGO APPENA SI AVVICINERA' A NOIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

FORZAAAAAAAAAAAAAAAAA

[Raggio di indebolimento! TxC contatto a distanza, base +8, +8 (Ispirare coraggio), 1d6+3 danni a FOR, 7 minuti durata]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 19/11/2019 alle 02:19, Bellerofonte ha scritto:

Ventitreesimo giorno del X mese, anno 1491, ore 16:25 || +182 giorni dalla partenza

Tana del Cornotonante, sud di Barusha || Pioggia leggera, brezza da est || Cibo per 14 giorni

Finalmente vi trovate in una situazione di assoluto vantaggio. Razul guarda Randal con fare di diniego: non c'è niente capace di prendere fuoco nella tana, solo ossa e detriti umidi. Non avendo altri ordini espliciti, usa il suo arco per scagliare un paio di frecce verso il drago, una sola delle quali lo ferisce. Il canto di Sandrine intanto si è fatto più insistente, amplificato dalla magia - e Arrigo e Barbara, guardandosi, trovano una certa complicità quando decidono di scagliare insieme una raffica di missili energetici tanto da far sembrare l'intera scena tratta da un episodio di Dragonball. Come suggerito da Sandrine, provate a usare la magia per indebolire il drago e intralciare i suoi movimenti.

Asvig arriva sul campo di battaglia in netto ritardo, sfruttando la bagnarola dall'altra parte del fiume per attraversare quei pochi metri che lo separavano dal drago. Il rumore evidentemente attrae il Cornotonante, che però, privato della vista, mira da tutt'altro lato il suo attacco di coda.

"Ottimo lavoro! Mirate alle scaglie sul collo!" indica il generale, incitandovi a colpire ancora. Eppure il drago, anche se provato dai vostri attacchi, non sembra ancora dare il minimo segno di cedimento. La resilienza dev'essere il suo punto forte!

GNsAXrC.png

Spoiler

Iniziativa

  1. Razul: TxC: 22 (1 naturale!), 24 | Equilibrio: 26 | Danni: 4
  2. Sandrine: Rafforzare Ispirazione; TxC: 28 | Danni: 10
  3. Arrigo: Usa Pergamena di Dardo Incantato, 5 missili | Danni: 10+10+10+11+13
  4. Randal:  TxC contatto a distanza: 35 | Danni alla forza: 4
  5. Barbara: Usa Dardo Incantato, 3 missili | Danni: 11+13+12
  6. Fortunale: Usa Intralciare
  7. Asvig: si muove, attiva Aura di Ardore [+2 danni, dal prossimo turno]
  8. Cornotonante: Accecato! | Supera Intralciare, attacca Asvig ma fallisce

Avete bonus di +8 a TxC, danni e contro Paura; Tranne Asvig, avete +1 TxC perché in posizione sopraelevata.

 

Edited by Bellerofonte
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sandrine Alamaire

"Non restate fermi in una posizione! Sfruttate la sua cecità, anche se capisce dove siete!", canto, mentre mi sposto di qualche metro per cercare una posizione di tiro che assecondi gli ordini del mio Lord Protettore. 

Il timore che tutto possa andare a finire male c'è ancora, angosciante, per cui intono le mie note con ancora maggiore enfasi. 

DM

Spoiler

Spostamento 12 m ad ovest. 

Continuo ad Ispirare Coraggio (+8).

Scaglio una freccia al drago: arco corto +15, danni 1d6+10 (contando anche il bonus di Asvig).

La calcoli tu la penalità per tirare in mischia?

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunale

Anche se ancora libero di muoversi, il drago è almeno cieco, e non avremo mai un'occasione come questa. Non potremmo chiedere di meglio, in ogni caso. 
Lascio quindi al resto della ciurma il compito di continuare a rallentarlo e infastidirlo, mentre io evoco il potere della Tempesta. Forse per l'ultima volta. 

Sollevo la lancia verso il cielo, quel poco che ancora si vede, e sento il fulmine e il tuono risuonarmi nelle ossa e nell'anima. Il cuore romba come il fronte temporalesco, gli occhi mandano lampi. Impugnando l'arma carico il drago cavalcando l'aria così come un gabbiano si getta tra i flutti: rapido, feroce, istintivo. 

DM

Spoiler

Swift: spendo le due ire per avere "quella figa della Tempesta".
Carico il drago.
Contando già tutti i bonus vari: +23 1d8+18 +1d6 da fulmine 20/x3. Se colpisco, Call Lightning CD17. Non credo che qua sotto conti il temporale che richiamo in ira XD
Però Call Lightning funziona anche sottoterra, perciò non dovrei avere problemi a fare i danni base!

Ca 13
Hp 84

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Randal

Cita

Buff attivi:
Heroes' Feast 1d8+3 hp, immunità ai veleni
+1 morale TxC, TS volontà, immunità agli effetti di paura

Ispirare Coraggio: +8 TxC morale e danni (viene annullato il bonus di Heroes' feast al TxC)
Posizione rialzata: +1 TxC

Beh, anche questo andava bene, Razul dopotutto quel che gli avevo chiesto era di cercare di distrarre il drago per riuscire a bersagliarlo tutti assieme
Ora devo fare il mio. La mia arma magica è la fonte più sicura di danno che ho al momento e.. gli lancio l'annulat sperando di colpirlo proprio dove ha detto Asvig

Dovesse innalzarsi in volo, o cercare di farlo.. attivo la piuma
Se dovesse alzarsi in ogni caso.. e soffiare verso di me, uso Wings of Cover per annullare l'attacco

Cita

Attacco il drago utilizzando il mio bonus di Knowledge Devotion

check KD: 1d20 +5 (collector of stories) +9 (Arcane) +4 (cunning knowledge) [9/10 IP rimasti]

TxC: +8 +8 (Sandrine) +1 (rialzo) +X (bonus KD)
Danni: 1d4+3 +8 (Sandrine) +X (bonus KD) +4 (cunning insight) [8/10 IP rimasti]

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 21/11/2019 alle 14:47, Bellerofonte ha scritto:

Ventitreesimo giorno del X mese, anno 1491, ore 16:25 || +182 giorni dalla partenza

Tana del Cornotonante, sud di Barusha || Pioggia leggera, brezza da est || Cibo per 14 giorni

La battaglia si fa sempre più intensa; Razul e Fortunale decidono di passare alla mischia accerchiandolo insieme ad Asvig, mentre Barbara e Arrigo danno fondo alla loro magia. Randal unisce i pugnali nella loro forma originale di Annulat e lo scaglia contro il drago...ma al contrario di quanto si sarebbe aspettato, la sua arma non torna indietro.

@Randal

Spoiler

Ora che il drago è distratto è il miglior momento per scovarne i punti deboli! Il modo in cui tiene la coda ancorata al terreno è molto sospetto, assomiglia al modo in cui i conigli comunicano quando si sentono in pericolo; trai le tue conclusioni: quel drago possiede la capacità di percepire la presenza di qualcuno attraverso il terreno, ma non adesso, non qui. Ti chiedi il perché, e il tuo sguardo cade sul vapore emanato dal lago di lava. Le vibrazioni del vulcano lo rendono cieco alla percezione tellurica.

I muscoli delle gambe e delle ali non ti lasciano alcun dubbio riguardo al fallimentare piano di Arrigo; anche attivando l'ancora, il Cornotonante potrebbe tranquillamente sollevarla e volare senza esserne minimamente ingombrato. E Sandrine ha ragione, la corazza chitinosa è parecchio pesante e resistente, che solo la magia pura può penetrarvi senza problemi.

Di parlare, non se ne parla proprio. Quel drago ha a malapena l'autocoscienza, ma di sicuro non la capacità di esprimersi con un linguaggio compiuto.

La reazione del padrone di casa non si fa attendere: il ventre si riscalda e una palla di magma fuso esplode addosso a Fortunale; i detriti inondano l'area circostante ferendo gravemente Asvig e raggiungendo Razul dal lato opposto.

rbCSfgV.png

@Tutti

Spoiler

Iniziativa

  1. Razul: TxC: 29 | Danni: 16 | Riflessi: 23
  2. Sandrine: TxC: 25 | Danni: 11
  3. Arrigo: Pergamena di Kelgore's Fire Bolt | Danni: 31
  4. Randal:  Conoscenze (arcane): 27 [KD +3] | TxC: 24 | Danni: 17 //Hai bisogno della competenza in armi esotiche (Annulat) per farlo diventare ritornante, ricordi?
  5. Barbara: Usa Dardo Incantato, 3 missili | Danni: 12+11+12
  6. Fortunale: Entra in Ira Tempestosa, carica: TxC: 33 | Danni: 22+8 | Subisce 6 danni contundenti
  7. Asvig: TxC: 24 | Danni: 12 | Riflessi: 9, subisce 7 danni da fuoco
  8. Cornotonante: Accecato! | Supera Intralciare, attacca Fortunale con Soffio

Bonus attivi:

  • TxC: +8 [Ispirare Coraggio], +1 [Posizione sopraelevata]
  • Danni: +8 [Ispirare Coraggio], +2 [Aura di Ardore]
  • PF extra: 1D8+3 [Heroes' Feast]
  • Immunità a Paura e Veleno [Heroes' Feast]

 

Edited by Bellerofonte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sandrine Alamaire

"NO!!!", mi sorprendo ad urlare, laddove vedo Asvig vacillare gravemente sotto l'esplosione ignea.

Schizzo in avanti, sbattendo rapida le ali per avvicinarmi a lui e appoggiargli una mano, dolcemente, sulla spalla, mentre mormoro le parole che attivano le riserve arcane dentro la mia bacchetta. 

DM

Spoiler

Mi porto vicino ad Asvig, facendo il giro più lungo e sicuro possibile che riesco, per evitare attacchi di opportunità. 

Una volta a contatto, gli lancio un Cura Ferite Leggere dalla bacchetta alloggiata nella Wand Chamber del buckler.

Lancio sulla difensiva, passando il test automaticamente: grazie a Melodic Casting non interrompo Ispirare Coraggio ed uso Intrattenere (Canto) +18 al posto di Concentrazione.

Cura Ferite Leggere: 1d8+1.

Ispirare Coraggio +8.

Mi sono reso conto che non avevo calcolato il -1 del buckler nei tiri per colpire con l'arco, ma ho visto che avrei comunque colpito. 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunale

Il drago è una bestia, la cosa mi solleva un po' lo spirito: non avremmo mai potuto parlare con lui, né effettivamente proteggerlo contro le macchinazioni di Kara.
Comunque la furia della battaglia mi impedisce di pensare troppo a queste cose. Messi da parte gli ipotetici sensi di colpa nell'assassinare un essere senziente, ora è il tempo dello scontro e della violenza. 
La mia lancia rotea e disegna archi di scintille nell'aria mentre manovro per affondarla là dove la creatura ha il ventre più molle e meno protetto dalle scaglie. Vista la massa non è difficile ma la corazza di Cornotonante è comunque molto spessa e dura come il ferro. 

DM

Spoiler

CA15
Hp 78/84 (ci sono poi quelli temporanei, 1d8+3)
Txc: +21 1d8+20  +1d6 elettrico. Call Lightning CD17.
Ira 2/7 round.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Randal

Cita

Buff attivi:
Heroes' Feast 1d8+3 hp, immunità ai veleni
+1 morale TxC, TS volontà, immunità agli effetti di paura

Ispirare Coraggio: +8 TxC morale e danni (viene annullato il bonus di Heroes' feast al TxC)
Posizione rialzata: +1 TxC

Cazzzz.. mi spiaccico la fronte con una manata. Devo andare a riprenderlo adesso..

Scendo, non posso fare altro, dovrò andare a contatto del drago. 
Mi muovo più vicino che posso al bestione per riuscire a riprendere la mia arma ancestrale,

@DM

Spoiler

Movimento fino all'annulat, se serve ACROBAZIA +9 +4 (spendo 1 punto) [7/10 IP rimasti]

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/11/2019 alle 13:07, Bellerofonte ha scritto:

Ventitreesimo giorno del X mese, anno 1491, ore 16:30 || +182 giorni dalla partenza

Tana del Cornotonante, sud di Barusha || Pioggia leggera, brezza da est || Cibo per 14 giorni

 

Se Barbara pensa a curare i danni inferti ad Asvig e Randal corre a riprendere le sue armi elfiche, tutti gli altri scaricano sul drago le loro ultime risorse per abbatterlo prima che questi possa scaricare efficacemente la sua ira su uno dei vostri compagni. Le spade, i pugnali, la magia sferzano le scaglie strappando via pezzi di carne e litri di sangue che inondano il pavimento della grotta; il dimenarsi della bestia è sconnesso e le sue urla terrificanti ma averlo accecato lo ha reso ancora più goffo nei movimenti. Randal schiva abilmente l'agitare sgraziato della coda, abbassandosi al momento giusto per recuperare l'arma conficcatasi in terra e così anche Asvig e Razul a sferrare colpi audaci senza più timore di essere sopraffatti.

La bestia è enorme, sì, ma ovunque si gira non trova che ferro a dilaniargli le carni e il buio che impedisce di portare a segno colpi decenti ai nemici invisibili. Le artigliate a vuoto e i colpi di coda diventano sempre più lenti, i ruggiti meno energici - e Fortunale giunge dall'alto portando morte elettrica con la sua lancia.

Non è troppo diverso dall'assaltare una balena: un colpo ben caricato sulla nuca, alla base della spina dorsale, che gli attraversa il collo da parte a parte e se non è la botta ad ucciderlo istantaneamente allora sarà il suo stesso sangue ad affogarlo. L'elettricità nell'aria folgora le scaglie e la punta trafigge in profondità la carne sottostante. Il drago spalanca gli occhi ciechi, alza la testa, muove disperatamente le ali mentre indietreggia barcollante. Asvig fa cenno a tutti di ritirarsi: "Attenti! Mantenete le distanze!" ma Fortunale continua a cavalcarlo mantenendo salda la presa nella sua arma scintillante.

L'agonia è terribile e straziante, ma fortunatamente non dura molto. La bestia cade su sé stessa di fianco, roteando gli occhi all'indietro. Il calore nel suo ventre si spegne rapidamente e nel giro di pochissimi minuti del drago non è rimasta che la sua carcassa. 

Ce l'avete fatta senza un graffio anche stavolta, merito del lavoro di squadra. Barbara e Arrigo rimangono in alto ad ammirare l'opera compiuta mentre tutti gli altri si avvicinano, sudati e stanchi. "Che vigore!...non credevo ce l'avremmo fatta tutti." commenta il capoguerra, mentre Razul infila per sicurezza la spada nell'occhio destro del drago, affondandola bene nel cervello. Non si sa mai, con questi esseri.

 

ve0QMAC.png

Spoiler

Iniziativa

  1.    Razul: TxC 27,25,22,33 | Danni: 13+14+7+15
  2.    Sandrine: Usa Bacchetta di Cura Ferite, cura 2 danni ad Asvig
  3.    Arrigo: Usa Pergamena di Comando sul Cornotonante
  4.    Randal: Acrobazia 28, riprende l'Annulat in mano.
  5.    Barbara: Usa Dardo Incantato, 3 missili | Danni: 12+12+11
  6.    Fortunale: TxC: 42 (20 naturale!), 34 (confermato!) | Danni: 72+14 (!!!)
  7.    Asvig: viene curato di 2.
  8.    Cornotonante: Morto!

Bonus attivi:

  •     TxC: +8 [Ispirare Coraggio], +1 [posizione sopraelevata]
  •     Danni: +8 [Ispirare Coraggio], +2 [Aura di Ardore]
  •     PF extra: 1D8+3 [Heroes' Feast]
  •     Immunità a Paura e Veleno [Heroes' Feast]

 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sandrine Alamaire

"Impressionante...", sussurro, quasi a fatica. Per una volta, persino ľArconte delle Parole ha esaurito ogni discorso. 

La tensione scema. Sorrido ad Asvig, incredibilmente sollevata dall'idea di vederlo - incredibilmente, viste le premesse! - ancora con forza sufficiente fa permettergli di abbaiare ordini, sino alla fine. 

Mi avvicino ai resti, ancora bollenti, di Cornotonante e ne sfioro appena la pelle, rugosa e da rettile, simile ad una corteccia.

Siamo sopravvissuti, ma questa vittoria, cruenta e sgradevole, non conta niente, in sé. 

Stacco una scaglia, osservando ammirata il resto di questa creatura, tanto simile ed al contempo tanto difforme dai draghi del mito. 

"Cercate nel suo tesoro! Cercate qualcosa... qualcosa che spieghi il perché - il significato! - di questa follia, di questo equilibrismo sulla punta della morte. O qualcosa, quantomeno, che attesti il risultato del nostro scontro", suggerisco. Ma non lascia che siano solo le mie parole a determinare le azioni altrui: sono io stessa la prima a ricercare il tesoro dell'essere e la ipotetica soluzione al mistero della sua esistenza. 

E della sua fine. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fortunale

Ancora con le mani saldamente ancorate all'asta della lancia, mi lascio andare ad un sospiro di sollievo. Una caccia fenomenale, uno scontro epico che potrà essere narrato per anni e anni.

"E qualcuno tenga d'occhio l'ingresso: non vorrei che qualcuno ci soffiasse il corno proprio adesso che abbiamo fatto tutta la fatica" grugnisco irritato, ma poi il volto mi si apre in un sorriso: siamo tutti vivi e vegeti.
"Ottimo lavoro, ciurma. Combattere con voi è stato un onore!"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Randal

Salto di gioia!
Corro qua e là, su e giù e saltello come un ragazzino al quale hanno regalato il gioco preferito!
Poi mi rendo conto che sono il solo a farlo, a parte Peppiniello che mi svolazza attorno e mi placo, fermandomi sul posto. 
Guardo i presenti.. ci siamo tutti? Siamo tutti vivi? Ci siamo tutti. 
Il mio secondo pensiero va al tesoro del drago.. e Sandrine, per fortuna, non è da meno.

Le parole del Capitano sembrano scivolarmi addosso tanta è la frenesia con la quale mi metto a cercare tra ciò che l'animale teneva tutto per sè

[Cercare +13, uso 1 IP (+7)]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/11/2019 alle 15:43, Bellerofonte ha scritto:

Ventitreesimo giorno del X mese, anno 1491, ore 16:45 || +182 giorni dalla partenza

Tana del Cornotonante, sud di Barusha || Pioggia leggera, brezza da est || Cibo per 14 giorni

Sì, ci siete tutti. Asvig ammira la bestia con aria soddisfatta e poi cerca un masso, un tronco caduto, una sporgenza qualsiasi per togliersi di dosso scudo e ascia e riposare un po'; qualche anno fa avrebbe potuto iniziare una nuova lotta anche adesso, ma col tempo il fisico temprato dalle lunghe guerre del settentrione inizia a tradire la volontà e l'audacia del generale ribelle. Per quanto ancora potrà abbattere mostri giganti? Quante battaglie potrà sopportare prima di cadere per colpa di un errore dovuto alla veneranda età? E soprattutto: riuscirà a esaudire il voto di protezione di quasi un anno fa nei confronti della sua protetta? L'aria vittoriosa scema al pensiero che presto, troppo presto, sarà troppo vecchio per impugnare uno scudo e una lama decente.

Dall'altura alle vostre spalle vedete distintamente Barbara e Arrigo salutare e ricevere gli ordini del capitano; lady Syvis si appresta a tornare sull'altra sponda del fiume, ma Arrigo si sporge incurante dei suoi doveri per ammirare ancora dall'alto la bestia morta che giace a una dozzina di metri sotto di lui. Barbara sbuffa, gli ordina qualcosa e riceve solo un gestaccio di risposta, alché prende il geniere da un orecchio e lo porta altrove mentre questo geme inerme asservito dal gesto tirannico - ma giusto! - della strega nobildonna.

@Sandrine

Spoiler

La scaglia che stacchi è opaca, color verde vivido, dura abbastanza da sembrare metallo ma con una lievissima peluria - come quella di una pesca matura - al di sotto, che ne rivela la sua natura organica. Assomiglia ad un piccolo carapace.

Fortunale si gode ancora un po' la sua conquista, conficcando la lancia nella carcassa del drago come se stesse piantando una bandiera in un luogo sconosciuto. Ci vorrebbe proprio un ritratto da appenendere in cabina, intitolato "La bestia che soccombe all'uomo" o qualcosa del genere...che suoni solenne! Che faccia impressione alla ciurma! Che lo consacri come un capitano eroico, soppiantando la fama di cacciatore di balene e vessillo di spiriti antichi. Ah, se solo Tondley lo vedesse adesso, che faccia farebbe?

Sandrine, Randal e Razul si buttano invece a cercare tra le spoglie rimaste nella zona più bruciacchiata e piena d'ossa, quello che con tutta probabilità era il giaciglio del Cornotonante barushano. Il non-morto prende alcuni oggetti e li depone sulla stalattite spezzata evocata precedentemente dal capitano; tutti oggetti appartenuti ad avventurieri che hanno avuto la malaugurata aspirazione di arrivare fin dove siete voi adesso, e hanno fallito. Sandrine, meno fortunata all'inizio, riesuma solo teschi e pezzi di latta bruciata finché non si imbatte in una strana roccia dall'aspetto molto singolare, immersa nella cenere fumante di alcuni cadaveri. Calda al tatto, si muove un po' quando la si prende in mano; non ci vuole un dragologo per capire che la progenie del Cornotonante è lì, tra le mani della principessa di Chateux-Blanc.

puPPQ6d.png

E' Randal, come al solito, a far valere il suo intuito quando c'è da cercare qualcosa. La parete dalla quale si è lanciato poco fa per riprendere il suo Annulat è coperta per la maggior parte da edera e muschio, ma gli strani riflessi della luce nella caverna fanno brillare qualcosa al di sotto: poco alla volta strappa via liane ed erbacce infestanti rivelando il segreto della grotta.

5wZaKI9.png

Il mosaico in oro di un lupo stilizzato che conoscete fin troppo bene. Fen'Harel. Non potete non notare come il sinuoso profilo del lupo rassomigli vagamente quello del fu Tiberius, una coincidenza - se così possiamo chiamarla, alla luce dei fatti accaduti - che ha dell'inverosimile. Accanto a questa immagine, il mosaico continua a espandersi verso tutta la parete in forme geometriche e vecchie incisioni, anche se l'umidità e il calore hanno scavato o distrutto molti dei tasselli che lo componevano. Se c'è una storia da raccontare, l'ultima storia di Barusha, è nascosta in ciò che rimane di questa antica opera d'arte.

Spoiler

Cercare, prendete 20 [Randal | Sandrine]: 40 | 26

Ottenete:

  • Cotta di maglia+1 con simbolo di Lalibela [2150mo]
  • Atto di proprietà di un casolare nei pressi di Corissa [2000mo]
  • Giacca di Seta [80mo]
  • Pergamene [livello min]:
    • Ingrandire Persone [25mo]
    • Saltare [25mo]
    • Scudo [25mo]
    • Immagine Silenziosa [25mo]
    • Allarme [100mo]
    • Identificare [125mo]
    • Parlare con le Piante [150mo]
    • Riscaldare il metallo [150mo]
    • Evoca Alleato Naturale II [150mo]
    • Saggezza del Gufo [250mo]
    • Fango in pietra [375mo]
  • Scaglia di Cornotonante x10 [1mo l’una]
  • Anello dei Liberi Cavalieri di Fort Adigrat (protezione +1) [2000mo]
  • Spilla d’oro con simbolo [45mo]
  • Uovo di Drago [2500mo]

 

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sandrine Alamaire

Riesco a malapena a trattenere il respiro, quando mi rendo conto, senza troppe difficoltà, di ciò che abbiamo trovato. 

Ricolloco immediatamente l'uovo nel suo nido di calore, non senza avergli prima alitato sopra un poco di caldo dei polmoni, in un gesto istintivo e curiosamente materno. Senso di colpa? O celebrazione di una vittoria e di un sacrificio?

Mi soffio sulle mani, liberandole da cenere e fuliggine; mi soffermo, così, a guardare il mio volto riflesso sul metallo argenteo, lucido, specchiante del mio bracciale, uno dei pochissimi legami con la mia vita precedente. Mi accorgo di uno sguardo più... vecchio... forse maturo, quasi come se l'ultimo anno e mezzo avesse tracciato un nuovo solco sui miei lineamenti, il contorno a carboncino di una nuova esistenza, sovrapposto alla precedente. 

Mi porto alle spalle di Asvig, che sembra patire ben più delle bruciature subite. Lui, che non si lamenta mai. In cosa l'ho costretto ad imbarcarsi? Possibile che non ne avesse già abbastanza di morte e violenza? Sorprendo me stessa, abbracciandolo con delicatezza da dietro, cingendogli lievemente il collo, per poi dargli un bacio sulla guancia destra: "Grazie, mio Lord. Avete fatto ciò che vi avevo domandato, ed anche più. Avete preso una ragazzina umorale ed inesperta e l'avete condotta in battaglia contro un drago. 

Un drago!

Se e quando vorrete, potrete ritenervi libero da ogni vincolo e giuramento. Se e quando vorrete. 

Ma, qualora desideriate continuare a restare al mio fianco, sappiate che il titolo di cui vi ho investito sarà sempre vostro".

Sposto infine il mio sguardo sul ritrovamento fatto da Randal: è ora di scoprire gli ultimi segreti di Barusha e di Tiberius.

Inconsciamente, sorrido. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.