Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...

Le prime Anteprime di Pathfinder 2e: diversi mostri, la scheda del PG e altro

Pathfinder 2e uscirà in lingua inglese l'1 Agosto 2019, ovvero all'incirca fra una settimana (come vi avevamo scritto in un articolo, invece, la versione italiana dovrebbe arrivare intorno all'Aprile del 2020). Per l'occasione, dunque, la Paizo ha deciso di mostrare alcune anteprime tratte dai due manuali base, il Core e il Bestiario: la scheda del PG, alcuni estratti dalle sezioni per il DM, e le statistiche del Goblin, dello Scheletro, del Gremlin, del Gogiteth, e di numerose altre creature.
Troverete le anteprime infondo all'articolo: per ingrandire le immagini cliccate su di esse. Due versioni ad alta definizione della Scheda del PG, tuttavia, una delle quali progettata appositamente per la stampa, sono disponibili ai seguenti link:
❚ Scheda del PG di Pathfinder 2e colorata
❚ Scheda del PG B/N pensata per la stampa
Per visionare, invece, diverse altre anteprime sui mostri di Pathfinder 2e rispetto a quelle pubblicate in questo articolo, potete visitare questa pagina del sito della Paizo (anche in questo caso, cliccate sulle immagini per ingrandirle).











Read more...

Keith Baker annuncia Project Raptor: un nuovo supplemento per Eberron

Keith Baker, originale ideatore di Eberron, ha annunciato l'intenzione di rilasciare su DMs Guild un supplemento pensato per espandere l'ambientazione per la 5a Edizione di D&D. All'interno di Project Raptor (Progetto Raptor), infatti, nome che al momento identifica questo misterioso nuovo manuale, l'autore vuole sviluppare il mondo di Eberron, andando a presentare regioni mai esplorate fino ad ora. Il supplemento è previsto per la fine del 2019.
Qui di seguito potete trovare la traduzione dell'annuncio ufficiale:
Sempre nella pagina dell'annuncio Keith Baker aggiunge:

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

Vi annunciamo che visto l'arrivo dell'estate le rubriche regolari di articoli e news che vi vengono presentati dalla D'L saranno sospesi fino a Settembre, così da dare allo Staff possibilità di godersi delle meritate vacanze.
Una buona estate e buon gioco a tutti quanti.
Lo Staff D'L.
Read more...
Bomba

Capitolo Dodici - Un bagliore argenteo nel cielo

Recommended Posts

Bjorn Skaldsson (Kalashtar Ardente)

E se fosse l'anima di un guerriero onorevole a cui è stato impedito di raggiungere il valhöllChiedo in risposta ad Oceiros, mettendogli una mano sulla spalla prima di continuare a parlargli con sincerità Probabilmente starai pensando ai loro cari e alla solitudine che proveranno in questo momento: ciò ti fa onore. Ma liberando queste anime gli permetteremo di trovare la pace o di essere riportate in vita da chi le ama: è la cosa migliore da fare. Lasciandole imprigionate non faremo altro che causare loro sofferenza. Una persona di buon cuore: spero solo che Celeste non si approfitti anche di lui, tradendolo e pugnalandolo alle spalle.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Lo sguardo della tiefling divenne particolarmente serio al rifiuto di Celeste, osservandola con una certa attenzione, prima di storcere leggermente il naso e mormorare qualcosa in abissale, ma il tono era visibilmente seccato, tanto da proseguire nella spartizione di quegli oggetti o, per meglio dire, a prendere ciò che più le interessava. Il commento di Celeste non passò inosservato alla stregona che tornò nuovamente a guardarla.
Mh? Cos'è? Adesso trovi l'interesse per me? Pensa alla tua creatura, seppelliscila con Oceiros e dopo ne riparleremo.. Se ne avrò voglia.
Pronunciò quelle frasi con una certa offesa, mentre le mani stavano per andare a toccare quelle anime e la voce di Trull mandò quell'avvertimento, seguita da quella di Bjorn che portarono la stregona a soffermarsi su di esse per qualche istante, allontanando la mano e guardando sia il nano che il nordico.
Oh.. Ma certo.. Non permetterei mai a queste anime di essere utilizzate come possibili armi contro la Xorvintaal.
Disse ironica per lasciarle al suo posto e compiere un leggero inchino per fare qualche passo indietro, prima di dare le spalle ad entrambi e sistemare gli oggetti che era riuscita a prendere in quel momento, squadrando solo successivamente il nano con una certa avidità.
Ricordati di restituirmi il libro una volta che ti sarai divertito..
Aggiunse come ripicca alla sua mancata possibilità di avere quelle anime per sè, prima di passare lo sguardo su Bjorn.
Intorno a me? Ai miei appetiti?
Chiese per tornare a guardarlo con un'aria quasi innocente per poi andare ad indicare il proprio corpo.
Guarda come mi sono ridotta e di certo non era per i miei appetiti... Ma poi.. Proprio tu vuoi parlare di valori e ideali? Dimmi un po', mio caro Bjorn, dove sono finite tutte le tue belle parole che hai detto a questa splendida ragazza? Dovevi accompagnarmi, aiutarmi, amarmi invece vuoi sapere come mi sento?
Una breve pausa, arrivando a mostrare un leggero sorriso.
Odiata, sola e ricca di vergogna.. Sappiamo bene di chi stiamo parlando, mh?
Aggiunse, prima di sistemarsi la propria borsa, socchiudendo un poco gli occhi per il dolore di quelle ferite, arrivando a imprecare in abissale.
Se era per i miei appetiti, a quest'ora non eravamo sicuramente in questo villaggio e farci quasi ammazzare..
Concluse per poi riprendere i propri passi, mentre la coda sferzò l'aria, soffermandosi solamente su Oceiros per rivolgergli un leggero sorriso.
Inutile cercare di convincerli.. Hanno la testa dura, forse più di queste insulse creaturine che abbiamo massacrato.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<Valhöll?>> chiese confusamente, mentre metteva da parte le ultime droghe, quasi non sentendo le ultime parole di Celeste, mentre si alzava in piedi. 

<<Ah, la fede del nord, il Valhalla. Perdonami, non conosco i termini nella tua lingua nativa, ma solo gli adattamenti classici, per così dire. Il discorso su simili oggetti, il loro utilizzo e lo stato di ciò che vi è custodito all’interno è qualcosa di cui non parlo di solito...a parte tutto, di solito non esprimo la mia opinione in tali questioni se non interrogato con tizzoni ardenti, a ben pensarci. >> rispose a Bjorn, senza però farniente per i due ricettacoli: li avesse voluti distruggere avrebbe potuto.

Quando fu con Celeste, cercò un punto vicino alle radici di un albero che fosse leggermente incavato. Il terreno di solito in inverno non è amico delle sepolture, ma si impegnò facendosi forza e sfruttando le ormai inutili case dei puzzi a mo di piccone o di pale improvvisate.

Ottenuto abbastanza spazio, adagiò piano il corpo nella nicchia nella terra nera, lo ricoprì con cura. Poi, sulla terra smossa posò un poco di neve ed un poco di acqua, affinché ghiacciasse il terreno, rendendo più difficile agli spazzini della natura cibarsi del cane. 

Si pulì le mani con un fazzoletto, e soltanto dopo mise sulla spalla della ragazza una mano. Poi iniziò a cercare nello zaino, dove trovò una piccola fiaschetta di liquore. Ne bevve un goccio, poi passò il bicchierino della borraccia alla giovane.  

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

La battaglia contro i piccoli malfattori

Liang si lanciò in battaglia con slancio, ma le forze nemiche erano soverchianti, ancorchè minute. alla fine si trovò pieno di ferite dalla testa ai piedi e completamente esausto. Usò la sua cintura incantata per trovare un minimo di ristoro.

Spoiler

Cintura di cura: 4d8 danni di cura

Dopo lo scontro

Anime dei puzzi, creature del caos e del male: possiate trovare requie tornando nel circolo dello spirito. Finita la sua preghiera Liang si dedicò alla divisione del bottino. Quelle anime non sono nostre, usarle sarebbe ingiusto. La cosa giusta da fare è liberarle. Trull, ti ringrazio per aver pensato all'incolumità di lady Nicolette.

Il saluto al fedele seguace

Balto, ti abbiamo conosciuto per poco, ma sei stato un compagno leale e coraggioso per Celeste. Che tu possa riposare. Addio.

Gli Elfi

Salve, figli della foresta. Giungiamo da voi dopo una battaglia dura, in cerca di aiuto e consiglio contro la Regina del Gelo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

x Trull

Spoiler

//Zhuge non ha indicato l'uso di alcuna cura su Trull, pertanto non tengo conto dei d8 indicati a questo scopo.

Percentuale 26 RIUSCIUTO

Nicolette diede il suo permesso Mi sembra un'ottima idea, messer Trull. Proceda pure disse la voce della donna, come una carezza sulla barba del nano Oh, che solletico! trillò la voce di Nicolette quando il nano assicurò il meccanismo all'elsa. L'applicazione del veleno procedette senza alcun intoppo: le mani del nano furono ferme come pietra La ringrazio infinitamente della premura disse infine la voce femminile della spada

x Bjorn e Oceiros

Spoiler

Bjorn sinergia Diplomazia +3+14=17 SUCCESSO

Oceiros Diplomazia +13+2+20=35

Il comandante dei grugach spalancò gli occhi alle parole dei presenti Conoscete Sven? Avete sterminato uno dei villaggi di quelle creature ripugnanti? chiese con crescente stupore, per poi guardare Bjorn e Trull Portate molte notizie, stranieri disse facendo un cenno con la mano ai suoi uomini, che abbassarono le armi Seguitemi disse invitando il gruppo a seguirlo lentamente Bjorn disse Emercuryadar rivolgendosi a lui Grazie ancora per prima disse ricordando al nativo dei Fiordi l'aiuto per le ferite subite.

I grugach erano circa una quarantina, in gran parte maschi. A differenza di Ariabel erano leggermente più bassi ed esili, con i capelli che tendevano a tonalità più scure. Essi sembravano meno civilizzati rispetto alle altre culture cui erano stati abituati: vestivano di abiti ricavati dalla pelle di animali, molti di loro portavano cappucci e la maggior parte di loro portava archi corti. I membri di quella piccola comunità nomade squadrarono con sospetto i nuovi venuti, che vennero condoti all'interno della tenda più grande, montata su uno scheletro di struttura fatto in legno, che all'occorenza poteva essere rapidamente disassemblato. All'interno, su uno stuolo di pelli che fungevano da tappeti, era seduto un anziano grugach dai lunghi capelli grigi e dagli occhi chiarissimi

Il capotribù dei grugach

Spoiler

image.thumb.jpeg.d510ff0e60a02eabb7b12945cdb63350.jpeg

Il mio nome è Gildiral Moonsong si presentò, rimanendo tuttavia seduto a gambe incrociate Mi è stato riferito poco fa che il passo di Huruk-Rast è stato riaperto, che voi giungete qua dopo una battaglia con la feccia dei folletti di questa foresta e che volete raggiungere la cima della montagna per riportare in vita la Protettrice del Nord Emercuryadar fece un passo avanti e Gildiral lo fissò Capisco annuì, per poi rivolgersi agli ospiti Sedetevi disse Se volete raggiungere la cima di Monte Impervio dovrete innanzitutto superare gli uomini della Regina del Gelo. In questo io posso aiutarvi spiegò il grugach I miei uomini, il meglio della nostra tribù nascosta nel cuore della foresta, hanno combattuto le forze esterne nel corso degli ultimi tempi e conosciamo una strada che vi permetterebbe di superare il grosso delle loro forze. Anche essa presenta dei rischi, ma certo minori che non uno scontro frontale con i servi della Regina del Gelo. Io posso fornirvi tale informazione, ma essa un prezzo disse In cambio richiediamo, al termine della guerra del nord, l'indipendenza di questa area boscoso come territorio di proprietà dei grugach. Immagino bene che voi non siate sovrani o ambasciatori disse Ma se avrete alleati potenti come Anzalisilvar, allora potete far valere la nostra richiesta tramite costoro, una volta che la Regina sarà stata sconfitta. Accettate? a discapito della risposta, comunque, Gildiral continuò Tuttavia siate consci che, superato anche il primo ostacolo, dovrete scalare una montagna il cui nome non è stato dato a caso e che, in cima, probabilmente vi sono altre forze a difesa. Ma su di esse non ho modo di darvi informazioni.

Il capo dei grugach si interruppe quando un fruscio delle tende anticipò l'arrivo di una statuaria mezzelfa alta circa un metro e settantacinque, dai lunghi capelli corvini sciolti e con indosso una pesante tunica in pelle di lupo. A discapito delle sue origini non pure, sembrava più elfa che umana. I penetranti occhi verdi della donna saettarono tra i presenti, fino a puntare sul kalashtar Bjorn? Chiese per poi lanciare un'esclamazione quando lo vide Bjorn! La mezzelfa, senza troppi fronzoli, lo raggiunse per poi stringerlo in un breve ma intenso abbraccio che portò alle narici dei presenti l'odore di aghi di pino della femmina Come stai? Che cosa ci fai qui? Chi ti ha ridotto così? chiese notando le ferite sul kalashtar. Si zittì quando venne raggiunta dall'occhiataccia di Gildiral Tiana... il capotribù, tuttavia, non si lasciò andare a rimproveri, quasi a non voler spezzare l'armonia di quel momento. Rivolse quindi di nuovo il suo sguardo agli stranieri, in attesa delle loro parole.

Tiana la mezzelfa

Spoiler

image.jpeg.ef4d4cf2aeefafa13653aa336937e58f.jpeg

x tutti, riepilogo delle condizioni del gruppo

Spoiler

Riepilogo cure

Oceiros 19 DANNI

Trull 24 DANNI

Emercuryadar 18 DANNI

Bjorn 17 DANNI

Zhuge 17 DANNI

Seline 10 DANNI

Celeste 7 DANNI

 

Riepilogo danni del gruppo (contando già il riposo per la notte in corso, sia per i danni fisici che alle caratteristiche)

Emercuryadar - 61 danni, 4 a For

Bjorn – 31 danni, 3 a Des

Celeste – 25 danni, 1 a For, 3 a Cos

Oceiros - 9 danni, 1 a For, 4 a Des

Seline – 14 danni, 1 a Des

Trull – 40 danni, 2 a For, 1 a Sag

Zhuge – 18 danni, 2 a Des, 3 a Sag

Yunisha – 12 danni

x tutti

Spoiler

Checkpoint nella notte tra l'8 e il 9 febbraio con il passaggio della notte e la ripartenza il giorno successivo. Nella notte tra il 7 e l'8 fornirò tutte le informazioni necessarie tramite i png in base alle domande che verranno poste.

 

  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

Rimase pensieroso a lungo, mentre parlava l’elfo. Era il caso di andarci con i piedi di piombo. Si sedette composto.

<<Vi ringrazio per l’ospitalitá, ma il vero ringraziamento è per ciò che riuscite a fare da tempo contro le forze della crudele Regina.>> disse allargando le braccia e sorridendo. 

<<Permettetemi di chiedervi però alcune cose: codesto territorio che vorreste diventasse vostro, sapete già se appartiene a qualcuno? Avete avuto screzi con costui, se esiste?>> chiese incuriosito ed un poco inquisitorio. Il tono comunque cercava di non sembrare una accusa. 

Sbadigliò un poco dopo aver parlato, portando la mano alla bocca e chiedendo immediatamente scusa.  

La violenza della notte e della prima mattina sembrava star alla fine colpendo.

<<Inoltre, quali sono le forze che avete incontrato della regina? Hanno comandanti? E soprattutto, sapete perché custodiscono questo luogo così attentamente?>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

La tiefling seguì il gruppo di elfi insieme al resto del gruppo per addentrarsi nella grossa tenda e sedersi tranquillamente sulle pelli di animali, ancora leggermente dolorante per la battaglia con i puzzi, mostrando una leggera smorfia di dolore nel momento in cui il suo corpo iniziò a rilassarsi. Ascoltò le parole dell'anziano del villaggio, ma niente pareva interessarle a parte nemici da uccidere e il raggiungimento dell'obiettivo, la richiesta del patto la lasciò tranquillamente gestire al resto del gruppo, mentre cercava di sistemarsi con cura.
Bene.. Quindi dobbiamo uccidere i servi della regina e quest'ultima, poi riportiamo in vita Anzalisilvar e vi lasciamo stare dentro questo bosco.
A marcire..
Schietta nel dire, sollevando un poco le spalle, mentre la coda si smosse un poco su quelle pelli, prima di ascoltare le successive domande di Oceiros e quindi tornare ad osservare l'anziano del villaggio per avere ulteriori risposte.
Mi pare che si era parlato di giganti del gelo se non erro..
Replicò la tiefling, cercando di ricordare le parole precedentemente ascoltate alla riunione dell'intera compagnia in quella locanda in cui più di una separazione fu fatta.

All'ingresso della mezzelfa di nome Tiana, la tiefling sollevò leggermente il sopracciglio destro nell'osservare i suoi modi di fare e la sua vicinanza con Bjorn, prima di sentire una fitta alla testa e portarsi velocemente la mano su di essa.

C-che diavolo vuoi adesso? Te ne sei stata in disparte sinora..
...

Oh.. Capisco.. Vuoi che gli rovini la piccola rimpatriata? Potrebbe essere divertente..
...
Quanto adoro queste tue sensazioni, ci devi convivere cara, devi riuscire a fartele scivolare addosso.. Bjorn è un uomo libero oramai, fiero dei suoi "ideali".. E poi non l'hai detto tu che sarebbe andato tutto bene con il tuo amato?
Sollevò lo sguardo con un sorrisetto sulle sue labbra nell'osservare la coppia del nordico e della mezzelfa.
Oh.. Bjorn.. Non mi avevi mai parlato di questa Tiana.. Chi sarebbe?
Chiese per poi alzarsi con un'altra leggera smorfia di dolore.
Se sapevo che era una persona così importante, potevamo invitarla al nostro matrimonio.. Non credi? O magari poteva essere presente durante la nascita di nostro figlio a Firedrakes.. Mh?

Proseguì nel dire, passando lo sguardo su Tiana e sorridendo amabilmente per porre un leggero inchino.
Seline, mia cara, piacere di conoscervi.. Una tiefling in difficoltà che è stata salvata da questo gentiluomo e direi alquanto desiderata..
Pone qualche passo in avanti per cercare di avvicinarsi proprio al fianco del nordico e portare entrambe le braccia dietro la schiena per osservare meglio la mezzelfa dal basso verso l'alto, vista la differenza d'altezza tra le due.
Come l'avete conosciuto, se posso saperlo?


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Skaldsson (Kalashtar Ardente)

Bjorn fece un cenno del capo a Emercuryadar quando lo ringraziò per le cure che gli aveva fornito, seguendo poi gli elfi all'interno dell'accampamento. Chissà se conoscono veramente Tiana... Come se la starà cavando? E Argentia? Si sarà ripresa? Gli elfi dell'accampamento dimostrarono la stessa ospitalità delle guardie che li stavano scortando: li osservavano con sospetto, ma si aspettava una simile reazione. Entrò quindi nella tenda, curioso di vedere il loro capo: probabilmente sarebbe stato più simile ad uno degli jarl guerrieri che ad uno dei politici del sud. Ciò che lo trovò non lo deluse: certo, non era un poderoso guerriero, ma neanche un giovanotto gracilino e svenevole come Derbel. Era l'anziano della tribù, probabilmente scelto per la sua saggezza. Bjorn fece una riverenza con il capo, in segno di rispetto verso l'uomo, e ascoltò la sua offerta: non gli sembrava particolarmente onerosa o pesante da sostenere. Probabilmente questi territori appartengono ad uno degli Jarl locali. Sapreste dirmi chi sia il signore di questa zona? Chiese dopo aver risposta ad Oceiros, voltandosi verso l'anziano elfo. E ciò che vide lo fece trasalire dalla sorpresa: davanti ai suoi occhi era apparsa Tiana, ancora più bella dell'ultima volta che l'aveva vista. Lei sembrava esserne altrettanto sorpresa e si lanciò verso le sue braccia per stringerlo, facendogli spuntare un sorriso sul volto. Quel calore genuino e spontaneo era qualcosa che non provava da mesi, ormai. 
Ma, come sempre in quei giorni, il momento venne rovinato da Evelynn. La tiefling si avvicinò, mostrando un'improvvisa gelosia verso Bjorn dopo che aveva parlato in maniera fin troppo eloquente con Celeste per due giorni. La guardò con sprezzo, ma non riuscì a nascondere una certa tristezza sul suo volto: stava usando la relazione che aveva avuto con Seline contro di lui, senza nessuno scopo oltre a quello di farlo soffrire. Lei era una delle vittime di Maverick. Disse lanciando uno sguardo a Tiana, facendole cenno di non preoccuparsi, prima di continuare a parlare a Seline con maggior furore Lei stava fuggendo da Firedrakes per provare a rifarsi una vita mentre tu mi tradivi con una persona che ritenevo amica. Avresti voluto che la invitassi anche quando abbiamo litigato? O magari volevi che assistesse ai tuoi rapporti con la tua cara donna, che mi hai sventolato davanti agli occhi per due giorni? Concluse storcendo la bocca, lasciando Tiana per abbassarsi e sussurrare qualcosa alle orecchie della tiefling.

Seline

Spoiler

Non osare mai più nominare la mia relazione con Seline, p*ttana infernale. Fai quello che vuoi, portati Celeste a letto, urla davanti a tutti che mi hai tradito... Ma non sputare su quella relazione. 

Guardo quindi imbarazzato i suoi compagni, conscio di aver fatto una scenata in mezzo alla tenda del capo. Scusatemi: è meglio che mi allontani. Almeno riuscirete a discutere tranquillamente. Jarl Moonsong, sappia che farò comunque in modo che l'impegno della sua tribù e il vostro coraggio venga eternamente ricordato in tutto il Nord. Fece quindi un altro inchino al capo e uscì dalla tenda, nascondendo appena in tendo una lacrima che gli rigava il volto. Come può essere tanto crudele? Questa situazione non può continuare: Seline non starà bene a vedere tutto questo. Devo fare qualcosa per far svanire l'interesse di quella donna nei miei confronti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Eroe? Svegliati dai... Pfff... Schifosi puzzi... Sù coraggio... Sù... Celeste diede un calcetto o due ad Eroe... Mmm? Cosa? Dove siamo? Buongiono principessa, dormito bene? Abbiamo raggiunto i grugach e ci stanno accogliendo. Quanto... Quanto sono stata a terra? Non troppo, dopo che ti sei assorbita gli acidi e le droghe pesanti è passata la notte ed ora siamo al giorno dopo. Oh i puzzi sono stati sterminati, tu hai delirato come una pazza e... Balto? Dovresti... Ricordartelo... Lo abbiamo seppellito io ed Oceiros... Eff... Senti... Procediamo ok? Abbiamo molto a cui pensare... 

G-grazie per l'ospitalità. Disse cercando di comporre un sorriso su quel volto ferito. L'elocatrice osservò bene l'organizzazione degli elfi nomadi, notando anch'essa che il gruppo stava venendo esaminato con diffidenza. Potremmo passare più tardi a chiedere qualcosa sulle loro usanze. Sì! Mi piacerebbe molto sai. Sono un'etnia molto differente da quella di Ariabel, inoltre è la prima volta che abbiamo a che fare pacificamente con delle tribù nomadi. Una volta giunti dinanzi al capotribú, al momento delle presentazioni l'albina non poté che ricambiare. Il piacere è nostro Moonsong, la ringraziamo per averci accolti. Io sono Celeste, un'avventura girovaga. Dopodiché ascoltò le parole dell'elfo. I servi della Regina stanno presidiando la tana di Anzalisivar... Oceiros ha chiesto bene... Perché? Forse perché semplicemente vogliono tenere le spoglie lontane da chiunque? Shh... Ascolta. Quando Moonsong accennò alla restituzione delle terre una volta terminata la guerra, Celeste ebbe l'istinto di giurare dinanzi a lui quel patto... Ma... Stai ricordando ciò che Bjorn ti disse vero? Eff... Non lo fece... 

Fu una sorpresa l'arrivo di quella mezz'elfa per altro conoscente di Bjorn. Tiana... Ho già sentito questo nome... Me ne parlò lui giorni dopo che ci conoscemmo.. Erano in buoni rapporti... Bhe lo sono ancora... Ciò che la sorprese, però... In maniera allucinante, fu la reazione di Evelynn alla mezz'elfa. Sgranò ambo gli occhi, persino quello cui a lato era stato ferito riaprendo, così, il taglio e lasciando che qualche gocciolina di sangue nero le scivolasse sul volto. Bhe Celeste... Ecco qui la tua risposta... Ci tengono proprio a te... Per loro sei speciale... Io... Io... No... Okay... Okay... Bisogna... Solo... Parlarne... Solo... Sì... 

Tutt'altro... Alla glantriana si accesero gli occhi di scatto parendo quasi incandescenti, facendo sparire come di consueto ogni traccia dei dettagli dell'occhio se non il colore celeste. Si avvicinò ai due con espressione gelida, ascoltando nel frattempo il guerriero del nord che ribatteva all'abissale... Celeste cosa vuoi fare?? Arrivata alle spalle della tiefling Celeste la afferrò per un braccio per poi girarla in sua direzione. Con la mano destra schiaffeggiò una volta il volto di Seline, senza imprimere troppa forza, ma lasciandole certamente il segno. Non hai un minimo rispetto per nessuno, vero? Più tardi io e te discuteremo... Adesso vedi di fare la brava... Gli occhi dell'elocatrice si sbollirono... Guardò il nordico e la mezz'elfa con sguardo affranto... L-le m-mie... Più umili scuse... Madamigella Tiana... Disse chinando il busto in segno di scusa... È un piacere conoscerla... Bjorn mi aveva parlato di lei molto bene. Sono contenta di vedere che abbiate raggiunto il nord senza problemi. Disse mostrando un sorriso un po' spento... Poi fece qualche passo indietro lasciando al Nordico il suo spazio e tenendo sott'occhio l'abissale... Senza... Parole... Per tutti i Divini... Non è finita qui... 

 

Edited by Organo84
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Maverick.. Maverick..
Mormorò un poco la tiefling, portandosi la mano sul mento e fingendo di riflettere sulla cosa, come se realmente le interessasse.
Non mi dice niente questo nome
Disse infine per tornare a guardare Bjorn e ascoltare le sue successive parole, guardandolo con un'aria perplessa come una finta tonta che non sta comprendendo le parole del nordico, prima di abbassarsi e sussurrarle le successive parole.
Oh.. Quindi è questa la considerazione che hai della sottoscritta..
Se ne uscì con quelle parole per sollevare leggermente il mento.
Non c'è bisogno di parlare a bassa voce, sai? Mi dispiace tanto se la sottoscritta ha creduto alle t.. rgh..
Le parole si bloccarono per far sì che la mano tornasse sulla fronte della tiefling, provocandole un'altra espressione di dolore.
Zitta.. Adesso basta..
... Pensavo volessi esprimere la tua invidia..
No.. Lascialo stare, non è più affare mio e ancor meno affare tuo.. Gli ho detto che sarebbe andato tutto bene, gli ho detto che sarebbe stato meglio senza di me.. Adesso vedi di tornare al tuo posto.. D'altronde a cosa ti serve tutto questo?
Tsk.. Come vuoi te.. Se ti interessa tanto che il nordico si vada a sollazzare con la mezzelfa..

NON... mi interessa.. Torna a..

PAF!
Quel ceffone da parte di Celeste zittì totalmente la sua mente, facendole mettere la mano sinistra sulla guancia appena colpita, prima di mettere a fuoco con gli occhi scarlatti colei che era arrivata a metterle le mani addosso. L'espressione, inizialmente sorpresa, iniziò a divenire infastidita e con quello sguardo fisso sull'elocatrice, senza proferire nessuna parola e accompagnando tutto da un lungo silenzio.
Lasciò che Bjorn se ne andasse quindi, volgendo uno sguardo veloce verso Tiana, prima di tornare su Celeste e sugli elfi presenti in quella grande tenda. La mano continuò a tenersi la guancia, prima che le labbra della tiefling tornarono a schiudersi.
Diolt kx ufuas nadtiod jxykazzais usw gio naqq jug

Spoiler

"Toccami di nuovo senza permesso e pagherai" Abissale.

Sibilò quelle parole verso Celeste, prima di allontanarsi da questa e tornare in posizione seduta con una certa nonchalance per ascoltare il seguito di quella riunione, come se nulla fosse successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Incontri e domande

Liang fu felice dell'amichevole accoglienza avuta dagli Elfi. Una volta arrivato nella tenda principale, saluto l'anziano nella sua lingua: Isqa vinya, Gi suilon! (Sapiente, io ti saluto). Il mio nome è Zhuge Liang, della terra del Katai. Come il mio compagno, il pragmatico Oceiros, ha già puntualizzato, abbiamo bisogno di aiuto e informazioni. Avete mappe o informazioni sui passaggi e le asperità della montagna? Il nostro viaggio verso la vetta deve essere rapido e relativamente sicuro, se vogliamo riuscire nella nostra impresa. Il discorso dell'arcanista fu però interrotto dall'arrivo di damigella Tiana e dalle reazioni di Bjorn e compagnia. Pare che i nodi vengano al pettine... Meglio tenere d'occhio Seline. Dopo essersi presentato con un inchino alla giovane mezzelfa, Liang attese che il saggio capo degli elfi fornisse nuove informazioni.

Chiedere aiuto

Liang preparò il cerchio magico nella neve. Lady Nicolette, la vostra magia mi è necessaria per oggi. Non abbiamo il tempo di aspettare che le nostre ferite si rimarginino da sole... Ci serve aiuto. Completato il segno, l'orientale richiamò le sue energie arcane pronunciando parole di conoscenza e potere. Terminò la sua invocazione con un nome: Ninfa Lorelai. Quando la luce dell'evocazione si spense, Liang parlò. Finalmente vi rivedo, dea dagli occhi di cielo. Per quanto il mio cuore sia gioioso nell'avervi qui, non vi ho convocato solo per questo, ma per un momento di grave crisi: io e i miei compagni abbiamo combattuto una malvagia tribù di folletti dei boschi, simili a quelli che infestavano le foreste vicino a Lagocristallo. A seguito delle ferite riportate, la nostra missione rischia di essere ritardata, mettendo in pericolo innumerevoli persone. Potete aiutarci con le vostre arti mediche, mia dolce signora?

xDM

Spoiler

Liang usa lesser spirit binding.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

Tiana rimase in un silenzio imbarazzato, arrossendo prima delle parole di Bjorn. L'atmosfera si fece quindi fredda nella stanza, dopo la breve schermaglia verbale tra i due cui seguirono lo sganassone di Celeste e l'uscita dalla tenda di Bjorn Il piacere... è anche mio rispose la mezzelfa nei confronti di Celeste, quindi chinò il capo in direzione del capotribù Con permesso per poi uscire ella stessa.

Tornando a noi disse Moonsong L'area a cui faccio riferimento è sotto il controllo dello jarl di questo feudo, Siggard Jorulfsson, che al momento si trova a nord con i suoi uomini per fronteggiare gli eserciti della Regina del Gelo. Non ho avuto screzi con lui, anzi i rapporti sono piuttosto buoni per trattarsi di umani spiegò il grugach I suoi feudatari cercano quantomeno di non esagerare nel tagliare legna, ma è interesse mio e del mio clan fare in modo che ciò cessi. Essi possono rifornirsi dai boschetti più distanti e riconoscere la podestà della Foresta di Yndlir a noi grugach, che potremmo finalmente avere una nostra patria disse battendosi una mano sul petto.

x Zhuge

Spoiler

Liang, caro la voce di Nicolette raggiunse la mente del mago Non credo mi possa sentire, vediamo... no, nessuna reazione disse con il suo tono capace di evocare immagini di concupiscenza e romanticismo Voglio solo metterti in guardia. Se accettiamo di aiutare questo elfo, dovremo fare i conti con il fatto di mantenere la parola data disse I suoi gesti mi sembrano molto marcati, come di chi sia disposto a tutto per il suo obiettivo. Non credo potremmo semplicemente cercare di fregarlo.

Sulle forze nemiche è difficile fare una stima rispose Gildiral Principalmente sono giganti, di solito in gruppi dai sei ai dieci, con due o tre lupi invernali con loro. Di bugbear se ne vedono di rado, fanno fatica a stare troppo all'aperto. Ma non che questo sia un bene, i giganti sono nemici terribili. Ad ogni modo per ognuno che abbattiamo, un altro giunge da Lòrien. Stiamo cercando una guerra di logorazione, ma al momento non sta ripagando disse il capotribù, stiracchiando le spalle Sul motivo per cui custodiscano il rifugio di Anzalisilvar e il suo corpo, posso solo ipotizzare come farebbe uno stratega: per evitare proprio gente come voi. Non sono un sacerdote, ma so bene che esistono poteri che potrebbero riportare in vita anche una creatura maestosa come la Protettrice del Nord. Ma per fare ciò è necessario almeno un pezzettino del corpo Emercuryadar sbuffò, annuendo con il capo, quindi Gildiral proseguì E quale luogo migliore per difenderlo se non la cima invalicabile di un monte?

Il drago d'argento disse la sua Anche se cercassero di bruciare o fare a pezzi il corpo di mia madre, essa era talmente imponente che ci vorrebbe almeno un anno per sbarazzarsi in sicurezza di ogni singolo osso o scaglia.

Il che ci riporta alla questione principale: se decidete di appoggiare la mia causa, posso assicurarvi un passaggio sicuro oltre la prima schiera di nemici. Il passo montano che abbiamo trovato vi farà superare il grosso dell'esercito, ma non vi esulerà dal dovervi ingegnare per scalare il monte. Inoltre il grugach aspettò un attimo prima di pronunciarsi Si dice che uno spirito maligno popoli quella zona del Monte Impervio, motivo per il quale anche i servi della Regina del Gelo non vi si avvicinano. Ma credo preferiate la possibilità di affrontare un unico nemico alla certezza di affrontarne molti, no? chiese infine. Moonsong fece un cenno con la mano Per stanotte potrete dormire qui da noi, ma domani smonteremo il campo e ripartiremo per tentare nuovi assalti. Per allora dovrete aver preso la vostra decisione

Fuori dalla tenda, Bjorn venne raggiunto da Tiana. La mezzelfa si avvicinò al kalashtar Io... ti chiedo scusa se sono stata invasiva disse, tentennando prima di appoggiare una mano sulla spalla del nordico. Il suo tocco era delicato come egli ricordava Come stai? la mezza grugach sospirò Scusami... lo sto facendo di nuovo la donna scosse la testa, per poi sollevare lo sguardo e puntare i suoi occhi verde smeraldo su Bjorn E' che... mi fa piacere vedere un volto amico. I grugach qui non mi trattano male, ma non mi trattano nemmeno come una di loro. E Argentia... non ce l'ha fatta, è stata catturata durante una delle incursioni e lei era l'unica persona che non mi giudicasse per quello che avevo passato. Insomma... non è che la mia vita sia andata poi così bene da quando ci siamo parlati l'ultima volta si morse le labbra.

Il momento di silenzio tra i due fu interrotto quando Zhuge uscì dalla tenda, tracciò alcuni segni a terra ed evocò una stupenda ninfa dai lunghi capelli corvini e splendidi occhi color cobalto, vestita con un leggero abito di seta, la quale sbattè le palpebre vedendo il mago della fenice Zhuge.... disse per poi frizionarsi le braccia Ma qui si gela!! esclamò per poi tracciare con le mani i gesti che evocarono un incanto contro il freddo. La ninfa sospirò, per poi avvicinarsi all'uomo del katai e passare la sua mano destra sul suo volto esotico Che scherzi mi combini? chiese per poi avvicinarsi maliziosamente e scambiare con egli un lungo bacio carico di passione. La ninfa si appoggiò con il suo fisico, le forme voluttuose che premetterò contro il corpo del mago. Lorelai si staccò, facendo una smorfia con la bocca Devi fare attenzione quando convochi gli spiriti, non a tutti piace essere richiamati senza un minimo preavviso. E se in quel momento fossi stata a farmi il bagno nuda? E se stessi tenendo per mano Sophia sul ciglio di un lago? chiese inarcando un sopracciglio. Nonostante il rimprovero, però, Lorelai prese a cuore le parole di colui che l'aveva resa madre Non ho molto a disposizione, mio dolce ramo di bambù disse Ma farò quello che posso la ninfa controllò le condizioni del gruppo e, dopo aver ricevuto da Emercuryadar un accorato appello ad occuparsi prima degli altri, essa riversò gran parte del suo potere su Celeste e Trull, prima di lenire alcune delle ferite del mago. Alla fine essa si rivolse nuovamente a Zhuge Se i nemici di cui parlavi sono puzzi mi spiego perchè eravate ridotti così male. Comunque, già che ci siamo... che ne dici di passare la notte assieme? chiese maliziosamente Ho diritto a un pagamento, se non erro... e Sophia è al sicuro, ovviamente. E' con Veldrada quindi face un cenno verso Bjorn e Tiana Loro potrebbero partecipare quindi si voltò verso di loro Volete unirvi anche voi? Lorelai aggrottò la fronte fissando Bjorn, per poi dare un colpetto di gomito all'uomo del Katai Ma sbaglio o è lui quello scelto proprio da Veldrada?

All'interno della tenda, gli avventurieri avrebbero potuto notare una vena pulsare sulla tempia di Gildiral.

x tutti, riepilogo condizioni del gruppo

Spoiler

Riepilogo cure di Lorelai

Celeste – 3 a Cos

Trull – 19 DANNI

Zhuge – 9 DANNI

 

Riepilogo danni del gruppo (contando già il riposo per la notte in corso, sia per i danni fisici che alle caratteristiche)

Emercuryadar - 61 danni, 4 a For

Bjorn – 31 danni, 3 a Des

Celeste – 25 danni, 1 a For

Oceiros - 9 danni, 1 a For, 4 a Des

Seline – 14 danni, 1 a Des

Trull – 21 danni, 2 a For, 1 a Sag

Zhuge – 9 danni, 2 a Des, 3 a Sag

Yunisha – 12 danni

x tutti

Spoiler

Checkpoint (preannunciato) nella notte tra l'8 e il 9 con la decisione del gruppo (a maggioranza relativa) circa il percorso scelto e il passaggio al giorno successivo. Scadenza valida anche per la partecipazione di Zhuge e Bjorn all'offerta di Lorelai.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Autocontrollo

Il mago d'oriente ascoltò le parole della ninfa dagli occhi azzurri. Abbiamo altre priorità, non posso pensare al piacere carnale, pensò, concentrandosi sulla missione.  Però sarebbe una esperienza molto interessante... Ripensò, rimirando le voluttuose forme di Lorelai e Tiana. No, no, no, missione! Missione prima di tutto! Tripensò, guardando verso Bjorn. Certo che nella mia vita da incantatrice halfling lo avrei trovato un bel bocconcino... E anche quando ero un bardo spellscale... Concesse. Mia cara Lorelai, sarebbe più opportuno andare a discutere di queste cose in altra sede... Allontanandosi rapidamente dalla tenda principale, Liang indicò la spada lunga che pendeva al suo fianco. Dimenticavo di fare le presentazioni: Lady Lorelai, questa è Lady Nicolette, chierica e psicologa di Garnia. La sua anima è stata, per qualche misterioso motivo, legata a questa lama. L'abbiamo trovata all'asta nella città dei nani, così io e il buon Trull, con il recalcitrante aiuto di Flurio, abbiamo deciso di aiutarla a liberarsi. Avete mai sentito di storie simili a questa, mia saggia signora? Mentre aspettava la risposta della ninfa, Liang ne approfittò per presentarla al nuovo membro del gruppo. Oceiros, ti presento Lorelai di Lagocristallo, ninfa e madre di mia figlia. Lorelai, costui è Oceiros, maestro di arti marziali e spirituali.

Finire le presentazioni

Liang aspettò di essere nella sua tenda prima di eseguire l'ultimo incanto della giornata. Ora, dolce Lorelai, c'è un'altra persona che vorrei conosceste. Usando le sue capacità magiche, l'orientale chiamò il nome della Gloura Emmara. Lady Emmara, vi convoco questa volta per due motivi: viaggiando per queste terre nordiche il nostro gruppo ha subito ferite molto gravi, e la vostra sapienza potrebbe esserci molto utile, con un giusto compenso. Secondariamente, desideravo presentarvi alla qui presente Lady Lorelai, ninfa di Lagocristallo, figlia del popolo fatato come voi.

xDM

Spoiler

Liang usa il secondo lesser spirit binding.

 

Edited by Nightmarechild

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oceiros

<<Se è così, capo Moonlight, non vedo perché non dovremmo caldeggiare la vostra richiesta.>> fece spallucce, sorridendogli. Solo dopo gli tese la mano, per suggellare la questione. 

<<Mi pare che siamo tutti d’accordo, no?>> disse guardando coloro che erano rimasti lì. Il siparietto di poco prima non gli era piaciuto molto, come neppure a Metatron che, appena poté si alzò in volo.

<<Se mi riposassi ora e poi dopo una cena mi forzassi di nuovo a dormire forse potrei curare più persone...>> si ritrovò a pensare, mentre raggiungeva gli altri fiori, al momento non notando neppure la ninfa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bjorn Skaldsson (Kalashtar Ardente)

Tiana raggiunse il guerriero fuori dalla tenda, mettendogli una mano sulla spalla prima di guardarlo contrita con i suoi splendidi occhi smeraldo, annunciandogli terribili notizie. Oh... Mi dispiace: speravo che almeno tu fossi riuscita a trovare la felicità che cercavi. E che ti saresti meritata. Disse il guerriero guardando la mezzelfa rattristato, abbracciandola nuovamente. Il loro momento di silenzio venne però interrotto dall'arrivo di una delle ninfe di Lagocristallo, a quanto pare evocata da un rito usato da Zhuge. Bjorn si staccò dall'abbraccio e osservò sorpreso la ninfa, non attendendosi di trovare una delle fate della Corte di Veldrada in mezzo alle sue terre. Si sarebbe atteso ancora meno la successiva proposta della ninfa, che riguardava anche lui e Tiana. Guardò la mezza grugach leggermente imbarazzato, provando a scusarsi con la donna Io e Tiana siamo conoscenti... Non penso che lei... Beh, insomma, non mi pare... Fortunatamente, bastò il buonsenso Zhuge a salvarlo, nonostante gli avesse visto lanciargli degli sguardi parecchio strani. Che avesse pensato... L'uomo del Katai si allontanò quindi con la ninfa, lasciandolo nuovamente solo con Tiana. Non sapeva come reagire: aveva paura che quel discorso avesse spinto troppo in là l'argomento. La ninfa era bella, questo era innegabile, e ricordava ancora il piacere provato a Lagocristallo, ma non credeva che Tiana sarebbe stata d'accordo con quella nottata. È l'ultima cosa di cui ha bisogno, visto la sua situazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

L'atmosfera non era delle migliori... E Celeste purtroppo non aveva dato l'impressione che avrebbe voluto... Ma dannazione... Seline l'aveva fatta proprio imbestialire. Al punto tale da farla pentire... Celeste dopo che l'abissale tornò seduta si guardò la mano destra con rammarico... Eroe... Ho avuto un altro colpo di testa... Io... Sono davvero imperdonabile... Con la violenza gratuita non si risolve nulla è vero... Ciononostante... Devo dire che non hai fatto male... Lo dici solo perché non la sopporti! Abbiamo delle regole... Le seguiamo per tutti... Eh... Uff... Dico solo che Seline... Od Evelynn... Non so chi fosse tra le due, ha esagerato... Sembra quasi che non gli importi di chi gli stia attorno. Gli parlerò... Come parlerai a Bjorn? Anche lui era in lista ti ricordo... Ci sto... Lavorando... 

L'elocatrice rimase in piedi ad ascoltare la risposta del capotribú alle domande dei suoi compagni, nel mentre constatava che Bjorn era effettivamente uscito dalla tenda. Si passò una mano sulla ferita sgocciolante sul suo volto per pulirsi. Oceiros alché cercò di chiudere la questione nella maniera più amichevole possibile. B-bhe... Mi sembra il minimo... Se le ragioni sono quelle che ci avete appena enunciato, così come i rapporti che avete con questo jarl sono sicura che Siggard sarà disponibile a cedervi le terre. Appoggerò volentieri la vostra causa. Il discorso poi si spostò sul pericolo incombente. Giganti... Dovremo affrontarli in ogni caso. Sembra che ai draghi della Xorvintaal piaccia avere nei propri ranghi questi colossi... Stupidi e pericolosi. Non conosciamo i giganti del ghiaccio, potrebbero essere più pericolosi di quelli affrontati alle Colline Cremesi. Bhe Furia Bianca, dovrai affilare la tua ammazza giganti come si deve allora... Te l'ho detto che non mi piace essere chiamata così... Quando venne nominato lo spirito maligno, alla ragazza dal sangue nero gli si gelò il sangue. U-uno sp-spi-spirito maligno? Ehm ecco... Non so niente di spiriti... C-come... Come si affronta uno spirito? Chiese a tutti i presenti con sguardo misto tra imbarazzo e lieve timore... 

Uh? Ci conosciamo? Chiese alla ninfa evocata dal mago della fenice... Lorelai... Se non sbaglio... Ti ringrazio enormemente per l'aiuto che ci stai offrendo. Grazie anche a te Zhuge. Non pensavo di essere così malridotta. Disse sorridendo solarmente e chinando il capo in segno di gratitudine. Il grosso delle ferite si richiuse e guarì magicamente senza lasciare segni o cicatrici. Soprattutto il taglio al fianco all'occhio e le diverse pugnalate ai polpacci alle gambe che le impedivano di muoversi a meno di obbligarla a levitare. L'albina era pronta per uscire dalla tenda quando sentì la proposta sconcia della ninfa rivolta al nordico, al viandante del Katai ed alla mezz'elfa. Alché spostò subito lo sguardo su Seline per studiarne la reazione... Cautamente le si avvicinò facendosi vedere per bene prima di arrivarle abbastanza vicino... Ascolta... Più tardi se hai voglia raggiungimi nella mia tenda... Eff... Chiariamo la cosa ok? Disse per poi allontanatasi ed uscire dalla tenda... Dici che se la spasseranno? Cosa? Che ne so io? Fatti gli affari tuoi impicciona... Tiana è una bellissima donna e Bjorn... Bhe, avreb... Zitta! Shh! Muta! Già devo sorbirmi il tuo rapporto malato con quella demone, non accavallarmi altri pensieri. Uh... Lorelai... Sai... Comunque è vero quello che dicono sulle ninfe... Eff... Celeste... Sei una pervertita... 

La glantriana, come ripromessosi, passò per un'oretta o due ad informarsi della cultura degli elfi grugach chiedendo direttamente a loro e sperando di arricchire così le sue memorie con le usanze dei nomadi. 

X DM

Spoiler

Raccogliere Informazioni +0 (prima o poi la uppo...) 

Conoscenze (locali) +0

Infine arrivata a fine della giornata Celeste allestì la sua tenda ed attese l'arrivo della tiefling mettendosi a rimirare il suo nuovo orologio... 

Seline

Spoiler

Solcata la soglia l'abissale avrebbe potuto vedere l'elocatrice intenta a giocherellare con la catena dell'orologio facendoselo oscillare davanti agli occhi. L'albina era seduta sul suo giaciglio pronta per la notte. Le braccia e le spalle scoperte mostravano chiaramente i restanti segni delle ferite, così come quelle vene nere che le percorrevano le braccia ed il collo...

(pic)(senza ferraglia...)

Spoiler

20190122_175446.thumb.jpg.eeb43e6febd8233ef7985ce3304ed830.jpg

Appoggiò l'orologio assieme ai suoi averi, i quali erano accatastati al lato del giaciglio. Celeste guardò negli occhi Evelynn prima di di sospirare ed iniziare a parlare... Ciao... Scusami per averti colpita... Ma per tutti i Divini! Si può sapere che cosa ti era preso? Evelynn non puoi rivolgerti come ti pare e piace nei confronti di gente che non conosci... Inoltre vedo che ti piace parlare sottovoce in quella lingua strana... Non è la prima volta che te lo sento fare, ma visto che oggi sembravi avermi qualcosa da dirmi... Dimmela in faccia... Non amo essere presa in giro... Disse con tono di sfida. Poi abbassò lo sguardo. Eff... Credevo di valere qualcosa di più per voi... Non mi parli mai apertamente senza che io te lo chieda... E poi era gelosia vero? Te l'ha chiesto Seline di fare quella scenetta? Disse per poi rimanere un attimo in silenzio... Non potete continuare a giocare così... Non è giusto... Nè nei suoi confronti... Nè... Nei... Miei... Disse interrompendosi... Celeste si passò una mano sul volto per poi chiedere. Come... Come state? Avete ancora la nausea? Eff... Riguardo a quel bambino... Emercuyadar l'ha chiamato impunemente cosa... Ma... Chi è il padre? 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Rimase in silenzio all'interno di quella tenda, continuando ad ascoltare le parole dell'anziano e mostrando l'impressione che ben poco le interessasse.. L'espressione distaccata, severa, improntata ad osservare dettagli di quella tenda, terminando semplicemente con l'alzarsi per spolverarsi un poco e dare un'occhiata ad Oceiros riguardo alle sue ultime parole sull'accordo con gli elfi.
Alla domanda di Celeste, la tiefling si limitò a squadrarla in silenzio, senza far uscire una singola parola e sollevando semplicemente gli occhi verso il cielo..
Non si pronunciò in merito, uscendo così da quella tenda per posare i suoi occhi scarlatti su Bjorn e Tiana, intenti a parlare di chissà cosa, ma la tiefling mostrò ancora una volta un'espressione severa in volto.
Almeno evita di seccarmi in questa maniera.. Se non vuoi che faccia nulla alla piccola coppietta riunita.
.. Non è così semplice.. Sai?
E' per questo che non ti capisco.. Scegli sempre la via più complicata, quando tutto potrebbe essere più facile.
Lascialo stare. E' la sua vita adesso, non la nostra..
Lasciarlo stare? Dovrei riservargli un posticino speciale perchè me lo dici tu? Dopo che io ti avevo detto di non legarti? Hai fatto tutto di testa tua e ci hai portate a questo! Tu sembri una ragazzina che frigna per.. Per cosa? Amore? ... Nessuno ci può amare.. Per una volta che quella mocciosa ha ragione, almeno ascoltala.
Ehi!
Perchè rischieresti solo di infastidirti inutilmente.. D'altronde a cosa ti serve? Non mi aspetto che tu possa capire ciò che ho provato.. Tu non sei umana dopotutto..
In effetti.. Finchè sa che tu sei qui dentro.. Mi basta e avanza.. In ogni caso, mia cara, non lo sei anche tu.. Cerchi di emularli, cerchi di essere come loro, ma sai benissimo che non è così.
Prima o poi andrà avanti senza di me.. E adesso non ha più importanza ciò che sono.

Non finchè ci sarà Ragnar.. E lui, mia cara, è come noi.. Non pensare che quel sangue debole possa influenzarlo.
...
La sua attenzione cadde successivamente su Zhuge e sull'intervento della ninfa Lorelai, muovendo un poco la coda nel vedere quella creatura e notando quell'appetito malizioso che andava a solleticare il proprio, ma riuscì a tenere a freno quel bisogno, quel desiderio di lussuria, d'altronde la sua crisi di "astinenza" era stata messa a tacere proprio grazie all'elocatrice che, in quel momento, le si avvicinò nuovamente.
Ed eccola di nuovo qua..
...

Ascoltò le sue parole per poi riprendere a camminare, senza osservarla neanche per un istante, ma commentando semplicemente con un..
Yunisha, vieni
Ed a quelle parole la jaculi strisciò per seguire la propria padrona, passando di fianco a Celeste per osservarla qualche istante con i suoi occhi gialli e mostrando la sua lingua biforcuta, proseguendo per allontanarsi dall'elocatrice e dal resto del gruppo, preferendo rimanersene in disparte per il resto della giornata.
Proprio durante questo lasso di tempo, la stregona si mise a sedere per cercare nuovamente di rilassarsi, portandosi la mano sul ventre e sentendo la stanchezza farsi ancora più pressante sul suo corpo, portandola a sospirare un poco.
Posso sapere perchè lo stai facendo?
Mh?

Perchè non vuoi collaborare con noi? Perchè stai facendo soffrire mia sorella? Perchè hai deciso di voler partorire quella.. Cosa..
Io sto collaborando.. Vi sto portando nella giusta strada dopo che mi avete tenuta chiusa per tutti questi anni.. Voi avete scelto cosa fosse giusto fare, voi avete scelto che io ero quella di troppo, voi avete sbagliato per tutto questo tempo pensando di potervi mescolare con la gente. Tu puoi farlo Mirian, noi non possiamo.. Non è la nostra vita e neanche il nostro destino.
E cosa vuoi fare con quella cosa?
Fatti miei cara.. Una creatura così sublime può essere un ottimo lasciapassare..
Sublime... Ugh...
Adesso lasciami stare.. Ho bisogno di rilassarmi.


Durante la sera Seline tornò a riunirsi con il gruppo per entrare nella tenda di Celeste.
x Celeste

Spoiler

Chiuse l'apertura della tenda alle sue spalle per iniziare a togliersi con calma la propria pelliccia, passando un veloce sguardo sull'elocatrice e sullo stato del suo corpo. L'espressione continuava ad essere severa, mentre poggiava l'indumento con calma e iniziava ad ascoltare la valanga di parole dell'elocatrice sul suo modo di fare, sulla sua gravidanza, su Seline. Talmente tante parole che finì per stringere quella pelliccia, appena poggiata.
Quella lingua strana è Abissale, Celeste.. La lingua da cui ho avuto origine e alla quale dovresti abituarti, se dici di amarmi così tanto..
Proferì per guardarla con aria leggermente innervosita, prima di inspirare ed espirare per calmare il proprio corpo, lasciando che la sua stessa coda inizi a rilassarsi e mantenendo gli occhi chiusi per qualche istante, prima di riaprirli con un sorrisetto sulle sue labbra. Si avvicinò all'elocatrice per abbassarsi e portarsi a quattro zampe, avvicinandosi verso di lei mentre la coda iniziò a muoversi sinuosa.
Sai Celeste.. Non è così facile controllare tutte le voci che girano nella mia testa e quella Tiana, o come diavolo si chiama, ha scatenato un picco di gelosia da parte di Seline.. D'altronde penso che tu possa capirla benissimo, si è lasciata da poco dal suo uomo e ha ancora qualche piccola difficoltà nel vederlo in pieno divertimento con un'altra donna, soprattutto dopo questo poco tempo.. Non mi pare che Bjorn si sia comportato altrettanto bene, mh?
Ma se stava semplicemente salutando un'amica?.. Oh no.. NO.. Non anche stanotte..
Togliti di torno..
Seline fai qualcosa per l'amor del cielo..
...
Io me ne tiro fuori.

Ma che cosa dici Celeste?
Chiese in quel momento, arrivando ad una distanza ridotta dall'elocatrice per andare a sfiorarle il volto ed osservare con cura le sue ferite e quel corpo dalle vene scure.
Tu per noi vali molto e Seline non mi ha chiesto nulla.. Ho fatto tutto di mia iniziativa perchè pensavo di aiutarla, ma forse mi sono sbagliata, ma gradirei evitare certi atteggiamenti anche da te.. Essere schiaffeggiata in pubblico è alquanto degradante e inoltre non ci faresti una bella figura, ti ricordo che sto aspettando un figlio.. Che cosa potrebbero pensare di te?
Chiese ancora per poi cercare di avvicinare le labbra a quelle di Celeste e donarle un bacio, assaporando il labbro inferiore e poggiando la fronte su quella di lei, sistemandosi con cura i capelli castani prima di allontanarsi da quel bacio e rimanere ancora in quella posizione, smuovendo la sua coda.
Giocare? Passo ogni singola notte con te, mia cara, e tu dici che sto giocando con te?
All'ultima domanda, la tiefling non fece altro che sollevare leggermente il sopracciglio destro.
E' così interessante per te? In ogni caso.. Questo bambino potrebbe non conoscere mai suo padre, quindi non devi preoccuparti per qualche possibile ritorno non voluto... Piuttosto.. Non senti freddo in questa maniera? Hai bisogno di riposo..


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Seline

Spoiler

L'elocatrice rimase vittima di quel bacio... Per qualche secondo rimase imbambolata fissando il volto della tiefling... Celeste è mai possibile che tu sia così facile da raggirare? Uh? Cosa? Coraggio svegliati! Gli occhi dell'elocatrice s'illuminarono raggiungendo la pienezza, facendo riprendere l'albina. Quando si spensero lei disse... E-Evelynn ascolta... Non mi preoccupa il padre... Mi preoccupano i vostri sintomi prematuri... Ed il fatto che Emercuyadar abbia detto una cosa del genere... Eff... Mi spiace... Non avrei dovuto schiaffeggiarti a prescindere... Con la violenza non si risolve niente... Disse accarezzandole il volto... La odio... Dannazione Eroe qual'è il tuo problema? Avevi detto che non saresti intervenuta... Grr... Va... Bene... Sai una cosa... È il momento.

V-vieni... Celeste prese a se, tra le sue braccia, Evelynn... Voglio... Voglio stipulare quel patto... Sai... Quando ho saputo che... Eri stata perfino con Clint e con un altro... Bhe... Devo essere sincera, mi sono sentita insufficiente... Non oso immaginare cosa abbia pensato Bjorn... Tu hai detto che io sono tua? Bhe... Anche io voglio che tu sia mia... Giochi col fuoco... Evelynn data la tua natura forse ti sarà difficile ma ti chiedo questo impegno... E ti chiedo di poter passare anche delle giornate, delle notti con Seline, non m'importa come, però è da un po' che non la fai uscire... Ed in cambio... In cambio io... A te piace provocare dolore, no? Me la ricordo la nostra notte... I graffi, il morso... Nessuno però ti permetterebbe di abusare così del proprio corpo...  Dove... Dove vuoi arrivare? In cambio di ciò ti offro questa possibilità... Puoi fare quello che vuoi... Portarmi un passo vicino alla morte, se ciò ti soddisfa... SEI PAZZA?!? E la promessa a Clint? Vuoi vivere una vita così solo perché gli hai promesso che avresti resistito al dolore. Per questa lurida sciacquetta? RISPONDIMI! Ma... Dubito che ti basterebbe a rimanermi fedele... Evelynn se mai dovesse accadere... Voglio che tu me lo riferisca subito, così che ne possiamo parlare... Perché se non lo farai... Se lo dovessi venire a scoprire senza che tu me lo abbia detto... La cosa non rimarrà impunita... Neanche se mi tradissi e mi avvisassi non lascerei correre però... Le conseguenze non sarebbero tali. 

Eff... Ascolta vi amo... E sono disposta a lottare per voi... Per avervi... Se è così anche per voi, questo è il modo per dimostramelo. Hai appena dichiarato il modo in cui morirai sulla tua tomba... Goditi la p*tt*na abissale... Celeste... 

L'elocatrice accarezzò i capelli della compagna sorridendole dolcemente... 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trull Tanner dei Forgiacciaio

"I nani non hanno nessuna pretesa e nessuna influenza su queste terre, nè sulle decisioni dei principi di Firedrakes." rispose Trull al grugash che gli chiedeva di perorare la loro richiesta di autonomia e predominio su quei boschi che erano la loro dimora presso la corte "Tuttavia, sono stato insignito del titolo di Cavaliere di quella città, e in quanto tale mi é consentito di interloquire con i reali, ed é anzi mio dovere farlo. Vi garantisco, pertanto, che in cambio del vostro aiuto porterò le vostre istanze presso quella corte, perché essi possano esercitare la propria influenza e contrattare con le genti che vi sono vicine ogni opportuno patto o compensazione affinché rinuncino ad ogni pretesa sui boschi che vorreste esclusivamente vostri."

Quando l'incontro fu finito, e Trull uscì dalla tenda, vide che era comparsa una novità. Oltre alla femmina che conosceva Bjorn, e che anche lui ricordava di aver contribuito a salvare presso la casa dei piaceri di Firedrakes dai suoi sfruttatori, un'altra avvenente creatura, piuttosto svestita, era presente, e Trull la riconobbe. La salutò, e sebbene ne fosse tentato, non le chiese di porgere i suoi saluti alle tre ninfe con cui si era intrattenuto presso il lago fatato. L'insuccesso di quella sera, non dal punto di vista del piacere ma da quello della fecondità dell'atto, gli bruciava dentro. Non a livello di orgoglio, ma ad uno molto più profondo... dettato da quella carenza che era stata il motore che l'aveva coinvolto in tutta quella avventura.

Sorrise, e ringraziò l'elfa delle cure con un inchino più profondo del suo consueto. Poi guardò Liang allontanarsi con lei, e si augurò per loro che quella nuova unione fosse di nuovo benedetta dal pianto di un neonato, nove mesi più tardi. Si appartò, tentando di riposare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Zhuge Liang

Sagge parole di un saggio compagno

Liang si rivolse verso l'anziano degli elfi. Trull, come sempre, esprime il meglio di ciò che vogliamo dire. Noi non possiamo negare o concedere territori a voi, popolo della foresta, ma considerate questo: aiutandoci nel compiere la nostra missione avrete l'amicizia e il sostegno di Firedrakes, di Huruk-Rast e della Protettrice del Nord. Con simili alleati e negoziando con le popolazioni e autorità locali un patto di comune sostegno e scambio, non vedo come potrebbero rifiutare la vostra richiesta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.