Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I Migliori Moduli per la 1E

Articolo di J.R. Zambrano del 10 Luglio 2019
Torniamo indietro nel tempo, ai giorni dorati in cui è ambientato Stranger Things 3, quando tutto ciò che si voleva fare era giocare a D&D e vedere Joe Keery essere la miglior persona possibile. Negli ingenui anni '80, quando si pensava che le riforme economiche di Reagan avrebbero funzionato e quando le spalline erano così grandi da poterci far atterrare degli elicotteri, D&D 1E stava prendendo piede. C'erano avventure sperimentali pensate per i tornei, avventure più vecchie ereditate dai primi anni dell'edizione e alcune avventure che mostravano accenni di ciò che sarebbe stata la 2E. Delle moltissime avventure per D&D in giro per il mondo una parte sostanziale sono del periodo della 1E. Oggi daremo uno sguardo al passato e a queste prime avventura, scegliendo cinque tra le migliori.
Quindi appendete al muro le vostre luci natalizie, mettendoci vicine delle lettere e tenetevi pronti.
Il Tempio del Male Elementale (The Temple of Elemental Evil)

Cominciamo con un grande classico, uno che si è ripetuto per un motivo. Si tratta di uno dei dungeon più iconici di sempre. Se avete giocato a D&D è facile che abbiate sentito parlare del Tempio del Male Elementale. Esso riassume perfettamente l'esperienza da 1E, con i giocatori che passano da essere avventurieri di basso livello "deboli, provati e praticamente senza soldi" fino a diventare abbastanza potenti da poter sfidare la demone Zuggtmoy.
Non si può essere più 1E di così. L'avventura comprende una cittadina dove gli avventurieri possono recuperare scorte e provviste e un dungeon multilivello pieno di mostri, trappole e pericoli che diventano sempre più grandi man mano che si scende.
Il Sinistro Segreto di Saltmarsh (The Sinister Secret of Saltmarsh)

Non è certo un segreto, sinistro o meno, che io adori la serie di Saltmarsh. Se Il Tempio del Male Elementale racchiude il concetto base dell'esperienza con la 1E, allora Saltmarsh rappresenta un distaccarsi da essa, avventurandosi in un mondo narrativo più vasto.
Invece di essere concentrati su un singolo dungeon, i giocatori si trovano immischiati nei problemi di una piccola cittadina e devono investigare misteri, organizzare alleanze con dei Lucertoloidi, combattere orde di Sahuagin e molto altro, mentre fanno crescere la propria reputazione e sono liberi di scegliere le proprie azioni e perseguire i loro scopi. Avventure come queste sono ciò che rende D&D così popolare al giorno d'oggi.
Ravenloft

Se Saltmarsh era un passo verso le avventure narrative, allora Ravenloft è stato un salto a piè pari verso gli abissi di quel genere e le storie basate sui personaggi. Si tratta di un modulo che ha cambiato il corso della storia di D&D. Tracy Hickman e Laura Curtis, marito e moglie, già all'epoca creatori di alcune delle migliori avventure di D&D, decisero di affrontare la sfida di creare una storia basata sui miti e sugli archetipi legati ai vampiri, senza far diventare il tutto un banale cliché.
Da allora Ravenloft ha dato vita ad una propria ambientazione, è stato riadattato in Curse of Strahd e continua ad essere uno dei punti di riferimento per i GdR gothic horror, cosa che fa capire quanto fosse di qualità tale modulo, dove è anche apparso per la prima volta nella storia di D&D Strahd von Zarovich.
Quando Cade una Stella (When a Star Falls)

Questo potrebbe essere uno dei moduli meno conosciuti di questa lista, ma è davvero una della migliori avventure in circolazione. Scritta dalla TSR UK, When a Star Falls è un avventura piena di sorprese e colpi di scena, che vede i giocatori alla ricerca di una stella caduta con l'intento di riportarla ai suoi veri proprietari. Questa avventura porta i personaggi in territori leggendari, catturando un senso di fantastico e di fiabesco in un'avventura che lascia il segno.
Regina dei Ragni (Queen of the Spiders)

Questo è il primo "supermodulo" di avventure, che racchiude al suo interno sette differenti avventure, cominciando con Steading of the Hill Giant Chief (ovvero la prima parte di Against the Giants) per finire con La Regina della Fossa delle Ragnetele Demoniache (Queen of the Demonweb Pits). I giocatori parteciperanno ad una di quelle avventure high fantasy che rendono D&D così divertente, sfidando giganti, scendendo nel Sottosuolo per combattere Drow, Derro e Kuo-toa per finire nell'Abisso dove affronteranno Lolth in persona (anche se solo nella forma di semi-dea).
Si tratta della prima avventura davvero epica della storia D&D e si nota.
Quali moduli pensiate siano i migliori della storia di D&D? Come si raffrontano con la nostra lista? Fatecelo sapere nei commenti!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-the-best-1st-edition-modules.html
Read more...

Gli Artefatti di Ravnica sulla DMs Guild

Artefatti di Ravnica, scritto da Luca Maffia e ora disponibile sulla DMs Guild, introduce 10 Oggetti Magici appartenenti al mondo di Magic the Gathering, riadattati per essere utilizzati in Dungeons & Dragons. Inoltre, in questo compendio completamente illustrato, sono descritti altri 26 Oggetti Magici originali ispirati al piano di Ravnica, tra cui:
10 Armi da Fuoco Magiche. 2 Oggetti Meravigliosi per potenziare le evocazioni dei personaggi. 3 set di Oggetti Magici che donano proprietà aggiuntive se indossati al completo. Nuove pozioni da portare nelle vostre avventure. Artefatti di Ravnica è disponibile in lingua italiana.

Read more...

Scopriamo gli Old School Essentials e Dolmenwood

Articolo di Charles Dunwoody del 04 Luglio
Garvin Norman ha fondato la Necrotic Gnome per produrre regole, avventure e ambientazioni per D&D Basic/Expert. Ha iniziato a giocare a D&D da bambino negli anni '80 ed è tornato a giocare da adulto con D&D 4E e Pathfinder. Dato che D&D Basic non ha regole per ogni cosa, richiede delle discussioni tra i giocatori e il DM, cosa che Gavin apprezza. Invece di tirare per cercare le trappole i giocatori descrivono cosa e dove stiano cercando, un altro aspetto che gradisce. Ha quindi deciso che vuole tornare a giocare con un sistema più semplice e più "aperto".

Anche se Gavin usa le regole basilari di Basic D&D così come sono scritte, adora creare classi, oggetti magici, incantesimi e mostri. Il suo primo lavoro pubblicato, il The Complete Vivimancer, è una classe che modifica i corpi per i propri fini. La sua passione per la creazione lo ha portato al suo primo Kickstarter, dove offre le regole di Basic/Expert non solo come un manuale rilegato, ma anche in cinque volumi separati. Mano a mano che la Necrotic Gnome pubblicherà altro materiale, le classi potranno essere scambiate con quelle vecchie o mischiate insieme. Le altre regole possono essere tranquillamente tolte od aggiunte. La modularità degli Old-School Essentials è fondamentale per il suo continuo sviluppo.
Gli Old-School Essentials, sviluppati e discussi con impegno nel blog della Necrotic Gnome, sono stati creati partendo dai B/X Essentials, una diretta riproduzione delle regole originali del 1981. Old-School Essentials include varie coppie di pagine con regole correlate, così che il manuale possa essere aperto e messo sul tavolo dando al DM tutto ciò di cui avrà bisogno.
Altri nuovi manuali sono già in fase di sviluppo, con classi e incantesimi da Advanced D&D 1E che stanno venendo convertite agli Old-School Essentials e altre regole in cantiere. Inoltre, Gavin ha creato un'ambientazione chiamata Dolmenwood in una serie di riviste.
Un eccitante novità è che Dolmenwood verrà rilasciata sia per gli Old-School Essentials che per D&D 5E. Il suo secondo Kickstarter riguarderà un manuale sull'ambientazione, con dettagli sulla storia e sul background e con 184 "esagoni" descritti (probabilmente espansi in un secondo libro). Un manuale del giocatore e uno dei mostri verranno pubblicati di lì a breve. Dolmenwood può anche essere inserita come luogo in un'ambientazione già esistente.
Un mondo composto da varie fiabe frammentate e mischiate, Dolmenwood unisce il raccapricciante, il bizzarro e lo psichedelico in una sorta di pozione stregata che viene rovesciata su una foresta piena di miti. Questo strano bosco arcano è la casa di signori ultraterreni degli elfi, di animali parlanti e di streghe volanti dotate di magie in grado di catturare i viandanti innocenti che passano nella foresta.
Dolmenwood è stata descritta solo in delle riviste ed avventure fino ad ora, ma il futuro manuale riceverà il "trattamento deluxe". Gavin si è posto come obiettivo di avere delle illustrazioni a colori per ogni mostro che sarà presentato nell'eventuale bestiario.
Galvin ha pianificato di sviluppare parallelamente le nuove regole per gli Old-School Essentials mentre lavora su Dolmenwood. Sta lavorando a delle regole post-apocalittiche, su mostri avanzati e tesori, su delle avventure e si sta mettendo d'accordo con i produttori di terze parti per il loro sviluppo. 
Gavin ha detto che tutte le edizioni di D&D hanno il loro fascino, i loro pro e le loro particolarità. Vale la pena provarle tutte, facendo tesoro delle differenti esperienze che possono offrire all'interno del mondo dei giochi di ruolo fantasy. E spera che i giocatori delle nuove edizioni di D&D provino le atmosfere delle origini con gli Old-School Essentials.
Gavin consiglia questo prodotto proprio ai giocatori di D&D 5E e Pathfinder, per capire come fosse giocare con le prime edizioni del gioco, pur mantenendo un aspetto moderno e un lavoro attento di editing. Ha un forte rispetto per le nuove edizioni di D&D, ma non per questo ignora quelle più vecchie. Vuole incoraggiare i giocatori a provare uno stile più rilassato e a parlare e disquisire con i propri DM, mentre il mondo viene esplorato con l'improvvisazione e le descrizioni.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6305-Gavin-Norman-Necrotic-Gnome-Talks-Old-School-Essentials-and-D-D-5E-Dolmenwood
Read more...

Le votazione per gli ENnies 2019 sono iniziate!

Articolo di Morrus del 10 Luglio
Ora potete votare i vostri editori, Giudici e prodotti preferiti per gli ENnies Awards 2019! La piattaforma di voto è stata aperta e sarà funzionante fino alle 05 di mattina del 22 Luglio

"Vi ricordiamo che seguiamo la regola "Una persona un voto" ed è fondamentale che questo principio venga rispettato. Se avete già votato per un prodotto e/o giudice, vi preghiamo di non farlo nuovamente. Vi preghiamo inoltre di non chiedere ad altre persone di votare più volte per migliorare i risultati di un prodotto o giudice. Inoltre, gli editori che supportano o umiliano pubblicamente tramite campagne online, su social e/o email durante il periodo delle nomination e delle votazioni non potranno vedere i loro prodotti scelti come premi per quell'anno. Questo include, ma non è limitato a, gli account ufficiali delle compagnie e dei gestori delle stesse.
Buona fortuna a tutti i nominati!
Non vediamo l'ora di annunciare i vincitori durante il Gen Con, il 02 di Agosto alla Union Station di Indianapolis (Indiana). Per tutti coloro che non potranno esserci, l'evento sarà disponibile come streaming dal vivo!"
Potete votare qui. E invece trovate qui la lista completa dei candidati.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6464-Voting-for-2019-ENnies-Is-Live!
Read more...

5 Ottimi Boss per Avventure di Basso Livello

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Luglio 2019
L'estate sta arrivando e con un nuovo D&D Starter Kit all'orizzonte state probabilmente cercando degli avversari che fungano da chiusura per delle quest di livello basso. Tranquilli, ci pensiamo noi.
Gli scontri contro i boss fanno parte del nostro subconscio collettivo. Come una sorta di bestia archetipica e senza nome che si esprime sotto forma di una paura primordiale o, in questo caso, di videogiochi e convenzioni narrative, sappiamo in maniera innata cos'è uno scontro con un boss, anche se non siamo magari in grado di crearlo come si deve. Di base il concetto è che lo scontro più difficile viene tenuto per ultimo, con la presupposizione che i personaggi avranno già speso molte delle loro risorse e dovranno vincere lottando con le unghie e con i denti.
Ma in una partita di D&D diventa più difficile da realizzare dato che si tratta di un aspettativa molto familiare, specie a livello narrativo, e quindi i giocatori saranno in guardia e se lo aspetteranno, quindi si prepareranno per un simile scontro. Questo spesso implica tenere di scorta i loro incantesimi ed attacchi più forti, così da poterli sfruttare al meglio per sconfiggere il boss e annichilirlo rapidamente. Quello è un problema che probabilmente necessita di essere affrontato in un articolo a sé stante.
Per ora invece eccovi cinque ottimi mostri da usare come boss contro un gruppo di basso livello e divertenti da giocare e affrontare, anche se il vostro gruppo è bello potenziato e pieno di pozioni che si presuma avessero usato qualche livello addietro.
Diavolo Spinato

Cominciamo con il botto. Un Diavolo Spinato è una sfida impegnativa per un gruppo di basso livello. Con oltre 100 punti ferita è difficile da sconfiggere anche per un gruppo adeguato al suo GS 5. Ma fatelo affrontare ad un gruppo di avventurieri di 3° o 4° livello e diventerà veramente ostico. Perché voler fare una cosa del genere? Un Diavolo Spinato ha varie resistenze che lo aiutano a sopravvivere, ma che servono anche ad insegnare ai nuovi giocatori alcuni dei concetti del gioco: si possono aggirare le resistenze con le giuste armi. Dei personaggi che attaccano con armi d'argento o con certi incantesimi riusciranno senza problemi a superare le resistenze di questa creatura. Ma anche in quel caso con la sua resistenza alla magia e dei potenti attacchi è pericoloso sia in mischia che a distanza. Questo è un mostro che funziona bene come "creatura evocata". Adoro usarli come creature che un gruppo di cultisti di basso livello vuole evocare o controllare. I giocatori potrebbero essere in grado di fermare il rituale, ma se non ce la fanno devono stare in guardia per uno scontro difficile.
Cucciolo di Drago Blu

I cuccioli di drago bianco sono quelli più apprezzati del gioco per qualche motivo. Certo sono i draghi di GS più basso che si possono usare contro un gruppo, ma perchè usare la versione più debole quando potreste invece mostrare loro la maestosità di un drago blu? Scagliate fulmini, volate fuori portata finché il soffio non si ricarica. Con la capacità di volare e scavare, un cucciolo di drago blu è un ottimo mostro da dover scacciare. Non mancano modi in cui potrebbe darsi alla fuga.
Ovviamente potrebbe tornare in seguito (o rifarsi vivo con un proprio genitore, in base a cosa siete disposti a fare o meno nella vostra compagna) più grande, feroce e deciso a vendicarsi.
Teschio Fiammeggiante

Adoro i Teschi Fiammeggianti. Si tratta dei teschi di incantatori che sono stati uccisi e vincolati a servire da guardiani. Ovviamente bisogna modificare un po' la cosa per un'avventura di basso livello. Perché non fare sì che sia lo spirito di un antico mago la cui volontà è stata sufficientemente forte da permettergli di liberarsi dalla sua schiavitù e che ora, colmo di potere e megalomania, vuole riunire le forze a sua disposizione per dominare il mondo?
Ma si tratta anche di un teschio volante e in fiamme che continua a tornare in vita, a meno che coperto di acqua sacra oppure soggetto ad un dissolvi magie/rimuovi maledizione. Quindi per un gruppo di basso livello che non è al corrente della cosa si tratta di un dono che continua a ripresentarsi. Come un diamante, è per sempre.
Lupo Mannaro

Lupo ululì. Lupo ululà. Ecco a voi un nemico umanoide decisamente impegnativo, che risulta ostico da combattere ed è ottimo come antagonista, dato che chiunque potrebbe essere un lupo mannaro e trasformarsi nella sua forma bestiale a metà combattimento, in modo da rivelare che da quel momento in poi lo scontro diventerà decisamente più intenso.
Sacerdote del Kraken

Per finire come concludere una serie di avversari di basso livello senza un carismatico leader di un culto capace di richiamare un potere occulto dagli abomini degli abissi? Un Sacerdote del Kraken funge da ottimo antagonista in grado di supportare un gruppo di seguaci. Tra i suoi potenti incantesimi e le capacità in grado di rendere gli scontri con essi non solo drammatici, ma anche decisamente scenografici, questi sono gli incantatori impressionanti e in grado di generare epici monologhi che volevate far affrontare al vostro gruppo sin dal livello 1. Ma aspettate che i vostri PG siano di livello 4 prima di gettare contro loro questi sacerdoti e i loro accoliti.
Quindi la prossima volta che state cercando un boss date un'occhiata a questi.
Come sempre, buone avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-5-great-boss-monsters-for-low-level-adventures.html
Read more...
Pippomaster92

Ronny - Sabbia Verde

Recommended Posts

Pianeta Oktaro - 19BBY

Di recente la tua vita non sta andando benissimo. Per esempio: perché i bounty hunter ti stanno dando la caccia? Chi ha messo una taglia sulla tua testa?

Pensavi che ti saresti potuto nascondere facilmente su questo pianeta desertico dimenticato dall'Impero...e invece sembra proprio che l'Impero non si sia scordato di Oktaro. New Tobura è ora la capitale di G3-477, come l'Impero ha rinominato il pianeta. E la città pullula di imperiali!
Per non parlare appunto dei cacciatori di taglie: sei abbastanza sicuro di aver visto un droide e un gand tallonarti tra le vie del mercato, per poi perderti una volta che ti sei tuffato nei vicoli più stretti. New Tobura non è una città antica, ha solo tre anni, ma sembra che agli oktariani piacciano le viuzze contorte e in ombra. Meglio per te, dopo tutto. 

Ora ti trovi in una piccola taverna seminterrata vicino alla periferia, dove è possibile bere in pace lontano dalla calura del giorno. Alcuni oktariani entrano e si tolgono le maschere filtranti, ormai necessarie visti gli impianti di estrazione imperiali: Oktaro esporta ora una speciale sabbia tossica molto apprezzata dall'Impero, anche se non è noto il suo utilizzo.
Gli oktariani si siedono in silenzio e ordinano da bere: sono quasi-umani dalla pelle e i capelli scuri, con i tipici treblixes dipinti sulla fronte: triangoli dorati in varie composizioni, dalla funzione estetica e spirituale. Un paio di avventori ti fissano con curiosità, perché tu spicchi abbastanza con i tuoi capelli color ruggine e la pelle chiara. 
Non puoi fare a meno di notare che alcuni di questi nuovi arrivati hanno delle armi al fianco, cosa vietata dai nuovi padroni del pianeta. Finché sono all'esterno possono nascondere le pistole con i lunghi mantelli-caffettani tipici di Oktaro, ma ora che sono al chiuso e si sono aperti i mantelli è impossibile celare le armi. Ma nessuno nel locale sembra farci caso.

I loro sguardi curiosi continuano a sondarti, come a capire chi sei e cosa fai in un posto come quello.

DM

Spoiler

@Redik eccomi qui, scusa per l'attesa.

 
 

Edited by Pippomaster92
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ronny "Rust" Rayerith


Gli agi e la vita tranquilla non hanno mai fatto troppo per me, ma ultimamente gli eventi mi stanno mettendo veramente alla prova.
Ero sicuro che l'attenzione dell'Impero non sarebbero mai arrivate su questo sasso polveroso e avrei avuto un po' di tempo per rimettere ordine nella mia vita e invece una volta ancora, mi eri sbagliato. Oktaro o meglio G3-477 sembrava il nuovo fulcro nevralgico delle attività imperiali.

Cacciatori di taglie, Impero e sabbie tossiche; un giovanotto a caccia di divertimenti non poteva sperare in nulla di meglio. Fortunatamente la geografia della città mi aveva permesso di defilarmi e rifugiarmi in questa taverna. Sorseggio a mia volta quanto bevuto dai presenti, mentre il Lyreco, il tipico mantello-caffettano Oktariano, non può molto per cercare di uniformarmi ai locali ora, i capelli rossi e la carnagione chiara spiccano come fari in mezzo alle tonalità decisamente più scure di pelle e capelli degli autoctoni.

C'è una cosa che però mi lascia ben sperare nella scelta del posto dove aspettare che si calmino le acque, le pistole che pendono dalle cinte di alcuni degli avventori, fanno pensare che nemmeno a loro vadano così a genio i tipi in bianco che sciamano in città ultimamente.

Incrocio lo sguardo con i presenti, alzando il bicchiere e mimando un brindisi con quelli che mi sembrano più "interessati" nel fissarmi e sorridendogli di rimando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il tuo brindisi e il tuo sorriso non vengono accolti molto favorevolmente. Anzi, dopo aver scambiato qualche parola con il resto del gruppo due membri si avvicinano a passi decisi al tuo tavolo.
Sono due uomini più o meno della tua età, palesemente fratelli data la somiglianza. Entrambi portano la barba ben regolata e oleata, e anche i treblixes sono del medesimo taglio e forma. Il più anziano dei due sta un passo avanti all'altro ed è quello che prende la parola. 

"Uno straniero non dovrebbe attirare tanto l'attenzione. Né su di sé, né su di noi. Dimmi, per quale motivo sei qui? Sappi che non amiamo chi non è nato sul nostro pianeta" anche se parla in tono pacato, le sue parole non sono per niente gentili e il suo compagno le sottolinea poggiando distrattamente la mano sul calcio del blaster. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ronny "Rust" Rayerith


" Mi chiedevo quando qualcuno sarebbe venuto a darmi il benvenuto, visti gli sguardi incuriositi che mi stavate riservando... " faccio un cenno al banco ordinando due drink anche per loro, quindi torno a dedicargli la mia attenzione " Risulta difficile non attirare l'attenzione quando la mia semplice presenza è un fatto insolito e come dici tu, sono piuttosto diverso da voi... quindi per quanto cerchi di farmi gli affari miei, come vedi non è così semplice riuscirci " indicando poi con un cenno della testa la pistola mostrata con calcolata disattenzione, torno a guardare quello dei due che mi ha rivolto la parola " Quindi considerando il fatto che non credo sia una distrazione il portarsi dietro quel simpatico giocattolo, nonostante certi categorici divieti, perché non vi sedete e scopriamo se questo incontro può portare a qualcosa di utile per tutti quanti?

Spoiler

Cultures 3D se posso conoscere qualche usanza o modo di fare che possa rendermeli meno ostili e diffidenti
Persuasion 4D per lo stesso motivo di cui sopra, più una gustosa aggiunta, non farmi aggiungere un buco fumante in mezzo agli occhi! 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'uomo che hai direttamente di fronte non accenna a sedersi, e decidendo di restare in piedi mantiene un'aria minacciosa, se non aggressiva. 
"Sei arrogante, straniero. La tua presenza qui non è gradita, ma non verrai scacciato: non sia detto che la nostra gente non è ospitale. Ma verrai tenuto sotto osservazione, e se ci verrà reso noto che sei un simpatizzante dell'Impero...porremo fine al tuo soggiorno" sembra che tu sia appena stato minacciato di morte, sebbene con una certa cortesia. Da quello che ricordi di aver letto la gente del posto dovrebbe essere accogliente e amichevole, o almeno lo era un tempo...
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono stato minacciato in maniere più scortesi è quanto mi trovo a pensare dopo le parole dell'individuo, mentre un sorrisetto accompagna le sue parole circa possibili simpatie riguardo l'Impero.
Aspetto che finisca di parlare "Mi dispiace di aver dato questa impressione, non era certamente mia intenzione mancare di rispetto... più che altro sono abituato ad essere diretto quando posso e visto che non mi sembri un tipo che va tanto per il sottile, ho pensato che tanto valeva non stare a perdere tempo in inutili giri di parole e quant'altro.

Per quanto riguarda la nomea del tuo popolo, puoi stare tranquillo, è la minaccia più educata e gentile che io abbia mai ricevuto... " bevo nuovamente un piccolo sorso dal bicchiere che tengo fra le mani per poi continuare " Piuttosto già che sei qui, tanto vale decidere subito la permanenza del mio soggiorno no? In fondo perché aspettare, quale situazione migliore?! " mi sposto leggermente, facendogli posto sulle poltroncine che circondano il tavolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Cosa ti porta tra la nostra gente, straniero?" chiede l'uomo senza sedersi e senza perdere la severità nella voce e nel volto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene... almeno sembra che si possa provare ad instaurare un discorso mi schiarisco leggermente la voce, mentre cerco di capire cosa dire al tipo e quanto espormi " Il fatto è che nel mio pianeta natio, le cose non sono andate troppo per il meglio... i tipi in bianco sono arrivati a fare la voce grossa anche li e non siamo andati troppo d'accordo fin da subito, la mia stessa famiglia li appoggiava un po' troppo ed è risultato necessario cambiare aria.
Speravo di poter passare del tempo tranquillo da queste parti, ma devono avere una specie di predilezione per i pianeti in cui scelgo di vivere "

Bevo nuovamente, mentre tengo lo sguardo Oktariano, aspettando una sua nuova mossa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Dunque sei giunto qui per sfuggire ai tuoi problemi, portandoteli appresso? Straniero, non crederai davvero di trovare riparo qui tra noi?" ti chiede quasi incredulo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sbuffo, scuotendo leggermente la testa" Non mi sono portato dietro nessun problema, non ero inseguito da nessuno e non sono la stessa persona che ero prima...
Non sono così sciocco da pensare di poter avere dei problemi con loro " 
indicando un punto generico fuori dalla stanza " E poi andare via salutando con la manina quando il gioco non ti diverte più! "

Sostengo lo sguardo dei due, mentre penso a come continuare " E se anche tutto questo casino fosse 'merito mio'... una mobilitazione di queste proporzioni per una sola persona? Fossi in voi mi interesserebbe averla dalla mia parte no? "

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'uomo che ti parla (l'altro non apre bocca) fa un gesto della mano, come a scacciare un'idea o un insetto fastidioso "Non ti attribuisco l'occupazione del pianeta, che precede di qualche tempo il tuo arrivo. Quello che vogliamo sapere è se hai pensato di venire qui per nasconderti dai tuoi problemi, e se dunque porterai a noi altri disagi. Voi stranieri venite e prendete quello che volete, e quando date qualcosa si tratta solo di problemi"

Share this post


Link to post
Share on other sites

" Non ho mai cercato casini e anzi, sono dovuto scappare proprio perché non volevo ulteriori rogne!
Ho cercato un pianeta che fosse il più lontano possibile dalle mire dei bianchi e come ti dicevo prima, più che portare problemi, vorrei trovare soluzioni con voi... "

Finisco di bere il mio bicchiere, accomodandomi poi meglio sulla sedia " Quindi più che ne direste di capire come possiamo esserci utili l'un l'altro? Mettetemi alla prova no! I fatti dicono di più delle parole "

Share this post


Link to post
Share on other sites

I due uomini continuano a guardarti con diffidenza "Metterti alla prova" risponde asciutto il tuo interlocutore "E come? Cosa sai fare che ti renderebbe indispensabile e degno di fiducia?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

" Già... mettermi alla prova " rispondo a tono
" Come dovreste saperlo voi. Per quanto riguarda la fiducia, stiamo parlando proprio guadagnarmene un po'...
So rendermi utile in molte maniere. La parlantina non mi manca, come potete notare per altro, so essere discreto, ma anche attirare l'attenzione, sviandola da altre parti... inoltre, un buon destro o un colpo di blaster possono essere risolutivi quando tutto questo non basta  "

Faccio una piccola pausa, guardando quello silenzioso dei due " E lasciando il meglio alla fine, so pilotare quello che volete e far esplodere quello che non si può pilotare... io le mie carte in tavola le ho messe, sta a voi capire come giocarle " socchiudo gli occhi, ostentando sicurezza, anche se risulta difficile capire se sia vera o semplicemtne una facciata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I due si scambiano un'occhiata per qualche istante, in silenzio.
Poi il tuo interlocutore annuisce in tua direzione una sola volta, fa dietro front e se ne va lasciandoti solo. 

Ma resti tale solo per qualche istante, dopo di che i due tornano accompagnati dal resto del gruppo. Sembra che abbiano preso una decisione "Possiamo stabilire se sei degno di fiducia. Al contempo possiamo trarre un profitto dalla tua presenza. Abbiamo un omicidio da commissionarti: svolgi il compito con lealtà e correttezza e avrai la nostra simpatia e il nostro sostegno contro l'Impero. Potrai rifugiarti nei nostri nascondigli e beneficiare del nostro aiuto. Ma se dimostrerai di essere un individuo in cui non si può riporre fiducia...ebbene, ti giustizieremo"

Share this post


Link to post
Share on other sites

" Prima di sottostare alle vostre condizioni, dovrete rispondere a qualche domanda! Ho sempre fatto così e non ho intenzioni di cambiare il mio modo di fare ora! " mi sistemo meglio sulla sedia, l'espressione leggera di prima, lascia il posto ad una molto più seria, guardo il mio interlocutore fisso negli occhi " Stiamo parlando di uccidere qualcuno, voglio sapere chi è, per quale motivo mi state chiedendo di farlo e in ultimo, cosa più importante, sicuri che non ci sia un'alternativa? "

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Il nostro popolo non è violento. Se giungiamo a tramare un omicidio lo facciamo perché non c'è altra scelta. Anche se chiaramente sto semplificando: c'è sempre una scelta. Potremmo decidere di non praticare l'assassinio e dunque vivere sottomessi. Ma il nostro popolo è anche orgoglioso e per troppi anni siamo rimasti sotto il giogo straniero. Prima sotto la Confederazione, e ora sotto l'Impero" scuote il capo amareggiato "Bene, la persona che dovrai uccidere è Selera Koda, ufficiale di collegamento dell'esercito imperiale di stanza a New Tobura. Opera come sostituto governatore per la città e ha al suo comando le truppe imperiali. Sarà sostituita nel giro di pochi giorni dalla morte, e probabilmente ci saranno ripercussioni sui civili" aggiunge con una vena di irritazione nella voce "Ma nei giorni dalla sua morte all'arrivo del rimpiazzo avremo modo di usare i suoi codici di accesso per il sistema di controllo centrale dell'Impero qui a Oktaro. Dovrai eliminarla, ma prima recuperare quei codici: li conosce a memoria,a quanto ne sappiamo, e non sono scritti da nessuna parte. Abbiamo degli infiltrati tra i suoi collaboratori, ti faranno accedere ai suoi uffici" 
Ti osserva per capire le tue reazioni, e aggiunge "Ora sai molte cose importanti: sappi che perciò sarai sotto attento controllo e che la tua vita vale molto meno della nostra sicurezza"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimango silenzioso per qualche secondo " Non è una cosa da poco quella che mi state chiedendo, non solo uccidere quella che probabilmente è la persona più protetta del pianeta, ma prima di questo anche di recuperare dei codici di accesso, cosa che probabilmente è l'ultima informazione che darebbe mai a nessuno... volete per caso che dia anche una riordinata alla stanza? "

Lo guardo comunque in maniera seria " Spero che abbiate studiato la cosa in maniera approfondita, visto che così come l'avete messa sembra tutto tranne che fattibile... "

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Hai chiesto tu di essere messo alla prova. Quale scopo avrebbe farti compiere un'impresa che potremmo fare noi, da soli? La tua utilità e la nostra amicizia sono due elementi ormai legati a doppio filo. Sappi comunque che la donna è ben protetta, ma non è la governatrice planetaria: il suo omicidio resta tutt'altro che impossibile"

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.