Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Rappan Athuk in Italiano per la 5a Edizione

Rappan Athuk, il leggendario mega-dungeon di Frog God Games e Necromancer Games è un avventura dungeon crawl (chi ha detto EUMATE?) old school, creata per la AD&D 1E ed ora aggiornata alla 5E. Estremamente difficile, Rappan Athuk è in grado di terrorizzare anche il più impavido degli eroi. Qesta avventura per 4-6 giocatori che porterà i personaggi dal 1° al 20° livello contiene una valanga di trappole ingegnose, tranelli, stranezze e mostri, molti di essi mai apparsi prima (sparsi su un totale di oltre 700 pagine!). Anche i palati più raffinati non saranno delusi, visto che il modulo offre molte opportunità per l’interpretazione, l'esplorazione e un'intera regione da visitare, esplorare e decine di personaggi con cui interagire... ma chiunque voglia affrontare le sale sotterranee farà meglio a prepararsi, o la sua vita sarà molto breve.

Ritornato per la 5E, questa versione di Rappan Athuk non è solo una ristampa, ma anche una riscrittura con varie aggiunte, tra cui:
Nuovissime illustrazioni, tutte a colori Tre nuovi livelli del Dungeon Tre nuovi luoghi delle Terre Selvagge, compreso un castello su tre piani Un nuovo dungeon-satellite su tre livelli Una caverna marina abitata dai terribili uomini-squalo! Mappe a colori aggiornate, Oltre 200 pagine (su 700) di PNG e mostri, oggetti magici e incantesimi! Link alla pagina Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/kaizokupress/rappan-athuk-completamente-in-italiano-per-dandd-v
Read more...

E' uscito Eberron: Rising from the Last War

A partire da oggi, 19 Novembre 2019, è disponibile in tutti i negozi Eberron: Rising from the Last War, il primo supplemento cartaceo dedicato a Eberron, l'ambientazione steampunk fantasy di D&D. All'interno del manuale potranno essere trovate informazioni generali sul mondo di Eberron (un luogo in cui la magia e la tecnologia medievaleggiante convivono con armi da fuoco, navi volanti, treni folgore, grattacieli e molto altro ancora), informazioni più specifiche sull'area in cui risiede la città di Sharn,  una campagna ambientata nel Mournland, la nuova Classe dell'Artefice, 16 nuove Razze/Sottorazze, (tra cui sono compresi i Marchi del Drago), la meccanica del Patrono di Gruppo, nuovi mostri, nuovi oggetti magici e altro ancora. Il manuale, attualmente disponibile solo in lingua inglese, ha un costo di 49,95 dollari.
La Asmodee Italia non ha ancora rivelato nulla riguardo l'uscita della versione tradotta in lingua italiana.
Se desiderate avere maggiori informazioni su Eberron: Rising from the Last War potete leggere qui e  qui gli articoli che abbiamo scritto riguardo al suo contenuto.
Qui di seguito, invece, potete trovare le anteprime rilasciate in questi mesi sul manuale:
❚ Regole e immagini varie da Fantasy Ground
❚ Il Sommario
❚ L'oggetto magico Arcane Propulsion Arm
❚ Gli incantesimi viventi ci dicono molto riguardo Eberron

Read more...

Anteprima Eberron: Rising from the Last War #3: L'oggetto magico Arcane Propulsion Arm

Come anticipazione all'uscita di Eberron: Rising from the Rising War (potete trovare qui e qui maggiori informazioni sul supplemento), il quale sarà disponibile in tutti i negozi a partire da oggi pomeriggio/stasera (negli USA il 19 Novembre inizierà fra qualche ora), la WotC ha deciso di mostrare una nuova anteprima del manuale: si tratta di un oggetto magico, l'Arcane Propulsion Arm (Braccio a Propulsione Arcana, traduzione non ufficiale), che vi consentirà di fornire al vostro personaggio un braccio bionico come nei film di fantascienza, solo che si tratterà di un braccio con uno stile Steampunk. Come sempre, cliccate sull'immagine per ingrandirla:

Read more...

Rethmar, la Topaia dello Shaar

Articolo di Ed Greenwood del 4 Novembre
Com'è possibile trasformare un nome sulla mappa dei Reami in un posto che "sembra vero"? Io parto immaginandomi cosa ci sia e, indipendentemente dal fatto che io stia sviluppando il luogo per un romanzo o per un'avventura da giocare, da quell'idea salto direttamente a quelli che oggi verrebbero definiti "agganci per le avventure".

Una volta che ho finito di dare una prima occhiata ad un luogo, inizio a creare le sue "ossa", processo che vi spiegherò usando cone esempio diretto quello che fino ad ora era stato semplicemente un nome su una mappa: Rethmar, un misero puntino su una strada carovaniera che attraversa lo Shaar.
Nel prossimo articolo vi spiegherò come andare oltre l'ossatura e giungere a ciò che da davvero vita ad un luogo. Ma prima dobbiamo pensare appunto alle ossa. Che ho creato partendo da ciò che dovrebbe trovarsi in quel luogo, sfruttando quanto si può desumere dalla mappa e da ogni frammento di conoscenza esistente sui dintorni, oltre che basandomi su quello che tali ossa mi devono permettere di supportare sulla base degli agganci di avventura a cui ho pensato inizialmente.
Questo è il metodo corretto per creare un'ambientazione? No, è solo uno dei modi possibili. E' come sfogliare un libro di ricette: usate ciò che gradite e ciò che vi attira.
Quindi benvenuti a...
RETHMAR, la Topaia dello Shaar
Rethmar è circondata da sorgenti naturali che affiorano in superficie, quindi è logico che nell'arido Shaar si sia creato un villaggio in quel posto. Originariamente era la base dei Reth, una tribù nomade di arcieri a cavallo e lanciatori di giavellotti.
Ciò che colpisce l'occhio
In mezzo di una cresta basaltica a mezzaluna, che funge da sorta di muro rivolto a nord ovest, nord e nord est dei tre piccoli laghetti alimentati dalle sorgenti attorno a cui si sviluppa la città, Rethmar è dominata da una serie di "trincee" con case sotterranee, fatte di blocchi di pietra, muri di mattoni di malta e fango che curvano all'interno per supportare delle travi trasversali create con i tronchi degli alberi di avalathar, un robusto albero nativo dello Shaar che ha un caratteristico tronco ricurvo (come se fosse un arco).
Mano a mano che la città crebbe in importanza come centro di sosta e di rifornimento per l'acqua e le cavalcature sulla Strada dei Mercanti, le carovane hanno iniziato a portare travi e legname per creare magazzini ed edifici prefabbricati, ma le costruzioni più antiche rimangono indubbiamente le trincee. I cui tetti di fango e ghiaia erano solitamente coperti da una serie di erbe, piante aromatiche e arbusti di bacche per ancorarli contro il vento, renderli impermeabili durante le brevi, ma violente piogge che imperversano nella zona, soprattutto in autunno e inverno. Esistono alcuni racconti Rethmariani proprio su questi "tetti giardino".
In origine Rethmar aveva la forma di un anello di edifici "importanti" (una stazione commerciale; la Casa del Guanto, un magazzino/armeria per la guardia locale; vari luoghi da affittare come magazzini; tre locande e un emporio sempre in espansione,  chiamato i Prodotti Utili di Vornen, specializzato nella vendita di corde, secchi, attrezzi, armi, ferramenta, stivali, tessuti, otri, barili portatili e tende gestito nelle generazioni da vari Vornen) raccolti attorno ad un mercato all'aperto ovale, "Il Contante".
La Strada dei Mercanti passa attorno al lato occidentale e meridionale del Contante, con tre diramazioni che lo attraversano. Il resto di Rethmar consiste in sinuose strade che attraversano la città da nord a sud, collegando la Via con il Contante, oltre ad una piccola "griglia" a est del mercato. Vari stretti vicoli si diramano da queste strade come vie perpendicolari, troppo strette per permettere a più di un paio di cavalieri di procedere affiancati.
Governo
Rethmar è governata dalla Cintura, un consiglio di sette ricchi mercanti. Per rimanere membri bisogna versare ogni anno 1000 mo alla cassa cittadina; se un consigliere non dovesse riuscirci verrebbe sostituito dal primo cittadino in grado di pagare (in contanti); altrimenti si può essere espulsi solamente dopo un voto di maggioranza dei restanti membri (una situazione presentatasi in un solo caso, per un mercante chiaramente corrotto chiamato Multher Oskynd e visto per l'ultima volta più di cinquant'anni fa come capo bandito nei pressi di Ultgarth).
I membri della Cintura emanano le leggi di Rethmar e sono i responsabili per l'assunzione, l'addestramento e la disciplina del corpo di guardia locale, i Marmaci, solitamente mercenari o avventurieri veterani ormai ritiratisi a vita tranquilla.
Nel 1365 DR, la popolazione fissa di Rethmar era attorno ai 3300 abitanti (e aumentava fino a 3900 nel picco della stagione delle carovane), i Marmaci contavano 46 membri e i consiglieri della Cintura erano (in ordine di importanza e popolarità):
Hamanthar Dree (tessuti, tappeti, arazzi, mantelli e abiti da sera) LN maschio umano; Olrynd Chaethur (lucchetti, catene, fermagli e liquori da tutti i Reami) LN maschio umano; Shathra Aumantle (profumi, abiti da sera, cappelli e sottovesti, bluse e altri accessori indossabili d'alta moda) CB femmina umana; Ondurl Marthammar (legname, carpenteria e costruzione di strutture, permanenti o temporanee) NB maschio umano; Ardra Longthar (prestiti) LN donna umana; Haddath Morszeelam (beni generali, investimenti e idraulica/giardini d'acqua) LN maschio umano e Lhanthra Ordeiran (cibo affumicato, sottaceto e in salamoia, tegole, bestiame da giardino/da carne come galline, oche e piccioni e animali da lavoro) NB femmina umana.
Nel 1479 DR la popolazione fissa di Rethmar era attorno ai 4700 abitanti (e aumentava fino a 5500 nel picco della stagione delle carovane), i Marmaci contavano 79 membri e i consiglieri della Cintura erano (in ordine di importanza e popolarità):
Joysil Dree (tessuti, tende, tappeti, arazzi, mantelli, abiti da sera) CB femmina umana; Manthar Horndren (prestiti, traffici carovanieri, costruzioni di carri, importazione di beni generali) NM maschio umano; Caldreth Farleik (trasporto di cibo all'ingrosso, spezie, salse, liquori) CN maschio umano; Naethur Aunsaut (fecondazione, addestramento e vendita di bestiame, affitto di magazzini) LN maschio umano; Drarthen “Timone Tetro” Rytzrimmon (vendita e riparazione di armi e armature, guardie e scorte armate) LN maschio umano; Ravendra “Senza Debiti” Cardegult (affitto di carri "pronti" con bestie e guidatori, scorte per carovane addestrate) NM femmina umana; e Zandalarra Taeruth (piccoli beni, ferramenta, forzieri, barili e riparazioni) NB femmina umana.
La Topaia
Rethmar ha ottenuto il suo sgradevole soprannome quando ha raggiunto per la prima volta delle dimensioni tali da ospitare un migliaio di abitanti: le carovane avevano portato molti ratti, che prosperarono localmente fino a diventare un problema, ma da allora sono stati cacciati fino a ridurli alla semi-estinzione, sia dai cittadini affamati che dalle lucertole dalle scaglie grigiastre diffuse localmente, pigri onnivori che spendono la maggior parte del tempo in uno stato di quieto torpore sotto il sole, ma che sono capaci di raggiungere degli straordinari picchi di velocità e superare un ratto, se necessario. Al giorno d'oggi la maggior parte delle lucertole sopravvive grazie ad una dieta di spazzatura, sterco umano e animale, insetti e altre lucertole più piccole. Tutto il cibo avanzato a Rethmar viene "lanciato alle lucertole", che divorano rapidamente queste "prede" che non devono essere cacciate.
La prossima volta: come dare vita a Rethmar.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/rethmar-rathole-of-the-shaar.667088/
Read more...

D&D 3E e il sentore generale di D&D

Articolo di Jonathan Tweet del 08 Novembre
Per la Terza Edizione di Dungeons & Dragons l'idea generale era di far ritornare il gioco alle sue origini, invertendo la direzione che AD&D aveva preso nel rendere il gioco più generico. Il piano era di supportare con decisione l'idea che i personaggi fossero personaggi di D&D in un mondo di D&D. Volevamo enfatizzare l'andare all'avventura e in particolare l'esplorazione dei dungeon, sia con le regole che con i moduli di avventura. Volevamo riportare i giocatori ad una esperienza di gioco condivisa, dopo che la 2E li aveva sparpagliati in varie direzioni.

Per porre l'attenzione sull'andare all'avventura eliminammo vari elementi della 2E che reputavamo portassero i giocatori fuori strada. In particolare rimuovemmo i PG malvagi, le ricompense individuali di PE, le fortezze e la classe chiamata "ladro" (thief in originale, NdT)
I "thieves" vennero rinominati "rogues" per togliere enfasi al concetto che li vedeva continuamente alle prese con furti e borseggi di PNG *. Un tale approccio solitamente si riduceva al sottrarre tempo di gioco agli altri e monopolizzare l'attenzione del DM. E se un ladro rubava agli altri PG per rimanere "nel personaggio" era solo peggio.
* qui sorge una discrepanza con la traduzione italiana, in cui Rogue è stato comunque tradotto come Ladro andando in direzione contraria rispetto alle idee dei creatori, NdT.
Sin da OD&D guerrieri e chierici di alto livello potevano crearsi delle fortezze e decidemmo di eliminare la cosa. Se vi divertivate a giocare il vostro personaggio come un avventuriero nel corso dei livelli perché avreste dovuto improvvisamente voler iniziare a giocare aspetti non legati alle avventure dal 9° livello? Queste fortezze erano presentate come dei benefici quindi se non ne creavate una sembrava che steste perdendo un bonus che vi eravate guadagnati. Gestire una fortezza inoltre era un'attività individuale, non qualcosa per il gruppo. Peggio ancora, se i giocatori volevano divertirsi facendo gestire delle fortezze ai loro personaggi perché forzarli ad andare all'avventura finché non raggiungevano il 9° livello prima di poterlo fare? Nella mia campagna personale alla 3E ho fornito al gruppo la possibilità di gestire un fortino in una zona di frontiera quando i personaggi sono arrivati a livello 6 e hanno deciso di farlo. Si trattava di un progetto che seguirono come gruppo, così come il resto della loro carriera da avventurieri.
Eliminammo le ricompense individuali di PE che invogliavano classi diverse a fare cose diverse. I guerrieri ottenevano dell'esperienza bonus quando uccidevano dei mostri per esempio, e i ladri ottenevano esperienza rubando cose. Sembrava una buona idea in teoria, ma ricompensava i personaggi laddove seguivano obiettivi differenti. Volevamo che i giocatori perseguissero gli stessi obiettivi, specialmente quelli che prevedevano abbattere porte e combattere ciò che ci si trovava dietro.
I personaggi malvagi in D&D hanno le loro origini in Chainmail, un gioco per miniature in cui giocare un'armata malvagia era cosa ordinaria. Avere nello stesso gruppo personaggi buoni e malvagi portava solo a problemi e spesso ad attriti personali tra i giocatori. In una campagna di AD&D 2E che svolgevo nelle pause pranzo alla Wizards un PG malvagio vendette dei finti oggetti magici agli altri PG; i giocatori che furono truffati non la presero bene. Durante un playtest della 3E uno degli sviluppatori creò in segreto un PG malvagio che, alla fine della sessione, ci tradì. Era una sorta di test e il risultato di tale test fu che i PG malvagi non rendevano migliore l'esperienza. La 3E dava delle aspettative per cui i PG erano solitamente buoni o neutrali, uno dei rari casi in cui restringemmo le opzioni dei giocatori invece di espanderle.
Personalmente una parte del processo di creazione della 3E che apprezzai molto fu il descrivere il mondo di D&D nei suoi termini, invece di fare riferimento alla storia e alla mitologia del mondo reale. Quando scrivo per giochi di ruolo mi piace molto aiutare i giocatori ad immergersi nell'ambientazione e ho sempre considerato i riferimenti al mondo reale come delle distrazioni. Nel Manuale del Giocatore il testo e le immagini si concentravano sull'immaginazione dei lettori nei confronti delle esperienze con D&D, a cominciare da un paragrafo scritto da una prospettiva interna la mondo che introduceva ogni capitolo.
In AD&D 2E le regole facevano riferimento alla storia e a figure leggendarie per descrivere il gioco, ad esempio presentando Merlino come esempio di un mago oppure Hiawatha come un archetipo del guerriero. Nel momento in cui cominciai a lavorare sulla 3E D&D aveva avuto un impatto così grande sul fantasy che potevamo usare D&D come fonte per sé stesso. Per esempio la 2E eliminò i monaci dal Manuale del Giocatore, in parte perché degli artisti marziali non avevano un posto in un fantasy medievale. Noi li introducemmo di nuovo perché i monaci avevano decisamente un loro posto nel fantasy alla D&D. Lo stesso vale per gli gnomi. Lo gnomo come razza della 3E è presente perché gli gnomi sono parte importante delle storie di D&D, non per rappresentare gli gnomi del folklore del mondo reale.
Mettemmo l'enfasi sull'andare all'avventura anche creando un avventuriero standard, o "iconico", per ciascuna classe. Negli esempi delle regole, nelle illustrazioni e nella narrativa interna al mondo facevamo riferimento a questi avventurieri, in particolare a Tordek (nano guerriero), Mialee (elfa maga), Jozan (chierico umano) e Lidda (ladra halfling). Laddove AD&D usava i nomi propri per identificare dei maghi particolarmente potenti, come Bigby e i suoi vari incantesimi "mano XXXXX di Bigby", noi usammo i nomi propri per spostare l'attenzione sugli avventurieri, anche se erano dei guerrieri di 1° livello.
Per le illustrazioni di 3E ci impegnammo molto per fare sì che non rappresentassero dei personaggi fantasy in generale, ma nello specifico degli avventurieri di D&D. Per esempio molti di loro avevano degli zaini. Per i personaggi iconici stilammo delle liste di equipaggiamento che un personaggio di 1° livello avrebbe potuto avere all'inizio della sua carriera e le illustrazioni li raffigurano con tale equipaggiamento. Le illustrazioni del Manuale del Giocatore di 2E ci mostrano molti umani guerrieri, maghi umani e castelli. Immagini che rappresentano le normali atmosfere di un fantasy medievale standard, mentre le illustrazioni della 3E riflettono ciò che ci si immagina quando si gioca a D&D.
Le descrizioni delle armi in 2E facevano riferimento a precedenti storici, per esempio se un'arma era stata usata nell'Europa rinascimentale o in Egitto. Con altre 20 tipologie di armi ad asta la lista delle armi sembrava più pensata per dei soldati su un campo di battaglia medievale che per un gruppo eterogeneo di avventurieri pronti a calarsi in un dungeon. Eliminammo i riferimenti storici, come il mazzapicchio, e fornimmo ai nani l'ascia da guerra nanica. E se un'ascia da guerra nanica non era abbastanza, perché non andare su una spada doppia o una catena chiodata?
Le divinità della 2E erano generiche, per esempio il dio della Forza. Usammo le divinità di Greyhawk in modo da avere nomi propri e simboli sacri specifici che erano parte della storia di D&D. Sapevamo che molti DM avrebbero creato i propri mondi, così come avevo fatto io per la mia campagna, ma le divinità di Greyhawk facevano sì che il gioco sembrasse più legato alle sue origini. Questo ci aiutò a dare ai giocatori un punto di partenza condiviso, il che era parte del piano di Ryan Dancey per riportare i fruitori di D&D ad una esperienza condivisa.

I fan furono entusiasti per il modo in cui la 3E dava valore all'avventura, l'esperienza base in cui D&D dà il meglio di sé e che offre l'attrattiva più generale. Fummo fortunati visto che D&D nel 2000 aveva una storia e una solidità tali per cui poteva reggersi in piedi da solo senza fare riferimento alla storia o alla mitologia del mondo reale. Una delle ragioni per cui i fan furono disposti ad accettare gli enormi cambiamenti fatti alle regole fu il fatto che la 3E sembrava più D&D di quando lo fosse stata la 2E. A volte mi chiedo che successo avrebbe potuto avere la 4E se avessi cercato di rafforzare alla stessa maniera l'esperienza alla D&D che forniva, invece di cercare di ridefinirla alla radice.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/3e-and-the-feel-of-d-d.667269/
Read more...
Bomba

Capitolo Otto - Sulle orme dei draghi

Recommended Posts

DM

x Seline

Spoiler

Osservare +7+2=9

Ascoltare +9+14=23

x Celeste

Spoiler

Autoipnosi +12+11=23

Concentrazione +14+13=27

Ascoltare +7+8=15

Osservare +7+20=27

x Clint

Spoiler

Cercare +14+18=32

x Edriust

Spoiler

Cercare +9+15=24

x Ariabel

Spoiler

Sopravvivenza +0+15=15

Ariabel guadagna tre razioni

La breve pausa al capanno fu un utile occasione per approfondire i rapporti tra i membri del gruppo. Edriust prima, e Clint poi, il capanno fu controllato con attenzione alla ricerca di eventuali bottini nascosti, tuttavia sia lo scassinatore che l'adepto dei draghi furono concordi nel ritenere che quel luogo era adibito unicamente come punto di rifornimento e ristoro per i cacciatori della zona. Jackpit non segnalò la presenza di intrusi e lo stesso fece da Celeste in veste di vedetta, che ebba il modo di avere un simpatico confronto con Emercuryadar una volta che esso, attirato dai cenni dell'elocatrice, scese per capire che cosa avesse da dirgli.

Il drago scoppiò in una grossa risata Che mi venga un accidente, tra un po' voi umani vi farete spuntare direttamente le ali e gli artigli di questo passo! il drago d'argento suggellò la battuta dando una zampata sulla schiena di Celeste, sufficiente a gettarla a terra Oh, scusami! disse tutto preoccupato accorgendosi della forza del colpo E' sempre difficile dosare le forze. Ma tu hai già fatto tanto per me, per quanto ancora non ci conoscessimo, quando hai abbattuto quel bugbear. Avrei pagato per essere presente... beh, da vivo, lì ero già presente... ad ogni modo dammi del tu, accidenti! Ti devo la pelle, in tutti i sensi. Quando a breve partorirai i tuoi primi figli, perchè certo il tuo maschio non può tardare a compiere il suo dovere dopo che ti avrà sposata, avrei piacere di crescerli e addestrarli per un certo tempo, un piccolo modo per sdebitarmi.

Il pomeriggio di quel primo giorno di viaggio vide una sola battuta di caccia, quella di Ariabel. L'elfa, nonostante la barba che l'avrebbe resa lo zimbello della corte di Firedrakes, potè constatare l'efficacia del suo nuovo arco, perfettamente bilanciato, quando centrò una quaglia prima e un coniglio poi quando si allontanò di poco dal sentiero. Clint, fedele nel suo ruolo, non potè che riconoscere l'abilità dell'elfa mentre raccoglieva le prede che avrebbero funto da pratica cena per il gruppo.

L'ora del desco arrivò tardi, quando su indicazione di Emercuryadar si fermarono. Il terreno aveva via via cambiato la sua conformazione, trasformandosi nell'arenaria che era stata preannunciata. La fauna si era fatta via via più rada, con alberi sempre più secchi in quella fascia di bonaccia meteorologica dove i soli venti del mare avevano decretato un ambiente più secco e sterile. Le stelle brillavano nel cielo quando essi giunsero ai margini delle Colline Cremisi

Notte stellata ai piedi delle Colline Cremisi

Spoiler

image.jpeg.4dff1cca618700f08eac2e2400b74aa3.jpeg

Alla luce del fuoco da campo, sul quale erano stata posta la cena di quel giorno, Emercuryadar discese tra di loro, riprendendo la stessa forma umana usata a Coltre Grigia, per non spaventare i cavalli Il fatto che non abbiamo incontrato anima viva durante il nostro viaggio potrebbe non significare nulla, ma non mi rende sicuro. Per stanotte suggerirei dei turni di guardia. Io farò la mia parte, ma pure io, drago delle montagne, avrò bisogno di riposare le membra dopo un'intera giornata di viaggio. Mi servono altre quattro persone con cui fare rotazione per poter essere tutti riposati a dovere l'indomani, chi si offre? chiese guardando i presenti

x tutti

Spoiler

-1 razione, prenotazione ai turni di riposo nell'ordine di chi si presenta per primo. 4 posti da occupare.

 

Edited by Bomba

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

Io faccio volentieri la mia parte: un cielo cosí sereno non si vedeva da parecchio e mi sto interessando alle costellaziini celesti ultimamente... Potrei unire l'utile al dilettevole. Inoltre ho cavalcato senza armatura quindi sono senz'altro più fresca di molti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

"Io, senza alcun dubbio, mi accollerò volentieri un turno di guardia. Direi quello nelle ore comunque più buie, più lontane dal sole. Posso fare anche più di un turno, se volete. Al contrario di praticamente tutti voi, non necessito di rigenerare le mie capacità tramite il sonno", si offrì Clint, prima di ravvivare il fuoco con un getto di fiamme. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edriust

Ignorò le parole che gli furono rivolte al lancio del suo incantesimo portando una mano al cappello simil basco e ringraziando della sua offerta ms limitandosi a proseguire 

Dm @Bomba

Spoiler

Non ho avuto l'esito dell'incantesimo, forse me lo sono perso??? 

Posso pensarci io al terzo turno di guardia senza problemi! Alzando leggermente il cappello con la mano destra e guardando i suoi interlocutori uno ad uno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

Perfetto, direi che ci siamo allora -, disse la barda. Quindi inizia Emercuryadar, poi io, a seguire Edriust, poi Clint ed infine prima dell'alba direi Bjorn che farà il cavaliere lasciando dormire Seline ed Ariabel. Vero Bjorn? Concluse guardando il nordico

Spoiler

@Nilyn per bjorn

 

Edited by Minsc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

"Perdonatemi, lady Chandra... Ma, se proprio dovete condurre un turno anche voi, perché non fate il primo, uno dei più luminosi e che vi può permettere poi un lungo sonno ininterrotto?", chiese Clint, sbocconcellando un pezzo di carne secca. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Il viaggio proseguì, il territorio ed il panorama mutò in qualcosa di sempre più arido e secco, ma la tiefling rimase immutabile. Rimane silenziosa, continuando ad avanzare al fianco di Bjorn, lasciando che fosse la sua testa ad essere permeata dai sussurri e dalle voci, rispondendo a queste e cercando di calmare la nuova esuberante arrivata. Ben presto si accamparono per la notte, stabilendo dei turni di guardia in cui lo stesso Bjorn decise di prendere parte come ultimo posto disponibile, facendo storcere leggermente il naso alla stregona.. Trovandosi non del tutto d'accordo, ma senza proferire parola.
Jackpit, voglio che anche tu faccia dei turni di guardia. La situazione non mi piace e voglio evitare stupidi incidenti, va bene?
Sì, padrona!

Se dovessi notare qualcosa di sospetto, svegliaci.. Se dovessi notare qualche comportamento sospetto dagli altri del gruppo fai lo stesso. Le voci su di me stanno iniziando a girare troppo per i miei gusti.
Agli ordini!
E tieni d'occhio anche Celeste.. Dovesse mai ridestarsi quella strana creatura o ci fossero altri stupidi litigi, avvertici.
Come mai sei così sospettosa Seline?
Troppi sguardi che non mi piacciono ultimamente. Inoltre Chandra, Clint e l'altro felinide non li conosco così bene, preferisco stare sicura.
Troppe paranoie.. Stai crescendo veramente male!

Quindi la sera iniziò a passare, portando Seline a riposare e lasciando che Jackpit, nascosto nel suo velo d'invisibilità, controllasse la situazione all'interno del piccolo campo creato per la notte, a meno fino a quando Bjorn non si sarebbe svegliato per il suo turno di guardia. Solo in quel caso la stregona si sarebbe destata insieme a lui, ancora chiamata dagli abbracci di uno strano sonno tranquillo, prima di portarsi in posizione seduta e, così, apparire solidale al nordico e rimanere sveglia pure lei ad osservarlo in silenzio.
La schiera si è ridotta a quanto vedo.. Peccato che alcuni interessanti elementi manchino all'appello.. Non saprei proprio con chi giocare, chi manca all'appello.
...
Il nuovo gattone potrebbe essere un'idea.. O anche quel Clint.. O potrei riprendere a giocare con qualche vecchio giocattolo..
Togliti di torno..
Povera sciocca

Edited by Nilyn

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chandra 

Perché non vedrei le stelle, e con questo cielo splendido non ho intenzione di perdermele - rispose a Clint

E come ti ho già detto decine di volte, dammi del tu

Edited by Minsc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

"Ah, sì, si, certo, come vole-..., come vuoi, mia lady", farfugliò Clint, che avrebbe faticato non poco a cambiare registro con la Contessa Consorte. 

A turni stabiliti, prese poi da parte Ariabel, mentre assisteva il fido Ambrogio nell'erigerle la tenda: 

Spoiler

"Mia Dame, se avete curiosità sul nuovo arrivato, perché non gli ponete qualche domanda col vostro fare, impeccabile ed amichevole allo stesso tempo? Temo che un approccio troppo inquisitorio e condiviso lo indisporrebbe soltanto. 

Ecco, magari, potreste pensare di approcciarvi a lui senza barba, però... che, se posso permettermi, mette un poco in ombra la perfezione del vostro splendido viso!".

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Avrebbe riso alla battuta del drago se il "colpetto amichevole" non l'avesse silurata con la faccia contro il prato. Dopo un inevitabile gemito di dolore si rialzò a fatica e lo ascoltò. Era felice di sapere che il Emercuyadar avesse quella opinione di lei, tutta via quando il drago le disse a riguardo del matrimonio gli occhi di Celeste si spenseso e sul suo volto ne uscì uno sguardo grigio, triste... Con quelle parole si ricordò benissimo degli anelli che Tonum aveva fatto cadere in preda alla rabbia a Bottepiena. Dopo qualche secondo guardò il drago dritto negli occhi. Appoggiò una mano sul suo muso e lo accarezzò dolcemente. Credo che per me non ci sarà più tale futuro roseo... Ma apprezzo tanto il "tuo" pensiero. Tonum... Mi dispiace ancora... Ti ho deluso... Ma non credo che riuscirei ad amare soltanto una persona, visti gli ultimi avvenimenti... Perché sono così? Perché sto rendendo Celeste così? Vorrei tanto poterti essere accanto e trovare una soluzione... Ma forse... Anche di questo avrei timore a parlartene. 

La notte donò agli avventurieri un cielo stellato mozzafiato e come era solito nel carattere della ragazza ne rimase affascinata come una bambina. Quando ci fu la proposta per i turni di guardia si sarebbe voluta offrire, ma gli altri l'avevano preceduta sul tempo. Semmai aveste bisogno di un cambio posso fare anche io un turno. Posso manipolare la mia magia con dell'ipnosi autoindotta affinché non necessiti di sonno per diverso tempo. Se mai dovesse succedere qualcosa chiamate e mi catapulterò da voi. 

Quando la ragazza prese il sonno nel campo creato per la notte cominciò nuovamente a sognare. Nel vuoto più assoluto vi era solo Tonum al centro. Con le mani provai a toccarlo, ma venni trascina via da lui, sempre più lontano. Sino a non vederlo più... Non mi lasciare... Ti prego... Celeste si risvegliò inspirando copiosamente dalla paura. Un altro... È già il secondo giorno a fila che capita... Mi fa male la testa... Si svegliò proprio mentre Bjorn stava per affrontare il suo turno di guardia. L'elocatrice salutò l'amico con un gesto per poi guardare Seline, anche lei sveglia. Forse adesso è un buon momento... Chiariamo questa storia. Celeste si alzò da suo gaciglio, raggiunse la Tielfling e si sedette accanto a lei, sperando che questa non fuggisse ancora. 

Seline

Spoiler

Ehm... Ciao... Dopo quella mattina, non ci siamo più dette molto. E bhe... Capisco anche il perché. È stata una situazione delicata per tutti. Io... Ehm cioè... Volevo dirti che, qualunque fosse il motivo per il quale l'altra abbia deciso di mandarmi la lettera, io non ce l'ho con te. So benissimo che tu non l'avresti mai fatto. Per tutto questo tempo l'elocatrice aveva guardato in basso a se, senza mai guardarla in volto come era suo solito fare. Davvero? Non sei arrabbiata? Persino io trovo il suo comportamento orribile. Ma... Concordo con te nel dire che la colpa è dell'altra entità... Spero solo sia davvero così. Mi dispiace anche per... Bhe... Non essere riuscita a non dire la verità. Spero che Bjorn non si sia arrabbiato. Io... Non vorrei fosse capitato qualcosa di simile a voi due... Mi dispiacerebbe molto... E poi di non averti detto nulla mai riguardo a me... Ho avuto la presunzione di potermela cavare e la paura di cosa sarebbe successo se lo aveste scoperto. Ma così facendo ho solo mentito ai miei amici, a te, a Bjorn, ad Ariabel, a tutti gli altri... Non dovevate scoprirlo così. Spero... Di non essere cambiata ai vostri occhi, come è successo con Clint e Chandra... Celeste si fermò così... Non disse altro... 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Celeste

Spoiler

Gli occhi scarlatti della tiefling osservano il cielo notturno, distratta solamente nell'istante in cui Celeste decide di sedersi accanto alla tiefling, portandola così ad osservarla per un breve istante, prima di tornare a guardare Bjorn che sta prendendo parte al proprio turno di guardia.
Dopo quella sera.. Dopo quella mattinata.. Molto spesso finiamo per non dirci molto direi.
Commenta alle prime parole dell'elocatrice con un'espressione seria, mentre la coda strofina sul terreno per spazzare via la povere di quell'ambiente arido.
Ho preso una decisione Celeste, cercherò di dire a tutti quello che sto passando, nonostante abbia visto come ti hanno trattata. E' stato Bjorn a convincermi, ma non ho voglia di farlo soffrire. Se dovessi diventare un problema per il gruppo, se dovessero guardarmi come adesso o peggio, allora preferirei lasciare Bjorn da parte. Non ho voglia che sopporti tutto questo per me.
Prosegue nel suo dire, portando così il suo sguardo in direzione di Celeste con un'espressione ancora severa in volto, quasi volesse dare lei una lezione di vita all'elocatrice, quando è probabilmente la più giovane all'interno di quel gruppo di avventurieri.
Lo stesso vale per te Celeste. Hai dei problemi a cui devi pensare, non dovresti occuparti dei miei... A meno che Zhuge non ti abbia detto qualcosa in particolare..
Continua ad osservarla attentamente, cercando una possibile reazione dall'elocatrice che spera di non poter notare.
Non vorrei che ti fossi interessata maggiormente per quello. Hai paura che faccia del male a qualcuno? A Tonum? Agli altri? Hai paura che riesca a raggiungerlo e liberarlo?
Chiede ancora per poi scuotere la testa con disapprovazione.
Ho già chiesto a Bjorn di occuparsi della faccenda e di uccidermi immediatamente, se dovessi perdere il controllo. Così potrai stare più tranquilla e concentrarti sui tuoi problemi.
Prosegue con quelle parole cariche di freddezza, nascondendo ben altro all'interno di quella maschera, dato che la sua coda pare non rimanere molto ferma.. Segno che il suo animo è attualmente in agitazione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Seline

Spoiler

Ed infatti sbagliamo... Disse immediatamente a Seline in risposta al primo commento tenendo ancora il volto chino. Avrei dovuto avere più coraggio la scorsa volta, non avrei dovuto lasciar correre il problema. Ed infatti è quello che sto facendo adesso! Io non ho più voglia di fuggire dalle situazioni critiche... Sono stanca. Sono stanca di non poterti guardare in volto come si deve. Celeste alzò finalmente lo sguardo in direzione di Seline, in uno sguardo, non solare, non sereno, ma deciso. Io sono qui. E tu sei qui. Basta scappare, parliamo. 

Celeste poi ascoltò la decisione della Tielfling di confessare la sua condizione e situazione. E di questo l'elocatrice non poté che esserne felice. Mi hanno trattata così perché non ho voluto farmi aiutare, ma tu puoi imparare dal mio errore. Seline... Non puoi dire così... Cosa credi che Bjorn ne sarebbe contento? Gli faresti sol del male. E così saresti una egoista quando invece il tuo pensiero è puntato proprio a qualcun'altro. La linea è sottile ed io stessa non sono riuscita a vederla per me. Qualcunque cosa accada... Qualunque cosa capiti. Disse appoggiandogli sul petto una mano. Qualcuno ci sarà per te. 

Si stacco poi da lei quando le disse dei suoi problemi... Lo sguardo dell'elocatrice che seguì da deciso divenne stizzito, amareggiato, arrabbiato. Non capisco. Hai appena detto che sei pronta a rivelare i tuoi problemi a tutti, ma nonostante ciò rifiuti ancora di essere aiutata... Sì io ho un problema. Anzi, IO sono il problema. Sembra quasi che tu non mi conosca... Ti aiuterei lo stesso, anche fossi distrutta, a pezzi, confusa. Ero lì in sala parto per tuo figlio... Non significa niente immagino... Oppure cerchi solo di essere fredda per mascherare qualcosa? Poi quando alluse Zhuge... Il suo sguardo si spense. Gli occhi puntarono di nuovo verso il basso per poi guardarla ed ascolatare quanolto seguì dopo. A quelle insinuazioni Celeste riprese uno sguardo pieno di rabbia. Una rabbia carica non di odio, ma di premura... Davvero... Dopo tutto questo tempo le uniche tue preoccupazioni erano queste... Celeste afferrò in uno scatto gli abiti indosso alla tielfling per portarsela davanti al volto. Stammi a sentire! Il motivo per cui sono qui è vero centra con la tua altra personalità! Ma non sono qui perché ho timore di quello che tu o lei possiate fare. Non ho paura che tu possa fare del male ad altri. Io non ho paura perché mi fido di te! L'unica mia paura è che tu ti potessi sentire sopraffatta da questa cosa! Secondo te perché IO sono qui e non c'è Zhuge? Volevo solo starti vicino. Volevo solo farti stare bene con te stessa visto che qui solo Bjorn è stato in grado di farlo. E se ti sto parlando così! Col cuore che mi esce dalla gola. Gli occhi di Celeste divennero completamente azzurri prasa in quella tempesta di emozioni. Con la preoccupazione di un'amica per un'altra. È perché... Gli occhi di Celeste si spensero... Poi lasciò la ragazza... Da quando ti conosco non ti ho mai vista felice... Mai una volta... Solo quando è nato Ragnar ti ho vista... Viva. Ti ho vista stare bene e con uno sguardo finalmente sereno. Ma poi... Basta. Ho pensato che se qualcun'altro ti fosse stata vicino allora... Magari saresti potuta stare meglio. Ma forse ti ho interpretata male... Celeste... Celeste non si scostò... Almeno fino a che non le fosse arrivata una risposta. Guardò dritto avanti a se, dandogli la guacia destra, nel mentre la sinistra era solcata da una lacrima.

 

Edited by Organo84
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

x Celeste

Spoiler

Strorce un poco il naso non appena Celeste ammetto che stanno sbagliando in tutto quell'evitarsi a vicenda a causa degli ultimi avvenimenti. Lascia che le parole dell'umana escano dalle sue labbra come un fiume per essere ascoltate, interpretate nel totale silenzio e con gli occhi che puntano ancora in direzione di Bjorn. Forse le ha notate e forse ha compreso che è meglio lasciarle stare ai loro discorsi. La mano di Celeste si avvicina successivamente al petto di Seline che abbassa lo sguardo per osservarla, mentre quell'alto calore corporeo potrà essere percepito dall'elocatrice. Infine il suo gesto finale non viene ancora ostacolato dalla tiefling che però porta lo sguardo sul volto di lei, solo per qualche istante, prima di spostare lo sguardo altrove come se non avesse intenzione di affrontare quella situazione.
Seline non puoi ignorare tutti.. Questa non è Pescalia, questi non sono normali paesani..
Questa non doveva essere la nostra vita..
Lo so.. Ma lo è diventata e devi accettarla. Da sola non ce la potrai mai fare ed è per questo che sei rimasta accanto a Bjorn perchè, alla fine, hai paura di rimanere da sola.
...

Egoista?
Chiede in quel momento, tornando a guardare Celeste con decisione.
Pensi che sia egoista evitare che qualcuno soffra insieme a me? Pensi che sia egoista evitare che la gente lo guardi come se fosse feccia? Come se fosse il burattino di una tiefling? Hai mai notato come è cambiato il suo rapporto con Flurio da quando mi conosce? E' questione di tempo prima che tutti lo guarderanno allo stesso modo, sempre se non accetteranno la mia situazione. Lui lo farebbe, ma non voglio farlo allontanare di nuovo da una famiglia che ha trovato.
Spiega decisa, mentre le mani cercherebbero di afferrare quelle di Celeste per togliersele di dosso, mentre il resto delle parole di Celeste fuoriescono con le sue preoccupazioni e i suoi timori nei confronti della stregona.
Sai? Ho parlato con Tonum quella sera. Mi ha fatto capire che effettivamente non ho mai fatto nulla per te in cambio, così come con Bjorn. Questa cosa mi ha fatto veramente riflettere a lungo, soprattutto dopo che hai avuto quell'incidente. Tutto ciò che ho fatto è stato stare ferma ad accettare il tuo aiuto e complicare la tua situazione con lei.
Spiega per andare a toccarsi la testa con l'indice destro, mentre Celeste spiega la sua reale preoccupazione.. La mancanza di felicità.
Bene.. D'accordo.
Celeste l'unica cosa che mi rende felice al momento è sapere di avere un figlio da proteggere, da crescere e da dargli un futuro diverso dal mio e diverso da quello di Bjorn. Voglio che ci ricordi come una vera famiglia e, se dovesse accadere l'irreparabile, non voglio che conosca la verità su sua madre. Non voglio che l'influenza di Tharizdun lo raggiunga. Mi capisci?..

Colei che tanto detesti è parte della mia natura, così come lo sono io. D'altronde del sangue abissale scorre nelle mie vene, non puoi pensare che questo non abbia alcun effetto su di me.
Spiega per poi andare a poggiare le mani proprio sul suo petto, così come aveva fatto in precedenza Celeste.
A Pescalia sono morti i miei genitori e mia sorella, Mirian. Il suo corpo è morto, ma parte della sua anima risiede qua, dentro di me. Conviviamo in uno stesso corpo, mai complete per decisione di Tharizdun che detiene le altre parti della nostra anima. Capisci? La persona che mi era più vicina, colei che ho amato con tutta me stessa, è finita in una prigione forzata dentro questo corpo e l'altra parte è in una prigione extradimensionale chissà dove.
La voce si sta alterando, gli occhi diventano lucidi, la rabbia è palesemente in aumento.
Mi spieghi come potrei volermi far aiutare da te o da Bjorn? Mi spieghi come potrei sopportare un altro sacrificio da una persona che tengo a causa della mia natura?
Chiede adesso, sebbene siano domande retoriche quella della tiefling.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Seline

Spoiler

Non puoi pensarlo davvero... Dimmi... Cosa sarebbe peggio? Il pensiero di qualcuno che ti guardi come feccia oppure  andartene e perderlo? EH! VUOI PERDERLO? VUOI SPEZZARGLI IL CUORE! Questo sarebbe egoista. Fuggire non è una soluzione. E se l'amicizia tra Flurio e Bjorn esiste, allora il rapporto non si deteriorà a causa tua. Queste parole... Gli erano giunte non dal profondo del suo animo, ma da quello di Tonum... Che come lei con Seline, il chierico delle tempeste aveva cercato di far ragionare Celeste. E poi cosa credi? Solo Bjorn soffrirà? Credi che solo lui si sentirà tradito? Non dire mai più una aberranza simile! Dal volto della giovane scesero delle lacrime... Non puoi andartene così... Non puoi chiedere di morire così... Lotta... Devi lottare per le persone a cui tieni... Non mandarle via ogni volta... Impara dalla mia stupidità. 

L'elocatrice poi farebbe per allentare la presa sugli abiti della giovane... Seline parlò di quella sera, di come avesse parlato con Tonum, di come non avesse fatto nulla e di come avesse aggravato la situazione col diavolo dai capelli bianchi. Tu non hai complicato niente. Il mio diavolo era già all'opera, senza che lo sapessi. Se non fosse stato volta mi sarebbe capitato più avanti. Non hai colpe per questa faccenda Seline. Smettila di dartene. Non farti influenzare dalle parole di Flurio. E poi con Bjorn non è così. Gli hai donato il tuo amore. Avete generato una vita assieme. Gli hai donato fuoco... E lui ne ha donato a te. Questo è un sentimento speciale... 

La tielfling andrebbe poi a rivelarle i suoi dubbi e le sue paure. I timori per il figlio, sul quale l'elocatrice stessa aveva promesso di badare. E sulla sua natura così tanto intrecciata a lei. Allora cosa vorresti fare? Seline se questo è il desiderio che ti sei imposta, se questa è ciò che ti rende e ti renderà felice allora... Sai benissimo che avrai bisogno di aiuto, non potrai negarlo. Per garantirgli quel futuro allora dovrai circondarlo di persone a cui tieni. Persone che gli vogliano bene e non giudichino sia te che lui. Io non so cosa significhi avere del sangue abissale, ma so che non è il modo in cui si nasce a determinare ciò che ne sarà della propria vita. Inoltre, quella parte che ti porti appresso. Non sarà così per sempre Seline. Non riuscirai a vivere come due persone. Non subirai questo inferno in eterno... C'è sempre un'alternativa. 

Poi Seline andrebbe finalmente a spiegare con sue parole il suo problema... Appoggiandole la mano sul petto della giovane dai capelli bianchi. È calda... Dopo tanto tempo era finalmente riuscita a chiudere quella scalinata attraverso la verità per arrivare ad ottenere la fiducia dell'amica. Allora è questo il motivo per il quale tu vuoi avere a che fare con questo essere... Ed un'altra persona vive dentro di te... Quei suoni confusi... Non erano solo due voci... Seline... Perché non me lo hai detto subito? No... In realtà immagino il perché... Non puoi semplicemente dire che l'entità portatrice della fine dei tempi ha parte del tuo essere e devi incontrarlo... Sarebbe stato stupido... Seline e se ci fosse un'altro modo? L'anima è qualcosa di astratto, ma tangibile allo stesso tempo no? Inoltre è unica... Io pensavo fosse la mente la causa dei tuoi problemi. Ho ricercato informazioni e documentazioni a riguardo di ciò. Omise i scarsi risultati ottenuti. Ma se si tratta dell'anima... Mi informerò Seline. Troverò qualcosa! Terminata questa faccenda smuoverò chi posso. Non può esistere solo una direzione, solo una strada già costruita... 

Poi l'espressione di Seline mutò ancora. L'espressione diveniva più arrabbiata, ma al tempo stesso gli occhi di lei si facevano più pensanti. Celeste allora si ricordò di quanto detto prima... Se davvero credi di non aver fatto nulla e vuoi fare qualcosa per me, allora... Permettimi di aiutarti. Celeste mise ambo le mani sulle guancie di Seline. Appoggiò la propria fronte con quella della stregona. Ti prego... Fallo per me... Fallo per un'amica se ancora mi consideri tale... Fallo per Bjorn e per me, noi che ti amiamo... Noi già da tempo abbiamo accettato un simile fato. Non ci rigettare... Tonum mi dispiace... Ma non puoi chiedermi di scegliere tra lei o te. Io voglio entrambi... E non solo... Io voglio aiutare tutti... 

 

 

 

Edited by Organo84
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

DM

Le luci magiche e i fumi di Firedrakes non avevano mai concesso una vista limpida del firmamento come quella che poterono godersi coloro che fecero guardia quella notte. Emercuryadar, mantenendosi in forma umana per buona pace dei cavalli, fece loro da guardia per la prima fase della nottata, per poi dare il cambio a Chandra. Il drago però non andò subito a dormire, ma colse l'occasione per parlare con la barda, attardandosi con curiosità che sembravano accompagnarlo da parecchio tempo So riconoscere certi bisogni, Chandra esordì Ma devo dire che è difficile interpretare quelli di un corpo umano. Tu mi hai detto che potevo chiedere a te e ora ho bisogno di soddisfare la curiosità disse Emercuryadar So che i vostri maschi tendono a celare le loro pudenda, è forse perchè rivelerebbero subito l'interesse per la femmina? Mi sembra un controsenso... la femmina deve sapere che c'è interesse, no? Ecco, anche adesso che guardo il tuo corpo sento uno strano fremere alla parte bassa... è come quando vedo una splendida draghessa e vorrei cantarle una canzone per dirle quanto mi piace, ma in maniera più sottile... è già la seconda volta che mi capita in questi giorni! E poi mi devi spiegare come funziona tra voi donne, soprattutto la riproduzione come tra te e Sophia! Avete usato posizioni particolari? Invidio la vostra morbida flessibilità! disse il drago, gli occhi spalancati dalla curiosità

I turni di Clint ed Edriust furono molto più tranquilli, non funestati dalle domande del giovane drago d'argento, che dormì un sonno abbastanza movimentato. Forse reliquia della sua forma originale, Emercuryadar fu visto più volte raspare sul terreno con una gamba e mormorare qualche sconnessa parola. A parte questo e un'aquila che solcò il cielo nel turno di Edriust, nulla di eclatante avvenne.

x Bjorn, Celeste e Seline

Spoiler

Durante il riposo, una voce si insinuò nel sonno, come un serpente all'interno di una tenda nel più freddo degli inverni L'indomani passate vicino a Roccaferma, un vecchio sito a tre chilometri sud-est dalla cima dove vive il drago di rame la voce era bassa, priva di qualsiasi accento Lì cercate la roccia segnata con il triangolo nero. Cela un dono per voi.

La deviazione proposta nel sonno avrebbe previsto un allungamento del percorso di un'ora circa, in una zona esposta della pianura vicina.

Quando la mattina giunse, Bjorn e Seline diedero la sveglia al resto del gruppo. Ravvivato il fuoco da campo, i sette si apprestarono a consumare una leggera colazione, decidendo il da farsi Come annunciato, oggi dovremmo riuscire a fare tutta la strada per raggiungere Cima Ruggine, un piccolo altipiano dove ha la tana Plathonirax. Se non ci sono obiezioni direi di metterci in marcia da subito, vi raccomando la stessa, se non maggiore attenzione, rispetto agli scorsi giorni. Il pericolo si fa sempre più vivo via via che ci addentriamo in queste aree.

Dopo la suggestiva notte, l'immensità del giorno aveva investito quell'area. L'arenaria rossa delle Colline Cremisi si stendeva a perdita d'occhio, inframezzata da poche piante sterili e rari anfratti in cui si poteva cercare riparo dalla tiepida luce.

Le Colline Cremisi di giorno

Spoiler

image.jpeg.7cb003f97d8fa3a989c734830d2e6fef.jpeg

Non era caldo in quell'arida zona, come c'era da aspettarsi in quel periodo dell'anno ai margini dell'inverno, ma il clima era fortemente secco e il terreno in certi punti scricchiolava laddove la roccia più friabile aveva creato piccole spaccature. Una piccola coppia di scorpioni spuntò da sotto una roccia, per poi tornarvi in fretta una volta notati gli invasori di quel territorio.

x tutti

Spoiler

Il prossimo checkpoint con l'esito del giorno avverrà nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 dicembre. Se avete discussioni da fare, potete farlo. Emercuryadar si adatterà alla presa di posizione della maggioranza (almeno 4 che dichiarino come muoversi, @Ian Morgenvelt può dare il suo voto a chi vuole nel topic di servizio). Ognuno, in ogni caso, può proporre prove di Sopravvivenza, Osservare e/o Ascoltare alla stessa maniera del primo giorno di viaggio. Per la risposta a determinate prove potrò postare domani nel tardo pomeriggio come intermezzo prima del checkpoint.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seline

Oramai le prime luci dell'alba stavano iniziando a nascere mentre il turno di Bjorn stava per terminare, così come il dialogo tra Seline e Celeste.
x Celeste

Spoiler

Socchiude gli occhi mentre Celeste la implora a cambiare idea riguardo alla fine che ha scelto per lei.. Certo rimane solo una possibilità, ma non la può escludere a priori.
Vedi Celeste, non è più come prima. Le voci pian piano si spegneranno nella mia testa, ma solo una rimarrà e non è detto che sia la mia. Quindi.. Nel caso succeda, Bjorn saprà che fare.. Non essere ingenua adesso, non ho bisogno di un'altra bambina in questo momento. Soffrirà? Sì, lo farà, ma sicuramente molto meno di condannare il mondo intero alla distruzione.
Un ultimo sospiro dopo quel fiume di parole da parte di Celeste, dopo tutte quelle buone intenzioni che vuole mostrare verso la tiefling, portandola ad avanzare leggermente con il corpo per poterla circondare in un caldo abbraccio. La mano destra le carezza i capelli con una tranquillità che pare quasi innaturale.
Va bene, Celeste, ma devo chiederti un enorme favore. Non tentare mai niente di avventato e avvertimi sempre prima di fare qualsiasi cosa. Mh? Questa è la fiducia che ripongo verso di te, non tradirla.
Lascia quell'abbraccio per poterla osservare meglio in volto, mentre il sangue abissale riprende a chiamare e i ricordi ritornano a quella notte di passione, portandola a distogliere lo sguardo per qualche momento. La natura umana lotta con quella demoniaca, riuscendo a far avvicinare il volto di Seline a quello di Celeste e donarle un casto bacio sull'angolo delle sue labbra.. Niente di più.

Si alza per avvicinarsi a Bjorn, a Celeste scegliere se seguire o meno la tiefling, prima di risvegliare il resto del gruppo.
Senti Bjorn.. Stanotte ho sentito una voce fuori dal coro.. Non l'avevo mai sentita sinora e mi ha indicato un luogo in cui soffermarsi durante il percorso.. Che ne pensi? Ha detto che cela un dono per noi.
Confusa l'espressione, non sapendo bene la decisione da prendere a causa delle tante voci che parlano nella sua testa e che potrebbero portare sia a buone che cattive intenzioni.
Durante la leggera colazione, l'argomento del viaggio viene tirato nuovamente fuori dal drago e gli occhi di Seline saettano in direzione di Bjorn, quasi si aspettasse che dicesse qualcosa in merito a ciò che hanno sentito durante la notte, ben conscia che il gruppo avrebbe dato più fiducia al nordico, piuttosto che alla stregona o all'elocatrice impossessata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Celeste(Umana Elocatrice) 

Perché devi complicare sempre tutto... 

Fu questo il pensiero che accompagnò l'elocatrice prima di tornare alla tenda a preparare gli effetti personali per il giorno dopo. Quando entrò, sentì che gli unici due ancora svegli, Bjorn e Seline, stavano discutendo di una voce insinuatasi nel cuore della notte, la stessa che aveva sentito dopo essersi svegliata dall'incubo. Si avvicinò ai due timidamente... Ehm... Ecco... In realtà ho sentito anche io la stessa voce... Però non l'ho riconosciuta... Di certo non apparteneva a quella... Entità. Dovremmo dirlo agli altri di questa variazione? Potresti farlo tu Bjorn? Te ne prego. Clint e Chandra di certo non mi crederebbero... 

Quando il gruppo si riunì sul da farsi Celeste rimase in silenzio, senza commentare. Al momento la ragazza non aveva il lusso di proporre chissà quali iniziative con leggerezza, però in caso Bjorn avesse avuto dei problemi a convincerli avrebbe fornito loro, comunque, la sua opinione. 

Procedendo per il viaggio Celeste avrebbe tenuto d'occhio come al solito la situazione, contando anche sull'aiuto dei suoi compagni. Il paesaggio rossastro riprendeva bene il nome affibbiatogli, regalando all'elocatrice un immagine impossibile da dimenticare (anche perché non poteva farlo). 

Spoiler

Osservare 7 Ascoltare 7 

 

Edited by Organo84

Share this post


Link to post
Share on other sites

Edriust

Si svegliò insieme agli altri, sistemò le sue cose e cominciò a risellare il suo cavallo dopo averlo strigliata per bene. Amava questa quotidianità è questi semplici gesti, lo rendevano piu presente sul pianeta, più reale. Durante il suo turno di guardia osservò per molto tempo i suoi colleghi di viaggio. All'apparenza mancava ancora molto a quello che si può definire una vera compagnia, e questo potrebbe incidere molto sui futuri incontri. Ma finché ci sono ancora così tante cose non dette, sarà difficile ancora di più. Sguardi, occhiate, domande e chiacchierate a mezza voce. Sono appena arrivato e trovo che sia normale. Il mio carattere non aiuta, e sicuramente neanche quello che è successo alla ragazza. Forse dovrei provare a lasciarmi andare un po' di più. Rimase con la spazzola in mano vicino al suo cavallo a fissare i compagni che si svegliavano nel formulare questi pensieri. Si svegliò poi dal torpore, fini le ultime cose e si mise a cavallo per continuare il viaggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Clint Connor

"Va bene, allora, suggerirei di non indugiare altrimenti"", propose Clint, mentre finiva di sellare il cavallo di Ariabel e si dedicava a quello di Chandra. 

"Prima partiamo, prima arriviamo".

DM

Spoiler

Clint mantiene sempre una posizione da cui poter badare ad Ariabel e Chandra in caso di bisogno, ma da dove possa comunque tenere controllata tutta la situazione. 

Ascoltare +14, Osservare +14.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ariabel con Eldriust

La prassi delle coccole al proprio cavallo erano una delle poche abitudini che anche l' algida Ariabel amava coltivare.

Stupita di trovarvi un altro mattiniero gli rivolse la parola: buongiorno... Eldriust, giusto? Io sono Ariabel piacere di conoscerti.

A cosa dobbiamo la fortuna di averti con noi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.