Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Scopriamo gli Old School Essentials e Dolmenwood

Articolo di Charles Dunwoody del 04 Luglio
Garvin Norman ha fondato la Necrotic Gnome per produrre regole, avventure e ambientazioni per D&D Basic/Expert. Ha iniziato a giocare a D&D da bambino negli anni '80 ed è tornato a giocare da adulto con D&D 4E e Pathfinder. Dato che D&D Basic non ha regole per ogni cosa, richiede delle discussioni tra i giocatori e il DM, cosa che Gavin apprezza. Invece di tirare per cercare le trappole i giocatori descrivono cosa e dove stiano cercando, un altro aspetto che gradisce. Ha quindi deciso che vuole tornare a giocare con un sistema più semplice e più "aperto".

Anche se Gavin usa le regole basilari di Basic D&D così come sono scritte, adora creare classi, oggetti magici, incantesimi e mostri. Il suo primo lavoro pubblicato, il The Complete Vivimancer, è una classe che modifica i corpi per i propri fini. La sua passione per la creazione lo ha portato al suo primo Kickstarter, dove offre le regole di Basic/Expert non solo come un manuale rilegato, ma anche in cinque volumi separati. Mano a mano che la Necrotic Gnome pubblicherà altro materiale, le classi potranno essere scambiate con quelle vecchie o mischiate insieme. Le altre regole possono essere tranquillamente tolte od aggiunte. La modularità degli Old-School Essentials è fondamentale per il suo continuo sviluppo.
Gli Old-School Essentials, sviluppati e discussi con impegno nel blog della Necrotic Gnome, sono stati creati partendo dai B/X Essentials, una diretta riproduzione delle regole originali del 1981. Old-School Essentials include varie coppie di pagine con regole correlate, così che il manuale possa essere aperto e messo sul tavolo dando al DM tutto ciò di cui avrà bisogno.
Altri nuovi manuali sono già in fase di sviluppo, con classi e incantesimi da Advanced D&D 1E che stanno venendo convertite agli Old-School Essentials e altre regole in cantiere. Inoltre, Gavin ha creato un'ambientazione chiamata Dolmenwood in una serie di riviste.
Un eccitante novità è che Dolmenwood verrà rilasciata sia per gli Old-School Essentials che per D&D 5E. Il suo secondo Kickstarter riguarderà un manuale sull'ambientazione, con dettagli sulla storia e sul background e con 184 "esagoni" descritti (probabilmente espansi in un secondo libro). Un manuale del giocatore e uno dei mostri verranno pubblicati di lì a breve. Dolmenwood può anche essere inserita come luogo in un'ambientazione già esistente.
Un mondo composto da varie fiabe frammentate e mischiate, Dolmenwood unisce il raccapricciante, il bizzarro e lo psichedelico in una sorta di pozione stregata che viene rovesciata su una foresta piena di miti. Questo strano bosco arcano è la casa di signori ultraterreni degli elfi, di animali parlanti e di streghe volanti dotate di magie in grado di catturare i viandanti innocenti che passano nella foresta.
Dolmenwood è stata descritta solo in delle riviste ed avventure fino ad ora, ma il futuro manuale riceverà il "trattamento deluxe". Gavin si è posto come obiettivo di avere delle illustrazioni a colori per ogni mostro che sarà presentato nell'eventuale bestiario.
Galvin ha pianificato di sviluppare parallelamente le nuove regole per gli Old-School Essentials mentre lavora su Dolmenwood. Sta lavorando a delle regole post-apocalittiche, su mostri avanzati e tesori, su delle avventure e si sta mettendo d'accordo con i produttori di terze parti per il loro sviluppo. 
Gavin ha detto che tutte le edizioni di D&D hanno il loro fascino, i loro pro e le loro particolarità. Vale la pena provarle tutte, facendo tesoro delle differenti esperienze che possono offrire all'interno del mondo dei giochi di ruolo fantasy. E spera che i giocatori delle nuove edizioni di D&D provino le atmosfere delle origini con gli Old-School Essentials.
Gavin consiglia questo prodotto proprio ai giocatori di D&D 5E e Pathfinder, per capire come fosse giocare con le prime edizioni del gioco, pur mantenendo un aspetto moderno e un lavoro attento di editing. Ha un forte rispetto per le nuove edizioni di D&D, ma non per questo ignora quelle più vecchie. Vuole incoraggiare i giocatori a provare uno stile più rilassato e a parlare e disquisire con i propri DM, mentre il mondo viene esplorato con l'improvvisazione e le descrizioni.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6305-Gavin-Norman-Necrotic-Gnome-Talks-Old-School-Essentials-and-D-D-5E-Dolmenwood
Read more...

Secondo La WotC Ad Oggi 40 Milioni Di Persone Hanno Giocato A D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 10 Luglio 2019
Quaranta milioni di persone come voi sono là fuori, a fare tiri salvezza, salvare regni e più in generale a divertirsi, questo secondo un recente articolo di Bloomberg.
D&D è grande, ma non avevamo idea che fosse così immenso. Dei dati rivelati di recente da Bloomberg [un importante sito di analisi e distribuzione dati sui mercati ecomici, NdT] rivelano che dal 1974 circa 40 milioni di persone hanno giocato a D&D (e alcuni di loro sono DM professionisti, che è tutt'altra cosa), e che circa 9 milioni di persone guardano giochi in streaming. Questi dati vengono gentilmente concessi dalla WotC, che si mantiene sulla cresta dell’onda grazie a D&D e al suo picchi di popolarità più alto che mai.

Se mi aveste detto nell’epoca d’oro della 3.x che le persone non si sarebbero solamente sedute per guardare altre persone giocare a D&D, ma che avrebbe avuto un pubblico grande quanto alcune serie televisive (certo delle serie minori, ma comunque) non vi avrei creduto ... Eppure eccoci qui, in un mondo di quaranta milioni di giocatori di Dungeons and Dragons. È un bel numero.
Da Bloomberg

La Wizards è una sussidiaria di Hasbro Inc. dal 1999. Stewart afferma che le vendite della quinta edizione del gioco, che è stata pubblicata per la prima volta nel 2014, sono aumentate del 41% nel 2017 rispetto all'anno precedente, e sono aumentate del 52% nel 2018, l’anno che misura il più alto numero di vendite del gioco. Secondo la Wizards, circa 40 milioni di persone hanno giocato al gioco dal 1974. Mentre Dungeons & Dragons non ha dominato il mondo degli e-sport come, ad esempio Overwatch, gli streaming di D&D sono un mercato in crescita – e un modo per attirare nuovi giocatori. Nel 2017, 9 milioni di persone hanno visto altri giocare a D&D su Twitch, immergendosi nel mondo di gioco senza dover mai prendere un dado o lanciare un incantesimo.
È un futuro quasi incredibile quello nel quale ci stiamo gettando a capofitto. Il vero trucco sarà capire come mantenere interessati così tanti giocatori e come costruire una community sulla base di questo successo - ma pare che là fuori ci siano in cantiere un gran numero di streaming ed eventi.
Buone Avventure Là Fuori!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/40-million-people-play-dd-according-to-wotc.html
Read more...

Apparentemente esiste una Bibbia segreta che contiene vari segreti su D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Luglio 2019
Da qualche parte nei meandri dell’edificio della Wizards of the Coast (o almeno in quelli della sua architettura server), giace nascosta una bibbia segreta di storie ed informazioni che contiene le risposte a domande sia magiche che mondane, domande che potrebbero non essere mai poste e risposte che potrebbero non essere mai date. O quanto meno questa dovrebbe essere la storia stando ad una recente intervista concessa a Polygon in merito a Baldur’s Gate 3, imminente GDR per computer in sviluppo presso Larian Studios. Durante l’intervista Swen Vincke, fondatore di Larian, si è lasciato sfuggire questa informazione sui retroscena segreti di D&D:
“Hanno questa piccola cosa che non divulgano” Vincke ha detto riferendosi agli editori di D&D presso la Wizards of the Coast. Pare che si sia subito pentito di aver sollevato la questione. “È decisamente interessante […] Loro… Hanno molti più dettagli su tutto ciò che sta accadendo nel mondo e, non appena abbiamo iniziato a scoprire che esisteva…”

Ovviamente questo libro segreto sulla lore è solamente uno dei pochi dettagli confermati in questa intervista, altri punti più rilevanti e decisamente più dimostrabili includono il fatto che Baldur’s Gate 3 non sarà un sequel dei giochi originali della serie di Baldur’s Gate, ma sarà invece un seguito dell’imminente Baldur’s Gate: Descent into Avernus, e il fatto che gli eventi narrati nel gioco si svolgeranno 100 anni dopo la fine degli eventi narrati in Descent into Avernus.

Ma basta dati chiari e rilevanti, torniamo a cercare indizi su cosa potrebbe nascondersi nel libro dei segreti di D&D. Abbiamo già potuto cogliere degli accenni all’esistenza di una storia dalla portata decisamente più ampia che si dirama nelle varie avventure di D&D. Potete trovare degli strani obelischi neri in ciascuna delle grandi avventure fino ad ora pubblicate, così come potete seguire la saga attualmente in corso di Artus Cimber e dell’Anello dell’Inverno. Ma verso cosa sta puntando tutto questo? Beh, stando all’intervista, verso alcuni punti abbastanza confusi:
Naturalmente ci sono personaggi potenti in tutta la narrativa di D&D. I più potenti tra questi, gli dei ad esempio, compaiono in pressoché tutte le incarnazioni del gioco. Ma potrebbero anche non sapere ciò che non sanno, poiché la struttura del mondo stesso potrebbe aiutare a creare determinati punti ciechi all’interno dell’universo del gioco. “Orcus, in teoria, compare in ogni ambientazione. Eccetto nel caso in cui non lo faccia. Per cui avete questa cosa interessante; Orcus è cosciente di tutti questi mondi, eccetto di quelli dei quali non è a conoscenza.”
La premessa posta è interessante. Il mondo stesso potrebbe lasciar intendere che gli dei non sono totalmente onniscienti. Ma poi in un certo senso esita affermando quanto segue “Orcus compare in ogni ambientazione eccetto che per quelle in cui non lo fa, il che significa che le conosce tutte, eccetto quelle che non conosce, e COSA SIGNIFICA QUESTO” che sembra essere pensata come rivelazione stupefacente, ma che pare semplicemente buon senso.

Suggerisce il fatto che esiste una meta-continuità che lega insieme tutte le precedenti incarnazioni di D&D, ma sa anche di fumo negli occhi e vaghezza simili al finale di Lost. Specialmente perché secondo l’articolo “esistono cose che non pubblichiamo.” Non le pubblicano perché sono prive di senso? Oppure perché non hanno impatto sul gioco? Ma messe da parte queste bizzarre opinioni su Orcus, sembra che ci siano dei segreti ancora da scoprire nell’ambientazione.
Risposte a come si dirama la linea temporale, a come gli eventi nei Reami abbiano un impatto e delle conseguenze, così come su quale sia effettivamente la storia generale del gioco si trovano da qualche parte in questo libro. E sebbene potrebbero non essere mai rivelate, dietro ogni cosa esiste una coerenza interna.
Quali segreti avete scoperto in merito a D&D?
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/apparently-theres-a-secret-dd-lore-bible.html
Read more...

Adesso su Kickstarter #13: Spie nella 5e

Articolo di Morrus del 02 Luglio
Lo spionaggio è stato aggiunto alla lunga lista di generi giocabili con D&D 5E grazie a The Spy Game, della Black Cats Gaming, guidata da Sam Web della Modiphius. Viene descritto come "... un mondo di intrighi internazionali e azioni furtive in un'ambientazione moderna, basato su D&D 5E, creato dagli sviluppatori di Star Trek: Adventures." Ed è su Kickstarter!

Userà le meccaniche di D&D 5E, con 8 nuove classi: Diplomatico (Face), Hacker, Infiltrato (Infiltrator), Maestro d'arti marziali (Martial Artist), Medico (Medic), Ranger, Soldato (Soldier) e Tecnico (Technician).
Potete già dare un'occhiata ad una piccola anticipazione, contenete un'anteprima delle regole, un'avventura in tre parti e otto personaggi pregenerati.

Su Kickstarter potete ottenere il PDF a 15£ o il manuale a copertina rigida a 35£.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6449-The-Spy-Game-is-a-5E-Powered-Espionage-RPG
Read more...

15 Anni di Eberron

Articolo di J.R. Zambrano del 03 Luglio 2019
Eberron venne rilasciata per la prima volta quindici anni fa. Unitevi a noi mentre il team creativo originale di questa ambientazione ci parla di qual'è stato il passato per Eberron e di quale sarà il suo futuro.
Indipendentemente dal fatto che stiate giocando tra le perigliose strade di Sharn, la Città delle Torri, oppure nell’inesplorato continente di Xen’drik, si tratta di un mondo che sembra diverso dalle altre ambientazioni di D&D. Ha un suo particolare sentore, che si richiama a quello delle avventure pulp. Con la sua prevalenza di magia e innovazione e il suo ben radicato amore per i misteri, gli intrighi e la suspense, Eberron è un mondo che ha lasciato il segno su molti giocatori. E ora, per celebrare i quindici anni dell’ambientazione, il team creativo originale si è riunito sul podcast di Manifest Zone per parlare di cosa significhi per loro l’ambientazione, quali temi li ha aiutati ad esplorare e dove è diretta la stessa.
Ascoltate qui il podcast
È decisamente affascinante ascoltare il team che parla di ciò che rende Eberron degno di essere esplorato ai loro occhi. Che si tratti di approfondire le origini di Eberron in quanto ambientazione più pulp che unisce la narrativa investigativa con il sword & sorcery o di come il team stesso abbia gravitato verso alcuni dei temi unici che hanno messo in risalto Eberron e l'hanno resa così amata.

E ciò colpisce davvero nel segno. Eberron è l’ambientazione preferita (o la seconda ambientazione preferita) da molti in virtù del suo essere diversa dalle altre, senza però essere al contempo fuori luogo per D&D. Narra una storia ricca di molte tematiche umane reali, che possono essere esplorate sotto la patina di avventure pulp. Troverete soldati che sono stati letteralmente prodotti in massa come parte di un’industrializzazione magica e che sono stati costruiti per una guerra che ormai non viene più combattuta. Ormai privi di uno scopo, quale significato possono dare alle loro vite?

Anche il modo in cui su Eberron viene vista l’Ultima Guerra è decisamente differente da gran parte di ciò che si può trovare nel fantasy. Ci sono molte nazioni e molte prospettive sulla stessa. Vengono trasmesse molte delle caotiche sofferenze della guerra, una guerra nella quale non ci sono né buoni né cattivi e neppure un vero vincitore. Neppure Game of Thrones con tutte le sue nudità e le sue imprecazioni, riesce davvero in questo. In Eberron sembra che ogni nazione abbia i propri eroi, i propri cattivi e le proprie ragioni per fare ciò che ha fatto. Su Eberron nulla è privo di una ragione o di una motivazione, e si tratta di solide motivazioni, non di cose come “sono sempre stati caotici malvagi nelle precedenti edizioni, per cui devono essere caotici malvagi anche ora.”. La guerra non viene glorificata, non si tratta di una grande e nobile cosa alla quale prendono parte gli eroi; si tratta di una semplice fisima umana che non fa altro che portare sofferenza da tutte le parti.
Tutto questo è racchiuso in un modo che narra la storia di come una società fa i conti con l’avvento dell’industrializzazione. Anche la magia delle casate del Marchio del Drago ha cambiato la società. Queste premesse portano ad avere un mondo che è abbastanza moderno da poterlo comprendere e che al contempo sembra logico e funzionale, che tende più verso La Leggenda di Korra che verso il nonsense ad alta tecnologia delle ultime espansioni di World of Warcraft. Ogni aspetto del mondo ha dietro delle motivazioni e un notevole spessore.

La vasta portata di Eberron è comunque decisamente focalizzata in termini di tematiche e flavor. Sa cosa vuole dire e lo dice; è coerente con sè stesso ed offre una storia che unisce il presente del mondo rendendolo interconnesso. Si tratta di un’ambientazione sviluppata con un determinato insieme di regole in mente e spicca proprio per questo. Ma forse il dettaglio più interessante è il fatto che, e questa è una delle ragioni principali per la quale più avanti nell’anno vedremo rilasciato un volume a copertina rigida sull’ambientazione, la Wayfinder’s Guide to Eberron ha ricevuto davvero un’ottima accoglienza sulla DM’s Guild. Sono stati gli sforzi della comunità che hanno riportato Eberron in prima linea nel ciclo di sviluppo e produzione della WotC, dunque ancora una volta non posso che raccomandarvi di compilare quei sondaggi per far pervenire ciò che desiderate alle persone che si occupano dello sviluppo del gioco. Fate sì che le cose avvengano.
Potete ascoltare di più su Eberron nel podcast linkato sopra. Oppure potete seguirci per altre notizie su Eberron, in arrivo questo autunno.
Divertitevi ad andare all’avventura!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-15-years-of-eberron-original-creators-talk-eberrons-past-present-and-future.html
Read more...
SNESferatu

Capitolo Primo: La Tomba del Capitalismo

Recommended Posts

Capitolo Primo: La Tomba del Capitalismo

Mall.thumb.jpg.4c65a23acd44446276fb150d04201708.jpg

Sono settimane che sentite le stesse voci dai vostri contatti mortali. Il South Garden Mall è stregato. Ci succedono cose "strane". Una volta un ragazzino è entrato per farci dei tag, e ne è tornato con i capelli completamente bianchi. Ci sono fantasmi, le voci sono concordi. Certo, sono voci, e quindi ci avete dato dentro per capire se effettivamente ci fosse un problema. Il problema c'è, ma non sapete ancora quale.

Informazioni molto diverse vengono invece dai vostri contatti "spirituali". Oh, il South Garden Mall è stregato anche secondo loro, su questo non c'è dubbio. Il problema è che i fantasmi ne stanno scappando, anche quelli per cui il centro commerciale è una delle proprie ancore. C'è qualcosa che infesta la zona, che lo sta rendendo una landa desolata per tutti, morti e vivi.

Il South Garden Mall era un centro commerciale come tanti in America. Grandi, anzi, enormi, enormi sprechi di spazio che stanno pian piano lasciando spazio alla selvatica natura per l'avanzare dei negozi online come Amazon. Questi centri commerciali erano un tempo dei monumenti, e invece stanno diventando delle tombe dimenticate da tutti, visitate solo da bande di criminali, spacciatori, ragazzini scavezzacollo e poveri senzatetto.

Come dice il nome, si trova nella zona sud della città, a pochi chilometri dal territorio vero e proprio di San Castillo. Non è il solo centro commerciale che sta facendo questa fine, ma è di sicuro il più emblematico: era una delle perle scintillanti della città. Eppure, tutti possono cadere.

----

San Castillo, Esterno del South Garden Mall. 15 Gennaio 2017, 8:20 PM.

Siete finalmente riusciti a darvi un appuntamento per indagare personalmente sul South Garden Mall. È una sera d'inverno, fa relativamente freddo anche per la californiana San Castillo. Avete scelto quest'ora per diversi motivi: siete tutti liberi dal lavoro e dagli impegni scolastici, ed è più difficile che qualcuno vi veda entrare di notte in un centro commerciale... ed è ancora più difficile voglia seguirvi. Alla fin fine, ai fantasmi non fa differenza tra giorno e notte. Torce alla mano, siete pronti anche all'oscurità del centro commerciale.

Vi trovate al momento nel parcheggio esterno del mall, dove avete lasciato le vostre macchine. Non sono sole: diversi ruderi sono lì da anni, e gli abitanti dei suburbs a volte usano questo parcheggio come se fosse loro. Non siete sospetti, almeno non per questo.

Nessuna persona umana è con voi. Siete voi cinque, e i vostri cinque geist, che laconicamente vi girano intorno. Al momento non hanno molto da dire, o da dirsi.

La struttura del mall vi si staglia davanti. È una creatura di vetro e pareti un tempo bianche, ma che stanno lasciando spazio al grigino dell'usura, e al verde di rari rampicanti. Poca roba vuole crescere qui, è evidente. Se volete entrare direttamente dal piano terra, ci sono quattro ingressi, uno per ciascun punto cardinale. Altrimenti, potete entrare nel centro commerciale raggiungendo il parcheggio sotterraneo, e da lì arrivare al piano -1, e quindi con le scale mobili (... ex-mobili, molto probabilmente) al piano terra. 

Spoiler

Ce l'abbiamo fatta, l'inizio della cronaca. Come vi dicevo, questa prima fase sarà un po' più "tradizionale", per farvi testare i poteri e mettervi a proprio agio. Al variare da come andrà questo capitolo, dipenderà poi come procederemo.

(e avete tutto il tempo per decidere come rendere il vostro rifugio, come chiamarvi, e se avete o meno una vostra filosofia di "non vita")

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Demetrius Constantine

Illumino il parcheggio con la torcia stringendomi il bavero del cappotto. Osservo le macchine abbandonate attorno a noi mentre camminiamo. Sembrano boe di lamiera in questo mare di desolazione.

Inizierei dal parcheggio sotterraneo e poi andrei a salire, così da controllare la struttura con ordine senza lasciare zone inesplorate.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eric Tylor

Seguo Demetrius nel suo slalom tra le macchine abbandonate e intanto mi stringo nel mio giubbotto per difendermi dal freddo.

Da bravo giornalista ho studiato un poco la storia del South Garden Mall. Pare che fosse un centro commerciale molto importante per la città, ma che nonostante fosse all'apice della propria attività e non ci fossero avvisaglie di declino nel suo immediato futuro, esso cadde vittima della crisi globale del 2008 ed anche se in seguito ci furono diversi tentativi di risollevare l'attività commerciale, alla fine il South Garden Mall venne abbandonato al suo destino.

Col passare degli anni, il centro commerciale ormai abbandonato a se stesso è poi divenuto un rifugio sia per gli umani senza tetto, che per alcuni fantasmi pacifici. Tuttavia, di recente qualcosa è cambiato: un'entità viloenta ha iniziato ad agire in questo luogo e noi siamo qui per indagare.

"Mi sembra una buona idea." Dico continuando a seguire Demetrius, mentre cingendomi il collo con le sue bianche braccia spettrali, la Fanciulla Cinerea  se ne sta pigramente appesa sulla mia schiena. 

Edited by Ipergigio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ralph Booker

Questa volta non siamo stati chiamati a cercare di sistemare il solito fantasma molesto: quello del centro commerciale infestato sarà uno dei casi che dovremo certamente ricordare a lungo. Qui c'è qualcosa capace di spaventare anche i defunti. É qualcosa di pericoloso per tutta San Castillo. Mi incontro con gli altri nel parcheggio del supermercato, diventato sostanzialmente un cimitero per auto. La Regina delle Rose è alle mie spalle, imperscrutabile come sempre. Concordo con Demetrius. Io vado avanti, vi avviserò di quello che trovo con il solito telefono. Concludo mostrando un vecchio modello, passato di moda da un paio di anni, che uso per queste situazioni e per le emergenze: ormai gli altri conoscono la mia predisposizione a muovermi inosservato anche ai più moderni sistemi di sicurezza, il mio ruolo di avanguardia è diventato praticamente un titolo ufficiale conferitomi dalla nostra Krewe.

Edited by Ian Morgenvelt

Share this post


Link to post
Share on other sites

Demetrius Constantine

Guardo Ralph pensieroso. Aspetta, se li sotto non ci fosse campo potresti trovarti in pericolo... Propongo di fermarci davanti all'ingresso del parcheggio, verificare che il telefono prenda ed in caso lasciarti procedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farhad

Chissà cosa troveremo... Dico mentre mi stringo nel mio cappotto, tremando per il freddo. Non sono molte le entità capaci di spaventare i morti. Provo a sforzare il cervello, intrizzito dal freddo, per ricordare quello che ho trovato nella breve ricerca che ho fatto prima di venire al centro commerciale. Per quanto le informazioni su cui lavorare fossero poche.  e spesso contrastanti, era sempre meglio che andare completamente alla cieca. Demetrius ha ragione, andare da soli potrebbe essere pericoloso. Non sappiamo quanto sia pericolosa la...cosa con cui andiamo a che fare, e affidare la tua sicurezza a un semplice telefono mi sembra poco saggio. permettimi di venire con te, così potremo coprirci le spalle a vicenda. Gli dico gentilmente  Infiltrarsi in posti inaccessibili senza essere visto era normale amministrazione nel mio precedente lavoro dopotutto.

Spoiler

Tiro di occulto per farmi almeno un' idea delle possibilità di cosa potremmo trovare.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ralph Booker

D'accordo. Io e la Regina non siamo mai stati dei lupi solitari, son ben felice di avere del supporto da uno di voi. Rispondo alla preoccupazione di Farhad, annuendo alla cautela proposta da Demetrius per assicurarsi che ci sia campo all'interno del centro commerciale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Narratore

@ Ralph

Spoiler

Al momento il cellulare ha campo con il massimo delle tacche. Prende anche internet.

@ Farhad

Spoiler

Mettere insieme i pezzi. Intelligenza + Occulto - 2 = 3 dadi. 1 successo. Successo.

Non hai abbastanza informazioni per essere certo di quale potrebbe essere la minaccia, ma a quanto hai capito il mall puzza (metaforicamente) di morte. Probabilmente il responsabile di questo fuggi fuggi di fantasmi è un fantasma a sua volta, con un'energia molto maggiore rispetto ai suoi "colleghi". In teoria i fantasmi hanno paura di un altro fantasma solo se questo decide di distruggerne le Ancore, o di mangiarne il Corpus, ma almeno recentemente non ti è arrivata alcuna notizia su avvenimenti simili.

Per avere più informazioni di così avresti dovuto ottenere un successo eccezionale o cercare di compiere un'azione estesa di ricerca, ma non è proprio il momento migliore.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farhad

Qui probabilmente abbiamo a che fare con un fantasma potente e aggressivo, anche se non posso esserne sicuro al 100%.  Meglio stare particolarmente attenti. Non mi piaceva andare in missione così impreparato,  ma la gravità della situazione aveva richiesto un intervento rapido. Avrei dovuto insistere di più per fare un po' di ricerche prima... Penso mentre guardo l' entrata del centro commerciale. Comunque, inutile piangere sul latte versato. Conoscevo il signore dei conigli, e sapevo che mi avrebbe protetto se le cose si fossero messe davvero male.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ralph Booker

Sarà anche una creatura potente, ma evidentemente non ama la solitudine. Aggiungo con un sorriso mostrando il telefono trionfale, mettendo in mostra le tacche di segnale, anche se non riesco a non lanciare uno sguardo inquietato al centro commerciale. Son solito affrontare le situazioni più disperate con il sorriso, ma in questo caso la battuta mi risulta molto meno spontanea. Dovremo stare attenti, ma possiamo farcela. Io e Farhad vi precederemo, vi terremo aggiornati su ogni cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eric Tylor

Stiamo per affrontare un fantasma vendicativo senza aver avuto il tempo di prepararci adeguatamente. Abbiamo tutti i nervi tesi come corde di violino.

"Mi raccomando ragazzi, al minimo segnale di pericolo..." li supplico di non strafare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Evelyn

 

"io vado all'attacco!" continuando la frase di Eric. Oggi sono in vena si picchiare qualcuno devo scaricare la tensione! pensando che in questi giorni sta studiando troppo visto che è preoccupata per gli esami universitari che dovrà affrontare. Mi guardo in torno, come se stessi cercando qualcuno, questo luogo e deserto e freddo! .Sarebbe una cosa fantastica stare accoccolata insieme ad Adrian. Sicuramente stare al caldo!  Penso mentre cerco di riscaldarmi le mani infreddolite dall'ambiente. Ah raga un ultima cosa prima di andare in avanscoperta, tenete gli occhi aperti potreste trovare di tutto, urlate se state in una situazione di alto pericolo! rivolgendomi al tutto in gruppo ma sopratutto a Farhad e Ralph.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ Ralph e Farhad

Spoiler

Mentre gli altri del gruppo aspettano vostre notizie, vi spostate dall'ingresso del centro commerciale verso le vicine scale un-tempo-mobili che conducono al piano sotterraneo. Un tempo questo piano era completamente pieno di macchine, ma essendo la rampa d'accesso bloccata, neanche le persone della zona vi parcheggiano più. È quindi completamente vuota. Le strisce che delimitano gli spazi di parcheggio sono ormai praticamente svanite, rimangono solo pozze d'umidità e qualche sparuto topo di città a dare un minimo tocco di "vita" al posto.

Dal parcheggio, si entra al centro commerciale vero e proprio dalla regione D21, caratterizzata da pilastri con strisce dipinte di viola. Qui si trovano ancora rari carrelli della spesa, e altre scale mobili che conducono al piano terra del centro commerciale. Le pareti, un tempo bianche come l'esterno, si stanno riempiendo di fissure per l'umidità e sono piene di murales, più o meno osceni. Non vi sembra di riconoscere simboli di possibili krewe che abbiamo "reclamato" la zona.

Fate per avvicinarvi sulle scale mobili, quando con la coda nell'occhio riuscite a notare una figura bassa dai lunghi capelli ricci e argentei che compie gli ultimi gradini per poi allontanarsi dal vostro campo visivo. Vi sembra una donna anziana, ma con il buio è difficile notare i particolari.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farhad

Ralph e master

Spoiler

O è una nonnina mooolto nostalgica o direi che abbiamo trovato il nostro primo fantasma. Sussurro a Ralph, attento a non farmi sentire da orecchie indiscrete, Seguiamola, ma con cautela. Io e il signore dei conigli ci muoviamo all' unisono, scivolando silenziosamente nelle ombre per seguire quella strana figura.

 

Edited by Theraimbownerd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eric Taylor

Osservo Ralph e Farhad addentrarsi nel parcheggio del centro commerciale finché non spariscono dalla mia visuale.

"Veramente volevo dir loro di scappare in caso di pericolo." Puntualizzo rivolgendomi ad Evelyn. Dopo di che comincio a tenere d'occhio l'orologio "Se passa troppo tempo andrò anch'io." Borbotto.

Edited by Ipergigio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ralph Booker

Avanscoperta con Farhad

Spoiler

Il parcheggio è, se possibile, ancora più inquietante dell'esterno: completamente vuoto ad eccezione di qualche raro topo. Odio il senso di vuoto. È come se fosse un costante promemoria dell'impossibilità di creare qualunque cosa di duraturo. È quello che sentono i fantasmi che aiutiamo, probabilmente. Ci stiamo avvicinando alle scale mobili quando notiamo una figura muoversi alle nostre spalle: è il nostro spettro, evidentemente. E, allo stesso modo, non penso che si tratti del motivo di questo improvviso abbandono del centro commerciale. Spero proprio di non dovermi ricredere sui miei pareri sulle simpatiche nonnine. Sussurro a Farhad, estraendo il cellulare per avvisare gli altri di quello che abbiamo visto tramite un SMS. Guardo poi la Regina delle Rose con un sorriso, in memoria delle esperienze simili che abbiamo vissuto assieme, cercando subito un luogo da cui poter avere una buona visuale senza essere individuato a mia volta.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@ Tutti (Farhad compreso)

Spoiler

Vi arriva un messaggio su cellulare da parte di Ralph. È molto conciso: vi avverte del fatto che ha visto un probabile fantasma, e che lui e Farhad stanno cercando di pedinarlo senza farsi vedere. Nient'altro.

@ Farhad e Ralph

Spoiler

Inseguimento a distanza. Ralph&Farhad vs Anziana. Prontezza + Furtività vs Prontezza + Autocontrollo. 2* vs 1. Successo.
*avete entrambi avuto due successi

Spoiler

Con i vostri geist che vi gironzolano intorno, vi fate reciprocamente dei segni per accordarvi su come procedere. L'anziana donna è sparita al piano superiore: l'unica cosa logica è percorrere molto delicatamente le scale, fermandovi un po' prima di raggiungere il piano.

Così fate. Non siete ancora tecnicamente al piano terra, ma potete già vederlo intorno a voi. Vi trovate in uno spazio aperto, diviso in due grandi corridoi dalla presenza delle ex-scale mobili dove siete in questo momento. In punta di piedi potete vedere ciò che resta dei negozi, ormai tutti disabitati, e delle loro insegne. Siete nell'area della moda, seppur moda da centro commerciale: H&M, Zara, Hot Topic sono solo alcune delle scritte che riuscite a scorgere ai vostri lati. Un residuato bellico, praticamente.

Davanti a voi, oltre la fine delle scale mobili, scorgete a circa una decina di metri delle enormi piante, sopravvissute alla "apocalisse" che si è consumata qui dentro. Sono principalmente palme californiane, che circondano panchine che a loro volta si rivolgono verso un pilastro centrale in marmo bianco.

La donna che avete seguito sta camminando dritto verso questa piccola oasi, e non accenna a cambiare direzione. Il fatto che attraversi una pachina rende abbastanza chiaro che si tratta di un fantasma. Non sembra avervi notato e vi sta dando ancora le spalle.

 

Spoiler

Vi farò una piccola mappa una volta che avrete una visuale migliore.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Demetrius Constantine

All'esterno

Spoiler

Leggo il messaggio di Ralph sul display del telefono. Bene... Questo per me vale come un segnale... Dico iniziando a scendere le scale

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ralph Booker

Avanscoperta con Farhad

Spoiler

Percorriamo con cautela le scale fino a raggiungere il primo piano, evidentemente dedicato alla moda. La donna si sta dirigendo verso una sorta di area di riposo, un cerchio di palme che racchiude delle panchine attorno ad un pilastro bianco, probabilmente uno dei piloni del supermercato. Nessun cenno di distruzione, finora. Comportamento decisamente strano per una creatura capace di scacciare spettri e uomini. Consiglierei di rimanere qui e osservarla ancora un po', non vorrei innevosirla avvicinandomi all'improvviso. Sussurro a Farhad, cercando riparo dietro ad uno dei negozi per avere una buona visuale sul cerchio di palme.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Farhad

avanscoperta con Ralph

Il 29/9/2018 alle 04:15, Theraimbownerd ha scritto:

Come ci aspettavamo, la vecchietta si rivela un fantasma.Certo, non ha l' aria di un' entità così potente e aggressiva da cacciare ogni altro spirito nel centro commerciale, ma in questo breve periodo da Legato ho già imparato a mie spese che a volte le apparenze ingannano.  Concordo, meglio aspettare che arrivino anche gli altri. Potrebbe dimostrarsi aggressiva. Rispondo a bassa voce al mio compagno di esplorazione.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.