Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte XII e Parte XIII

Oggi inizieremo a dettagliare gli insediamenti dell'Isola di Piall. Robert Conley ci guida nel suo processo creativo, includendo le sue ispirazioni e il modo in cui realizza le mappe.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Ironsworn Starforged, Wayfarers of the Farwood

Vediamo quali sono le novità in ambito GdR attive su Kickstaster in questi giorni.

Read more...

In arrivo un crossover tra Eberron e Ravenloft?

Questo connubio tra due amatissime ambientazioni è davvero possibile?

Read more...

Anteprima di Avventure nei Forgotten Realms

Avete mai avuto il folle desiderio di mischiare due passioni come Magic the Gathering e Dungeons & Dragons? Ecco un set di carte che potrebbe fare al caso vostro.

Read more...
By Ahrua

Progettazione Avanzata Basata sui Nodi - Parte 4: La Seconda Traccia

Oggi The Alexandrian ci offre dei consigli su come meglio sfruttare la compresenza di più linee narrative per organizzare più facilmente la gestione dei nodi.

Read more...

Recommended Posts

Q 1608

Salve a tutti, sono nuovo del forum. Vorrei chiedere chiarimenti su una regola specifica che non mi è molto chiara e riguarda il multiclasse. 

Nello specifico 18 liv. da stregone e 2 da mago. Un personaggio così composto potrebbe trascrivere, nel suo libro di incantesimi, incantesimi di ogni livello (intelligenza permettendo) per poi castarli utilizzando carisma e gli slot condivisi essendo multiclasse?

Grazie in anticipo della risposta.

Link to post
Share on other sites

  • Replies 1.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il pg comunica senza parlare, fa una prova di intelligenza e se supera la cd che hai impostato si riesce a far capire. Non vedo dove sia il problema.

Aggiungo due parole alla risposta di @SamPey. Come al solito, gli incantesimi fanno quello che dicono e niente di più. The target's game Statistics, including mental Ability Scores, are replaced

Posted Images

A 1608

@Mr.Palollo no, non è così che funziona.
Per quanto riguarda incantesimi conosciuti e massimo livello memorizzabile, le due classi contano separatamente, oltre al fatto che gli incantesimi da mago continuano ad essere lanciati con Int e quelli da stregone con Car; inoltre (credo, chiedo conferma) puoi scrivere sul tuo libro da mago solo gli incantesimi da stregone con tempo di lancio "Rituale".
Le classi si "sommano", come numero di livelli, solo per il calcolo degli slot disponibili; però è vero che puoi lanciare certi incantesimi da stregone usando slot di livello più alto, per potenziarne l'effetto.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

A 1608

@Mr.Palollo no, non è così che funziona.
Per quanto riguarda incantesimi conosciuti e massimo livello memorizzabile, le due classi contano separatamente, oltre al fatto che gli incantesimi da mago continuano ad essere lanciati con Int e quelli da stregone con Car; inoltre (credo, chiedo conferma) puoi scrivere sul tuo libro da mago solo gli incantesimi da stregone con tempo di lancio "Rituale".
Le classi si "sommano", come numero di livelli, solo per il calcolo degli slot disponibili; però è vero che puoi lanciare certi incantesimi da stregone usando slot di livello più alto, per potenziarne l'effetto.

Grazie della veloce risposta, il mio dubbio è sorto dal fatto che hanno molti incantesimi in comune e che nella sezione "Preparare ed eseguire incantesimi" specifica che quelli preparabili devono essere di un livello del quale disponi di slot. Inoltre nella sezione "Il Tuo Libro degli incantesimi" dice: Quando trovi un incantesimo da mago di 1° livello o più alto, puoi aggiungerlo al tuo libro degli incantesimi se è di un livello di cui disponi slot incantesimo e che sei in grado di preparare. Sicuramente dunque va presa in ordine cronologico la parte relativa la multiclasse dove specifica che vanno preparati separatamente senza considerare gli slot uniti delle due classi.

Grazie ancora.

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, MattoMatteo ha scritto:

inoltre (credo, chiedo conferma) puoi scrivere sul tuo libro da mago solo gli incantesimi da stregone con tempo di lancio "Rituale".

No, puoi scrivere sul libro solo incantesimi da mago.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, nolavocals said:

Q1609

un mostro volante se diventa incapacitato cade a terra?

No, cade se la velocità va a 0 o se va prono. Incapacitato gli impedisce azioni e reazioni, ma non il movimento.

Link to post
Share on other sites

Q 1610

 

Buongiorno a tutti.

Secondo voi si potrebbe fare una cosa simile?

Stregone con origine "stregoneria della tempesta" di 18° liv. e chierico con "dominio della temepesta" di 2° liv. 

La mia domanda nello specifico è utilizzando la metamagia con "incantesimo trasmutato" su sciame di meteore per cambiare il danno da fuoco a tuono o fulmine, potrei anche usare l'incanalare divinità "collera distruttiva"? 

Se si dovrei cambiare solo una parte del danno di sciame di meteore (quindi solo 20d6 rispetto ai 40d6)  o tutto?

Edited by Bille Boo
ho dovuto aggiungere Q 1610
Link to post
Share on other sites

A 1610

1 hour ago, Mr.Palollo said:

La mia domanda nello specifico è utilizzando la metamagia con "incantesimo trasmutato" su sciame di meteore per cambiare il danno da fuoco a tuono o fulmine, potrei anche usare l'incanalare divinità "collera distruttiva"? 

Sì, collera distruttiva richiede solo di causare danno da tuono o fulmine, nient'altro.

Quote

Se si dovrei cambiare solo una parte del danno di sciame di meteore (quindi solo 20d6 rispetto ai 40d6)  o tutto?

Collera distruttiva massimizza tutti i danni da elettricità. Se cambi 20d6, e fai 20d6 da fulmine e 20d6 da altro, massimizzi 20d6 e tiri normalmente gli altri. Se cambi 40d6, massimizzi 40d6.

Edited by Bille Boo
Ho dovuto aggiungere A 1610
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Q1611

l'incantesimo PARLARE CON ANIMALI cita:

L'incantatore ottiene la capacità di comprendere le bestie e comunicare verbalmente con loro per la durata dell'incantesimo.

Le conoscenze e la consapevolezza di molte bestie sono limitate alla loro intelligenza, ma l'incantatore può apprendere da loro quanto meno alcune informazioni sui luoghi o sui mostri nelle vicinanze, o su ciò che esse sono in grado di percepire o hanno percepito nell'ultimo giorno. L'incantatore potrebbe anche persuadere una bestia a fargli un piccolo favore, a discrezione del DM.

Ho un dubbio a livello di Role che di "logica" come le bestie "imitate alla loro intelligenza" (sotto un punteggio di 10 si va verso la deficienza se paragonato all'umano) possano dare " informazioni sui luoghi o sui mostri nelle vicinanze, o su ciò che esse sono in grado di percepire o hanno percepito nell'ultimo giorno."

 

 

Link to post
Share on other sites

A1611

Dipende dalla bestia e dall'informazione.

Un lupo sa sicuramente, per esempio, dov'è la più vicina fonte d'acqua, se nei dintorni ci sono mostri (esseri di cui avrà sentito l'odore e presumibilmente avuto paura), se di recente è successo qualcosa che lo ha colpito o spaventato (come il passaggio di un gran numero di uomini), e così via.

Naturalmente se gli chiedi l'indirizzo del gabelliere, o indicazioni per un negozio di armi, o di descriverti la fisionomia dell'ultima persona che ha incontrato, non sarà in grado di rispondere.

Analogamente, un ragno o una mosca avrà certamente nozioni molto più limitate del lupo anche in merito a tutti gli argomenti validi di cui sopra. Un tipico ragno probabilmente ignora tutto ciò che è avvenuto a più di mezzo metro dalla sua ragnatela, tanto per dire. E tutte le creature mooolto più grosse di lui sono per lui indistinguibili (non credo che faccia distinzioni tra un cavallo e una persona, ad esempio).

@nolavocals, hai per caso qualche esempio specifico da poter analizzare?

 

Edited by Bille Boo
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

A1611

Dipende dalla bestia e dall'informazione.

sicuramente per quello volevo capire/chiarire il metodo

7 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

Un lupo sa sicuramente, per esempio, dov'è la più vicina fonte d'acqua, se nei dintorni ci sono mostri (esseri di cui avrà sentito l'odore e presumibilmente avuto paura), se di recente è successo qualcosa che lo ha colpito o spaventato (come il passaggio di un gran numero di uomini), e così via.

capire/sapere da master cosa il lupo conosce è facile, come hai scritto tu. il problema è la comunicazione tra il lupo e l'umano in quanto ha INT 3. Il dubbio sia per questo animale o altro è "se anche conosce come lo comunica?" INT 8 (si potrebbe paragonare ad un handicappato mentale) e pensando a come comunicherebbe in questo stato figurati gli animali che anche se sarà possibile parlarci con l'incantesimo loro si rapporteranno a te con le loro limitata intelligenza.

7 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

Naturalmente se gli chiedi l'indirizzo del gabelliere, o indicazioni per un negozio di armi, o di descriverti la fisionomia dell'ultima persona che ha incontrato, non sarà in grado di rispondere.

Analogamente, un ragno o una mosca avrà certamente nozioni molto più limitate del lupo anche in merito a tutti gli argomenti validi di cui sopra. Un tipico ragno probabilmente ignora tutto ciò che è avvenuto a più di mezzo metro dalla sua ragnatela, tanto per dire. E tutte le creature mooolto più grosse di lui sono per lui indistinguibili (non credo che faccia distinzioni tra un cavallo e una persona, ad esempio).

@nolavocals, hai per caso qualche esempio specifico da poter analizzare?

 

in pratica capisco la prima parte (cosa conosce l'animale?) in base alla creatura ma è il passaggio successivo.

Salvo che la magia non renda oltre alla parola, colta la creatura, lo vedo logicamente difficile utilizzarla.

Link to post
Share on other sites
12 minutes ago, nolavocals said:

capire/sapere da master cosa il lupo conosce è facile, come hai scritto tu. il problema è la comunicazione tra il lupo e l'umano in quanto ha INT 3.

Per questo stai lanciando un incantesimo che ti permetta di comunicare con lui. La facoltà del linguaggio non è presente in molti animali, quindi l'incantesimo non sta facendo semplicemente una traduzione ragnesco-Comune: sta offrendo al ragno la possibilità di esprimere concetti in qualche modo.

Le conoscenze sono limitate (come è scritto nella prima linea dell'incantesimo e come descrive @Bille Boo), ma l'incantesimo non necessita che la bestia sia in grado di comunicarle al caster: ci pensa l'incantesimo a risolvere ogni problema di comunicazione dei concetti tra bestie e caster. Se puoi vuoi per coreografia far parlare il lupo in modo sgrammaticato e in terza persona, libera scelta coreografica. Ma la limitazione pratica è su quello che conoscano, non su quello che riescano a comunicare.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, bobon123 ha scritto:

Per questo stai lanciando un incantesimo che ti permetta di comunicare con lui. La facoltà del linguaggio non è presente in molti animali, quindi l'incantesimo non sta facendo semplicemente una traduzione ragnesco-Comune: sta offrendo al ragno la possibilità di esprimere concetti in qualche modo.

dare la parola ad una bestia non è la stessa cosa di quello che poi può comunicare

Cita

Le conoscenze sono limitate (come è scritto nella prima linea dell'incantesimo e come descrive @Bille Boo), ma l'incantesimo non necessita che la bestia sia in grado di comunicarle al caster: ci pensa l'incantesimo a risolvere ogni problema di comunicazione dei concetti tra bestie e caster.

non essendo specificato nell'incantesimo, il fatto che risolva problemi di comunicazione tanto da renderlo intelligente è "extra"

Cita

Se puoi vuoi per coreografia far parlare il lupo in modo sgrammaticato e in terza persona, libera scelta coreografica.

sicuramente un consiglio stilistico, ma non è focale per il dubbio

Cita

Ma la limitazione pratica è su quello che conoscano, non su quello che riescano a comunicare.

su questo che ho dubbio che potevano sopperire specificando meglio o migliorando l'incantesimo.

Poi magari sono io che cerco "specifiche" al posto di, come per altri incantesimi, utilizzarlo senza aver per forza logica.

Edited by nolavocals
Link to post
Share on other sites

@nolavocals concordo con @bobon123: la capacità di comunicare quello che sanno è conferita dall'incantesimo. Altrimenti l'incantesimo sarebbe del tutto inutile. D'altronde il testo specifica esplicitamente che l'intelletto dell'animale pone un limite solo alla sua conoscenza e alla sua consapevolezza (cioè a cosa sa); non, quindi, alla capacità di esprimersi.

Edited by Bille Boo
Link to post
Share on other sites

L’esistenza del problema della comunicazione è reale, ma lo risolve l’incanteismo. Mettila così non da all’animale la possibilità di parlare comune e di esprimersi come se fosse intelligente ma da all’incantatore la possibilità di capire il significato della comunicazione di un animale con int 2,3 o 7. In tal modo il problema del capire cosa dice si risolve. Quanto al significato del significante secondo me (o almeno io ho sempre fatto così) gli animali trasmettono basilarmente emozioni e col crescere dell’intelligenza e su richiesta altre informazioni. Possono specificare dimensioni (spesso in relazione alla loro statura o dimensione o a quella di altri animali e piante conosciute), quantità (in termini perlopiù di uno/branco/molti) e in termini di effetti (naturale/ non naturale, per i più intelligenti o connessi alla magia anche magico). In genere queste interazioni sono sufficienti. Conoscono bene i luoghi ma spesso le informazioni degli stessi sono correlate a sensi diversi dai nostri principali (olfatto, udito, gusto) quindi potrebbe essere facile capire le indicazioni ma difficile applicarle. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Aranar ha scritto:

Q 1612

raccogliere informazioni in città, che abilità usereste? carisma? storia? investigazione?

A 1612

Carisma (persuasione) per parlare con qualcuno. Storia per chi ricerca nei testi o in biblioteche, investigare per chi ricerca informazioni in luoghi, indagando su voci di taverna ecc. 

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By MarcoV86
      Buonasera, volevo un chiarimento per quanto riguarda il determinare chi è sorpreso:
      poniamo il caso di tre avventurieri in un dungeon (Oloric, Durst, Lotho) che si muovono furtivamente con tre diversi tiri di furtività:
      Oloric 10, Durst 11, Lotho 15
      tentano di attaccare di sorpresa degli orchi appostati ad una porta con percezione passiva 12, quindi si tira per iniziativa e si stabilisce chi è sorpreso:
      Ora gli orchi sono da considerarsi sorpresi anche se solo da uno dei tre avventurieri e quindi sprecano il loro primo turno?
    • By kimardianus il big bang
      Buongiorno ho un dubbio:
      la CDP discepolo dei draghi dice che se si ha lv da stregone, di deve avere la stirpe draconica. Se io però ho livelli da iracondo di stirpe, devo comunque scegliere la stirpe draconica?
      è vero che una delle sue classi genitrici è lo stregone ma, sono comunque due classi diverse e non è specificato da nessuna parte che l'iracondo sia considerato anche stregone ai fini di qualsivoglia tipo di prerequisito per talenti/CDP o altro, mentre il discepolo dei draghi specifica solo stregone.
      grazie a chi risponderà
    • By Anthaldin94
      Non ho trovato niente in giro che mi rispondesse, mi scuso in partenza se già esiste. Vado dritto al sodo, un mio player halfling ladro vorrebbe nascondersi dietro un guerriero ingaggiato in combattimento con un nemico. Puo nascondersi con le creature di taglia media o superiore, grazie al suo tratto razziale da piedelesto "furtività innata". Esempio : come fa a svolgere un prova di nascondersi dietro un guerriero che sta combattendo(ingaggiato, adiacente) con un orco?
      A distanza, fino a quando il guerriero non si muove, ci sta tutto. Ma effettivamente come potrebbe farlo con una creatura di taglia media che combatte contro un altra di taglia media? Purtroppo nelle regole non ho trovato risposta, essendo solo l halfling piedelesto ad avere questo tratto. 
    • By Hero81
      Ciao,
      il sistema di magia di GURPS non mi è mai piaciuto. Il difetto fondamentale è che tutti gli incantesimi, anche i più potenti, ad alti livelli di di abilità diventano lanciabili a volontà. L’alternativa che propongo è un sistema semplicissimo (solo 2 regole) ispirato a Knave: usabile con GURPS terza o quarta edizione ma volendo anche con il BASIC e derivati (i vari Runequest, Openquest, Magic World et cetera) …è, in definitiva, multi-regolamento: il prerequisito affinché possa essere usato è che il gioco cui lo applicate abbia già degli incantesimi propri.
      Regole:
      1) Il lancio di incantesimi si basa sugli attivatori. Gli attivatori sono usualmente bacchette, bastoni, pergamene o pietre runiche ma possono avere, in realtà, qualsiasi forma: gioielli, pietre preziose, feticci di ossa e tendini, amuleti di cristallo e chi più ne ha più ne metta. Ogni attivatore consente di lanciare generalmente un solo tipo di incantesimo.
      2) Numero di usi: ogni personaggio può usare attivatori un numero di volte al giorno pari a
      Occultismo -10 + 2* Attitudine alla magia.
      Se questo valore è negativo o nullo il personaggio non può usare attivatori.
      Il personaggio può distribuire gli usi giornalieri come vuole: può, come esempio estremo, destinarli tutti ad uno solo tra gli attivatori in suo possesso.
      Normalmente usare un’attivatore consuma un utilizzo ma alcuni attivatori particolarmente potenti possono consumarne 2 o 3 a discrezione del master.
      Note:
      Non ci sono regole per creare o copiare attivatori: quest’azione richiede decenni di studio e sperimentazione ed è fuori dalla portata dei maghi avventurieri. Questi ultimi si procurano attivatori cercandoli tra antiche rovine, rubandoseli a vicenda o comprandoli dai pochi esperti che li creano e li vendono a prezzi altissimi.
      Inoltre il comprensibile desiderio di custodire gelosamente i propri attivatori spinge naturalmente i maghi alla segretezza: nessuno fa sfoggio delle proprie conoscenza occulte con leggerezza…pena l’attirare le attenzioni di ladri e borseggiatori.
      Un PG mago dovrebbe cominciare con due, tre o quattro attivatori di sua scelta (nei limiti del ragionevole)…gli altri dovrà procurarseli andando all’avventura.
      Il sistema è pensato per garantire al master un controllo molto fine sulle capacità magiche dei maghi: solo gli incantesimi che lui farà trovare nel mondo di gioco saranno disponibili.
      Inoltre offre un forte spinta all’esplorazione: chi è predisposto alla magia e/o ha grandi conoscenze di occultismo e vuole usarle svilupperà, quasi come riflesso condizionato, un amore viscerale per i sotterranei abitati da maghi ormai defunti.
      Per ogni feedback che vi venga in mente: sparate pure.
    • By Gikk88
      Buonasera avventurieri,
      ho una domanda tecnica: quando un personaggio ha 0 punti ferita e viene colpito, conta come un tiro contro morte fallito. SE il colpo è critico, conta come 2 tiri salvezza falliti. Tuttavia quando un personaggio è morente è incapacitato, quindi tutti i colpi su di lui sono critici. C'è una condizione per cui se hai zero punti ferita non sei incapacitato in automatico oppure è solo una ripetizione del manuale? 

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.