Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Paths Peculiar - Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire

Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero

Read more...

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

Recommended Posts

Q 1596

il tiro che si deve effettuare per lanciare un incantesimo su pergamena di livello maggiore rientra anch'esso nei check ability. Quali incantesimi si possono usare (per regola ufficiale) in supporto al tiro? es Guida?

Q 1597

come gestire l'abilità fortuna dell'halfling nel tiro di vantaggio e svantaggio? se viene il risultato di 1 si deve sempre e cmq tirare oppure questo deve avvenire solo nel caso il colpo, per esempio, non va a segno?

oppure essendo un tiro che vale come 1 (scegliendo il risultato maggiore o minore) l'abilità agisce solo in caso di un risultato di doppio 1? 

Edited by nolavocals
Link to post
Share on other sites

  • Replies 1.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Aggiungo due parole alla risposta di @SamPey. Come al solito, gli incantesimi fanno quello che dicono e niente di più. The target's game Statistics, including mental Ability Scores, are replaced

Il pg comunica senza parlare, fa una prova di intelligenza e se supera la cd che hai impostato si riesce a far capire. Non vedo dove sia il problema.

A 1177 No. La riduzione di Forza dell'ombra non è considerata come danno (dunque non raddoppia in caso di critico). Buon gioco!

Posted Images

A 1596

Come hai detto, si tratta sempre di una prova di caratteristica, quindi letteralmente tutte le cose che aiutano su un qualsiasi tiro del genere aiutano anche per lanciare incantesimi. Per esempio, le capacità di classe Factotum e Ispirazione Bardica dei Bardi o l'incantesimo Caratteristica Potenziata.

A 1597

La regola su come funziona vantaggio e svantaggio a pagina 173 del PHB lo spiega chiaramente, prendendo d'esempio proprio Fortunato:

Cita

Quando un personaggio dispone di vantaggio o svantaggio e un altro fattore del gioco, come per esempio il tratto Fortunato degli halfling, gli permette di ripetere il tiro del d20, quel personaggio può ripetere il tiro di uno solo dei dadi, ma può scegliere quale. Per esempio, se un halfling dispone di vantaggio o subisce svantaggio a una prova di caratteristica e ottiene come risultato un 1 e un 13, potrà usare il tratto Fortunato per ripetere il tiro dell'1.

 

Edited by Enaluxeme
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Q 1598: Sostituire il libro del mago: è possibile, per un mago, sostituire il proprio libro con uno trovato? Ad esempio il mago Pippo ha il proprio libro degli incantesimi [libro A] contenente 5 incantesimi di 1°livello. Trova (in una libreria, in un dungeon, addosso ad un nemico, ecc...) un altro libro [Libro B] degli incantesimi contenente 10 incantesimi del 1° livello e 5 del 2° livello. Pippo vorrebbe dismettere il libro A, iniziare ad utilizzare, quale proprio libro degli incantesimi, il libro B ove ricopiare gli incantesimi che aveva trascritto sul precedente libro A. E' possibile procedere in tal senso?

A mio avviso non è possibile sostituire il proprio libro in quanto gli incantesimi devono essere copiati a mano dal mago ma, non trovando sage advice, vorrei un confronto con voi sul tema.

grazie

 

Link to post
Share on other sites

A 1598

Sebbene sia meno definito che nelle vecchie edizioni, dalla descrizione del libro degli incantesimi e del processo di ricopiare gli incantesimi si intuisce che ogni mago ha il suo libro (o i suoi libri) dove trascrive gli incantesimi a modo suo, tanto che per un mago ricopiare i suoi incantesimi è più facile che decifrare e ricopiare quelli degli altri.

Ne consegue che non puoi preparare gli incantesimi dal libro di qualcun altro.

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

A 1598
Se però il tuo pg ha piacere a giocare questo scambio potresti dirgli che per comprendere ed imparare ad usare gli incantesimi sul libro dovrà studiarli a l’ungo impiegando lo stesso tempo che servirebbe a copiarli ma, magari, metà del denaro.

Non sarebbe perfettamente in linea con le regole ma credo che non faresti un torto a nessuno.

Link to post
Share on other sites

Q1599

stile di combattimento protezione

il dubbio mi nasce dalla dicitura dello stile: "quando una creatura ... ATTACCA un bersaglio..." e non "quando una creatura COLPIREBBE un bersaglio..."

la domanda è: l'uso di questo stile va dichiarato prima o dopo aver visto i dadi dell'attaccante?

da come è scritto sembra che vada dichiarato su un attaccante quando sta attaccando (prima dell'esito dei dadi quindi usi la tua reazione anche se il colpo avrebbe mancato di suo) però il fatto che venga usata la reazione mi da l'idea che il guerriero intervenga all'ultimo momento sul colpo che sta per andare a segno (dopo aver visto il dado).

 

corollario: se devo dichiarare prima di vedere i dadi allora devo anche dichiarare su quale creatura (delle tante che ci stanno circondando) voglio usare la protezione e se il fetente ha il multiattacco anche su quale dei 2 o più attacchi voglio dare protezione. confermate?

 

Edited by Casa
Link to post
Share on other sites

A1599

Per come la vedo io da come è scritto (ma potrei sbagliarmi):

  • Dichiari l'uso della reazione prima di aver visto il dado.
  • Se l'avversario ha multiattacco, ogni volta che sferra uno di quegli attacchi hai la possibilità di spendere la tua reazione in questo modo (se non l'hai già spesa).
Link to post
Share on other sites
50 minuti fa, Bille Boo ha scritto:

A1599

Per come la vedo io da come è scritto (ma potrei sbagliarmi):

  • Dichiari l'uso della reazione prima di aver visto il dado.
  • Se l'avversario ha multiattacco, ogni volta che sferra uno di quegli attacchi hai la possibilità di spendere la tua reazione in questo modo (se non l'hai già spesa).

Mi va bene il primo punto, ma sono dubbioso sul secondo punto:

Di fatto usare la protezione significa far tirare 2 dadi all'attaccante e fargli scegliere il più basso e questo svantaggio "consuma" la reazione indipendentemente dal risultato dei dadi (abbiamo stabilito al punto 1 che non va bene far tirare un dado e se colpisce far tirare un ulteriore dado per lo svantaggio, cioè il fatto stesso di far tirare con svantaggio implica l'uso della reazione)

Ma dalla risposta al punto 2 sembra che ogni attacco sia con svantaggio finché non decido di usare la reazione (ovvero guardo prima i tiri di dado prima di decidere se usare la reazione )

 

Cioè al primo attacco tirato con svantaggio, che non colpisce e quindi non viene spesa la reazione, ti chiedo: perché ha tirato con svantaggio?

 

Link to post
Share on other sites
In questo momento, Casa ha scritto:

Ma dalla risposta al punto 2 sembra che ogni attacco sia con svantaggio finché non decido di usare la reazione (ovvero guardo prima i tiri di dado prima di decidere se usare la reazione )

No?

Mi sembra piuttosto chiaro:

1 ora fa, Bille Boo ha scritto:

Se l'avversario ha multiattacco, ogni volta che sferra uno di quegli attacchi hai la possibilità di spendere la tua reazione in questo modo (se non l'hai già spesa)

"In questo modo" si riferisce a quanto detto prima, ovvero puoi spendere la tua reazione prima del tiro dei dadi per dare svantaggio a quell'attacco. Chiaramente, una volta che ho usato la mia reazione il problema non si pone più dato che non ho più una reazione da usare.

Link to post
Share on other sites

A1600: Combattimento con incantesimi sott'acqua

Nelle regole viene specificato che quado si è sott'acqua si subisce svantaggio ai tiri per colpire (escluse le armi espressamente indicate). Ma come vi regolate con gli incantesimi? Un sage advice specifica che nessuna regola proibisce le componenti verbali sott'acqua ma nulla dice se anche gli incantesimi subiscono svantaggio. Voi come vi regolate?

Link to post
Share on other sites

Q1600

Se il tiro per colpire ha svantaggio, questo vale sia per le armi che per gli incantesimi (es un incantesimo che prevede un tiro per colpire dalla distanza se fatto in mischia ha svantaggio al pari di un arco)

Per gli incantesimi che prevedono il ts (penso principalmente a quello sulla destrezza) occorre vedere cosa dice la regola subbaquea che al momento non ho sottomano.

 

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

A1601

L'incantesimo fa esattamente ciò che dice e nient'altro.

La sfera infuocata fa danno solo in due modi: se una creatura finisce il suo turno entro 1,5 metri da essa o se la fai sbattere contro una creatura nel tuo turno.

Link to post
Share on other sites

Q 1602

Secondo le regole per come sono scritte e per come sono/devono essere intese, un Paladino può usare le Punizioni Divine o gli Incantesimi di Punizione, come Punizione Collerica, quando colpisce lanciando a distanza un'arma in mischia (lanciando ad esempio un martello, un giavellotto, un pugnale o un'accetta)? Se interpreto bene il manuale inglese, dice "quando il paladino colpisce con un attacco con un'arma da mischia, non mi sembra che specifichi che l'attacco debba essere in mischia. O è sottinteso? Sono certo che con un arco o una balestra il paladino non possa usare punizioni divine o incantesimi di punizione (se non Punizione del Marchio, che parla di colpire "con un'arma", senza specificare), ma con un'arma da mischia lanciata? Ci sono informazioni ufficiali? Tipo Sage Advice, Tweet di Jeremy Crawford o cose simili? Grazie!

Q 1603

I danni +2 dello Stile di Combattimento "Duellare", o "Duellante", si applicano anche quando l'arma da mischia viene lanciata? Secondo me no, perchè il testo dice che i danni si applicano quando il personaggio "impugna" ("is wielding") un'arma da mischia, non quando la lancia, ma vorrei esserne sicuro. Anche in questo caso ci sono fonti ufficiali? Vorrei davvero cercare di giocare D&D 5e usando le regole sia per come sono scritte sia per come sono intese. Grazie ancora!

Link to post
Share on other sites
  • Moderators - supermoderator
4 minuti fa, Vale73 ha scritto:

Se interpreto bene il manuale inglese, dice "quando il paladino colpisce con un attacco con un'arma da mischia, non mi sembra che specifichi che l'attacco debba essere in mischia. O è sottinteso?

Il "melee weapon attack" implica "un attacco in mischia con un'arma", non "un attacco con un'arma da mischia". Quindi no, niente punizione divina con un'arma da mischia lanciata.

Qui il tweet di Crawford (ma si può reperire la stessa cosa anche nel Sage Advice Compendium)

 

7 minuti fa, Vale73 ha scritto:

Q 1603

I danni +2 dello Stile di Combattimento "Duellare", o "Duellante", si applicano anche quando l'arma da mischia viene lanciata? Secondo me no, perchè il testo dice che i danni si applicano quando il personaggio "impugna" ("is wielding") un'arma da mischia, non quando la lancia, ma vorrei esserne sicuro. Anche in questo caso ci sono fonti ufficiali? Vorrei davvero cercare di giocare D&D 5e usando le regole sia per come sono scritte sia per come sono intese. Grazie ancora!

Sì sempre stando a Crawford

https://www.sageadvice.eu/2015/11/03/does-the-dueling-style-apply-to-a-thrown-melee-weapon/

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Q1604

chierico di livello 5 che può quindi castare di terzo con talento iniziato alla magia classe mago:

può leggere e lanciare senza effettuare prove una pergamena con scritto un incantesimo di terzo livello della lista del mago?

ovvero:

la classe scelta nel talento iniziato alla magia ti abilita a saper leggere tutti gli incantesimi di quella lista? (direi di sì proprio perchè sei iniziato a quella lista)

in caso affermativo, per determinare il livello che si è in grado di leggere (nella lista del talento) conta il livello raggiunto come incantatore? (sono più dubbioso però a favore della risposta affermativa ho l'esempio del multiclasse che "somma gli slot"; un mago 10/chierico 10 non conosce incantesimi di nono ma può castare di nono)

a voi!

Link to post
Share on other sites

A1604

Non può. Per poter lanciare un incantesimo da una pergamena devi avere quello stesso incantesimo sulla tua lista. Il tuo chierico ha a disposizione solo la sua lista da chierico e il singolo incantesimo da mago preso con il talento, non ha alcuna capacità che gli dia accesso alla lista del mago.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Bille Boo
      Ciao a tutti,
      vi preavviso che questa richiesta contiene un altissimo tasso di cervelloticità e presenta un problema probabilmente insolubile.
       
      Supponiamo che un folle individuo stia cercando di sviluppare una meccanica per gli incantesimi, per un gioco vagamente simile a D&D (comunque fantasy, avventuroso, di azione, a classi e livelli, tendenzialmente mid-high magic, eccetera; ci siamo capiti).
      Supponiamo che voglia ottenere questo.
      La magia si basa (in modo diverso) su due diversi punteggi di caratteristica, che possiamo chiamare per comodità Int e Car. Un incantatore può preparare gli incantesimi in modo vanciano, cioè studiarli e pre-lanciarli in anticipo. Intendo in modo vanciano puro, non vanciano stile D&D 5e: una volta lanciato, l'incantesimo preparato è speso. Ovviamente se ne possono preparare più istanze. Va da sé che deve esserci un limite di qualche tipo (non è che puoi prepararne infiniti, giusto?). Anzi, avrei in mente un limite abbastanza basso (non tantissimi incantesimi alla volta, insomma; un po' più vicino ai romanzi di Vance che a D&D 3.5 o Pathfinder 1, per intenderci). Un incantatore può anche imparare certi incantesimi così bene da non aver più bisogno di prepararli: a quel punto può lanciarli in modo spontaneo, cioè non-vanciano, decidendo sul momento. Ovviamente anche qui ci sarà un limite, cioè farlo gli costerà la spesa di qualche risorsa (mana o slot o quello che volete). Va da sé che la quantità, o perlomeno il potere, degli incantesimi aumenterà con il livello, com'è normale. Ora arriva il difficile.
      Le due modalità (vanciana e spontanea) devono poter coesistere. La stessa persona può usare più l'una, più l'altra, un po' dell'una e un po' dell'altra, anche comportandosi in modo diverso a seconda della situazione (cioè, di quello che si aspetta dalla giornata). Questo significa che in qualche modo la risorsa spesa per l'una e l'altra cosa deve essere la stessa, o deve esserci una conversione dall'una all'altra. Al contempo, deve essere possibile usare una sola delle due modalità, se uno vuole, senza che questo lo costringa a restare con risorse o potenzialità non spese. Un alto punteggio di Int deve incentivare (= rendere più portati per) la modalità vanciana. Ma senza mai rendere la spontanea totalmente inutile. Un alto punteggio di Car deve incentivare (= rendere più portati per) la modalità spontanea. Ma senza mai rendere la vanciana totalmente inutile. Ora arriva la follia.
      Il folle individuo che sta progettando tutto questo odia i numeri grandi e le operazioni matematiche. O meglio, li ama, ma vuole tenerli decisamente alla larga dai giocatori. Quindi, il sistema dovrebbe includere il minor ammontare possibile di numeri e calcoli. Non dovrebbe richiedere numeri superiori a 10, quando è possibile nemmeno superiori a 5. Soprattutto, non dovrebbe comprendere pool di punti, slot e simili con più di 10 punti in totale. Il folle individuo che sta progettando tutto questo odia anche usare i dadi per cose come "tiri di controllo della magia", o "tira per vedere se la magia funziona o fizzla", o "tira per vedere se consumi la risorsa o no". Niente tiri del genere: si tirano già anche troppi dadi in un turno, senza aggiungerci anche questo. Se qualcuno è arrivato fin qui nella lettura, intanto lo ringrazio! Poi ci aggiungo la mia gratitudine eterna se riuscirà a propormi una buona idea per risolvere questo guazzabuglio.
      Grazie!
       
    • By starchy
      Ciao raga, oggi vi incollo un messaggio che ho messo su reddit due giorni fa (così ci si fa due risate anche sul mio inglese maccheronico), messaggio che tratta la regola alternativa del chakra su pathfinder.
       
      Hi guys, wanted to make a custom-made version of the CHAKRA path inspired by Gai sensei (Naruto), the question is: is this viable? too strong? too useless? Any ideas to stick the flavour? (i have to present it to my master and hope he approves it). THX.   ! morale bonuses and DR doesnt stack when u open more than one chakra   GATE OF OPENING (CD11): DR/— equal to the number of chakras opened for 1 round. The initiate must be at least 2nd level before he can open this chakra.   GATE OF HEALING (CD13): base speed +20ft. for 1 round. The initiate must be at least 4th level before he can open this chakra.   GATE OF LIFE (CD16): She applies a +4 morale bonus to her Strength, Dexterity, or Constitution. She may apply the full bonus to one ability score or may split the bonus between several scores in increments of +2. (basically controlled rage). The initiate must be at least 6th level before he can open this chakra.   GATE OF PAIN (CD20): +3 AC deflection bonus for 1 round. The initiate must be at least 8th level before he can open this chakra.   GATE OF LIMIT (CD25): She applies a +6 morale bonus to her Strength, Dexterity, or Constitution. She may apply the full bonus to one ability score or may split the bonus between several scores in increments of +2. (basically greater controlled rage). The initiate must be at least 10th level before he can open this chakra.   GATE OF VIEW (CD31): DR10/— for 1 round. The initiate must be at least 12th level before he can open this chakra.   GATE OF WONDER (CD34): She applies a +8 morale bonus to her Strength, Dexterity, or Constitution. She may apply the full bonus to one ability score or may split the bonus between several scores in increments of +2. (basically mighty controlled rage). The initiate must be at least 14th level before he can open this chakra.   GATE OF DEATH (CD38): She applies a +10 morale bonus to her Strength, Dexterity, or Constitution. She may apply the full bonus to one ability score or may split the bonus between several scores in increments of +2. Base speed +40ft for 1 round, DR20/—, every unarmed strike deals +3d6 sonic damage. Once the GATE OF DEATH is opened, the initiate gain the benefit of any two distinct chakras each round. He gains this benefit even if he doesn’t select the crown chakra. If the initiate fails the Fortitude and Will save to open or keep the gate open he die instantly (the character who get resurrected or something similar will NEVER be able to use ki anymore). The initiate must be at least 16th level before he can open this chakra.   Any help would be appreciated, keep in mind that this "chakra path" will be used with the serpent fire adept monk archetype and BALANCING > FLAVOR. THX.
    • By rikeire
      Ciao a tutti,
      sono alle prime armi su D&D però ho avrei una domanda su l’utilizzo di una speel, vorrei utilizzare parlare con i morti su una testa mozzata, perché stando alla spiegazione della stessa il cadavere deve avere avere la mascella e non si fa riferimento ad altro, quindi secondo me può funzionare però secondo il mio master no perché non ha i polmoni 

    • By Kraigalliance
      Ciao a tutti,
      con i punti stregoneria posso lanciare un incantesimo della lista di magie psioniche con un slot di livello più alto? 
      Charme su persone di livello 2 bersagliando due avversari spendendo 2 PS?
      ho cercato in rete ma ho trovato risposte e pareri discordanti.
      grazie mille
    • By Azelas
      Buon pomeriggio e spero di aver scelto il giusto Tag!
      Come scritto nella mia presentazione, sono entrato da pochissimo nel mondo dei GDR, e giustamente molti concetti e meccaniche necessitano di essere approfondite. Nel mio gruppo siano, più o meno, tutti giocatori di primo pelo tranne due giocatori in quanto più navigati. 
      Come mio primo pg in assoluto ho "creato" un Mezzelfo Warlock con Patrono Immondo e Deflagrare in allegria come se non ci fosse un domani; La Campagna in atto è la Tirannia dei Draghi per la 5e e siamo già giunti a lvl3...Vorrei scegliere il Patto del Tomo e ricevere il Privilegio del Libro delle Ombre che, come tutti sapete, mi permette di scegliere 3 trucchetti non solo dalla lista trucchetti del Warlock ma anche da quelle di tutte le altre classi. Fin qui è tutto chiaro.
      Quello che ha catturato la mia attenzione è la meccanica relativa alla distruzione di tale libro... 
      Se il Libro delle Ombre viene perduto, il warlock può effettuare un cerimoniale da 1 ora per riceverne un altro dal proprio patrono. Tale cerimoniale può essere effettuato durante un periodo di riposo breve o lungo, e provoca la distruzione del vecchio libro. Il libro si riduce in polvere alla morte del warlock.
      In questo caso, cosa accade? Il Patrono mi rende il Libro con gli stessi 3 trucchetti che avevo inizialmente scelto io, oppure ho la possibilità di sceglierne di nuovi e sostituirli?
      Sembrerebbe una meccanica utile qualora ci si renda conto che i trucchetti scelti si dimostrino poco funzionali, offrendo così l'opportunità di riparare agli errori.
       

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.