Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Scopriamo gli Old School Essentials e Dolmenwood

Articolo di Charles Dunwoody del 04 Luglio
Garvin Norman ha fondato la Necrotic Gnome per produrre regole, avventure e ambientazioni per D&D Basic/Expert. Ha iniziato a giocare a D&D da bambino negli anni '80 ed è tornato a giocare da adulto con D&D 4E e Pathfinder. Dato che D&D Basic non ha regole per ogni cosa, richiede delle discussioni tra i giocatori e il DM, cosa che Gavin apprezza. Invece di tirare per cercare le trappole i giocatori descrivono cosa e dove stiano cercando, un altro aspetto che gradisce. Ha quindi deciso che vuole tornare a giocare con un sistema più semplice e più "aperto".

Anche se Gavin usa le regole basilari di Basic D&D così come sono scritte, adora creare classi, oggetti magici, incantesimi e mostri. Il suo primo lavoro pubblicato, il The Complete Vivimancer, è una classe che modifica i corpi per i propri fini. La sua passione per la creazione lo ha portato al suo primo Kickstarter, dove offre le regole di Basic/Expert non solo come un manuale rilegato, ma anche in cinque volumi separati. Mano a mano che la Necrotic Gnome pubblicherà altro materiale, le classi potranno essere scambiate con quelle vecchie o mischiate insieme. Le altre regole possono essere tranquillamente tolte od aggiunte. La modularità degli Old-School Essentials è fondamentale per il suo continuo sviluppo.
Gli Old-School Essentials, sviluppati e discussi con impegno nel blog della Necrotic Gnome, sono stati creati partendo dai B/X Essentials, una diretta riproduzione delle regole originali del 1981. Old-School Essentials include varie coppie di pagine con regole correlate, così che il manuale possa essere aperto e messo sul tavolo dando al DM tutto ciò di cui avrà bisogno.
Altri nuovi manuali sono già in fase di sviluppo, con classi e incantesimi da Advanced D&D 1E che stanno venendo convertite agli Old-School Essentials e altre regole in cantiere. Inoltre, Gavin ha creato un'ambientazione chiamata Dolmenwood in una serie di riviste.
Un eccitante novità è che Dolmenwood verrà rilasciata sia per gli Old-School Essentials che per D&D 5E. Il suo secondo Kickstarter riguarderà un manuale sull'ambientazione, con dettagli sulla storia e sul background e con 184 "esagoni" descritti (probabilmente espansi in un secondo libro). Un manuale del giocatore e uno dei mostri verranno pubblicati di lì a breve. Dolmenwood può anche essere inserita come luogo in un'ambientazione già esistente.
Un mondo composto da varie fiabe frammentate e mischiate, Dolmenwood unisce il raccapricciante, il bizzarro e lo psichedelico in una sorta di pozione stregata che viene rovesciata su una foresta piena di miti. Questo strano bosco arcano è la casa di signori ultraterreni degli elfi, di animali parlanti e di streghe volanti dotate di magie in grado di catturare i viandanti innocenti che passano nella foresta.
Dolmenwood è stata descritta solo in delle riviste ed avventure fino ad ora, ma il futuro manuale riceverà il "trattamento deluxe". Gavin si è posto come obiettivo di avere delle illustrazioni a colori per ogni mostro che sarà presentato nell'eventuale bestiario.
Galvin ha pianificato di sviluppare parallelamente le nuove regole per gli Old-School Essentials mentre lavora su Dolmenwood. Sta lavorando a delle regole post-apocalittiche, su mostri avanzati e tesori, su delle avventure e si sta mettendo d'accordo con i produttori di terze parti per il loro sviluppo. 
Gavin ha detto che tutte le edizioni di D&D hanno il loro fascino, i loro pro e le loro particolarità. Vale la pena provarle tutte, facendo tesoro delle differenti esperienze che possono offrire all'interno del mondo dei giochi di ruolo fantasy. E spera che i giocatori delle nuove edizioni di D&D provino le atmosfere delle origini con gli Old-School Essentials.
Gavin consiglia questo prodotto proprio ai giocatori di D&D 5E e Pathfinder, per capire come fosse giocare con le prime edizioni del gioco, pur mantenendo un aspetto moderno e un lavoro attento di editing. Ha un forte rispetto per le nuove edizioni di D&D, ma non per questo ignora quelle più vecchie. Vuole incoraggiare i giocatori a provare uno stile più rilassato e a parlare e disquisire con i propri DM, mentre il mondo viene esplorato con l'improvvisazione e le descrizioni.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6305-Gavin-Norman-Necrotic-Gnome-Talks-Old-School-Essentials-and-D-D-5E-Dolmenwood
Read more...

Secondo La WotC Ad Oggi 40 Milioni Di Persone Hanno Giocato A D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 10 Luglio 2019
Quaranta milioni di persone come voi sono là fuori, a fare tiri salvezza, salvare regni e più in generale a divertirsi, questo secondo un recente articolo di Bloomberg.
D&D è grande, ma non avevamo idea che fosse così immenso. Dei dati rivelati di recente da Bloomberg [un importante sito di analisi e distribuzione dati sui mercati ecomici, NdT] rivelano che dal 1974 circa 40 milioni di persone hanno giocato a D&D (e alcuni di loro sono DM professionisti, che è tutt'altra cosa), e che circa 9 milioni di persone guardano giochi in streaming. Questi dati vengono gentilmente concessi dalla WotC, che si mantiene sulla cresta dell’onda grazie a D&D e al suo picchi di popolarità più alto che mai.

Se mi aveste detto nell’epoca d’oro della 3.x che le persone non si sarebbero solamente sedute per guardare altre persone giocare a D&D, ma che avrebbe avuto un pubblico grande quanto alcune serie televisive (certo delle serie minori, ma comunque) non vi avrei creduto ... Eppure eccoci qui, in un mondo di quaranta milioni di giocatori di Dungeons and Dragons. È un bel numero.
Da Bloomberg

La Wizards è una sussidiaria di Hasbro Inc. dal 1999. Stewart afferma che le vendite della quinta edizione del gioco, che è stata pubblicata per la prima volta nel 2014, sono aumentate del 41% nel 2017 rispetto all'anno precedente, e sono aumentate del 52% nel 2018, l’anno che misura il più alto numero di vendite del gioco. Secondo la Wizards, circa 40 milioni di persone hanno giocato al gioco dal 1974. Mentre Dungeons & Dragons non ha dominato il mondo degli e-sport come, ad esempio Overwatch, gli streaming di D&D sono un mercato in crescita – e un modo per attirare nuovi giocatori. Nel 2017, 9 milioni di persone hanno visto altri giocare a D&D su Twitch, immergendosi nel mondo di gioco senza dover mai prendere un dado o lanciare un incantesimo.
È un futuro quasi incredibile quello nel quale ci stiamo gettando a capofitto. Il vero trucco sarà capire come mantenere interessati così tanti giocatori e come costruire una community sulla base di questo successo - ma pare che là fuori ci siano in cantiere un gran numero di streaming ed eventi.
Buone Avventure Là Fuori!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/40-million-people-play-dd-according-to-wotc.html
Read more...

Apparentemente esiste una Bibbia segreta che contiene vari segreti su D&D

Articolo di J.R. Zambrano del 08 Luglio 2019
Da qualche parte nei meandri dell’edificio della Wizards of the Coast (o almeno in quelli della sua architettura server), giace nascosta una bibbia segreta di storie ed informazioni che contiene le risposte a domande sia magiche che mondane, domande che potrebbero non essere mai poste e risposte che potrebbero non essere mai date. O quanto meno questa dovrebbe essere la storia stando ad una recente intervista concessa a Polygon in merito a Baldur’s Gate 3, imminente GDR per computer in sviluppo presso Larian Studios. Durante l’intervista Swen Vincke, fondatore di Larian, si è lasciato sfuggire questa informazione sui retroscena segreti di D&D:
“Hanno questa piccola cosa che non divulgano” Vincke ha detto riferendosi agli editori di D&D presso la Wizards of the Coast. Pare che si sia subito pentito di aver sollevato la questione. “È decisamente interessante […] Loro… Hanno molti più dettagli su tutto ciò che sta accadendo nel mondo e, non appena abbiamo iniziato a scoprire che esisteva…”

Ovviamente questo libro segreto sulla lore è solamente uno dei pochi dettagli confermati in questa intervista, altri punti più rilevanti e decisamente più dimostrabili includono il fatto che Baldur’s Gate 3 non sarà un sequel dei giochi originali della serie di Baldur’s Gate, ma sarà invece un seguito dell’imminente Baldur’s Gate: Descent into Avernus, e il fatto che gli eventi narrati nel gioco si svolgeranno 100 anni dopo la fine degli eventi narrati in Descent into Avernus.

Ma basta dati chiari e rilevanti, torniamo a cercare indizi su cosa potrebbe nascondersi nel libro dei segreti di D&D. Abbiamo già potuto cogliere degli accenni all’esistenza di una storia dalla portata decisamente più ampia che si dirama nelle varie avventure di D&D. Potete trovare degli strani obelischi neri in ciascuna delle grandi avventure fino ad ora pubblicate, così come potete seguire la saga attualmente in corso di Artus Cimber e dell’Anello dell’Inverno. Ma verso cosa sta puntando tutto questo? Beh, stando all’intervista, verso alcuni punti abbastanza confusi:
Naturalmente ci sono personaggi potenti in tutta la narrativa di D&D. I più potenti tra questi, gli dei ad esempio, compaiono in pressoché tutte le incarnazioni del gioco. Ma potrebbero anche non sapere ciò che non sanno, poiché la struttura del mondo stesso potrebbe aiutare a creare determinati punti ciechi all’interno dell’universo del gioco. “Orcus, in teoria, compare in ogni ambientazione. Eccetto nel caso in cui non lo faccia. Per cui avete questa cosa interessante; Orcus è cosciente di tutti questi mondi, eccetto di quelli dei quali non è a conoscenza.”
La premessa posta è interessante. Il mondo stesso potrebbe lasciar intendere che gli dei non sono totalmente onniscienti. Ma poi in un certo senso esita affermando quanto segue “Orcus compare in ogni ambientazione eccetto che per quelle in cui non lo fa, il che significa che le conosce tutte, eccetto quelle che non conosce, e COSA SIGNIFICA QUESTO” che sembra essere pensata come rivelazione stupefacente, ma che pare semplicemente buon senso.

Suggerisce il fatto che esiste una meta-continuità che lega insieme tutte le precedenti incarnazioni di D&D, ma sa anche di fumo negli occhi e vaghezza simili al finale di Lost. Specialmente perché secondo l’articolo “esistono cose che non pubblichiamo.” Non le pubblicano perché sono prive di senso? Oppure perché non hanno impatto sul gioco? Ma messe da parte queste bizzarre opinioni su Orcus, sembra che ci siano dei segreti ancora da scoprire nell’ambientazione.
Risposte a come si dirama la linea temporale, a come gli eventi nei Reami abbiano un impatto e delle conseguenze, così come su quale sia effettivamente la storia generale del gioco si trovano da qualche parte in questo libro. E sebbene potrebbero non essere mai rivelate, dietro ogni cosa esiste una coerenza interna.
Quali segreti avete scoperto in merito a D&D?
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/apparently-theres-a-secret-dd-lore-bible.html
Read more...

Adesso su Kickstarter #13: Spie nella 5e

Articolo di Morrus del 02 Luglio
Lo spionaggio è stato aggiunto alla lunga lista di generi giocabili con D&D 5E grazie a The Spy Game, della Black Cats Gaming, guidata da Sam Web della Modiphius. Viene descritto come "... un mondo di intrighi internazionali e azioni furtive in un'ambientazione moderna, basato su D&D 5E, creato dagli sviluppatori di Star Trek: Adventures." Ed è su Kickstarter!

Userà le meccaniche di D&D 5E, con 8 nuove classi: Diplomatico (Face), Hacker, Infiltrato (Infiltrator), Maestro d'arti marziali (Martial Artist), Medico (Medic), Ranger, Soldato (Soldier) e Tecnico (Technician).
Potete già dare un'occhiata ad una piccola anticipazione, contenete un'anteprima delle regole, un'avventura in tre parti e otto personaggi pregenerati.

Su Kickstarter potete ottenere il PDF a 15£ o il manuale a copertina rigida a 35£.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/forum/content.php?6449-The-Spy-Game-is-a-5E-Powered-Espionage-RPG
Read more...

15 Anni di Eberron

Articolo di J.R. Zambrano del 03 Luglio 2019
Eberron venne rilasciata per la prima volta quindici anni fa. Unitevi a noi mentre il team creativo originale di questa ambientazione ci parla di qual'è stato il passato per Eberron e di quale sarà il suo futuro.
Indipendentemente dal fatto che stiate giocando tra le perigliose strade di Sharn, la Città delle Torri, oppure nell’inesplorato continente di Xen’drik, si tratta di un mondo che sembra diverso dalle altre ambientazioni di D&D. Ha un suo particolare sentore, che si richiama a quello delle avventure pulp. Con la sua prevalenza di magia e innovazione e il suo ben radicato amore per i misteri, gli intrighi e la suspense, Eberron è un mondo che ha lasciato il segno su molti giocatori. E ora, per celebrare i quindici anni dell’ambientazione, il team creativo originale si è riunito sul podcast di Manifest Zone per parlare di cosa significhi per loro l’ambientazione, quali temi li ha aiutati ad esplorare e dove è diretta la stessa.
Ascoltate qui il podcast
È decisamente affascinante ascoltare il team che parla di ciò che rende Eberron degno di essere esplorato ai loro occhi. Che si tratti di approfondire le origini di Eberron in quanto ambientazione più pulp che unisce la narrativa investigativa con il sword & sorcery o di come il team stesso abbia gravitato verso alcuni dei temi unici che hanno messo in risalto Eberron e l'hanno resa così amata.

E ciò colpisce davvero nel segno. Eberron è l’ambientazione preferita (o la seconda ambientazione preferita) da molti in virtù del suo essere diversa dalle altre, senza però essere al contempo fuori luogo per D&D. Narra una storia ricca di molte tematiche umane reali, che possono essere esplorate sotto la patina di avventure pulp. Troverete soldati che sono stati letteralmente prodotti in massa come parte di un’industrializzazione magica e che sono stati costruiti per una guerra che ormai non viene più combattuta. Ormai privi di uno scopo, quale significato possono dare alle loro vite?

Anche il modo in cui su Eberron viene vista l’Ultima Guerra è decisamente differente da gran parte di ciò che si può trovare nel fantasy. Ci sono molte nazioni e molte prospettive sulla stessa. Vengono trasmesse molte delle caotiche sofferenze della guerra, una guerra nella quale non ci sono né buoni né cattivi e neppure un vero vincitore. Neppure Game of Thrones con tutte le sue nudità e le sue imprecazioni, riesce davvero in questo. In Eberron sembra che ogni nazione abbia i propri eroi, i propri cattivi e le proprie ragioni per fare ciò che ha fatto. Su Eberron nulla è privo di una ragione o di una motivazione, e si tratta di solide motivazioni, non di cose come “sono sempre stati caotici malvagi nelle precedenti edizioni, per cui devono essere caotici malvagi anche ora.”. La guerra non viene glorificata, non si tratta di una grande e nobile cosa alla quale prendono parte gli eroi; si tratta di una semplice fisima umana che non fa altro che portare sofferenza da tutte le parti.
Tutto questo è racchiuso in un modo che narra la storia di come una società fa i conti con l’avvento dell’industrializzazione. Anche la magia delle casate del Marchio del Drago ha cambiato la società. Queste premesse portano ad avere un mondo che è abbastanza moderno da poterlo comprendere e che al contempo sembra logico e funzionale, che tende più verso La Leggenda di Korra che verso il nonsense ad alta tecnologia delle ultime espansioni di World of Warcraft. Ogni aspetto del mondo ha dietro delle motivazioni e un notevole spessore.

La vasta portata di Eberron è comunque decisamente focalizzata in termini di tematiche e flavor. Sa cosa vuole dire e lo dice; è coerente con sè stesso ed offre una storia che unisce il presente del mondo rendendolo interconnesso. Si tratta di un’ambientazione sviluppata con un determinato insieme di regole in mente e spicca proprio per questo. Ma forse il dettaglio più interessante è il fatto che, e questa è una delle ragioni principali per la quale più avanti nell’anno vedremo rilasciato un volume a copertina rigida sull’ambientazione, la Wayfinder’s Guide to Eberron ha ricevuto davvero un’ottima accoglienza sulla DM’s Guild. Sono stati gli sforzi della comunità che hanno riportato Eberron in prima linea nel ciclo di sviluppo e produzione della WotC, dunque ancora una volta non posso che raccomandarvi di compilare quei sondaggi per far pervenire ciò che desiderate alle persone che si occupano dello sviluppo del gioco. Fate sì che le cose avvengano.
Potete ascoltare di più su Eberron nel podcast linkato sopra. Oppure potete seguirci per altre notizie su Eberron, in arrivo questo autunno.
Divertitevi ad andare all’avventura!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/07/dd-15-years-of-eberron-original-creators-talk-eberrons-past-present-and-future.html
Read more...
Pippomaster92

Altro Indie Heroes of Justice - WWII TdG

Recommended Posts

A tutti

Spoiler

Tenete conto che la base è piccola, quindi ci sono tutte le armi da fanteria che potete immaginare abbia un distaccamento simile di soldati. Tutto sommato, fucili, pistole, un grosso mitragliatore su supporto, e anche due mortai dove potete inserire i fumogeni. 
Un fucile di precisione potete anche procurarvelo, ma nulla di più specializzato.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cathy

Temo sarà difficile centrare Weiss da distanza, se rimane nell'edificio. Ed é lì che lo terrei io se comandassi l'altra Unità: vicino al missile faccio notare, picchiettando la foto in bianco e nero della cisterna che funge da "missile" se anche sarà lui a guidare i giochi, non dimenticate che ha Helena dalla sua. le basta distribuire attorno alla base le sue copie e stare vicino a lui per riferirgli ciò che accade.

Concordo invece sul fatto che dobbiamo tirare giù Annerose, magari penetrando rapidamente l'edificio, così da costringerla a scendere a terra aggiungo, sottintendendo che la tedesca perderà parte del suo vantaggio costretta in un edificio prefabbricato dai soffitti bassi o abbattendola finché é distante, se ritieni di riuscire a fungere da contraerea efficiente... aggiungo rivolto a Corelli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Glauco "Magnus" Corelli

Sorrido malizioso a Cathy Posso centrarla facilmente... Ho un conto in sospeso con lei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kazuto

"Combattere nell'edificio con Vaissama ancora in piedi è un rischio. Poco importa se debilita Annelosesan... farà così con tutti con poco sforzo e i soldati faranno il resto." guardo il capitano "Non possiamo pensare di attirare fuori il dottore e al contempo tirare dentro la tedesca." allargo le braccia "Abbiamo maschere antigas? Così potremo respirare nonostante il fumo seppur vedremo ben poco."

Osservo Corelli "La ragazza per colpirci credo preferirà farlo in corpo a corpo. Se Magnus sarà pronto potrà riempirla di colpi a ogni picchiata costringendola a indietreggiare."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cathy

Sì, le maschere non sono un problema e autorizzo l'uso di armi pesanti da parte di Corelli per bloccare Annerose in cielo. Comunque non dimentichiamo che - salvo riuscire a stanare Weiss - sarà il nostro italiano di fiducia a doverlo affrontare all'interno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Glauco "Magnus" Corelli

Scuoto il capo Non posso essere in due posti contemporaneamente ma... Agito il dito indice trionfante ad occhi spalancati ...Courier potrebbe portarmi da lei dopo averla abbattuta!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cathy

Non volevo tu fossi in due posti... chiarisco, dopo aver compreso di non essermi spiegata preferirei abbattere Annerose lontana dal complesso, se possibile. Se non lo sarà, dovremo occuparci noi di lei e tu entrerai...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Glauco "Magnus" Corelli

A vuoto il capo Come volete. Ma vi avverto...Divento serio e punto un dito contro Cathy ...Quella donna è pericolosa... Io lo so Faccio un sorriso a metà tra l'ironico e l'ammonitore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antony Trump

 

Non preoccuparti soldato Corelli...la terrò occupata io mentre voi eseguirete il sabotaggio...

faccio verso Corelli

bene se per voi va bene Capitano Ryan possiamo cominciare con il controllo delle informazioni dell'Intelligence

abbasso un attimo il capo e poi fisso un po' tutti ma specialmente Kazuto

ricordiamo una cosa : oggi è un esercitazione,ma un giorno potrebbe essere reale, da noi potrebbe dipendere lo sgancio di una bomba su una città importante come Mosca, migliai di vite civili nelle nostre mani...non si tratta più di uccidere soldati,ma di slavare vite...quindi se vedeste pattuglie cercate di evitarle se questo comprometterebbe la missione...a meno che non siate la distrazione come in questa missione sarò principalmente io

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kazuto


Annuisco convinto verso Trump "Come a Londra quindi. Dove hai lasciato il bastone da passeggio." poi batto le mani una volta e le massaggio "Pronto. Mi servono due armi maneggevoli e leggere e un paio di granate."

Share this post


Link to post
Share on other sites

Trovate le armi che cercate, purchè non troppo pesanti o costose. E abbastanza proiettili ad inchiostro e granate fumogene per tutti. 
Vanno tutte bene, non ci sono armi difettose.
Fate un veloce controllo anche delle informazioni ricevute dall'intelligence, e ancora non trovate nulla che non corrisponda. Ovviamente, avete una certa distanza tra voi e l'obbiettivo e quindi potete affidarvi solo all'esplorazione o all'esperienza in prima persona per verificare davvero tali dati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antony Trump

 

era un buon bastone già...molto duttile come arma...stocco,spada,bastone e mazza...

faccio pensandoci un po'

chissà se arriveranno mai i nostri beni personali da Londra...comunque direi di partire con l'esplorazione...buona fortuna Capitano

faccio verso Cathy

noi staremo qui ad aspettare il via attraverso il messaggio scritto...dovresti avere ora familiarità con questo punto da riuscire a mandare qui il messaggio no ?

faccio verso il francese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Courier annuisce senza alcun dubbio nel suo sguardo, e prende dalla tasca un plico di foglietti e una penna. Sul dorso della mano si è scritto delle coordinate, che evidentemente corrispondono a questo punto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando siete tutti pronti, Courier e Ryan si incamminano per andare in avanscoperta, muovendosi furtivamente per quanto i massi e la scarsa vegetazione possano permettere.
Non vi resta che attendere il responso del gruppo di esplorazione.

Ryan e Courier

Spoiler

Procedete per circa dieci minuti, e siete già in vista dell'ospedale. In effetti, due chilometri sono davvero pochi. Potete vedere che sei guardie stanno pattugliando, tutte con la maschera antigas. Nessuna traccia di Annerose in cielo, nonostante sia abbastanza luminoso e privo di nuvole. 
Couirer si volta verso di te e alza un sopracciglio "E adesso?"

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Kazuto

I tre dell'oca selvaggia

 

Spoiler

Mi sistemo l'elmetto, assicuro alla cinta la maschera antigas e le granate e due armi leggere da usare assieme: una pistola e una pistola mitragliatrice. Guardo Trump e Corelli in silente attesa.
"Quindi ricapitolando? In quale direzione ci muoveremo? Nemmeno un tentativo di aggirare la base nemica? Dovremo appostarci per usare quel mortaio, potrebbe essere utile contro... le loro forze aeree."



DM

Spoiler

se possibile una Colt M1917 e un M3 Grease Gun se c'è già che mi sa era di fresca fresca produzione, altrimenti una qualsiasi altra mitraglietta da usare a una mano.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cathy

Avanscoperta

Spoiler

 

Adesso cambiamo bandiera, ovviamente... rispondo con un sorriso al francese, prima di dirigere a passo spedito verso la pattuglia dicendo loro Bene, signori...piccolo cambio di strategia. La squadra al momento è e spiego loro il punto di partenza, teoricamente segreto, prima di aggiungere Due pattuglie da due uomini li attaccheranno da ore 10 ed ore due, mentre Annerose li coglierà di sorpresa giungendo dal mare. L'inizio dell'attacco sarà annunciato da un colpo di mortaio caricato ad inchiostro.

Quindi mi dirigo all'ospedale portandomi dietro Courier e, una volta dentro, dico a Helena Helena, potresti per favore portare una delle tue copie in posizione avanzata qui... indicando sulla mappa che lei e il Dottore stanno studiando un punto leggermente sopraelevato dal quale si dovrebbero vedere le zone dello scontro.

Quindi, rivolta a tutti, spiego Questa parte del test è volta a valutare la capacità della squadra di attacco ad adattarsi ad un rapido cambio di strategia. Se resteranno troppo in zona a discutere su chi comanda saranno accerchiati, viceversa adatteremo la strategia in funzione dei loro movimenti. Annerose, tu li attaccherai dal mare, dato che si aspettano un attacco da terra...sarà il nostro Courier a spedirti lì, un po' distante così che non capiscano subito che lui ha "tradito", e li coglierai di sorpresa. Il tuo obiettivo prioritario, per tuo sommo dispiacere, è Corelli.

Attendo che tutti siano in posizione e che Helena mi confermi che tutti sono in posizione, prima di far mandare un messaggio a Courier Informazioni ricevute sbagliate. Siamo sotto attacco da due pattuglie e ripieghiamo verso est.

 

@Master:

Spoiler

Il nuovo piano di difesa è questo: Una Helena si porta in una posizione rialzata dalla quale, con un binocolo, vede sia la zona dove sono i nostri che le due pattuglie da due uomini che stanno convergendo su di loro. Quando gli uomini sono in posizione Courier teletrasporta Annerose al largo, sotto la linea di visuale della squadra di attacco. Quindi Helena ci da le coordinate del gruppo e spariamo un colpo di mortaio verso di loro. Visto il rumore che farà dovrebbero evitarlo facilmente, ma sarà il segnale di attacco da tre lati. Le altre Helena presenti si trovano in zone simili alla prima col compito di seguire i movimenti della squadra di attacco.

@Trump:

Spoiler

Avevamo precedentemente concordato che - appena giunta in difesa - avrei organizzato un attacco a sorpresa, quindi tu avresti dovuto organizzare rapidamente con gli altri un disimpegno per studiare una nuova strategia.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ryan

Spoiler

Quando entri con Courier nell'ospedale ti trovi davanti una sorpresa. Annerose e Weiss indossano tutti e due le divise da soldato, con tanto di elmetto e maschera antigas per ora sul petto.
A questa vista Helena ridacchia "Ho pensato che avresti valutato anche la mia inventiva...dopo tutto, in una situazione reale tu potresti fare il doppio gioco e farci attaccare secondo un piano già concordato con la squadra d'attacco...così ho mescolato un po' le carte in tavola. Ho pensato che probabilmente tutti penseranno di trovare Weiss dentro la base e Annerose in cielo. Così credo manderanno Corelli qui dentro, è l'unico che non avrebbe svantaggi contro di lui"

indica la maschera antigas del professore "Se la indossa, sarà impossibile distinguerlo da un altro soldato, e potrebbe usare i suoi poteri in un momento cruciale dello scontro, mentre nessuno se lo aspetta...Ovviamente, sei tu a dare gli ordini, possiamo seguire tranquillamente il tuo piano"

Squadra di attacco

Spoiler

Ricevete dopo una decina di minuti un messaggio da Courier. Un foglietto con scritto 
Informazioni ricevute sbagliate. Siamo sotto attacco da due pattuglie e ripieghiamo verso est.

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Glauco "Magnus" Corelli

Stavo inserendo i proiettili finti nella mia Maxi Bullet, quando riceviamo un messaggio di cambiamento di piano.
La situazione è degenerata. Prendo il foglietto, lo leggo velocemente Me##da! Lo passo a Kazuto e passeggio avanti a indietro con le mani ai fianchi Dev'essere andato tutto a pu###ne... Commento tra me e me. Guardo Trump e Kazuto. Mi fermo incalzato dalla situazione e abbozzo un piano di riserva D'accordo, ascoltatemi. Non c'è tempo per imbastire un secondo piano. Dobbiamo muoverci. Non possiamo starcene qui mentre Cathy e Courier sono sotto il fuoco nemico Uso anche i gesti per farmi capire Adesso noi... noi li attacchiamo, va bene? Io posso portare dietro al mio scudo una persona soltanto. Quindi io e Kazuto li carichiamo frontalmente, mentre Trump ci farà da supporto. Lanciamo un paio di granate e io mi stacco da voi. Entro nella base da una finestra e affronto Weiss. Appena potete, entrate e unitevi a me. Così ci impadroniremo della loro stessa base!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Antony Trump

 

Fermo Corelli...segui la linea di comando...con la possibile cattura del Capitano Ryan dobbiamo cambiare strategia e sopratutto rivedere tutto...

mi fermo un attimo a pensare sedendomi

Le informazioni erano sbagliate quindi forse stiamo sbagliando tutto...

ci penso un po'

tu come cattureresti Cathy che può cambiare velocemente e andarsene volando ? Annarose non risucirebbe a prenderla abbiamo già rpovato...quindi forse l'hanno bloccata usando Weiss...impedendole di diventare umana...forse stiamo sbagliando

rimango un po' a pensarci

Corelli e io...attaccheremo direttamente la base...costringeteli ad uscire e poi ripiegheremo stando attenti di farci seguire....kazuto tu farai un giro lungo per sbucare alle spalle della base...sei il più veloce e quindi dovresti arrivare circa con noi...quando ci seguiranno io e Corelli ci divideremo la strada e Corelli nel caso tornerà verso la base per sparare e far uscire anche altri...poi ritornerò anch'io...li confonderemo...ma la nostra vera arma sarà la velocità di Kazuto...

osservo i due

non vgolio cavolate...dobbiamo prendere la base e salvare Mosca...come se fosse un azione vera...se falliamo oggi potremo fallire domani e milioni di persone morire...non soldati al fronte,ma persone a casa

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.