Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

Vile Uccisione


Kingstone
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti,

vile uccisione permette di sferrare colpi mortali a bersagli Accovacciati o Storditi. La mia domanda è semplice, come si fa a far accovacciare qualcuno?

Accovacciato Stampa

Il personaggio è congelato dalla paura ed è incapace di compiere azioni. Un personaggio accovacciato subisce penalità –2 alla Classe Armatura e perde qualsiasi bonus di Destrezza (se posseduto).

benissimo, ma quindi basta scagliare incantesimi Ammaliamento o altre cose che facciano una paura terrificante? Ma comunque non è il DM a decidere se quel determinato personaggio scapperà o si accovaccerà?

La mia domanda si focalizza su questo aspetto perchè in compagnia siamo (per ora):


- Guerriero 

- Ninja

- Convocatore

Il Ninja vorrebbe prendere questo talento, ma non sembra molto sfruttabile in particolar modo nella nostra compagnia, se ci fosse un Monaco con il pugno stordente sarebbe la fine del mondo... ma non è così.

Grazie anticipatamente!

Link to comment
Share on other sites


37 minuti fa, Kingstone ha scritto:

Salve a tutti,

vile uccisione permette di sferrare colpi mortali a bersagli Accovacciati o Storditi. La mia domanda è semplice, come si fa a far accovacciare qualcuno?

Accovacciato Stampa

Il personaggio è congelato dalla paura ed è incapace di compiere azioni. Un personaggio accovacciato subisce penalità –2 alla Classe Armatura e perde qualsiasi bonus di Destrezza (se posseduto).

benissimo, ma quindi basta scagliare incantesimi Ammaliamento o altre cose che facciano una paura terrificante? Ma comunque non è il DM a decidere se quel determinato personaggio scapperà o si accovaccerà?

La mia domanda si focalizza su questo aspetto perchè in compagnia siamo (per ora):


- Guerriero 

- Ninja

- Convocatore

Il Ninja vorrebbe prendere questo talento, ma non sembra molto sfruttabile in particolar modo nella nostra compagnia, se ci fosse un Monaco con il pugno stordente sarebbe la fine del mondo... ma non è così.

Grazie anticipatamente!

Hai detto tutto te, in pratica, a livelli alti dipende il party che tipi di mosse o incantesimi ha, se c'è poca speranza meglio lasciar perdere.

Inoltre anche un monaco, se non ha saggezza alta è difficile che stordisca...

Link to comment
Share on other sites

Questo termine (cowering in inglese) si riferisce ad una particolare condizione derivante da un effetto di paura. In particolare, ci sono vari stadi degli effetti di paura, a ciascuno dei quali corrispondono effetti debilitanti in proporzione:
Scosso (Shaken)
Spaventato (Frightened)
In preda al panico (Panicked)

Non ci sono molti incantesimi di Ammaliamento in grado di rendere una creatura cowering, ma man mano che si sale di livello diventa sempre più probabile incontrare avversari immuni a questi effetti. Se l'incantesimo rende la creatura panicked (come in questo caso) sta al DM stabilire se tenterà di scappare o se si acovaccerà, ma se la rende espicitamente cowered (come in quest'altro caso) allora si immobilizzerà sul posto, qualcunque siano le condizioni al contorno.

In generale gli effetti di paura si sommano, ma l'abilità Intimidire non permette di andare oltre la condizione Shaken, tranne che in casi molto particolari (come nel caso del talento Soulless Gaze).
Data la composizione del party direi che l'unico che si può focalizzare nella lunga e tortuosa via dell'Intimidire è il guerriero. Basarsi sugli effetti di paura può portare a buone soddisfazioni ma richiede molti talenti per supportare questa scelta, a meno di privilegi di classe particolari (come il thug rogue).
Non sapendo né il livello né l'allineamento del party (se fosse malvagio il talento che ho linkato potrebbe essere una buona opzione) non c'è molto altro da dire, devi darci qualche altra informazione.

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, New One ha scritto:

Questo termine (cowering in inglese) si riferisce ad una particolare condizione derivante da un effetto di paura. In particolare, ci sono vari stadi degli effetti di paura, a ciascuno dei quali corrispondono effetti debilitanti in proporzione:
Scosso (Shaken)
Spaventato (Frightened)
In preda al panico (Panicked)

Non ci sono molti incantesimi di Ammaliamento in grado di rendere una creatura cowering, ma man mano che si sale di livello diventa sempre più probabile incontrare avversari immuni a questi effetti. Se l'incantesimo rende la creatura panicked (come in questo caso) sta al DM stabilire se tenterà di scappare o se si acovaccerà, ma se la rende espicitamente cowered (come in quest'altro caso) allora si immobilizzerà sul posto, qualcunque siano le condizioni al contorno.

In generale gli effetti di paura si sommano, ma l'abilità Intimidire non permette di andare oltre la condizione Shaken, tranne che in casi molto particolari (come nel caso del talento Soulless Gaze).
Data la composizione del party direi che l'unico che si può focalizzare nella lunga e tortuosa via dell'Intimidire è il guerriero. Basarsi sugli effetti di paura può portare a buone soddisfazioni ma richiede molti talenti per supportare questa scelta, a meno di privilegi di classe particolari (come il thug rogue).
Non sapendo né il livello né l'allineamento del party (se fosse malvagio il talento che ho linkato potrebbe essere una buona opzione) non c'è molto altro da dire, devi darci qualche altra informazione.

 

Il requisito è 5d6 di furtivo, va da sè che lo prende un ladro o un ninja o qualche classe col furtivo, non è troppo funzionale!

Calcolando che anche a livelli alti con pochi colpi ben dati uccidi comunque l'avversario!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

@Kingstone

Scusa se riesumo questo topic, ma studiando meglio la questione mi sono reso conto di aver sbagliato nel mio post precedente. La condizione accovacciato ha poco a che fare con la condizione in preda al panico, a parte la fluffa. Nella descrizione della condizione in preda al panico c'è scritto che se una creatura è messa con le spalle al muro si spaventa e non attacca, di solito usando mettendosi in difesa totale, ma questo non vuol dire che diventi accovacciata (cowering), che come condizione è molto più severa. Nella descrizione della condizione cowering infatti c'è scritto che la creatura non può intraprendere azioni, neanche mettersi in difesa totale. Inoltre, da nessuna parte nella descrizione della condizione in preda al panico c'è scritto che se messa con le spalle al muro la creatura guadagna la condizione accovacciata (cowering), il verbo cowers messo lì confonde solo le idee.

Mi scuso ancora per l'errore, ai fini della tua domanda vuol dire che se si rende una creatura in preda al panico questo non basta per il talento e bisogna trovare dei metodi che la rendano direttamente accovacciata, ma questo sono estremamente pochi.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ciao a tutti,

grazie per avermi risposto innanzi tutto. Secondariamente mi rendo conto che per la mia compagnia è impossibile creare la condizione accovacciato (e questo è davvero un vero peccato) su una creatura.

Però la definizione che ho riportato è presa pari pari dal manuale... Speravo proprio fosse legato alla paura, ma se è a descrizione del DM (che conosco bene) non ce la farà mai fare...
Comunque è una compagnia di malvagi:joy:

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator
Il 15/4/2016 alle 19:26, New One ha scritto:

@Kingstone

Scusa se riesumo questo topic, ma studiando meglio la questione mi sono reso conto di aver sbagliato nel mio post precedente. La condizione accovacciato ha poco a che fare con la condizione in preda al panico, a parte la fluffa. Nella descrizione della condizione in preda al panico c'è scritto che se una creatura è messa con le spalle al muro si spaventa e non attacca, di solito usando mettendosi in difesa totale, ma questo non vuol dire che diventi accovacciata (cowering), che come condizione è molto più severa. Nella descrizione della condizione cowering infatti c'è scritto che la creatura non può intraprendere azioni, neanche mettersi in difesa totale. Inoltre, da nessuna parte nella descrizione della condizione in preda al panico c'è scritto che se messa con le spalle al muro la creatura guadagna la condizione accovacciata (cowering), il verbo cowers messo lì confonde solo le idee.

Mi scuso ancora per l'errore, ai fini della tua domanda vuol dire che se si rende una creatura in preda al panico questo non basta per il talento e bisogna trovare dei metodi che la rendano direttamente accovacciata, ma questo sono estremamente pochi.

In realtà credo che quell'uso del verbo cower nella descrizione di panicked implichi che una creatura panicked messa all'angolo subisca la condizione cowering (poi certo il tutto poteva essere scritto meglio e ci sono delle incoerenze di conseguenza), tant'è che nella descrizione dell'incantesimo fear si legge " If cornered, a panicked creature begins cowering ". Altrimenti come condizione si può subire solo tramite poche capacità sparse (tutte introdotte ben dopo l'uscita dei manuali base), inoltre se uno legge la descrizione del "golem, mummy" viene indicato chiaramente come una normale mummia se scacciata (e quindi panicked) possa diventare cowering se messa all'angolo.

Comunque ai fini della discussione iniziale faccio presente che usando Intimidire nella versione unchained è possibile rendere cowering l'avversario fintanto che si hanno abbastanza gradi e si supera di molto la prova.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

23 ore fa, Alonewolf87 ha scritto:

In realtà credo che quell'uso del verbo cower nella descrizione di panicked implichi che una creatura panicked messa all'angolo subisca la condizione cowering (poi certo il tutto poteva essere scritto meglio e ci sono delle incoerenze di conseguenza), tant'è che nella descrizione dell'incantesimo fear si legge " If cornered, a panicked creature begins cowering ". Altrimenti come condizione si può subire solo tramite poche capacità sparse (tutte introdotte ben dopo l'uscita dei manuali base), inoltre se uno legge la descrizione del "golem, mummy" viene indicato chiaramente come una normale mummia se scacciata (e quindi panicked) possa diventare cowering se messa all'angolo.

Comunque ai fini della discussione iniziale faccio presente che usando Intimidire nella versione unchained è possibile rendere cowering l'avversario fintanto che si hanno abbastanza gradi e si supera di molto la prova.

Intervento illuminante! Scusa l'ignoranza da neofita, spiega meglio la frase "Intimidire nella versione unchained". Sono molto ma molto interessato! Per farti capire, il guerriero lo uso io mentre il Ninja della compagnia è di mio fratello! :D

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Pathfinder Unchained è un manuale che presenta rivisitazioni e varianti di molte classi e capacità base dei manuali precedenti. Quindi quando ti parlo di monaco unchained per esempio intendo la versione del monaco presentata sul manuale Pathfinder Unchained, ovvero questa. Un'altra cosa che hanno appunto modificato sono le abilità, in particolare quella che ti interessa è la versione Skills Unlocks.

Ovviamente tutto questo presuppone che il master conceda l'uso di questo materiale.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Alonewolf87 ha scritto:

Pathfinder Unchained è un manuale che presenta rivisitazioni e varianti di molte classi e capacità base dei manuali precedenti. Quindi quando ti parlo di monaco unchained per esempio intendo la versione del monaco presentata sul manuale Pathfinder Unchained, ovvero questa. Un'altra cosa che hanno appunto modificato sono le abilità, in particolare quella che ti interessa è la versione Skills Unlocks.

Ovviamente tutto questo presuppone che il master conceda l'uso di questo materiale.

Grazie! Chiarissimo e velocissimo! :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By federico1976berton@yahoo.i
      Ciao a tutti, sulla guida al ladro ho trovato questa classe l: il guerriero tattico, che permette, con il talento fiancheggiatore, di fiancheggiare da soli indicando la propria casella come casella di fiancheggiamento. È vero? Cioè funziona proprio così come l'ho descritta?
    • By Anthaldin94
      Ragazzi diverbio con giocatore.
      Il mio npg ha un elmo che gli concede resistenza al fuoco.
      Il giocatore ha adepto elementale quindi ignora la resistenza.
      Ma se l npg usa l incantesimo assorbire elementi quindi 2 resistenza al fuoco. Si prende tutti i danni o metà? Usando l incatensimo assorbire elementi. Grazie mille 
    • By MadLuke
      Ciao,
           ancora sensazione di smarrimento: se un personaggio fa un attacco contro una creatura che ha Burn, o Sheat of Flame (Dragon Magazine) o Sussurri piaganti (MoF) subisce 1d6 danni da energia. Bene. Se il personaggio fa 4 attacchi in un round subisce 4d6. Bene.
      ...E se è in lotta, o addirittura immobilizzato? Assumendo che nei precedenti attacchi il momento di contatto arma/avversario ha durata pressoché istantanea (eppure sufficiente a ricevere il danno), in caso di lotta che sono a contatto continuo per 6" dovrebbe ricevere danno infinito.
      Come si fa?
      Ciao e grazie, MadLuke.
    • By Vale73
      Ciao a tutte e tutti, stavo pensando e ripensando alla regola (opzionale) sul manuale di espansione Tasha's Cauldron of Everything che permette di mettere a qualsiasi caratteristica, e non solo a quelle canoniche, i bonus razziali sulle caratteristiche. Istintivamente mi piaceva: mio figlio (12 anni) ha creato un dragonide artefice (background sapiente), e gli ho lasciato mettere il +2 in Intelligenza, anzichè Forza, e il +1 in Forza, anzichè Carisma, e anche la storia di background è venuta molto bene. Mi piacciono in generale tutte quelle regole che tendono ad ampliare la libertà di scelta e di personalizzazione in fase di creazione del personaggio. 
      E poi mi sono venuti in mente i Nani delle Montagne: +2 in Costituzione, +2 in Forza, Competenza sulle Armature Leggere e Medie, da un punto di vista delle meccaniche di gioco. E mi sono accorto che, da un punto di vista strettamente regolistico, potrebbero essere gli incantatori in armatura definitivi: Nano delle Montagne Mago: +2 in Intelligenza, + 2 in Costituzione (buona sia per i pf che per i tiri salvezza per non perdere la Concentrazione sugli Incantesimi), competenza sulle armature leggere e medie e quindi possibilità di lanciare tranquillamente incantesimi in armatura, secondo le regole della 5a; Nano delle Montagne Stregone (o Warlock): +2 in Carisma, +2 in Costituzione (e lo Stregone ha anche il Bonus di Competenza sui Tiri Salvezza su Costituzione), possibilità di lanciare incantesimi in armatura come sopra. 
      Inoltre, a mio avviso, la possibilità di mettere liberamente i bonus di caratteristica potrebbe rendere ancora più frequenti alcune build, privilegiando caratteristiche che sono a mio avviso più utili di altre in questa edizione di D&D: un esempio per tutti, la Destrezza. Fino al manuale di Tasha, se veramente volevi giocare un guerriero, un chierico, un paladino nano, difficilmente lo costruivi sulla Destrezza, perchè non avevi bonus su quella caratteristica e, soprattutto se usavi lo standard array o il point buy system per costruire il personaggio, il massimo che potevi ottenere in Destrezza era 15, contro il 16 o il 17 in Forza. Con la regola di Tasha, penso che sarà moooolto più frequente vedere Nani Paladini, Chierici o Guerrieri costruiti sulla Destrezza, in armatura leggera, che brandiscono uno stocco. Un ampliamento di immaginario, non necessariamente negativo....
      D'altro canto la regola di Tasha sul libero posizionamento dei bonus di caratteristica rende più appetibili combinazioni altrimenti poco vantaggiose da un punto di vista meccanico delle regole, e quindi magari raramente scelte per questo: nani o mezzorchi ranger, incantatori o bardi (quasi tutti i ranger che ho visto sono costruiti sulla destrezza), ad esempio.
      Così... non riesco ad avere un'opinione precisa su questa regola e se introdurla o meno nelle mie campagne... Voi che ne pensate? L'avete provata? Come ha funzionato al vostro tavolo?
      Grazie mille, buona estate e buona vita!
    • By MadLuke
      AS. 'Sto talento ce l'ho in testa da quando da piccolo vidi "La stella della Senna" (un episodio in cui finché non arrivò il Tulipano Nero a darle manforte, le buscò di santa ragione)
      GRAPPLING WHIP
      Puoi entrare in lotta utilizzando una frusta.
      Requisiti: BAB +1, Competenza armi esotiche (Frusta)
      Beneficio: quando effettui un attacco con la frusta puoi scegliere se compiere una prova per entrare in lotta. La prova contrapposta si esegue utilizzando le normali regole per entrare in lotta eccetto il fatto che il personaggio che attacca non provoca attacco di opportunità.
      Un personaggio in lotta con la frusta può eseguire le stesse azioni di uno in lotta disarmato, a meno delle seguenti indicazioni:
      Attaccare l’avversario: solo se il personaggio ha a disposizione un un’altra arma nell’altra mano la cui portata sia sufficiente a raggiungere l’avversario;
      Danneggiare l’avversario: non è possibile;
      Estrarre un’arma leggera: è possibile senza effettuare alcuna prova di Lotta;
      Interrompere la lotta: il personaggio può interrompere la lotta semplicemente lasciando la frusta;
      Muoversi: è possibile avvicinarsi liberamente all’avversario, oppure girare intorno ad esso mantenendo la stessa distanza, senza effettuare alcuna prova. E’ possibile tirare l’avversario verso di sé effettuando con successo una prova di Lotta;
      Immobilizzare l’avversario: non è possibile;
      Usare l’arma dell’avversario: non è possibile.
      Normale: la frusta non può essere utilizzata per eseguire un tentativo di Lottare.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.