Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

Perchè si possono frastornare i Non-morti


ilcantastorie
 Share

Recommended Posts

Partiamo dal presupposto che so che frastornato e stordito sono due condizioni diverse... E so che i non morti sono immuni allo stordimento e non al frastornamento.

Ma il mio Master dice che non ha effetto sui non morti, perchè non avrebbe senso a livello proprio ruolistico...

E gli do ragione, come si può frastornare un non morto? Cioè, qualcuno che ha più esperienza di me, mi sa dire perchè è vulnerabile all'una e non all'altra?


Grazie!^^

Link to comment
Share on other sites


allora, il frastornare significa mandare in palla i sensi di un essere così che perda l'orientamento, la sensazione di sopra e sotto e della distanza con il resto del mondo, così da rendergli difficile combattere.

e visto che i non morti hanno sensi questi sono impallabili, mentre sono immuni allo stordimento perchè non hanno un sistema nervoso attaccabile, infatto una persona stordita ha il suo stesso cervello impallato, non solo i segnali che ci arrivano....e i non morti non hanno un cervello, non tutti almeno, quindi ne sono immuni.

se per questo ci sono decine di magie che rendono nauseati, ma non tutte causano nausea, almeno non avrebbe senso causino nausea, semplicemente gli effetti causati sono li stessi, quindi impossibilità di lottare e reggersi in piedi nel caso del nauseato.

Quindi potrebbe anche essere qualcosa di diverso, ci sono molti modi per giustificarla, almeno secondo me.

Link to comment
Share on other sites

Discutere sul valore semantico dei termini di gioco è inutile. Una creatura che subisce la condizione dazed non è "frastornata".

The creature is unable to act normally. A dazed creature can take no actions, but has no penalty to AC

Una creatura che subisce la condizione dazed non può agire, fine. Il termine "frastornato" è semplicemente una parola chiave necessaria per riassumere il concetto. Dire che un non morto non può subire la condizione frastornato perché non si può "frastornare" è come dire che un umano senza mani non può subire la condizione stordito perché non ha nessun dito.

Una volta applicata la condizione, l'effetto "visivo" può variare da caso a caso. Un non morto "frastornato" potrebbe semplicemente aver subito un colpo che lo costringe a stare fermo sul posto per un round a perdere budella.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ma la condizione deve essere afflitta da qualcosa ed in base da ciò si vede se il non morto rimane o no frastornato

Esatto, ma questo non c'entra assolutamente niente con la condizione in sé. Se un incantesimo che impone la condizione frastornato concede un TS sulla Tempra, un non morto è immune a tale incantesimo a causa del TS, non della condizione imposta.

L'utente che ha aperto il topic sta parlando della condizione in sé, a prescindere dalla fonte che l'ha generata.

Link to comment
Share on other sites

Per dare un'immagine ruolistica alla condizione dazed si può pensare per esempio a un colpo che costringe la creatura a barcollare per non perdere l'equilibrio, una cosa puramente fisica visto che l'equilibrio è legato a forza di gravità e massa e posizione del non-morto. Questa è l'immagine più semplice, il non-morto che barcolla e magari appogia un braccio a terra per non cascare e poi si rialza e è passato un turno. Uno scheletro potrebbe, come nei film horror umoristici, ristrovarsi con il cranio girato al contrario per un colpo violento e perdere un turno a rimetterlo a posto. Insomma, usate la fantasia invece di pasticciare le regole.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By federico1976berton@yahoo.i
      Ciao a tutti, sulla guida al ladro ho trovato questa classe l: il guerriero tattico, che permette, con il talento fiancheggiatore, di fiancheggiare da soli indicando la propria casella come casella di fiancheggiamento. È vero? Cioè funziona proprio così come l'ho descritta?
    • By Anthaldin94
      Ragazzi diverbio con giocatore.
      Il mio npg ha un elmo che gli concede resistenza al fuoco.
      Il giocatore ha adepto elementale quindi ignora la resistenza.
      Ma se l npg usa l incantesimo assorbire elementi quindi 2 resistenza al fuoco. Si prende tutti i danni o metà? Usando l incatensimo assorbire elementi. Grazie mille 
    • By MadLuke
      Ciao,
           ancora sensazione di smarrimento: se un personaggio fa un attacco contro una creatura che ha Burn, o Sheat of Flame (Dragon Magazine) o Sussurri piaganti (MoF) subisce 1d6 danni da energia. Bene. Se il personaggio fa 4 attacchi in un round subisce 4d6. Bene.
      ...E se è in lotta, o addirittura immobilizzato? Assumendo che nei precedenti attacchi il momento di contatto arma/avversario ha durata pressoché istantanea (eppure sufficiente a ricevere il danno), in caso di lotta che sono a contatto continuo per 6" dovrebbe ricevere danno infinito.
      Come si fa?
      Ciao e grazie, MadLuke.
    • By Vale73
      Ciao a tutte e tutti, stavo pensando e ripensando alla regola (opzionale) sul manuale di espansione Tasha's Cauldron of Everything che permette di mettere a qualsiasi caratteristica, e non solo a quelle canoniche, i bonus razziali sulle caratteristiche. Istintivamente mi piaceva: mio figlio (12 anni) ha creato un dragonide artefice (background sapiente), e gli ho lasciato mettere il +2 in Intelligenza, anzichè Forza, e il +1 in Forza, anzichè Carisma, e anche la storia di background è venuta molto bene. Mi piacciono in generale tutte quelle regole che tendono ad ampliare la libertà di scelta e di personalizzazione in fase di creazione del personaggio. 
      E poi mi sono venuti in mente i Nani delle Montagne: +2 in Costituzione, +2 in Forza, Competenza sulle Armature Leggere e Medie, da un punto di vista delle meccaniche di gioco. E mi sono accorto che, da un punto di vista strettamente regolistico, potrebbero essere gli incantatori in armatura definitivi: Nano delle Montagne Mago: +2 in Intelligenza, + 2 in Costituzione (buona sia per i pf che per i tiri salvezza per non perdere la Concentrazione sugli Incantesimi), competenza sulle armature leggere e medie e quindi possibilità di lanciare tranquillamente incantesimi in armatura, secondo le regole della 5a; Nano delle Montagne Stregone (o Warlock): +2 in Carisma, +2 in Costituzione (e lo Stregone ha anche il Bonus di Competenza sui Tiri Salvezza su Costituzione), possibilità di lanciare incantesimi in armatura come sopra. 
      Inoltre, a mio avviso, la possibilità di mettere liberamente i bonus di caratteristica potrebbe rendere ancora più frequenti alcune build, privilegiando caratteristiche che sono a mio avviso più utili di altre in questa edizione di D&D: un esempio per tutti, la Destrezza. Fino al manuale di Tasha, se veramente volevi giocare un guerriero, un chierico, un paladino nano, difficilmente lo costruivi sulla Destrezza, perchè non avevi bonus su quella caratteristica e, soprattutto se usavi lo standard array o il point buy system per costruire il personaggio, il massimo che potevi ottenere in Destrezza era 15, contro il 16 o il 17 in Forza. Con la regola di Tasha, penso che sarà moooolto più frequente vedere Nani Paladini, Chierici o Guerrieri costruiti sulla Destrezza, in armatura leggera, che brandiscono uno stocco. Un ampliamento di immaginario, non necessariamente negativo....
      D'altro canto la regola di Tasha sul libero posizionamento dei bonus di caratteristica rende più appetibili combinazioni altrimenti poco vantaggiose da un punto di vista meccanico delle regole, e quindi magari raramente scelte per questo: nani o mezzorchi ranger, incantatori o bardi (quasi tutti i ranger che ho visto sono costruiti sulla destrezza), ad esempio.
      Così... non riesco ad avere un'opinione precisa su questa regola e se introdurla o meno nelle mie campagne... Voi che ne pensate? L'avete provata? Come ha funzionato al vostro tavolo?
      Grazie mille, buona estate e buona vita!
    • By korhil
      Buongiorno. Spiegatemi se ho capito bene, ho cercato nel forum e ho capito quasi tutto ma mi manca un pezzo.
      Lancio l incantesimo,
      per far effettuare il ts agli avversari, il muro devo crearglielo sopra o basta crearlo entro 10 feet?
      Quando lancio il muro non circolare,  deve essere dritto o posso creare un muro della forma che voglio?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.