Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

Dubbi del Neofita (11)


KlunK
 Share

Recommended Posts


Rapido dubbio

Presa della scimmia + arma di una taglia più grande: come si regolano?

Spiego meglio

Un mio giocatore fa un nano (M), usa un piccone (M, 1d6, 1h)

Prende un piccone di taglia più grande, ma usando il talento presa della scimmia (PC, pag. 104), esso rimane ad una mano, quindi (G, 1d8, 1h, -2 TxC)

Successivamente prende un piccone di una taglia più grande ancora, quindi suddetto piccone diventerebbe (E, 2d8, 2h, ? TxC)

Il mio dubbio è su quel TxC:

da manuale, impugnare un'arma di una taglia superiore comporta usarla con più sforzo (in questo caso da una mano passa a due) e prendere un -2 al colpire. Siccome ha già preso un -2 quando è passato da M a G mantenendo lo sforzo grazie al talento, il TxC diventa -4 o rimane -2?

Link to comment
Share on other sites

Il modificatore al TxC dovuto alla taglia dell'arma dipende dagli step di differenza tra la taglia del personaggio e la taglia dell'arma impugnata... Un PG di taglia Media che impugna un'arma di taglia Piccola o Grande avrà sempre e solo un -2, mentre se impugna un'arma Minuscola o Enorme avrà sempre e solo un -4... Non potrà impugnare e usare armi di altre taglie, a prescindere dai talenti o dalle capacità...

Link to comment
Share on other sites

Ciao Ragazzi.

Avrei 2 domande:

1) Nel caso in cui un druido muore durante un combattimento gli animali da esso evocato spariscono o continuano a combattere?

2) Se un druido ad ogni round evocasse animali, c'è un numero massimo di bestie magiche che il druido può far combattere contemporaneamente durante uno scontro?

Link to comment
Share on other sites

Ciao Ragazzi.

Avrei 2 domande:

1) Nel caso in cui un druido muore durante un combattimento gli animali da esso evocato spariscono o continuano a combattere?

Continuano a combattere, eseguendo l'ultimo ordine ricevuto. Solo gli incantesimi la cui durata è determinata dalla concentrazione smettono di funzionare se non si è più coscienti, tutti gli altri o non sono interrompibili o hanno bisogno di una parola di comando per essere interrotti.

2) Se un druido ad ogni round evocasse animali, c'è un numero massimo di bestie magiche che il druido può far combattere contemporaneamente durante uno scontro?

No, non c'è.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Come spiega mad master, si ha un -2 ad ogni aumento di taglia dell'arma. Con il vincolo di usare una mano in più per portare armi di taglia maggiore.

Presa della scimmia permette di utilizzare una sola mano, al posto delle due necessarie ad un altro senza il talento.

Se però vuoi un arma ancora più grande (huge per il nano), dovrai usare 2 mani per un il piccone (che è ad 1 mano). Il malus totale sarà -4.

Il punto è che non c'è, se non solo esteticamente parlando, motivo di usare armi di taglia più grande.

Ti ricordo infatti che:

1) La portata dipende dalla taglia del personaggio, non da quella della sua arma. Pure se usassi uno spadone huge, continueresti a minacciare 1.5m, Come un qualsiasi gnomo armato di ascia (cit)

2) un piccone medio 1h fa 1d6(3.5). grande 1h 1d8(4.5), huge 2h 2d6(7).Con monkey grip.

Cioè al costo di un malus di -2, guadagni solo +1danno.( 3.5 to 4.5). e con -4 solo +3.5 danni (3.5 to 7)

A confronto se usassi Attacco Poderoso con un arma ad una mano: -2 per +2danni bonus ( 1d6 to 1d6+2). E con un arma a due mani: -4 per +8 (1d6 vs 1d6+8)

1h 1d6+2 vs 1d8: 5.5 vs 4.5 Vince il poderoso.

2h 1d6+8 vs 2d6: 11.5 vs 7 Vince di nuovo il poderoso.

Magari contro un avversario a CA 0(=zero) può tornare utile presa della scimmia, poiche il bab è sufficiente alto (attacco poderoso è limitato al bab infatti), ma è una sfida palesemente debole.

Non credo ti serva nessun talento per superarla. Un bastone di legno risulterebbe sufficiente.

3) l'arma pesando di più, crea anche più ingombro, costa di più per essere potenziata, e resta difficilmente sostituibile perchè raramente si trovano oggetti di taglia maggiore/minore

Per flavour, può piacere, ma consiglio di restare sulle armi di +1 step taglia.

Link to comment
Share on other sites

Son sempre quello del beholder di prima :D

Quando un pg viene pietrificato gli oggetti pietrificati non funzionano fino a che la pietrificazione non viene tolta giusto?

Cioè se il barbaro ha il mantello della resistenza +2 e viene pietrificato, quando gli lancian pietra in carne il TS sulla tempra sarà senza il +2 del mantello o no?

Inoltre, un PG pietrificato come si pone rispetto agli incantesimi che gli vengon lanciati addosso? Che sbagli i riflessi siam d'accordo... Ma i tempra e i volontà?

Link to comment
Share on other sites

Non ne sono sicuro, ma credo che gli oggetti non funzionino più se vengono pietrificati. Per il resto, le creature pietrificate si comportano come degli oggetti, quindi non sono influenzati da incantesimi che non influenzino anche gli oggetti.

Link to comment
Share on other sites

Non ne sono sicuro, ma credo che gli oggetti non funzionino più se vengono pietrificati. Per il resto, le creature pietrificate si comportano come degli oggetti, quindi non sono influenzati da incantesimi che non influenzino anche gli oggetti.

Ma se poi il beholder sparasse un raggio di disintegrazione sul pg pietrificato avrebbe diritto ad un TS sulla tempra? E viene considerato come un oggetto unico (ovvero si polverizza con tutto l'equipaggiamento) ?

Link to comment
Share on other sites

Son sempre quello del beholder di prima :D

Quando un pg viene pietrificato gli oggetti pietrificati non funzionano fino a che la pietrificazione non viene tolta giusto?

Cioè se il barbaro ha il mantello della resistenza +2 e viene pietrificato, quando gli lancian pietra in carne il TS sulla tempra sarà senza il +2 del mantello o no?

Inoltre, un PG pietrificato come si pone rispetto agli incantesimi che gli vengon lanciati addosso? Che sbagli i riflessi siam d'accordo... Ma i tempra e i volontà?

Gli oggetti indossati si pietrificano e sprietrificano con il possessore.

Un PG pietrificato dovrebbe rimanere vivo, quando ha diritto normalmente ai suoi TS, compreso quello sui riflessi. Non dimentichiamoci che quest'ultimo indica anche la fortuna, infatti ne hanno diritto anche i PG svenuti, morenti o paralizzati.

Ma se poi il beholder sparasse un raggio di disintegrazione sul pg pietrificato avrebbe diritto ad un TS sulla tempra? E viene considerato come un oggetto unico (ovvero si polverizza con tutto l'equipaggiamento) ?

Essendo ancora vivo ha il suo TS sulla tempra, se viene disintegrato si disintegra tutto a logica.

Link to comment
Share on other sites

Come specificato nella descrizione della condizione pietrificato, il personaggio pietrificato viene considerato privo di sensi e quindi con modificatori di Des e Sag a -5, qualora servissero per dei TS (ma Cos normale)... Inoltre, è sempre considerato consenziente per effetti che lo richiedano, come l'essere teletrasportato via, ed è suscettibile ai colpi di grazia (tipo una mazzata per frantumarlo)...

Link to comment
Share on other sites

scusate non ho ancora finito coi miei dubbi sul monaco;ho capito bene se dico che il monaco con i talenti combattere con due armi e co, con un attacco completo, può fare gli attacchi della raffica + quelli extra derivanti da combattere con due armi? e quali sono le penalità ai tiri per colpire?

Link to comment
Share on other sites

Sì, puoi usare raffica e combattere con due armi contemporaneamente. Parti dal combattere con due armi con le sue penalità (presumibilmente -2 con i talenti), e aggiungi la raffica (che aggiunge uno o due attacchi col bonus più alto e l'evenutale penalità della raffica).

Quindi un monaco di 20° con i tre talenti del combattere con due armi avrebbe:

+13/+13/+13/+13/+8/+8/+3/+3

Link to comment
Share on other sites

Si può potenziare un'arma? O devo rifarla da Zero? Mi spiego. Ho un'arma +1 e voglio farla diventare +2. Devo comprare un'arma +2, o posso pagare la differenza e far diventare la mia arma da +1 a +2? Se posso o non posso... sta scritto da qualche parte? (devo mostralo al mio master! :P)

grazie in anticipo!

Link to comment
Share on other sites

dubbi provenienti da Abissi e Inferi

Immondo Blasfemo:

Qual'è il suo livello incantatore? come si calcola?

Immondo Corruttore:

Nella descrizione della capacità di cambiare forma di primo livello, viene detto che è simile all'incantesimo metamorfosi. Poi dice che conferisce un bonus di 10 a Camuffare ?!?!

Posso metamorfizzarmi in una qualsiasi forma umanoide? o mi ci devo camuffare? (è diverso)

Link to comment
Share on other sites

Se non è indicato altrimenti, per CdP con liste di incantesimi specifiche, il livello di incantatore è pari al livello di classe...

Le regole per la forma alternativa sono cambiate verso la fine della 3.5, per cui non si basa più su quell'incantesimo... Puoi trasformarti in qualsiasi forma umanoide, anche quella di altre creature, effettivamente camuffandoti per somigliargli e quindi ottenendo il suddetto bonus nelle prove per passare per loro...

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

  • Similar Content

    • By federico1976berton@yahoo.i
      Ciao a tutti, sulla guida al ladro ho trovato questa classe l: il guerriero tattico, che permette, con il talento fiancheggiatore, di fiancheggiare da soli indicando la propria casella come casella di fiancheggiamento. È vero? Cioè funziona proprio così come l'ho descritta?
    • By Anthaldin94
      Ragazzi diverbio con giocatore.
      Il mio npg ha un elmo che gli concede resistenza al fuoco.
      Il giocatore ha adepto elementale quindi ignora la resistenza.
      Ma se l npg usa l incantesimo assorbire elementi quindi 2 resistenza al fuoco. Si prende tutti i danni o metà? Usando l incatensimo assorbire elementi. Grazie mille 
    • By MadLuke
      Ciao,
           ancora sensazione di smarrimento: se un personaggio fa un attacco contro una creatura che ha Burn, o Sheat of Flame (Dragon Magazine) o Sussurri piaganti (MoF) subisce 1d6 danni da energia. Bene. Se il personaggio fa 4 attacchi in un round subisce 4d6. Bene.
      ...E se è in lotta, o addirittura immobilizzato? Assumendo che nei precedenti attacchi il momento di contatto arma/avversario ha durata pressoché istantanea (eppure sufficiente a ricevere il danno), in caso di lotta che sono a contatto continuo per 6" dovrebbe ricevere danno infinito.
      Come si fa?
      Ciao e grazie, MadLuke.
    • By Vale73
      Ciao a tutte e tutti, stavo pensando e ripensando alla regola (opzionale) sul manuale di espansione Tasha's Cauldron of Everything che permette di mettere a qualsiasi caratteristica, e non solo a quelle canoniche, i bonus razziali sulle caratteristiche. Istintivamente mi piaceva: mio figlio (12 anni) ha creato un dragonide artefice (background sapiente), e gli ho lasciato mettere il +2 in Intelligenza, anzichè Forza, e il +1 in Forza, anzichè Carisma, e anche la storia di background è venuta molto bene. Mi piacciono in generale tutte quelle regole che tendono ad ampliare la libertà di scelta e di personalizzazione in fase di creazione del personaggio. 
      E poi mi sono venuti in mente i Nani delle Montagne: +2 in Costituzione, +2 in Forza, Competenza sulle Armature Leggere e Medie, da un punto di vista delle meccaniche di gioco. E mi sono accorto che, da un punto di vista strettamente regolistico, potrebbero essere gli incantatori in armatura definitivi: Nano delle Montagne Mago: +2 in Intelligenza, + 2 in Costituzione (buona sia per i pf che per i tiri salvezza per non perdere la Concentrazione sugli Incantesimi), competenza sulle armature leggere e medie e quindi possibilità di lanciare tranquillamente incantesimi in armatura, secondo le regole della 5a; Nano delle Montagne Stregone (o Warlock): +2 in Carisma, +2 in Costituzione (e lo Stregone ha anche il Bonus di Competenza sui Tiri Salvezza su Costituzione), possibilità di lanciare incantesimi in armatura come sopra. 
      Inoltre, a mio avviso, la possibilità di mettere liberamente i bonus di caratteristica potrebbe rendere ancora più frequenti alcune build, privilegiando caratteristiche che sono a mio avviso più utili di altre in questa edizione di D&D: un esempio per tutti, la Destrezza. Fino al manuale di Tasha, se veramente volevi giocare un guerriero, un chierico, un paladino nano, difficilmente lo costruivi sulla Destrezza, perchè non avevi bonus su quella caratteristica e, soprattutto se usavi lo standard array o il point buy system per costruire il personaggio, il massimo che potevi ottenere in Destrezza era 15, contro il 16 o il 17 in Forza. Con la regola di Tasha, penso che sarà moooolto più frequente vedere Nani Paladini, Chierici o Guerrieri costruiti sulla Destrezza, in armatura leggera, che brandiscono uno stocco. Un ampliamento di immaginario, non necessariamente negativo....
      D'altro canto la regola di Tasha sul libero posizionamento dei bonus di caratteristica rende più appetibili combinazioni altrimenti poco vantaggiose da un punto di vista meccanico delle regole, e quindi magari raramente scelte per questo: nani o mezzorchi ranger, incantatori o bardi (quasi tutti i ranger che ho visto sono costruiti sulla destrezza), ad esempio.
      Così... non riesco ad avere un'opinione precisa su questa regola e se introdurla o meno nelle mie campagne... Voi che ne pensate? L'avete provata? Come ha funzionato al vostro tavolo?
      Grazie mille, buona estate e buona vita!
    • By Lyt
      Ho un dubbio sui gradi sfida, dubbio che pensavo di aver risolto. Ma oggi mi è tornato
      Cosa significano i gradi sfida dei mostri? e quanto valgono?
       
      Mi spiego, da quanto ne sapevo (generalmente) un grado sfida vuol dire che in media servono 4 pg di un certo livello per gestirsela (con relativa facilità). Ma oggi mentre facevo un paio di ricerche ho notato che mostri come il Tarrasque hanno gradi sfida superiori al 20 (livello massimo in 5e) quindi come si dovrebbe gestire? Si chiamano altri 2 png al 20? Il grado sfida non tiene conto delle armi magiche e quindi gli si può tenere testa con un paio di spade +3?
       
      Diciamo che un ripasso generale sui gradi sfida mi tornerebbe utile😅 (è l'unica parte di 5e che non ho ancora ben capito)
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.