Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...
By Lucane

The Wild Beyond the Witchlight uscirà a Settembre

Scopriamo le ultime novità riguardanti la nuova avventura per D&D 5a Edizione. 

Read more...

Fizban's Treasury of Dragons uscirà ad Ottobre

Scopriamo i nuovi dettagli rivelati in questi giorni sul futuro manuale di D&D 5E.

Read more...

L'importanza dei ruoli


Sevial
 Share

Qual'è il ruolo che non può mancare?  

13 members have voted

  1. 1. Qual'è il ruolo che non può mancare?

    • Assalitore
      0
    • Controllore
      1
    • Difensore
      1
    • Guida
      6
    • Nessuno, sono tutti fondamentali
      5


Recommended Posts

Partendo dal presupposto che ogni ruolo è a suo modo importante, secondo voi ne esiste uno che rispetto agli altri lo è ancora di più? Ci ho riflettuto un po' e sono giunto alla conclusione che, per il modo di giocare del mio gruppo, il difensore è il ruolo che non può assolutamente mancare in una compagnia. E' vero che anche la guida è un'assenza pesante, ma tra recuperare energie e poteri che permettono l'uso di impulsi, in qualche modo possiamo cavarcela. Abbiamo giocato quasi interamente una campagna senza una guida pura, tra averla e non averla cambia parecchio, ma non quanto il difensore, almeno nel nostro caso. Lo stesso discorso vale in assenza di assalitori e controllori: in qualche maniera il buco si tappa. Ultimamente invece è capitato che in assenza di difensori ci sia scappato il morto, in incontri reputati non particolarmente ostici. Certo, anche la fortuna fa la sua parte e un singolo tiro può cambiare l'esito di uno scontro, ma a conti fatti senza il difensore è tutto più difficile.

Questo pensiero è formulato su una considerazione approssimativa riguardo ai ruoli (per intenderci: il difensore prende le botte, la guida cura, l'assalitore picchia e il controllore pensa ai gregari), pur sapendo che non si limitano solo a questo e ogni ruolo comprende altre mille sfaccettature.

Nei vostri gruppi invece? Per il vostro stile di gioco, qual'è il ruolo più importante?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 6
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Guida.

Parlando del vostro gruppo passato, ti faccio presente come la prima guida (Seluku) pur essendo solo ibrido, giocava molto bene. Stessa cosa si può dire dello Shamano in seguito. E' uno dei motivi per il quale riuscivate a concentrarvi sugli attacchi e meno sulle difese.

Parlando del gruppo attuale, la mancanza dei difensori si fa più sentire per due motivi: 1) sono praticamente gli unici in mischia e con le difese più alte. Tutti gli altri pg sono da distanza (salvo il monaco che muovendosi molto raramente rimane in mischia ai nemici) 2) il bardo, almeno fino al liv.8, non ha un forza di cura tale da potersi occupare bene dei propri compagni (o forse non è giocato al 100%).

Link to comment
Share on other sites

Secondo me sono tutti più o meno indispensabili, nel senso che si può fare a meno di un ruolo, se gli altri sono consci che manca quel ruolo e si adeguano. Ovvio che se non si ha un difensore e si hanno 2 assalitori "leggeri" tipo ladro o warlock e non si ha un controllore efficace si finisce sterminati in poco tempo.

Personalmente ho fatto il master in un gruppo senza controllore per molto tempo (con 3 assalitori, una guida e un difensore) ci sono stati rischi di morte, ma anche l'arrivo del controllore (ora sostituito da un secondo difensore), ha cambiato poco.

Link to comment
Share on other sites

Guida.

Nelle mie esperienze di gioco, si fa molta fatica a sopravvivere anche solo con una guida pura, a meno che non sia un chierico. Meglio addirittura con una guida principale e una secondaria (tipo un multiclasse, un ibrido o un PG che tende alla guida tipo paladino).

Il meno importante invece è il controllore, dato che in sua assenza è sufficiente che il master non esageri con i gregari.

Avendo molti assalitori forti, in grado di eliminare velocemente i nemici, diventa non fondamentale anche la presenza di un difensore.

Link to comment
Share on other sites

Considerando che possono prendersi un ruolo secondario con un pò di coordinazione si gioca bene anche senza uno qualsiasi di esso. Comunque trovo particolarmente utili il difensore per proteggere e l'assalitore per sterminare velocemente i nemici.

Link to comment
Share on other sites

Guida.

Parlando del gruppo attuale, la mancanza dei difensori si fa più sentire per due motivi: 1) sono praticamente gli unici in mischia e con le difese più alte. Tutti gli altri pg sono da distanza (salvo il monaco che muovendosi molto raramente rimane in mischia ai nemici).

non è assolutamente vero, anzi, molto spesso i difensori hanno difese ben più basse degli striker. quasi tutti gli striker hanno bonus alla CA e son basati su una caratteristica "armaturosa" (il barbaro ha bonus alla CA, il warlock ha camminare nelle ombre, lo stregone può mettere la secondaria sulla CA anche se non è int/des, il vendicatore sono riuscito a portarlo a 29 di CA a liv. 8, il monaco aumenta la CA ma soprattutto ha le difese secondarie paurose, il ranger in mischia ha una svarionata di azioni immediate per scansare interi attacchi senza neanche essere colpito, il ladro ha furtività e se lo si builda/gioca bene non lo si vede per tutto il combattimento..)

il ruolo dei difensori non è quello di essere mancato, al contrario, è di essere preso. se un mob manca con un 16 su un difensore, prenderà tutte le conseguenze che questi possa dargli pur di non attaccarlo e passare il combattimento a non fare assolutamente nulla. ci sono altri metodi per "attutire" i danni: pf temporanei, impulsi da paura, riduzione del danno e così via..

Tornando invece al discorso generale, io personalmente non ho mai trovato un ruolo più importante tra tutti. solitamente nei miei gruppi quando sappiamo che manca un dato ruolo, ci si organizza per "tappare il buco". se manca la guida, per dire, tutti i poteri di utilità del difensore saranno cure, per dirne una, magari farà un nano e potenzierà i suoi impulsi per poter sfruttare al meglio il recuperare le energie. se manca un difensore, un buon condottiero può tappare il buco, si piazza in mischia e fa fare attacchi a destra e a manca.

Il controllore è il ruolo che più trovo complesso sia da giocare che da inquadrare. Se mi chiedessero "in un gruppo di tre personaggi, quale ruolo vorresti che mancasse?" direi sicuramente il controllore, ma se mi chiedessero "in un gruppo di cinque personaggi, quale ruolo vorresti doppio" direi sempre il controllore. Un gruppo senza controllori sopravvive bene qualche scontro, un gruppo con due controllori, soprattutto se specializzati, può tritare qualsiasi cosa si trovi davanti. due o tre nemici sono occupati dal difensore, ma TUTTI GLI ALTRI non fanno un passo, due controllori riescono benissimo a gestirseli ed a rigirarseli come desiderano. per non parlare dei solo poi, che rischiano di passarsi 4-5 round frastornati solo con i poteri ad incontro dei controller.

In effetti giocare senza un difensore può essere tosta, soprattutto perché bisogna essere un po' meno "di squadra" ed un po' più "solitari", nel senso che dato che non c'è qualcuno a pararti il didietro dai bruti, alzarsi ulteriormente le difese diventa necessario. insomma, mentre se manca il controller tutti possono restare ciò che erano in precedenza (magari alzando un po' le difese secondarie, dato che i controller nemici diventano un vero massacro), se manca il difensore devono tutti prendere "qualcosa" da questo: punti ferita temporanei, resistenza ai danni, alzarsi ulteriormente le difese, cure personali, magari qualche impulso extra e qualche punto in più alla costituzione.

in generale, come ha detto anche thondar, se si ha un gruppo esperto e conscio dei pericoli che comporta l'assenza di un membro, si riesce a sopravvivere con qualsiasi buco (noi si va avanti senza guida da un sacco di tempo in una campagna.. è tosta, è vero, ma il mio nano guerriero riesce a spendere una cosa come 4-5 impulsi a incontro, 9 se entra in nova.. senza l'aiuto di una guida..)

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti! :)

Allora, ho sperimentato diverse compagnie e posso dirvi (come peraltro spiego nella guida) che coi giusti accorgimenti, anche tre striker possono funzionare. :)

Detto questo, ho votato GUIDA, per una ragione molto semplice: lavora mediamente su due fronti contemporaneamente, allungando la longevità della compagnia e diminuendo il livello di difficoltà degli incontri in generale, senza contare che molte guide hanno diverse armi anche fuori dal combattimento.

Da manuale (e anche secondo me) il ruolo la cui mancanza è meno significativa è lo Striker, anche se una compagnia fatta male può peggiorare questa condizione.

Un Controller è quasi obbligatorio, specialmente se parliamo di Mago: l'utilità dei poteri fuori dal combattimento è assoluta e in combattimento è naturalmente essenziale per gestire gruppi di nemici.

Vero che senza uno Striker gli scontri si allungano, ma tutto dipende da come si costruisce la compagnia.

L'assenza di un defender può essere letale, ma non è così inconcepibile: non tutti i defender hanno ste gran difese, ma di sicuro hanno tanti pf e tante possibilità di autogestirsi per coprire il ruolo debole.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By supremenerd88
      Sto riprendendo a giocare ai gdr ed avendo parlato un po' con i nuovi (vecchi) compagni di avventura si sta discutendo animatamente su quale GDR usare.
      Guardando un po' di video su youtube e leggendo qua e la, praticamente ogni "confronto" per i giochi della d20 system è:
      D&D 3.5 vs 5e D&D 3.5 vs Pathfinder D&D 5e vs Pathfinder Pathfinder vs Pathfinder 2e Personalmente D&D 4 mi piaceva! certo, era più un board game che un GDR ma veramente NULLA ti impediva di fare GDR, se non la capacità limitata degli incantatori (cosa che per altro non reputo così disdicevole e che comunque era facilmente bypassabile con delle pergamene/oggetti magici vari).
      Sembra che sia impensabile nel 2021 giocare a D&D 4... io personalmente non sono d'accordo e lo reputo estremamente godibile specie per quelle compagnie di giocatori occasionali che non vogliono per forza arrivare ad ottimizzare ogni singolo aspetto di un personaggio per poterlo giocare.
      Sono curioso di conoscere altri pareri! 😉
    • By Knefröd
      Come da titolo cerco tre o quattro giocatori per giocare a Dungeons and Dragons 4a edizione. Ho letto da poco i manuali e, nonostante sia considerato gioco controverso, l'ho trovato interessante, quindi mi piacerebbe provarlo.
      Vorrei ambientare la campagna nella Valle del Nentir, un setting leggero e personalizzabile presentato nella Guida del DM della 4a edizione. L'ambientazione lascia molti spazi bianchi che il gruppo può riempire con cose d'interesse per i giocatori ed il master. Pensavo di generare una sandbox in base ai personaggi presentati lasciando un po' di autorità creativa ai giocatori.
      Mi piacerebbe trovare giocatori proattivi ed interessati al gioco proposto. Sarebbe bello che i giocatori definissero un gruppo con degli obiettivi ed un concetto e che scrivessero dei brevi legami tra i propri giocatori. Per i background mi bastano un paio di righe: più che il passato del personaggio mi interessa quello che succede in gioco.
      La frequenza del PbF è 1 post al giorno salvo imprevisti. Peri manuali direi di rimanere sul PHB1 per semplicità ma accetto reskin meccanici di ogni genere. Per altre informazioni non esitate a chiedere!
      Ho già un giocatore interessato: @HamokRaion; inoltre taggo @Lucane, @SamPey, @Pentolino e @shadow66 con i quali mi sto trovando molto bene in un altro PbF, in caso fossero interessati.
    • By MasterX
      qualcuno di voi ha per caso qualche manuale in pdf di D&D 4.0 da condividere? mi interessa molto ed ero curioso di leggere i manuali per vedere, regole e mostri.
    • By Alonewolf87
      All'inizio di questo anno abbiamo dato l'addio definitivo a D&D 4E con la chiusura di D&D Insider.
       
      Articolo di J.R. Zambrano del 20 Dicembre 2019
      Il 01 Gennaio 2020 ha segnato la fine di un'era. Per molte ragioni visto che ha indicato la fine dei nuovi anni '10 e l'inizio di un periodo importante per la vita di tutti quanti, un periodo in cui le azioni di tutti noi saranno ancora più importanti che mai, ma non è di questo che sono qui a parlarvi. Il 01 Gennaio 2020 ha segnato anche la fine definitiva di D&D 4E.

      D&D 4E è una edizione su cui molte persone hanno delle opinioni forti. Per alcuni è ciò che D&D ha prodotto di meglio ed è un gioco che sarebbe dovuto rimanere più a lungo in circolazione, invece di fare spazio a quella versione diluita e per bambini che è D&D 5E. Per altri è la letterale incarnazione del male, strisciata fuori dalle profondità degli inferi per mangiarsi tutti i vostri snack e regalare i diritti di tutti i vostri cartoni preferiti dell'infanzia a Michael Bay. Per molti altri di noi D&D 4E è ciò che ha salvato D&D ed è direttamente responsabile per l'enorme successo di D&D 5E.
      Senza D&D 4E non avremmo avuto molte delle innovazioni che hanno reso D&D 5E la versione più popolare di D&D di sempre, nè potremmo goderci questa epoca d'oro ludica, che ora si sta diffondendo capillarmente anche grazie a podcast e show di giochi in diretta (cosa iniziata ai tempi di D&D 4E). Certo, D&D 4E è l'edizione che ha fatto abbandonare a molti giocatorii D&D, aprendo la strada al breve dominio di Pathfinder (e alla sua strada verso una Seconda Edizione), ma penso che sia un dato significativo riguardo alla qualità di un gioco il fatto che ci fossero ancora persone che si stavano iscrivendo a D&D Insider (il set di strumenti digitali obbligatorio per la 4E) ancora nel 2017. Stava ancora uscendo del nuovo materiale nove anni dopo l'uscita del gioco e tre anni dopo l'inizio della 5E.

      Per le persone là fuori che stavano ancora giocando a D&D 4E era evidentemente il tipo giusto di D&D per loro. Solo che dal 01 Gennaio anche l'ultimo mezzo di supporto ufficiale per la 4E è svanito, visto che sono stati chiusi i server di D&D Insider (anche detto DDI).
      Se non avete mai giocato a D&D 4E vi siete persi la gioia di consultare quattordici differenti manuali per creare un personaggio...a meno che non steste giocando a Pathfinder. In ogni caso DDI era un compendio digitale di tutte le risorse per la creazione dei personaggi. Includeva tutto ciò che vi poteva servire: razze, classi, poteri, oggetti magici e così via.
      DDI si basava anche sul (all'epoca in cui era stato lanciato) nuovo programma Microsoft Silverlight, destinato a durare a lungo. Ma così come per Java e Flash al giorno d'oggi le applicazioni basate su Silverlight stanno svanendo. E ora che Microsoft non supporta più Silverlight DDI è diventato inaccessibile.

      Se eravate uno dei coraggiosi che stavano ancora giocando alla 4E spero che siate riusciti a salvare i vostri personaggi esportandoli fuori da DDI prima della chiusura dell'applicazione.
      Che i trucchetti a volontà e i riposi brevi possano rimanere nelle vostre avventure ad imperitura memoria della 4E. Condividete con noi nei commenti le vostre riflessioni e ricordi di questa edizione.
      Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-fourth-editions-final-farewell.html
      Visualizza articolo completo
    • By Alonewolf87
      Articolo di J.R. Zambrano del 20 Dicembre 2019
      Il 01 Gennaio 2020 ha segnato la fine di un'era. Per molte ragioni visto che ha indicato la fine dei nuovi anni '10 e l'inizio di un periodo importante per la vita di tutti quanti, un periodo in cui le azioni di tutti noi saranno ancora più importanti che mai, ma non è di questo che sono qui a parlarvi. Il 01 Gennaio 2020 ha segnato anche la fine definitiva di D&D 4E.

      D&D 4E è una edizione su cui molte persone hanno delle opinioni forti. Per alcuni è ciò che D&D ha prodotto di meglio ed è un gioco che sarebbe dovuto rimanere più a lungo in circolazione, invece di fare spazio a quella versione diluita e per bambini che è D&D 5E. Per altri è la letterale incarnazione del male, strisciata fuori dalle profondità degli inferi per mangiarsi tutti i vostri snack e regalare i diritti di tutti i vostri cartoni preferiti dell'infanzia a Michael Bay. Per molti altri di noi D&D 4E è ciò che ha salvato D&D ed è direttamente responsabile per l'enorme successo di D&D 5E.
      Senza D&D 4E non avremmo avuto molte delle innovazioni che hanno reso D&D 5E la versione più popolare di D&D di sempre, nè potremmo goderci questa epoca d'oro ludica, che ora si sta diffondendo capillarmente anche grazie a podcast e show di giochi in diretta (cosa iniziata ai tempi di D&D 4E). Certo, D&D 4E è l'edizione che ha fatto abbandonare a molti giocatorii D&D, aprendo la strada al breve dominio di Pathfinder (e alla sua strada verso una Seconda Edizione), ma penso che sia un dato significativo riguardo alla qualità di un gioco il fatto che ci fossero ancora persone che si stavano iscrivendo a D&D Insider (il set di strumenti digitali obbligatorio per la 4E) ancora nel 2017. Stava ancora uscendo del nuovo materiale nove anni dopo l'uscita del gioco e tre anni dopo l'inizio della 5E.

      Per le persone là fuori che stavano ancora giocando a D&D 4E era evidentemente il tipo giusto di D&D per loro. Solo che dal 01 Gennaio anche l'ultimo mezzo di supporto ufficiale per la 4E è svanito, visto che sono stati chiusi i server di D&D Insider (anche detto DDI).
      Se non avete mai giocato a D&D 4E vi siete persi la gioia di consultare quattordici differenti manuali per creare un personaggio...a meno che non steste giocando a Pathfinder. In ogni caso DDI era un compendio digitale di tutte le risorse per la creazione dei personaggi. Includeva tutto ciò che vi poteva servire: razze, classi, poteri, oggetti magici e così via.
      DDI si basava anche sul (all'epoca in cui era stato lanciato) nuovo programma Microsoft Silverlight, destinato a durare a lungo. Ma così come per Java e Flash al giorno d'oggi le applicazioni basate su Silverlight stanno svanendo. E ora che Microsoft non supporta più Silverlight DDI è diventato inaccessibile.

      Se eravate uno dei coraggiosi che stavano ancora giocando alla 4E spero che siate riusciti a salvare i vostri personaggi esportandoli fuori da DDI prima della chiusura dell'applicazione.
      Che i trucchetti a volontà e i riposi brevi possano rimanere nelle vostre avventure ad imperitura memoria della 4E. Condividete con noi nei commenti le vostre riflessioni e ricordi di questa edizione.
      Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-fourth-editions-final-farewell.html
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.