Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Opzioni Draconiche

La WotC ha rilasciato gli Arcani Rivelati di Aprile 2021, nel quale possiamo trovare vario materiale di gioco legato ai draghi.

Read more...
By Ahrua

Progettazione di uno Scenario Basato sui Nodi - Parte 9: Tipi di Nodi

In questo ultimo articolo della serie di articoli base sull'uso dei nodi per la creazione di scenari, The Alexandrian approfondisce la natura dei nodi.

Read more...

Paths Peculiar - Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire

Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero

Read more...

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

Incatesimi divini


Recommended Posts

Sul manuale del giocatore non capisco bene come funzionano gli incantesimi divini

Se io ho un pg chierico devo scegliere un dominio (o più domini?) e posso usare solo le magie di quel dominio?

Invece per lo stregone/mago come funziona? Anche lui deve utilizzare solo determinate magie a seconda della sua specializzazione?

Link to post
Share on other sites

  • Replies 11
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ti conviene rileggere meglio i paragrafi sul chierico: un chierico conosce tutta la sua lista e può lanciare tutti gli incantesimi, tranne quelli di allineamento opposto al proprio. I domini forniscono incantesimi in più (di solito un chierico ne prende due tra quelli concessi dalla propria divinità), ma questi sono, appunto, delle aggiunte alla sua normale lista. Solo uno slot per livello deve obbligatoriamente essere occupato con un incantesimo di dominio. Ricorda che ogni dominio concede al chierico anche un potere particolare.

Lo stregone e il mago possono lanciare tutti gli incantesimi che conoscono. Un mago, però, può specializzarsi in una scuola di magia e ottenere uno slot extra per livello; se lo fa, deve rinunciare a due scuole di magia (non può rinunciare alla scuola di divinazione o a quella universale) e non potrà mai imparare e lanciare incantesimi di quelle due scuole. L'unica eccezione è lo specialista in divinazione che deve rinunciare ad una sola scuola.

Link to post
Share on other sites

Ti conviene rileggere meglio i paragrafi sul chierico: un chierico conosce tutta la sua lista e può lanciare tutti gli incantesimi, tranne quelli di allineamento opposto al proprio. I domini forniscono incantesimi in più (di solito un chierico ne prende due tra quelli concessi dalla propria divinità), ma questi sono, appunto, delle aggiunte alla sua normale lista. Solo uno slot per livello deve obbligatoriamente essere occupato con un incantesimo di dominio. Ricorda che ogni dominio concede al chierico anche un potere particolare.

Lo stregone e il mago possono lanciare tutti gli incantesimi che conoscono. Un mago, però, può specializzarsi in una scuola di magia e ottenere uno slot extra per livello; se lo fa, deve rinunciare a due scuole di magia (non può rinunciare alla scuola di divinazione o a quella universale) e non potrà mai imparare e lanciare incantesimi di quelle due scuole. L'unica eccezione è lo specialista in divinazione che deve rinunciare ad una sola scuola.

Ma quindi come faccio a capire quanti incantesimi divini posso preparare al giorno? infiniti?

Link to post
Share on other sites

Ma quindi come faccio a capire quanti incantesimi divini posso preparare al giorno? infiniti?

Il numero di incantesimi di ogni livello che un chierico può preparare al giorno è descritto dalla tabella a pagina 31 del Manuale del Giocatore. Queste sono domande a cui puoi facilmente trovare risposta leggendo le quattro pagine del manuale che riguardano la classe. Se non lo possiedi (ma te la cavi con l'inglese), puoi anche controllare l'SRD. Questa è la pagina sul chierico.

Link to post
Share on other sites

Il numero di incantesimi di ogni livello che un chierico può preparare al giorno è descritto dalla tabella a pagina 31 del Manuale del Giocatore. Queste sono domande a cui puoi facilmente trovare risposta leggendo le quattro pagine del manuale che riguardano la classe. Se non lo possiedi (ma te la cavi con l'inglese), puoi anche controllare l'SRD. Questa è la pagina sul chierico.

ahn ok capito quindi il più uno per livello è quello divino ok perfetto :)

Link to post
Share on other sites

Ti conviene rileggere meglio i paragrafi sul chierico: un chierico conosce tutta la sua lista e può lanciare tutti gli incantesimi, tranne quelli di allineamento opposto al proprio. I domini forniscono incantesimi in più (di solito un chierico ne prende due tra quelli concessi dalla propria divinità), ma questi sono, appunto, delle aggiunte alla sua normale lista. Solo uno slot per livello deve obbligatoriamente essere occupato con un incantesimo di dominio. Ricorda che ogni dominio concede al chierico anche un potere particolare.

Lo stregone e il mago possono lanciare tutti gli incantesimi che conoscono. Un mago, però, può specializzarsi in una scuola di magia e ottenere uno slot extra per livello; se lo fa, deve rinunciare a due scuole di magia (non può rinunciare alla scuola di divinazione o a quella universale) e non potrà mai imparare e lanciare incantesimi di quelle due scuole. L'unica eccezione è lo specialista in divinazione che deve rinunciare ad una sola scuola.

Veramente se non ricordo male gli incantesimi di dominio rimangono incantesimi di dominio, se non appartengono di base alla lista degli incantesimi del chierico, e quindi possono essere lanciati solo dagli slot di dominio.

Link to post
Share on other sites

Veramente se non ricordo male gli incantesimi di dominio rimangono incantesimi di dominio, se non appartengono di base alla lista degli incantesimi del chierico, e quindi possono essere lanciati solo dagli slot di dominio.

C'è differenza tra lista e slot.

Link to post
Share on other sites

C'è differenza tra lista e slot.

Mi sono andato a rileggere il manuale e c'è scritto così: manuale del giocatore 3.5, pagina 32 "divinità, domini e incantesimi di dominio", quinto paragrafo: se un incantesimo di dominio non è elencato nella lista degli incantesimi da chierico, un chierico può prepararlo solo nello slot di dominio.

Poi forse intendiamo due cose differenti.

Link to post
Share on other sites

Sì, ma è che tu hai preso solo una parte della frase, NJC stava evidenziando come fossero un'eccezione. Se la metto per intero forse si comprende meglio quel che voglio dire:

I domini forniscono incantesimi in più (di solito un chierico ne prende due tra quelli concessi dalla propria divinità), ma questi sono, appunto, delle aggiunte alla sua normale lista.

Non aggiunte nel senso che si aggiungono alla lista, aggiunte nel senso che sono

incantesimi in più
Link to post
Share on other sites

Veramente se non ricordo male gli incantesimi di dominio rimangono incantesimi di dominio, se non appartengono di base alla lista degli incantesimi del chierico, e quindi possono essere lanciati solo dagli slot di dominio.

Stavo rispondendo alla domanda e cercavo di far capire che un chierico non è costretto a lanciare solo i suoi incantesimi di dominio, bensì li può lanciare in aggiunta a quelli della sua normale lista. Effettivamente non sono stato il massimo della chiarezza, però nel contesto della domanda posta aveva abbastanza senso.

Uè, addirittura implorare perdono, è un po' troppo. :D

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By mithrandir92
      Buongiorno, ho un dubbio sugli incantesimi di illusione, e il loro possibile utilizzo.
      Stavo leggendo un'avventura preparata (Cripta della fiamma eterna) quando mi sono imbattuto in un utilizzo di immagine maggiore che ha stravolto il mio modo di pensarlo.
      Situazione:
      Mi piace l'idea che si possano creare mostri o situazioni che facciano credere ai personaggii di essere feriti, in un incontro poi avranno come minimo due tiri salvezza su volontà a round cosa che con tutte probabilità le dissolverà in breve tempo. Ma secondo voi è un uso proprio di tale incantesimo? È sensato far provare dolore e immaginare le ferite al personaggio?
    • By Bille Boo
      Ciao a tutti,
      vi preavviso che questa richiesta contiene un altissimo tasso di cervelloticità e presenta un problema probabilmente insolubile.
       
      Supponiamo che un folle individuo stia cercando di sviluppare una meccanica per gli incantesimi, per un gioco vagamente simile a D&D (comunque fantasy, avventuroso, di azione, a classi e livelli, tendenzialmente mid-high magic, eccetera; ci siamo capiti).
      Supponiamo che voglia ottenere questo.
      La magia si basa (in modo diverso) su due diversi punteggi di caratteristica, che possiamo chiamare per comodità Int e Car. Un incantatore può preparare gli incantesimi in modo vanciano, cioè studiarli e pre-lanciarli in anticipo. Intendo in modo vanciano puro, non vanciano stile D&D 5e: una volta lanciato, l'incantesimo preparato è speso. Ovviamente se ne possono preparare più istanze. Va da sé che deve esserci un limite di qualche tipo (non è che puoi prepararne infiniti, giusto?). Anzi, avrei in mente un limite abbastanza basso (non tantissimi incantesimi alla volta, insomma; un po' più vicino ai romanzi di Vance che a D&D 3.5 o Pathfinder 1, per intenderci). Un incantatore può anche imparare certi incantesimi così bene da non aver più bisogno di prepararli: a quel punto può lanciarli in modo spontaneo, cioè non-vanciano, decidendo sul momento. Ovviamente anche qui ci sarà un limite, cioè farlo gli costerà la spesa di qualche risorsa (mana o slot o quello che volete). Va da sé che la quantità, o perlomeno il potere, degli incantesimi aumenterà con il livello, com'è normale. Ora arriva il difficile.
      Le due modalità (vanciana e spontanea) devono poter coesistere. La stessa persona può usare più l'una, più l'altra, un po' dell'una e un po' dell'altra, anche comportandosi in modo diverso a seconda della situazione (cioè, di quello che si aspetta dalla giornata). Questo significa che in qualche modo la risorsa spesa per l'una e l'altra cosa deve essere la stessa, o deve esserci una conversione dall'una all'altra. Al contempo, deve essere possibile usare una sola delle due modalità, se uno vuole, senza che questo lo costringa a restare con risorse o potenzialità non spese. Un alto punteggio di Int deve incentivare (= rendere più portati per) la modalità vanciana. Ma senza mai rendere la spontanea totalmente inutile. Un alto punteggio di Car deve incentivare (= rendere più portati per) la modalità spontanea. Ma senza mai rendere la vanciana totalmente inutile. Ora arriva la follia.
      Il folle individuo che sta progettando tutto questo odia i numeri grandi e le operazioni matematiche. O meglio, li ama, ma vuole tenerli decisamente alla larga dai giocatori. Quindi, il sistema dovrebbe includere il minor ammontare possibile di numeri e calcoli. Non dovrebbe richiedere numeri superiori a 10, quando è possibile nemmeno superiori a 5. Soprattutto, non dovrebbe comprendere pool di punti, slot e simili con più di 10 punti in totale. Il folle individuo che sta progettando tutto questo odia anche usare i dadi per cose come "tiri di controllo della magia", o "tira per vedere se la magia funziona o fizzla", o "tira per vedere se consumi la risorsa o no". Niente tiri del genere: si tirano già anche troppi dadi in un turno, senza aggiungerci anche questo. Se qualcuno è arrivato fin qui nella lettura, intanto lo ringrazio! Poi ci aggiungo la mia gratitudine eterna se riuscirà a propormi una buona idea per risolvere questo guazzabuglio.
      Grazie!
       
    • By rikeire
      Ciao a tutti,
      sono alle prime armi su D&D però ho avrei una domanda su l’utilizzo di una speel, vorrei utilizzare parlare con i morti su una testa mozzata, perché stando alla spiegazione della stessa il cadavere deve avere avere la mascella e non si fa riferimento ad altro, quindi secondo me può funzionare però secondo il mio master no perché non ha i polmoni 

    • By Yatland12
      Esiste un incantesimo trucchetto da chierico per curare?
      Se non ci fosse, sarebbe tanto sconveniente inserite un trucchetto che cura 1d4 ferite a contatto (senza aggiungere il bonus saggezza) ?
    • By Casa
      Q1604
      illuminato da questo sage advice vi chiedo:
      è possibile nello stesso turno lanciare un incantesimo con tempo di lancio Azione Bonus e come azione leggere una pergamena che replica un incantesimo che richiede una azione? (O viceversa)
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.