Jump to content

Holy Vindicator, incantesimi e armi


docdagon

Recommended Posts


  • Replies 37
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Non potresti ribattere in quel modo, perchè le componenti somatiche, per definizione, richiedono comunque "gesti precisi e misurati", anche se più semplici di quelli di un mago... Avere un peso morto appeso alla mano che deve effettuare quei gesti può interferire eccome, specialmente se l'arma è consistente, per cui il DM sarebbe più che giustificato a farti fallire l'incantesimo o a non fartelo lanciare proprio (figurarsi poi se la tenessi in tasca)...

Potresti usare quella mano per reggere il simbolo sacro/le componenti materiali, però...

Link to comment
Share on other sites

Se contasse come ingombro anche i Chierici avrebbero percentuale di fallimento. A parte quello, dal momento che i singoli gesti necessari per ogni incantesimo non sono specificati (grazie al cielo), niente vieta di castare in modo inconsueto, as esempio tenendo appunto una mano in tasca. Se le componenti somatiche degli incantatori arcani sono, tradizionalmente, gesti precisi e plateali movimenti delle braccia che vengono effettivamente disturbati da eventuali ingombri, quelle degli incantatori divini, altrettanto tradizionalmente, sono cose come gesti sacri (tipo il segno della croce cristiano), mani in preghiera, dita congiunte (in maniere tipo questa, intendo) e via dicendo. Tutte cose per le quali a meno di non avere in esame un Chierico con Forza 5, solo un folle riterrebbe non eseguibili per 4 miseri kg di peso sul braccio. E in un caso come quello della posizione delle dita, a meno che non vada pure portata la mano di fronte al petto o cose simili, di base niente impedisce di farlo anche con la mano in tasca o in un vasetto di nutella. Questi sono tutti dettagli che giustamente nessuno andrà mai a definire, ma il punto è che, volenti o nolenti, le regole su cose come queste hanno una flessibilità intrinseca, non può esserci un "sempre così e basta".

Link to comment
Share on other sites

Ma se hai un valore concreto alla forza non penso ci siano problemi anche con il peso dell'arma, dato che resta cmq un'arma a 1 mano, il problema potrebbe porsi se impugnassi un'arma a 2 mani in 1 con presa della scimmia, ma per grazia divina non hanno inserito in pf quel talento penoso (o almeno credo).

Link to comment
Share on other sites

Se contasse come ingombro anche i Chierici avrebbero percentuale di fallimento. A parte quello, dal momento che i singoli gesti necessari per ogni incantesimo non sono specificati (grazie al cielo), niente vieta di castare in modo inconsueto, as esempio tenendo appunto una mano in tasca. Se le componenti somatiche degli incantatori arcani sono, tradizionalmente, gesti precisi e plateali movimenti delle braccia che vengono effettivamente disturbati da eventuali ingombri, quelle degli incantatori divini, altrettanto tradizionalmente, sono cose come gesti sacri (tipo il segno della croce cristiano), mani in preghiera, dita congiunte (in maniere tipo questa, intendo) e via dicendo. Tutte cose per le quali a meno di non avere in esame un Chierico con Forza 5, solo un folle riterrebbe non eseguibili per 4 miseri kg di peso sul braccio. E in un caso come quello della posizione delle dita, a meno che non vada pure portata la mano di fronte al petto o cose simili, di base niente impedisce di farlo anche con la mano in tasca o in un vasetto di nutella. Questi sono tutti dettagli che giustamente nessuno andrà mai a definire, ma il punto è che, volenti o nolenti, le regole su cose come queste hanno una flessibilità intrinseca, non può esserci un "sempre così e basta".

Non è così perché altrimenti potrebbero farlo anche in lotta.

O mi stai dicendo che quando sei preso in lotta non riesci a incrociare le dita? O fare qualunque cosa riusciresti a fare con la mano in tasca?

Link to comment
Share on other sites

Tra l'altro cosa siano "tradizionalmente" i gesti delle componenti somatiche è abbastanza ininfluente, così come l'ingombro delle armature: "tradizionalmente", i maghi non potevano usare gli incantesimi in armatura perchè questa interferiva con la raccolta del dweomer dall'ambiente, mentre gli incantatori divini facevano solo da tramite per il potere divino e quindi non risentivano dell'effetto "isolante"... E' solo in terza edizione che hanno introdotto la necessità di gesticolare e il fallimento dovuto all'ingombro, rinunciando di fatto alla tradizione...

Non è solo il peso dell'arma a dare fastidio (così come non è solo il peso dello scudo pesante a impedire l'uso della mano), ma anche il suo eventuale ciondolare qua e là, il suo andare a sbattere contro parti più o meno dolorose, il suo impigliarsi in mantelli, cinghie e simili, eccetera... Non dico che il DM non potrebbe lasciarti lanciare incantesimi con l'arma appesa alla mano che fa la parte somatica, ma che non ci sarebbe nulla di strano se te lo vietasse e quindi di non farci affidamento come se fosse una cosa scontata...

Link to comment
Share on other sites

Non è così perché altrimenti potrebbero farlo anche in lotta.

O mi stai dicendo che quando sei preso in lotta non riesci a incrociare le dita? O fare qualunque cosa riusciresti a fare con la mano in tasca?

Suppongo intendessi "immobilizzato". E se sei immbobilizzato non è automaticamente detto che le dita necessarie siano prive di impedimento del caso. Puoi tirare una percentuale per verificarlo, se il tuo master è stato così folle da definire tutte le componenti somatiche di ogni incantesimo.

A parte ciò, quello delle mani in tasca era solo un esempio in tutt'altro discorso.

Tra l'altro cosa siano "tradizionalmente" i gesti delle componenti somatiche è abbastanza ininfluente

Naturale. Abbastanza ininfluente da far sì che ci fosse una regola apposita per penalità di fallimento agli arcani e non ai divini. Del tutto ininfluente.

così come l'ingombro delle armature: "tradizionalmente", i maghi non potevano usare gli incantesimi in armatura perchè questa interferiva con la raccolta del dweomer dall'ambiente, mentre gli incantatori divini facevano solo da tramite per il potere divino e quindi non risentivano dell'effetto "isolante"... E' solo in terza edizione che hanno introdotto la necessità di gesticolare e il fallimento dovuto all'ingombro, rinunciando di fatto alla tradizione...

Non parlavo della tradizione del gioco, che per quel che vale da sé può essere invertita, cancellata o anche mangiata coi cereali. Parlavo della tradizione reale, che è sempre il primo punto di riferimento. E dalla quale quanto sopra.

Non è solo il peso dell'arma a dare fastidio (così come non è solo il peso dello scudo pesante a impedire l'uso della mano), ma anche il suo eventuale ciondolare qua e là, il suo andare a sbattere contro parti più o meno dolorose, il suo impigliarsi in mantelli, cinghie e simili, eccetera... Non dico che il DM non potrebbe lasciarti lanciare incantesimi con l'arma appesa alla mano che fa la parte somatica, ma che non ci sarebbe nulla di strano se te lo vietasse e quindi di non farci affidamento come se fosse una cosa scontata...

Uno scudo leggero non può ciondolare e impigliarsi? A parte questo, non lo do per scontato, ma come ho detto ci sarebbe da vedere il punteggio di Forza del personaggio (che quasi sempre comunque è più che sufficiente a non avere realisticamente problemi), non semplicemente bollare con un universale ed assurdo "è troppo pesante perché sì, gne gne".

Link to comment
Share on other sites

Uno scudo leggero è attaccato al braccio e ingombra di meno di uno pesante, ma ingombra comunque... Infatti non puoi fare componenti somatiche con quella mano, solo reggere un'altra cosa oltre allo scudo... Non è poi così diverso da un braccio con un'arma appesa a ciondolo, cosa che potrebbe farti notare anche il tuo DM...

Parlavo della tradizione reale, che è sempre il primo punto di riferimento. E dalla quale quanto sopra.

Che diamine sarebbe? Si sta parlando di cose inventate per un gioco, non di cose reali o di tradizioni storiche...

Link to comment
Share on other sites

Suppongo intendessi "immobilizzato". E se sei immbobilizzato non è automaticamente detto che le dita necessarie siano prive di impedimento del caso. Puoi tirare una percentuale per verificarlo, se il tuo master è stato così folle da definire tutte le componenti somatiche di ogni incantesimo.

Sì, intendevo immobilizzato, la stancheza fa brutti scherzi:lol:

Mi stai dicendo che dunque tu faresti lanciare incantesimi divini quando uno è immobilizzato?

Link to comment
Share on other sites

Uno scudo leggero è attaccato al braccio e ingombra di meno di uno pesante, ma ingombra comunque... Infatti non puoi fare componenti somatiche con quella mano, solo reggere un'altra cosa oltre allo scudo... Non è poi così diverso da un braccio con un'arma appesa a ciondolo, cosa che potrebbe farti notare anche il tuo DM...

Dire "infatti non puoi fare" come a dire "infatti hanno fatto una regola che riflette questo" non è una buona argomentazione, dato che proprio tale regola è oggetto di contestazione. La regola, in soldoni, dice: "se hai qualcosa legato al braccio, la mano ti diventa una tenaglia, o peggio, diventa del tutto inutilizzabile" (manco ti bloccasse la circolazione). E in più: "perché quella cosa è troppo pesante, anche se hai Forza 50 e sei campione provinciale di lancio del Tarrasque" (e non c'è bisogno di Forza 50 per non avere tutti quei problemi con uno scudo).

Sarò strano io, ma qualcosa che non quadra ce lo vedo.

Che diamine sarebbe? Si sta parlando di cose inventate per un gioco, non di cose reali o di tradizioni storiche...

Vuoi dire che fuori da D&D (e prima che esso ed altri si influenzassero a vicenda ed influenzassero anche svariate altre produzioni) non hai mai sentito parlare di Maghi che muovono le dita e tutto il resto, o di devoti che fanno un gesto sacro ed ottengono determinati effetti? Non le ha inventate D&D queste cose.

Mi stai dicendo che dunque tu faresti lanciare incantesimi divini quando uno è immobilizzato?

Se fossi così folle da descrivere in modo fisso ed elencare tutte le componenti somatiche degli incantesimi, e come risultato alcuni di essi ne avessero di tali da rendere la cosa plausibile, sì.

Ma ripeto, il discorso era un altro.

Link to comment
Share on other sites

Dire "infatti non puoi fare" come a dire "infatti hanno fatto una regola che riflette questo" non è una buona argomentazione, dato che proprio tale regola è oggetto di contestazione.

Infatti hanno fatto una regola che dice quello... "devi avere una mano libera per eseguire le componenti somatiche"... Impugnare uno scudo o un'arma non ti lascia la mano libera, salvo per l'eccezione del buckler e, solo per reggere, dello scudo leggero... In D&D sono indicate le eccezioni: se non ce ne sono, vale la regola generale...

Dove non ci sono regole indicate, come per l'arma appesa al braccio, è il DM a decidere e finora nessuno di voi ha capito che stò dicendo di NON DARE PER SCONTATO CHE VI DIA RAGIONE, come se fosse una regola scritta... E' perfettamente possibile che dica il contrario e che sia altrettanto giustificato rispetto a voi nel farlo, solo che lui ha l'ultima parola, mentre voi no...

Vuoi dire che fuori da D&D (e prima che esso ed altri si influenzassero a vicenda ed influenzassero anche svariate altre produzioni) non hai mai sentito parlare di Maghi che muovono le dita e tutto il resto, o di devoti che fanno un gesto sacro ed ottengono determinati effetti? Non le ha inventate D&D queste cose.

No, voglio dire che D&D ha inventato il divieto ai maghi di indossare armature (per motivi tutt'altro che concernenti le componenti somatiche), mentre sia nel fantasy che in altri giochi ci sono maghi in armatura e con armi pesanti... Che poi in altri abbiano scopiazzato il suo archetipo di mago è un altro paio di maniche...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...