Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

I Mondi del Design #3: "Tutto Ruota Intorno a Me" Parte 2

Riprendiamo le riflessioni di Lewis Pulsipher circa due stili di gioco opposti, "individualista" e "collaborativo": secondo lui si tratta di differenze generazionali che portano il design dei giochi ad essere orientato verso un gusto piuttosto che verso l'altro. Voi cosa ne pensate?

Read more...

Avventure Investigative #2: L'Avventura in Giallo

D&D può essere usato per creare delle avventure investigative interessanti? Eccovi il secondo articolo di una serie in cui espongo le mie idee in merito.

Read more...

Sage Advice - Evoluzioni delle Creature

Jeremy Crawford ci parla dell'evoluzione futura dei blocchi delle statistiche e delle nuove razze giocabili introdotte in The Wild Beyond the Witchlight.

Read more...

Eccellenti Esempi di Design: Emberwind

Proseguiamo con l'analisi degli "eccellenti esempi di design" presentandovi Emberwind, un GdR pensato per poter essere giocato anche senza un master.

Read more...

La terra di Noth

Andiamo ad esplorare un altro angolo di Centerra, la bizzarra ambientazione ideata da GoblinPunch. In particolare oggi parleremo della Terra di Noth, un impero in forte ascesa.

Read more...

Risiko: tutta fortuna?


Kohane
 Share

Risiko: tutta fortuna?  

112 members have voted

  1. 1. Risiko: tutta fortuna?

    • si
      60
    • no
      1


Recommended Posts

Risiko rievoca antichi ricordi, decine di ore passate ogni estati con i miei amici del mare...(da un pò siamo usciti dal tunnel)

Ho votato no.

La strategia e l'astuzia non sono così marginali come avete scritto: riuscire a capire l'obiettivo parziale (o finale) di un altro giocatore non è così facile come sembri. I giocatori più bravi ed esperti al tavolo si vedono, e non a caso sono quelli che alla lunga vincono più partite.

E' indubbio che a parità di bravura, la fortuna è la discriminante maggiore (nell'assegnazione dei territori, nelle carte pescate e nel tiro dei dadi).

E' vero che La fortuna permette anche ai giocatori meno esperti di poter vincere un paio di partite (uno dei motivi del successo di Risiko), ma alla fine saranno quasi sempre i soliti a vincere il maggior numero di partite (nel nostro caso nel corso di un'estate).

Dire che Risiko è TUTTA fortuna, dal mio punto di vista, è un grande errore.

Link to comment
Share on other sites


Risiko rievoca antichi ricordi, decine di ore passate ogni estati con i miei amici del mare...(da un pò siamo usciti dal tunnel)

Ho votato no.

La strategia e l'astuzia non sono così marginali come avete scritto: riuscire a capire l'obiettivo parziale (o finale) di un altro giocatore non è così facile come sembri. I giocatori più bravi ed esperti al tavolo si vedono, e non a caso sono quelli che alla lunga vincono più partite.

E' indubbio che a parità di bravura, la fortuna è la discriminante maggiore (nell'assegnazione dei territori, nelle carte pescate e nel tiro dei dadi).

E' vero che La fortuna permette anche ai giocatori meno esperti di poter vincere un paio di partite (uno dei motivi del successo di Risiko), ma alla fine saranno quasi sempre i soliti a vincere il maggior numero di partite (nel nostro caso nel corso di un'estate).

Dire che Risiko è TUTTA fortuna, dal mio punto di vista, è un grande errore.

son d'accordo, è per la maggior parte (forse 75%) fortuna, ma per il resto è tattica.

Per la cronaca, l'unico gioco dove la componente fortuna è assente (0%) sono gli scacchi, e, forse, Stratego.

Link to comment
Share on other sites

Ho sentito dire che Futurisiko è meno basato sulla fortuna, è vero?

E' una cavolata, Futurisiko è moolto più fortuna e meno tattica di Risiko classico.... siamo vicini al livello della tombola...

Sul serio, ci sono carte in Futurisiko con cui basta un tiro fortunato e un intera armata nemica passa dalla tua parte...

Link to comment
Share on other sites

son d'accordo, è per la maggior parte (forse 75%) fortuna, ma per il resto è tattica.

Per la cronaca, l'unico gioco dove la componente fortuna è assente (0%) sono gli scacchi, e, forse, Stratego.

Ce ne sono decine e decine di giochi con fattore fortuna assente... quasi tutti i giochi di scacchiera lo sono. Se vogliamo rimanere nel campo del gioco da tavolo e non di scacchiera posso citarti Caylus per esempio, ma anche Brass, Tigri e Eufrate...

Link to comment
Share on other sites

Per non parlare del Go. ;)

BTW, scusate il piccolo OT ma ho sentito parlare di HR per Carcassonne che servono a minimizzare l'aleatorietà nella pesca delle tessere, qualcuno qui le conosce e/o sa dove indirizzarmi a riguardo?

Diciamo che una delle più comuni, se ancora non la conosci, è di pescare subito 3 tessere invece di una, e di rimpiazzare ogni volta che una viene giocata. In questo modo hai sempre tre tessere in mano tra cui scegliere, cosa che ti permette un minimo di pianificazione in più , limitando in parte l'effetto "pesca fortunata" :)

Link to comment
Share on other sites

Ritengo invece che la strategia sia di fondamentale importanza, e per questo ho votato no. Certo, due giocatori parimenti strategici vedranno vincere tra loro quello che ha più fortuna, ma la premessa stessa (ovvero che siano parimenti strategici) indica l'importanza della strategia... Ora capovolgiamo: tra due giocatori parimenti fortunati, se il gioco fosse TUTTA fortuna, bisognerebbe assistere ad un pareggio assoluto, ovvero una situazione di stallo, perché se la vittoria è data SOLO dalla fortuna e la fortuna è uguale per entrambi, il risultato dovrà essere uguale per entrambi... Invece mi pare insensato dire che tra due giocatori parimenti fortunati non vince il più strategico. Questa è la ragione per cui, sebbene si possa dire che la fortuna conta molto (anche fino al 99%, volendolo dire), non ritengo si possa dire che è tutta fortuna, in quanto a parità di fortuna il risultato tra due giocatori di strategie diverse non è paritario, e questo indica che vi sono altri fattori ad influire sul gioco, oltre alla fortuna.

Link to comment
Share on other sites

anche secondo me non è solo fortuna ma anche una buona tattica crolla quando un'intero esercito viene spazzato da una singola unità, la componente del caso è troppa nel gioco.

Una cosa bellissima di risiko è che alcuni miei amici ancora si imparano che il mondo è tondo e li freghi sempre così

Un bel gioco di strategia dove non c'è componente di fortuna è il trono di spade, la versione vecchia mi sembra

Link to comment
Share on other sites

anche secondo me non è solo fortuna ma anche una buona tattica crolla quando un'intero esercito viene spazzato da una singola unità, la componente del caso è troppa nel gioco.

Una cosa bellissima di risiko è che alcuni miei amici ancora si imparano che il mondo è tondo e li freghi sempre così

Un bel gioco di strategia dove non c'è componente di fortuna è il trono di spade, la versione vecchia mi sembra

Pienamente d'accordo con te. L'unico fattore aleatorio sono le carte evento che influiscono su tutti i giocatori e che possono essere più o meno favorevoli / negative a seconda dei territori controllati, del predominio nelle aree di influenza ecc... Del resto è davvero tutta strategia

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Sono Machiavelliano in queste cose: ho votato no.

Penso che l'abilità nel gioco del Risiko stia appunto nel creare una situazione in cui il caso possa esserti nefasto per il meno possibile.

Personalmente preferisco futurisko, comunque, da questo punto di vista: individuato il corretto modo di giocare il fattore fortuna si riduce moltissimo.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

La tattica serve sia per non farsi schiacciare subito che per farti impedire di collassare con i giocatori piu fortunelli.Certo la fortuna gioca un ruolo fondamentale,ma anche la tattica è importantissima:i cari carrarmati in barca quanti ricordi *.*

Link to comment
Share on other sites

Il risiko è un gioco preponderantemente governato dalla fortuna.

Detta questa ovvietà, mi sento di aggiungere che risiko è un gioco fondamentalmente di economia, tendenzialmente vince chi è in grado di economizzare al meglio le proprie armate, ovvero attaccando quando la probabilità è della tua e cercando di difendersi in modo che quando si viene attaccati la probabilità di assista sempre.

Bisogna anche aggiungere che oltre all'elemento aleatorio per eccellenza, ovvero il lancio dei dadi, casuali sono anche il sorteggio dei territori e la pesca delle combinazioni, che forse è l'aspetto più devastante di tutti, perchè pescare una combinazione da 10\12 alla 3 carta pescata (supponendo che tutti peschino ad ogni turno) e invece trovarsi con una combinazione da 4 rinforzi alla 5 carta pescata (pescando 5 cannoni consecutivamente, ad esempio) è un elemento che sbilancia la partita in modo quasi incontrovertibile.

Detto questo, Risiko rimane un gioco molto divertente.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Sono Machiavelliano in queste cose: ho votato no.

Penso che l'abilità nel gioco del Risiko stia appunto nel creare una situazione in cui il caso possa esserti nefasto per il meno possibile.

Si, ma se io ho 8 o 9 armate, l'avversario mi entra con 35-36, lui attacca con 6-6-6 e io rispondo con altrettanti 6-6-6, tutta la tattica che vuoi, ma la sfiga è sfiga, e tu non vinci per una botta di sfiga.

Link to comment
Share on other sites

sì, Risiko è un gioco di fortuna in tutte le fasi più importanti del gioco stesso: dall'assegnazione dell'obiettivo ai tiri di dado che sono completamente casuali senza alcun bonus

e non ci voleva un genio per accorgersene

Link to comment
Share on other sites

Non è corretto dire che a Risiko, a parità di tattica, vince il più fortunato: è a parità di fortuna che vince il più tattico.

La tattica si limita a dettare quanti carriarmatini mettere, dove metterli e da dove attaccare dove.

La fortuna ha voce in capitolo su qualsiasi cosa sia determinata dalla tattica e in maniera più incisiva di questa: determina sia quanti saranno i rinforzi (tris), sia dove li potrai mettere (territori iniziali), decide dove attaccherai (obiettivo), ma in più determina anche come finiranno gli scontri.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Visto che è stato ripescato questo sondaggio, che non avevo mai visto, ho provveduto a votare anche io,

visto che sono da sempre un amante del risiko.

Ho votato no, perché la fortuna è preponderante, ma la tattica influisce, anche se in maniera minore.

Mi trovo comunque pienamente d'accordo con il ragionamento di TheStroy qui sopra.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Pelor
      Ragazzzi aiuto!!!!!! Ho comprato il gioco risk di got ed abbiamo giocato una partita a 3, ma attenzione! Non ci sono bastate le pedine, è normale? Nel senso sono contate e finite oppure è una manovra commerciale per comperarne altre?!
      grazie
    • By autoriingioco.it
      Partecipa alla  prossima edizione nazionale di Autori in Gioco (AiG), che si terrà a Roma nel weekend del 12 e 13 marzo 2016.
      AiG è un incontro tra autori di giochi da tavolo, editori e pubblico, durante il quale confrontarsi, fare playtest e discutere dei propri prototipi con le case editrici presenti.
      Compilando il modulo di iscrizione entro e non oltre fine gennaio, gli autori avranno la possibilità di replicare ad Aprile, durante ROMICS, in un'area messa a disposizione dalla Dal Tenda Games, con un tavolo riservato gratuito.
      tutte le informazioni sono sul sito www.autoriingioco.it
      Ad oggi sono già iscritti 27 autori da varie regioni e dalle isole oltre ad un autore dall'inghilterra e prevediamo la presenza di una decina di case editrici.
      Sullo stesso sito trovate anche tutti i miei riferimenti.
      Marco Piola Caselli
    • By PPFulvio
      Ciao a tutti
      Anche se non è porprio un War Game non sapevo altrimenti cosa indicare 
      Cerchiamo giocatori di Axis, in particolare delle edizioni Revised e Spring 42 (1^ ed) in Torino e dintorni
      Le scatole (e le mappe ingrandite di alcune) le abbiamo quasi tutte da quella del 1984 in avanti, eccetto le ultime edizioni Europe e Pacific (per creare la Global o come si dice).
      Se qualche giocatore avesse voglia di tirare montagne di dadate, mi scriva che il modo lo troviamo.
      Ciao
      Fulvio
    • By Foko200
      Sul sito Giochistarter.it è partita la campagna di crowdpreordering per Tiny Epic Kingdoms, gioco di strategia in formato pocket!
      Chi conosce già questo sito? avete mai acquistato? commenti?

    • By anthurio
      Buongiorno e buone feste a tutti!
      Volevo chiedere se conoscevate qualche gioco da tavolo strategico, un pò in stile empire earth(quindi con la raccolta di materie prime, costruzioni di villaggi ed eserciti e così via) che però non richieda troppo tempo...una durata massima di 2 ore circa, per passatempo...ed eventualmente anche dove reperirlo, grazie
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.