Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Ironsworn Starforged, Wayfarers of the Farwood

Vediamo quali sono le novità in ambito GdR attive su Kickstaster in questi giorni.

Read more...

In arrivo un crossover tra Eberron e Ravenloft?

Questo connubio tra due amatissime ambientazioni è davvero possibile?

Read more...

Anteprima di Avventure nei Forgotten Realms

Avete mai avuto il folle desiderio di mischiare due passioni come Magic the Gathering e Dungeons & Dragons? Ecco un set di carte che potrebbe fare al caso vostro.

Read more...
By Ahrua

Progettazione Avanzata Basata sui Nodi - Parte 4: La Seconda Traccia

Oggi The Alexandrian ci offre dei consigli su come meglio sfruttare la compresenza di più linee narrative per organizzare più facilmente la gestione dei nodi.

Read more...

Immagini di Anteprima della Van Richten's Guide to Ravenloft #3

Viaggiamo tra i vari Domini del Terrore di Ravenloft con queste nuove immagini in anteprima.

Read more...

Mi sono creato un gioco su misura: MedioEvo Universalis


Recommended Posts

La quantità di monete che girano in una partita sappiamo quanto è e mai abbiamo superato i 30000 fiorini giocando in 10... pensavo a 25 monete per tipo da 1 a 500 nel set base e al massimo 25 monete da 1000 nell'espansione... ovviamente l'ultima parola al futuro editore.

Nelle monete che usavo fino al 2009 avevo anche i 20 e i 200 fiorini, poi ho cercato di semplificare ed omogeneizzare gli step, quella da 2 non l'ho mai presa in considerazione, ci penserò per sicurezza :P

Per la scelta del materiale ti mando a questo post LE MONETE... mia intenzione iniziale era di farle in metallo... idea che non ho ancora abbandonato, però una ragazza mi ha detto che forse riesce a farle col FIMO, sta facendo delle prove e mi farà sapere/vedere i risultati.

Link to post
Share on other sites

  • Replies 391
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Quand'ero piccolo (anni '80) giocavo tantissimo a Risiko con i miei amici, solo che a noi non "bastava", sia perché le partite alla lunga erano ripetitive sia perché c'era un numero limitato di giocat

Buongiorno!! Volevo ringraziarvi tutti per la vostra partecipazione a questo progetto, chi attivamente con idee e proposte e anche chi in sordina ha seguito e letto questa storia, un sogno che è

61 Regni, dovrebbero essere abbastanza fedeli alla realtà anche se, ad esempio, l'araldica dei principati russi in quel periodo non era ben definita... idem per un paio di Regni islamici del nord Afri

Per le monete, hai visto quelle che usano in "Magnifico"? Si direbbero in plastica, ma rendono piuttosto bene e probabilmente sarebbero più economiche da realizzare da quelle in metallo o fimo.

E per l'autoproduzione, hai mai pensato alla possibilità di lanciare un kickstart per quando il gioco sarà pronto?

Link to post
Share on other sites

Per le monete, hai visto quelle che usano in "Magnifico"? Si direbbero in plastica, ma rendono piuttosto bene e probabilmente sarebbero più economiche da realizzare da quelle in metallo o fimo.

E per l'autoproduzione, hai mai pensato alla possibilità di lanciare un kickstart per quando il gioco sarà pronto?

Si, viste, sai dirmi che materiale è?

Per l'autoproduzione non ho tempo e nemmeno le conoscenze... come avrai notato i giochi autoprodotti sono composti da dadi, carte, piccola plancia, qualche semplice pedina... tutte cose facilmente reperibili su spielmaterial ad esempio oppure fabbricabili dalla tipografia "sotto casa".

Come ho già detto in altri forum, io non sono un autoproduttore, ho solo "messo insieme le idee e le meccaniche dandogli una veste grafica"... il prototipo funziona... il mio compito è finito, io faccio altro di mestiere :P

Link to post
Share on other sites

Ecco qui le carte presentate a GIOCATORINO 2010... Omar aveva finito i disegni martedì per cui non avevo tempo per stamparle/plastificarle/tagliarle/assemblarle entro venerdì... quindi avevo accettato l'idea di presentarmi a Torino con il mazzo molto grezzo e spartano... ma mi spiaceva veramente tanto questa cosa... non avevo ancora la cornice nuova, però potevo usare quella vecchia... ci penso... provo a fare una carta bella e finita... la differenza con quelle del 1999 era notevole, non parliamo poi di quelle spartane che avrei fatto... PORCAPALETTA!!!

Niente, non ho resistito, ho praticamente fatto i salti mortali (anche 1 giorno di ferie, schiavizzato la morosa, sfruttato ogni singolo ritaglio di tempo) per recuperare il ritardo di Omar e riuscire a terminarle venerdi sera a mezzanotte e mezza... sabato mattina partenza per GIOCATORINO, un pò stanco, ma contento!

cimg3486f.jpg

Per le fasi di assemblaggio venite qui: Assemblaggio delle carte IMPERO

Per i retroscena delle carte venite qui: MedioEvo Universalis II - LE CARTE

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...
  • 2 weeks later...

Aggiornamenti:

CARTE EVENTI: primo restailing

carteeventiterra.jpg

maggiori info qui: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=1280&p=2997#p2997

CARTE TESORO: FINALMENTE AGGIORNATE!!!!

Dall'idea venutaci usando nel 2002 le carte di "Pirate's Cove" alla carta odierna

cartatesoroprova.jpg

maggiori info qui: http://www.medioevouniversalis.org/phpBB3/viewtopic.php?f=6&t=1280&st=0&sk=t&sd=a&start=40#p3003

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Avrei bisogno di un consiglio da voi tutti: devo scegliere l'angelo da usare per il mio gioco. Quale è il più bello di questi secondo voi?

medioevouniversalisange.jpg

bassodx1436x1090.jpg

Scusate, aggiungo la zona dove dovrebbe posizionarsi l'angelo: a fianco del mazzo CALAMITA'... anche lo sfondo attualmente bianco andrebbe definito, avete qualche suggerimento? (texture, immagine o altro?)

Link to post
Share on other sites

aggiungo la zona dove dovrebbe posizionarsi l'angelo: a fianco del mazzo CALAMITA'... anche lo sfondo attualmente bianco andrebbe definito, avete qualche suggerimento?

Questo angelo, immagino, debba sostituire quello che mi figuravo con la clessidra... (e che a dirla tutta non mi dispiaceva).

Direi che il disegno dell'angelo non debba occupare parte di territori del tabellone come la Giordania, a meno che, ma non credo, abbia altri intenti (sembra indicare Gerusalemme)...

Quanto allo sfondo, opterei per un colore neutro (tipo grigio scuro) per indicare appunto quelle zone di confine che non fanno parte propriamente del tabellone, magari con l'evidenziazione in rosso o giallo di dove andrebbe collocato il mazzo delle calamità.

Ed ora l'angelo: premesso quanto detto sopra preferisco quello coi capelli chiari a destra, ma col bordo "dorato" del primo a sinistra.

Altro: la carta tesoro mi sembra di qualità molto inferiore a quella dei personaggi; sulla carta eventi "terra", l'accezione "uccidete una splendida belva" è solo per flavuor, vero?; sulla carta "tessitura" c'è scritto "moviemento".

Infine le monete sono davvero pregevoli, complimenti; materiale opzionato?

ciao

Link to post
Share on other sites

Questo angelo, immagino, debba sostituire quello che mi figuravo con la clessidra... (e che a dirla tutta non mi dispiaceva).

Direi che il disegno dell'angelo non debba occupare parte di territori del tabellone come la Giordania, a meno che, ma non credo, abbia altri intenti (sembra indicare Gerusalemme)...

Quanto allo sfondo, opterei per un colore neutro (tipo grigio scuro) per indicare appunto quelle zone di confine che non fanno parte propriamente del tabellone, magari con l'evidenziazione in rosso o giallo di dove andrebbe collocato il mazzo delle calamità.

Ed ora l'angelo: premesso quanto detto sopra preferisco quello coi capelli chiari a destra, ma col bordo "dorato" del primo a sinistra.

Altro: la carta tesoro mi sembra di qualità molto inferiore a quella dei personaggi; sulla carta eventi "terra", l'accezione "uccidete una splendida belva" è solo per flavuor, vero?; sulla carta "tessitura" c'è scritto "moviemento".

Infine le monete sono davvero pregevoli, complimenti; materiale opzionato?

ciao

Ciao SinConneri :)

Si esatto, questo angelo sostituisce quello precedente che era "rubato" da uno sfondo di un gioco per PC... per cui era una cosa da fare prima o poi.

Mi piaceva il fatto che indicasse Gerusalemme per cui me lo sono fatto disegnare apposta così.

Io sulla mappa ho proprio stampato il dorso dei vari mazzi per facilitarne la disposizione ad inizio partita... però l'idea di un contorno giallo non sarebbe male, penso risalterebbe ancora di più, grazie :)

La qualità diversa mi sa che è dovuta alla compressione in JPG e ai colori su monitor, l'angelo è comunque ancora in versione "non finita", forse a monitor inganna parecchio.

Cosa dite di questo sfondo:

sfondodiprova.jpg

Le carte EVENTI sono state riscritte, ma solo per introdurre le combo con i mazzi IMPERO e TECNOLOGIE e testarne la meccanica e la validità... appena avrò tempo comincerò la ricerca storica per introdurre personaggi come William Wallace, Carlo d'Angiò, Luigi IX, Marco Polo, il giovane Dante Alighieri magari :P e spero di far sparire tutte le frasi come quella che mi hai indicato "uccidete una splendida belva".

"moviemento" corretto già per LUDICA 2011, grazie, fortunatamente anche sulla Tana dei Goblin avevano notato questa cosa prima che le stampassi.

Le monete sono in metallo per questo prototipo, l'opzione penso sarebbe la classica moneta in cartone... anche se mi hanno detto che è ottimo il materiale plastico usato per le monete di MAGNIFICO della EG... prima del metallo ho fatto provare ad una ragazza di Pisa con il fimo e degli stampi, ma non è andata come speravo.

Link to post
Share on other sites

Cosa dite di questo sfondo
Bosch è fra i miei preferiti (assieme a durer e i bruegel). Però:

1) non ho capito di quale sfondo stai parlando;

2) lo puoi fare, a livello di diritti?

3) bosch dovrebbe essere successivo di almeno 1 secolo, rispetto alla collocazione del tuo gioco;

4) forse, ma di ciò sono ignorante, un disegno del genere porta ad un aumento non necessario del costo del gioco;

5) la particolarità onirica del soggetto di questo disegno forse può non piacere...

Link to post
Share on other sites

1) non ho capito di quale sfondo stai parlando; lo sfondo bienco dietro l'angelo e la carta calamità;

2) lo puoi fare, a livello di diritti? Non so, ma era lo sfondo del primo Europa Universalis su PC

3) bosch dovrebbe essere successivo di almeno 1 secolo, rispetto alla collocazione del tuo gioco; era un'idea di sfondo, potrei cercare un artista del XIII sec che ha fatto qualcosa di simile...

4) forse, ma di ciò sono ignorante, un disegno del genere porta ad un aumento non necessario del costo del gioco; scusa ma non ho capito, forse intendi per l'aumento dei colori? La mappa allora andrebbe rivista per ridurre i colori che ho utilizzato?

5) la particolarità onirica del soggetto di questo disegno forse può non piacere... e qui puoi aver ragione, ma forse proprio perché è irreale non dovrebbe essere un problema.

Ho provato a mettere un contorno giallo per evidenziare le zone mazzi sulla mappa e sta bene, thx per il consiglio :P

Link to post
Share on other sites

dietro l'angelo e la carta calamità
Se è solo per le zone di confine non coperte dal gioco, forse la cosa migliore e mettere uno sfondo neutro come avevo detto (tipo sul grigio scuro), oppure un effetto tipo pergamenato (da mappa antica) e così fai risaltare il disegno dell'angelo.

Al limite, potresti considerare di "citare" lo sfondo, mettendolo come bordo esterno del tabellone, al posto dell'effetto marmorizzato (che non mi dispiace).

Link to post
Share on other sites

Se è solo per le zone di confine non coperte dal gioco, forse la cosa migliore e mettere uno sfondo neutro come avevo detto (tipo sul grigio scuro), oppure un effetto tipo pergamenato (da mappa antica) e così fai risaltare il disegno dell'angelo.

Al limite, potresti considerare di "citare" lo sfondo, mettendolo come bordo esterno del tabellone, al posto dell'effetto marmorizzato (che non mi dispiace).

BELLA anche l'idea di "citare" lo sfondo mettendolo sul bordo... ci penserò alla prossima ristampa... sul mare l'ho messo come filigrana, si vede e non si vede, nella mappa che ho ora avevo esagerato a schiarirlo, nella prossima proverò a metterlo maggiormente in risalto.

Ed ecco a voi una prima video intervista a cura di Mirko di Lillo (http://www.playtesto.it/) durante LUDICA 2011... scusate la mia esposizione, ma non ero preparato ed ero un pò emozionato :P :

http://www.playtesto.it/interviste/medioevouniversalis-ludica2011.html

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Cydro
      ciao!
      esiste un programma per computer per giocare a Citadels contro il computer?
      intendo contro un'intelligenza artificiale.
      grazie!
    • By tony911
      Salve a tutti. Spero di non aver sbagliato sezione, ma avrei bisogno di un consiglio.
      Mi servirebbe un gioco da tavolo, da giocarci minimo in 2 persone e che sia bello. Non so quale scegliere e non vorrei sbagliare, quindi chiedo a persone più' esperte di me. Il genere che preferisco e' economia/commercio o gestione risorse.
      Inoltre aggiungo che il miglior gioco da tavolo che possiedo e' "de vulgari eloquentia", che è semplicemente divino. Mi andrebbe bene anche qualcosa del genere, meccanicamente parlando.
      grazie in anticipo
    • By padishar
      molto bello..un buon mix di tattica e di gestione delle risorse.la mia tattica per quattro partite disputate si è rivelata vincente..prima la realizzazione delle strutture militari e poi avanti con la riga clericale....attendo sfidanti:-D!!
    • By Jalavier
      Stavolta dovrò dilungarmi parecchio per rendere merito a quello che ritengo un capolavoro fra i giochi da tavolo, spero di non annoiarvi.
       
      “1289. Per rafforzare i confini del regno di Francia, Re Filippo il Bello decide di far costruire una nuova roccaforte. Caylus non è altro che un piccolo villaggio, ma presto falegnami, muratori, architetti lo faranno diventare una grande città.”
      Questo è Caylus, quello che ritengo il miglior gestionale mai realizzato fino a oggi. Per quanto apprezzi Agricola e Puerto Rico, personalmente ritengo questo gioco superiore per tanti aspetti.
       

       
       
      Autore: William Attia
      Lingua : svariate ma nessun testo di gioco
      Giocatori: 2 – 5 con variante per il gioco in solitario scaricabile da web
      Durata di una partita: 2 – 3 ore a seconda del numero dei giocatori e della velocità di questi nell’effettuare le scelte.
      Prezzo: dai 30€ ai 45€ a seconda dell’edizione (tedesca, inglese, italiana, ecc…) e del rivenditore.
       
       
      Contenuto: plancia di gioco, 1 pedina cilindrica bianca del "balivo", 1 pedina a disco bianca del "prevosto", 40 monete (30 piccole da un denaro, 10 grandi da cinque denari), 30 pedine lavoratori (6 per colore:blu, rosso, verde, arancio e nero), 100 casette (20 per ogni colore: blu, rosso, verde, arancio e nero), 35 pedine a disco (7 per colore: blu, rosso, verde, arancio e nero), 140 cubetti risorse divisi in 30 rosa (cibo), 30 viola(tessuto), 30 marroni(legno), 30 grigio(pietra), 20 gialli(oro), 40 tessere edificio (6 edifici neutrali, 8 edifici in legno, 9 edifici in pietra, 8 edifici residenziali, 9 edifici di prestigio) e il regolamento.
       
      Nota: il balivo era un pubblico ufficiale che faceva parte dell’amministrazione dello stato. Fu istituito in Francia, nel XII secolo. Il prevosto era invece un funzionario (carica spesso ereditaria) che il Re assegnava a una castellaneria con mansioni di riscossione tributi e amministrazione della giustizia, in campo civile e militare. L’istituzione del balivo tolse potere ai prevosti.
      Anche nel gioco le due figure sono strettamente legate, come vedremo.
       
      Preparazione:dopo avere aperto la plancia di gioco, si piazzano casualmente gli edifici neutrali sui primi 6 spazi dopo il ponte, si stendono gli edifici di legno, pietra e di prestigio sul tavolo, in modo che siano tutti visibili e si fa una pila con gli edifici residenziali (tutti identici fra loro). Dividiamo le risorse per tipo e diamo a ogni giocatore i segnalini di un colore. I 6 cilindri in legno sono i lavoratori che utilizzeremo per fare le azioni sulla plancia o negli edifici, i dischetti invece vengono piazzati 1 sul percorso del punteggio, uno nella zona del ponte, uno a fianco dell’ordine del turno, 4 a fianco delle righe dei favori reali. A questo punto non resta che determinare casualmente l’ordine del primo turno di gioco e assegnare i denari iniziali, 5 al primo giocatore, 6 al secondo e terzo, 7 al quarto e quinto. Questo per compensare l’handicap di giocare dopo. Oltre a questo, ogni giocatore riceve 2 cibo e 1 legno. Non resta che piazzare prevosto e balivo sull’ultimo edificio neutrale e dare il via alla partita.
      Lo scopo del gioco è ottenere più punti prestigio possibili. Per far ciò dobbiamo costruire edifici nel villaggio, accumulare ricchezze (materie, oro, denari) e costruire il castello, assicurandoci il favore del Re!
       

       
      Per capire il gioco bisogna per prima cosa dare un’occhiata alla plancia.
      Lungo il perimetro abbiamo il più classico dei segnapunti, ormai uno standard.
      In alto a sinistra vi è l’area del castello. Sotto il disegno troviamo 5 cerchi numerati. Sono i posti disponibili per i lavoratori, ogni giocatore ne può piazzare uno solo ma l’utilizzo della sezione non è esclusivo, come invece per edifici e azioni speciali. Subito sotto abbiamo una scacchiera di 2 righe e 15 colonne. La scacchiera è divisa in 3 sezioni: segrete di 3 colonne, mura di 5 e torri di 7. Costruendo i giocatori piazzeranno i loro segnalini casetta nelle caselle, per non incorrere in penalità e per ottenere punti e favori reali.
      Subito a destra del castello abbiamo una colonna di 5 cerchi numerati. Posizioneremo qui i segnalini disco per ricordare l’ordine di gioco.
      In alto a destra abbiamo una tabella di 5 colonne e 4 righe. Sono i favori reali. Durante il gioco faremo avanzare i nostri segnalini disco su queste 4 righe per ottenere gli effetti rappresentati nelle caselle.
      Subito sotto ai favori reali abbiamo 6 caselle con raffigurate le azioni speciali.
      A sinistra di queste vi è il ponte. Mano a mano che i giocatori passano (terminando per il turno di fare azioni) i segnalini verranno piazzati nei 5 cerchi numerati al di sotto del disegno.
      Proseguendo a sinistra del ponte abbiamo i 6 edifici neutrali. Dall’ultimo di questi a inizio gioco partono il prevosto e il balivo nella loro discesa lungo la strada.
      Proseguendo a destra lungo la strada abbiamo 2 edifici fissi (disegnati sulla plancia), poi 7 spazi vuoti in cui costruire edifici. Il quarto di questi ha “un’appendice” con un’icona. Quando il balivo arriverà su questa casella, si conteranno i punti delle segrete del castello. Abbiamo poi la casella della miniera d’oro e altri 12 spazi di costruzione. Quando il balivo arriva al secondo si contano i punti delle mura e quando arriva all’ottavo si contano i punti delle torri e termina la partita. Il calcolo dei punti si effettua immediatamente se una sezione viene completata, anche se il balivo non è ancora arrivato allo spazio corrispondente. La partita termina anche se non vi sono più spazi disponibili per costruire nelle torri.
       
      Svolgimento: A inizio turno ogni giocatore ottiene 2 denari. Partendo dal primo giocatore, ognuno piazza un lavoratore ( i cilindretti del proprio colore) su un’azione speciale o su un edificio, oppure passa. Si continua a piazzare 1 lavoratore alla volta finchè tutti non passano. I lavoratori naturalmente vogliono essere pagati, per cui dobbiamo restituire denari pari alla prima posizione libera sotto al ponte, quindi inizialmente 1. Il primo giocatore che passa riceve un denaro e piazza il suo segnalino disco sull’1 sotto al ponte. Da quel momento piazzare un lavoratore costerà 2, appena passa un altro (che metterà il disco sul secondo spazio ) 3 e così via. Per questo motivo è importante cercare di fare molte azioni ma al tempo stesso fermarsi al momento giusto per non terminare i denari.
      Il piazzamento segue queste 4 regole:
      1) non si può piazzare dove vi è un lavoratore di un altro giocatore, eccezion fatta per il castello, la locanda e le scuderie.
      2) piazzando su un edificio di un altro giocatore, questi otterrà 1 punto prestigio. Se l’edificio è di pietra e produce risorse, otterrà anche una risorsa del tipo indicato sulla tessera.
      3) piazzare su un edificio di nostra proprietà costa sempre 1 solo denaro.
      4) se un nostro lavoratore è nella posizione di destra della locanda, piazzare costa sempre solo 1.
       
      Quando tutti i giocatori hanno passato si procede con la risoluzione delle azioni.
      La prima fase è quella delle azioni speciali. Gli effetti sono i seguenti.
       
      Cancello: il lavoratore presente in questa casella può essere spostato gratuitamente su qualunque azione o edificio rimasto libero.
       
      Bottega: si ottengono 3 denari
       
      Gilda dei mercanti: spostiamo gratuitamente il prevosto avanti o indietro per un massimo di 3 caselle. Il prevosto determina quali edifici verranno utilizzati nel turno e influenza il movimento del balivo per cui posizionarlo sapientemente può essere molto vantaggioso.
       
      Campo del torneo: otteniamo un favore reale pagando 1 denaro e 1 tessuto. Spiegherò successivamente a cosa servono questi favori reali.
       
      Scuderie: in questa locazione abbiamo 3 caselle numerate. Il primo a piazzare un lavoratore lo metterà sull’1, il secondo sul 2 e il terzo sul 3. Questo sarà il nuovo ordine di gioco nel turno seguente. Gli altri scaleranno mantenendo lo stesso ordine, per cui chi era davanti nel turno fra i restanti sarà il primo dopo quelli che hanno utilizzato le scuderie, chi veniva subito dopo sarà dopo questo, ecc…
       
      Locanda: il lavoratore viene messo sul cerchietto di sinistra. Alla risoluzione lo si sposta su quella di destra. Il lavoratore non viene ripreso (a meno che non lo decida il proprietario), può essere solo “spinto fuori” da un altro lavoratore che il turno successivo viene piazzato sulla casella di sinistra (può essere dello stesso giocatore). Finchè il lavoratore è nella casella di destra della locanda, il giocatore paga sempre e solo 1 denaro per piazzare i lavoratori.
       
       
      Risolte le 6 azioni prima del ponte (sempre che qualcuno le abbia scelte), si arriva al movimento del prevosto. Ogni giocatore ha la possibilità di spostare il prevosto avanti o indietro fino a un massimo di 3 caselle, pagando 1 denaro per ogni casella di movimento. Non è obbligatorio muovere. L’ordine dei giocatori in questa fase è dato dall’ordine che si è creato al ponte man mano che i giocatori passavano, per cui il primo ad avere la possibilità di muovere sarà il primo che ha passato, il secondo sarà il secondo che ha passato ecc… Nella fase successiva verranno attivati SOLO gli edifici che sono compresi fra il ponte e la posizione attuale del prevosto, inclusa la casella in cui si trova. Capita facilmente che un giocatore azzardi a prendere costruzioni più avanti lungo la strada perché più redditizie di quelle più indietro… e gli altri decidano di punirlo spostando tutti il prevosto all’indietro…
      La posizione del prevosto influenza anche il movimento del balivo. Se il balivo è dietro al prevosto, il balivo avanza di due caselle, se è pari o avanti, avanza di una sola casella.
       

       
      A questo punto si procede risolvendo le azioni dopo il ponte fino alla posizione del prevosto. Ci sono molteplici edifici che producono risorse, altri per trasformare denari in materie o materie in denari… ma alcune meritano di essere citate.
       
      Carpentiere: ci permette di costruire un edificio in legno. Il costo è indicato in alto a sinistra. In alto a destra vi sono indicati i punti prestigio che l’edificio ci fa ottenere. In basso al centro cosa si ottiene piazzando un lavoratore sull’edificio. L’edificio appena costruito va piazzato sulla prima casella vuota disponibile lungo la strada e su di esso viene posta una casetta del giocatore per ricordarsi a chi appartiene.
       
      Muratore: questo edificio di legno (non è presente a inizio gioco, va costruito col carpentiere) permette di costruire edifici di pietra. Vale tutto ciò che è stato detto per gli edifici in legno, con l’aggiunta che per quelli che producono materie, sotto a quelle che ottiene chi piazza un lavoratore nell’edificio, è indicato fra parentesi cosa ottiene il proprietario, in aggiunta ai punti prestigio già presi in fase di piazzamento.
       
      Notaio: permette di trasformare un edificio neutrale o di nostra proprietà in uno residenziale. Questi edifici non hanno effetti ma chi li possiede ottiene 1 denaro in più a inizio turno, per ogni residenziale. Oltre a questo, gli edifici di prestigio possono essere costruito solo al posto di edifici residenziali. Il vantaggio monetario è già di per sé interessante ma il notaio viene usato anche in maniera più subdola. Sostituendo gli edifici neutrali, possiamo forzare gli avversari ad utilizzare edifici di nostra proprietà eliminando quelli che farebbero lo stesso effetto dei nostri.
       
      Architetto: permette di costruire edifici di prestigio al posto di quelli residenziali. Tutti gli edifici di prestigio richiedono oro per essere costruiti ma forniscono molti punti e spesso anche favori reali.
       
      Terminata la risoluzione delle azioni si passa alla costruzione del castello per chi vi ha piazzato dei lavoratori. Per ogni lotto scartato (composto da 1 cibo e 2 diverse materie) si mette una casetta nella sezione attuale (prima segrete, poi mura, poi torri). Si ottengono punti prestigio per ogni casetta. Chi costruisce più lotti ottiene un favore reale. In caso di parità, lo ottiene chi ha piazzato per primo il lavoratore al castello, fra i giocatori col maggior numero di lotti. Se non vi è più posto in una sezione, possiamo iniziare a piazzare casette anche in quella successiva, anche se il balivo non ha ancora raggiunto la casella in cui si contano i punti della precedente. Quando una sezione è completa o quando il balivo raggiunge la casella specifica, si contano le casette nella sezione. Chi non ne ha perde punti prestigio, chi ne ha 2 o più ottiene 1 o più favori reali.
      Finita la costruzione vi è il movimento del balivo che come detto, avanza di una casella se pari o davanti al prevosto, di 2 se più indietro. Nelle caselle specifiche forza il conteggio dei punti al castello, anche se la sezione non è completa, dando il via alla costruzione nella sezione successiva. Quando si contano i punti della torre perché il balivo vi arriva (o perché la sezione è completa) termina il gioco.
       
      Favori reali Ogni volta che otteniamo un favore reale possiamo avanzare con uno dei nostri segnalini disco sulla riga corrispondente. Se abbiamo più di un favore reale nella stessa fase del gioco non possiamo avanzare 2 o più volte sulla stessa riga ma dobbiamo scegliere righe differenti. I favori reali disponibili variano a seconda di quello che si sta costruendo al castello. Solo le prime 2 colonne durante le segrete. Fino alla quarta mentre si costruiscono le mura, tutte quando tocca alle torri. Se otteniamo un favore reale e non possiamo avanzare, possiamo sempre utilizzare di nuovo uno degli effetti precedenti. Questo è sempre possibile. I benefici che otteniamo sono i seguenti:
       
      Riga 1: punti prestigio. Man mano che avanziamo, avanza anche il punteggio.
       
      Riga 2: denari.
       
      Riga 3: materie aggiuntive.
       
      Riga 4: possibilità di costruire edifici, ottenendo anche sconti sul costo.
       
      Ho trovato particolarmente utili le righe 3 e 4, anche se le prime 2 sono comunque molto appetibili.
      Terminata la partita si ottengono punti aggiuntivi anche per materie e denari rimasti.
       

       
      Come detto all’inizio, questo gioco è balzato in testa alle mie preferenze. Meccaniche perfette rendono il gioco appassionante e divertente; la varietà delle strategie per arrivare alla vittoria fanno sì che nessuna partita sia uguale all’altra.
      Le icone su plancia e costruzioni sono estremamente ben fatte, anche alla prima partita è immediato capire l’effetto delle varie azioni. Queste sono caratteristiche tipiche anche di altri giochi gestionali ma Caylus è realizzato talmente bene da essere sì impegnativo, ma mai stancante o noioso.
      Quello che però lo rende davvero, sempre secondo me, il numero uno del settore, è la grande interazione che c’è fra i giocatori. Andare negli edifici, muovere il prevosto, piazzare nelle stalle, nella locanda, la costruzione del castello… sono tutte azioni che quando utilizzate ci costringono a interagire con gli altri giocatori, senza contare il piazzamento dei lavoratori, spesso fatto per convenienza propria, altre volte per limitare gli avversari.
       
      Altro punto a suo favore è che in Caylus a fine partita tutto fa punti. Non si è mai delusi per aver rimasto materie o denari inutilizzati, anche se non siamo riusciti a costruire l'edificio di prestigio che sognavamo, l'oro e la pietra messi da parte contribuiranno comunque a farci scalare la classifica finale.
       
      Un grazie a tutti coloro che sono riusciti ad arrivare fino in fondo, non è certo una recensione breve.
    • By Codan il bardo
      Ciao a tutti gente,
      Al Modena Play 2017 è stata presentata la nuova versione di questo splendido gioco da tavolo per tutti gli appassionati del genere musicale (ma anche non), per cui ho avuto il privilegio di poter scrivere la storia ad episodi ispirata al gioco stesso.
      Per chi volesse partecipare, qui trovate il Kickstarter dove poter acquistare non solo il gioco, ma anche delle succulente novità.
      Mentre qui, c'è il link alla pagina Facebook da cui potrete accedere al primo (solo per ora) episodio della serie (tutto online e gratuito).
      Buon divertimento a tutti e mi raccomando, stay tuned... stay ROCK!!

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.