Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sondaggio di Settembre - Eladrin e Gith

La WotC ha appena rilasciato un nuovo Sondaggio, nel quale ci viene richiesto di dare la nostra opinione sull'ultimo Arcani Rivelati, dedicato alle razze Eladrin e Gith.
Se non avete ancora letto l'Arcani Rivelati, potete trovarlo al seguente link.
Qui di seguito, invece, troverete il collegamento al nuovo sondaggio:
sondaggio: eladrin e gith  
Leggi tutto...

E' uscito Tomb of Annihilation

Da oggi, 19 Settembre 2017, è ufficialmente uscita in tutti i negozi la nuova Storyline di D&D, Tomb of Annihilation. Ambientata nella misteriosa e selvaggia penisola di Chult, abitata da donasauri e da altre straordinarie creature, quest'avventura metterà i PG a confronto con una terribile maledizione, capace di far tornare in vita i morti.  Maggiori informazioni su Tomb of Annihilation le potrete trovare nell'articolo che abbiamo scritto il Giugno scorso.
Livelli: Avventura per livelli 1-11.
Prezzo: $49.95.
 
Leggi tutto...

Adesso su Kickstarter #7: Shadow of the Demon Lord, Edizione Italiana

Shadow of the Demon Lord è un gioco di ruolo dark fantasy creato nel 2015 da Robert J. Schwalb. La Wyrd Edizioni ha appena lanciato una campagna Kickstarter per finanziare la creazione di un Boxed Set in italiano.
Shadow of the Demon Lord ha riscosso un notevole successo internazionale. Il gioco è ambientato in un mondo fantasy giunto ai suoi ultimi giorni. Gli eventi che stanno facendo precipitare il mondo verso l’apocalisse sono causati dal Signore dei Demoni (il "Demon Lord" del titolo) - un essere semidivino che attraverso la sua influenza sta corrompendo il mondo. Il tempo e lo spazio si stanno sgretolando, disastri e calamità minacciano la civiltà, e demoni e mostri infestano la terra. Le influenze di Warhammer sono evidenti nelle tinte decisamente fosche dell’ambientazione: si sconfina spesso nell’horror (pensate al Book of Vile Darkness per D&D 3.0), e il gioco tocca anche temi “per adulti”.
A livello di meccaniche, SotDL è un gioco di impostazione tradizionale, non molto innovativo e non eccessivamente complesso in termini di regole: uno degli obiettivi di Schwalb era quello di creare un gioco facile da imparare. La meccanica di base è piuttosto semplice e familiare: tiro di 1d20 a cui si aggiunge un modificatore, cercando di superare un numero target. La presenza di fattori vantaggiosi e svantaggiosi viene espressa da banes e boons, una meccanica che ricorda per certi versi il Vantaggio/Svantaggio di D&D 5e in quanto a eleganza e versatilità. In pratica, per ogni circostanza che impone uno svantaggio si tira 1d6; il singolo risultato più alto si sottrae al tiro del d20. Allo stesso modo, ogni circostanza che impone un vantaggio porta al tiro di 1d6 extra; il singolo risultato più alto tra tutti i d6 tirati si somma al tiro del d20.
Il gioco offre numerose possibilità per quanto riguarda la creazione del personaggio. I personaggi appartengono a una delle diverse razze disponibili (stirpi): umani, nani, goblin, orchi, changeling e una razza di esseri meccanici (clockwork). Ogni razza ha un ampio set di tabelle contenenti spunti per il background, la personalità o l’aspetto del personaggio.
I personaggi iniziano al livello 0, con una “professione” che non fornisce bonus meccanici; se sopravvivono e raggiungono il livello 1, si guadagnano l’accesso ad uno dei “novice paths”, paragonabili alle quattro classi canoniche di D&D (Warrior, Rogue, Magician, Priest). Salendo di livello, i personaggi ottengono l’accesso ad altri paths (expert e master) che conferiscono diversi set di poteri o specializzazioni. Nel complesso, le opzioni per la creazione dei personaggi sono davvero molte.
Il combattimento si svolge a turni; nel complesso è simile a D&D, ma con alcune interessanti variazioni - per esempio, i personaggi possono scegliere tra giocare un “turno veloce” o un “turno lento. I primi permettono ai personaggi di agire rapidamente, potendo però effettuare solo una azione oppure un movimento, ma non entrambi; i turni lenti permettono ai personaggi di agire e muoversi, ma al costo di agire dopo i personaggi che hanno scelto un turno veloce.
Ulteriori informazioni sul sistema di gioco si trovano qui.
Mr Schwalb è ben noto nel mondo dei giochi di ruolo. Ha lavorato a lungo con la Green Ronin, partecipando alla scrittura di diversi prodotti per il d20 system; è stato uno degli autori di Warhammer Fantasy Roleplay, e il principale designer per A Song of Ice and Fire Roleplaying Game. Ha inoltre alle spalle una collaborazione di lunga data con la Wizards of the Coast, nel corso della quale ha partecipato alla scrittura di diversi manuali per la terza edizione di D&D. Più recentemente, ha fatto parte del design team che ha dato alla luce D&D 5e.
La Wyrd Edizioni è invece una casa editrice italiana nata nel 2003, che ha curato la traduzione italiana di giochi di ruolo piuttosto noti a livello internazionale (Numenera, The Strange, Mouse Guard, 13th Age, Dragonero GdR) - è molto nota per i Boxed Set di ottima qualità e ricchi di materiali di gioco.
Il Kickstarter ha un target di €4,000. L'edizione italiana di SotDL verrà comunque pubblicata, indipendentemente dall'esito del Kickstarter - l’obiettivo della campagna è quello di finanziare la creazione di un Boxed Set, che verrà creato in 3 versioni, due delle quali saranno edizioni limitate e non disponibili dopo la conclusione del Kickstarter, contenenti materiale aggiuntivo. Il pledge minimo per l’edizione Base è di €50 (il prezzo per il pubblico sarà probabilmente 59,99), che dovrebbe essere disponibile già a Novembre, in occasione del Lucca Comics. Con questo pledge ci si aggiudica il Boxed Set oltre che i PDF di tutti i manuali. Per le edizioni limitate, che partono dai 90 euro, la consegna è stimata per Dicembre.
Link:
La campagna Kickstarter
Schwalb Entertainment
Wyrd Edizioni

 
Leggi tutto...
  • inserzioni
    21
  • commenti
    53
  • visualizzati
    3.912

Sopravvissuti

Morgan Bale

336 visualizzazioni

Sopravvissuti.jpg

Quando il virus si diffonde e i morti ritornano i vita, i popoli della Terra vengono travolti da un’apocalisse che li coglie impreparati.
Gelatai, spazzini, bibliotecari, vigili del fuoco e baby-sitter, tutti insomma, si ritrovano in un Inferno in terra che nel giro di qualche anno riduce il mondo che conosciamo a un ammasso di rovine e devastazione.
A questo punto, solo i più forti riescono a sopravvivere, e sono coloro che grazie alle loro competenze e alle arti dell’uomo apprese durante la loro esistenza, riescono a difendersi e a trovare ciò che serve a restare… vivi.

Ecco qui  i cinque sopravvissuti “vincenti” che grazie alla loro scienza e alla loro tenacia portano la speranza laddove c’è solo tenebra.

Medico.jpg

Medico
E’ senz’altro uno dei più utili a una comunità, che sia un piccolo gruppo o una resistenza di migliaia di persone, e racchiude sotto il suo nome infermieri, dottori, veterinari, chirurgi, scienziati, paramedici e anche pediatri. Sono coloro che insomma conoscono la medicina e l’anatomia del corpo umano e quindi sanno distinguere i farmaci tra loro e in alcuni casi anche effettuare interventi delicati per salvare vite.

Ingegnere.jpg

Ingegnere
Architetti, geometri, falegnami, fabbri, meccanici, elettricisti e tecnici informatici. Sono coloro che padroneggiano l’arte del costruire e del fabbricare sfruttando componenti di tipo metallico, ligneo, e anche elettronico per costruire barricate, serrare accessi e riparare depuratori e generatori per produrre acqua e corrente elettrica. Anche senza attrezzi, l’ingegnere saprà sempre costruire qualcosa di utile.

Sciacallo.jpg

Sciacallo
Ladri, borseggiatori, criminali, spie, rapinatori, infiltrati e spacciatori sono considerati la feccia della società, ma durante un’apocalisse sono molto utili. Lo sciacallo infatti conosce bene non solo la strada, ma anche le “scorciatoie” che una mente illuminata o complessa come quella di un dottore o un professore non riesce a vedere. Sa sempre dove cercare e come salvarsi la pelle anche nelle peggiori delle situazioni.

Combattente.jpg

Combattente
Poliziotti, soldati, vigili del fuoco, guardie del corpo, sorveglianti, pugili e lottatori. Tutta gente che “picchia duro” e sa maneggiare le armi. Molti credono di saper sparare come Terminator o di tirare calci alla Jean-Claude Van Damme, ma pochi sanno premere il grilletto quando serve o lottare corpo a corpo con uno zombie affamato che cerca di mangiarci la faccia. Ecco perché in un gruppo il combattente serve sempre.

Cacciatore.jpg

Cacciatore
In questa categoria sono compresi ranger, survivalisti, guardie forestali, indigeni, escursionisti, speleologi e persino beduini che possono offrire aiuto alla comunità quando ci si sposta in territorio di natura boschiva, rupestre, palustre e desertica. Molti di noi infatti sanno fare la spesa al supermercato, ma pochi sanno cacciare la selvaggina nei boschi o ricavare nutrimento dalle piantine rade sparse in un grande deserto.

M. Bale :skull:



7 Commenti


Commento consigliato

Mi pare una buona disamina delle varie tipologie...forse ce n'è una sesta, che spesso ma non sempre ricade nelle altre cinque, ovvero il leader: può essere omeno esperto in un ruolo particolare, ma la sua utilità è quella di riuscire a riunire attorno a sè persone anche molto diverse e farle collaborare (come esempio mi verrebbe Jhon Connor, che è sì classificabile come combattente ma non è per quello che è così importante)...

Condividi questo commento


Link al commento

Sono d'accordo in parte.

Perché è vero, serve una persona con sangue freddo e nervi d'acciaio per condurre il gruppo, ma non rientra nella mia classificazione.

Io ho racchiuso in quelle cinque figure le scienze o conoscenze apprese dall'uomo: medicina, ingegneria, tattica, armi e natura.

Anche un medico o un ingegnere potrebbero essere un leader, ma un leader non potrebbe mai essere un medico o un ingegnere... Capisci cosa intendo?

Condividi questo commento


Link al commento

ciao, stavo dando uno sguardo a quello che hai scritto perchè sto preparando un'ambientazione in stile futuristico apocalittica e mi è piaciuta la tua classificazione dei sopravvissuti.  però anche io credo che in una situazione così estrema,come quella dell'apocalisse zombie, il mero istinto di sopravvivenza ci può aiutare a cavarcela nell'immediato, ma che servono persone in grado di fare progetti a lungo termine. intendiamoci, se davvero capitasse che il mondo si ritrovasse invaso da zombie famelici e che tutta la civiltà fin ora raggiunta finisse nel cesso, molte persone si troverebbero sperdute, senza più una ragione per vivere, le loro vite, i loro progetti, le loro carriere, le famiglie e gli amici...tutto perduto, quanta gente perderebbe la voglia di vivere? e forse in questo senso, i Leader intesi come motivatori, come coloro hanno una visione da raggiungere, un piano per recuperare tutto ciò che è possibile del passato, potrebbero essere importanti come un medico o un ingegnere. e non necessariamente essere anche medici o guerrieri, altrimenti perchè non un medico\ingegnere\cacciatore? il classico capogruppo, santone, pastore (in senso religioso) è una figura necessaria e che richiede impegno a tempo pieno, anche se non presentapeculiarità scientifiche.

Condividi questo commento


Link al commento

Sì, capisco cosa intendi...illeader è definito dal carisma, dalla capacità organizzativa, dal sangue freddo e dalla lungimiranza...tutte caratteristiche che prescindono dalla professione vera e propria.

Potrebbe essere il caporeparto di un ospedale, il sergente in pensione o magari un politico, o anche un pastore che ha ritrovato la fede...in pratica è un soggetto non inquadrabile in una professione

Condividi questo commento


Link al commento

Quando torno a casa metto delle foto fatte a modo e lo sistemo meglio.

Stavo pensando di pubblicare anche un piccolo "esempio" di sopravvivenza con dialoghi e azioni ben descritte in cui i protagonisti (presi dal mio articolo) tentano di sopravvivere.

Condividi questo commento


Link al commento

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

×