greymatter

Moderatore di sezione
  • Conteggio contenuto

    906
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su greymatter

  • Rango
    Prescelto
  • Compleanno 13/08/1988

Come contattarmi

  • Sito internet
    https://1hitpointleft.wordpress.com/

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    https://1hitpointleft.wordpress.com/
  • GdR preferiti
    AD&D 2e, D&D 5e, Symbaroum, Call of Cthulhu, GURPS, Runquest, Burning Wheel, giochi OSR
  • Interessi
    Giochi di ruolo, linguaggi di programmazione, linux, tipografia, medicina, metal. Leggo un sacco.

Visitatori recenti del profilo

8.990 visualizzazioni del profilo

Aggiornamento singolo stato

Visualizza tutti gli aggiornamenti di greymatter

  1. Ufficiale: emanato dall'ente o autorità competente, in questo caso la WotC. Sei tu che stai aggiungendo giudizi di valore al significato (scusa, non volevo continuare l'ot sul topic)

    1. greymatter

      greymatter

      Hai fatto bene a scrivere qui! 

      Non definirei la WotC una "autorità competente" (competente su cosa?) :) Le mie riserve sull'uso del termine sono derivate essenzialmente dal fatto che etichettare come "ufficiali" le avventure targate WotC implica, per estensione, che le avventure non pubblicate dalla WotC siano "non ufficiali". Quindi, sempre per estensione, se al tuo tavolo il tuo master produce le sue avventure, stai giocando in qualche modo una versione "non ufficiale" di D&D. E' come sottintendere che sei "supposed" giocare le avventure ufficiali. Non lo so, forse sono solo io, ma non mi piace.

    2. Hicks

      Hicks

      Se sto giocando a D&D a un'avventura fatta da me sto giocando il D&D originale con un'avventura non ufficiale, non significa che non sto giocando a D&D o a un D&D tarocco! bello spunto cmq ;)

    3. greymatter

      greymatter

      Sì, certo, ovviamente sono d'accordo: è sempre D&D. Quello che sto dicendo è: perché l'avventura scritta da te dovrebbe essere "non ufficiale"? "Non ufficiale" secondo chi? è "non ufficiale" perché Chris Perkins non l'ha approvata personalmente? E allora? Perché le avventure della WotC dovrebbero essere "ufficiali"? Ha senso parlare di ufficialità riferendosi ad un'esperienza, quella della campagna di D&D, che è assolutamente unica e personale per ogni gruppo di gioco? Ogni campagna di D&D è un evento unico, che è condiviso da un gruppo di persone che si trova a giocare, e che si svolge esclusivamente nella loro fantasia. Perché dovrei parlare di "ufficialità"? (Ovviamente l'adventure league è un altro paio di maniche: lì si può effettivamente parlare di avventure ufficiali - ma in quel contesto ha senso perché l'AL mira effettivamente ad essere un'esperienza il più possibile standardizzata).

      Quello che sto dicendo è che non mi piace il termine "ufficiale", perché dire che qualcosa è ufficiale implica per forza di cose etichettare tutto il resto come "non ufficiale", il che (sempre secondo me) sembra suggerire l'idea che le avventure della WotC sono quelle "giuste"/"autorizzate"/"approvate"/le avventure con cui si suppone che la gente giochi. Non mi piace pensare alla mia campagna come "non ufficiale" - mi permetto di dissentire, la mia campagna è decisamente ufficiale! 

      Poi vabbé, mi rendo conto che è una p*ttanata, e riconosco che è una mia fissazione. Però il termine mi disturba. Non saprei nemmeno fornire un termine alternativo, io le chiamo semplicemente "le campagne/storyline della WotC", il che mi pare le metta (potenzialmente) sullo stesso piano delle campagne giocate dal gruppo di Voghera e scritte dal loro DM sul tavolo di camera sua.