• Accedi per seguirlo  
    Che mi seguono 0

    Arcani Rivelati: I kit di un tempo

    Arcani Rivelati
    04 Gennaio 2016

    Nell'Arcani Rivelati di questo mese vi forniamo le conversioni in nuove opzioni di classe di alcuni dei kit più popolari dell'epoca per bardi e guerrieri, inoltre vogliamo sapere quali altri kit classici vorreste vedere convertiti alla quinta edizione.

    Potete pensare al materiale presente in questa serie come simile alla prima fase del playtest della quinta edizione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Sono quindi potenzialmente instabili; se le usate siate pronti a dirimere al volo qualsiasi dubbio sulle regole che potrebbe presentarsi. Sono scritte a matita, non in inchiostro. Per questi motivi il materiale presentato in questi articoli non è legale agli eventi ufficiali di D&D Organized Play.

    Il materiale presentato in Arcani Rivelati spazierà da meccaniche che ci aspettiamo di pubblicare un giorno in un manuale ad house rule delle nostre campagne che vogliamo condividere, da opzioni per il sistema base a materiale specifico di ambientazione. Una volta che lo pubblicheremo sappiate che vi contatteremo per sapere come sta funzionando e cosa possiamo fare per migliorarlo.

    Arcani Rivelati: I kit di un tempo


    Accedi per seguirlo  
    Che mi seguono 0

    Feedback utente




    Questo mi piace assai.

    Adoro il fatto che stiano molto giocando con la nostalgia - avendo iniziato con AD&D 2e, non posso che apprezzare.

    ...Ora però rifate Planescape o Dark Sun per 5E.

    A korgul, HITmonkey e hecce piace questo contenuto

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Io invece non gradisco l'idea delle sottoclassi del guerriero. Certo, lo Scout e il Cavaliere devono esserci, ma non così. Il Cavaliere in se va anche bene, solo che non vedo il motivo di usare il dado di Superiorità anche per lui.

    Per quanto riguarda lo Scout... no. Semplicemente, no. Non un'altra classe che può sostituire il Ranger quando si tratta dell'esplorazione delle terre selvagge. Basta. Almeno, se dovete farla, almeno date qualcosa di più unico al ranger. Vi prego.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Allora, ecco qui la mia opinione:

    GENERALE
    Lo Opzioni per i PG hanno un po' rotto le scatole. I designer non stanno facendo che rilasciare solo Opzioni per i PG e sarebbe carino vedere qualcosa di diverso ogni tanto. Detto questo, concordo con Greymatter: è bello vedere che giocano un po' con l'effetto nostalgia e, soprattutto, che guardino anche a vecchi manuali come fonte d'sipirazione. Concettualmente le idee di queste Sottoclassi sono anche molto interessanti e risultano utili per creare PG legati a certi concept senza dover necessariamente prendere una Classe completamente diversa. Certo, d'altra parte nessuna di esse spicca particolarmente per originalità.

    College delle Spade: concept che mi piace molto, soprattutto perchè lo hanno collegato al Bardo e non al Ladro (sarebbe stata una cosa troppo scontata). Le meccaniche non sono particolarmente originali, ma mi piace come hanno scelto di utilizzare l'Ispirazione Bardica.

    College della Satira: concept intrigante, ma un po' troppo invasivo. Introduce, infatti, un po' troppo background in Classi che dovrebbero lasciare questo mestiere a una capacità così appositamente chiamata, i Background. Detto questo, però, l'idea ha il suo interesse. per risolver eil problema basterebbe generalizzare il concept in un PG esperto nel avvantaggiarsi sugli altri tramite la sua ironia tagliente e la sua sagacia. Trovo le capacità interessanti e abbastanza originali, anche se non mi piace per niente Fool's Insight: troppo obbligatoriamente magico e troppo da giullare. Mi piace la sperimentazione di Fools' Luck, in cui provano a testare l'uso dell'Ispirazione Bardica a favore del PG.

    Cavaliere: ancora meno originale (è un Battle Master con alcune variazioni), ma introduce alcune idee interessanti, soprattutto riguardo all'uso dei Dadi Superiorità. Non mi piace per niente Ferocious Charger, che mi sembra uno spreco di spazio e una dimostrazione di mancanza di idee. Trovo una buona notizia, però, il trovare una Sottoclasse che può risultare utile per creare un cavaliere legato a un qualunque tipo di cavalcatura, sia essa un cavallo, un asino, un cane, un elefante, un'aquila gigante o un drago.

    Scout: alla prima lettura mi è sembrata una Sottoclasse pessima, perchè è estremamente banale (è un semplice mix fra Manovre e alcune capacità da esploratore del Ranger). A pensarci bene, però, devo dire che la trovo una buona idea. Non sarà originale, ma finalmente consente ai giocatori di poter creare un Cacciatore che non sia vincolato alla maledizione del Ranger, ovvero quel suo dover essere oramai ad ogni costo un ibrido fra Guerriero e Druido. Posso ben capire la posizione di chi, come Shape, adora il Ranger e vorrebbe finalmente vederlo strutturato in una maniera ideale. Il problema del Ranger è che, fin dalle sue origini è stato pensato male e ora si portà dietro una tradizione che non lo abbandonerà mai: i designer non potranno mai essere liberi di progettarlo in una sola maniera, solo cacciatore mondano o solo guerriero-incantatore, perchè l'intera comunità di giocatori sarà sempre eternamente divisa fra chi lo vuole più cacciatore mondano e chi lo vuole più sovrannaturale. Tramite lo Scout almeno si è in grado di accontentare chi cerca il mero Cacciatore mondano. Non una soluzione ideale, ma una soluzione minima per consentire al Ranger di ridurre la tensione delle aspettative su di sè, mentre il Guerriero può diventare un ripiego ideale per alcuni concept. Forse così il ranger magari prima o poi potrà trovare una strada tutta sua.

    A Drimos, greymatter e MattoMatteo piace questo contenuto

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Allora vediamo cosa manca? 

    sfoglia i vari Complete book of...

    Direi che sarei curioso di vedere la loro versione di Savage Warrior, Dragonslayer, Inquisitor, Imposter, Shipmage, Rawun e Sha'ir.

    E in merito allo Scout... Ok, hanno dimostrato che il Ranger poteva essere una sottoclasse del Guerriero. Bravi.

    PS: dimenticavo, su ENworld un utente ha fatto questo

    https://drive.google.com/file/d/0B3ayYfvYwQ_-TjhnNGY2QVNxSW8/view?usp=sharing"

    Complete Fighter's Handbook


    https://drive.google.com/file/d/0B3ayYfvYwQ_-Qjlrd0dLWXJ5Sms/view?usp=sharing

    Complete Thief's Handbook


    https://drive.google.com/file/d/0B3ayYfvYwQ_-ZFloTHFoMXlPUXc/view?usp=sharing

    Complete Priest's Handbook


    https://drive.google.com/file/d/0B3ayYfvYwQ_-aFBWT1gtZEwwQjg/view?usp=sharing

    Complete Wizard's Handbook

    https://drive.google.com/file/d/0B3ayYfvYwQ_-eENxQXZMaW0xQjA/view?usp=sharing

    Complete Dwarf's Handbook

    Kit conversions, new weapons and armor, new feats, new adventuring equipment, new spells, priesthood conversions all the good stuff. Lemme know what you think!

    edit 1/2: Happy new year, have some dwarves!

     

     

    A HITmonkey, MencaNico e Dr. Randazzo piace questo contenuto

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    1 ora fa, SilentWolf ha scritto:

    Scout: alla prima lettura mi è sembrata una Sottoclasse pessima, perchè è estremamente banale (è un semplice mix fra Manovre e alcune capacità da esploratore del Ranger). A pensarci bene, però, devo dire che la trovo una buona idea. Non sarà originale, ma finalmente consente ai giocatori di poter creare un Cacciatore che non sia vincolato alla maledizione del Ranger, ovvero quel suo dover essere oramai ad ogni costo un ibrido fra Guerriero e Druido. Posso ben capire la posizione di chi, come Shape, adora il Ranger e vorrebbe finalmente vederlo strutturato in una maniera ideale. Il problema del Ranger è che, fin dalle sue origini è stato pensato male e ora si portà dietro una tradizione che non lo abbandonerà mai: i designer non potranno mai essere liberi di progettarlo in una sola maniera, solo cacciatore mondano o solo guerriero-incantatore, perchè l'intera comunità di giocatori sarà sempre eternamente divisa fra chi lo vuole più cacciatore mondano e chi lo vuole più sovrannaturale. Tramite lo Scout almeno si è in grado di accontentare chi cerca il mero Cacciatore mondano. Non una soluzione ideale, ma una soluzione minima per consentire al Ranger di ridurre la tensione delle aspettative su di sè, mentre il Guerriero può diventare un ripiego ideale per alcuni concept. Forse così il ranger magari prima o poi potrà trovare una strada tutta sua.

    Non sono d'accordo su una cosa: questa sottoclasse non mi pare affatto da "cacciatore". E' un guerriero che usa dadi di superiorità per avvantaggiarsi nelle terre selvagge. Fine. Che possa essere utilizzato per fare un "ranger" mundane, si. Ma è un ranger alla Aragorn: un guerriero che se la cava nelle terre selvagge. Si poteva già avere tramite Guerriero + Outlander. Questo è sicuramente meglio e più adatto (adesso posso fare un guerriero scout con BG Nobile e avere il VERO Aragorn), ma è una versione molto limitata di quello che dovrebbe essere un ranger.

    Ora dovrò modificare la mia variante del Ranger per evitare che questo Scout se ne avvantaggi. La mia idea di rendere Esploratore Naturale migliore potrebbe riperquotersi su questo affare.

    Comunque, è una mia impressione, oppure con queste sottoclassi stanno svendendo la competenza nella abilità? A parte il Collegio delle Lame, tutte le altre sottoclassi danno competenze a raffica. Il Cavaliere ne ottiene due, lo Scout addirittura 3. Secondo me va sbilanciare pericolosamente le sottoclassi, rendendole fin TROPPO appetibili. Vero che il resto delle capacità non è entusismante, ma sono 2-3 abilità praticamente gratis che rendono vertiginosamente più versatile il Guerriero sia in combat che out-combat.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    @Shape

    Un Cacciatore è sostanzialmente qualcuno che sa muoversi su un territorio, sa inseguire una preda e sa eliminarla o catturarla. Per questo lo Scout è un cacciatore. ;-)
    Eredita l'a straordinaria abilità del guerriero nel combattere, ottiene la capacità del Ranger di muoversi nelle Terre Selvagge, acquista Abilità come Sopravvivenza e investigare per rintracciare i suoi bersagli, dunque risulta abile nel fare ciò che un cacciatore ha strettamente bisogno di fare: trovare la preda e ucciderla, o catturarla. ;-)

    Diciamo che questo Scout, nel bene e nel male, rappresenta il Guardacaccia medievale: il Ranger di D&D è sempre stato troppo caricato di un enfasi epico-sovrannaturale per rappresentare degnamente PG di questo tipo, a meno di snaturarne il concept. Ora tramite lo Scout, un giocatore può crearsi un personaggio che rappresenta il cacciatore professionista pagato da un signore per eliminare le bestie problematiche, rifornire di selvaggina il suo castello, controlare periodicamente le sue foreste per assicurarsi che al suo interno non si nascondano briganti e di gestire gli animali di proprietà del signore (mute di cani, falchi e magari altro).
    Certo, visto da un certo punto di vista lo Scout è solo la brutta copia del Ranger, ma da un altro è l'occasione finalmente per consentire di gicoare PG come il Guardiacaccia che, sulla base del mero Ranger, spesso i giocatori nemmeno considererebbero di fare.

    L'outrlander di suo non può consebtire questo, perchè aggiunge solo abilità nel trovare alcune risorse ma non da alcun ulteriore vantaggio in ambito combattivo. Inoltre, i vantaggi dati dall'Outlander, per quanto buoni, non sono parificabili al Vantaggio ottenuti tramite un Natural Explorer, ad esempio.
    Ovviamente, questo non esclude assolutamente che i designer potrebbero fare una versione dello Scout ancora migliore.

    Personalmente, però, mi viene da pensare che è meglio la presenza di uno Scout come questo, anzichè una sua assenza.

    Modificato da SilentWolf

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Concordo che il Guardiacaccia sia la definizione più adatto di questo Scout. E concordo anche che da un certo punto di vista, era necessario che ci fosse, per avere finalmente un "ranger" libero della tradizione. Questo Scout rappresenta in realtà quello che volevo raggiungere con la sottoclasse del Guardiano: un ranger pesante, più difensivo che offensivo, con più libertà di scelta nelle armi e nelle armature.

    Ma il Ranger non è solo un guardiacaccia. Il Guardiacaccia è una parte di essere un Ranger. Secondo la mia visione della classe, almeno, il Guardiacaccia è troppo... civilizzato. Un po' la differenza che c'è tra un animale addomesticato e uno selvatico. Sono praticamente la stessa cosa, però l'animale selvatico ha quella pericolosità intrinseca, quell'imprevedibilità, quel qualcosa che lo rende estremamente diverso. Un Ranger è uno Scout ancora più avezzo alle terre selvagge, ancora più feroceo quando attacca, e ancora più imprendibile quando non vuole farsi trovare.

    Ma magari è solo la mia idea. Sicuramente, farò in modo che la mia versione renda questa differenza che percepisco tra le due cose.

     

    A SilentWolf piace questo contenuto

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    @Dracomilan Bravo ad aver riportato i link al lavoro di I'm A Banana. Quando oggi ho letto l'articolo volevo farlo io, ma da cellulare era un casino.
    Tra l'altro questi kit in conversione amatoriale li avevo visti e scaricati giusto ieri! E oggi mi trovo l'articolo con l'UA proprio sullo stesso argomento. :lol:

    Comunque, condivido il commento di @greymatter in toto, soprattutto nella seconda parte.

    Non mi ritengo invece particolarmente stanco di veder uscire opzioni per i personaggi, però concordo nel dire che in effetti sarebbe anche ora di variare un po', almeno per un mese o due. In particolare qualcosa riguardo altre ambientazioni sarebbe molto ma molto gradito (imho), perché dopo l'UA (pessimo) su Eberron non s'è visto praticamente nient'altro.

    Sulla validità delle opzioni ivi presentate per ora non spendo parole, perché ancora non sono stato lì a leggere con precisione.

    Modificato da HITmonkey
    A MattoMatteo e greymatter piace questo contenuto

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Penso che proprio l'UA pessimo su eberron abbia spinto a cambiare il tema delle uscite, queste sono cose molto focalizate come argomento (difficile che uno abbia un opinione forte e predefinita su una sottoclasse o sul combattere al buio) mentre un ambientazione chiama in causa tutti i suoi ammiratori e detrattori, quindi richiede più cura ed è più esposta a figuracce. In più penso che per decidere il piano di uscite si siano appoggiati molto ai vari sondaggi.

    Lo scout mi piace molto perchè completa il quadro sul rapporto ranger-guerriero (in realtà manca ancora un talento che "trasformi" qualsiasi classe nella versione "delle terre selvagge"), abbiamo sia il ranger come classe a se stante (con tanto di variante guerriera se si usa quello senza incantesimi) sia la versione come sottoclasse del guerriero; penso sia la prima volta che fanno una cosa come volevo io da quando è uscita la 5° sono commosso:dissapointed_relieved:

    Mi piace che stiano usando e approfondendo l'idea di dado di superiorità perchè è una delle meccaniche più belle di questa edizione e ciò mi fà sperare che rimedieranno al torto di aver creato un guerriero base senza (se hanno presentato una nuova versione del ranger c'è speranza).

    L'unica cosa che un pò mi lascia l'amaro in bocca è il senso di possibilità sprecata, se il guerriero base avesse avuto i dadi di superiorità si potevano supportare diverse idee di guerriero senza dover ricorrere alle sottoclassi, legando le sottoclassi a modifiche più radicali della classe; cose come l'oplita, lo scout, il ninja(versione super combattente non quello storicamente accurato), l'esperto di arti marziali, il samurai, il cavaliere, qualsiasi altra idea di combattente storico potevano essere fatti scegliendo accuratamente le manovre le cose più "magiche" sarebbero state legate alla sottoclasse, il cavaliere magico, lo spadaccino spirituale, il mutante da guerra, il cacciatore di maghi, l'eroe epico ecc.ecc.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 ore fa, Ermenegildo2 ha scritto:

    L'unica cosa che un pò mi lascia l'amaro in bocca è il senso di possibilità sprecata, se il guerriero base avesse avuto i dadi di superiorità si potevano supportare diverse idee di guerriero senza dover ricorrere alle sottoclassi

    Io credo che abbiano fatto bene: era l'unico modo per avere una classe semplice e in linea con l'idea di Basic D&D che avevano.

    In compenso c'è lo spazio creativo per sviluppare una classe che usi i Dadi Superiorità come meccanica principale, lasciando il Battlemaster nella stessa posizione dell'Eldritch Knight rispetto al mago.

    cough... warlord... cough

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Io mi ricordo che avevo giocato un bardo col kit... quello che faceva roteare le armi in maniera scenica. Chi mi aiuta a ricordare il nome?

    Ciao, MadLuke.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    6 ore fa, Dracomilan ha scritto:

    Io credo che abbiano fatto bene: era l'unico modo per avere una classe semplice e in linea con l'idea di Basic D&D che avevano.

    Non sono d'accordo, nel basic ci sono sia il chierico che il mago che tutto sono tranne che in linea con la piattezza del guerriero e del ladro.

    Non c'è alcun motivo per cui le classi non incantatrici debbano essere povere di opzioni di sviluppo e di azione rispetto a quelle incantatrici, se il chierico e il mago possono fare parte del basic allora il guerriero poteva essere basato sui dadi di superiorità.

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Il concept di base del Basic è "4 classi di complessità crescente" e Mearls ha fatto espliciti richiami a questo (e alle idee di Moldvay) pin fase di lancio.

    Il guerriero basic è il PG per chi si presenta all'ultimo minuto per giocare. E in questo funziona egregiamente (se ti presenti 15 minuti prima, puoi fare il Ladro).

     

    A greymatter e Azer piace questo contenuto

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    La scelta sul Guerriero del Manuale del Giocatore è stata dettata da necessità di complessità, più che di più o meno piattezza. ;-)

    Per quanto particolareggiati, Chierico e Mago di D&D 5a rimangono Classi molto semplici da leggere, capire e giocare, soprattutto se li si restringe a quella build prefissata che è inserita nel basi di D&D 5e. Il problema della Superiorità in Combattimento e delle Manovre del Battle Master, invece, sta nella complessità della meccanica (magari non appare straordinariamente complessa a noi, veterani del Gdr, ma tende ad esserlo, invece, agli occhi di un ragazzino di 13 anni che prova un Gdr per la prima volta in vita sua). E' per questo che, nonostante anche durante il Playtest Pubblico molti giocatori abbiano chiesto ai designer di inserire i Superioty Dice e le Manovre nella Classe generale, loro hanno scelto di mantenere tali meccaniche nella Sottoclasse.

    Inserire tali meccaniche nella Classe generale avrebbe appesantito quest'ultima, allontanando il Fighter da uno degli obbiettivi di design primari posti alla base di D&D Next/5e: semplificazione del regolamento rispetto al passato.

    Ora, con queste nuove Sottoclassi, piuttosto i designer stanno tentando di fare altro riguardo al Fighter: dargli un po' più di flavor, quello che nel Manuale del Giocatore non sono riusciti a garantirgli. Per questo, come si può notare da queste Sottoclassi, non hanno puntato tanto all'originalità delle meccaniche (anche se sottili sperimentazioni ci sono), quanto al inserire al loro interno un concept che dia anima alla Classe.

     

    Tornando un attimo più IT, comunque, ho notato che in realtà Cavaliere e Scout non danno accesso a Manovre, ma solo ai Superiority Dice. Mi viene da chiedermi, paradossalmente, se non sia meglio consentire loro un accesso a un numero estremamente limitato di Manovre del Battlemaster, trasformare le nuove capacità legate ai Superiority Dice in vere Manovre e, a questo punto, enfatizzare il BattleMaster come la Sottoclasse che ha accesso a TUTTE le Manovre (Il BattleMaster, insomma, potrebbe essere il Mago dell'ambito delle Manovre: come il Mago è la Classe che ha accesso a tutte le Spell arcane, il Battlemaster potrebbe essere l'unica Sottoclasse ad avere accesso a tutte le Manovre).

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 minuti fa, SilentWolf ha scritto:

    Tornando un attimo più IT, comunque, ho notato che in realtà Cavaliere e Scout non danno accesso a Manovre, ma solo ai Superiority Dice. Mi viene da chiedermi, paradossalmente, se non sia meglio consentire loro un accesso a un numero estremamente limitato di Manovre del Battlemaster, trasformare le nuove capacità legate ai Superiority Dice in vere Manovre e, a questo punto, enfatizzare il BattleMaster come la Sottoclasse che ha accesso a TUTTE le Manovre (Il BattleMaster, insomma, potrebbe essere il Mago dell'ambito delle Manovre: come il Mago è la Classe che ha accesso a tutte le Spell arcane, il Battlemaster potrebbe essere l'unica Sottoclasse ad avere accesso a tutte le Manovre).

    Così si distruggerebbe l'unicità delle sottoclassi e si renderebbe il Battlemaster l'unica sottoclasse degna di essere giocata. Inoltre, le loro non sono "manovre". Hanno i Superiority Dice, e possono spenderli per fare robe, ma quelle robe non le definirei manovre. Sul serio "faccio più danni e butto a terra se attacco con la lancia mentre sono a cavallo" è una manovra che aggiungeresti a quelle del Battlemaster? Ha già una manovra che fa questo. Perchè aggiungerne una versione limitata dal tipo di arma e a una determinata situazione (personaggio che cavalca)?

    Ma la tua osservazione mi ha fatto pensare a una cosa. E' vero che queste classi non hanno manovre, ma i Superiority Dice alimentano le manovre. Il talento che fornisce dadi di Superiorità a Manovre su queste due sottoclassi è doppiamente forte: aggiunge un dado di superiorità (non un d6, perchè loro hanno dadi di Superiorità che aumentano di taglia con il livello) e in più guadagnano manovre che solitamente non avrebbero. Non male come combo.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    20 minuti fa, SilentWolf ha scritto:

    (Il BattleMaster, insomma, potrebbe essere il Mago dell'ambito delle Manovre: come il Mago è la Classe che ha accesso a tutte le Spell arcane, il Battlemaster potrebbe essere l'unica Sottoclasse ad avere accesso a tutte le Manovre).

    Io davvero credo che si riservino questo ruolo per un futuro Warlord. 

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    42 minuti fa, Shape ha scritto:

    Così si distruggerebbe l'unicità delle sottoclassi e si renderebbe il Battlemaster l'unica sottoclasse degna di essere giocata. Inoltre, le loro non sono "manovre". Hanno i Superiority Dice, e possono spenderli per fare robe, ma quelle robe non le definirei manovre. Sul serio "faccio più danni e butto a terra se attacco con la lancia mentre sono a cavallo" è una manovra che aggiungeresti a quelle del Battlemaster? Ha già una manovra che fa questo. Perchè aggiungerne una versione limitata dal tipo di arma e a una determinata situazione (personaggio che cavalca)?

    La differenza fra Battlemaster e altre Sottoclassi, a questo punto, starebbe nelle capacità diverse rispetto alle Manovre.
    La questione della capacità che fa buttare a terra con la Lancia l'hanno dovuta inserire per non dover richiamare l'uso delle Manovre: è ovvio che sparirebbe e verrebbe sostituita da Trip Attack, se nella Classe s'inserissero le manovre, o da qualcosa di diverso.

    Detto questo, sì, immagino che in generale le Sottoclassi specializzate diventerebbero meno significative se il BattleMaster fosse in grado di fare le stesse cose (anche se gli mancherebbero certe capacità).

    Cita

    Ma la tua osservazione mi ha fatto pensare a una cosa. E' vero che queste classi non hanno manovre, ma i Superiority Dice alimentano le manovre. Il talento che fornisce dadi di Superiorità a Manovre su queste due sottoclassi è doppiamente forte: aggiunge un dado di superiorità (non un d6, perchè loro hanno dadi di Superiorità che aumentano di taglia con il livello) e in più guadagnano manovre che solitamente non avrebbero. Non male come combo.

    Sì, potrebbero sfruttare il talento in maniera più vantaggiosa, ma non credo sbilanciando il gioco. Di fatti, per ottenere tale pregio, devono comunque sprecare livelli acquistando determinate capacità e non altre.

    28 minuti fa, Dracomilan ha scritto:

    Io davvero credo che si riservino questo ruolo per un futuro Warlord. 

    Non lo so...
    A ben vedere il Warlord già lo si può ricostruire in qualche modo, tramite il Battle Master e, soprattutto, tramite il Purple Dragon Knight appena rilasciato in Sword Coast Adventurer's Guide.

    Modificato da SilentWolf

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    5 minuti fa, SilentWolf ha scritto:

    Non lo so...
    A ben vedere il Warlord già lo si può ricostruire in qualche modo, tramite il Battle Master e, soprattutto, tramite il Purple Dragon Knight appena rilasciato in Sword Coast Adventurer's Guide.

    Il Battle Master è un pessimo Warlord. L'unica capacità degna di nota che possiede è il Commander's Strike, che di per se è mediocre. Se sul Purple Knight avessero usato questa variante del Dado di Superiorità sarebbe stato il Warlord perfetto, perchè bastava prendere il talento apposito per avere Commander's Strike (per quanto sia mediocre come manovra) e avere un Warlord a tutto tondo, anche se magari non così performante come sarebbe se fosse una class a se stante.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    Un mago nella sua carriera sceglie da 1 a 25 magie e deve gestire fino a 22 livelli di magia e 5 cantrip, il guerriero dovrebbe gestire 6 dadi di superiorità e 9 manovre se ricalcasse il battlemaster, davvero credete che diventi più complesso di un mago? Scegliere una manovra e tirare un dado è davvero più complesso che scegliere un incantesimo e decidere a che livello lanciarlo? In oltre tenere il conto dei dadi è molto più semplice che quello dei livelli sono sei e possono essere tranquillamente dadi fisici che il giocatore tiene in un contenitore, gli effetti di tutte le manovre sono riassumibili in una pagina.

    Non mi sembrava che tra gli obbiettivi di design per il guerriero ci fosse l'essere la classe dei ritardatari o degli ultimi venuti, avranno cambiato idea in corso d'opera però non mi sembra una buona idea.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti

    A me sembra di ricorda che quando provarono a mettere i dadi di superiorità come BASE per il guerriero qualcuno non fu contento, perchè gli pareva strano che il guerriero (la classe più semplice di D&D da che io ricordi) avesse delle "risorse" da spendere. 

    Probabilmente era la stessa gente che odiava la 4e e il Tob perchè inseriva meccaniche "da incantatore" per classi guerriere. Sia mai che un guerriero non possa avere la possibilità di effettuare azione fighe e infliggere catervate di danni o applicare effetti, è roba troppo mistica per essere utilizzata da mundane.

    Comunque il Guerriero non è una classe banale e stupida. In realtà grazie alle manovre (quelle normali, come shove) ha una discreta varietà di opzioni, potendo usare i suoi attacchi per qualcosa di diverso da "tiro una spadata in faccia al nemico". Il Campione è la sottoclasse che magari appare troppo semplice, ma è fatta apposta per chi vuole un guerriero ignorante che come unica cosa picchia. C'è gente così in giro, come c'è gente che vuole Barbaro, Paladino e Ranger sottoclassi del Guerriero, eccetera. Se la gente la vuole, la Wiz fa solo bene a dargliela.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    18 minutes ago, Ermenegildo2 said:

    Non mi sembrava che tra gli obbiettivi di design per il guerriero ci fosse l'essere la classe dei ritardatari o degli ultimi venuti, avranno cambiato idea in corso d'opera però non mi sembra una buona idea.

    Non è questione di essere ritardari o ultimi venuti. Semplicemente non si può ignorare che c'è una popolazione di giocatori che è interessata a giocare una classe semplice. Pensa al tipico giocatore che viene a giocare a D&D perché segue gli altri; o al giocatore che non ha voglia o tempo di impararsi le regole per gli incantesimi e vuole giocare la classe più semplice possibile. O a quello che vuole solo spaccare le cose.

    Io ne ho avuti diversi di giocatori così, e uno dei problemi che avevo con D&D 3.5 era che avevo difficoltà ad dare a questi giocatori una classe realmente semplice (oltre ad avere difficoltà a spiegare il funzionamento del sistema in generale). 

    Sono molto contento che in D&D 5E ci sia una combinazione di classe+sottoclasse (guerriero con archetipo Champion) che è realmente semplice da creare, gestire e giocare, e penso che sia stata un'idea sensibile da parte dei designer di inserire una classe del genere. Allo stesso tempo, per i giocatori più sofisticati c'è una sottoclasse più complessa che offre maggiore spessore tattico tramite i dadi di superiorità. Così si riesce veramente ad accogliere tutti.

    Modificato da greymatter

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    2 minuti fa, greymatter ha scritto:

    Non è questione di essere ritardari o ultimi venuti. Semplicemente non si può ignorare che c'è una popolazione di giocatori che è interessata a giocare una classe semplice. Pensa al tipico giocatore che viene a giocare a D&D perché segue gli altri; o al giocatore che non ha voglia o tempo di impararsi le regole per gli incantesimi e vuole giocare la classe più semplice possibile. O a quello che vuole solo spaccare le cose. Io ne ho avuti di giocatori così, e uno dei problemi che avevo con D&D 3.5 era che avevo difficoltà ad dare a questi giocatori una classe realmente semplice (oltre ad avere difficoltà a spiegare il funzionamento del sistema in generale). 

    Sono molto contento che in D&D 5E ci sia una classe (guerriero con archetipo Champion) che è realmente semplice da creare, gestire e giocare, e penso che sia stata un'idea sensibile da parte dei designer di inserire una classe del genere.

    Comunque, per chi vuole avere un Champion non "brainless" (anche se ripeto, il sistema di combattimento della 5e, se si sfruttano le azioni di combattimento scritte nel PBH e nella Guida del Master, è tutt'altro che privo di profondità), basta seguire l'esempio di queste sottoclassi. Gli dai qualche Superiority Dice, tre opzioni per usarli, e fine. Per il Champion, le opzioni più adatte sono sicuramente:

    -  somma il risultato del Dado al tiro per colpire (me prendeh!)

    - somma il risultato del Dado ai danni (me spaccah!)

    - somma il risultato del Dado a una prova di Forza, Destrezza o Costituzione (me forteh!).

    Viene un attimo più complesso, probabilmente c'è da toglierli qualcosa (ma anche no), ed è a posto. Non serve nemmeno spremersi troppo il cervello.

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    1 ora fa, Ermenegildo2 ha scritto:

    Un mago nella sua carriera sceglie da 1 a 25 magie e deve gestire fino a 22 livelli di magia e 5 cantrip, il guerriero dovrebbe gestire 6 dadi di superiorità e 9 manovre se ricalcasse il battlemaster, davvero credete che diventi più complesso di un mago? Scegliere una manovra e tirare un dado è davvero più complesso che scegliere un incantesimo e decidere a che livello lanciarlo? In oltre tenere il conto dei dadi è molto più semplice che quello dei livelli sono sei e possono essere tranquillamente dadi fisici che il giocatore tiene in un contenitore, gli effetti di tutte le manovre sono riassumibili in una pagina.

    Non mi sembrava che tra gli obbiettivi di design per il guerriero ci fosse l'essere la classe dei ritardatari o degli ultimi venuti, avranno cambiato idea in corso d'opera però non mi sembra una buona idea.

    Sì, il Mago è sempre stato complesso, ma non devi dimenticare che per tradizione Mago e Guerriero sono su due piani diversi. Non è un caso se il Mago, come il Chierico, è sempre stata una di quelle classi che "è meglio se ci giochi quando hai preso un po' più di confidenza". Il Guerriero, invece, è tradizionalmente sempre stato l'entry level per i giocatori inesperti.
    Non solo capita spesso che i giocatori inesperti preferiscano iniziare a giocare con "il tizio che picchia e affetta tutto quello che vede" (perchè è concettualmente più semplice e perchè "massacrare di botte" è un'azione psicologicamente vissuta come "anti-stress", quindi la scelta più spontanea quando ti trovi per la prima volta a sforzarti con l'imparare un regolamento), ma è anche la prima scelta che i DM usano per insegnare ai giocatori inesperti a prendere confidenza con il Gdr, proprio perchè semplice.
    Il guerriero è nato semplice, perchè è sempre stata la Classe concettualmente più semplice: prendi un'arma e combatti.

    Ora, non solo qui c'è un problema di tradizione e, dunque, di aspettative di un pubblico oramai vastissimo, di cui una certa fetta voleva e vuole il ritorno del combattente semplice e facile da usare (per questo c'è il Champion)...il che significa che non si poteva accontentare solo coloro che, invece, volevano solo il Guerriero super marziale.
    C'è anche la questione dell'obbiettivo di design che si sono posti i designer: non quello di creare una Classe per ritardati (;-)), ma una Classe coerente con un regolamento che si pone l'obbiettivo di rendere D&D di nuovo appetibile a un pubblico giovane.
    Fin dall'inizio del Playtest Pubblico i designer hanno ripetuto che una delle cose che volevano fare era ricreare un D&D che non richiedesse una laura scientifica per orientarsi in mezzo a regole e meccaniche oppure diverse ore di training prima di capire come funzionano le regole.

    Uno degli obbiettivi di design era: un gioco che, anche se non hai mai giocato prima, ti consenta di prendere e imparare a giocare al volo, subito, senza richiederti chissà quali riflessioni. E ci sono riusciti. ;-)
    Chi vuole una maggiore complessità, può selezionare una delle Sottoclassi.

    Confermo, infine, quello che ha detto Shape: durante il Playtest Pubblico i designer provarono a inserire i dadi Superiorità come capacità base del Guerriero e furono rimbalzati dal grosso feedback negativo ricevuto dai Sondaggi, il che li ha portati a rendere la meccanica una opzione nelle Sottoclassi.

     

     

     

     

    Modificato da SilentWolf

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti
    53 minutes ago, Shape said:

    probabilmente c'è da toglierli qualcosa (ma anche no), ed è a posto

    No beh c'è da togliere o cambiare qualcosa.

    C'è una sorta di pregiudizio verso il champion, che molti considerano inferiore al Battlemaster. In realtà non è così vero, è solo più semplice. Il battlemaster è più complesso e più tattico, ma come capacità di danno puro il Champion non è inferiore.  Improved Critical aumenta in modo modesto le probabilità di fare critico su un tiro normale (10% vs 5%), ma con vantaggio l'effetto è molto maggiore (19% di probabilità di fare critico). Con critico superiore la probabilità sale quasi al 30% quando si ha vantaggio. Insomma, se riesci ad acquisire spesso vantaggio nei combattimenti, il Champion ha significative probabilità di mettere a segno colpi critici, con grande potenziale di danno.

     

    Condividi questo commento


    Link al commento
    Condividi su altri siti



    Crea un account o accedi per commentare

    Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

    Crea un account

    Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


    Registra un nuovo account

    Accedi

    Hai già un account? Accedi qui.


    Accedi ora