• inserzioni
    6
  • commenti
    0
  • visualizzati
    490

Arcana Magia

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Pippomaster92

188 visualizzazioni

weird-scientist-1.jpg.f8d22173843de0f95b
Quando un mago con la pistola incontra un uomo col fucile...

 

Lo studio e l’applicazione della magia sono pratiche antiche come la civiltà, se non di più. Da tempo immemore l’uomo cerca di affermare la propria volontà sul creato con ogni mezzo possibile. Per una fase della Storia, c’è riuscito grazie all’uso intensivo della magia. Si parla degli Anni Felici, di quando era possibile sfamare tutta la popolazione con poca fatica, erigere torri splendenti, guarire ogni malattia e viaggiare in altri luoghi. Ma quel tempo, se davvero è esistito, è passato.

L’uomo non è in grado di gestire il potere: il potere corrompe e divide, crea invidia e odio. I maghi del passato compirono grandi crimini in nome dell’egoismo e dell’avidità. Per semplice indifferenza portarono alla morte migliaia di persone, per amore sovvertirono le leggi della natura e riportarono in vita i cari defunti. Con disprezzo si allontanarono dall’umanità, finchè l’umanità stessa non si allontanò da loro. Divennero esseri di pura forza, magia in forma umana, menti perfette ma incapaci di provare compassione, pietà o gioia. Trascesero in un altro luogo, e di loro non si seppe più nulla.

Rimase la generazione dei maghi meno abili, degli allievi, di coloro che avevano mantenuto i propri scrupoli morali e religiosi. Decisero di trattare la magia con maggiore cautela, e tutti i regnanti e gli uomini di potere concordarono con loro.

Vennero create leggi molto severe sull’uso della magia e fu istituzionalizzata la figura del mago. Non un libero studioso, ma un individuo che lavora per la società e dalla società è tenuto sotto severo controllo. I maghi non vivono in mezzo alla gente, ma in luoghi appositi dove non possono danneggiare che loro stessi, e dove possono concentrarsi sul lavoro.

Da quando le Banche hanno preso il potere, i maghi sono al loro servizio. Sono spie, guardiani, soldati; ma anche esploratori e studiosi. Grazie alle capacità sovrannaturali risvegliate con la magia, sono in grado di sapere e scoprire più cose di un normale umano. Possono plasmare la realtà, possono richiamare da altri mondi creature al loro servizio. Più maghi ha una Banca, più riesce ad influenzare il mondo; più potenti sono i suoi maghi, più la Banca diventa ricca.

La società è felice che i maghi siano tenuti lontani dalla gente comune. La società teme i maghi, e forse li invidia. Per questo nessuno si lamenta per la condizione quasi schiavile di questi individui. Come è facile pensare, pochi si offrono volontari per questo “mestiere”: le Banche risolvono la penuria di candidati scegliendoli in modo coatto. Sono spesso orfani, o figli di altri maghi, non di rado questi ultimi ereditano dai genitori poteri innati, là dove un mago dovrebbe studiare per poterli richiamare a sé.

Ancora, voci non confermate parlano di duelli tra maghi tenuti in modo clandestino dalle Banche, per svago o per dirimere dispute in modo non violento; almeno, non per i Banchieri.

 

Revelation è, quindi, un rifugio per i maghi. Chi riesce a fuggire dalla morsa delle Banche cerca rifugio oltreoceano, nelle terre inesplorate, le colonie dove le leggi sono molto vaghe. Certo, a Revelation vige un codice che vieta l’uso della magia in pubblico, ma pochi Agenti la mettono in pratica. I maghi sono utili: un mago può scacciare una bestia pericolosa, un mago può addirittura proteggere e favorire le coltivazioni. Alcuni incantatori padroneggiano l’uso della magia elementale, diventando perfetti cercatori d’oro e di altri metalli. Altri entrano nelle forze dell’Agenzia, sperimentando per una volta il potere dalla parte della legge e diventando spietati cacciatori di criminali. Nulla sfugge ad un mago dall’occhio allenato, se ha studiato le giuste magie.

 

Ci sono poi incantatori di diverso genere. Ci sono individui che hanno ricevuto un addestramento parziale in Patria, o che sono nati a Revelation: non conoscono la vera magia delle accademie dei maghi, ma possono comunque usare una magia impura. Impura, ma efficace.

Detti “stregoni” o “streghe”,  sono discendenti o allievi dei maghi che sono giunti a Revelation nei secoli passati, e praticano una loro tradizione che implementa elementi peculiari come il canto, la danza, l’uso di erbe o minerali, ed altro ancora.

Revelation è una terra arcana, dove la magia scorre ancora potente nell’aria e nella terra. Non è raro che alcuni individui nati sul suo suolo sviluppino capacità minori, abbozzi di magia, poteri atrofizzati. Come alcune lucertole dotate di zampe piccole e inutili, sono in grado di fare un uso limitato dell’arcano.

 

La gente di Revelation non si scandalizza troppo per la magia. sa che esiste, l’ha vista in opera molte volte, e sta attenta. Chiunque gesticoli troppo viene tenuto d’occhio, così come per gli individui che vagano con pesanti tomi o animali troppo intelligenti. Alcuni incantatori di bassa educazione e scarsa competenza si specializzano come “spotter” e sono in grado di riconoscere un mago al volo. Sono impiegati nelle sale da gioco, nelle Banche e dagli Agenti, in certi casi.




A Tarkus, Il Signore dei Sogni, 1701E e 1 altro piace questo contenuto
Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


0 Commenti


Non ci sono commenti da visualizzare.

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora