Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
  • inserzioni
    40
  • commenti
    182
  • visualizzati
    416

La tecnologia che diventa utile.

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Shar

53 visualizzazioni

Mi sono sempre chiesto quanto tempo ci sarebbe voluto, e perchè non si è spinto di più in questa direzione. Le basi tecnologiche ci sono, le potenzialità dello strumento vastissime... eppure...

Vado con ordine.

Una nota compagnia di assicurazioni italiana ha recentemente proposto in prova un congegno, grande più o meno come un libro, che si installa sulle auto e permette, attraverso il satellite, di registrare informazioni sulla posizione del veicolo in ogni momento. Non solo: oltre a data, luogo e ora è in grado di registrare se avviene un urto e le velocità prima e dopo di questo.

Quali le potenzialità? Eccone alcune:

- risparmio del 20% sulla polizza RC: i dati servono alla compagnia per calibrare meglio la propria conoscenza del guidatore;

- risparmio del 50% sulle polizze Furto/Incendio, dato che è possibile conoscere in ogni momento la posizione del veicolo in caso i soliti ignoti entrino in azione;

- ovviamente, nessun costo aggiuntivo (perchè è anche interesse della compagnia).

Veniamo ora alle vere figate:

- il dispositivo riconosce gli incidenti che coinvolgono la vettura, e automaticamente chiama il cellulare del guidatore: se nessuno risponde, attiva i soccorsi indicando il luogo dell'incidente; ottimo in caso di perdita di conoscenza;

- il dispositivo registra le informazioni in caso di urto:

- il dispositivo ha già risparmiato multe ad alcuni utilizzatori: un tizio che ha ricevuto multe ha potuto dimostrare che all'ora e nel giorno della contravvenzione la sua auto era altrove;

- stesso discorso per i limiti di velocità: si può dimostrare la velocità a cui andava il veicolo dove e quando è stata elevata una contravvenzione;

- calci nel sedere ai soliti furbetti, che fingono danni da catastrofe spaziale per una spintarella allo stop: è già successo che un tamponatore ha potuto dimostrare l'esorbitanza delle richieste di risarcimento del tamponato perchè la velocità registrata al momento dell'urto non era idonea a provocare gravi danni a cose o persone.

Paura per la privacy? I dati sono registrati da una centrale ma è possibile solo per il cliente richiederli, non per altri soggetti.

Mi chiedo cosa aspettino tutte le compagnie ad adottare sistemi simili, oppure cosa si aspetti a rendere un sistema come questo obbligatorio (lo si è fatto per altri sistemi di sicurezza, non vedo cosa osterebbe).

Mi vengono in mente altri utilizzi al momento non sviluppati:

- possibilità di multare chi va a velocità curvatura in zone con limiti di velocità molto bassi (200 in autostrada, 90 in centro abitato, eccetera);

- possibilità di multare i non autorizzati che entrano in zone a traffico limitato;

- possibilità di avere finalmente delle polizze che si attivano solo ed esclusivamente quando si usa l'auto, con notevoli risparmi per chi la usa poco (e incentivo ad usare i mezzi pubblici, ad esempio).

Che ne dite? Ve ne fareste installare uno?

A dire la verità io sto meditando di cambiare compagnia, al momento...


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


5 Commenti


Sono gli utilizzi non sviluppati che mi fanno paura...

Sono uno che va al massimo a 50 in un centro abitato, ma mi capita spesso di superare il limite, soprattutto in autostrada.

E fregarmi con le mie stesse mani non sarebbe molto furbo.

Comunque ben venga questo genere di tecnologia, gran bella invenzione.

Hai un link?

Condividi questo commento


Link al commento

Sarebbe pubblicità... ti mando un MP.

Aggiungo che è notizia di questi giorni che nei tratti autostradali in cui hanno inserito il sistema "Tutor" la mortalità è diminuita del 50%.

Ora, pensare a cosa potrebbe succedere se tutti sapessero che in qualsiasi momento sono registrati e potrebbero ricevere una multa per infrazioni al codice della strada non è poi un'idea così malvagia.

E di fronte alle stragi delle strade, ai feriti e agli invalidi che ogni anno generano, non ci sarebbe discorso di privacy che tenga, IMHO.

Condividi questo commento


Link al commento

Sì sarebbe molto utile per la sicurezza, ma il 1984 di Orwell si avvicinerebbe ancora di un passo... :rolleyes:

Inoltre non mi convince il fatto che lo scatolotto debba essere montato, quindi sarebbe facilmente asportabile all'occorrenza disonesta.

Condividi questo commento


Link al commento

Nel momento in cui la cosa diviene obbligatoria, potrebbe essere inglobato nella carrozzeria della vettura in modo non smontabile... Prevedere sanzioni tremende per i manipolatori sarebbe poi un must.

Non dico di cominciare a metterlo da domani sfruttando le potenzialità al 100%, quanto di promuoverne l'adozione volontaria e cominciare a vedere se è vero che può funzionare così bene. Anche perchè nessun sistema è error-free...

Condividi questo commento


Link al commento

Avevano proposto un sistema "similare" , in realtà serviva a rilevare le infrazioni e a spedire direttamente i dati della propria auto alla polizia per elevare la contravvenzione...ovvio che la gente non l'abbia voluto.

Mandami in pm, o ne parliamo domenica al raduno se preferisci, il nome della compagnia....sai per quelli che come me il 90% delle volte rispetta il codice, ridurre premio assicurativo ed avere la quasi certezza che il caxxone che ti viene addosso cercando di darti la colpa non la passi liscia o non costringa ad un "concorso di colpa"...non mi dispiacerebbe :-)

Condividi questo commento


Link al commento

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora