Blog Kursk

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
  • inserzioni
    52
  • commenti
    218
  • visualizzati
    623

Capitolo 40: FINALMENTE AL TEMPIO

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Kursk

123 visualizzazioni

Giorno 394: UNA PARETE D'ACCIAIO.

Dopo 6 ore di vagabondaggio attraverso le fogne la meta sembra raggiunta. Manca da superare solo un piccolo ostacolo: una parete d'acciaio dall'apparenza molto robusta contro la quale sembra interrompersi definitivamente il condotto fognario che i nostri eroi stavano percorrendo.

Secondo il twi'lek la destinazione e' raggiunta e non resta che far saltare la parete per entrare nel "vero tempio jedi".

Paul non e' convinto... o meglio non e' convinto che sia necessario fare ricorso agli esplosivi; per questo decide di saggiare la resistenza della parete con la sua spada laser.

Il jedi la impugna saldamente a due mani e la affonda di punta nella parete. La "lama" entra in tutta la sua lughezza producendo scintille e schizzi di metallo fuso ... "... che strana reazione ..." e' l'unico commento di Paul.

Passa circa un'ora ... La lama, lunga circa quanto il braccio di un uomo, non e' stata sufficente a perforare completamente la parete...

Paul e' sorprerso ma non demorde... invita gli altri a farsi da parrte e riposarsi mentre lui continuera' a "saggiare la parete" fino a praticare alemno un piccolo foro. E dopo altre 2 ore finalmente Paul ce l'ha fatta... ha creato un pertugio su un altro ambiente ... un ambiente vasto a prima vista ...

Tuttavia il jedi e' stanco e la sua idea di mettere insieme le forze sue e del suo allievo per aprire un varco viene bocciata... "Voi due jedi ci servite in forze ... non stanchi e malridotti... suvvia con un po' di esplosivo si fara' presto ad aprire una nuova strada...".

Hope rincara la dose: "... in realta' siamo tutti stanchi... quel ... coso... il Rancor ... ci ha sfibrati per bene .. sarebbe meglio dormire un po' ... tanto chi volete che venga a cercarci qui?".

E la proposta viene accettata di buon grado da tutti.

Giorno 395: DENTRO AL TEMPIO.

Il momento del riposo sta giungendo al termine... E' il turno di guardfia proprio del giovane Hope... All'improvviso uno strano sibilo giunge dal condotto fognario ... e col sibilo una luce verdastra...

"Droidi volanti? meglio svegliare qualcuno..." Hope richiama l'attenzione del suo leader con le treccine e ben presto i due si trovano di fronte alla fonte del sibilo e della luce: in effetti si tratta proprio di un droide volante che si avvicina lentamente ma inesorabilemnte al gruppo (un secondo droide si allontana lungo una via diversa delle fogne).

E' un droide strano... una psecie di piccolo aereo studiato per "...volare a punto fisso in caso di necessita'..."; un sensore guidato da una fredda luce verde scandaglia il cunicolo ... si sofferma sui nostri eroi e...

I due non fanno in tempo ne' a dare l'allarme ne' tantomeno a prendere iniziative contro lo strano oggetto che il droide volante apre il fuoco: una cascata di materiale incandescente colpisce i nostri eroi (e tutta l'area che avevano eletto a zona di riposo). "Plasma... sembra pericoloso... dobbiamo disattivarlo alla svelta..." urla Geego-Gin.

Ancora assonnati pero' i nostri eroi sono lenti ed imprecisi ... e non riescono a reagire in modo sensato prima di una seconda scarica di plasma incandescente...

Paul viene duramente ferito ... poi Geego-Gin si concentra... prende bene la mira... e con un solo letale colpo abbatte il nemico. L'altro droide volante sembra ignorare i nostri eroi e continua il suo giro di perlustrazione nelle fogne.

"Deve essere un droide studiato per ripulire le fogne da roditori, topi, insetti e schifezze simili ..." interviene il piccolo jawas esaminando i resti dell'oggetto volante, "... il getto di plasma che ci ha colpiti sembra studiato per ricoprire un'area vasta almeno quanto un condotto di queste dimensioni ... come una specie di grosso lanciafiamme ma con una efficacia molto maggiore come puo' testimoniare il nostro vecchio jedi..."; un sorrisetto maligno scappa a Jere Mee Kohlson nel vedere in che condizioni sia ridotto Paul. Poi continua "Ecco vedete ... volo a punto fisso ... qui c'e' meccanismo di volo ... purtroppo e' irrecuperabile, io speravo di venderlo! Sensori in grado di identificare forme di vita... si si .. senza dubbio e' un droidse da disinfestazione. E quel sibilo... deve essere stato amplificato dal condotto... oppure questo modello e' molto rumoroso di suo... ma opterei per l'amplificazione..."

Dopo questo meraviglioso risveglio i nostri eroi si accordano per "sfondare la parete" ed entrare cosi' finalmente nel tempio.

Tocca al jawas piazzare gli esplosivi e settarne timer e controlli in modo da evitare "spiacevolezze". Gli altri si portano al riparo dall'esplosione e da eventuali fremmenti o detriti allontanandosi lungo il condotto fognario e fermadosi dietro al primo angolo (al primo cunicolo che si interseca con il loro) che trovano.

10 minuti di attesa ed il jawas li raggiunge con un sorriso soddifatto "Tra 5 minuti ci saranno i fuochi d'artificio!".

Il countdown prosegue...

Il tempo sembra essersi fermato...

5

4

3

2

1

KABOOOM!

Un'esplosione devastante... il piccolo jawas, temendo di non riuscirte a sfondare la resitente parete d'acciaio ha "abbondato" con gli esplosivi...

Ed un rumore devastante... troppo devastante ... i nostri eroi vengono storditi ed assordati... Geego-Gin (quello in condizioni migliori) e' il primo a riprendersi dalla botta ... sembra che la sua sordita' sia temporanea... gli altri invece...

Il sangue che cola copioso dalle loro orecchie e' indice di una lesione piu' profonda ... che necessitera' di cure piu' appropriate.

NdSM: furbi eh?! E si che qualche indizio sul "rumore" glielo avevo pure dato.

Sordi o no la missione va portata a termine ... quindi il gruppo si arma di pazienza e si rimette in movimento... Peccato che l'esplosione sia stata si abbastanza forta da praticare un foro nella parete d'acciaio ma anche troppo forte per la conduttura di accesso... insomma un baratro si pone tra i nostri eroi ed il tempio jedi... ed e' proprio un jedi, Paul, ad occuparsi del problema... con la Forza solleva un lastrone d'acciaio mescolato tra i rottami della conduttura e lo posa dolcemente a fare le veci di una passerella tra le fogne ed il tempio jedi.

Cosi', finalmente, si entra. I nsotri eroi si trovano in un hangar buio, vuoto e polveroso... rimasto chiuso, apparentemente per gli utlimi 20 anni.

Non c'e' traccia di energia... Da una parte del grosso ambiente spiccano tre porte (due magazzini ed un ascensore) dall'altra la grande porta dell'hangar verso l'esterno e le piste di decollo ... "...che chissa' in che condizioni sono adesso, e soprattutto chissa' dove escono...".

Geego-Gin va in esplorazione... Non trova niente di utile, ma riesce a smuovere uno sblocco di emergenza del portellone principale; dall'alra parte attende il via per il decollo un vecchio caccia "jedi" (NdSM: uno dello stesso tipo di quelli usati da Obi One Kenobi ed Anakin Skywalker nella battaglia sopra i cieli di Coruscant all'inizio di Episodio 3). Si tratta ovviamente di un modello vecchio ... ma sembra funzionante ... un nuovo giocattolo per Highbecca?

Il gruppo di ribelli si riunisce nell'hangar per decidere il da farsi ... sono passate un paio d'ore dall'esplosione ormai.

All'improvviso le luci si accendono e l'ascensore si mette in funzione.

"Qualcuno sta scendendo qui... dubito che sara' amichevole... prepartiamoci a riceverlo!" sono le parole (gettate al vento) del twi'lek.

I nostri eroi prendono posizione... pronti alla battaglia...

L'ascensore arriva al paino e ...FSSSHHHHH... si apre con un sibilo. Dall'interno baluginano tre lightsaber rosse.

Geego-Gin non attende ... apre il fuoco dando il via ad un combattimento tra i nostri eroi sordi e tre guardie armate di spade laser...

Lo scontro non e' molto tattico... ognuno lavora per se e da solo dato che non riescono ad accordarsi ... tuttavia la superiorita' dei ribelli e' subito lampante: due dei tre avversari sono giovani umani con poco addestramento e dopo pochi secondi sono aterra morti; solo il terzo, un dark-user un po' piu' esperto riesce a resistere per un po'. Poi all'improvviso anche lui cede ed i nostri eroi escono dal combattimento vincitori e solo leggermente feriti.

L'ultima nota e' per Hope che, memore dei precedenti brutti incontri con i dark users, si metet a controllare i tre cadaveri: quello piu' anziano non presenta nulla di strano; gli altri due, invece, hanno una curiosa (ed identica) cicatrice sulla fronte... un nuovo mistero per il nostro giovane jedi.


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


1 Commento


Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora