Blog Kursk

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
  • inserzioni
    52
  • commenti
    218
  • visualizzati
    628

Capitolo 39: NEI BASSIFONDI

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Kursk

53 visualizzazioni

Giorno 394: Si va!

Siamo sempre su Coruscant! Siamo a meta' mattina, ed i nostri eroi sono ancora al locale gestito dal misterioso malavitoso che li sta aiutando; le discussioni su come agire per raggiungere sani e salvi l'antico tempio jedi continuano, con al centro il buon Paul Waterflyer, tra vecchi dubbi e nuove idee...

Altre due ore trascorrono cosi' tra l'attesa degli equipaggiamenti richiesti in vista della missione nei bassifondi/fogne di Coruscant e le nuove idee piu' o meno fattibili e piu' o meno folli partoriti dalla stamane feconda mente del vecchio jedi. Alla fine il gruppo opta per il piano concordato durante la notte: "... basta discutere! La cosa piu' semplice e' passare dalle fogne ... L'equipaggiamento adatto adesso lo abbiamo quindi si parte..." sono le parole con cui Geego-Gin si reimpossessa del suo ruolo di leader carismatico, chiudendo la discussione che rischiava di andare di nuovo per le lunghe e di far naufragare tutto il lavoro fin li' fatto.

Detto... fatto!

Si parte...

Una guida li scorta, attraverso i bassifondi piu' infimi di Coruscant, fino all'ingresso delle fogne piu' vicino possibile al tempio... da li' in poi i nostri eroi dovranno arrangiarsi.

Comincia l'esplorazione di questa strana ma fortunatamente non troppo complessa rete di canali fognari in metallo; i cunicoli sono delle piu' svariate dimensioni, da quelli dove un topo farebbe fatica a passare ad altri in grado di ospitare addirittura una piccola nave o uno sprinter.

Tentando di mantenersi in traiettoria verso il tempio i nostri eroi cominciano ad inoltrarsi nei cunicoli ispezionandoli al meglio delle loro possibilita' (anche grazie all'equipaggiamento che si sono saggiamente procurati). Il primo ostacolo e' il nido di un enorme "ragno" ... ma sembra che il padrone di casa non ci sia: solo la sua prole si diverte arrampiocandosi allegramente sui nostri eroi.

Nessun pericolo e nessun problema.

Poco dopo, sempre tentando di mantenersi nella direzione migliore possibile, i nostri eroi finiscono sul ciglio di una stanza allagata da una fanghiglia nerastra ... alcune cose bianche e dall'aspetto metallico galleggiano sulla superficie del pantano... Nulal si muove ... nemmeno la Forza suggerisce al vecchio Paul la benche' minima presenza di forme di vita. Hope incanala la forza e solleva una di queste "cose bianche" scoprendo cosi' la triste verita': si tratta del cadavere di un trooper... mezzo mangiato... Nella stessa stanza infatti si nasconde qualche terribile creatura tentacoluta che immediatamente prova ad afferrare il vecchio jedi ed a trascinarlo nel fango; col solo risultato di vedere uno dei suoi tentacoli tranciato di netto da un fendente di spada laser.

La creatura si ritira ed il problema e' superato: peccato che la strada fosse un vicolo cieco.

Qualche tempo dopo un nuovo problema...

Il tunnel si allarga ... ed un rumore di pesanti passi arriva da davanti ai nostri eroi... un essere enorme in carica li attacca con l'intento di procurarsi un buon pasto. "Si tratta di un qualche tipo di Rancor ... sara' un osso duro... " sentenzia lo wookie...

E cosi' e'!

Con sorpresa di Paul la Forza sembra inefficace su questa strana creatura... non resta che ricorrere alla violenza... violenza contro violenza... uno scontro epico... mentre i blaster scalfiscono appena la pelle del grosso essere, le spade laser e le granate lo danneggiano ben piu' in profondita'. Tuttavia e' il solito Jere Mee Kohlson a dargli il colpo di grazia con un colpo di precisione ineguagliabile...

Si continua ... feriti ma strettamente convinti che sia necessario andare avanti...

Uno sfiato di gas radioattivi blocca il percorso... si cerca una deviazione ma tutte le strade sembrano "inconcludenti" ... saranno fortuna ed agilita' a permettere ai nostri eroi di superare anche questo problema...

E cosi' e', anche se non passano proprio tutti indenni.

Alla fine, dopo oltre sei ore di vagabondaggio nelle fogne... dopo aver attraversato aree sature di gas tossici... dopo aver lottato con il rancor e dopo innumerevoli giri a vuoto davanti ai nostri eroi si para una parete d'acciaio che "taglia di netto, in diagonale dall'alto verso il basso" il condotto nel quale si sono infilati... una strana idea si fa strada nella mente del twi'lek .. idea confermata dal suo datapad col quale ha tenuto traccia del percorso... "...si tratta del muro esterno dei livelli piu' profondi dedl tempio jedi ... ne sono certo! Gente... siamo arrivati... preparate le cariche!".


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


0 Commenti


Non ci sono commenti da visualizzare.

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora