• inserzioni
    76
  • commenti
    226
  • visualizzati
    608

Insonnia

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Samirah

49 visualizzazioni

Era forse un rumore? No, probabilmente non era nulla. Ma ormai gli occhi sono aperti.

Fastidioso e pigro, il caldo vento notturno entra a fatica dalla finestra, si spinge come un serpente in agonia fino alla stanza di fianco, lasciando dietro di sé strascichi di un refrigerio soltanto illusorio.

Le lenzuola sono come tralci di piante rampicanti avide di linfa, che si attorcigliano attorno alle gambe, il cuscino è un appoggio sempre troppo caldo.

I piedi poggiano sul pavimento, grati per l'improvvisa sensazione di fresco e tastano con cautela il pavimento, seguendo un percorso ormai noto.

Le scale di marmo, il piccolo studio avvolto nell'oscurità, tutto urla silenzio, ogni cosa reclama riposo. Ma la quiete di questa notte è falsa, ingannevole.

La sedia è più scomoda del solito, eppure fino a un'ora fa era un giaciglio quasi più accogliente del letto. Ora è soltanto un appoggio forzato per un corpo che non vorrebbe fermarsi, allentare il ritmo del metabolismo convulso di una serata disarmonica.

Gli occhi non vogliono affrontare la luce, ma una luminosità evanescente irradia nella stanza e lo sguardo si tuffa in quel portale spalancato, un varco verso il nulla.

Altro silenzio, altro contorcimento dell'anima.

Di nuovo quel rumore.

Mani compongono parole spezzate, occhi seguono i caratteri, piccoli esseri senza vita costretti a fare bella mostra di sé. Niente privacy per loro, nessun quinto emendamento.

Di nuovo quel rumore.

La musica comincia ad inondare l'aria satura di umidità e di stanchezza, la mente la percepisce lontana, ovattata, mentre un dolore sordo e insistente comincia a farsi strada, monito per ogni minuto di sonno perso.

Di nuovo quel rumore. E un movimento.

Le ombre della stanza danzano lente, vibrando alle note dolenti che cercano una via attraverso i pensieri. Sembrano diluirsi, per poi addensarsi di nuovo, in forme note solo all'inconscio. Piccoli tentacoli di tenebra che si insinuano sibilanti tra le dita, risalgono lungo le braccia, accarezzano le spalle, si intrecciano attorno al collo.

Allora il rumore non era uno scherzo della mente sfiancata, non era un gemito della brezza calda e strisciante.

Eri tu. Tu che sei rimasto ad osservare fino ad ora, nascosto nella tua stessa trama d'ombra. Eri inatteso, la tua venuta non era annunciata. I tuoi piccoli tentacoli approfittano della sorpresa, si contorcono in un un'orgia di oscurità densa come l'aria che non riesce più ad entrare nei polmoni. Abbracciano il collo in una morsa decisa, pronti a compiere ciò per cui si sono spinti sino al cospetto della luce.

Ed ecco, la notte non trasuda più il suo umido secreto di umidità, il gelo si è sostituito al velo di sudore che ricopriva il corpo, pungendo la pelle, provocando tremuli brividi. Il corpo si contrae in una convulsione, ma quando infine l'amante oscuro lascia che il suo abbraccio asfissiante diventi una dolce carezza, le membra trovano finalmente, irrimediabilmente, riposo.


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


6 Commenti


[Copio anche il commento, postato prima del racconto in data 20-07-2007, alle ore 02.26.55]

Altro esperimento letterario, altro tentativo di scrivere in tempo reale quello che la mente elabora, senza troppe mediazioni.

Considerando la serata, mi sono buttata sull'horror, molto classico, direi quasi banale, ma è stato divertente, e un po' inquietante, ricostruire in questa chiave dark l'ultima ora passata a rantolare dal caldo e privata del sonno.

Condividi questo commento


Link al commento

Tanto per rompere il ghiaccio, ho mandato questo raccontino a una rivista on line. Vediamo un po' come va. ^^

Condividi questo commento


Link al commento

Per ora mi hanno risposto "grazie, ciao", il che potrebbe essere un buon segno! ^_^

Mi sono iscritta anche al loro forum. Non ho ancora capito di che dimensioni sia il sito e quanto sia frequentato, ma da qualche parte dovevo pur iniziare. ;-)

Inoltre, i frequentatori del forum sembrano molto aggiornati su concorsi e simili, per cui potrebbe essere un buon punto di riferimento per andare ancora un passettino oltre.

Insomma, speriamo che la mia nottata insonne di questa estate mi porti bene! :-p

Condividi questo commento


Link al commento

capita anche a me quando mando i disegni :-p

l'importante è che tu mandi in giro i tuoi lavori e che ti faccia conoscere...anzi...leggere :mrgreen:

Condividi questo commento


Link al commento

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora