• inserzioni
    76
  • commenti
    226
  • visualizzati
    605

Lettera

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Samirah

89 visualizzazioni

Questa sorta di lettera voleva essere indirizzata a Claudio, ma mentre la scrivevo, senza rendermene conto, mi sono resa conto che invece l'ho scritta per tutti voi. Claudio la leggerà comunque, ma già lo sa quello che sentiamo, perché ha sempre saputo leggere dentro le cose e dentro le persone, e ora più che mai potrà continuare a farlo mentre ci veglia dall'alto.

“Sono convinta che il destino sia capace di grandi scherzi, piacevoli o terribili che siano, e che si diverta a giocare con le persone, ma anche a stupirle e ad aprire loro porte che conducono su strade inaspettate e meravigliose, se percorse con spirito di scoperta e curiosità.”

Così inizia la dedica che ho scritto da poco per una persona speciale. Mai come ora questi pensieri mi sembrano più veri. Siamo tutti qui a cercare un senso, a chiederci perché, ma la risposta forse è più semplice di quello che potremmo credere.

Al secondo giorno di sofferenza e di lacrime, ma anche di abbracci, di parole di sostegno, di sorrisi che anche se tristi cercano di donare tutto l'affetto che celano dietro di sé, comincio a capire.

Per qualcuno le mie parole suoneranno stupide, come una sorta di giustificazione per non affogare nel dolore, ma se c'è una cosa che ho pensato fin dall'inizio è che una cosa talmente assurda non poteva essere accaduta senza un perché.

E la risposta l'ho trovata nei tanti messaggi, nelle tante idee, nelle tante proposte per tenere sempre viva la memoria di Claudio. Non che qualcuno abbia paura che vada perduta, questo non lo potrei mai credere, ma piuttosto per farla brillare ancora di più. E facendo questo, noi brilliamo di luce riflessa grazie a lei.

E abbiamo lasciato cadere ogni maschera, ogni ipocrisia. Ci siamo abbracciati, abbiamo pianto e continuiamo a piangere. Ma l'affetto è scaturito sinceramente, senza più remore. Stiamo attraversando un cambiamento troppo repentino e improvviso, troppo maledettamente doloroso.

Siamo stati colpiti da una tragedia talmente grande che negarci il dolore che ne è scaturito ci snaturerebbe. Abbiamo il diritto di stare male, abbiamo il ******o diritto di piangere fino a svenire, e io l'ho accettato questo dolore, lo terrò con me ogni istante finché non deciderà di quietarsi in un angolo del mio cuore. E' mio e lo voglio provare tutto fino in fondo. Oggi in chat ci sono stati forse i primi sorrisi e ho capito che la sofferenza e la gioia possono continuare di pari passo, senza negarsi l'una con l'altra.

Abbiamo ricevuto un'eredità immensa, un dono del cielo, e lo sappiamo tutti, altrimenti non saremmo qui a cercare di trovare un sostegno a una sofferenza che ci schiaccia inesorabilmente, così inutili e incapaci di trovare una via di uscita.

Ora siamo stanchi e prostrati, ma piano piano ricominceremo a camminare, a vivere il tempo di nuovo giorno per giorno. Forse in quel momento sarà ancora più difficile, perché avvertiremo in modo ancora più netto ciò che ci è stato tolto. Ma sarà allora che dovremo aggrapparci a quello che ci siamo detti in queste ore, agli abbracci che ci siamo mandati, alle veglie in chat in silenzio ma con gli spiriti uniti. Ciò che la sofferenza sta generando saranno gli appigli per i momenti grigi di domani, quando la forza della reazione verrà meno.

Se avremo saputo cogliere questo cambiamento, se avremo saputo farlo fruttare, nulla sarà stato vano.

Non voglio che queste lacrime che continuano a scendere crudeli a ogni parola che leggo, a ogni canzone che ascolto, siano l'unico risultato di questa tristezza che mi fa scoppiare il cuore. Voglio che quando avrò finalmente gli occhi asciutti non smetteremo di dirci che ci vogliamo bene, di abbracciarci e di coccolarci. Non perdiamo tutto questo, coltiviamo l'amore che ora si sta esprimendo senza freni inibitori. Saremo persone migliori e la morte di Claudio sarà stata la scintilla per tutto questo, un nuovo inizio, una fenice che risorge dalla ceneri del suo lancinante bruciare.


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


19 Commenti


Non ho parole, davvero. E' un pensiero semplicemente stupendo, vero; e sono sicuro, assolutamente sicuro, che è questo quello che vorrebbe Gid.

Condividi questo commento


Link al commento

Ti ho detto che non sapevo cosa scrivere, eppure era così facile.. dopo aver letto questa lettera mi sono scese le lacrime, e ora so qual è l'unica cosa che posso e devo dirti.

Grazie, Samirah.

Condividi questo commento


Link al commento

Ti ho già detto in privata sede quello che penso quando il germe di questa lettera è scaturito.

Ti devo un doppio grazie...

Condividi questo commento


Link al commento

Semplicemente stupendo...di una genuina sensibilità che definire toccante è sminuente...sono convinto che quella da te esposta sia la via per superare questi momenti nel modo migliore...

Condividi questo commento


Link al commento

Grazie Samirah, perchè le tue parole riescono a sopperire alla mancanza di chi, come me, non è in grado di esprimersi allo stesso modo pur sentendo le stesse emozioni.

Condividi questo commento


Link al commento

Le tue parole sono d'aiuto, perchè io sto semplicemente trattenendo il dorole e sto scoppiando.

Vorrei potermi sfogare ma non posso e mi sento soffocare.

Condividi questo commento


Link al commento

ti ho già detto grazie privatamente, ancora prima della lettera. ma tutti scrivono qui e anche io voglio condividere questo con voi. mentre leggevo i commenti mi immaginavo sami in piedi e noi intorno a lei che richiamiamo la sua attenzione, ringrziandola. anche voglio unirmi a questo cerchio di persone e abbracciarvi e ringragiarvi tutti.

Condividi questo commento


Link al commento

Leggendo questa lettera e pensando alle persone care che ho perso ti capisco,è bellissima,davvero sono rimasto senza parole.

C'è tanta sofferenza in quello che hai scritto ma rende anche quanto tu tenevi a lui come tutti quelli che hanno scritto un pensiero anche solo perché si sentivano partecipi del dolore di voi che lo conoscevate cosi bene.

Anche se non ti conosco grazie di queste parole,fanno senza dubbio riflettere.

Condividi questo commento


Link al commento

Grazie Sami. Grazie per questi giorni, grazie per la tua presenza, grazie per l'affetto e la dolcezza che hai saputo dimostrare aiutandoci a superare questi momenti. La stessa cosa vale per tutti quelli che erano presenti, che con un abbraccio, uno sguardo o stando ad ascoltare mi e ci sono stati vicini. Lo scriverò anche nel mio blog un ringraziamento, per ora lo metto qui.

A tutti, ma qui in particolare a Sami, Vi voglio bene!

Condividi questo commento


Link al commento

C'era tutto il bisogno di quella mezz'ora.

Un bacio e un abbraccio che posso moltiplicare a piacimento per tutti...

Grazie, Lady Sami!

Condividi questo commento


Link al commento

Ora è il mio turno per ringraziare. Forse pochi di voi sanno quanto mi sia costato scrivere questa lettera, io che ho sempre fatto una fatica del diavolo a dire quello che mi passava per la testa.

E' grazie a voi se tante barriere nella mia mente stanno cadendo, se riesco a parlare a cuore spalancato senza remore.

Condividi questo commento


Link al commento

non so che dire.......

leggo questa lettera con evidente ritardo, ma l'effetto è lo stesso.....

ora che ci penso, se devo essere sincero, sto facendo di tutto per conoscere ed intrecciare rapporti con più persone possibili nel forum.....

e credo di capire perché....

circa due mesi fa, quando successe questa tragedia, io non sono riuscito ad essere interamente partecipe... e la mia rabbia più grande è stata quella di non avere mai conosciuto questa persona che alla quale tutti voi eravate così legati...

mi sono sentito quasi un estraneo.....

grazie sami, per avermi fatto capire....:guancia:

Condividi questo commento


Link al commento

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora