Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
  • inserzioni
    8
  • commenti
    104
  • visualizzati
    213

Incipit

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
BomberDede

42 visualizzazioni

Vorrei intanto ringraziarvi tutti per i preziosi contributi

Incollo qui sotto l'incipit della tesina.

Sto iniziando a reperire il fumetto di Go Nagai su Dante e a vedere i film che mi avete consigliato. Tra una settimana/dieci giorni dovrei postare un nuovo schema definitivo.

“Il più disgustoso e malvagio uomo che abbia mai calpestato il suolo del Regno Unito”(Winston Churchill su Alastair Crowley)

E’ da questa frase che parte la mia riflessione ed è questa frase che mi ha portato a pormi il problema che cercherò di sciogliere in queste pagine.

Mi è venuto naturale informarmi su quest’uomo (Crowley) che fin una persona come Churchill ha definito con parole tanto pesanti.

La cosa che mi ha stupito di più è stata che, leggendo della sua vita, non ho trovato nulla che possa portare ad un simile giudizio.

Appurato quindi che Crowley non fosse così malvagio, ho orientato la mia riflessione su un altro punto: cosa voleva intendere Churchill con “Malvagio?

Avrebbe potuto intendere di aver visto in Crowley un pericolo pubblico, qualcuno che minava l’ordine stata, un portatore di valori errati e mille altre cose.

Il problema è proprio qui: avrebbe potuto intendere tutto e niente.

Dobbiamo allora lasciar perdere tutti i pensieri riguardanti il Male e il Bene perché troppo vaghi o relativi?

Non penso. Non sarebbe corretto né per chi formula questi pensieri né per la noi stessi.

Eliminare completamente certi concetti è deleterio in quanto ci porta ad una visione parziale del reale che non ci renderà mai in grado di compiere scelte consapevoli

Bisogna quindi ragionare in un modo nuovo, diverso ed arrivare a definire, universalmente e senza possibilità di dubbio, cosa siano il Bene e il Male.

Ed è appunto questo che voglio fare in queste pagine, trovare una definizione universale per questi concetti


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


2 Commenti


Più che Mao Dante, leggi Devilman. O meglio, se ti imbarchi su quella via e devi sceglierne uno, scegli il secondo: ha l'indiscutibile pregio di essere un'opera conclusa, e si spinge molto più a fondo nei temi.

Condividi questo commento


Link al commento

DavilMan lo ho già e l'ho letto. pensavo di metterlo.

leggevo anche dante perch, se devo mettere "l'originale" allora faccio riferimento al fumetto anche

tanto per far morire di crepacuore il prof di italiano

Condividi questo commento


Link al commento

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora