Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
  • inserzioni
    17
  • commenti
    60
  • visualizzati
    297

Necrobruco

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Gideon Rowhan

107 visualizzazioni

Le premesse del processo creativo...

in questi giorni sto recuperando quella che è la mia vena creativa, per ora nlla di originale, ma i segni di una ripresa della attività ci sono e promettono bene:-p

ad esempio

qualche giorno fa un utente del forum mi ha chistro lo schizzo di un verme non morto, la sua richiesta è capitata a fagiolo per due motivi..

il primo, che già il mostro del mese di gennaio mi aveva fatto riprendere a scarabocchiare a tempo perso;

secondo, stavo pensando ad alcuni nonmorti( uno dei miei soggetto preferiti ;-)) legati all'elemento che ha causato la loro morte, ad esempio...

le vittime degli incendi potrebbero tornare come tizzoni semoventi, perennemante avvolti dalle fiamme, ma mai consumati fino i fondo, in preda ad atroci dolori che gli spindono a vagare ed incendiare tutto quello che incontrano;

coloro che muoiono affogati potrebbero infestare le acque limacciose e poco profonde, aspettando di infliggere la loro stessa sofferenza ad altri, attirandoli in trappola facendo galleggiare i loro corpi rigonfi dai gas di decomposizione, che fuoriescono se colpiti stordendo o nausenado chi gli sta attorno;

potrebbero poi esserci non morti generati dalle epidemie che vagherebbero come corpi pieni di pustole e liquami infetti pronti a contagiare chi si avvicina con agenti patogeni letali....

graziosi...

ma forse già visti...

queste idee ed il verme che stavo disegnando mi hanno portato come al solito a ricordi cinematografici...Deep Rising, con famke Jansen, un film Horror che parla della solita creatura degli abissi marini che fa strage di persone...in questo caso si trattava di un vermone che possedeva lungni tentacoli provvisti di fauci, le quali igoiavano le persone intere, i corpi risalendo i tubuli venivano digerite...bleah :-p

come al solito il mio pensiero è saltato ad un altro ricordo, un fumetto che parlava di enormi bruchi che, mangiando carne umana, davano origine a bellissime fate...

sicchè..fondendo tutto mi è venuto fuori questo:

necrobruco.jpg

Il Necrobruco carnivoro (nome provvisorio)

un brucone che ama ingoiare le creture intere, per poi espellerle, dopoa ver assorbito i fluidi vitali ed averle semi digerite,

ognuna delle vittime( animale o uomo che sia) poi risorge come non morto, avvolto da una gelatina corrosiva..il bruco userebbe queste crature come difesa...

ovviamente il bruco poi si trasformerebbe in farfalla..

mi immagino una farfalla dalle ali nere, con un corpo insettoide ma con tratti mutuati dalla razza di cui si è nutrito in prevalenza( tipo tanti umanoidi, corpo umanoide)...la farfalla avrebbe la simpatica abitudine di addormentare le vittime con essenze, profumi o spore, per poi impiantare le sue uova nei corpi vivi, a loro insaputa( spunto mutuato da alien ovviamente)...

ecco qui..."rubacchiando" spunti qui e là, frullando un po' un mostrillo l'ho concepito...che ve ne pare?

potrebbe essere interessante?


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


4 Commenti


A interessante è interesate non c'è dubbio^^

Ma c'è una cosa simile su Abissi & Inferi.

Un vermone gigante che sputa non morti. Si chiama Ulgurstasta, GS 11, Non-morto mastodontico.

Certo però crearne una evoluzione in farfalla non sarebbe affatto malvagia.

L'immaggine dell' Ulgurstasta è questa

Condividi questo commento


Link al commento

infatti immaginavo che ci fosse già qualcosa di simile ;-)

anche perchè è un'idea accattivante...

l'idea dello "sfarfallamento" la ritengo indispensabile, altrimenti il bruco resta un semplice vermone :-p

Condividi questo commento


Link al commento

sarebbe magnifico ;-)

anche se a dire il vero questa idea del bruco non è un vero e proprio progetto, vuoi perchè non sapevo se ci fosse qualcosa di analogo, vuoi perchè è nato come "esercizio" mentale, magari prefeirei dargli una priorità bassa..infatti non sapevo nemmeno se inserirlo tra le categorie del blog ;-)

Condividi questo commento


Link al commento

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora