Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
  • inserzioni
    14
  • commenti
    120
  • visualizzati
    278

Riguardo a questo blog

Benvenuti o viandanti. Sedetevi e riscaldatevi al camino, bevete qualcosa che scacci il freddo dalle ossa stanche e rilassatevi. Godetevi questi attimi di pausa.

Inserzioni in questo blog

Balder

E dopo sei mesi...

...siamo ancora pieni di cose da fare.

l'università, il lavoro, gli amici, la famiglia.. tutte cose che prendono (giustamente) tempo, richiedono impegno e non sempre se ne ha a sufficienza per tutti.

mi dispiace davvero di non riuscire a dare ad ognuno quello che si merita ma purtroppo si arriva a sera con altre cose da fare e ti tocca rinunciare alle cose che dovrebbero darti più piacere.

"i sons of Odhin sono divisi" è vero. al momento siamo separati dalle mille cose. si spera di tornare presto assieme!

a conti fatti spero di finire presto questa laurea per poi smettere di studiare. due lauree sono più che sufficienti. se dovrò fare altra formazione (e dovrò per il lavoro che faccio) sarà breve e poco impegnativa. non ne posso più di passare le serate sui libri e spendere parte dei miei stipendi.

finisco questa laurea e poi basta!

e per il lavoro... bhe speriamo che continui!

ringrazio pad per sto sfogo, mi è venuta voglia di scrivere qui dopo il suo sms.

Balder

2009. Cominciamo bene.

Bon.. eccoci nel 2009.

Volevo scrivere un intervento nel blog ai primi di Gennaio ma vuoi per un motivo, vuoi per l'altro non l'ho mai fatto.

Che dire, è iniziato il tanto fatidico 2009. Già si sente nell'aria la Crisi e a volte pare non accorgersi che pian piano sta arrivando perchè troppo preso dalle mille cose. Poi.. a scuola leggi nel tema dell'alunna che suo padre è a casa dal lavoro; il marito della tua collega che stimi tantissimo (sia lei che lui) è in cassa integrazione, non ci sono fondi nelle scuole per attivare i laboratori... E realizzi.

E ti rendi conto di quanto sei fortunato a non sentirne (per ora) gli effetti.

Speriamo davvero di riuscire a farcela, intendo al lavoro. In ufficio fin troppo spesso si parla di risparmiare, di tenere d'occhio le spese...

Ma veniamo a noi.

Sto 2009 è iniziato così così. Troppe cose da fare e troppo poco tempo per farle tutte. Ho dovuto mettere da parte diversi progetti che avevo in mente. Tra lavoro e tirocinio le giornate mi sfuggono senza che abbia il tempo di realizzare cosa sto facendo.

Tra due settimane cominciano seriamente le lezioni in classe. Finalmente mi metto alla prova come insegnante. Le "prove" fatte con i ragazzi al lavoro sembrano buone. Chissà...?

Solo vorrei aver davvero più tempo, o anche saperlo gestire meglio. Speriamo che sto periodo di alta marea passi, che smetta di farmi trascinare e riuscire a prendere in mano la situazione.

Mi rendo conto rileggendo i miei post qui che sto prendendo una vena decisamente malinconica. Ho riletto i messaggi di zanna e simone sui buoni propositi, e sulla mia situazione. Non avrei diritto di lamentarmi troppo.

Forse è solo la stanchezza di questa ennesima giornata che si fa sentire.

Bene. Un altro sfogo per cominciare bene quest'anno. Dai che forse la settimana prossima tornerò a scrivere qualcosa di più "carico". Almeno, nonostante tutto la nota positiva c'è: sembra che una certa strada si stia tracciando davanti a me.

Ma è come un albero che sta germogliando, che mette su i primi fiori. E' uno spettacolo e al momento non me lo posso godere. Posso solo sperare, in futuro, di poterne cogliere i frutti.

Balder

Anno Zero

Oramai sto costellando il 2008 di tanti Anni Zero. Punti ideali di nuovi inizi. Lunedì mattina in cui si prende l'impegno di migliorare e di fare qualcosa. Talvolta riesce, spesso no.

Sento il bisogno di maggior convinzione nelle scelte che faccio.

Se continuo così manderò a ramengo diverse cose.

Tra un mese finisce il 2008. Di cose ne sono accadute, i miei buoni propositi li ho quasi portati a termine tutti.

Oramai è arrivato il momento di tirare il bilancio, di farsi due conti in tasca e vedere cosa di buono e bello si è fatto in questi 12 mesi.

Eh... tutto sommato non è andata male, parlando di obiettivi personali. La morte di Claudio ci ha segnato e di questo ne ho già e se ne è già parlato molto, il quadro che ho in camera mi rammenta sempre ciò che ho vissuto in questi ultimi sei mesi.

Se tutto andrà come deve andare vivrò il cambio di anno a fianco di persone davvero importanti, festeggierò con loro per la prima volta il mio compleanno, cosa a cui tengo, non tanto per la festa in sè, ma per la loro presenza. E mi auguro che da questa esperienza io possa ricavare qualcosa, uno stimolo, per il 2009. Come per l'iniziativa, si stilano 100 cose da fare e la centesima dice: pensa ad altre 100 cose.

Un nuovo anno zero sta per cominciare.

Balder

Da tempo una domanda riecheggia nella mia mente, non ha una forma definita, forse non è neanche una domanda... o meglio si palesa come tale per rendersi meglio comprensibile e permettermi di angosciarmici sopra.

Mi sento, da tempo, di sprecare il tempo concessomi. Vorrei fare tante cose, ma quando mi accingo a iniziare, un demone dentro di me mi spinge all'inerzia, al lasciare perdere, al lasciarmi scorrere lungo il tempo.

E' una brutta sensazione questa. Perchè mi sembra di buttare via gli anni, definiti i migliori della vita. Ho finito di studiare, sto lavorando (al 50% del potenziale) e poi... che altro... i buoni propositi del 2008 li ho in parte realizzati ma mi sembra così poca roba.

A volte mi soffermo a pensare a cosa sto facendo, e mi assale una tristezza che ben conosco, perchè alla fine non mi rimane in mano niente.

A quasi 24 anni mi sembra di non aver nulla alle spalle.

Vorrei poter fare di più ma la Pigrizia vera mi tiene incollato a terra.

Eppure non dovrei dire così, di cose ne ho fatte. Ma allora... perchè sono così insoddisfatto di me stesso?

Spero che settembre porti una nuova carica positiva.

Voglio iscrivermi all'università di nuovo, voglio ricominciare ad andare in palestra (ora sono fermo solo perchè mi sono trasferito, il progetto "Vin Diesel01 - War Big" continua), iscrivermi (se i costi lo permettono) a scherma medievale, imparare alcune cose che mi serviranno, e mettere nero su bianco alcune idee che mi ronzano in testa.

Mi piacerebbe davvero che nel vedere realizzate queste cose io mi possa sentire in parte a posto, mi auguro che sia così.

Altrimenti... non so davvero dove sbattere la testa.

Vedo la Vita come un lungo cammino, la Meta in fondo che ci aspetta, e noi angosciati non prestiamo attenzione al percorso, non ci godiamo il paesaggio, perchè abbiamo solo la Meta negli occhi. Vorrei potermi guardare intorno e ammirare la Bellezza che mi circonda, voltarmi indietro e vedere le tracce che ho lasciato.

Questo... il lato oscuro della vita.

Balder

Odi et Amo

10 cose che odio e 10 che amo...

Odi

1 - l'acquetta che si forma sul fondo del bicchiere degli spazzolini

2 - non trovare una cosa che sapevo benissimo essere lì fino a poco tempo prima

3 - i ritardi dei mezzi pubblici (fs in primis)

4 - la batteria del cellulare che molla proprio quando serve

5 - fermarmi a pensare alle mille e mille cose che mi aspettano a breve, sembrano quasi schiacciarmi

6 - non aver abbastanza tempo per fare tutto quello che vorrei fare

7 - certi atteggiamenti in certe persone

8 - i sentimenti negativi

9 - l'idea che la vita stia andando un po' a rotoli

10 - il mio atteggiamento un po' inerte di fronte alla Vita

et

Amo

1 - l'odore dei castagni in fiore

2 - il caldo del camino d'inverno

3 - il fresco di cantina d'estate

4 - l'odore del legno

5 - quando mi riesce un disegno

6 - i mille progetti che ho per questo autunno

7 - una buona birra al momento giusto

8 - le amicizie che vengono riscoperte ogni volta

9 - il mio fratellino

10 - la Vita, come dice Zel, un po' bastarda a volte, ma (e qui citazione) meravigliosa!

Balder

Ciao a tutti.

Voglio lasciare un post qui nel blog prima di iniziare questa nuova esperienza.

Cominciamo con il raccontare cosa andrò a fare per un mese e mezzo a Montecreto, vicino a Sestola, in provincia di Modena.

L'associazione dei comuni limitrofi a Sestola (compresa) ha messo su un iniziativa chiamata "Cimone in famiglia". Si traduce in interventi di animazione nei comuni partecipanti.

Quest'anno abbiamo vinto noi. Ci toccano due mesi di interventi in 9 comuni diversi. Una media di due interventi al giorno in due comuni diversi. La mia cooperativa incasserà circa 25.000 euro per questa cosa.. non male.

A me è toccato l'onere e l'onore di andare, dato che al lavoro siamo in pochi a conoscere davvero bene il Ludobus (il nostro mezzo di animazione), pertanto con una pacca sulla spalla il mio capo mi manda là, in un appartamento di 1/2 metro quadro da dividere con due persone, in un convento gestito da 5 pinguine nel nulla dell'appennino. Ovviamente internet non sanno neanche che cos'è.

Però.. (spero) il clima sarà più fresco.

Vivo al momento un dualismo. Da un lato sono carico, questo incarico fa bene al portafogli della cooperativa, mi farò un esperienza di "indipendenza" dalla famiglia, e proverò a stare un po' lontano da tutto e tutti.

Dall'altro mi dispiace andarmene. Ho diverse cose da fare qua e mollare tutto così mi sa di male. Va bene che ogni venerdì sarò a casa e che rivedrò il mio gruppo di amici con la stessa cadenza settimanale (ergo non cambierebbe quasi nulla) però... c'è quel qualcosa in più che mi cambia...

Se poi ci aggiungiamo le espressioni tristi dei miei bambini e degli educatori al centro estivo quando ho comunicato che non ci sarei stato per i prossimi due mesi e che quindi ci si rivede l'anno prossimo.... l'idea di partire è apparsa sempre meno allettante.

Ma sono esperienze da provare... sicuramente ne ricaverò qualcosa nel bene o nel male.

Anche se tra noi si sta parlando troppo ultimamente di trasferimenti e allontanamenti da casa.. eh no ragazzi! O si va via tutti assieme o non si fa nulla!

- - - - - - - - - - - - - - - - - -

Volevo dedicare uno spazio qui a Gid. Non ne ho parlato ancora qui nel blog, ho detto qualcosa nei topic ma qui nulla... e ora tutto quello che avevo in mente da scrivere non riesco a metterlo giù.

L'altra sera Hiade mi dice "io e te dobbiamo parlare di religione" probabilmente il discorso sarebbe caduto sulla morte di Claudio, sul fatto che sia giusto o meno che Dio abbia accolto così presto Claudio in cielo... Dio non toglie ma dà solamente. Per Claudio era giunto il momento, se ne è andato lasciandoci tanti doni, avvicinandoci come non mai. Egoisticamente sono contento di aver passato gli ultimi giorni con lui. A lui ho dedicato uno spazio della mia firma, a lui dedico la sua canzone almeno una volta al giorno quando accendo il pc.

Grazie Claudio, ci hai fatto un dono che, purtroppo, non saremo mai in grado di restituirti. Credo che l'unico modo per farti capire quanto lo apprezziamo sia viverlo pienamente.

Il giorno del tuo funerale, quando il sole mandava il suo raggio attraverso le nubi, io lì vedevo (con un tocco da sceneggiatore dei migliori film) te che illuminavi dall'alto la scena... per poi bagnarci quando ti abbiamo dato l'ultimo saluto.

Ora che Michael Turner è morto vi immagino voi due lassù che disegnate per i vostri fan.

Ho giocato la tua avventura di Esilio con i bambini del cre. Purtroppo ho dovuto accorciarla per mancanza di tempo ma si sono divertiti lo stesso.

E dopo i tuoi consigli al cungi ho intenzione di mettermi seriamente dietro al disegno, ho conosciuto una futura collega che è esperta di arte e disegno. Mi darà una mano a migliorarmi.

Sei stato l'impulso che mi mancava per iniziare.

Anche questo è un tuo dono.

Sei e sarai sempre il migliore. Ci mancherà il tuo chiacchiericcio continuo ai raduni.

Bene. Dopo il doveroso omaggio a Claudio mi ritiro. Domani mattina si parte, ci vediamo tra una settimana, epurate i bimbiminkia, vivete felici e vi auguro tante buone cose.

A presto,

Michele o il baldo e calvo Balder.

Balder

Ed eccoci di nuovo qua.

Nell'ultima settimana ho avuto modo di staccare tre giorni dal lavoro e dalla vita qui a Faenza.

Ci volevano.

In occasione del matrimonio di un parente siamo partiti con tutta la famiglia alla volta di Sefro, minuscolo paesino nelle montagne marchigiane, terra d'origine della mia famiglia (da parte di padre), e luogo in cui ho passato parte della mia infanzia, in cui ho vissuto diverse esperienze, insomma lì ci ho lasciato una parte del mio cuore.

Il matrimonio è stato lungo, molto. Ritrovo ore 9 a casa dello sposo per un rinfresco pre nozze, poi ore 11 matrimonio in una piccola chiesetta in pietra situata sulle mura della città vicino con un sagrato molto medievale. Come location meritava davvero.

E poi il pranzo. Dalle 14 fino alle 20 (e oltre per chi è rimasto). Cibo ottimo, porzioni giuste, un buffet di antipasti meraviglioso.. con pesce, tanto pesce..

Le emozioni tante, i sorrisi degli sposi dicevano tutto.

Sono stati tre giorni davvero belli.

Il lato B della festa.:lol:

La gogliardia là è terribile. Tradizione vuole che si imbratti le strade del paese con scritte di augurio o sfottò (più sfottò che auguri). Dalla porta d'ingresso della casa dello sposo parte subito un bivio che porta alla Condanna o alla Salvezza, alla macchia. Davanti alla chiesa del paese "Scopare è lecito, r'cacciarlu è mejo" eccetera. I ceci messi sotto al cuscino degli sposi quando si devono inginocchiare in chiesa, e il libretto del matrimonio con foto porno e formule sbagliate. E ovviamente durante il pranzo nuziale la proiezione di foto della festa di addio al celibato e nubilato.:lol::lol:

E poi i retroscena che non si sanno subito, come il patacca che svuota un estintore nel garage del fratello dello sposo (il perchè non si sa).

E il tocco di classe... il cannone che sparava riso (soffiato) e coriandoli sugli sposi.:lol:

Il paese è cambiato, hanno rimesso a nuovo le strade dando un aspetto più storico, mi piace, sono sempre più convinto di voler passare la mia vecchiaia lì.

CUNGIIIIII

Dopo la riunione soci e Stomaci Roboanti X il prossimo evento DL è il tanto agognato CUNGI.

Spendiamo due parole per l'evento di aprile.

Sono queste cose che mi fanno amare la DL e mi fanno programmare le ferie in base al calendario raduni.

Ogni pranzo o cena che sia, sono momenti magici, tanti i discorsi, le chiacchere... Grazie Ragazzi Davvero!!

E ora Cungi! Tre giorni con voi!! Se Hiade si eccita pensando a "Ci vediamo domani" chissà cosa farà pensando a tre giorni!!

A presto ragazzi!!

Balder

Ciao. Ho aspettato a postare qui perchè volevo raccontarvi di ieri sera.

Siamo ritornati al santuario del maiale e del vino su nei monti romagnoli per festeggiare degnamente la mia laurea e quella dell'Angus.

Che dire... vino buono (e stavolta senza fondo), carne buona (credo, non ricordo il sapore), affettato spesso un mignolo (!!!) e la compagnia degli amici!

Una serata da ricordare: credo di aver caricato su di peso Feuris e che ci sia stato un estremo momento di intimità tra noi :lol::lol: (ecco ora mi picchierà), la ghiaia tiratami addosso da qualcuno, le benedizioni di acqua e vino, e le tante bevute fatte, l'indifferenza agghiacciante di Pinè che ha superato i miei DV eclissandomi, il bivio infido che ci fa arrivare in ritardo, le cavallette, più maiale e più vino, ma soprattutto più maiale, il sasso inutile quanto la mia laurea che fa bella figura nel mio ingresso, il ritorno a casa fatto nell'estremo stato di incoscienza e le corse sui carrelli della spesa trainati dall'auto, i prodotti per i capelli che non ho, le tre spade da samurai che fanno la loro degna figura in camera mia (ma cos'è... a ogni laurea regaliamo spade??), l'amnesia che ho ora di certi momenti a cena... E IL SACRO CUNGI CINGHIALE CHE DALL'ALTO OSSERVAVA E GIUDICAVA.

LOOL come non dimenticare (io l'ho fatto) la gente che accusava il vino e noi, invincibili, implacabili un po' come i guerrieri del metallo.

Belli e apprezzati i regali, che oggi, sotto una luce diversa (da meno sbronzo) ho saputo apprezzarli meglio.

Beh ringrazio tutti quelli che erano su e spero abbiate passato una bella serata come l'ho passata io.

Mi fate venire voglia di laurearmi di nuovo...

Grazie ragazzi (e ragazze)!!;-)

Balder

Ciao a tutti.

Ho aspettato a postare nel blog perchè volevo parlarvi di ieri.

Finalmente ieri, 12 marzo, mi sono laureato.

Tre anni di università e ho finito in pari.

La settimana precedente l'ho passata ripassando in continuazione la tesi e cercando di entrare nella mentalità giusta.

La sera prima l'ho passata chattando con alcuni amici e ascoltando in loop "Live to win" che mi ha caricato oltre ogni modo!!

Il 12 mi sono alzato alle 5 (aaargh) per essere alle 8 in facoltà. Quando mi sono vestito sembravo Lex Luthor: pelata d'ordinanza, giacca blu, camicia bianca, jeans chiari e scarpe doppia fibbia nere.

Ho atteso fino alle 11.00 prima di entrare. Sono venuti i parenti e i compagni di corso e ho trascorso una mattina tranquilla. Quando sono entrato in 15 minuti scarsi ho discusso la tesi e subito dopo c'è stato il proclama: Dottore in Scienze della Formazione, Corso di Laurea in Educatore Sociale con un punteggio di 102 su 110.

Che gran momento. I parenti commossi, gli amici contenti, il mio capo orgoglioso, mio padre veramente contento.

Dopo le foto di rito ho fatto un rinfresco tranquillo e i compagni di corso mi hanno organizzato la festa dopo pranzo.

E' stata una gran bella giornata. Come mi aspettavo. A breve posterò alcune foto.

Alla sera, stanco e stremato sono andato a festeggiare con il primo gruppo di amici. Si prospettano due settimane di festeggiamenti.

Quello che mi ha fatto più piacere finora sono state le lacrime di commozione nei miei genitori e nonni. E l'avere al mio fianco una persona in particolare, una a cui voglio davvero bene. Se non fosse venuta ieri non sarebbe stata la stessa cosa.

Ho inserito DL nei ringraziamenti. Perchè è la prima volta che vivo una community così intensamente. Anche se è da poco che sono tornato attivo come utente mi sento bene qui, e per questo meritate di figurare nei ringraziamenti, perchè se mi trovo bene è per merito vostro.

Bene. Direi che è tutto.

Grazie a tutti e a presto!!

PS: a Stomaci Roboanti X vediamo di farci scappare una bevuta alla laurea eh?

Balder

Come ogni anno mi faccio dei buoni propositi allo scoccare della mezzanotte del primo gennaio.

Quest'anno ero partito con un po' di anticipo a farmeli nella speranza di mantenerli almeno per qualche mese.

Con mia somma gioia si stanno realizzando in parte, e questo non può che fare bene al mio animo che finalmente (assieme al mio Ego) si sente realizzato.

I buoni propositi sono:

- Laurearmi (cosa che accadrà tra pochissimo)

- Farmi assumere nella cooperativa in pianta stabile (cosa che è successa 18 giorni fa, e che spero continui e si sviluppi)

- Realizzare il sogno comune di me, zel, pad e gad (questa richiede più tempo ma direi che ci siamo)

- Perdere chili e arrivare ad un peso decente (questa l'ho programmata a lungo termine, un anno, quindi conto di perdere molto peso)

Quest'ultima è quella che ovviamente mi costa di più ma che mi da molte soddisfazioni!

La dieta combizzata con l'allenamento costante (grazie Zel per avermi dato la spinta finale per decidermi) sta dando i suoi frutti - 3kg in 3 settimane. Un costante e lento calo di peso che fa solo bene.

Temevo che la montagna mi avesse fatto guadagnare peso invece è andata bene.

L'operazione MareBello continua con successo!

Ho avuto la fortuna di farla coincidere sia con la Quaresima che con la scoperta della mia intolleranza al lattosio che mi toglie buona parte dei dolci e formaggi e altre pietanze che non sono comprese nella dieta. Non tutto il male vien per nuocere.

Direi quindi che a meno di due mesi dall'inizio 2008 ho realizzato due propositi su quattro. Non male... non male!

Balder

Ciao. Dopo una settimana di pausa ritorno a scrivere nel blog e soprattutto nel forum.

In questa settimana sono stato in vacanza con la famiglia nella Val di Fiemme. Ero partito con un bel carico di pregiudizi e poca voglia di passare una settimana a stretto contatto con i famigliari.

Per certe cose mi devo ricredere.

Innanzitutto lo sci. Da un po' di tempo a questa parte stavo abbandonando lo sci poichè sciare con mio padre e mio fratello (il mezzano) vuol dire (di solito) avere qualcuno che ti pressa dietro e non ti lascia godere la montagna. Difatti i primi giorni li ho passati passeggiando per le salite da un rifugio all'altro, cosa che mi fa bene alle gambe e al fiato, poi negli ultimi giorni ho preso gli sci e... è andata bene, i miei non mi pressavano e mi sono goduto il nuovo stile affinato.

I parenti. Grazie a Dio non ci sono stati scontri eccessivi, dormendo in due stanze diverse ho avuto modo di stare di più con i miei nonni (unico motivo che mi ha spinto ad andare) e ad avere un rapporto più sereno con i miei, addirittura ho riso e scherzato con mio fratello (ok ok... eravamo praticamente gli unici della nostra età in hotel).

Le attività. Oltre alle scarpinate e allo sci mi sono dedicato alla presentazione della tesi (ancora da ultimare) e alla lettura (Eymerich!!), alla fine soddisfacente!

L'hotel. Un incubo! Cibo scadente, cortesia zero, camere caldissime, cameriere che si prendono troppa confidenza (manco fossero belle), mi scassano perchè non ho detto che seguivo una dieta, gli do la dieta così sanno come regolarsi e non la rispettano, quando mi lamento dicono: "ma non l'abbiamo mica letta" e oggi alla partenza mi danno una sporta con gli yogurt comprati apposta per me che erano rimasti. Unici aspetti positivi dell'hotel: il Wellness con il bagno turco e l'idromassaggio...aaaah.., la birra un'ottima Weiss che non si rifiuta mai.

Insomma una vacanza con alti e bassi. Probabilmente il prossimo anno dovrò fare i conti seriamente con le ferie e quindi salterò, così da sfruttare bene i giorni (ovvero: DL e fiere!!!).

Spero di non aver guastato nè la dieta nè il programma di allenamento, però ho rimediato una bella abbronzatura!:cool:

PS: sono entrato in una mega pasticceria e non sentito il benchè minimo segno di tentazione!!! mooooooooooo l'immunità dai dolci!!!!

Ciao a tutti!!

Balder

Stasera serata di lodi e ringraziamenti al dio suino protettore della Romagna e del sacro nettare frutto della gloriosa vite.

In concomitanza del compleanno di uno di noi si va tutti da "Pinè", un circolo situato alle pendici dei monti appenninici attorno a Faenza. Arrivati lì leggermente in ritardo e con notevoli problemi di parcheggio ci infiliamo in tavoli messi lì come capitano.

Piatto del giorno, per 365 giorni, maiale in tutte le forme. Mi aspettavo di più, ma abbiamo mangiato di gusto e il giusto. Bevuto a sufficienza da non riuscire a stare più dritti da soli, e sufficientemente allegri per importunare senza troppi sensi di colpa le donne presenti al tavolo. Una buona idea del festeggiato quella di vestirci tutti in tuta da lavoro. Abbiamo fatto la nostra degna figura. Peccato essere andato via prima ma domani, o meglio oggi vista l'ora, mi aspetta un viaggio fino alle Alpi con la famiglia.

Insomma.. una buona serata per salutare i miei amici più cari e per divertirmi come non facevo da molto tempo.

Grazie a chi era presente.

Per tutti quelli di DL, a presto!

Balder

Che giornata sgaffa... oggi dovevo andare a lavorare con la mia cooperativa a reggio emilia ma causa pioggia è saltato tutto... quindi mi sono ritrovato la giornata libera. Bene perchè cosi mi riposavo e mi davo alla nullafacenzia, Male perchè se ne vanno i soldi. E oggi mi è toccato lo shopping (aaaah se odio lo shopping) per comprare le scarpe da allegare all'abito per la laurea. E io che speravo in un pomeriggio di boardgame...

E ieri il ristorante faentino che usiamo di solito per le feste di compleanno ha toccato il fondo. A parte il fatto che ogni festa di compleanno si trasforma in bolgia tra urla, canti e alcool che scorre a fiumi, sarà che eravamo in tanti, sarà quello che volete... ho atteso 1.30h per un piatto scarno di pasta (almeno era buona), dopo che ho esternato il mio disappunto al cameriere ho ricevuto una caraffa di birra offerta dalla casa (credo che ci hanno sputato dentro). E tanto per fare il bastian contrario invece di andare nella disco in cui tutti vanno perchè è IN, doposerata boardgame con alcuni amici che non vedevo da tanto e che pian piano iniziano ad apprezzare quei giochi in scatola tanto snobbati prima.

Balder

Un nuovo inizio?

Ciao a tutti.

Oggi primo febbraio 2008 è una data da segnare sul calendario.

Finalmente da oggi sono dipendente della mia cooperativa sociale. Dopo 4 anni di gavetta e semi sfruttamento ho finalmente firmato il contratto e ho versato le mie prime quote sociali.

Ma non lo voglio considerare un punto di arrivo. Non voglio adagiarmi ora. Questa deve essere un occasione per lanciarmi in nuovi progetti lavorativi e non.

Un altro avvenimento importante è che finalmente ho finito la tesi e lunedi la consegnerò in segreteria. Due anni di lavoro giunti a termine. E' stata una soddisfazione enorme stringere tra le mani la tesi rilegata, ma maggiore è stata quando l'ho data a mio padre, che ha sorriso di fronte al lavoro compiuto.

Ah Mio padre, che si è sempre dimostrato contrario alle mie scelte professionali e universitarie, stavolta ha (credo e spero) provato un moto di orgoglio, dopotutto sono il primo in famiglia che si laurea... anche se non in quello che avrebbe scelto lui. Credo che non capirà mai, o meglio che non accetterà mai che abbia fatto scelte diverse.

D'altra parte la vita è la mia. So di aver scelto un lavoro a rischio, che non mi darà un benessere economico, ma per ora rispondo (con una certa arroganza e spocchia giovanile) ma chi se ne frega!! Al momento ho trovato un lavoro che mi piace, se vengo pagato poco pazienza, tiro la cinghia per un po'. E da questo lavoro potrò finalmente mantenermi l'auto e iniziare a pagare a mio padre le rate.

Direi che per ora basta così... :-D

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0